''Caso Corrado Melone'', Grando: «Chiesto un incontro al Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale»

LADISPOLI – “Vogliamo che il centro di via Begnac sia a disposizioni dei ragazzi di tutte le scuole di Ladispoli e di tutte le associazioni che nella nostra città praticano attività culturali, musicali e teatrali”.
Con queste parole il sindaco di Ladispoli, Alessandro Grando, è intervenuto sulla decisione dell’Amministrazione comunale di predisporre, per gli alunni della Corrado Melone che fino allo scorso anno scolastico consumavano i pasti nella struttura Polifunzionale, un nuovo locale mensa nel plesso Fumaroli.
“Questa mattina – ha proseguito Grando – insieme alla Asl abbiamo effettuato un sopralluogo nella nuova mensa e gli ispettori non hanno trovato nulla da eccepire sull'idoneità dei locali che devono ospitare il servizio di refezione scolastica, idoneità che era già stata garantita dagli uffici comunali competenti.Inoltre, non corrisponde al vero che la società CIR abbia affermato che i nuovi locali non fossero idonei, notizia che era stata data ai genitori dal Prof. Agresti in una delle sue email informative. Poiché vogliamo che le famiglie abbiano la massima certezza che i proprio figli frequentino locali a norma, abbiamo chiesto espressamente alla Asl, anche se non dovuto per legge, un parere scritto che certifichi l'idoneità dei locali e anche il numero di alunni che possono essere ospitati. In attesa di ciò, a partire da domani e fino alla completa definizione della vicenda, i ragazzi della Corrado Melone potranno consumare i pasti all’interno del Polifunzionale che, ribadisco, in futuro dovrà essere un luogo a disposizione di tutta la popolazione studentesca e di tutte le associazioni di Ladispoli. Non è oggettivamente possibile garantire la convivenza delle attività culturali con quella di refezione scolastica. Già in passato si sono verificati problemi e, sempre poiché abbiamo a cuore la salute dei ragazzi che frequentano le nostre scuole, abbiamo preso la decisione di dividere i due settori. Non saranno le urla e le invettive di una rumorosa minoranza di genitori, aizzati ad arte contro il Comune dalla Dirigenza e da alcuni insegnanti politicizzati della Melone, a fermare l’impegno dell’Amministrazione comunale per le scuole di Ladispoli".
Il primo cittadino bacchetta poi il dirigente scolastico sulla "guerra" a suon di comunicati nei confronti dell'assessore alla Pubblica Istruzione Lucia Cordeschi e all'amministrazione comunale, definendoli "vergognosi". 
"Questo è il ringraziamento per aver lavorato una estate intera per esaudire le richieste di aule aggiuntive della Melone. Richiesta che è stata prontamente accolta nonostante la Corrado Melone fosse stata già diffidata a non accettare iscrizioni oltre il limite di capienza delle aule che ha in dotazione. La Dirigenza delle Melone ritiene però di non dover rispettare tali limitazioni e di avere il diritto/dovere di aumentare all'infinito il numero di iscritti, senza considerare le ripercussioni di questo comportamento. A Ladispoli ci sono altri 3 Istituti comprensivi, con nessuno di questi ci sono i problemi di alcun tipo e ogni questione viene affrontata con il massimo rispetto da ambo le parti. Lo scorso anno l'Istituto Ladispoli 3 ha dovuto far fronte alla mancanza del plesso di via Rapallo e a metà di quello di via del Ghirlandaio e quest'anno ancora a quello di Via Rapallo, eppure non c'è traccia di tutto il polverone alzato in questi giorni dalla dirigenza della Melone. La salute e la sicurezza dei ragazzi è sempre stata e continuerà ad essere una priorità della mia amministrazione. Lo abbiamo dimostrato con i fatti, intervenendo in tempi record lo scorso anno sul plesso di via del Ghirlandaio e recuperando un finanziamento di mezzo milione di euro per la ristrutturazione della scuola di via Rapallo che stava per essere perso a causa del disinteresse chi ci ha preceduto. Inoltre, questa estate sono stati eseguiti lavori di manutenzione, controlli sugli impianti elettrici e sulle dotazioni antincendio di tutti gli Istituti per oltre 100.000 euro di investimenti.   E qualcuno vorrebbe farci passare come persone che non hanno a cuore la sicurezza dei bambini? Non scherziamo, non ci sto! Stiamo facendo i miracoli senza soldi a disposizione, chiedendo alle ditte di fare lavori quasi a prezzo di costo per il bene dei ragazzi. A loro e a tutti gli uffici comunali va il mio personale ringraziamento e quello di tutta l'amministrazione. Chi invece porta la politica all'interno delle scuole non merita nulla. Ho già chiesto un incontro con al Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale perché questa volta non intendo soprassedere su quanto accaduto. Pretendo il rispetto che si deve all'Istituzione che ho l'onore di rappresentare e non intendo minimamente assecondare i comportamenti riprovevoli che si sono verificati in queste settimane. Le famiglie degli alunni stiano tranquille, l'amministrazione comunale continuerà a fare tutto il possibile per garantire a tutti ragazzi di Ladispoli la massima sicurezza e tranquillità”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pascucci: «Giù le mani dagli Enti locali»

