La Goshin Dojo centra quattro titoli italiani

Lo scorso weekend presso il Palaterme di Montecatini sono andati in scena i campionati italiani Fik e la Goshin Karate Dojo, rappresentata da 11 atleti, s’è piazzata al secondo posto nella classifica per  società. Splendida performance degli atleti del maestro Perilli, che hanno conquistato 4 titoli italiani, 4 medaglie d’argento e 4 bronzi accumulando nella classifica finale 96 punti con un distacco dalla prima classificata di soli 20 punti. «La cosa che mi rende più orgoglioso – dice il maestro Perilli – è  il fatto che come sempre i nostri atleti  abbiano surclassato società della regione Lazio e del resto d’Italia essendo di numero nettamente inferiore. Faccio i complimenti ai miei ragazzi che in questi mesi di preparazione all’evento hanno lavorato duramente per ottenere questo grande risultato; un ultimo pensiero va ai valori sportivi, al rispetto delle regole e dell’avversario, perchè nella nostra scuola questo sta alla base di ciò che insegnamo. Il medagliere: Luca Fracassa oro e bronzo kumite, Alessio Mosciarelli oro e argento kumite, Luca Granà oro kumite e oro kata, Clarissa Sansalone due argenti nel kumite, Lorenzo Granà argento kumite e bronzo kata, Tiziano Criscio bronzo kumite, Robert Acostantinesei bronzo kumite.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vecchia alle prese con l'ultima della classe

di GIAMMARCO MORGI

Serve un successo al Civitavecchia Calcio 1920 che, nel match valevole per la 31^ giornata del campionato di Eccellenza laziale girone A, sarà di scena domani mattina alle 11 sul rettangolo di Vignanello ospite della Polisportiva Monti Cimini; formazione attualmente ultima in classifica con 25 punti all’attivo.
Per i nerazzurri i di mister Ugo Fronti, al momento 11esimi in classifica a quota 34 lunghezze, non è un momento prettamente felice, visto che l’undici civitavecchiese è reduce dal pareggio opaco per 1-1 maturato in casa contro il Tor Sapienza la scorsa settimana e dalla sconfitta per 2-0 rimediata contro il Monte Grotte Celoni sempre sul rettangolo amico ma due settimane fa. (Agg. 21/4 ore 18.14 SEGUE)

GLI ASSENTI PER LA PROSSIMA GARA – A complicare ancora di più la situazione dei civitavecchiesi ci saranno anche questa settimana delle assenze importanti a cui far fronte come quella del giovane attaccante Samuele Cerroni, espulso nell’ultima gara e che dovrà quindi scontare un turno di squalifica; oltre alle defezioni del difensore under Fatarella e del centrocampista  spagnolo Merino Mazon, entrambi fermi ai box a causa di un infortunio. (Agg. 21/4 ore 18.43 SEGUE)

I COMMENTI DEL TECNICO NERAZZURRO UGO FRONTI – «Uno scontro – commenta il tecnico del Civitavecchia Calcio 1920 Ugo Fronti – che non possiamo assolutamente prendere sotto gamba. Nonostante affronteremo l’ultima della classe loro vorranno a tutti i costi fare punti, visto che sono distanti soltanto due punti dalla zona playout e vengono da due risultati utili. Queste sono partite in cui serve il massimo sacrificio da parte di tutti e, avendo lavorato molto e bene in settimana, penso che il gruppo metterà in scena una bella prestazione. Ho visto tanto entusiasmo tra i ragazzi e vedo molta voglia di riscatto». (Agg. 21/4 ore 19.11)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cestistica padrona del proprio destino

di ALESSIO ALESSI

Nella penultima giornata del campionato di serie C Gold maschile la Cestistica ha un solo imperativo: vincere. Domenica alle 18 al pallone tensostatico di Aprilia la Stemar 90 è chiamata a battere la Virtus penultima per continuare a cullare l’obiettivo terzo posto, che i rossoneri si giocheranno poi nell’ultimo turno della regular season in casa contro Petriana, attualmente a +2 sulla formazione di Civitavecchia ma con il primo scontro diretto a sfavore. (Agg. 20/4 ore 17.04 SEGUE)

