''Ma dove vai biondina in bicicletta'' stasera al Festival della Musica

TOLFA – Prosegue a Tolfa il Festival della Musica promosso dall’associazione musicale Giuseppe Verdi di Tolfa. L’associazione collinare  in collaborazione con il Comune sta dando vita al partecipatissimo ‘‘Festival della Musica e Sagra della Grigliata’’ che proseguirà fino al 15 agosto nella splendida cornice della Villa Comunale dove si stanno susseguendo e si susseguiranno ancora concerti, spettacoli, live music, spettacoli teatrali. Molto amato lo stand enogastronomico dove è possibile degustare ottime grigliate miste di carne genuina locale, acquacotta, beghe all’amatriciana, insalata, patate fritte e frittelle di San Giuseppe; il tutto con fiumi di vino locale e birra alla spina: questo il menu fino a domani. Il 15, invece, il menù prevede solo grigliata. Per info e prenotazioni 3298126866 o 3497776245. È gradita la prenotazione. Da mezzanotte per tutte le serate saranno distribuiti cornetti caldi ottimi piatti della tradizione tolfetana. Stasera il Festival proseguirà oggi alle 18 con l’ensemble di flauti diretti dalla professoressa Luigina Sestili; dalle 21 in poi grande spettacolo musicale del duo Saladini-Manovelli ‘‘Ma dove vai biondina in bicicletta’’ una storia d’amore in musica e parole. Protagonista la canzone della Roma degli anni ‘40 – ‘44. È una storia d’amore tra Anita e Cesare sullo sfondo della grande storia di quegli anni. Gli altri musicisti sono: Mauro Ferrari, Fabio Pizzardi, Emanuele Tienforti e Marco Guidolotti. Ospite d’onore il maestro Mogol. Saladini e Manovelli in questa serata di beneficenza faranno un omaggio alla memoria dell’avvocato Vincenzo Cacciaglia. Patron Antonio Pacchiarotti e i suoi sono oggi in fermento per offrire oggi una serata indimenticabile e per mettere a punto gli ultimi ritocchi in vista del grande concorso canoro ‘’Cantando sotto la Rocca’’ che si terrà domani sera. Questo Festival è giunto ormai alla sua X edizione ed è organizzato in 3 categorie: 6-11 anni (12 non compiuti); 12-17 anni (18 non compiuti); over 18. Sarà premiato il primo di ogni categoria e poi il primo in assoluto. Sarà presente una commissione artistica che valuterà le varie proposte e deciderà i vincitori. I partecipanti di questa finale del concorso tolfetano saranno 17. Cantando Sotto la Rocca da anni fa parte del calendario del Festival della Musica promosso dall’associazione Giuseppe Verdi in collaborazione con l’amministrazione comunale. Questo concorso è ormai un appuntamento fisso dell’estate e sono tanti i cantanti che chiedono di partecipare; di tanti partecipanti solo alcuni hanno raggiunto la finale di domani sera. Al concorso partecipano cantanti solisti, duo o trio, che presentano un brano edito anche in lingua straniera.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa, a ferragosto il torneo regionale dei Butteri