di TONI MORETTI

CERVETERI – Lunedì scorso, Italia in comune,ha tenuto una conferenza stampa nella sala stampa di Montecitorio lanciando di fatto una sfida al governo Legastellato sul blocco dei fondi destinati al bando periferie. Quel partito dei sindaci nato ufficialmente lo scorso tre dicembre come rete di amministratori locali ma al quale si è lavorato già da tempo, quando l’iniziativa e l’intuizione era ancora esclusiva del sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci che con eventi e un duro lavoro di promozione è riuscito ad affermare e a far crescere l’idea sulla scena della politica nazionale fino a farne oggi un partito del quale lui è il coordinatore nazionale, il cui presidente è il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ed il vice presidente Damiano Coletta sindaco di latina.  Tante sono state le adesioni a questo nuovo partito, di sindaci e di amministratori d’Italia nonché di cittadini e associazioni civiche. A questa prima prima conferenza stampa del Partito a Montecitorio hanno partecipato i massimi dirigenti del movimento.  Federico Pizzarotti, Alessio Pascucci,  Damiano Coletta, e i deputati Alessandro Fusacchia, Segretario di Movimenta e Serse Soverini di Area Civica che a sostegno della loro battaglia, hanno presentato l’emendamento per sbloccare i fondi del bando periferie, fermato al senato per volontà della maggioranza.
Il taglio dei fondi al bando periferie consiste nello stralcio di tante opere con un grande valore dal punto di vista sociale: piazze, parchi, marciapiedi ma anche biblioteche e altri luoghi di rilevante interesse culturale. Per la prima volta nella storia di questo Paese si fa un investimento straordinario per intervenire nelle periferie e poi, con un tentativo furtivo e maldestro, il Governo propone un emendamento che taglia 1 miliardo e 600 milioni di euro destinati a interventi nei luoghi del degrado economico e sociale, in quartieri che sono stati costruiti negli anni per dare una risposta all’emergenza abitativa in cui però non sono stati realizzati né i servizi né gli spazi per la socializzazione e lo sviluppo culturale.
Per Pizzarotti «scippare più di un miliardo di euro alle periferie d’Italia vuol dire privare gli italiani di nuove piazze, nuove biblioteche, nuovi centri di aggregazione o di cultura che avrebbero rilanciato le zone grigie e povere delle città. Gli italiani ci chiedono da anni di non dimenticare le periferie, perché è proprio in quelle zone che aumenta il malcontento sociale.  Il disegno politico di questo Governo sembra chiaro: togliere qualità alle città e agli italiani per avere fondi freschi da utilizzare per strampalate promesse elettorali, flat tax e reddito di cittadinanza».
Alessio Pascucci, coordinatore nazionale di Italia in Comune, chiama all’azione i sindaci leghisti e grillini: «ogni sindaco, al di là della vicinanza politica o meno a questo Governo, ha il dovere di tutelare le comunità e i territori. Mi appello quindi in particolar modo a chi ha rappresentanti eletti in questa maggioranza  affinché  spingano per fermare l’ennesima scure sugli Enti locali ai quali negli ultimi dieci anni sono stati sottratti otto miliardi di fondi. Non possiamo più essere il bancomat dei governi».
Per Damiano Coletta, sindaco di Latina, «sarebbe grave colpire indiscriminatamente le città privandole di opere pubbliche che hanno un valore inestimabile per la crescita culturale e per l’aggregazione sociale delle comunità. Che credibilità può avere uno Stato che prima firma accordi e poi li cancella a sua completa discrezione?».
Di questa iniziativa sono stati informati con una lettera, tutti i sindaci d’Italia.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, nominata la commissione di liquidazione

