Caldo record: ma in Italia arriva la pioggia. Spagna e Portogallo in una sauna Le previsioni

Il Nord torna a respirare grazie ai temporali in arrivo dalla Francia. Ma nel resto d’Europa l’afa uccide: 8 morti in Spagna, 44 gradi (record) a Lisbona

Leggi articolo completo

@code_here@

Capitaneria di Porto e Nucleo sommozzatori  scendono in campo per la Stella Polare

SANTA MARINELLA – E’ stata una bellissima giornata quella che hanno trascorso ieri un gruppo di ragazzi disabili che grazie alla disponibilità della Capitaneria di Porto hanno potuto gustarsi una vera e propria passeggiata marinara. Il Comandante del Porto Cristian Vitale, infatti, ha incontrato sette ragazzi portatori di handicap con i rispettivi accompagnatori dell’associazione Stella Polare di Santa Marinella, per trascorrere con loro una mattinata dedicata al mare. Non potevano mancare i volontari del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella, coordinati da Paolo Ballarini che con i loro mezzi nautici, hanno dato la possibilità ai ragazzi di godersi una splendida gita in barca. Lo scopo dell’incontro, è stato quello di rimarcare l’importanza del mare e della sua libera fruizione, anche da parte di chi ha disabilità. «Ciò che per noi è normale – dice Vitale – pensiamo che non lo sia per questi ragazzi, ma ci sbagliamo e una delle mission è proprio quella di rendere il mare fruibile a tutti a 360 gradi. Abbiamo molto da imparare da questi ragazzi, per loro nulla è scontato, eppure vivono la propria vita nella normalità, ovvero con sentimenti e sensibilità che molte persone ignorano».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Incendio Bertini, Nucleo investigativo dei Vigili del fuoco al lavoro

CIVITAVECCHIA – Nucleo speciale dei Vigili del fuoco al lavoro presso l’autodemolizioni Bertini. Proseguono gli accertamenti amministrativi e le indagini a 360 gradi per accertare le cause dell’incendio che si è sviluppato martedì mattina. Ieri la squadra tecnica dei pompieri ha iniziato il lavoro a supporto della Polizia che si sta occupando del caso su delega del sostituto procuratore Federica Materazzo. Intanto è stato acquisito l’hard disk dell’impianto di videosorveglianza del centro autodemolizioni.

La pista dell’incendio doloso sembra la più accreditata e gli inquirenti sono al lavoro da giorni proprio sulle immagini della videosorveglianza, anche degli altri insediamenti produttivi della zona, probabilmente nel tentativo di individuare eventuali responsabili per le fiamme che alle 7 di martedì mattina hanno lambito il piazzale dell’autodemolizioni Bertini svegliando Civitavecchia con una densa colonna di fumo nero. Il legale dei proprietari dell’attività, Lorenzo Mereu, ha presentato un’istanza di dissequestro almeno parziale – lasciando sigillata l’area interessata dall’incendio – in modo che possano riprendere le attività del centro. L’obiettivo degli inquirenti è proprio quello di liberare la zona ma è necessario che il lavoro di indagine sia scrupoloso ed eseguito nel dettaglio. I tempi sembrano allungarsi. Nei giorni scorsi molte immagini della videosorveglianza erano state acquisite ma mancavano determinati orari.    

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pd Tarquinia: ''In maggioranza nervosismo, imbarazzo e misteriose assenze''

TARQUINIA – Sembrava un consiglio comunale destinato a passare in sordina, nonostante l’arringa del consigliere comunale d’opposizione del Pd Sandro Celli che ha continuato ad attaccare l’amministrazione Mencarini a 360 gradi. E invece gli uomini del Partito democratico continuano ad attaccare la giunta. A prendere la parola, stavolta, è la segreteria del partito.

«L’amministrazione Mencarini non delude mai le aspettative .- tuona il Pd – Continua ad applicare la regola del silenzio, del lavorio sotto traccia, della mancanza di trasparenza dei propri processi decisionali, che questo andazzo rende inspiegabili ai cittadini. Nella seduta consiliare del 31 luglio, convocata alle 10 del mattino, la maggioranza si è presentata ridotta in otto, a discutere quegli aggiustamenti del bilancio che pure hanno un’importanza vitale, se è vero, com’è vero, che descrivono in modo fin troppo eloquente, il criterio con cui i soldi dei contribuenti saranno impiegati». «Il dato politico imbarazzante – prosegue la segreteria del Pd – oltre che gli assenteisti, è che il presidente del consiglio che già nella scorsa seduta aveva abbandonato anzitempo, in modo del tutto irrituale l’aula, stavolta non si presenta per niente.

