Istanza di condono non sospende l'ordine di demolizione

In tema di abusivismo edilizio, il Giudice dell'esecuzione che � incaricato di decidere sulla revoca o la sospensione dell'ordine di…

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Usi civici, Agraria assente alla Pucci

CIVITAVECCHIA – Un'otttantina di persone hanno partecipato, questo pomeriggio all'aula Pucci, all'assemblea pubblica voluta dall'amministrazione comunale, e in particolare dal sindaco Antonio Cozzolino e dal consigliere di maggioranza Emanuele La Rosa, per discutere della problematica degli usi civici, alla luce della novità rappresentata dall'approvazione, nei giorni scorsi in Consiglio, della delibera con la perizia rilasciata dal perito incaricato dall’amministrazione comunale Alessandro Alebardi. Presenti alla Pucci lo stesso perito, insieme ancvhe all'assessore all'Urbanistica Alessandro Ceccarelli. Assente l'Agraria che però avrebbe ricevuto l'invito soltanto ieri sera, con la Pec da parte del Comune arrivata alle 19 circa. Un invito che l'assessore dell'associazione, Damiria Delmirani,  ha ritenuto "decisamente tardivo oltre che inopportuno e non si comprende – si legge nella risposta inviata a Palazzo del Pincio – lo scopo di tale comportamento, considerato che l'organizzazione di un tale evento richiede tempi debiti di comunicazione oltre che di condivisione".

Quella di oggi è comunque stata l'occasione, da parte dei rappresentanti dell'amministrazione a Cinque Stelle, di informare i cittadini "che la nuova perizia – ha ricordato La Rosa – evidenzia che non esistono gli usi Civici. La politica ha il dovere di muoversi immediatamente per aiutare i cittadini che incolpevolmente hanno perso il pieno diritto di proprietà sui loro immobili. L’attuale perizia infatti non può eliminare da sola gli Usi Civici, può solo fornire delle informazioni, atti e pareri di parte: la definizione degli Usi Civici è demandata al Commissario oppure alla Regione Lazio".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Farmacie comunali, consegna farmaci a domicilio gratuita

CIVITAVECCHIA – Sarà attivo da giovedì prossimo, 6 dicembre, il nuovo servizio gratuito di consegna dei farmaci a domicilio a cura delle farmacie comunali del gruppo Civitavecchia Servizi Pubblici, in collaborazione con il Comune di Civitavecchia. "Il servizio – hanno spiegato i vertici aziendali – è volto a semplificare la quotidianità a chi non è in grado di andare autonomamente in farmacia. Un incaricato di Csp si prenderà cura di tutti i cittadini che sono impossibilitati a recarsi in farmacia o anche dal medico curante per disabilità o gravi malattie, o anche solo perché impegnato con il lavoro. Ai pazienti che ne faranno richiesta verranno quindi recapitati i medicinali direttamente nelle proprie abitazioni". 

Chi volesse usufruire di questo servizio deve chiamare il numero 0766/1901016 negli orari di apertura della farmacia: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13 e dalle 16 alle 20. In questa startup la consegna dei farmaci avverrà nei giorni di martedì e giovedì ogni settimana dalle 11 alle 13.

"Ritengo questa iniziativa particolarmente lodevole – ha commentato soddisfatto il presidente di Csp Francesco de Leva – perché privilegia le persone più deboli. Un altro passo in avanti è stato fatto per migliorare i servizi e la vita di coloro che vivono a Civitavecchia".  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Usi civici, Petrelli: ''Si esaminino gli atti pubblici reperiti dai cittadini''

CIVITAVECCHIA – “Concordiamo sulla necessità che la Regione nomini un perito demaniale per lo studio dei terreni. Nondimeno, ci sembra necessario che la politica, in particolare il presidente della Regione, l’assessore  o la Commissione consiliare regionale competenti, quelli che dovrebbero essere animati da un sincero senso di giustizia verso i cittadini esasperati dalle vessazioni subite, esaminino gli atti pubblici reperiti dai cittadini presso l’Archivio di Stato ed agiscono di conseguenza”.

Lo dichiara Vittorio Petrelli dopo l’intervento del consigliere comunale di maggioranza Emanuele La Rosa sugli usi civici, l’annosa vicenda che colpisce molti civitavecchiesi.

