Tarquinia, spettacolo Andos: “Sperimentando insieme non si è sole”

TARQUINIA – Venerdì 14 dicembre alle ore 21,30 al Cinema Etrusco di Tarquinia si svolgerà una serata di spettacolo e informazione realizzata dall'A.N.D.O.S. Comitato di Tarquinia ONLUS, con il patrocinio della Città di Tarquinia ed il contributo della Susan G. Komen Italia.
Lo spettacolo teatrale "Sperimentando insieme non si è sole" affronta il tema del tumore al seno e della prevenzione in modo insolito.
Protagoniste sono donne che hanno vissuto, direttamente o indirettamente, l'esperienza della malattia e che raccontano il loro percorso, fondendo leggerezza ed impegno e vincendo la difficile scommessa di rompere il tabù del tumore. Perchè dopo il cancro la vita può ripartire con slancio e può a volte riservare sorprese inaspettate, come quella di ritrovarsi attrici su un palco.
L'evento è il risultato di un progetto in cui due psicologhe, una musicoterapista e una regista hanno integrato scrittura terapeutica, laboratori sensoriali e teatroterapia al fine di offrire alle donne l'opportunità di elaborare e dare un nuovo senso al proprio vissuto di malattia, condividere il proprio cammino e non sentirsi sole.
Così ne esce una grande avventura multisensoriale che assapora ogni aspetto e ogni attimo della nostra esistenza. Non è un semplice spettacolo in rosa. Non tratta di famose attrici. Anche nel buio della notte si può incontrare un sorriso che illumini il nostro cammino, ed è ancora meglio se si ride insieme.
“A volte nella vita succedono cose che non possiamo controllare, – dichiara la regista – eventi che mettono a dura prova il nostro equilibrio e che non possiamo impedire che accadano. Sono momenti che lasciano un segno in noi e in chi sta intorno a noi. Il segreto è affrontarli con sguardo positivo al futuro. Senza mollare mai la presa. Senza arrendersi. Combattendo e nutrendoci dell'energia positiva di chi ci sta vicino. Perché in queste situazioni non si è mai sole.”
L’iniziativa inoltre vuole sensibilizzare le donne a svolgere un ruolo attivo nella tutela della propria salute – il tumore al seno è la patologia oncologica più diffusa tra le donne (1 su 8 si ammala), ma sempre più curabile se diagnosticata in tempo – utilizzando lo strumento della parola e la sua forza, per diffondere il messaggio di sottoporsi regolarmente ai controlli, perché la prima arma contro il tumore al seno è la prevenzione
A finanziare il progetto, la Susan G. Komen Italia, un’associazione di volontariato senza scopo di lucro che dal 2000 opera nella lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale. Gli obiettivi principali sono quelli di promuovere sia la prevenzione primaria, l’importanza di una corretta alimentazione, sia la secondaria, la necessità di uno screening costante e qualificato in quanto la diagnosi precoce resta lo strumento più importante per sconfiggere questo tipo di carcinoma.
La serata vuole essere tutta all’insegna della condivisione, della speranza, della gioia e sarà ad ingresso gratuito, ma si potrà fare una donazione, contribuendo così a finanziare progetti e attività a sostegno dell’ANDOS.
Tutti insieme contro il tumore del seno, per rendere questa malattia sempre più curabile.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tarquinia Calcio regala alla città Gianni Rivera

Un’icona del calcio italiano, uno dei campioni che più ne ha segnato la storia realizzando, fra l’altro, una delle rete più celebri della Nazionale italiana. Gianni Rivera sarà ospite a Tarquinia il prossimo 20 dicembre per presentare la propria autobiografia in quello che rappresenta una sorta di piccolo regalo di Natale del Tarquinia Calcio alla città.
Dall’Alessandria al Milan, dal trionfo europeo in maglia azzurra nel ’68 al Pallone d’Oro del ‘69, passando per la leggenda di Mexico ’70, Italia-Germania terminata 4-3 con quel suo gol a regalare ai tifosi azzurri un’emozione impossibile da dimenticare. Immagini, racconti, emozioni di cui Rivera è stato assoluto protagonista e che Tarquinia potrà condividere con lui in una serata speciale non solo per gli appassionati di sport e di calcio, ma per chiunque voglia rivivere le sensazioni di quegli splendidi anni. Giovedì 20 dicembre, quindi, Rivera arriverà a Tarquinia, alle 17 farà visita allo stadio “Cardoni” per salutare i ragazzi del settore giovanile del Tarquinia Calcio, poi alle 18 salirà nella sala consigliare del Comune di Tarquinia per incontrare tifosi, appassionati e curiosi e parlare del libro “Gianni Rivera – Autobiografia di un campione”, ripercorrendo così successi, emozioni ed episodi di una carriera straordinaria.
Grazie alla collaborazione tra Tarquinia Calcio e Comune di Tarquinia, nell’occasione verrà anche consegnato il premio Angelo Jacopucci allo sportivo dell’anno tarquiniese.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Viva Tarquinia inaugura la casa di Babbo Natale