IL MOMENTO DELLA CESTISTICA E GLI OBIETTIVI DEI ROSSONERI – Impensabile, a questo punto, pensare di scavalcare anche San Paolo Ostiense e conquistare il secondo posto, visto che i romani dovrebbero perdere le restanti due gare con Sora quartultima fuori casa e con la capolista Stella Azzurra Viterbo tra le mura amiche. (Agg. 20/4 ore 17.33 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DEL TECNICO IN SECONDA FERDINANDO DE MARIA – Della sfida contro la Virtus Aprilia ha parlato il tecnico in seconda della Stemar 90 Cestistica Civitavecchia Ferdinando De Maria: «Veniamo da un periodo delicato, la pesante sconfitta interna con Grottaferrata ha fatto male all’ambiente, ma i ragazzi hanno saputo reagire e in settimana gli abbiamo visti concentrati e determinati. Abbiamo lavorato tanto sotto il profilo mentale, soprattutto della concentrazione, e tattico, provando diverse situazioni sia in attacco che in difesa. Per la gara con la Virtus abbiamo tutti gli uomini a disposizione e ovviamente andremo ad Aprilia per vincere. Occhi puntati su D’Orazio, che nella gara d’andata infilò tre ‘‘bombe’’ in un minuto riaprendo la contesa, Bilotta e Puleo. L’obiettivo resta il terzo posto». (Agg. 20/4 ore 18.01)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Addio a Spelacchio: tagliato, tornerà a Roma e sarà una casetta

L’albero di Natale di Roma lavorato a La Segheria della Magnifica Comunità di Fiemme

Leggi articolo completo

@code_here@

Progetti per i giovani, sviluppo dell’economia, corsi di formazione

di DANILA TOZZI

LADISPOLI – Progetti per i giovani, sviluppo dell’economia, corsi di formazione: l’amministrazione Grando rilancia il settore lavoro aprendo uno sportello in piazza Rossellini. «Lo Sportello sarà attivo una volta a settimana presso un box in zona centrale, non appena sottoscritta la convenzione con la società che erogherà il servizio – afferma il sindaco Alessandro Grando -. 
«Abbiamo approvato in Giunta una importante delibera che sarà al servizio di tutti i cittadini».  Il progetto è stato elaborato insieme al consigliere comunale, delegato allo sviluppo imprenditoriale ed economico, Patrizio Falasca che si pone di valorizzare in modo efficace l’opportunità di ingresso nel mondo del lavoro, rivolto a tutti,giovani e meno giovani. «In un momento di forte crisi socio-economica come quello che stiamo vivendo – sottolinea Grando – sono sempre di più coloro che cercano un’occupazione stabile. Con questo importante provvedimento abbiamo voluto fornire loro un servizio dedicato, attraverso il quale potranno accrescere le proprie competenze professionali mediante laboratori del lavoro e corsi di formazione.
 Questa iniziativa nasce dalla volontà di dare priorità di mandato amministrativo ad un articolato pacchetto di politiche attive del lavoro ed a forme rinnovate di intervento sociale a favore dei giovani e dei meno giovani in cerca di occupazione». Soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere Falasca che si è assiduamente impegnato per la realizzazione del progetto. «In questi mesi abbiamo lavorato in maniera forte e decisa per comprendere ciò che alla nostra città è sempre mancato. Ho attivato immediatamente un’iniziativa a favore dei giovani, ma non solo, con il fine di favorire l’occupazione». 
«Questo progetto è finalmente arrivato al traguardo con l’approvazione della delibera in Giunta. Ho curato in questi mesi i vari step con la società Umana s.p.a. portando a compimento un progetto definito Sportello Lavoro: ecco che con orgoglio possiamo annunciare che un’altra iniziativa importante e sociale è stata realizzata da questa amministrazione. Ringrazio tutti coloro i quali hanno creduto in questo progetto».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, nasce lo sportello del lavoro

LADISPOLI – “Abbiamo approvato in Giunta una importante delibera per istituire uno Sportello lavoro al servizio di tutti i cittadini di Ladispoli. Lo Sportello sarà attivo una volta a settimana presso un box in piazza Rossellini, non appena sottoscritta la convenzione con la società che erogherà il servizio”.