SANTA MARINELLA – E’ stata nominata ieri mattina la Commissione straordinaria di liquidazione che verificherà tutti gli atti amministrativi relativi all’equilibrio di bilancio e ai debiti lasciati dalla precedente amministrazione. Il Comune di Santa Marinella ,infatti, ha ricevuto il decreto del Presidente della Repubblica Mattarella, con i tre nominativi incaricati per l’amministrazione della gestione e l’indebitamento pregresso, nonché per l’adozione di tutti i provvedimenti per l’estinzione dei debiti dell’Ente, così come recita lo stesso decreto. Una buona notizia, contrariamente a quanto si possa pensare, poiché la nuova amministrazione si trova nella reale possibilità di presentare alla commissione una proposta di bilancio riequilibrato per l’anno 2018. «In soli due mesi – spiega il sindaco Tidei – siamo riusciti a recuperare oltre 2.700mila euro, frutto di lavoro incessante di questa Giunta e di un gruppo di esperti che, a titolo gratuito, hanno lavorato notte e giorno per riuscire a conseguire un risultato che né la precedente amministrazione né il Commissario Straordinario erano riusciti ad ottenere. Mi auguro che la commissione possa esaminare quanto prima la nostra proposta per avere, nel caso di esito positivo, la possibilità di approvare il bilancio in consiglio comunale ed assumere immediatamente impegni di spesa per l’annualità 2018». «Si traccia una linea – conclude il sindaco – si apre una fase nuova nell’interesse esclusivo di Santa Marinella e dei suoi cittadini. Credo di aver iniziato a mantenere la promessa fatta in campagna elettorale quando ho lanciato l’hastag #losofare». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Trofeo per il cantante Damiano Borgi

SANTA MARINELLA – Giornata indimenticabile per l’artista santamarinellese Damiano Borgi, che ottiene un eccellente risultato nel Festival Internazionale Rumeno Cerbur De Aur 2018 portando a casa un trofeo importante. «È stata una esperienza grandiosa per me – ha dichiarato il cantante tirrenico – ho vissuto dei momenti unici, cantato su un palco meraviglioso. E ciliegina sulla torta è che mi sono portato a casa un trofeo. Sono veramente orgoglioso di aver rappresentato l’Italia in questo grande Festival Internazionale”. A Santa Marinella lo hanno visto tutti sul canale rumeno di Sky. Il curriculum del giovane è di primo piano. Nel marzo del 2007 viene scelto per far parte, con il ruolo di Benvolio, del cast dell’opera popolare Giulietta e Romeo di Riccardo Cocciante e Pasquale Panella, con il quale ebbe il suo debutto all’ Arena di Verona. Da lì partì una tourneè nazionale della durata di un anno, toccando molti dei più importanti teatri italiani. Nello stesso anno approfondisce lo studio del canto con l’insegnante Gabriella Scalise, (insegnante di canto di “Amici”) studiando il metodo Voice Craft. Dal luglio al settembre del 2008 ha lavorato nel musical Hollywood dreams, con la regia di Federico Bellone, musiche di Simone Manfredini e coreografie di Fabrizio Angelini nel teatro del parco di Gardaland. Il 2 Luglio del 2009 si esibisce come cantante solista nell’evento Cocciante canta Cocciante, evento tenuto all’Arena di Verona e fu trasmesso in diretta su Rai 2. Nel 2014 interpreta il ruolo di Freddie Trumper nel musical Chess nel riadattamento italiano di Franco Travaglio. Dal 2015 studia canto lirico presso l’istituto Giulio Briccialdi di Terni. Nello stesso anno diviene il frontman della band romana Alternative/Prog metal Stage of reality esibendosi nel territorio nazionale e all’estero. La band è fondata dal chitarrista Andrea Neri, già chitarrista di Blaze Bayley (Iron Maiden).

