Porto: esodo di Ferragosto da bollino nero

CIVITAVECCHIA – Un lungo weekend da bollino nero quello che interesserà il porto, fino a domani. L’esodo di Ferragosto segnerà lunghe file, gran lavoro ed un alto livello di sicurezza all’interno dello scalo. Tra la giornata di ieri e quella di domani si registreranno circa 70mila passeggeri in transito, tra partenze ed arrivi. Le Autostrade del Mare sono prese d’assalto in questi giorni per la settimana di vacanza per eccellenza, quella appunto a cavallo del 15 agosto. Migliaia le persone dirette a Cagliari, Porto Torres, Olbia, Barcellona, Palermo e Tunisi. 

Per quanto riguarda la compagnia Grimaldi saranno 5500 i passeggeri in partenza, con 2400 auto al seguito. Sono 3500 invece quelli che si imbarcheranno su Gnv con 1220 auto. Tirrenia conterà la presenza, in partenza, di 21mila passeggeri e 6400 auto al seguito. A questi dovranno aggiungersi i passeggeri senza prenotazione e quelli che invece faranno scalo al porto cittadino. 
Per quanto riguarda le crociere, saranno 11 le navi presenti a Civitavecchia in questi tre giorni, per un totale di 36mila passeggeri.

Un boom di passeggeri che si traduce in un intenso lavoro per tutti gli operatori portuali, impegnati nelle diverse attività a supporto. Così come per forze dell’ordine e di Polizia che devono garantire la massima sicurezza. Il livello è alto, come si vede anche dalle file che si allungano proprio per i controlli da parte della Polizia di frontiera così come della Capitaneria di porto, Gdf, carabinieri e singole compagnie.    

Fino a qualche anno fa era più semplice partire: bastava avere biglietto e documento e si poteva raggiungere il porto anche con poco anticipo, a differenza di oggi, con controlli più intensi e verifiche per contrastare illegalità e terrorismo.
E poi, se non si hanno i documenti, il rischio concreto è di restare a terra, perdendo anche il biglietto, perché anche le compagnie di navigazione sono molto rigide su questo punto. Soprattutto i minori, anche se accompagnati dai genitori, devono avere un documento di riconoscimento: non valgono, in questo senso, codici fiscali e tessere sanitarie. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfarte si chiude con numeri da record

