Ferri richiama il Pd all'unità

CIVITAVECCHIA – "Oggi più che mai serve vera unità e giudizio, oggi più che mai serve un partito finalmente coeso ed inclusivo". Torna a chiedere unità il segretario del Partito democratico Germano Ferri. E lo fa soprattutto in vista delle prossime elezioni amministrative. 

"Credo che anche dai circoli, testimonianza attiva del Partito Democratico nei territori, debba alzarsi la voce sul fatto che sarebbe un grave errore quello di non far svolgere il congresso nazionale o di procrastinare lo stesso nel tempo. Sia a livello nazionale, quanto e soprattutto a livello locale – ha spiegato – bisogna porre fine alle polemiche interne che ci stanno trascinando nel ridicolo, dimenticando una volta per tutte gli attriti passati al fine di recuperare un clima di serenità e di civile confronto utile a far sì che il Partito democratico torni ad essere un punto di riferimento per tutti, con particolare attenzione a giovani, lavoratori ed anziani, oltre che per i più deboli e le categorie disagiate. Dobbiamo di fatto, senza più egoismi, tornare ad occuparci seriamente dei problemi della gente".

E riprende le parole del Governatore del Lazio Nicola Zingaretti, il quale invita a tralasciare le "riunioni di caminetto", sottolineando la necessità di "una profonda autocritica interna al fine di capire dove negli anni abbiamo sbagliato, il nostro nuovo percorso deve di fatto ripartire ascoltando le persone, quell'elettorato che – ha aggiunto – ci ha sempre sostenuto e che di fatto è stato ignorato". Parole con le quali Ferri si rivolge a tutti i compagni di Civitavecchia "ai quali chiedo responsabilità. A pochi mesi dalle prossime elezioni amministrative – ha concluso – ci troviamo ad essere l'unico partito che può fungere da catalizzatore per la creazione di un argine che guardi al perimetro del centro sinistra, che combatta destre, nazionalismi, fascismi e populismi". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Di Maio, «Taranto non ha musei degni della Magna Grecia». E la direttrice lo invita al MarTa

In diretta tv il ministro dello Sviluppo economico dimentica l'esistenza del museo archeologico. La direttrice Eva Degl'Innocenti replica su Twitter: «Si tratta di una delle strutture più importanti al mondo». Renzi: «Di Maio proprio non ce la fa»

Leggi articolo completo

@code_here@

Vaccini, Cavaliere: «Fiducia nel Governo»

LADISPOLI – La campanella sta per suonare e attorno alla vicenda vaccini aleggiano ancora molti dubbi. I dietrofront del Governo non rendono vita facile ai tanti genitori che si apprestano a far varcare la soglia degli istituti scolastici ai propri figli. Soprattutto in quei genitori che di vaccini obbligatori proprio non ne vogliono sentir parlare. Sulla vicenda, già lo scorso anno si era a lungo dibattuto, con il consigliere di Fratelli d'Italia, Raffaele Cavaliere, che aveva promosso dei convegni in materia per spiegare, tramite dati scientifici illustrati da professionisti del settore, i “rischi e pericoli dei vaccini inquinanti” (che era poi il nome del primo convegno promosso dallo stesso consigliere). In attesa che la matassa a livello nazionale venga definitivamente sbrogliata (e forse bisognerà attendere l'approvazione del Milleproroghe, previsto per metà settembre) il consigliere comunale invita «tutti i cittadini, in caso i presidi dovessero rifiutare l'iscrizione dei propri figli, di chiedere il certificato di agibilità dell'edificio. Molte scuole – ha affermato Cavaliere – non sono a norma. Se il preside dovesse rifiutarsi di fornire il documento – ha proseguito – invito i genitori a chiamare le forze dell'ordine chiedendo di verificare l'agibilità dell'istituto e se questa non ci fosse, di chiedere la chiusura del plesso». Il consigliere comunale punta i riflettori in particolar modo sulla petizione popolare per chiedere di annullare l'obbligatorietà del vaccino. «A Ladispoli sono state raccolte 170 firme». In totale ne sono state convalidate 60mila. «Mi auguro che Fico metta in poco tempo – ha proseguito Cavaliere – in votazione, la legge di iniziativa popolare. Questo salverebbe il 5 Stelle dall'imbarazzo».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ponte di Genova, Renzo Piano: «Deve durare mille anni». Toti: «Pronto entro il 2019» | La rabbia in città

Presentato il progetto che lʼarchitetto Piano ha regalato alla città. Il commissario straordinario Toti invita tutti a fare presto

Leggi articolo completo

@code_here@

«Acqua, dal 5 Stelle solo disinformazione»