Per Petrelli il pentastellato “nel suo ultimo intervento pubblico – spiega – si rallegra per le conclusioni della perizia demaniale redatta dal dottor Alebardi, in cui si stabilisce l’inesistenza degli usi civici nel territorio di Civitavecchia. Anche noi consideriamo questa perizia un fatto molto positivo. A questa perizia va aggiunta anche quella del perito Benedetti, incaricato dai cittadini ricorrenti presso il Commissariato agli usi civici, le cui conclusioni fanno piena luce, con una dettagliata e puntuale raccolta di atti pubblici, sulla insussistenza degli usi civici nelle Tenuta XIII Quartucci e nella Tenuta delle Mortelle, quelle interessate dalla sentenza del 1990”.

Petrelli punta il dito contro il consigliere La Rosa che “invece di confidare nella via giuridica, chiama nuovamente in causa la Regione, dimenticando che questa, dapprima ha danneggiato i cittadini con una determina illegittima, poi ha prodotto leggi che la Corte costituzionale ha perentoriamente bocciato: infatti, la manovra dell’affrancamento con gli sconti è stata dichiarata nulla, ed i cittadini che avevano battuto questa via, ora si trovano ad aver pagato rilevanti somme senza aver concluso niente. La Rosa – tuona Petrelli – suggerisce, infine, l’ipotesi della concertazione, attraverso il trasferimento dei diritti degli usi civici su altri terreni (La Frasca). Evidentemente il consigliere ignora che la Corte costituzionale, con sentenza 178 del luglio 2018, ha dichiarato incostituzionali gli artt.37, 38 e 39 della L.R. Sardegna 3/7/2017 che sancivano la possibilità di trasferimento degli usi civici”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Dalle Regione 6mila euro per la Prociv

LADISPOLI – Buone notizie per la Protezione civile comunale di Ladispoli. Dalla Regione sono in arrivo 6.115,36 euro. Il finanziamento fa parte dei fondi messi a disposizione dalla Pisana per le organizzazioni di volontariato di Prociv. Anche il comune ladispolano aveva presentato domanda, risultando all'interno della graduatoria per l'erogazione dei fondi. Un ottimo traguardo quello raggiunto dai volontari che ogni giorno prestano il loro servizio, gratuito, alla città e alle sue esigenze: dagli incendi che colpirono drammaticamente Ladispoli all'emergenza neve dello scorso anno. Per non parlare, poi, dell'impegno dei volontari in ogni tipo di manifestazione pubblica promossa dall'amministrazione comunale (e non solo), volto a garantire la sicurezza della cittadinanza. Un impegno che alla fine ha ripagato di tutti gli sforzi. Ora, il contributo ricevuto dalla Pisana sarà utilizzato per l'acquisto «di divise e di dispositivi utilizzati nelle emergenze dalla Prociv», ha spiegato Miska Morelli della segreteria del Sindaco e incaricato alla Protezione civile, che ha ribadito come il volontariato sia una risorsa da tutelare. «Ringrazio tutti i volontari del gruppo comunale di Protezione civile – ha detto Morelli – Solo grazie al loro operato, infatti, siamo riusciti a raggiungere questo importantissimo risultato». Morelli ha inoltre colto l'occasione per sottolineare la grande riconoscenza che và a questi giovani (e non solo) «per la dedizione e l'impegno quotidiano. Sempre attiviti 24 ore su 24, 365 giorni all'anno». Tutti pronti a intervenire, «in prima linea in caso di calamità e situazioni di emergenza». Un gruppo sempre pronto ad accogliere nuovi volontari che come loro sono pronti a dedicare parte del loro tempo libero alla città e alla sicurezza dei cittadini. Per poter far parte di questa grande ''famiglia'' basta solo accedere al sito del comune dove è presente il bando per l'iscrizione al gruppo Prociv. In caso di emergenza, è inoltre a disposizione dei cittadini tutti il numero Prociv 347 63 56 856.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vecchia, Scorsini per la panchina