Con queste parole il sindaco Alessandro Grando ha presentato il progetto elaborato insieme al consigliere comunale delegato allo sviluppo imprenditoriale ed economico, Patrizio Falascam che si pone di rilanciare in modo efficace l’opportunità di ingresso nel mondo del lavoro per i cittadini di Ladispoli.

"In un momento di forte crisi socio-economica come quello che stiamo vivendo – prosegue Grando – sono sempre di più i cittadini in cerca di un lavoro stabile. Con questo importante provvedimento l'amministrazione comunale ha voluto fornire loro un servizio dedicato, attraverso il quale potranno accrescere le proprie competenze professionali mediante laboratori del lavoro e corsi di formazione. Questa iniziativa nasce dalla volontà di dare priorità di mandato amministrativo ad un articolato pacchetto di politiche attive del lavoro ed a forme rinnovate di intervento sociale a favore dei giovani e dei meno giovani in cerca di occupazione".

Soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere Falasca che si è assiduamente impegnato per la realizzazione del progetto.

“In questi mesi abbiamo lavorato in maniera forte e decisa per comprendere ciò che alla nostra città è sempre mancato. Come delegato allo sviluppo imprenditoriale ed economico di Ladispoli – continua Falasca – ho attivato immediatamente un iniziativa a favore dei giovani, ma non solo, con il fine di favorire l'occupazione. Questo progetto è finalmente arrivato al traguardo con l’approvazione della delibera in Giunta. Ho curato in questi mesi i vari step con la società Umana s.p.a. portando a compimento un progetto definito Sportello Lavoro, con orgoglio possiamo annunciare che un'altra iniziativa importante e sociale è stata realizzata dall’amministrazione del sindaco Grando. È sempre più lampante la professionalità di questa coalizione che governa Ladispoli e la sua voglia di fornire alla città tutti quegli strumenti utili per poter progredire. Ringrazio tutti coloro i quali hanno creduto in questo progetto”.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gtc: gruisti pronti alla battaglia

CIVITAVECCHIA – Non c’è pace per i gruisti del porto di Civitavecchia. A quanto pare infatti la società Cfft, che si occupa della movimentazione di container principalmente di frutta all'interno dello scalo, si starebbe dotando di gru e personale per lavorare in autonomia non utilizzando più mezzi e lavoratori della Gtc, società che attualmente opera nel settore della movimentazione merci, con proprie gru, al servizio delle imprese portuali che ne fanno richiesta e di cui, tra l'altro, è socia. 

Un'iniziativa che preoccupa molto gruisti e manutentori di Gtc, innanzitutto perchè, in questo modo, "sembrerebbe cessare un sistema in piedi da decenni, un sistema basato  – hanno spiegato – su un sostanzioso equilibrio tra imprese, Gtc e Compagnia Portuale, che ha contribuito in parte a mantenere a galla il porto di Civitavecchia anche quando altri scali italiani versavano in profonda crisi, con pesanti ricadute negative sui livelli occupazionali. Altro e non meno importante fatto, è che la Gtc, creata per ottemperare alle disposizioni di legge e fortemente voluta con l’attuale forma dalla Autorità Portuale, nasce proprio da un “patto” stretto tra imprese del porto, Autorità Portuale e lavoratori del ramo,  e proprio  questi ultimi, che dovettero digerire un difficile passaggio dalla Autorità portuale alla Gtc, vedono “tradito” adesso quel patto (frutto di un accordo ufficiale), che almeno sulla carta vedeva garantita la propria stabilità e quella del porto intero. Questo perché, per come era stata concepita, la Gtc vedeva al proprio interno le imprese art.16 dello scalo cittadino, diventando così una società al servizio della collettività".

I lavoratori sottolineano di aver sempre rispettato quel patto e lavorato al massimo delle loro possibilità, pur tra mille difficoltà e attraversando periodi di buia crisi, augurandosi però che tutti avrebbero fatto lo stesso.