TOLFA – ‘‘Tolfa un posto dove puoi essere ciò che vuoi’’: questa la frase che ha concluso il meraviglioso spettacolo in piazza vecchia dell’artista Sand Artist Stefania Bruno, che lavorando creativamente la sabbia su lavagna luminosa proiettata sul grande schermo del palco principale, ha raccontato la nascita del Festival: dall’idea iniziale fino alla consacrazione come uno degli eventi principali in Italia e fuori dall’Italia. Al termine della sua emozionante performance c’è stata una standing ovation per la Comunità Giovanile (promotori del Tolfarte) che è salita sul palco per i saluti finali. Effettivamente Tolfa lo scorso weekend si è confermata capitale della cultura e ombelico dell’arte a tuttotondo. Artisti di strada, pittori, artigiani, pittori, scultori, circensi si sono dati appuntamento a Tolfa e hanno dato vita a un Festival eccezionale che, nonostante la pioggia ha registrato il record di presenze. Meravigliose mostre pittoriche e fotografiche; allestimenti artistici meravigliosi per le vie del centro storico; le bellissime botteghe degli artigiani tolfetani; le bancarelle degli artigiani con manufatti davvero particolari e originali; bei concerti; punti ristoro con ottimo cibo; allegria, arte, spettacolo e tante emozioni sono stati ancora una volta il perfetto mix di questo festival. Davvero encomiabile il lavoro del sindaco, del vicesindaco e dell’assessore alla Cultura che hanno lavorato al massimo senza risparmiarsi. Perfetta l’organizzazione dell’evento e davvero da applausi i ragazzi della Comunità Giovanile di Tolfa, capitanati dal presidente Fabio Fronti. Quest’anno l’efficienza della CGT si è estesa anche nel fronteggiare i due brevi episodi meteo avversi dimostrando grande professionalità e capacità di coordinamento: «Un piccolo esercito di 60 giovani  – ha sottolineato Fronti  – organizzati in gruppi di lavoro, che nella 4 giorni non si sono risparmiati in nulla». Imponente la macchina del servizio d’ordine con i vigili urbani, i carabieri, la Prociv di Tolfa, Allumiere, Santa Marinella, Aepoc di Tarquinia, Avab di Bracciano: hanno lavorato con impegno e efficienza e i risultati si sono visti. Tre giorni intensi anche per il deputato Alessandro Battilocchio, tra i fondatori del Tolfarte. Quella che è andata in archivio è stata un’edizione eccezionale in fatto di presenze: decine di migliaia di spettatori e turisti da Lazio, Toscana e altre parti d’Italia, abituati alla bellezza del percorso artistico di TolfArte, quest’anno hanno potuto apprezzare diverse novità: dagli spettacoli alla Rocca dei Frangipane, alla raffinata installazione in stile vittoriano del Blink Circus, alla presenza di nuovi spazi espositivi nei suggestivi palazzi del Centro Storico. Grande successo anche per il Tolfarte Kids che ha visto tantissime famiglie portare i propi figli: i bambini si sono divertiti fra attrazioni, parate, spettacoli, attività di ogni genere. Da applausi anche i bellissimi allestimenti per le vie del paese ad opera dell’eclettico e bravissimo artista tolfetano Riccardo Pasquini. Particolari e divertenti le vignette coi modi di dire dei tolfetani. Molto suggestivi gli aquiloni realizzati dagli artisti Norberto Cenci, Sara De Nardis, Marco Delli Veneri, Giovanna Gandini, Marzia Gandini, Metello Iacobini, Paolo Andrea Pandolfi, Michel Patrin, Elisabetta Piu, Paolo Ronchi, Gabriella Sabbadini su iniziativa della poliedrica artista e direttrice artistica Simona Sarti. «E’ stata – spiega il direttore artistico del Tolfarte, Claudio Coticoni – un’edizione stupenda e intensa. Il successo di pubblico registrato conferma un trend di continua crescita. E’ oramai conclamato come TolfArte rappresenti un modello di sviluppo del territorio, a testimonianza di quanto sia importante investire in cultura. Per questo ringrazio l’amministrazione comunale che da sempre crede nel progetto». Soddisfatto l’assessore alla cultura Cristiano Dionisi (tra i fondatori del Tolfarte): «La macchina organizzativa quest’anno è stata perfetta, grazie anche al supporto della Protezione Civile e delle altre autorità di pubblica sicurezza. Un grande ringraziamento va a tutti i cittadini di Tolfa che hanno contribuito in ogni aspetto organizzativo, ai tanti volontari che sono stati al nostro fianco, al sindaco Luigi Landi che da sempre sostiene TolfArte attivamente e in prima linea insieme al vicesindaco Stefania Bentivoglio». Il ‘‘Premio alla memoria dell’Avvocato Vincenzo Cacciaglia’’ è stato assegnato da una giuria apposita al miglior artigiano di TolfArte 2018 Florence Evrard Granozio con le sue particolari lavorazioni in plastica riciclata, oro e argento. Per il contest del ‘‘balcone più bello’’ è stato premiato quella di Sonia Cervellin: «Il balcone è il mio – spiega la signora Cervellin – ma è stato progettato e realizzato dai miei genitori Laurina Rietti (pittrice) e Renato Cervellin, insieme allo scultore Pino Vidili, tutti dell’Associazione Artistico Culturale Traiano onlus di Civitavecchia”. Prezioso e costante il sostegno del Comune di Tolfa, della Fondazione Cariciv, dei main sponsor Enel e Sicoi e di tantissimi altri sponsor e sostenitori dell’evento. Confermato anche il carattere di internazionalità del Tolfarte grazie alla presenza di artisti e artigiani stranieri e delle due delegazioni gemellate: quella maltese di Ghajnsielem e quella del festival norvegese Kulturisten di Nesodden. Grande colore e punto di forza è stata ancora una volta la partecipazione attiva della cittadinanza. «Rilevante nell’edizione 2018, quanto l’entusiasmo e la gioiosità del Festival – spiegano gli organizzatori – abbia contagiato non solo la stampa locale ma anche quella nazionale, con una serie di bellissime interviste e lunghi articoli che hanno raccontato la manifestazione, non solo per pura cronaca dei fatti, ma anche per far vivere ai lettori le numerose sfaccettature emotive, artistiche, umane di TolfArte». (Rom. Mos.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giulia Fava in Texas per il Mondiale giovanile