di MATTEO CECCACCI

Caos, attualmente è questa la situazione in casa Civitavecchia Calcio 1920.
Una confusione tale da non capirci più niente, uno scompiglio creato da situazioni che si sono susseguite in poco tempo facendo sobbalzare tutto il popolo nerazzurro, ma elenchiamo i recenti avvenimenti accaduti e cerchiamo di capire il perché di tutto questo: nel tardo pomeriggio di martedì l’allenatore Andrea Rocchetti rassegna le proprie dimissioni, con il direttivo societario, però, che si riunisce poche ore dopo e le respinge, ma Rocchetti, probabilmente non contento della decisione del club, decide di avvisare la società e di non presentarsi all’appuntamento di ieri con la squadra per affrontare la trasferta di Via della Camilluccia valevole per il ritorno degli ottavi di Coppa Italia contro la Boreale Don Orione. Una soluzione, quella dell’ex mister degli Allievi Elite, decisa, netta, presa con mano ferma che sta a significare senza ombra di dubbio la volontà di non allenare più il Civitavecchia Calcio. Sulla panchina, quindi, è stato incaricato all’ultimo minuto Pasquale Oliviero, protagonista nei Giovanissimi Elite lo scorso anno nella seconda parte di stagione dopo la guida di Franco Supino ed ex tecnico dell’Under 17 Elite fino a quattordici giorni fa, poi ha lasciato l’incarico dopo appena sei giornate disputate, con Adus Amici al suo posto.
«Eravamo consapevoli – spiega il dirigente ufficiale Fabio Ceccacci – che Andrea Rocchetti non si sarebbe presentato sulla panchina per dirigere i ragazzi in Coppa Italia, come già siamo certi che non seguirà neanche più gli allenamenti alla Cavaccia. Purtroppo questa è la sua decisione e noi l’accettiamo, ma sia chiaro che tuttora le dimissioni sono ancora respinte e che stiamo facendo di tutto per farlo tornare. Stiamo comunque valutando con il presidente e gli altri componenti del direttivo societario che decisioni prendere, scelte che a breve comunicheremo a tutti i tifosi».
Si può dedurre, quindi, che questi giorni saranno decisivi, sia per il futuro di Rocchetti che ormai sembra accingersi a non essere più l’allenatore nerazzurro, che per la scelta del nuovo tecnico. Sembrerebbe, da ultime indiscrezioni, che patron Iacomelli stia cercando di ingaggiare l’ex Crecas Città di Palombara Marco Scorsini che già in estate era stato contattato, ma poi nulla si è fatto.
Scorsini, infatti, è dall’inizio della stagione che sta seguendo costantemente tutti i match della Vecchia dalla tribuna. Un buon motivo per pensare che sarà lui il nuovo allenatore del Civitavecchia Calcio 1920.
«In settimana – spiega a tal proposito Scorsini – vedrò i vertici del club».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, ancora un cane aggredito al Cerreto

LADISPOLI – Ancora una aggressione. Ancora come vittima un cane. E ancora una volta l'aggressore è un altro cane. L'incubo dei cani aggressivi in città non sembra finire più. Dopo l'ultimo episodio nel quale due cani si sono aggirati indisturbati per un po' in zona Caere Vetus e via Roma dove hanno addirittura aggredito un passante a spasso con il proprio cane, questa volta l'incubo torna ancora una volta al Cerreto. Un cane senza guinzaglio, ha aggredito uno più piccolo, uno Yorkshire che in passato ha addirittura vinto dei premi alle esposizioni cinofile. Il meticcio lo ha azzannato senza pietà al collo, per fortuna non mortalmente, come purtroppo accaduto invece qualche mese fa a un juck russel sempre nella zona Cerreto. Il piccolo Dandy se l'è infatti cavata con qualche punto di sutura e tanto spavento per la sua padrona. Ora sulla vicenda è stata presentata una denuncia alla Polizia locale.

Il regolamento comunale poi parla chiaro: tutti i cani devono essere portati assolutamente al guinzaglio e i proprietari devono avere la museruola a disposizione per ogni evenienza. Se è vero infatti che nella maggior parte dei casi i cani possono essere realmente definiti amici a quattro zampe, è pur vero che ogni regola ha la sua eccezione e che un cane, libero, seppur docile e affabile con i propri padroni, potrebbe diventare aggressivo con gli altri suoi simili e addirittura con altri esseri umani. Da qui il regolamento comunale che cerca di ovviare a situazioni di possibile pericolo per gli altri. Ma tra i proprietari ligi alle regole, c'è chi invece si ostina a trasgredire. Sono già diverse le sanzioni per cani portati senza guinzaglio, elevate dalle Guardie ecozoofile del Nogra. Ma a quanto pare, non basta. E così il capo segreteria del Sindaco Incaricato alla Tutela Animali, dell'Ambiente e della Protezione civile, Miska Morelli, ha già dato mandato il 4 settembre scorso ai volontari Prociv di ''affiancare'' in un certo senso le guardie ecozoofile del Nogra. Se i volontari dovessero, cioè, avvistare sul territorio comunale cani senza guinzaglio o in atteggiamenti aggressivi, dovranno allertare immediatamente le forze dell'ordine. Protocollo siglato proprio visti gli episodi recenti, e purtroppo frequenti, che si stanno susseguendo sul territorio comunale. Sempre in zona Cerreto, un pastore tedesco libero aveva assalito e ucciso un suo simile. Poco dopo un altro cane era stato azzannato all'orecchio rischiando quasi di perderlo. Un altro cane libero aveva assalito un uomo che stava passeggiando sulla spiaggia; fino ad arrivare appunto, all'episodio avvenuto qualche settimana fa a via Roma dove due cani fuggiti dalla propria abitazione aveva seminato il panico tra i passanti, assalendo un uomo su via Roma e facendolo cadere in terra con i vestiti strappati. Episodio, quest'ultimo che aveva visto l'uomo presentare formale denuncia ai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia intervenuta sul posto. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Zona logistica semplificata: c'è l'ok della Regione