"Esistono obiettivamente responsabilità da parte delle imprese, anche della Gtc stessa e della Autorità Portuale – hanno aggiunto – ma ci saremmo aspettati che, come fatto tante volte in passato, ci si sarebbe potuti mettere seduti attorno ad un tavolo, esporre le criticità e con il controllo e l’aiuto della Autorità Portuale, trovare le soluzioni più idonee. Soluzioni volte a scongiurare una strada che vedrebbe trasformarsi il porto in qualcosa di molto diverso da quello per cui, nel corso degli anni, tanti hanno creduto e lottato".

I lavoratori della Gtc, sperano nell’impegno e nel buon senso di tutti i protagonisti della vicenda nell’evitare che si possa dare il via ad un futuro poco piacevole, e rendono noto di essere disposti con tutti i mezzi e senza fare sconti a nessuno, a difendere il proprio posto di lavoro e a continuare ad onorare quel patto stretto insieme ad altri soggetti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Fermina: primo weekend di festeggiamenti

CIVITAVECCHIA – Una serie di iniziative che spaziano dallo sport alla cultura, dalla religione alla tradizione, dedicati agli adulti come ai più giovani. È ricco anche quest’anno il calendario di eventi organizzati in occasione della festa di Santa Fermina, patrona di Civitavecchia e di Amelia. Il comitato dei festeggiamenti che porta il nome della Santa ha lavorato intensamente in questi mesi per garantire ai cittadini, e non solo, due settimane di interessanti iniziative. La manifestazione, infatti, si inaugura già domani con l’apertura delle mostre ed estemporanee di pittura, a partire dalle 8.30, presso l’atrio della ex stazione marittima alla Calata Cesare Laurenti. Si va dall’antologica del Palio marinaro a cura dell’associazione Cine Fotografica Civitavecchia alla collettiva di pittura su “Civitavecchia ieri e oggi. Il suo mare e le sue tradizioni” con l’associazione “Canto d’amore”, dalla gara di estemporanea di pittura a tema “la festa di Santa Fermina ed il palio marinaro, scorci caratteristici del porto e centro storico” al quinto concorso fotografico tra gli alunni delle scuole medie superiori su “Fotografa il palio marinaro”. Sempre alla ex stazione marittima i radioamatori di Civitavecchia apriranno la stazione radio per effettuare collegamenti a livello nazionale ed internazionale mirati a diffondere le vicende del Palio marinaro. Contemporaneamente saranno aperti gli stand della Pro Loco, Cri, associazioni di volontariato, radioamatori ed Academy Fitness Civitavecchia. Alle 9, al Forte Michelangelo, è previsto il raduno degli atleti impegnati nel Palio per la solenne benedizione ecclesiale, accolti dalla banda Ponchielli.

Dopo l’inaugurazione ufficiale della manifestazione in programma alle 10, alla presenza delle autorità, si passerà al Palio, per la categoria junior, con la partecipazione degli alunni degli istituti Stendhal, Baccelli, Marconi, Galilei, Guglielmotti e Calamatta protagonisti del progetto “Il canottaggio contro l’abbandono sportivo precoce”. Dalle 15 invece, presso la ex stazione marittima, saranno messi a disposizione tavoli di calcio balilla per gli allenamenti in vista del trofeo che si terrà domenica pomeriggio e con il quale verranno raccolti fondi a favore dell’Adamo onlus.

E proprio domenica è la giornata dedicata alla trentottesima edizione del Palio Marinaro, manifestazione organizzata da Mare Nostrum 2000: si inizia alle 9 con il ritrovo degli atleti al Molo Sardegna del porto storico, eliminatorie e finali e con la “Regata del terzo tempo” formata da equipaggi misti che concluderà le gare sportive.

