Il treno viene annunciato ma non si ferma, l'ira dei pendolari

LADISPOLI – Il treno viene annunciato ma non si ferma e passa oltre. Amara avventura ieri per i pendolari alla stazione di Ladispoli in attesa di poter salire sul treno 2341 proveniente da Pisa centrale e diretto a Roma Termini. Il treno è stato annunciato in arrivo in ritardo di 20 minuti ma "pur rallentando per il passaggio in stazione – ha denunciato una pendolare – non so è fermato saltando completamente la fermata e impedendo alle persone in attesa, di salire sul treno". Per non parlare poi di tutti quei viaggiatori che avrebbero dovuto terminare la loro corsa proprio a Ladispoli e che invece si sono visti costretti a proseguire verso San Pietro. "E' qualcosa di vergognoso – ha proseguito la pendolare – il treno seppur regolarmente annunciato in fermata al binario 3, non si è mai fermato". E proprio la pendolare ora si chiede di chi sia la responsabilità: se il macchinista, cioè, "abbia deciso arbitrariamente di non fermarsi o si sia ''semplicemente'' scordato di effettuare la fermata". "Servizio imbarazzante".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Jovanotti sposti i concerti a Torre Flavia e a Fermo''

LADISPOLI – Nonostante le rassicurazioni del sindaco Alessandro Grando in persona sulla tutela della Palude di Torre Flavia durante il concerto di Jovanotti, l'evento in programma per il 16 luglio desta comunque preoccupazione. Riflettori puntati sul fratino che da anni ormai nidifica proprio all'interno della Palude e che a causa di rumori troppo forti potrebbero essere spaventati e allontanati definitivamente dalla Palude. A chiedere di trovare un'altra location per il concerto è proprio la Lipu che ha deciso di scrivere proprio al cantautore Lorenzo Cherubini: «Caro Lorenzo – scrive il direttore generale della Lipu Danilo Selvaggi – ti scriviamo per parlarci di un amico di nome ''fratino''. Il fratino è un piccolo uccello che, tra i mesi di marzo e agosto, nidifica sulle spiagge sabbiose del nostro Paese. Negli ultimi an i la popolazione italiana di fratino è diminuita del 50%. Un vero e proprio crollo causato specialmente  dalla pulizia meccanica delle spiagge, che distrugge i nidi e uccide i piccoli nati, e dal disturbo arrecato in varie forme dalle attività umane svolte sugli arenili. Il fratino è lì, sulle nostre spiagge, da un tempo immemorabile. Fino a quando siamo arrivati noi.  Da allora, per lui sono cominciati i guai. Eppure una convivenza è possibile. Occorre nient’altro che un po’ di attenzione. Ad esempio, occorre che i nidi di fratino siano individuati e protetti, in modo che la nidificazione possa svolgersi al meglio, non essere disturbata e andare a buon fine. E’ quello che stanno facendo i giovani volontari del progetto Life Choose Nature della Lipu, che sono attivi su tante spiagge italiane dalla primavera di quest’anno. Abbiamo saputo del tuo tour estivo su tante spiagge delle region i italiane, tra cui la spiaggia di Fermo dove nidifica il fratino, e dell’importantissima causa che appoggia, assieme agli amici del Wwf della cara Donatella Bianchi: la difesa del mare dal problema dalla plastica. Un problema molto serio, al quale bisogna dare risposte efficaci e urgenti. Un  problema certamente più grande di quello del fratino. Eppure, i problemi più piccoli non sono necessariamente piccoli problemi. Sarebbe bello e importante se il tuo tour, che porterà in giro per l’Italia l’arte ma anche la cultura di Jovanotti, avesse un’attenzione speciale per questa specie. In particolar modo, se si facesse in modo di evitare l’impatto del tour sulla nidificazione di questo animale. Anche poche coppie, anche pochi nuovi nati sono importanti per la conservazione della specie nella sua popolazione italiana. Lorenzo Jovanotti è noto e amato dalla gente per la sua musica, che esalta la pace, l’amore, la bellezza del mondo. Siamo certi che nell’idea di mondo di Jovanotti possa esserci una stanzetta, uno spazio di sensibilità anche per il piccolo fratino. “Uscire dal metro quadro, dove ogni cosa sembra dovuta / guardare dentro alle cose / c’è una realtà sconosciuta / che chiede soltanto un modo / per venir fuori o veder le stelle”. Sembra scritta per il fratino. Che chiede giusto questo, di uscire fuori dal suo piccolo nido, “a veder le stelle”. A tua disposizione per ogni informazione tecnica dovesse occorrere, grati per turco quello che vorrai e  vorrete fare".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Massimi Eco Soluzioni col favore del pronostico contro il Volley Group Roma

Nella nona giornata del campionato di serie B2 femminile la Massimi Eco Soluzioni domani alle 16.30 al PalaPanzani attende il Volley Group Roma.
Le ragazze di coach Pietro Grechi, terze della classe con 18 punti all’attivo e forti delle 13 lunghezze di vantaggio sulle avversarie di turno, partono col favore del pronostico. Dopo la sconfitta subìta dalla capolista Chieti, in casa Ladispoli c’è voglia di rimettersi immediatamente a correre.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Arrestato un topo d'appartamento: recuperata la refurtiva

LADISPOLI – I Carabinieri della Stazione di Ladispoli, nel corso dei servizi di controllo del territorio, hanno arrestato un cittadino romeno di 26 anni, con precedenti, per furto in abitazione.

