Giuseppe Ruggiero nominato primo allenatore del CQT Viterbo 2

Una carriera ed una passione che nascono e si sviluppano nel vivaio di casa Cv Volley quella del professor Giuseppe Ruggiero, che quest’anno impila nella sua collezione di successi anche la nomina come primo allenatore per il CQT Viterbo 2. 
Con una formazione sportiva ed umana a tutto tondo, Ruggiero spicca tra le prime file di casa Cv Volley per le sue conoscenze dovute a tanti anni di studio che lo hanno portato al conseguimento della laurea Iusm, per poi conciliare nella sua vita una carriera da allenatore ricca di successi con la cattedra come docente di educazione fisica presso la scuola secondaria di primo grado Don Milani.
Giovanissimo, a vent’anni sotto l’ala esperta dei veterani della società rossonera inizia ad allenare una squadra under 13 e svolge contemporaneamente il ruolo di preparatore atletico societario, fin da subito risultano evidenti le sue spiccate capacità tecniche e umane che lo portano in breve tempo a ricopre anche il ruolo di secondo allenatore negli anni in cui la prima squadra societaria dalla B2 raggiunge la serie B1. In seguito, durante la fase più matura della sua carriera, allena anche presso altre società per un paio d’anni. Torna infine alla Cv Volley e inizia quella che lui stesso definisce «una bella storia». Gli viene assegnato il ruolo di direttore della Scuola Federale di Pallavolo dell’Asd Civitavecchia Volley e si occupa nei primi anni di una squadra under 12-13 femminile e di alcuni gruppi di minivolley con cui svolge un ottimo percorso, vince numerosi campionati giovanili,  in due anni, 6 titoli tra under 12 e under 13. Poi dalla scorsa stagione arriva anche l’affidamento di gruppi formati da atlete più mature come l’under 18 e la prima squadra. Ed ecco giunta anche la soddisfazione della nomina come primo allenatore del CQT Viterbo 2 circa cui lo stesso Giuseppe Ruggiero dichiara: «Sono veramente molto contento di essere stato scelto come allenatore del CQT, è una bella soddisfazione per me. L’obiettivo è quello di selezionare dei validi elementi tra le varie atlete del 2006 del territorio per costruire una squadra forte che spero di riuscire a preparare al meglio per confrontarsi con la miglior preparazione possibile nel Torfeo delle Province con altre ragazze coetanee tra le più forti del Lazio».
 La soddisfazione in casa Cv volley enorme e la commenta Cristiano Cesarini, direttore sportivo: «Conosco Giuseppe da quando era un giovanissimo atleta, sono fiero di essere stato al suo fianco in tutti gli anni della sua crescita umana e sportiva come giocatore prima e allenatore attualmente. Giuseppe è un lavoratore infaticabile ed una persona sempre pronta a dare una mano e a mettersi a disposizione degli atleti per aiutarli nella crescita, prima che un professore e un allenatore è una persona straordinaria. Attualmente lo ritengo il più preparato tra i tecnici sia di Civitavecchia che dell’intero comitato territoriale ed è per questo che ho appoggiato da subito la proposta della sua nomina al CQT. Sono certo che replicando l’enorme mole di lavoro che sviluppa con le nostre atlete anche in ambito di rappresentativa otterrà anche li dei risultati eccellenti. Esprimo a nome mio e a nome di tutta la società l’orgoglio e le congratulazioni ad un tecnico che incarna l’eccellenza che Cv Volley persegue in tutti gli ambiti. Saremo al suo fianco e a sua disposizione come supporto anche in questa nuova avventura. Forza Peppe».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

BANCA D'ITALIA – COMUNICATO

25° aggiornamento della circolare n. 285 del 17 dicembre 2013
«Disposizioni di vigilanza per le banche» – Politiche e prassi di
remunerazione e incentivazione nelle banche e nei gruppi bancari.
(18A07250)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DELL'INTERNO – CONCORSO (scad. 9 dicembre 2018)

Concorso pubblico, per titoli, per l'assunzione di trenta atleti da
assegnare ai gruppi sportivi della Polizia di Stato – Fiamme Oro,
che saranno inquadrati nel ruolo degli agenti ed assistenti della
Polizia di Stato.
(18E11502)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Un compleanno importante

