CONSIGLIO NOTARILE DISTRETTUALE DI SAVONA

Cessazione e cancellazione dal ruolo del dott. Flavio Brundu

(TX18ADN8586 )

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il castello di Santa Severa torna agli antichi fasti 

SANTA MARINELLA – Che il castello di Santa Severa stia tornando agli antichi fasti, lo si è notato nel corso degli ultimi due anni, dove sono aumentati notevolmente i visitatori e le attività culturali che si svolgono in estate. Ma che un quotidiano nazionale come il Corriere della Sera riservasse mezza pagina per esaltarne le sue caratteristiche, è una cosa che ha sorpreso in molti. Nell’articolo, infatti, si dipingono le peculiarità archeologiche del maniero e il territorio dove è collocato. Ciò non fa  che pubblicizzare il bene storico e, di conseguenza, portare beneficio alle attività commerciali della località tirrenica. «Questo significa maggiore occupazione, crescita del valore immobiliare delle case, crescita economica di un intero territorio – dice Danilo Grossi – quando il maggiore quotidiano nazionale, certifica con queste parole il meraviglioso risultato che sta raggiungendo il progetto del castello non possiamo che esserne orgogliosi. Grazie a tutti coloro che, a partire dal presidente Zingaretti, hanno creduto e investito tempo, risorse economiche, competenze e tanto amore in questi anni, per riportare alla luce e valorizzare questo luogo così unico e meraviglioso, rendendolo un caso da studiare ed imitare in Italia». Anche il direttore del Museo civico si dice soddisfatto dell’articolo. «Dopo due decenni di studi, ricerche, progetti, restauri e soprattutto battaglie contro chi voleva privatizzare il nostro castello – commenta Flavio Enei – finalmente si sta realizzando un sogno. Un luogo di cultura e per la cultura, un importante sito turistico e di piacevole svago per migliaia di persone in cerca di bellezza, pace, tranquillità e piacevole divertimento. Grazie all’amministrazione Zingaretti che ha fortemente investito sulla valorizzazione del castello e tutti quanti stanno lavorando con capacità e passione per il suo sviluppo». «Ho letto con soddisfazione l’articolo del Corriere della Sera – dice l’ex assessore Angelo Grimaldi – del traguardo raggiunto e della crescita del castello. Un particolare grazie va a tutti coloro che hanno creduto in questo lungo percorso iniziato, è bene ricordarlo, tra gli ’97 e ‘99, anni in cui fu realmente liberato, che comportò per alcuni politici di allora e funzionari comunali, denunce e processi terminati solo pochi anni fa e, terminato nel 2017 grazie alla politica del fare della Giunta Zingaretti con LazioCrea e la quotidiana presenza dell’amico Danilo Grossi. Orgoglioso di averne fatto parte e di aver percorso e raggiunto questo traguardo importante per il comprensorio. 
Ma non deve essere sentito come un punto di arrivo, anzi. Il castello, oltre che luogo di arte e cultura, deve essere un volano economico e di crescita in particolare per Santa Severa. E’ ormai divenuto indispensabile collegare il maniero con la nostra cittadina per creare una ricaduta economica a Santa Severa. Un plauso va alla politica onesta e trasparente, fatta da uomini, che hanno creduto in un progetto nato venti anni fa, realizzando una realtà che sarà una testimonianza per le future generazioni».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Flavio Enei domani a  tra Terra e mare

TARQUINIA – Domani alle 21,30 nuovo appuntamento nella lizza della Torre di Dante, con la conferenza del direttore scientifico del Museo del Mare e della Navigazione antica presso il castello di Santa Severa, Flavio Enei, riguardo agli esiti delle ultime stagioni di scavo condotte a Capo Linaro, lungo il litorale di Santa Marinella, che stanno riportando alla luce i resti della colonia marittima di Castrum Novum, fondata dai Romani nel 264 a.C. con lo scopo di difendere la costa tirrenica dai pericoli di possibili invasioni durante le Guerre Puniche. E’ lui stesso a coordinare il progetto che vede la partecipazione congiunta dei volontari del Gatc e degli archeologi della West Boemian University. Gli scavi hanno messo in evidenza ampi frammenti del tessuto edilizio, edifici sia pubblici che privati, della cinta fortificata e le testimonianze affioranti lungo la fascia costiera prospiciente. Enei è stato collaboratore scientifico della Soprintendenza Archeologica di Roma e della Soprintendenza Archeologica per l’Etruria meridionale e di svariati atenei italiani, fondatore della Onlus Gruppo Archeologico del Territorio Cerite. Tra le sue tante pubblicazioni: «Pyrgi sommersa. Ricognizioni archeologiche subacquee nel porto dell’antica Caere».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Bayern Monaco atterra in città e il Dlf si tinge di biancorosso