LADISPOLI – Avvocatura del Comune a lavoro per verificare se «susstitano i presupposti per procedere con una denuncia per procurato allarme». Le affermazioni del Movimento 5 Stelle di Ladispoli relative alla potabilità o meno dell'acqua e la richiesta di pubblicazione delle analisi effettuate sulle casette dell'acqua e delle fontanelle sono finite sotto i riflettori dei legali di palazzo Falcone su richiesta del sindaco Alessandro Grando. «Sono mesi che il Movimento 5 Stelle di Ladispoli – ha detto il primo cittadino – conduce una becera campagna di disinformazione sulla gestione dell'acquedotto comunale. E' arrivato il momento di dire basta a questo modo irresponsabile di fare politica, che come effetto produce solamente un inutile allarmismo tra i cittadini di Ladispoli». E il Sindaco tranquillizza. La Asl «per mezzo dell'Arpa Lazio effettua regolarmente le analisi sulla qualità dell'acqua erogata dal nostro acquedotto e, in caso di sforamento dei parametri di legge, invita il gestore del servizio a provvedere a ristabilire le condizioni di norma o, in alternativa, chiede al Sindaco di emanare un'ordinanza di non potabilità». Fatta eccezione per il pozzo Statua che serve direttamente la frazione dei Monteroni, Grando assicura l'acqua per il resto della città è potabile. Da qui l'invito del primo cittadino ai 5 Stelle di «cercare degli informatori più attendibili all'interno della società Flavia Servizi, dove evidentemente qualche dipendente nostalgico delle allegre gestioni passate sta cercando di screditare l'operato della nuova amministrazione». «Grazie all'encomiabile lavoro dei tecnici comunali siamo riusciti a cogliere questo obiettivo, costruendo in tempo record un dearsenificatore e progettando l'escavazione di un secondo pozzo in località Statua, che ci consentirà in futuro di avere maggiore disponibilità di acqua e attraverso il quale potremmo risolvere o quantomeno mitigare il problema dell'eccesso di sale ai Monteroni».

«Non sapendo fare e pur di apparire – conclude Grando – alla collaborazione hanno preferito fin da subito lo sciacallaggio, e questo ultimo episodio ne è un esempio lampante!».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

DECISIONE 18 giugno 2018, n. 881

Decisione (UE) 2018/881 del Consiglio, del 18 giugno 2018, che invita
la Commissione a presentare uno studio sulle opzioni dell'Unione per
rispondere alle conclusioni del comitato di controllo dell'osservanza
della convenzione di Aarhus relative al caso ACCC/C/2008/32 e, se del
caso tenendo conto dei risultati dello studio, una proposta di
regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifichi il
regolamento (CE) n. 1367/2006 – Pubblicato nel n. L 155 del 19 giugno
2018
(18CE1467)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gole del Raganello: piogge previste, ma chi doveva fermare i turisti?

Un’ordinanza comunale «invita» i visitatori a dotarsi di guide e attrezzature adeguate. Gli accessi lunedì erano liberi malgrado l’allerta maltempo

Leggi articolo completo

@code_here@

Manziana, bandiere a mezz'asta e concerto spostato a lunedì 20 agosto

MANZIANA – In concomitanza con i primi funerali delle vittime del tragico crollo del Ponte Morandi a Genova, per la giornata di oggi anche Manzana proclama  il lutto nazionale. Bandiere a mezz'asta e concerto in programma questa sera posticipato a lunedì 20 agosto (sempre alle 21:45 e in Piazza Tittoni).
"Quella di Genova e' una vicenda che lascia senza parole e invita tutti a riflettere sull'importanza della sicurezza – dichiara il Sindaco Bruni – A nome di tutti i manzianesi esprimo il nostro cordoglio e la nostra vicinanza ai famigliari delle vittime, alle famiglie allontanate dalle proprie case e alla città di Genova, confidando che lo Stato sia in grado di essergli concretamente vicino e sappia individuare in tempi brevi le cause di un evento che non doveva mai e poi mai accadere. Infine, non da ultimo, un grande ringraziamento a tutte le donne e uomini a lavoro fin dalle prime ore e senza sosta per soccorrere i feriti e mettere in sicurezza l'area."
Cittadini liberi di esprimere il proprio dolore nelle forme che ciascuno riterrà più idonee a Bracciano. A comunicarlo è stata proprio l'amministrazione comunale che a seguito della proclamazione del lutto nazionale, in concomitanza con lo svolgimento dei funerali delle vittime del crollo del ponte a Genova, si associa al cordoglio dele famiglie e invita "i cittadini tutti ad esprimere il proprio dolore per il grave lutto nelle forme che ciascuno riterrà più idonee".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquinia, mercoledì sera al Lido i tradizionali fuochi d’artificio

TARQUINIA – Classico e tradizionale appuntamento con i fuochi d’artificio di Ferragosto a Tarquinia Lido. 
Anche quest’anno, presso piazza delle Naiadi, avrà luogo lo spettacolo pirotecnico divenuto ormai una tradizione consolidata per i cittadini e i turisti della cittadina etrusca.
Lo spettacolo mozzafiato, a naso in su, è previsto per il 15 agosto alle ore 24,00. 
Ben trenta minuti di giochi di luce e colori da togliere il fiato che illumineranno il mare e le spiagge del Lido. Il Comune di Tarquinia invita la cittadinanza ad ammirare questo incantevole spettacolo che chiuderà i festeggiamenti del Ferragosto 2018, in una settimana intensa dove il lido sarà popolato anche grazie alla manifestazione Sport’n’Roll. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###