L’associazione Mare Nostrum 2000, nell’ambito dei festeggiamenti dedicati alla Santa Patrona, nei giorni 13 e 14 aprile 2019 metterà in scena il 40° Palio Marinaro di Santa Fermina tra i Nuovi Rioni Storici di Civitavecchia per le categorie Junior (per gli Istituti Scolastici) e Senior maschile e femminile, nonché l’11° Palio Marinaro dei Tre Porti tra le marinerie di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta open agli approdi del litorale Toscano, Campano e Laziale.
L’associazione Mare Nostrum 2000, intanto, informa che sono aperte le iscrizioni nella categoria Senior per la partecipazione al Palio Marinaro di Santa Fermina edizione 2019, sia ad equipaggi femminili che maschili composti da quattro rematori ed il timoniere in rappresentanza del proprio Rione di appartenenza. 
L’invito è rivolto in particolare ai Comitati di Quartiere, alle Palestre, alle Società ed Associazioni Sportive, ai Gruppi Scout nonchè alle Parrocchie della Diocesi di Civitavecchia, al fine di dare corso ad una reale rappresentanza di atleti appartenenti ai Nuovi Rioni Storici di Civitavecchia (San Gordiano, Campo dell’Oro, Cisterna Faro, San Liborio, Centro Storico, Pirgo, Aurelia e Pantano).
Le domande di iscrizione dovranno essere presentate all’associazione su apposito modulo predisposto allegando, inderogabilmente prima di iniziare ogni attività, la prevista certificazione medica di tipo sportivo-agonistico, mentre ai fini assicurativi è previsto il tesseramento dell’atleta al CSI Ente di Promozione Sportiva al quale questa Associazione è affiliata. 
Per ulteriori informazioni sulle modalità di iscrizione e partecipazione si potranno contattare i signori Enrico Grieco (3395857480) o Sandro Calderai (3358444497), ovvero tramite e-mail marenostrum2000@hotmail.it, o ancora sulla pagina facebook “Palio Marinaro Civitavecchia”. 
Gli equipaggi regolarmente iscritti, per prepararsi alla gara, potranno fare richiesta dell’uso delle imbarcazioni che verranno rese disponibili dalla Asd Mare Nostrum 2000 secondo quanto stabilito dal Regolamento Tecnico-Sportivo. A tale scopo l’associazione, acquisite le necessarie autorizzazioni da parte delle autorità competenti, disporrà di due imbarcazioni presso i Pontili Galleggianti della banchina Principe Tommaso (n. 3) del Porto Storico o altro idoneo ormeggio; tecnici-operativi dell’associazione che cureranno il percorso didattico per la cat. Junior e assisteranno, nelle prime fasi, il percorso formativo per coloro che si approcciano a vogare su imbarcazioni a remi e sedile fisso. 
L’associazione informa, infine, che dopo le felici esperienze degli anni passati, anche per quest’anno, per la categoria Junior, ha dato corso al progetto di “Promozione della Attività Polisportiva” per le Scuole Secondarie di secondo grado di Civitavecchia denominato: “Il canottaggio contro l’abbandono sportivo precoce”.
Indirizzato alle seguenti scuole superiori cittadine: Iis Stendhal Con Collegato Itcg “G. Baccelli”, Iis “G. Marconi”, Liceo Scientifico «Galileo Galilei» Civitavecchia E S. Marinella, Iis Luigi Calamatta E Iis Via Dell’immacolata P.A. Guglielmotti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cestistica: un allenamento a settimana in inglese