di MATTEO CECCACCI

Sarà Italia – Germania al Dlf di Civitavecchia, grazie al club tedesco del Bayern Monaco che ogni anno organizza viaggi al fine di conoscere le varie realtà europee. Non è la prima volta che il club biancorosso atterra in Italia e approda negli stadi cittadini, basti pensare a quando i baby calciatori anni fa avevano calcato il rettangolo del Vittorio Tamagnini a differenza di oggi che scenderanno sul campo Flavio Gagliardini. Tutto questo grazie alla costruttiva sinergia tra Dlf e Bayern Monaco, soprattutto per i tanti talenti civitavecchiesi che possono annualmente approfittare di questa occasione d’oro. Il programma partirà alle 10.30 con la presenza di circa trenta atleti nati tra il 2005 e il 2011, poi pausa pranzo presso il Mercure Sunbay Park Hotel e infine ritorno al campo alle 15 per affrontare amichevoli con i tesserati delle società di Csl e Dlf. 
«Ringraziamo – spiegano i dirigenti della società rossoblu – il club biancoverde, gli atleti, i genitori, la stampa e tutte le persone che parteciperanno alla prestigiosa kermesse».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Csl, l’inizio dei lavori è scoppiettante

di MATTEO CECCACCI

Un inizio a dir poco straordinario per la Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti che oggi presso l’impianto sportivo del Dlf, sul manto verde del Flavio Gagliardini, ha ufficialmente aperto i lavori per il prossimo campionato di Promozione che aprirà i battenti domenica 2 settembre. Ben 25 le maglie rossoblu presenti che hanno cominciato ad allenarsi agli ordini del tecnico Daniele Fracassa e del vice allenatore Alessandro Di Raimondo dopo aver sostenuto all’interno dello spogliatoio il primo discorso stagionale. Tanti anche gli assenti, quattro calciatori, infatti, non sono potuti scendere sul terreno di gioco per vari motivi, in particolar modo il fiore all’occhiello di quest’anno Carmine Gaeta da cui i tifosi si aspettano moltissimo, oltre al portiere Emanuele D’Angelantonio e al centrocampista Alessio Caputo. A fare da bella cornice, però, ci hanno pensato sia i circa trenta suppoter presenti sulle tribune che i tanti giovani acquisti del club. Tutti e sette i fuoriquota (Izzo, De Fazi, Gallina, De Felici, Castagnola, Gaudenzi e Saraceno) hanno fatto vedere le loro potenzialità mostrando al mister e ai dirigenti il loro vero valore; sarà molto difficile per Fracassa scegliere i tre under, o più, che durante il campionato partiranno dal primo minuto.
Intanto continua anche il calciomercato, con la società rossoblu che sta inseguendo un altro under promettente: trattasi del difensore della Vecchia classe ‘01 Christian Vienna che nell’ultima stagione ha militato tra le fila degli Allievi Elite di Andrea Rocchetti conquistando in extremis la permanenza in categoria. A commentare la prima uscita stagionale della squadra ci ha pensato il diesse ventiduenne Daniel D’Aponte: «Una partenza ottima. Sono molto fiducioso per il campionato, perchè abbiamo una rosa molto competitiva. Partiremo con l’obiettivo salvezza consapevoli però delle nostre immense forze».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cucina tipica e divertimento con la Contrada nona