In particolare, la scorsa notte, i Carabinieri, su richiesta di un cittadino, sono intervenuti nella zona residenziale, dove era stato segnalato una persona all’interno di un giardino di una villetta,  intenta a scavalcare la recinzione e pronta a far perdere le proprie tracce, a bordo di un’autovettura.

Grazie alla preziosa collaborazione del vicino, i Carabinieri hanno rintracciato l’uomo a bordo dell’auto segnalata, a pochi metri dall’abitazione e, nel corso della perquisizione il i militari, hanno rinvenuto un orologio e delle canne da pesca delle quali non sapeva fornire indicazioni sulla provenienza, nonché vari attrezzi atti allo scasso, un “piede di orco” e un paio di guanti.

I Carabinieri hanno effettuato accertamenti nell’immediato ed hanno scoperto che quanto rinvenuto, è risultato appena rubato dal garage della villetta dove il 26enne era stato notato mentre scavalcava la recinzione.

La refurtiva è stata restituita al proprietario mentre gli attrezzi da scasso sono stati sequestrati.

Per il ladro sono scattate le manette ed è stato  accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, investita mentre attraversa la strada: l'auto non si ferma

LADISPOLI – Incidente ieri a metà mattina a Ladispoli, a Palo Laziale. Una donna sui 65 anni è stata investita mentre stava attraversando la strada. L'auto l'avrebbe scaraventata in terra prima di proseguire senza prestare soccorso alla donna. Ad accorgersi di quanto avvenuto alcuni passanti che hanno immediatamente soccorso la donna allertando il 118 e i Carabinieri della stazione di Ladispoli che ora, sulla base delle informazioni raccolte da alcuni testimoni si sarebbero attivati per cercare di individuare il pirata della strada. La donna è stata subito soccorsa e trasportata all'ospedale di Bracciano per le cure mediche del caso. Per fortuna non sarebbe in pericolo di vita. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Consiglio dei giovani, il Pd interroga Grando sul bando regionale

LADISPOLI – Il Comune di Ladispoli intende partecipare al bando che la Regione ha emesso per l'istituzione dei consigli giovanili? La domanda arriva direttamente dal gruppo consiliare dem che ha interrogato il Sindaco sull'argomento, dopo che l'Anpi ha puntato i riflettori sulla vicenda. I dem, con la loro interrogazione, inoltre hanno chiesto di conoscere «se e quando si intende procedere per il rinnovo del consiglio comunale dei giovani della nostra città. Ricordiamo che il suddetto bando – hanno poi proseguito Federico Ascani, Monica Forchetta e Marco Pierini – prevede un finanziamento globale di circa 125mila euro. Il bando è in linea con la convenzione Onu sui diritti del fanciullo e la Carta europea di partecipazione dei giovani alla vita locale e regionale. A Ladispoli negli anni passati – hanno inoltre ricordato – esisteva un consiglio comunale dei giovani poi decaduto e mai ripristinato. Valutiamo questa iniziativa della Regione Lazio molto importante, soprattutto perché indirizzata alle nuove generazioni».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, arriva l'ufficialità: Jovanotti in concerto il 16 luglio

LADISPOLI – E' finalmente arrivata l'ufficialità. Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, svela il mistero. Tra le tappe che il suo tour sulle spiagge toccherà anche Ladispoli. Il cantante toccherà suolo ladispolano il 16 luglio all'interno del tour Jova Beach party 2019. Per l’estate 2019 il tour si sposta sulle più belle spiagge italiane, Ladispoli compresa.
Ballare sotto il sole, con i piedi sulla sabbia, il costume addosso e la “protezione zero spalmata sopra al cuore”, questo sarà il Jova Beach party.
"Dalla Riviera alla Riviera, il villaggio itinerante di Jovanotti nell’estate 2019 passa anche sulla spiaggia di Rimini si legge sul portale del cantante. Concerti, spettacoli, ma soprattutto una festa che dura dal pomeriggio alla sera, per ballare ed emozionarsi insieme. Più di un live, più di un tour, più di quello che è stato mai fatto fino ad ora".
La febbre da star a Ladispoli sta già salendo. Conto alla rovescia attivato.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il vescovo Gino Reali nella caserma dei vigili del fuoco