Un’iniziativa particolare della Cestistica Civitavecchia, una novità nel mondo della pallacanestro che va incontro alle esigenze formative delle famiglie e soprattutto, dei ragazzi. 
Da domani, un allenamento settimanale dei bambini del minibasket e delle squadre giovanili, si svolgerà in lingua inglese.
«Si tratta – spiega il dirigente responsabile del settore giovanile, Giovanni Boccalato – di un’idea che stavamo maturando da tempo, anche alla luce del successo che l’abbinamento basket-lingua inglese ha avuto nelle ultime due edizioni del camp estivo e del fatto che ormai da tre anni gli allenamenti della prima squadra vengono condotti praticamente tutti in inglese. Dalla prossima settimana partiremo in via sperimentale. I bambini del minibasket avranno la loro “ora di inglese” il mercoledì e avranno a disposizione un madrelingua, il nostro Jonathan Foulds, che cercherà di insegnargli i concetti base della lingua attraverso tutto ciò che riguarda la pallacanestro. Si tratterà, ovviamente, di un approccio inizialmente semplice. Poi, se la cosa avrà successo, il discorso si farà progressivamente più completo».
Diverso, invece, il discorso per quanto concerne i gruppi dagli Esordienti in poi. «In questo caso – riprende Boccalato – l’intero allenamento sarà condotto dagli istruttori, fortunatamente preparatissimi non solo sull’aspetto dell’insegnamento del basket, ma anche sotto quello della conoscenza della lingua inglese. Nell’allenamento settimanale tutti i concetti tecnico-tattici saranno spiegati in inglese, per dare modo ai ragazzi di apprendere il più possibile una lingua che magari conoscono solo dal punto di vista scolastico. Dopo un paio di mesi di sperimentazione, sentiti bambini, ragazzi e genitori, decideremo se continuare, ma riteniamo che l’iniziativa, così come altre che abbiamo proposto in questi ultimi anni guardando al futuro e non al passato, sia destinata ad avere successo».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Maltempo, a Tarquinia interventi di Polizia locale e Prociv

TARQUINIA – Alta la guardia a Tarquinia per il maltempo che in queste ore sembra avviarsi ad un peggioramento. Nel comune etrusco non è stato ancora istituito il Coc, in attesa del nuovo bollettino meteo regionale. Intanto però resta incessante il lavoro degli uomini della Protezione civile, dei due gruppi, sia comunale sia di Aeopc, e della Polizia locale guidata dal comandante Mauro Bagnaia. 

Diversi gli interventi tra stanotte e stamane per la rimozione di alberi caduti sulle strade a causa del forte vento: in particolare lungo la provinciale Porto Clementino e sulla Litoranea, lungo le due direzioni sia verso Civitavecchia sia verso Marina Velca.  In centro i vigili urbani hanno transennato l'area per via del cedimento di parte della grondaia del palazzo comunale. Piegato anche un palo dell'illuminazione della corrente in via Ferri. Forti le mareggiate che si registrano al Lido.

Resta costante il monitoraggio della situazione. 

"Al momento non si registrano criticità particolari – ha commentato il comandante Bagnaia – ma siamo pronti ad istituire il Coordinamento qualora le condizioni meteo dovessero peggiorare. Siamo in costante comunicazione con il commissario prefettizio Ranieri. Siamo tutti fuori per monitorare il territorio. Abbiamo anche monitorato i fiumi Marta e Mignone che sono dentro i parametri e al momento non destano alcuna preoccupazione". Non ci sono ancora aggiornamenti sull'attività didattica per la giornata di domani, bisognerà attendere gli aggiornamenti meteo. Intanto oggi gli studenti di Tarquinia e Montalto di Castro, come nel resto del comprensorio sono rimasti a casa.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tumore al seno, anche Tarquinia si colora di rosa

TARQUINIA – Ancora una volta il mese di ottobre si veste di rosa, un colore che richiama la prevenzione e la cura al tumore del seno. Come da tradizione, con l’arrivo dell’autunno, in Italia ci si muove per sensibilizzare alla prevenzione dei tumori al seno e molte sono le associazioni dedite ad organizzare eventi e appuntamenti per coinvolgere un numero sempre maggiore di pubblico femminile, troppo spesso ignaro e superficiale nei confronti di una patologia che, se presa in tempo, può essere sicuramente curata.

Anche a Tarquinia, al fine di mantenere accesa l’attenzione dell’opinione pubblica sull’efficacia di una corretta prevenzione e di una precoce diagnosi per la curabilità del tumore al seno, l’ANDOS ha chiesto all’amministrazione comunale di illuminare di rosa un monumento o un edificio particolarmente rappresentativo; così, a partire dal primo ottobre, il mese dedicato alla prevenzione, la torre di Santa Maria in Castello è stata illuminata del colore simbolo della lotta contro questo tipo di cancro. 

Un gesto importante che si inserisce nella battaglia non soltanto medica ma anche e soprattutto culturale per sconfiggere il tumore al seno attraverso gli strumenti della prevenzione, dell’educazione in campo oncologico e della sensibilizzazione; una battaglia alla quale tutti, ciascuno per il proprio ruolo, possono dare un contributo fondamentale. Maggiore informazione vuol dire maggiore consapevolezza, e quindi meno timore. La paura non fa rispondere la gente alle chiamate di screening ma la paura oggi uccide più del cancro, che ha invece molte possibilità di guarigione.