ALLUMIERE – Festa della birra e Sagra della bruschetta: già nella prima serata la Contrada Nona ha registrato numeri da record. I contradaioli della Nona coordinati dal presidente Duccio Galimberti stanno dando vita alla tre giorni di festa cominciata ieri sera e che terminerà domani sera ad Allumiere nel piazzale dei Partigiani. La Festa della birra e Sagra della bruschetta offre ottima birra fiumi, divertimento, musica,  spettacoli, buon cibo, allegria, concerti e tanto altro. Da rilevare poi che questo è un appuntamento adatto a chi adora mangiare bene e genuino, da sempre infatti questa manifestazione è sinonimo di ottimo cibo grazie alle abili cuoche che servono piatti succulenti rigorosamente della cucina tipica dei Monti della Tolfa. È possibile poi degustare oltre 30 tipi diversi di bruschette prodotte col famoso pane giallo di Allumiere ed inoltre penne al tartufo, mentucciata, acquacotta, zuppa di cicoria e fagioli su letto di pane abbruscato, trippa, fagioli con cotiche, spezzatino alla contadina e le salsicce. Tutti prodotti provengono dai terreni e dagli allevatori del territorio di Allumiere. A disposizione dei tanti avventori c’è lo stand gastronomico da oltre 1.000 posti; per chi preferisce un pasto veloce, invece, nell’area della festa ci sono vari ‘’fast food McNona’’; fiumi  di birra tedesca rigorosamente alla spina, oggi e domai concerti degli Skasso, dei blackmamba e musicparty con DjCeccarini e alla voce LadyGlenda. Imperdibile poi il  ‘’Mercatino sotto le stelle’’ e i giochi per grandi e piccoli grazie a Liliana Becker. Gioco e premi con la cronobirra presso il bar dei rossoverdicon Claudio Maschera e Alvaro Monaldi. A margine della festa si susseguiranno il ‘’Motor bike beer fest’’, il Memorial ‘’Simone Mondello’’ e il ‘’bike wash’’. Oggi alle 18 si terrà il terzo incontro per lo sport in collaborazione con l’associazione ‘’Flavio Gagliardini’’ e alle 19 l’esibizione di teatro itinerante ‘’Roma Sparita’’. Domani alle 16 giochi vari e bike wash e alle 18 si svolgerà il ‘’Raduno Mare e Monti 500 e Vespe’’. Visto che si parla di ‘’Festa della birra’’ va rilevato che sono ormai 3 anni che i nonaroli hanno stretto una collaborazione con la storica birra di Monaco di Baviera ‘’Hacker-Pschorr’’ della quale saranno disponibili 4 tipi diversi di birra; novità introdotta quest’anno sarà la birra Keller una chiara non filtrata dal sapore unico e quindi scorreranno fiumi di birre che sapranno accontentare tutti i gusti. Altra novità targata 2018: ‘’L’angolo dei pirati’’ dove verranno servite vari tipi di birra artigianale Italiana, tedesca e belga. Ogni serata ci saranno vari giochi organizzati proprio in questo angolo con in palio il premio finale: 2 voucher per viaggio e alloggio per un giorno al famoso Oktoberfest di Monaco di Baviera. Per info e prenotazioni direttamente sulla pagina facebook “Festa della Birra – Allumiere” oppure al numero: 3801823168. Vi aspettiamo tutti alla nostra festa».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Csl pensa in grande e promette scintille

di MATTEO CECCACCI

Si appresta ad iniziare l’avventura targata promozione la Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti che dal 30 luglio 2018 prenderà il via con la preparazione atletica presso il campo sportivo Flavio Gagliardini con a capo il preparatissimo tecnico Daniele Fracassa. 
La società tirrenica, che ha ottenuto l’accesso in promozione grazie ai ripescaggi di fine campionato terminato al secondo posto dietro alla capolista Pol. Pian due Torri, comincerà la stagione il 2 settembre prossimo e già, a meno di due mesi, il club rossoblu promette scintille, dagli ottimi “baby acquisti” confermati dalla dirigenza agli obiettivi di altri under. 
Confermati già da tempo i senatori che durante la scorsa annata si sono fatti valere, ovvero l’ex capitano Tiziano Campari, il difensore Eugenio Della Camera e il portiere Stefano Del Duchetto. 
Tanti altri sono i colpi messi a segno dalla società, sia dal punto di vista del reparto difensivo come il classe ’95 Giorgio Bresciani prelevato dall’Atletico Ladispoli, sia per quanto riguarda le mansioni tecniche e qui c’è da applaudire il club per aver scelto come preparatore dei portiere il giovane Mattias Funari: il ventenne ex Roma, fratello di Thomas, fuoriclasse militante in serie D nell’ultimo anno con l’Anzio ora a un passo dalla Cpc, ha immediatamente accettato l’incarico per iniziare al meglio la preparazione di fine luglio. 
L’obiettivo primario della Csl sarà una salvezza diretta, ma nel calcio si sa, tutto può succedere e questo mister Fracassa lo sa bene, visti i precedenti successi degli anni scorsi con la San Pio X. 
Una rosa formata con grandi nomi, dai numerosi calciatori esperti ai vari baby talenti che saranno pronti fin da subito a dare il meglio di se ascoltando i consigli e gli insegnamenti dei più specialisti. Definiti gli ingaggi degli under, ora si cerca di puntare al fuori quota classe 2000 che sarà obbligatorio disporre in campo oltre a un classe ’98 e ’99; i più quotati sono i difensori nerazzurri Birra e Feuli oltre al ladispolano Mignanti, proprietario del cartellino. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Caso Gagliardini: tutti rinviati a giudizio

CIVITAVECCHIA – Sono arrivati nel primo pomeriggio di ieri, dopo le discussioni del pubblico ministero e degli avvocati difensori della parte civile e degli indagati, i rinvii a giudizio per i due medici Gianfranco Iacomelli e Marco Di Gennaro, per i responsabili civili Asl Rm4 ed Assicurazioni Generali, e per il presidente della società sportiva Csl Vitaliano Villotti, tutti accusati di omicidio colposo per la morte di Flavio Gagliardini, il calciatore 35enne deceduto ad ottobre 2015 mentre si stava allenando sul campo del Dlf. Il processo dibattimentale, davanti al giudice monocratico Lucia Fuccio Sanzà, inizierà il 3 dicembre prossimo, come disposto dal gup Giuseppe Coniglio dopo una breve camera di consiglio.