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gli Heroes di Santa Marinella in un torneo a 12 squadre

Importante appuntamento di softair domani mattina, con la squadra degli Heroes di Santa Marinella che saranno impegnati in un torneo dagli alti contenuti tecnici. 
I tirrenici tornano più carichi che mai, insieme al Club TDL Softair, e hanno organizzato un grandioso evento scenografico che si terrà da questa mattina alle 8 all’Efisium Campus, dove ospiteranno 12 club di tutto il Lazio con un centinaio di atleti interessati.
Il presidente del club locale Tiziano Lenti e la sua vice Monica Fulgenzi, insieme al presidente della TDL Morrison, hanno lavorato accuratamente e nei minimi particolari questo torneo. 
La gara prenderà il via a partire dalle otto e continuerà fino alle 14, alla fine della manifestazione tutti sul palio per le premiazioni.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fattori: derby e spettro della chiusura

Per la seconda giornata del girone di andata del campionato di Promozione, il turno prevede i due derby tra il Santa Marinella e la Csl e tra il Corneto Tarquinia e il Montefiscone. 
Dopo l’esordio positivo in casa della Vigor Acquapendente, culminato in un due a zero con le firme di Ruggiero e Gallo, la Cpc2005 diretta da Paolo Caputo attende stamani il Bomarzo. Al Tamagnini, alle 11, andrà in scena la prima gara tra le mura amiche, esordio assoluto per la compagine portuale, nel fortino di Campo dell’Oro. Avversario è l’ostico Bomarzo reduce, all’esordio, dal pareggio casalingo con il Pian due Torri. La rifinitura di venerdì ha dato le definitive indicazioni per i venti da portare in lista gara, con l’unica assenza certa di Lanari che è fermo da tempo per un problema alla caviglia.
Derby intenso, quello di stamani al Comunale di Civitavecchia tra il Santa Marinella e la Csl Soccer. Una gara che regalerà sicuramente emozioni forti con un grande gioco fin dai primi minuti. Da una parte ci sono i ragazzi di mister Fracassa, reduci dalla sconfitta di mercoledì per 1-0 coi Pescatori Ostia nel primo turno preliminare di Coppa Italia, che cercheranno a tutti i costi il riscatto, in particolar modo per ottenere i primi tre punti stagionali dopo aver impattato 1 a 1 all’ultimo secondo all’esordio con il Città di Cerveteri. Una rosa che, nonostante tutto, piace e convince i tanti tifosi e i vertici dirigenziali che sperano nella vittoria. «Sono molto fiducioso – spiega a tal proposito il tecnico Daniele Fracassa – per la gara che andremo a giocare, stiamo bene e vogliamo dimostrarlo sul campo». 
«Rispettiamo il Santa Marinella – dice il ds D’Aponte – che ha delle ottime individualità sia in campo che fuori, basti pensare a Bonaventura, Iacobucci e Stenbock, oltre al preparatissimo mister Stuccilli. Noi, però, andremo al Fattori per prenderci i tre punti, sappiamo che sarà un derby combattuto, ma allo stesso tempo leale ed onesto». 
Dall’altra sponda, invece, c’è il Santa Marinella, che dopo l’amara sconfitta con l’Atletico Ladispoli, vuole a tutti i costi vincere. Privi di Carra, Sanfilippo, Famà e Iacobucci, i padroni di casa puntano a portare via i tre punti. «Ovviamente l’obiettivo è quello di riscattare la sconfitta di domenica – dice Paolo Di Martino – non siamo contenti della gara giocata con l’Atletico Ladispoli e quindi dovremo cambiare atteggiamento. E’un derby molto importante, loro stanno bene sulle gambe. Mentre noi abbiamo problemi di conoscenza visto che ci sono undici giocatori nuovi. La nostra squadra deve migliorare fisicamente e tecnicamente, sono certo che con questa rosa possiamo fare bene. Starò in tribuna perché posso vedere meglio gli errori che facciamo». 
Turno esterno per la Corneto Tarquinia che alle 11 sarà di scena sul campo del Montefiascone. Mister Del Canuto dovrà rinunciare a Varchetta mentre gli altri sono a disposizione. 