CIVITAVECCHIA – Questa mattina, con l'approvazione della delibera proposta dall'assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità, Mauro Alessandri, di concerto con l’assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Gian Paolo Manzella, la giunta regionale ha avviato l’iter di presentazione di una proposta di ZLS, corredata dal relativo Piano di Sviluppo Strategico,  a valere sulle aree portuali di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, da far pervenire al presidente del Consiglio dei Ministri.

“L'obiettivo del provvedimento è quello di creare le migliori condizioni per attrarre nuovi investimenti e contribuire alla competitività, alla crescita economica e all'incremento dei livelli occupazionali nell'intero sistema dei porti commerciali della Regione Lazio. Le ZLS puntano infatti sulla semplificazione amministrativa in favore delle imprese come misura chiave per favorire lo sviluppo economico: tempi ridotti e certi per ottenere autorizzazioni e nulla osta, esenzioni e agevolazioni fiscali, oltre che doganali. Insomma delle vere e proprie ‘zone a burocrazia zero’”, spiega il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

A tal fine verrà costituito un gruppo di lavoro, composto da esperti di diversificata e comprovata esperienza e formazione in ambito di programmazione territoriale, diritto amministrativo e diritto della navigazione, che sarà incaricato di definire gli atti propedeutici alla presentazione della Zona Logistica Semplificata e del Piano di Sviluppo Strategico. Tale gruppo di lavoro dovrà comprendere, tra gli altri, rappresentanti dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Centro Settentrionale, delle direzioni regionali competenti e dovrà operare in collaborazione con i Comuni territorialmente interessati. La redazione del Piano di Sviluppo Strategico e la selezione delle aree da destinare alla ZLS dovranno avvenire in attuazione di specifici principi operativi: dovrà essere garantito lo sviluppo e l'integrazione, anche infrastrutturale, dei corridoi trasversali tirreno-adriatici come la Orte-Civitavecchia, in grado di mettere la Regione al centro dei flussi mediterranei; dovranno essere individuate le aree retroportuali interessate in virtù del nesso economico funzionale con il sistema portuale, con le reti trasportistiche e con i nodi infrastrutturali della Regione Lazio. Inoltre, nella stesura del Piano di Sviluppo Strategico, sarà definita una forte azione di semplificazione amministrativa per facilitare i procedimenti di insediamento e quelli connessi alle attività delle imprese localizzate nell'ambito della ZLS.

"Il sistema portuale del Lazio – spiega l'assessore Alessandri – si trova nella situazione di dover migliorare la sua capacità attrattiva. Con l'istituzione della Zona Logistica Semplificata miriamo a favorire un aumento della competitività delle imprese, l'arrivo di nuovi investimenti, l'incremento delle esportazioni, la creazione di nuovi posti di lavoro e, più in generale, un rafforzamento dell'intero tessuto produttivo della Regione Lazio". “Siamo all'inizio di un percorso importante – ha aggiunto l’assessore Manzella – I porti sono infrastrutture sempre più strategiche per i territori. Ecco che la ZLS porterà due cose fondamentali: più semplicità per chi fa impresa e una visione strategica su come connettere traffici e sviluppo del territorio. È una grande occasione per la Regione e dobbiamo coglierla insieme a chi ha cuore impresa, lavoro, sviluppo e futuro di questa parte del mondo”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Piscina comunale, il progetto è stato modificato rispetto all’originale''