TARQUINIA – Natale si avvicina e Tarquinia si prepara per le feste. Lo farà con l’apertura della casa di Babbo Natale l’8 dicembre a piazza Cavour, alle ore 16, a cura dell’associazione Viva Tarquinia.
“Siamo alla decima edizione della casa di Babbo Natale. – sottolinea l’associazione – Una manifestazione che ha trovato sempre più consensi e che anche quest’anno riproponiamo molto volentieri per animare il centro storico della città. La casa sarà visitabile anche il 9 e il 24 dicembre e ogni venerdì, sabato e domenica fino a Natale”.
Nella struttura i bambini scopriranno il laboratorio dei giocattoli, la galleria della neve, la stalla delle renne, il laboratorio degli elfi, l’ufficio postale dove portare le letterine. Infine il sogno che diventa realtà. La stanza dove i piccoli potranno incontrare Babbo Natale in persona per parlarci e fare una fotografia ricordo. A scaldare l’atmosfera ci saranno anche i mercatini dell’artigianato su piazza Cavour, con l’inaugurazione il 14 dicembre.
“Per dieci giorni, fino alla vigilia di Natale, – afferma Viva Tarquinia – sarà possibile visitare gli stand di oggettistica a tema. Un’iniziativa che vede la collaborazione della Pro Loco Tarquinia. Rivolgiamo l’invito ai tarquiniesi a vivere la loro città e ai turisti a venirci a trovare per scoprire la bellezza del nostro centro storico”. La casa di Babbo Natale e i mercatini hanno il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Volley Academy fa il pieno di successi

Fine settimana intenso e vincente per la Volley Academy Civitavecchia impegnata addirittura, come le grandi società, su tre fronti. Sabato in quel di Bracciano nel campionato under 14 femminile la Sole Luna di de Gennaro ha vinto per tre set a uno contro un’agguerrita VolleyLago. 
Partita con tutti i parziali sempre combattuti ed incerti nei loro scambi iniziali poi l’allungo risolutivo delle piccole atlete della Volley Academy che, alla fine con una vittoria per 3 set a 1, consolidano il primato in classifica. 
Domenica mattina invece nel campionato under 13 femminile è la stessa VolleyLago di Bracciano che ricambia la visita a Civitavecchia. 
La disparità di valori fra la Sole Luna Volley  Academy e le pari età di Bracciano è pero molto più marcata e Serpe e compagnie vincono con un secco 3 a 0 con parziali netti e convincenti. 
Infine concludono il lungo tour de force del fine settimana i maschietti dell’under 13 Aton Energy i quali, nel concentramento che li vedeva, domenica pomeriggio, incontrare le due squadre della Civitavecchia Volley e il Tarquinia, vincono tutte e tre le partite senza lasciare un solo set agli avversari. Una supremazia tecnica incontestabile che li proietta subito ai vertici della classifica provinciale. 
A seguire tutte e tre le squadre è il tecnico Giancarlo de Gennaro: «La maratona è stata principalmente la mia che seguo tutte e tre le squadre, un fine settimana lontano da casa per la gioia o il dispiacere di mia moglie, non l’ho ancora ben capito, su questo argomento sto indagando. Scherzi a parte, la 14 ha disputato una prestazione con alti e bassi, troppi ancora i passaggi a vuoto, per la 13 femminile con un avversario alle prime armi non è stato un buon allenamento segnalo però anche per loro dei cali di concentrazione pericolosi. Bene invece i maschietti all’esordio del 3 contro 3, hanno espresso una superiorità tecnica netta, lavorano bene sui fondamentali e devo dire che sui è visto. Sono soddisfatto, tre vittorie su tre incontri che fanno bene al morale alla salute e ci fanno iniziare nel migliore dei modi a pensare alla partita più importante che è sempre quella che viene dopo».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Acqua, dalla Pisana incontro posticipato: pronti alla mobilitazione