Molte sono le donne che, grazie alle iniziative messe in campo in questo mese, riescono ad approcciarsi ad una realtà difficile e complicata che troppe volte spaventa ma che può essere risolta.

Proprio in occasione dell’Ottobre Rosa, anche questo anno la Regione Lazio si è fatta promotrice dell’offerta della mammografia di screening ampliata anche alle donne che non rientrano nei percorsi organizzati. Oltre ai centri di screening, ci sono 45 strutture sanitarie che hanno aderito all’iniziativa per effettuare mammografie di prevenzione. 

A Tarquinia tutti conoscono il ruolo ed il lavoro svolti dall’Associazione nazionale donne operate al seno – Onlus, nata con lo scopo di seguire le donne che hanno subito un intervento al seno e da sempre impegnata in progetti che integrino l’esperienza di chi vive o ha vissuto la malattia con le competenze di professionisti socio-sanitari ed il contributo di chiunque voglia sostenere questa causa. 

Per fare questo, l’Andos offre una serie di iniziative che si susseguono nel corso dell’anno quali gruppi di training autogeno, danzaterapia, linfodrenaggio ed attività ricreative che accompagnano l’attività di sportello di ascolto e sostegno presso la sede di via Tagete. “Sconfiggiamo le paure e proteggiamo il nostro seno – dichiarano le volontarie – La consapevolezza della malattia e la prevenzione sono le nostre armi. Usiamole. Il nostro è un invito alle donne a non avere paura e a sottoporsi periodicamente agli screening preventivi con serenità. Come recita il nostro motto, insieme non si è sole.”

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Invernale Riva di Traiano:  boom di adesioni

A pochi giorni dall’inizio dell’Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli, programmato per domenica 4 novembre 2018, le iscrizioni stanno per raggiungere quota 50, con tanti equipaggi che attendono con ansia l’ora della prima regata, alcuni anche regatando alla Middle Sea Race.  
Sono pronti a difendere il loro titolo i vincitori della scorsa stagione: Tevere Remo Mon Ile, First 40 di Gianrocco Catalano (Regata), Libertine, Comet 45 S di Marco Paolucci, (X2 ORC), Malandrina, First 36.7 di Roberto Padua (Crociera), First Wave, First 405 di Guido Mancini (Gran Crociera). Ad attenderli tanti sfidanti agguerriti, con una flotta di Grand Soleil numerosissima (Athyris&C, Canopo, Javal 2, Luduan 2.0, Rosmarine 2, Vag 2, Gygas in Regata e Nau Blu II e Reset in Crociera) seconda solo a quella degli agguerritissimi First, che annoverano tra le loro file in Regata il campione uscente Tevere Remo Mon Ile oltre a Lancillotto, Sayann, Tany & Tasky e Vulcano 2. In Crociera schierano Bonarda, Corvina, Malandrina (campione uscente) Vahiné e in Gran Crociera il campione uscente  First Wave. 
Nelle tre classi in equipaggio, quindi, i titoli sono tutti dei First e la sfida con gli altri cantieri è dichiarata. 
«C’è stato un cambiamento quasi strutturale nelle iscrizioni – spiega il presidente del CNRT Alessandro Farassino – con un ritorno forte della classe Regata che aveva perso un po’ di appeal in favore della vela in doppio. Ad oggi abbiamo 24 iscritti in questa categoria, con equipaggi di altissimo livello che tornano a regatare a Riva. Per questo raggruppamento abbiamo pensato ad una diversificazione, con altre due classifiche oltre alla consueta «overall», ovvero la divisione in due gruppi, “Regata 1” e “Regata 2”, in funzione del rating, con classifiche separate. Un po’ di pepe in più per tutte le barche in regata».
Confermata la possibilità delle due regate nella stessa giornata fino ad un massimo di dodici prove nel corso dell’intero campionato. E questo, insieme alla doppia classifica per la classe Regata, consentirà regate più brevi e, probabilmente, più cattive, con la possibilità per gli equipaggi di prendersi immediatamente le loro rivincite, anche nell’ambito della stessa giornata. 
Al sabato saranno posizionate delle boe per consentire sessioni di allenamento agli equipaggi iscritti. In presenza di particolari condizioni meteo, la Direzione di Corsa potrà optare per un percorso costiero.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Studenti ambasciatori: rientrati dall'Albania con un bagaglio carico di emozioni