TOLFA – Prosegue a Tolfa il Festival della Musica e Sagra della Griigliata. Dopo il live della popolare band ‘‘Radici nel cemento’’ si proseguirà stasera con il live music degli Audio Magazine; domani sera lo spettacolo del duo Manovelli-Saladini ‘‘Ma dove va biondina in bicicletta’’, una storia d’amore in musica e parole. Protagonista la canzone della Roma degli anni ‘40 – ‘44. È una storia d’amore tra Anita e Cesare sullo sfondo della grande storia di quegli anni. Gli altri musicisti sono: Mauro Ferrari, Fabio Pizzardi, Emanuele Tienforti e gust star Marco Guidolotti; ospite d’onore Mogol. La serata sarà a scopo benefico; Manovelli e Saladini ricorderanno l’indimenticato amico avvocato Vincenzo Cacciaglia. Il 14 agosto appuntamento con il Festival Canoro Cantando sotto la Rocca e il 14 chiusura con il concerto della banda e lo spettacolo pirotecnico. Ogni sera alle 20 aprirà lo stand enogastronomico: agli avventori saranno servite ottime grigliate miste di carne genuina locale, acquacotta, beghe all’amatriciana, insalata, patate fritte e frittelle di San Giuseppe; il tutto con fiumi di vino locale e birra alla spina: questo il menu che sarà possibile degustare dall’11 al 14 agosto. Il 15, invece, il menù prevede solo grigliata. Per info e prenotazioni 3298126866 o 3497776245. Da mezzanotte per tutte le serate saranno distribuiti cornetti caldi. Saranno attivi anche gli stan del cannolicchio e del bar. Da rilevare che ci saranno concerti d’alto livello musicale: oggi alle 18 il concerto del quartetto di clarinetti; il 13 agosto l’ensemble di flauti diretti dalla professoressa Luigina Sestili; martedì 14 agosto concerto del gruppo di musica d’insieme diretta dal maestro Giancarlo Annibali; il 15 agosto alle 22 concerto della banda Verdi diretta dal maestro Stefania Bentivoglio. E’ ormai conto alla rovescia a Tolfa per l’edizione 2018 del tradizionale e atteso ‘‘Torneo Regionale dei Butteri’’, la gara equestre fra i migliori team del comprensorio che si terrà a La Nocchia il 15 agosto a partire dalle 16.30. Quattordici le squadre in gara: I Tre Confini (Ugo Chiavari, Giuseppe Tarantino, Gabriele Toso); L’Infernetto (Pierluigi Befani, Umberto Befani e Remo Mellini); La Torara Fabrizio Costa, Maurizio Mgagnini, Fabrizio De Carolis; La Caballera Stefano e Moreno Olivetti e Fabrizio Chima); Ponton De Bianchi Renzo Crisostomi, Maurizio Camilli e Fabio Porchianello); Fontana Murata (Carlo Chiavari, Alfio Raso e Matteo Sorci); Gli Intrusim(Marcello Spolverini, Claudio Traballoni e Niko Barberini); Campo PIombino (Marco Santacroce e Francesco Di Bartolomeo); Rione Bassano (Pierluigi e Marta Papa e Daniele Piermarini); Circolo Ippico Arillà Francesco Fiorucci, Danila Petrini e Luca Corrado; La Quercia Marco e Sara Quattrini e Luca Bonafede); La Parentina Mirko e Giovanni Guiducci e Mauro Maranini; Poggio Cetraulli (Angelo Graziani, Livio Santoni e Guido Agostini) e Le Guardiole (Fabrizio Fronti, Giulio Onori e Fabrizio D’Ascenzio). Fervono poi i preparativi in vista del ‘‘Drappo dei Comuni’’: la corsa dei cavalli al fantino che si svolge da sempre lungo il Viale d’Italia. Una tradizione che qualcuno fa risalire addirittura agli etruschi: di vero c’è un’anfora rinvenuta nella necropoli tolfetana del Ferrone che raffigura una gara tra cavalieri. Arrivando ai giorni nostri, i manifesti dei festeggiamenti del patrono S. Egidio Abate di inizio ‘900 riportano con evidenza questa tradizione, che da dieci anni (anche alla luce delle nuove norme di sicurezza relative a questo genere di eventi) ha trovato nuova linfa nella formula del “Drappo dei Comuni” che vede la partecipazione di 8 Comuni del comprensorio. A contendersi il Drappo saranno i Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Cerveteri, Oriolo, Canale Monterano, Manziana, Allumiere e i padroni di casa di Tolfa.  Le batterie  e l’abbinamento scuderie-Comuni avverrà durante la Cena di gala, che si svolgerà il prossimo 24 agosto alle 20 e a seguire queste operazioni sarà Angela Ceccarelli.  Sempre durante la cena di gala, alla presenza dei Sindaci e rappresentanti istituzionali dei Comuni partecipanti e delle scuderie verrà presentato il Drappo. Domenica 26 la corsa prenderà il via alle 15.30, subito dopo la ‘‘Sfilata dei Sindaci’’ con fascia tricolore e del Drappo. Il tracciato della corsa dei cavalli di Tolfa è lungo circa 450 metri e si snoda lungo Viale d’Italia, in leggera salita e con una curva. Oltre all’interramento completo del percorso  verranno installate una serie di transenne esclusive a collo d’oca, con le quali il Comune di Tolfa, insieme ad altre precauzioni specifiche, vuole garantire la massima protezione per gli spettatori e per i cavalli. Il pubblico come di consueto potrà assistere alla gara gratuitamente lungo il Viale d’Italia. L’organizzazione del Drappo dei Comuni è curata dalla Pro Loco di Tolfa, guidata dal presidente Alessio Testa e dalla vice Stefania Marcelli, con la collaborazione diretta del sindaco Luigi Landi e del Comune. A garanzia della sicurezza del pubblico oltre alla protezione civile sono impegnate le forze dell’ordine ed uno staff ad hoc.Per le prenotazioni della cena ed informazioni sulla manifestazione è possibile contattare la Pro Loco ai numeri 0766/93474 o 349/6180761. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Al via il ‘’Festival della Musica e Sagra della Grigliata’’