La decisione di rinviare tutti a giudizio era in realtà piuttosto scontata, perché si tratta di un caso delicato e con diverse sfaccettature che potranno essere affrontate nel corso del processo per stabilire se vi siano state o meno responsabilità penali per la morte di Gagliardini. Anche lo stesso Gup, nella premessa, avrebbe sottolineato delle sostanziali contraddizioni emerse soprattutto in riferimento alle perizie svolte; per questo il dibattimento sarà utile a dirimere la questione. Ieri mattina, alla presenza anche della moglie e dei genitori del calciatore stroncato da un arresto cardiaco durante una seduta di allenamento sul campo del Dlf, alla presenza dei compagni della sua ultima squadra, quella del Csl, si sono alternati i diversi avvocati e la pubblica accusa con le varie discussioni.

«È andata come speravamo – ha commentato l’avvocato Patrizio Leopardo, che assiste la famiglia del calciatore – ora affronteremo il processo». Poche parole anche da parte degli altri avvocati difensori, Ernesto Tedesco e Vincenzo Dresda per Di Gennaro, Andrea Miroli per Iacomelli, Carlo Breda per Villotti, e ancora Trojano per la Asl e Maranella per le Generali. «Siamo convinti della bontà dell’opera del dottor Iacomelli – ha spiegato l’avvocato Miroli – e questo verrà accertato all’esito dell’istruttoria dibattimentale». Anche gli altri legali confidano nel dibattimento per poter dimostrare l’estraneità dei propri assistiti rispetto alla morte di Flavio Gagliardini. «Ci sono una serie di elementi che andranno valutati – ha aggiunto l’avvocato Tedesco – anche sotto il profilo medico legale e tecnico. Siamo convinti che il dibattimento servirà a fare chiarezza e a confermare quanto emerso con le perizie, ossia l’estraneità del dottor Di Gennaro ai fatti contestati». Per la Procura, come ricostruito durante le indagini preliminari, la responsabilità del medico sportivo e del primario di cardiologia del San Paolo sarebbero legate al fatto di non aver diagnosticato preventivamente il problema di carattere cardiaco di, stando ai riscontri delle perizie, soffriva il giovane calciatore. Il presidente della società sportiva, invece, avrebbe fatto svolgere gli allenamenti pur senza avere tra le mani il certificato di idoneità di Gagliardini per poter svolgere attività agonistica. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Dlf brilla al primo Torneo ‘‘Rete oro’’ arrivando in finale

Prima edizione del Torneo ‘‘Rete Oro’’, riservato alla categoria Esordienti 2006, organizzato dal patron Raffaele Minichino, lo stesso del più famoso ‘‘Beppe Viola’’, nonché Direttore della nota rete tv ‘‘Rete Oro’’. Ai blocchi di partenza le migliori 32 squadre di Roma e del Lazio per una manifestazione che mantiene inalterati il fascino e il prestigio di quella riservata all’agonistica. Teatro di gioco i campi di via Montecucco, nel quartiere del Trullo in Roma, con un impegno settimanale iniziato in sordina per i biancoverdi del Dlf e, che passo dopo passo ha portato i civitavecchiesi dritti dritti in finale, confrontandosi via via con squadre sempre più blasonate. Sabato 9 giugno, l’ultimo atto di un torneo organizzato in modo ineccepibile dalla Time sport in tour, dopo una galoppata durata un mese i dielleffini affrontano per il Trofeo i pontini della Polisportiva carso. (Agg. 16/06 ore 18,03 SEGUE)

La gara è di altissimo livello, con le due formazioni che non si risparmiano e mettono in campo tutta la tecnica e la tenacia per prevalere sull’avversario. Al 10’ del secondo tempo arriva il vantaggio dielleffino con Mattia Bertini, che una grande girata fulmina il portiere pontino. Il Carso non è formazione che molla facilmente e a due dal termine raggiunge il pari con una gran punizione calciata da Mattia Colardo. La lotteria dei rigori è fatale per i biancoverdi  che si devono accontentare, si fa per dire, della piazza d’onore. (Agg. 16/06 ore 19,50 SEGUE)

A coronamento di un’annata strepitosa, arriva il meritato, ma non inatteso, premio per il miglior portiere della competizione a Valerio Di Camillo, chiamato a difendere la porta civitavecchiese in solitaria, dopo il riposo forzato per infortunio occorso all’altro numero uno Flavio Priori. Questi 18 ragazzi hanno dimostrato, sorretti magistralmente dal mister Simone Romagnoli e dai suoi collaboratori, che il lavoro paga sempre e l’impegno dà sempre i suoi frutti. (Agg. 16/06 ore 20,36)  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###