LADISPOLI – Mentre il Parlmento continua a incontrare le varie realtà italiane per mettere a punto la nuova legge sull'acqua pubblica, alla Regione si procede di rinvio a rinvio. Tanto che ora si rischia di vanificare il duro lavoro effettuato dalle varie amministrazioni comunali che ad oggi non hanno ancora ceduto il servizio idrico all'Ato di competenza. L'incontro di oggi in Commissione Tutela del Territorio e Agricoltura e Ambiente non ci sarà. Incontro voluto proprio dalle due Commissioni che già la settimana scorsa si sarebbero potute pronunciare sul documento messo a punto dalle amministrazioni comunali, con Ladispoli capofila di questa battaglia. In quell'occasione alcuni rappresentanti della Commissione hanno infatti chiesto un rinvio della seduta per apportare qualche modifica al documento, senza andarne ad intaccare il cuore (come la richiesta della moratoria e l'istituzione di un tavolo tecnico regionale tra amministrazioni comunali e Pisana) del documento stesso. E l'appuntamento era stato rinviato proprio a questo pomeriggio. Ma nel giro di poche ore ai Comuni interessati sono giunte ben due nuove date. Nella prima, la Regione aveva posticipato tutto a domani. A stretta posta di giro un'altra comunicazione: tutto rinviato a lunedì mattina. Il 3 dicembre per l'apppunto. Giorno in cui l'ultimatum inviato dall'assessore ai Lavori Pubblici della Pisana, Mauro Alessandri, scadrà. L'Assessore nella lettera inviata alle amministrazioni comunali ad ottobre scorso aveva esplicitamente affermato che o i Comuni procedevano da soli a entrare nell'Ato di pertinenza oppure sarebbero stati commissariati. Il tutto entro il 3 dicembre prossimo. Una vera e propria corsa contro il tempo con le amministrazioni comunali e vari schieramenti politici pronti alla battaglia e alla mobilitazione per contrastare questa decisione. Tra questi anche diversi esponenti del Partito democratico non solo locale (che aveva subito bacchettato l'assessore Alessandri per la comunicazione inviata al sindaco Grando) ma anche, come Minnucci e Tidei (come ricordato durante lo scorso consiglio comunale dal primo cittadino ladispolano) avevano chiaramente espresso la loro vicinanza alle amministrazioni comunali che ad oggi si stanno ancora battendo per non cedere il servizio idrico all'Ato. Battaglia, quelle delle amministrazioni comunali che peraltro erano state condivise anche dalle Commissioni regionali che lo scorso 20 ottobre all'unanimità avevano espresso parere favorevole alla presentazione di un documento con la richiesta di moratoria alla Giunta comunale che i consiglieri avrebbero dovuto approvare già lo scorso 20 novembre, avendo avuto svariate settimane di tempo per leggerlo e confrontarsi con gli enti comunali per qualche eventuale modifica. Un rinvio dietro l'altro che ora rischiano di mettere a rischio il lavoro svolto dagli amministratori locali con un appuntamento posticipato ancora al 3 dicembre  (peraltro dopo le elezioni del segretario regionale del Pd). Situazione che ora l'amministrazione ladispolana non intende accettare: "E' inammissibile – ha tuonato il consigliere delegato al servizio idrico Filippo Moretti – Una risoluzione che dai comuni per il tramite della Commissione deve arrivare sul tavolo della Giunta regionale non può essere posticipata fino al giorno della scadenza. Questo vuol dire non tenere conto delle esigenze del territorio". E per lunedì ora l'amministrazione punta alla mobilitazione collettiva: "Invitiamo tutti i cittadini a presentarsi sotto la Regione per far sentire la loro voce". Un vero e proprio "schiaffo" che arriva all'indomani, peraltro, dell'audizione informale alla Commissione VIII della Camera dei Deputati, dove il sindaco Grando ha illustrato un'analisi dettagliata della situazione relativa al servizio idrico toccando punto dopo punto ogni singolo aspetto della nuova legge che il Governo si appresta ad approvare. Analisi all'interno della quale sono stati illustrati passo dopo passo tutti i benefici e punti di forza del ''sistema in house''. E ad apprezzare l'illustrazione sono stati tutti i componenti della Commissione che hanno elogiato il lavoro svolto dall'amministrazione comunale ladispolana: "Ladispoli – hanno detto – ha dimostrato di voler proseguire la sua gestione in house". Situazione di cui sicuramente si terrà conto nel testo legislativo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Crc sempre in testa a punteggio pieno