TOLFA – Da stasera grande festa a Tolfa con appuntamenti e iniziative per tutti i gusti. L’associazione ‘‘Giuseppe Verdi’’ di Tolfa in collaborazione con il Comune darà infatti vita da oggi al 15 agosto al ‘‘Festival della Musica e Sagra della Grigliata’’. Nella splendida cornice della Villa Comunale si terranno concerti, spettacoli, live music, spettacoli teatrali e tanto altro. Da rilevare che per tutti i giorni del Festival sarà attivo lo stand enogastronomico dove sarà possibile degustare ottimi piatti della tradizione tolfetana. Questo Festival festeggia ben 25 anni di successi e quindi ci saranno tante sorprese e tanto divertimento. «Non perdetevi – spiega il presidente della Verdi Antonio Pacchiarotti – cinque giorni di festa con spettacoli e concerti dal vivo, animazione per bambini e lo spettacolo pirotecnico. Tutti i pomeriggi ci saranno concerti di ensemble di flauti, clarinetti, ottoni e musica d’insieme. Sempre attivi saranno lo stand gastronomico, il bar e l’imperdibile gioco del cannolicchio. Ci stai ancora pensando? Ti aspettiamo a Tolfa». A dare il la a questa manifestazione sarà la sfilata della banda musicale diretta dal maestro Stefania Bentivoglio con partenza da piazza Vecchia e arrivo a piazza Vittorio Veneto e poi tutti insieme si entrerà nella Villa Comunale dove ci sarà l’esibizione degli ottoni del Corso di perfezionamento di Tromba che si tiene a Tolfa e che si concluderà nei giorni della festa. Alle 20 aprirà lo stand enogastronomico: agli avventori saranno servite ottime grigliate miste di carne genuina locale, acquacotta, beghe all’amatriciana, insalata, patate fritte e frittelle di San Giuseppe; il tutto con fiumi di vino locale e birra alla spina: questo il menu che sarà possibile degustare dall’11 al 14 agosto. Il 15, invece, il menù prevede solo grigliata. Per info e prenotazioni 3298126866 o 3497776245. È gradita la prenotazione. Da mezzanotte per tutte le serate saranno distribuiti cornetti caldi. Dalle 21 in poi grande concerto del popolare gruppo ‘‘Radici nel Cemento’’. Le loro sonorità sono per la maggior parte reggae, con chiare venature dub ed alcune variazioni più veloci (Rocksteady e Ska). Si proseguirà il 12 alle 11.30 con la messa celebrata da don Giovanni nella villa Comunale; seguirà nel pomeriggio alle 18 il concerto del quartetto di clarinetti e dalle 21 live music degli Audio Magazine, la travolgente band composta da Andrea Cardillo (voce e chitarra), Francesco Carusi (voce e tastiera), Kikko Careddu (batteria), Vittorio Longobardi (basso), Enrico Sotgiu (percussioni) e Lamine Mbaye (percussioni). Gli Audio Magazine fondono il pop ai ritmi brasiliani reggaeton ed elettronici, rileggendo brani famosi e trasformandoli in cover personalizzate: un vero e proprio mix di ritmo e adrenalina. Il 13 agosto si proseguirà alle 18 con l’ensemble di flauti diretti dalla professoressa Luigina Sestili; dalle 21 in poi grande spettacolo musicale del duo Saladini-Manovelli ‘‘Ma dove vai biondina in bicicletta’’ una storia d’amore in musica e parole. Protagonista la canzone della Roma degli anni ‘40 – ‘44. È una storia d’amore tra Anita e Cesare sullo sfondo della grande storia di quegli anni. Gli altri musicisti sono: Mauro Ferrari, Fabio Pizzardi, Emanuele Tienforti e Marco Guidolotti. Martedì 16 agosto concerto del gruppo di musica d’insieme diretta dal maestro Giancarlo Annibali; dalle 21 il festival canoro: ‘‘Cantando sotto le stelle’’. Mercoledì 15 agosto alle 22 concerto della banda diretta dal maestro Stefania Bentivoglio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cinghiale in tavola per tutti