«Domenica scorsa abbiamo ottenuto una vittoria importante – dice il tecnico – e direi anche meritata seppur faticosa. Andare a Montefiascone è sempre difficile. Loro sono molto ringiovaniti, conosco bene l’ambiente perché li ho allenato per quattro anni. Hanno un gruppo molto solido. Noli abbiamo fatto un’ottima squadra, vogliamo divertirci e fare un bel campionato, poi tireremo le somme». 
Gara esterna per l’Atletico Ladispoli che questa mattina affronta l’Urbetevere. Assenti Giustini, Screponi, Pulcini e Rago, i ragazzi di Neto puntano al secondo successo consecutivo. 
«La nostra linea quest’anno è quella di portare avanti i giovani – spiega il tecnico – non è facile ma dobbiamo provarci. Abbiamo dei ragazzi validi e puntiamo su di loro per un progetto di tre anni. Un progetto nato già lo scorso anno con Centanni e che quest’anno porto avanti io. Purtroppo la retrocessione ha lasciato il segno, la società inizialmente non voleva partecipare al campionato e invece abbiamo deciso di seguire il progetto giovani e fare una squadra di tutti under presi dalla juniores, insieme a giovani arrivati da altre squadre limitrofe. I presupposti ci stanno. Oggi ci troveremo di fronte dei neo promossi». 
Dopo la bella prova di domenica scorsa a Tarquinia in cui la squadra collinare meritava almeno un punto, alle 15.30 il Tolfa attende allo Scoponi l’Acquapendente, reduce dalla sconfitta casalinga con la forte Cpc. Contro l’ostica squadra viterbese la giovane compagine biancorossa (domenica scorsa in alcuni frangenti ha giocato con ben 7 under in campo) è attesa da una partita dura e complicata da lottare su ogni palla secondo lo spirito tolfetano. Per questa gara mister Sperduti ha convocato tutti. Rientrano Mecucci e l’infortunato Capolonghi, ancora assente Galli (che ritornerà tra due settimane); fuori invece Mojoli.
«lo abbiamo perso fino a gennaio – spiega il team manager Salcatore Incorvaia – perché in partenza per l’Erasmus». 
«Siamo di nuovo alle prese con un’altra partita difficile contro una squadra di tutto rispetto che ha costruito una rosa per ritornare in Eccellenza, non a caso l’Acquapendente é nominata insieme alla Cpc e al Corneto tra le favorite alla vittoria del campionato – spiega patron Giorgio Franchi – noi siamo molto fiduciosi, i ragazzi hanno lavorato sodo e bene durature la settimana, le motivazioni ci stanno tutte e il gruppo sembra essersi riformato come ai vecchi tempi e quindi mi aspetto domani una partita ad alti livelli domani. Inoltre è la prima giornata di campionato che giochiamo allo Scoponi e ciò avrà pure una sua influenza. Infine stanno crescendo molto i giovani a cui mister Sperduti da molta fiducia. Sono certo che domani faremo la partita». 
«Abbiamo affrontato il Tarquinia domenica scorsa – afferma mister Sperduti – ma ci ha detto male. Nonostante le assenze avremmo potuto portare a casa un pareggio. Recupero per oggi Mecucci e Capolonghi, mentre resteranno fuori Galli e Moioli. Noi siamo abbastanza equilibrati perché oltre ad aver riconfermato la vecchia guardia, ho inserito buoni giovani fuori quota, tutti prodotti del posto. Vogliamo fare una stagione positiva, se poi ci troviamo lassù, punteremo al miglior posto possibile». 
Partita interna per il Città di Cerveteri che stamani al Galli affronterà la Roma Academy. Un incontro molto interessante, soprattutto dopo quello che hanno fatto vedere gli etruschi nella sfida con la Csl che sono riusciti a pareggiare in pieno recupero.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scontro frontale sulla Braccianese Claudia: auto distrutte, illesi i due conducenti

ALLUMIERE – Scontro frontale sulla Braccianese Claudia tra due auto: illesi i due conducenti.