CIVITAVECCHIA – Tutto come nelle previsioni. Il Crc espugna Arezzo e conquista la quarta vittoria in altrettante partite del campionato di serie B. Ad Arezzo la squadra di Giampiero Granatelli sconfigge per 51-12 i padroni di casa del Vasari. Come recita il punteggio, poche le difficoltà incontrare dai civitavecchiesi, che hanno ottenuto anche in questo caso il punto di bonus. Nonostante il successo la vetta è ancora distante cinque punti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Acea, Cozzolino incontr� Lanzalone

CIVITAVECCHIA – Le indagini relative allo stadio della Roma si sono concluse lo scorso martedì. Tra le persone che rischiano il processo ci sono il costruttore Luca Parnasi e l’ex presidente di Acea Luca Lanzalone. 
Con la chiusura delle indagini sono diventate pubbliche anche le intercettazioni e le chat degli indagati. Tra queste ce ne è una che vede citato il sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino. È la stessa Virginia Raggi, sindaco di Roma, tramite la messaggistica istantanea a scrivere a Lanzalone: «Ti chiederei di darmi un paio di date per incontrare i sindaci di Anguillara, Trevignano e Bracciano sulla questione del livello dell’acqua del lago». E aggiunge: «Poi ti chiede un appuntamento anche Antonio Cozzolino, sindaco M5S di Civitavecchia». Un incontro che poi c’è stato come spiega anche lo stesso sindaco di Civitavecchia. «Ho incontrato in alcune occasioni il dott. Lanzalone, nell’ambito del passaggio del servizio idrico dal Comune ad Acea sentenziato dal Consiglio di Stato – ha spiegato il Sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino – come normale che sia, essendo lui in quel momento il massimo rappresentante di Acea, c’è stato un confronto sul tema che si è concluso poi con la firma di Comune e Acea circa le condizioni del passaggio del servizio idrico». 
Il Sindaco nel raccontare gli incontri spiega anche che «è stata una normale interlocuzione fra il Sindaco ed il presidente di Acea. La magistratura farà tutto il necessario per appurare eventuali responsabilità su altre situazioni ma io ed il Comune di Civitavecchia siamo completamente estranei ai fatti su cui la magistratura sta indagando». 
Intanto, nonostante il passaggio ad Acea, continuano i disservizi. A sottolinearlo il consigliere comunale Mirko Mecozzi. «Doppio disservizio, quello arrecato dal Medio Tirreno e quello arrecato da Csp. Vorrei ricordare a riguardo che ambedue gli acquedotti risultano ad oggi ancora di competenza di questa Amministrazione». Secondo il consigliere il problema principale  è «il bacino di calma di Lasco de Falegname che non è stato più svuotato e che inevitabilmente, ogni volta che piove in maniera importante, produce le odiate torbide che provocano il disservizio a S. Liborio ed a tante altre zone della città. Su queste questioni ho scritto fiumi di inchiostro. Vedo la mancanza di determinazione verso il gestore Acea che in questi casi, dovrebbe essere indotto dal Sindaco Cozzolino a incrementare, se non addirittura raddoppiare, la fornitura idrica almeno per contenere il disservizio in aree più circoscritte di quelle attualmente interessate dai disagi».