ALLUMIERE – Ultimo giorno ad Allumiere per degustare Sua Maestà il cinghiale alla 11^ ‘’Sagra del cinghiale’’ (e 13^ edizione de ‘’I sentieri dell’allume’’) dove le fantastiche cuoche della Contrada Ghetto esaltano ai massimi livelli questo ingrediente prezioso e succulento. Venerdì e ieri i ghettaroli hanno registrato il tutto esaurito grazie appunto all’ottimo cibo genuino e a km zero, al buon vino, alla musica e ai tanti eventi a corollario.  piatto forte è naturalmente il cinghiale, servito in tutte le salse, dall’antipasto (bruschette con salumi e salmì di cinghiale), ai primi piatti (gnocchi e pappardelle al cinghiale), ai secondi (spezzatino di cinghiale); i non amanti del cinghiale potranno gustare un antipasto classico con bruschette miste e affettati, penne al contadino (pesto di mentuccia) o al minatore (pesto di piselli e pancetta) come primi, lumache, salsicce o fagioli con le cotiche come secondi. Completano il menù i contorni (patatine fritte o insalata),e i dolci (panna cotta o ciambelle al vino e tozzetti alle nocciole) e le bevande, tra le quali spicca l’ottimo vino locale. Nel piazzale Cesare Moroni oltre allo stand enogastronomico ci sono bancarelle, gonfiabili per bambini, bar e poi c’è l’area festa antistante il grande palco dove si susseguono travolgenti spettacoli e iniziative. A rallegrare e coinvolgere il pubblico ci saranno stasera i ‘’Soreta e Kamorra’’. Da rilevare che oggi alle 12.30 ci sarà il raduno delle moto Harley Davidson e che dalle 10.30 inizieranno le escursioni guidate al Faggeto.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Contrada Burò, ottima riuscita della Festa del vino e dell’arrosticino