Ennesima soddisfazione per l’atleta civitavecchiese Giulia Fava che, dopo aver qualificato la sua Nazionale agli Youth Olympic Games previsti ad ottobre in Argentina, è pronta per il Mondiale giovanile, in scena da domani al 21 luglio negli Stati Uniti d’America. Saranno sette giorni intensi per la giovane sportiva dell’Associazione Velica, che gareggerà in equipaggio misto con Andrea Spagnolli del Fraglia Vela Malcesine nella categoria Nacra 15. Lunedì la talentuosa Giulia Fava ha terminato l’esperienza al centro Univela di Campione del Garda, dove si sono svolte le sessioni di allenamento collegiale giovanile per le classi RS:X, Kite, Laser Radial, 420, Nacra 15 e 29er. La federazione Italiana Vela ha convocato i giovani più promettenti del panorama velico italiano dandogli la possibilità di regatare sotto gli occhi esperti dei tecnici e dirigenti federali Alessandra Sensini, Gigi Picciau (Nacra 15, 420), Chicco Caricato (Laser Radial), Simone Vannucci (Kite), Luca De Pedrini (29er), Luigi Bertini (rule advisor) e Luca Parisi (preparatore atletico). Il programma delle giornate ha visto allenamenti in acqua, preparazione atletica a terra e lezioni di strategia e tattica regole di regata. Un continuo, dunque, di grandi progetti che Giulia Fava ha sempre portato a termine con grande lungimiranza e questo mondiale non può che promettere scintille.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il candidato del centrodestra Bruno Ricci:  ''Le persone al centro dell’attenzione''

SANTA MARINELLA –  «Ci siamo quasi. Tra poche ore si chiuderà l’esperienza entusiasmante di questa campagna elettorale. Abbiamo fatto la nostra festa ed è stata un’occasione per sciogliere la tensione di questi giorni e fare il punto dopo i tanti incontri, riunioni,  appuntamenti e lo spasmodico lavoro di queste settimane passate». Così dice il candidato sindaco del centrodestra Bruno Ricci. «Sono stati giorni belli quanto intensi, di confronto con i miei concittadini, perché questa è la strada che ho scelto, mettermi a disposizione della comunità  in cui sono cresciuto e vivo, facendomi portatore delle critiche, delle istanze e delle proposte della mia gente. Un percorso naturale che mi ha spontaneamente contraddistinto da chi si è esibito in attacchi personali e nelle più che prevedibili promesse elettorali. Insieme alla coalizione di centrodestra che mi sostiene, abbiamo sentito l’esigenza di avere come faro il confronto con i nostri concittadini, mettere le persone al centro dell’attenzione, di fare quadrato, come una grande famiglia per il bene di Santa Marinella. Questi sono e saranno i principi fondanti della mia squadra e della prossima amministrazione comunale. Domenica, questa amata città, vivrà il suo bel giorno di democrazia, chiedo quindi con forza a tutti voi di recarvi alle urne, in  nome di un futuro più nostro. Ciò che auguro a tutti gli elettori è di scegliere, come loro primo cittadino, una persona legata indissolubilmente alle sue origini e le cui radici affondano qui. Un santamarinellese aperto, preparato per la gestione di rapporti internazionali e  orientato fortemente a unire tutti per il bene comune». «Auspico che i miei concittadini – conclude Ricci – si riconoscano in una figura totalmente nuova  e quindi svincolata dai giochi della brutta politica, seria e libera da condizionamenti. Santa Marinella lo merita».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Amici della musica: è l’ora dei saggi di fine anno

ALLUMIERE – Tre giorni intensi pieni di emozione e di impegno per gli allievi dell’ istituto musicale degli Amici della Musica di Allumiere che sono pronti ad esibirsi davanti al loro pubblico per dimostrare a quali importanti risultati siano giunti dopo un anno intero di studi. Supportati dall’infinita pazienza dei loro insegnanti e dall’incoraggiamento dei genitori, oggi, domani e domenica 10 Giugno nei locali dell’Auditorium Comunale, daranno prova delle loro capacità. Stasera alle 21 appuntamento con le classi di Violino, Contrabbasso, Trombone, Euphonium, Laboratorio jazz e Gruppo Jazz. Sabato sono invece previsti due appuntamenti: il primo alle ore 17,30 coi piccolissimi del corso di propedeutica seguiti dalla classe di sax. Alle 21.00 sarà invece la volta delle classi di Clarinetto, Corno, Chitarra elettrica, Canto leggero e chiusura del Laboratorio di Musica Leggera. L’appuntamento di domenica 10 giugno è fissato alle 17,30 con i cuccioli della ludoteca. Seguiranno le classi di Pianoforte, Violoncello, Flauto, Clarinetto, e chiusura con Tromba e Percussioni.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Civitavecchia celebra Insolera e Tamagnini