Un’assenza “strategica” dovuta a conflitti interni alla maggioranza e a spaccature politiche che mentre all’Università Agraria oramai esplodono in modo esplicito e clamoroso, in Comune si cerca ancora disperatamente di nascondere? Molti osservatori politici ritengono che questo sia il motivo, ma l’altro dato preoccupante, che appare chiaro, è il nervosismo dei componenti dell’amministrazione che insultano i consiglieri di opposizione che si permettono di entrare nel merito delle loro scelte con osservazioni di carattere squisitamente politico».

«Nervosismo, imbarazzo e “misteriose assenze” che si vorrebbero compensare, destinando denaro a casaccio, per finanziare festicciole ed eventi che fanno somigliare sempre più la Giunta Mencarini all’orchestrina del Titanic, – conclude la segreteria del Partito democratico – che continuava imperterrita a suonare mentre la nave colava a picco. Imbarazzo che si tenta di nascondere e questo è ancora peggio, incolpando gli uffici, ad esempio, per la mancata convocazione del consigliere Riglietti nella commissione di competenza, quando anche le sedie sanno che le comunicazioni inerenti alle convocazioni le firma il presidente di Commissione, (che nel caso di specie, è il consigliere Olmi). Come dicevamo, il caos che i cittadini oramai si aspettano da costoro, che appunto, non deludono mai le aspettative».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Incendio Bertini, slittano gli accertamenti dei Vigili del fuoco

CIVITAVECCHIA – Niente di certo ancora. Nessuna elemento che possa far escludere una pista e preferirne altre. Gli inquirenti sono al lavoro, impegnati a 360 gradi per risalire alle cause del vasto incendio all’Autodemolizioni Bertini che si è sviluppato martedì mattina, svegliando la città con una densa colonna di fumo nero. Slittano alla prossima settimana gli accertamenti da parte Nucleo Investigativo Antincendi dei Vigili del Fuoco, inizialmente previsti per ieri mattina. La squadra sarà in città lunedì mattina per ulteriori verifiche tecniche sul posto: questo significa che l’area rimarrà sottoposta a sequestro ancora pier qualche giorno, proprioi per consentire lo svolgersi delle attività investigative. Il titolare della società auspica che si possa al più presto tornare al lavoro, anche per non crerare ulteriori problemi ai circa 35 lavoratori impegnati nel centro. Nel frattempo la Polizia, su delega del sostituto procuratore Federica Materazzo, sta battendo ogni pista per cercare di capire cosa sia realmente accaduto quella mattina. Al vaglio degli inquirenti soprattutto le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza non solo dell’Autodemolizioni, ma anche degli altri insediamenti produttivi presenti nella zona, per verificare la presenza o meno di cose, persone o movimenti sospetti. In commissariato, poi, sono state già ascoltate diverse persone, proprio per avere un’idea chiara della vicenda.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Caldo: 11 città da bollino rosso. Esodo: traffico da bollino nero

L’ondata di calore non si arresta: nella penisola iberica si potrebbe battere il record europeo di 48 gradi (Atene 1977). Ozono: il doppio dei limiti in Pianura padana