SANTA MARINELLA – L’ingegner Angelo Russo, progettista incaricato dalla precedente amministrazione di redigere il progetto definitivo di risanamento e messa a norma della piscina comunale, smentisce quanto dichiarato dall’ufficio lavori pubblici del Comune che, nella delibera relativa, affermava che “Il progetto conforme a quello sottoposto al parere del Coni, è stato rimodulato rispetto al definitivo approvato, per soddisfare coerentemente la norma del comitato olimpico. Tale dizione – spiega l’ing. Russo – è errata in quanto, il progetto definitivo redatto in precedenza, soddisfa le norme Coni, come da regolamento edizione 2008, essendo l’unico progetto ad aver acquisito ad oggi parere favorevole, previa presentazione di appositi elaborati all’organo di valutazione citato. In virtù di tale approvazione del Coni, è stato possibile da parte dell’amministrazione, richiedere il finanziamento per la copertura totale dei costi dell’intervento all’istituto di credito sportivo”. Un secondo parere favorevole del Coni, è pervenuto su un progetto depositato all’Ente a firma sempre dell’ing. Angelo Russo, riguardante uno stralcio funzionale, che ha autorizzato l’erogazione del finanziamento nelle casse comunali da parte del credito sportivo. Le somme sono state già interamente erogate all’amministrazione comunale, pertanto il progetto definitivo redatto da Angelo Russo in precedenza non necessitava di rimodulazione per soddisfare coerentemente la norma Coni, altrimenti non sarebbe stato ne autorizzato, ne finanziato. L’ing. Russo dunque ha inviato una lettera ufficiale all’amministrazione, nella quale richiedeva l’immediata modifica della terminologia non corretta da tutti gli atti ufficiali, in quanto lesiva nei riguardi della sua professionalità. Russo afferma che nuovi pareri dovranno invece essere richiesti per il nuovo progetto rimodulato, con conseguenti prolungamenti dei tempi di attesa e ritardi nell’apertura della struttura, oltre al rischio di diniego degli enti visto il precedente parere favorevole di cui le somme sono state già erogate. “Ulteriori indicazioni utili all’iter progettuale – conclude Russo – sono anche contenuti nella relazione peritale definitiva nell’accertamento tecnico preventivo promosso dalla precedente amministrazione presso il Tribunale Ordinario di Civitavecchia, anche se a tutt’oggi, della relazione peritale consegnata all’amministrazione, non ve ne è traccia. In base al codice degli appalti pubblici, oggi si dovrebbe procedere con la redazione del progetto esecutivo sulla scorta del progetto definitivo autorizzato e finanziato a mia firma, restano pertanto ignote le intenzioni dell’amministrazione che, pur avendo nel cassetto un progetto approvato dal Coni e finanziato interamente dal credito sportivo, ne ordina una rimodulazione tramite l’ufficio del lavori pubblici, per renderlo a dire dell’ufficio coerente alle Norme Coni quando coerente lo era già”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Guardie Zoofile, un baluardo a Ladispoli''

LADISPOLI – "Continuano gli interventi delle Guardie Zoofile di Fare Ambiente e Nogra nel far rispettare le leggi Nazionali ed il regolamento comunale sulla tutela e sul benessere degli animali a Ladispoli".

Con queste parole Miska Morelli, Capo Segreteria del Sindaco ed incaricato della Tutela degli Animali, ha commentato il lavoro delle Guardie Zoofile che rappresentano un baluardo per il rispetto delle regole sul territorio.

“Ringrazio queste Associazioni per il loro impegno quotidiano nel nostro territorio – prosegue Morelli – oltre che sensibilizzare ed informare i cittadini sulle leggi e sui regolamenti, intervengono per le tante segnalazioni ricevute. Inoltre stanno anche effettuando diversi interventi di accertamento di reato, di recente le Guardie di Fareambiente hanno denunciato un uomo per aver abbandonato il proprio cane in strada. E' un servizio importantissimo che in questi ultimi mesi ha dato delle risposte concrete alla città. La convenzione con queste Associazioni è un altro punto del programma amministrativo portato a termine e voluto dal nostro sindaco Alessandro Grando. Ricordo inoltre che il maltrattamento e l'abbandono sono reati puniti penalmente, quindi, chi ne fosse a conoscenza, deve comunicare questi reati alle forze di Polizia”.

L'amministrazione ricorda che per ogni informazione e segnalazione è attivo nei giorni di lunedì dalle ore 9,00 alle ore 10,00, martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00, mercoledì dalle ore 9,00 alle ore 10,00, presso la Casa comunale, lo sportello sulla Tutela degli animali.”

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###