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Studenti locali in missione-studio in Albania con Battilocchio

CIVITAVECCHIA. Ha fatto ritorno in Italia la delegazione locale che si è recata in Albania per una 5 giorni di approfondimento promossa dal Deputato del collegio, Alessandro Battilocchio. Il gruppo, composto principalmente da studenti universitari (Giurisprudenza, Economia,Giornalismo, Scienze Politiche e Cooperazione) aderenti all'Associazione "Icaro", ha soggiornato nel Paese delle Aquile, per conoscere meglio le dinamiche e la situazione di uno Stato strettamente legato da sempre all'Italia ed ora candidato all'ingresso nell'Unione Europea. La delegazione, guidata dallo stesso Battilocchio, è stata ricevuta presso il locale Parlamento, presso l'Ambasciata d'Italia a Tirana, presso l'Agenzia per la Cooperazione internazionale, presso il Consolato Generale di Valona, presso l'Università di Tirana nel corso di incontri di approfondimento con i rappresentanti politici,diplomatici e con gli studenti. Il gruppo nel week-end ha invece soggiornato presso la struttura "Laura Vicuna" , gestita da suore salesiane, a Tale, piccolo villaggio rurale nel nord ed ha partecipato alle attività di animazione e sport dell'Oratorio della locale Parrocchia.
"Iniziativa davvero bella,che ci ha fatto scoprire un Paese così vicino a noi, in grado di trasmettere forti emozioni.Importanti, anche per i nostri studi, gli incontri diplomatici che ci hanno permesso di capire meglio il ruolo ed il funzionamento delle strutture istituzionali presenti nel Paese. Bello anche incontrare alcuni tra gli oltre 2.000 studenti universitari italiani a Tirana.Torneremo con un bagaglio molto arricchito di esperienza e conoscenza che tenteremo di strasmettere ai nostri coetanei.Presto nuove iniziative, in Italia ed all'estero, per la nostra Associazione"hanno dichiarato gli studenti al loro ritorno. “Grazie di cuore al nostro Deputato di zona, Alessandro Battilocchio, per averci dato questa grande opportunità: grazie per essere un costante punto di riferimento, trasmettendoci ogni volta valori e principi importantissimi per noi giovani" ha concluso sul suo profilo Facebook Federico Ricci, uno degli studenti partecipanti. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Miur riconosce Santa Marinella amica dei bambini e degli adolescenti

S. MARINELLA – Grande apprezzamento da parte dei vertici scolastici dell’Istituto comprensivo, che hanno visto riconoscere dal Miur Santa Marinella Città amica dei bambini e degli adolescenti. Un gruppo di loro, alunni della prima, seconda e terza media della Giosuè Carducci e del plesso di Santa Severa, accompagnati dalla responsabile del Comitato provinciale Unicef del Litorale Roma Nord Pina Tarantino, dalla vice preside Francesca Chinappi, dalla professoressa Letizia Chiacchella, hanno incontrato il sindaco Pietro Tidei, il suo vice Andrea Bianchi, l’assessore Emanuele Minghella. I ragazzi hanno presentato dei cartelloni realizzati con tanto impegno a favore dell’Unicef. Hanno chiesto al Sindaco di impegnarsi per favorire alcune migliorie da apportare all’Istituto Giosuè Carducci, gli hanno ufficialmente formalizzato l’invito per l’imminente festa a scuola dove mostreranno la pergamena che riceveranno a breve dal Miur e dall’Unicef con il    titolo di scuola amica Unicef. Hanno chiesto l’intitolazione di un parco verde dei diritti, con l’installazione di alcune sagome con la citazione di alcuni importanti articoli della convenzione Onu quali, diritto all’istruzione, alla partecipazione, alla salute, alla protezione. Hanno proposto all’assessore all’istruzione visite didattiche presso il Museo della Scienza di Torre Chiaruccia a Capolinaro, nominata dal Sindaco Città della Scienza, alla presenza della Principessa Elettra Marconi, dove lo scienziato premio Nobel Guglielmo Marconi fece i primi esperimenti sulla radiotelefonia. Hanno chiesto che, durante la settimana dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che si celebra il 20 Novembre, la bandiera dell’Unicef venga issata  fuori la sede del Comune. Il vice Sindaco ha proposto di incontrare personalmente molti alunni di ogni ordine e grado, per campagne di sensibilizzazione riguardo l’ambiente. “Propongo a voi un tavolo permanente mensile – ha detto Tidei ai   giovani alunni – sotto l’egida del comitato provinciale Unicef rappresentato dalla responsabile Pina Tarantino. Sarete voi giovani che ci informerete su cosa accade in altre realtà nel mondo, sarà un valore aggiunto per noi amministratori acquisire i vostri suggerimenti e proposte per migliorare la qualità di vita e delle scuole di Santa Marinella”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###