di ALESSIO ALESSI

Passione per lo sport, un’immensa forza di volontà e la tenacia dei predestinati.
Queste, tra le tante, la caratteristiche che hanno accomunato Alfio Insolera e Vittorio Tamagnini; due grandi figure civitavecchiesi alle quali  stamattina è stato ufficialmente intitolato il Palazzetto dello Sport. 
Una cerimonia, quella andata in scena presso il teatro della scuola Flavioni, che ha visto protagonista il ricordo dell’assessore alla Cultura e allo Sport (1977-1990) che contribuì, per usare un eufemismo, alla realizzazione dell’impianto di via Barbaranelli, e del pugile medaglia d’oro alle Olimpiadi di Amsterdam (1928), nonchè campione italiano  (1930) ed europeo (1936) nei professionisti.
A prendere la parola per primo, di fronte alla sala gremita di istituzioni locali, sportivi del passato, alunni della scuola media Flavioni e del liceo scientifico sportivo Guglielmo Marconi, è stato il sindaco Antonio Cozzolino, il quale ha sottolineato l’impegno dell’amministrazione e ricordato con stima sia Insolera che Tamagnini. Dopo il primo cittadino è intervenuto il presidente regionale Coni Riccardo Viola. Poi due momenti intensi con la proiezione dei filmati dedicati ad Alfio Insolera e Vittorio Tamagnini, a margine dei quali sono intervenuti per ricordarli l’ingegnere Maurizio De Paolis e lo scrittore Alessandro Bisozzi.
Infine il sindaco Antonio Cozzolino e il suo vice Daniela Lucernoni hanno consegnato le targhe ai familiari: per Insolera il figlio Pietro, per Tamagnini il nipote Fabio.
Nell’ultimo atto del cerimoniale sono state scoperte le due targhe, una disposta sul muro dell’edificio vicino all’ingresso e l’altra sull’inferiata esterna della struttura, al tutto ha fatto da cornice l’inno d’Italia cantato dal tenore Marco Manovelli, con i ragazzi della scuola media Flavioni che hanno fatto volare in cielo palloncini verdi, bianchi e rossi.
Insomma, una giornata storica: dopo tanti anni il Palazzetto dello Sport può finalmente portare il nome di chi ha permesso la sua realizzazione e di uno dei più grandi sportivi civitavecchiesi di sempre, forse il più grande. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Al via le audizioni del Concorso Musicale Internazionale Città di Tarquinia

TARQUINIA – Si apriranno il 7 maggio, con il liceo musicale “Chris Cappel” di Anzio, le audizioni del Concorso Musicale Internazionale Città di Tarquinia. Fino al 12 maggio, tra la sala consiliare del palazzo comunale, la chiesa di San Pancrazio e la sala Sacchetti, sede della Stas, si terranno 320 prove. Solisti, ensemble, orchestre saranno valutati da una prestigiosa commissione composta da docenti di conservatorio. I migliori di ogni categoria parteciperanno poi alla premiazione, che si svolgerà il 20 maggio, dalle ore 16, nella chiesa di San Francesco.  

«Saranno giorni intensi. – sottolinea l’IC “Ettore Sacconi – Il concorso vuole mettere in luce il talento dei partecipanti e il lavoro che viene fatto dai docenti, in un clima che favorisce lo scambio di esperienze e la socializzazione». Le audizioni sono aperte al pubblico. Nel corso degli anni è cresciuta in modo costante la platea di curiosi o appassionati che, con orecchio attento, seguono le performance. «Tarquinia, per una settimana, diventa “città della musica”. – conclude l’organizzazione – Il suo centro storico un grande auditorium, con centinaia di giovani che si conosceranno e faranno nuove amicizie, accomunati dalla passione per la musica».