Questa mattina intorno alle 7.30/8.00 sulla strada provinciale Braccianese Claudia, in località "Pontoni" – Allumiere, per cause ancora da accertare, si è verificato uno scontro frontale tra due autovetture: una Opel Agila (conducente sconosciuto) e una Mercedes classe A di proprietà di una persona di nazionalità rumena residente a Tolfa.

Prontamente sul posto i vigili urbani di Allumiere coordinati da Marco Canestrari e i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Civitavecchia. È stato necessario l'intervento di 2 ambulanze della Croce Rossa Italiana che hanno trasportato i due autisti presso il pronto soccorso dell'ospedale San Paolo di Civitavecchia dove i due uomini sono stati sottoposti ad accertamenti medici.

Gravemente danneggiate le due auto. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Civitavecchia hanno proceduto coi rilievi del caso, mentre il personale della polizia locale di Allumiere e della Città Metropolitana di Roma Capitale ha lavorato per il servizio di viabilità e messa in sicurezza della strada. Il traffico è rimasto bloccato in entrambe le direzioni per circa 2 ore.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Civitavecchia: è lotta all'evasione fiscale

CIVITAVECCHIA – Continua la lotta all'evasione fiscale dell'amministrazione comunale di Civitavecchia. Tra fine agosto ed inizio settembre sono stati inviati una serie di atti per il recupero degli omessi versamenti di Tares (fino al 2013) e Tari (dal 2014 in poi). Sono inoltre in corso di notifica gli avvisi di accertamento relativi a Tari, Tasi e Imu per coloro che non hanno dichiarato alcunchè, ossia gli evasori totali.

"Negli anni passati il meccanismo delle entrate del Comune di Civitavecchia non è stato impeccabile come avrebbe dovuto – afferma l'assessore al Bilancio Florinda Tuoro – e quindi il mio assessorato ha lavorato su più fasi. Nei primi anni si è fatto un'importante opera di accertamento soprattutto sulle banche dati, per incrociare gli elementi a disposizione e poter effettuare un controllo più efficace. Abbiamo inoltre sanato il passato, per esempio inviando le bollette dell'acqua che consapevolmente non erano state inviate per anni causando un grave squilibrio economico. In questa fase stiamo invece intensificando la lotta all'evasione, grazie al lavoro sopra descritto: ad oggi sono stati notificati avvisi di accertamento Imu per un totale di circa 3 milioni di euro per gli evasori totali dell'Imu, ed altri 2 milioni sono in corso di notifica".

Per quanto riguarda la Tari il Comune sta recuperando gli omessi versamenti degli anni dal 2013 al 2016 che ammontano a circa 15 milioni. "Una cifra importante, causata sia dal contesto storico difficile in cui versa l'economia italiana ma anche – ha aggiunto Tuoro – dalla troppo alta percentuale di utenti che, se non si arriva al sollecito e all'accertamento, non paga in maniera spontanea il dovuto. L'intensificazione dei controlli non vuole essere una misura vessatoria per i cittadini ma uno stimolo a pagare quanto dovuto nei tempi previsti da chi ha le possibilità per farlo. Allo stesso tempo l'amministrazione sta predisponendo un nuovo regolamento delle entrate dell'ente per venire incontro a coloro che versano in reale situazione di difficoltà permettendo forme di pagamento più dilazionate". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Zingaretti ha aiutato Tidei a riportare il bilancio in equilibrio''

S. MARINELLA – Continua il lavoro del sindaco e della sua squadra per tentare di riportare in equilibrio i conti del Comune. Dopo aver lavorato alacremente per cercare di trovare i soldi necessari per rendere il bilancio in equilibrio, il primo cittadino ha bussato a diverse porte per reperire le risorse per portare in parità il disavanzo che ammonta a 2.700mila euro. Per assicurarsi i fondi utili atti a far ripartire l’attività amministrativa contando su un documento finanziario in attivo, Tidei ha cercato sponda alla Regione Lazio dove ha trovato un governatore che, come aveva promesso in fase di campagna elettorale, lo ha aiutato a riportare il bilancio in equilibrio. Ovviamente, tutto questo è stato possibile, dichiarando il dissesto finanziario, che ha consentito all’amministrazione di congelare l’enorme debito contratto dalla giunta Bacheca, che ammontava a 30 milioni di euro.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###