ALLUMIERE – Grande soddisfazione nella Contrada Burò per l’ottima riuscita della XV Festa del vino e dell’arrosticino. Oltre alla numerosa partecipazione di avventori, a far felici i bianconeri sono stati i commenti positivi di coloro che hanno preso parte alla Sagra e che hanno apprezzato l’organizzazione e la cordialità dei contradaioli. Ha avuto un gradimento positivo anche l’ampliamento della proposta di piatti a base di canapa coltivata sui Monti della Tolfa, con la quale sono stati preparati pasta, spezzatino e ciambelle fritte. Ovviamente i complimenti sono andati anche per la mentucciata, la pizza brodosa, il vino e gli arrosticini. Grande partecipazione hanno avuto anche gli spettacoli proposti gratuitamente ogni sera, oltre al torneo di minivolley e al trekking con gli asini nel monumento naturale del Faggeto, entrambi organizzati in collaborazione con delle associazioni allumierasche. Il presidente Stefano Stefanini ringrazia tutti coloro che hanno partecipato alla Sagra e i contradaioli che con il loro impegno e attaccamento alla Contrada hanno permesso di realizzare per la 15^ volta questo imperdibile momento dell’estate allumierasca. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Contrada Ghetto entra in festa con la Sagra del cinghiale

ALLUMIERE – Cibo genuino e a km zero, piatti succulenti, buon vino, musica, area bimbi, stand vari, bancarelle, animazione, sport, tradizione, amore per il territorio, trekking, allegria e tanto altro: questo il mix vincente della 11^ ‘’Sagra del cinghiale’’ (e 13^ edizione de ‘’I sentieri dell’allume’’) promossa dalla Contrada Ghetto. Da stasera a domenica torna infatti l’appuntamento con la ‘’Sagra del Cinghiale’’ di Allumiere, organizzata dalla Contrada gialorossa e che che si svolgerà nel piazzale Cesare Moroni. Il presidente …. e tutti i contradaioli quest’anno hanno esagerato organizzando tre giornate in cui si susseguiranno eventi e iniziative e in cui la farà come sempre da padrona l’ottima cucina locale a prezzi piuttosto accessibili. Il piatto forte è naturalmente il cinghiale, servito in tutte le salse, dall’antipasto (bruschette con salumi e salmì di cinghiale), ai primi piatti (gnocchi e pappardelle al cinghiale), ai secondi (spezzatino di cinghiale); i non amanti del cinghiale potranno gustare un antipasto classico con bruschette miste e affettati, penne al contadino (pesto di mentuccia) o al minatore (pesto di piselli e pancetta) come primi, lumache, salsicce o fagioli con le cotiche come secondi. Completano il menù i contorni (patatine fritte o insalata),e i dolci (panna cotta o ciambelle al vino e tozzetti alle nocciole) e le bevande, tra le quali spicca l’ottimo vino locale. Anche gli spettacoli serali cercheranno di accontentare tutti i gusti: venerdì Vincenzo Bencini in concerto; sabato balli di gruppo con Manolito e infine domenica le canzoni popolari dei ‘’Soreta e Kamorra’’. Non mancheranno iniziative legate allo sport: venerdì pomeriggio alle 18 si svolgerà infatti una corsa podistica immersa nel verde della faggeta; sabato alle 16 lezioni gratuite di Zumba e Super Jump e, infine, domenica alle 12.30 ci sarà il raduno delle moto Harley Davidson. «Ma tra gli obiettivi della ‘’Sagra del Cinghiale” – spiega il presidente …. – c’è anche la valorizzazione della tradizione e della cultura locale: domenica 8 luglio dalle 10.30 inizieranno le escursioni guidate al Faggeto, vanto del nostro paese, riconosciuto Sito di Interesse Comunitario  (Sic) dalla Comunità Europea. Bancarelle e giochi per bambini sono poi la ciliegina sulla torta. Vi aspettiamo numerosi».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Allumiere, festa del vino e dell'arrosticino: arte di strada e buon cibo per la giornata di oggi