CIVITAVECCHIA – Hanno fatto ritorno in Italia i 20 studenti dello Scientifico Galilei e dell’Istituto Calamatta che hanno partecipato ad un progetto internazionale di scambio in Albania. 
Anche stavolta il deputato del territorio Alessandro Battilocchio è stato il promotore del percorso di amicizia che ha visto i ragazzi protagonisti. Il gruppo accompagnato dai docenti (tra cui la dirigente Maria Zeno) ha vissuto una settimana presso il Liceo Rogazionista di Lezhe, nel nord dell’Albania: lezioni congiunte, visite sul territorio, attività per conoscere e scoprire usi e costumi dei due Paesi che hanno un profondo legame da sempre. Lo stesso Battilocchio è voluto essere personalmente presente nella terra delle Aquile, al fianco delle due scuole civitavecchiesi, per l’avvio e poi di nuovo per la conclusione delle attività. 
I 20 ragazzi hanno inoltre ricevuto il primo giorno di permanenza una gradita sorpresa: ad attenderli in classe l’Ambasciatore d’Italia in Albania, Alberto Cutillo che ha voluto suggellare, assieme al deputato Battilocchio ed alle autorità scolastiche e politiche locali, l’importanza di questa iniziativa bilaterale che vede gli alunni dei 2 Paesi in prima fila. I ragazzi in collaborazione con l’Ambasciata italiana e la scuola albanese hanno portato avanti anche percorsi di alternanza all’insegna della diplomazia internazionale (in Ambasciata) e della multiculturalità. Particolarmente apprezzata anche la performance finale congiunta delle due scuole con le presentazioni dei lavori dei gruppi ed interessante la conferenza presso l’Università di Tirana. 
Tutti i ragazzi hanno anche vissuto momenti di condivisione nelle famiglie dei partners albanesi ed hanno soggiornato presso il centro “Laura Vicuna”, gestito da suore salesiane.
«Grazie ad Alessandro Battilocchio che ha reso possibile tutto ciò – ha dichiarato la dirigente del liceo Galilei Maria Zeno – grazie di cuore poi agli amici di Lezhe: la loro ospitalità ci ha letteralmente “travolto”. Siamo commossi della loro accoglienza: hanno fatto vivere ai nostri ragazzi un’esperienza bellissima che per sempre porteranno nel cuore».
«Sono lieto di aver dato una mano alle due scuole a realizzare questo progetto pilota – ha poi aggiunto il deputato Alessandro Battilocchio – un grazie speciale al nostro Ambasciatore Cutillo che ha mandato con la sua presenza un segnale molto positivo alle scuole. Emozionante vedere le lacrime di commozione alla partenza dei ragazzi, segno dell’intensa settimana vissuta. Bello essere stato presente sia lunedi che venerdì. Come dico spesso: tra la mia gente, sempre. 
Di seguito i nomi dei ragazzi protagonisti del progetto. 
Per il liceo Galileo Galilei: Luca Bargiacchi, Martina Pesoni, Alessio Valle (IIIBL), Arianna Giannini, Sara D’Arrigo, Leonardo La Rosa, Manuel Saraudi, Alessia Tedesco (IIICS), Beatrice Fanelli, Valentina Foschi (IIIBS). 
Per l’Istituto Calamatta: Francesco Gatta, Marica Tirelli, Silvia Tenan Cristina Astuti, Annalisa Magazzù, Angelica Nuccio, Gariele Rizzotto, Alessio D’Oriano, Alberto Lanzilotta, Michela Pintus.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

In città arrivano i Jalisse con ''Ora tour 2018''

CIVITAVECCHIA – Tutto pronto per ‘‘Ora tour 2018’’ con i Jalisse, il grande evento targato Radio Stella città. L’emittente radiofonica locale (101,2) in collaborazione con l’Associazione 21, domenica alle 21, ha organizzato una serata di festa e musica. Ci saranno vari gruppi locali e i Jalisse che si esibiranno dal vivo al ‘‘A Mi me gusta’’, piazzale Fucsia 6 – San Gordiano. Il noto duo musicale nel 1997 ha vinto il Festival di Sanremo, categoria big, con il brano Fiumi di parole. La serata di domenica sarà l’occasione per scoprire molti talenti de territorio e per ascoltare i mitici Jalisse grazie a ‘‘Ora tour 2018’’. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###