L'avvio della manifestazione, però, ha contato anche una prima polemica. Questa mattina, infatti, alle 11 era in programma la conferenza stampa di presentazione del calendario di eventi per la santa patrona. Ma per una serie di ritardi, e soprattutto per l'assenza dell'amministrazione, alle 11.40 l'appuntamento è stato annullato. "Ringraziamo l'amministrazione comunale per la clamorosa assenza alla conferenza stampa organizzata per la presentazione dei festeggiamenti in onore della Santa Patrona – hanno scritto su Facebook gli Staffettisti di Santa Fermina – quella che dovrebbe essere la festa più importante per la nostra città". A loro ha fatto eco il presidente del comitato dei festeggiamenti, Ombretta Del Monte. "Conferenza stampa fissata ore 11,ma nessuno dell amministrazione comunale presenzia. Sono impegnati in una altra conferenza stampa fissata allo stesso orario. Qualche giornalista imbarazzato scende alla Cutuli per dirci che tra poco finiranno. Guardo i presenti. Persone che hanno preso permessi di lavoro per essere presenti alla conferenza, guardo il vice comandante della Capitaneria di porto e la dottoressa della facoltà Antropologica della Sapienza, venuta da Roma per relazione il progetto in sinergia col comitato: non era proprio dignitoso stare ancora ad aspettare. Anche se per educazione e rispetto qualcuno dell amministrazione avrebbe dovuto perlomeno scendere e scusarsi con i presenti. Probabilmente i Festeggiamenti Patronali non interessano".        

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Depuratore: dopo 15 anni arriva l'autorizzazione allo scarico

CIVITAVECCHIA – Dopo quindici anni il Comune è in procinto di ottenere l’autorizzazione allo scarico per il depuratore. Un obiettivo a cui, in questi anni, si è lavorato molto attraverso una serie di step importanti, dal passaggio della prima linea dalla Regione al Pincio fino ai lavori all’impianto realizzati proprio attraverso il cospicuo finanziamento della Pisana. Nei prossimi giorni, terminato ormai l’iter burocratico ed amministrativo, gli uffici dell’area metropolitana potranno dare l’ok all’autorizzazione allo scarico e a quella per le emissioni in atmosfera. Ci sono solo alcuni aspetti da perfezionare e sicuramente, come spiegato dal direttore del Dipartimento Ambientale dell’Area metropolitana Maria Zagari, verranno inserite delle prescrizioni in vista proprio dell’estate, ma entro pochi giorni il Pincio potrà contare su queste importanti autorizzazioni.

“Abbiamo ridato una dignità ambientale necessaria da tempo – ha spiegato il sindaco Antonio Cozzolino – i lavori non sono conclusi e proseguiremo a migliorare l’impianto in collaborazione con Acea, prossimo gestore”. È stato quindi il delegato dell’Area metropolitana e consigliere del M5S locale Matteo Manunta a sottolineare l’importante collaborazione istituzionale che ha permesso di raggiungere questo risultato. “Da un depuratore inserito nella black lista della provincia – ha sottolineato – siamo passati in pochi mesi ad un modello poter esportare: per questo implementeremo la collaborazione con la realizzazione di un laboratorio ambientale”.

La richiesta per l’autorizzazione è stata presentata a luglio: nove mesi per avere l’ok. Pochi, soprattutto perché, come confermato da Zagari e dal suo collega, il funzionario Mario Dionisi, sembrava un’impresa impossibile visto che, nel corso degli anni, ogni impegno ed ogni progetto è sempre caduto nel vuoto.

“Proprio i tempi sono la caratteristica più importante di questo percorso, iniziato con la gestione della prima linea – ha quindi aggiunto il delegato comunale Gabriele Giachini – linea che prima era dismessa e che ora servirà a gestire il troppo pieno per evitare sversamenti in mare; una vasca di assorbimento per le variabili di portata che servirà anche come riserva se l’impianto principale dovesse avere dei guasti: una sorta di “muletto” depurativo a supporto de eventuali danni”.

Nel frattempo il Comune sta lavorando anche per risolvere il problema degli allacci, specie nelle periferie. Già l’autorizzazione allo scarico comprende infatti gli 800 abitanti equivalenti della zona a ridosso di via Braccianese Claudia, dove insiste il sollevamento regionale; mancano solo dettagli tecnici per procedere in questo senso, ma con l’autorizzazione c’è già l’ok tecnico e normativo. Poi si passerà ai 1200 abitanti equivalenti delle zone di Santa Lucia e Punton de’ Rocchi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###