Leggi articolo completo

@code_here@

Bertini: acquisiti documenti ed immagini

CIVITAVECCHIA – Ancora fuoco in zona industriale. Ieri mattina i Vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere due piccoli focolai che si sono riattivati all’interno del l’Autodemolizioni Bertini, nell’area posta sotto sequestro dalla magistratura a seguito del grosso incendio che si è sviluppato martedì mattina. Sul posto anche la Polizia che si sta occupando delle indagini che, intanto, proseguono a 360 gradi, nonostante sia stato lo stesso sindaco Antonio Cozzolino a evidenziare che l’ipotesi di un incendio doloso sia quella più accreditata. Gli inquirenti non si sbilanciano e attendono quantomeno gli accertamenti dei Vigili del fuoco che dovrebbero essere effettuati questa mattina. Il fuoco è stato spento nonostante la guardia rimanga alta nell’eventualità di nuovi focolai. Al momento l’area rimane sequestrata e la polizia ha acquisito la documentazione per il funzionamento dell’attività e quella relativa alla sicurezza dei dipendenti e pare sia tutto in regola. Inoltre continua l’acquisizione dei filmati anche delle attività vicine, nonostante manchino ancora alcuni orari. Troppo presto secondo gli inquirenti per rimanere su una sola pista. 
Le indagini della Polizia, affiancata dal Nucleo investigativo Antincendi dei Vigili del Fuoco, vanno avanti, gli agenti coordinati dal dirigente del commissariato di viale della Vittoria Nicola Regna sono al lavoro su filmati e documentazioni alla ricerca di indizi che possano fare chiarezza sui motivi del rogo di martedì mattina. Secondo le prime ricostruzioni intorno alle 5 di martedì alcuni dipendenti erano in cantiere dove pare abbiano caricato i camion per poi allontanarsi. Gli uffici avrebbero aperto alle 9. L’allarme è scattato poco dopo le 7 quando le fiamme hanno iniziato a rafforzarsi. Per quanto riguarda l’allarme di ieri mattina si sarebbe trattato semplicemente di una ripresa di fumi, niente di cui preoccuparsi, ma l’allerta rimane e i Vigili de fuoco restano pronti ad intervenire per evitare qualsiasi possibile complicazione. 
L’area al momento resta sottoposta a sequestro come disposto dal sostituto procuratore Federica Materazzo. Il legale dei proprietari del centro demolizioni Lorenzo Mereu ha dichiarato: «Confidiamo della rapidità delle indagini e l’azienda – ha sottolineato – spera di poter riaprire quanto prima per salvaguardare il lavoro di 34 dipendenti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

«Consapevoli del nostro valore, voleremo in alto»

Con Caronte che in questi giorni sembra accompagnare all’Inferno l’intera penisola italica, allo stesso tempo tende la mano ai giocatori portuali nella doppia seduta, con le energie che vengono meno ad ogni passo sotto i trenta gradi del manto erboso del Tamagnini, la Cpc2005 getta le basi fisico-tattiche per questa stagione. 
Prevale lo spirito di sacrificio, nella concentrazione dei nuovi schemi, che mister Caputo e il suo staff stanno provando e riprovando in vista dell’esordio stagionale del 2 settembre. 
Nel mezzo anche alcune amichevoli che testeranno i progressi e metteranno minuti utili nelle gambe dei giocatori. 
Di questo ha parlato capitan Marco Bevilacqua, uno dei pochi rimasti dopo il terremoto provocato nella rosa dal direttore sportivo Sandro Fabietti.
Tante le facce nuove all’avvio di questa stagione, com’è stato l’approccio con loro e com’è lo spirito del gruppo in questo periodo di fatica della preparazione?
«I “nuovi” si sono inseriti bene in questa loro nuova realtà. Se da una parte parliamo sotto l’aspetto tecnico penso che non c’è bisogno di presentazioni, visto che sappiamo tutti il loro valore, mentre se parliamo dell’aspetto umano posso dire che sono ragazzi intelligenti e seri, che di calciano ne sanno. Stiamo creando un bel gruppo e questo per un gioco di squadra è la base ad ogni successo».
Passiamo al tecnico. Ritrova il mister dopo qualche anno di soddisfazioni che vi siete tolti insieme. È cambiato nel modo di allenare o è sempre il Caputo meticoloso che tutti conosciamo?
«Ritrovare il mister è stato veramente un piacere, è rimasto il mister meticoloso che ricordavo e tutti conosciamo, che sa usare carota e bastone nei momenti giusti. L’affiancamento di De Luca e Macaluso darà sicuramente i suoi frutti, perchè tanto possono darci sia sotto l’aspetto umano che sportivo».
Partiamo dal fatto che quest’anno si inizia la stagione senza proclami, ma allo stesso tempo con la voglia di fare bene. Parliamo invece della nuova sede che ha la Cpc2005?
«Sono molto contento per quel che riguarda il campo. Il Fattori portava solo dolori fisici e troppi infortuni. Per quello che riguarda l’anno che verrà sappiamo tutti il nostro valore, ma adesso bisogna pedalare e basta gettando delle basi concrete per la stagione. Solo il campo ci dirà a maggio se in questo periodo abbiamo lavorato bene o no».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Caldo, l’estate dei 118 record: in Italia superata quota 40 gradi

Incendi e piogge improvvise: gli effetti del riscaldamento globale. Dall’Europa al Giappone — passando per gli Usa — ecco cosa succede nel nostro pianeta

Leggi articolo completo

@code_here@

Arriva il caldo bollente africano: temperature fino a 38 gradi

Sopra la media tutta la settimana, però con temporali sui rilievi. Bollino rosso a Perugia, Bolzano e Torino, da domenica anche a Bologna, arancione a Cagliari, Pescara, Firenze e Rieti. Soffoca il Nord Europa

Leggi articolo completo

@code_here@