di DANILA TOZZI

CERVETERI – Due scale a pioli di legno legate con la corda e un casco da vigile del fuoco. Un crocifisso fatto di cose semplici e attrezzi da lavoro: così i pompieri di stanza nella caserma di Marina di Cerveteri in via Fontana Morella hanno voluto onorare la memoria delle loro Santa protettrice, Barbara, in occasione della liturgia Eucaristica dove si è celebrata presieduta da sua Eccellenza, il Vescovo della nostra diocesi Mons. Gino Reali. Accompagnato dal parroco Mons. Domenico Giannandrea della chiesa San Francesco d’Assisi di Cerenova e da una folta rappresentanza della comunità la Messa è stata animata da uno stuolo di ministranti e coristi e si è svolta in un’atmosfera di partecipazione e devozione, alla presenza di un bel numero di pompieri in divisa cui il Vescovo da subito ha rivolto parole di ringraziamento e gratitudine per il difficile compito che quotidianamente svolgono. Luminosa, ampia e addobbata ad hoc nella sala deposito degli automezzi, il Vescovo Reali ha così potuto fare l’annuncio di Natale attraverso un’omelia pacata ed eloquente. Il richiamo al Vangelo di Luca, la stessa parola Avvento (Ad-venire) che rimanda al cammino a volte faticoso della fede e del messaggio di Cristo che nessuno abbandona, l’immagine del bambino “a cui rivela la Parola…i piccoli che ascoltano…” che come tale dovremmo imitare per camminare «umili, nei confronti del Signore e nei confronti degli altri, pieni di speranza, fratelli l’uno con l’altro». Quindi il richiamo inevitabile alla Santa, morta in modo atroce per il più alto ideale in cui credeva e a lei dovremmo ispirarci. Un messaggio chiaro e semplice come quella croce realizzata con materiale comune, come il legno e la corda, a ricordare che anche Gesù nato da due persone del popolo e partorito in una stalla aveva però il mondo nelle sue mani, mani piccole di bimbo la cui nascita è circondata dalla luce e dal mistero cui gli stessi pastori avvertiti della Sua presenza si preoccuparono di andarLo ad adorare. Ancora l’umiltà dei gesti, delle parole che trasfigurano tutte le azioni e i messaggi che Cristo ci ha lasciato in eredità. E quale migliore periodo dell’anno, il Natale, appunto, per fare memoria della Sua venuta, di ripercorrere attraverso una serena riflessione tutta la strada fatta a conclusione di questo anno liturgico, capire quanto e come “conta” Lui nella nostra vita? Infine, la solenne benedizione e ancora un ringraziamento sentito per l’attività dei pompieri e un augurio alle autorità intervenute i sindaci di Cerveteri Alessio Pascucci e di Ladispoli Alessandro Grando, la polizia di Stato, la polizia locale, la comunità parrocchiale di Marina di Cerveteri che ha voluto salutare il Vescovo Reali con affetto e vicinanza.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

«In soli due mesi 140 kit per bambini»

LADISPOLI – «L'emergenza povertà è ancora una ferita aperta nel corpo vivo della nostra comunità». E' la conclusione a cui hanno portato i dati raccolti da Animo Onlus in questi ultimi due mesi di attività. In così poco tempo l'associazione ha ricevuto infatti ben 86 richieste di famiglie del territorio e distribuito 140 kit per bambini. Questi i numeri del progetto ''Nessuno si salva da solo'' portato avanti dall'associazione in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche sociali del Comune. Il progetto è nato per fronteggiare la crisi economica che ha colpito numerose famiglie del territorio e per contribuire a diffondere l’etica del riuso e dello scambio informale di beni e servizi. Questo prevede la raccolta e distribuzione di abiti e accessori usati per bambini da zero a dodici anni. «Sono numeri impressionanti che ci fanno capire che l’emergenza povertà è ancora una ferita aperta nel corpo vivo della nostra comunità – ha dichiarato il presidente Gianfranco Marcucci – ma bisogna scorgere anche l’altro lato della medaglia. Con questo progetto viene fuori il grande spirito solidale della nostra città. Sono infatti tantissime le famiglie che donano, i cittadini che si interessano e partecipano per mantenere vivo questo presidio umanitario attivo ormai dal 2013». Il presidente dell'associazione ha voluto ringraziare in particolar modo il gruppo di volontari che con il proprio lavoro sta mandando avanti questa macchina della solidarietà «con enorme dedizione e passione civile. Senza il sapiente impegno di queste donne e uomini il progetto non sarebbe cresciuto così tanto e così bene. Chiunque fosse interessato a entrare a far parte della squadra di volontari del progetto si può recare nei giorni di apertura del progetto che sono il martedì (dalle 10 alle 16) e il giovedì (dalle 10 alle 17) presso il Centro di aggregazione giovanile di viale Mediterraneo a Ladispoli».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###