ALLUMIERE – Ad Allumiere impazza la 15^ edizione della ‘‘Festa del vino e dell’arrosticino’’, l’evento promosso dalla Contrada Burò e che si sta tenendo nel piazzale dei Partigiani. Venerdì e sabato gli stand della Contrada bianconera sono stati presi d’assalto da molti aventori di ogni dove e hanno potutto gustare buon cibo accompagnato da fiumi di vini di qualità. Il presidente Stefano Stefanini e tutto lo staff della Contrada bianconera propongono un menù large composto da antipasto, primo, secondo, contorno e dolce o uno small con antipasto, arrosticini e insalata. Come primo si può scegliere tra mentucciata (piatto della tradizione gastronomica collinare che le cuoche bianconere prepara in maniera davvero eccezionale), pasta alla Burò o pasta alla canapa dei Monti della Tolfa; tra i secondi a scelta arrosticini cotti sulla brace, spezzatino alla canapa. Tra i contorni insalata o patatine fritte; dolci, pizza brodosa e poi anche quest’anno sarà attivo lo stand delle eccezionali ciambelle fritte opera delle eccezionali donne pasticcere della Contrada Burò che le fanno e le cuociono al momento è queste sono una vera e propria leccornie imperdibile. Tra le numerose possibilità di scelta, gli immancabili arrosticini e una ricca selezione di vini. Dopo il successo ottenuto dagli spettacoli delle prime due sere oggi grande serata per grandi e piccini con le esibizioni di arte di strada organizzate dall’associazione ‘’Catapulta Teatro Circo’’. Da rilevare che oggi per gli amanti della natura, l’associazione ‘’Country food’’ propone il trekking con gli asini.
nello splendido scenario del Monumento Naturale del Faggeto. Ottimo trend anche per il mini torneo di pallavolo. Oggi pomeriggio laboratori di arti circensi per bambini. Per informazioni più dettagliate, è possibile seguire la pagina Facebook Festa del vino e dell’arrosticino – Allumiere. Per prenotazioni: 3289441302 o 3493911386 o 3711082335.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ultima possibilità per partecipare alla ‘‘Sagra della Lumaca’’

ALLUMIERE – Ultimo giorno oggi ad Allumiere per assaporare le ottime lumache al sugo, una delle specialità proposte dalla Nobile Contrada Sant’Antonio alla ‘‘Sagra della Lumaca’’ che si sta tenendo nel piazzale Cesare Moroni, proprio sotto il faggeto e si concluderà stasera tardi. Il presidente biancorosso Sante Superchi e il suo staff nei giorni scorsi hanno lavorato alacremente per allestire questa tregiorni di festa e le cuoche sono all’opera anche oggi per servire prelibati piatti tradizionali con prodotti locali. A bagnare di allegria la festa fiumi di vino e di birra. Nei giorni precdenti tanti sono stati i piatti di lumache condite con il sugo piccantino e appetitoso; per chi non ama il gusto di questo piatto tradizionale c’è un ricco menù proposto dai Contradaioli di patron Sante Superchi come gli antipasti misti, le penne al santo, gli gnocchetti al sugo di lumaca, tonnarelli all’amatriciana e penne al pomodoro, trippa, maialino, cinghiale, salsicce alla brace, patatine fritte, insalata e poi a scelta vari dolci caserecci. Da oggi pomeriggio alle 16 si susseguiranno incontri di ‘‘Muay Thai’’, disciplina sportiva nota anche come thai boxe, boxe thailandese o pugilato thailandese, cioè uno sport da combattimento a contatto pieno e utilizza una vasta gamma di percussioni in piedi e di tecniche di clinch. E’ nota come ‘‘la scienza degli otto arti’’ perché consente ai due contendenti che si sfidano di utilizzare combinazioni di pugni, calci, gomitate e ginocchiate quindi otto parti del corpo utilizzate come punti di contatto, rispetto ai due del pugilato o ai quattro della kickboxing, associate con un’intensa preparazione atletica e mentale che fanno la differenza negli scontri a contatto pieno. Anche quest anno l’Extreme Muay Thai vedrá come protagonisti fighters che provengono da tutta Italia e non solo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scompaiono le tarantole, a rischio uno dei piatti tipici della cucina locale

Ottime fritte nell’aglio, usate nella medicina tradizionale contro la tosse e il mal di schiena. Il disboscamento per ricavare piantagioni di caucciù, la caccia non regolamentata e il taglio di legno pregiato le hanno rese rare

Leggi articolo completo

@code_here@