Il programma delle audizioni è consultabile sul sito www.icsacconi.gov.it o sulla pagina facebook della manifestazione. Il Concorso Musicale Internazionale Città di Tarquinia è patrocinato dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Viterbo, dai Comuni di Tarquinia e Monte Romano, e vede la collaborazione del conservatorio “S. Cecilia” di Roma e dell’Accademia Tarquinia Musica.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Prociv Allumiere, trecento volontari  impegnati in un’esercitazione

ALLUMIERE – Prociv Allumiere: sempre all’avanguardia nel settore della formazione. Sabato 21 e domenica 22 il gruppo di volontari coordinati da Alfonso Superchi ha partecipato alla grande esercitazione ‘’Vasanello 4.9’’ organizzata dall’amministrazione comunale, dall’U.A. e dalla CRI di Vasanello, presenti anche l’esercito con un elicottero militare, l’unità cinofila e il gruppo scout. «In tutto circa 300 volontari, di cui più di 200 solo del coordinamento Aeopc del quale facciamo parte anche noi – spiega Alfonso Superchi – sono stati due giorni intensi: sabato mattina abbiamo provveduto a montare nel campo (presso il campo sportivo) tende e  tensostrutture per la logistica e nel primo pomeriggio sono iniziate le simulazioni,  crollo di una torre e ricerca dispersi. Sempre il sabato, dopo cena, è sato simulato il crollo della palazzina dell’U.A. che si trova nella piazza del paese e, sotto lo sguardo di molti paesani, abbiamo provveduto a salvare i «feriti» e a metterli in salvo; devo dire che mi ha fatto molto piacere vedere la gente del posto molto collaborativa. Domenica invece ci siamo recati nei boschi dell’U.A. di Vasanello per ricercare un gruppo di ragazzi scout dispersi, dopo pranzo i saluti del sindaco, la consegna degli attestati e lo smaontaggio del campo. Anche in questa esercitazione il nostro gruppo ha dimostrato capacità e preparazione, ringrazio Alessandro Sacripanti dell’Aeopc Tarquinia per la fiducia che sempre mi dimostra, ma anche gli altri capisquadra Cinzia Viglianti (VT), Antonio Gallo (Marta) con i quali si sta rafforzando l’amicizia; abbiamo dimostrato ancora una volta cos’è la protezione civile, abbiamo capito i nostri punti deboli e di forza, abbiamo dimostrato che la nostra nazione ha bisogno della protezione civile e del volontariato, ringrazio veramente di cuore tutti i miei ragazzi per aver portato alto il nome di Allumiere. Ora l’obiettivo mio e del sindaco Antonio Pasquini è di organizzare un evento del genere anche nel nostro territorio e su questo stiamo già lavorando». 
Rom. Mos.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ecco i nubifragi

Piogge, temporali e neve. Il maltempo fa sul serio. La seconda perturbazione della settimana interesserà, a partire da oggi, inizialmente le regioni di Nordovest e, a seguire, parte di quelle centrali. Massima allerta in Liguria, dove potranno verificarsi i fenomeni più intensi, con accumulo totale in 24 ore anche di 100mm di pioggia. Forti piogge – spiegano gli esperti del sito ilmeteo.it – saranno possibili anche sull'alto Piemonte e tra torinese e cuneese; nel corso del giorno le precipitazioni tenderanno ad interessare anche la Lombardia e il Triveneto con rischio elevato su Trentino Alto Adige e Veneto occidentale dalla sera, mentre piogge meno intense interesseranno le regioni centrali. Tornerà la neve sui settori alpini centro-occidentali, localmente al di sotto dei 1000 metri: ma sarà sopra i 1500-1600 metri che si registreranno gli accumuli più importanti anche 60 cm.

OGGI – Nubifragi sono attesi dal pomeriggio sul Piemonte settentrionale, sul cuneese, sull'imperiese, sul savonese, poi tra il bresciano e il trentino. Le piogge colpiranno tutto il Nord ma saranno più forti sui settori di Nordovest, sull'alta Toscana e sulla Sardegna Nordorientale; Altrove saranno scarse o deboli, assenti al Sud. I temporali saranno possibili fino a metà giornata sull'olbiense. Neve che risulterà copiosa sulle Alpi del Piemonte sopra i 1000 metri, su quelle lombarde dai 1300 metri, oltre i 1500/1600 metri sui rilievi orientali.

DOMANI – Piogge che saranno possibili su gran parte del Nord, sul massese, e nel pomeriggio su Lazio, Abruzzo, Molise, Campania settentrionale, Marche anche se più deboli rispetto al Nord. I temporali si verificheranno sparsi e alternati a schiarite sulle regioni settentrionali, più forti sulle zone occidentali, isolati anche tra Iglesiente e Medio Campidano. La neve sarà ancora diffusa su tutto l'arco alpino sopra i 1100 metri delle Alpi centro-occidentali, e 1600/1700 metri di quelle orientali. (Adnkronos)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###