Nuovo regolamento entrate, Tuoro: ''Sarà possibile rateizzare in tempi più lunghi''

CIVITAVECCHIA – Approvato in conferenza capigruppo il nuovo regolamento generale delle entrate comunali. Lo spiega l’assessore al Bilancio Florida Tuoro che spiega: «Sarà portato in discussione per l’approvazione al prossimo consiglio comunale». Tuoro sottolinea l’impegno dell’amministrazione nella lotta all’evasione. «In media il recupero dell’evasione si è attestato in questi anni su circa 5 milioni di euro l’anno. Negli ultimi mesi – prosegue l’assessore – è stata riattivata la riscossione coattiva tramite un nuovo concessionario che proprio in questi giorni sta notificando gli atti di recupero».

Proprio in questo contesto, spiega Tuoro, si inserisce il nuovo regolamento delle entrate: «Darà la possibilità a quanti hanno debiti con il Comune di poter rateizzare le somme dovute – continua Tuoro – su un arco temporale più esteso rispetto al precedente regolamento. Ciò riguarderà sia le entrate tributarie, sia le extratributarie che le patrimoniali: in base all’importo dovuto sarà possibile chiedere direttamente all’ufficio una rateizzazione che potrà essere massimo di 36 rate per quanto riguarda le entrate extratributarie, 30 rate per quanto riguarda le tributarie e per la riscossione coattiva fino ad un massimo di 54 rate».

La tabella dettagliata sarà riportata all’interno del regolamento che una volta approvato sarà pubblico sul sito istituzionale del Comune. «Questo aggiornamento – conclude l’assessore Tuoro – era necessario da anni: il vecchio regolamento fu approvato nel 2001 e dal 2007 la crisi economica ha impoverito il tessuto economico locale. Pertanto l’amministrazione intende agevolare molti cittadini che pur volendo pagare con regolarità hanno avuto ed hanno oggettive condizioni di difficoltà».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Pyrgi vince e vola in terza posizione

Posticipo dell’ottava d’andata del girone di qualificazione di serie D che porta il Pyrgi di coach Catinari dritto in terza posizione. Al PalaIaia di Palestrina finisce 73-64 per i santamarinellesi. È stata una gara dai due volti, giocata  su di un campo difficile dove la squadra di casa aveva collezionato punti basilari per la classifica, che dopo il sostanziale equilibrio delle prime due frazione vede il Pyrgi prende il largo, mettere nel proprio carniere una decina di punti di vantaggio, che riesce poi a  mantenere fino alla fine portando a casa i due punti. Un elogio va alla caparbietà dei ragazzi del Pyrgi che riescono, nel momento di maggiore difficoltà, a mettere sul parquet quella determinazione necessaria per  tirare l’incontro dalla loro parte. Palestrina che comunque ha ben giocato e figurato, una squadra si giovane ma che allo stesso tempo è dotata sia tecnicamente che  atleticamente. Si torna a casa con due punti importanti che però già domani al Palazzetto dello Sport di S. Marinella dovranno essere confermati. Di fronte il Pyrgi avrà il La Salle, seconda forza del girone A di serie D, e sarà tutt’altra gara visto il roster a disposizione. Squadra indubbiamente più esperta con percentuali al tiro da fuori di tutto rispetto, e capace di rimanere in partita fino alla sirena finale vista l’esperienza. Poi sarà il tempo della sosta natalizia e si tornerà in campo a gennaio, e farlo con la quinta vittoria consecutiva sarebbe il miglior augurio per questo Natale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snipers: doppia vittoria all’esordio

Doppia vittoria all’esordio per la formazione femminile degli Snipers Civitavecchia. Le ragazze, guidate da coach Gavazzi, hanno battuto per 1-0 i Draghi Torino (rete di capitan Veronica Novelli) e per 2-1 dopo i tiri di rigore le padrone di casa del Verona Mastiff (reti di Mara Faravelli e Veronica Novelli). Dopo il primo concentramento di campionato le civitavecchiesi sono in testa con 5 punti in classifica. Decisivo l’innesto in formazione della portiera Eugenia Pompanin, ex Asiago Bee Pink, quest’anno in formazione anche come secondo portiere della squadra maschile. «Sono state due partite molto combattute – afferma la Pompanin – con il Torino abbiamo iniziato molto bene subito in avanti facendo molti tiri sopratutto nel primo tempo; poi siamo calate un po’ ma siamo riuscite lo stesso a resistere fino alla fine. Contro le veronesi invece abbiamo faticato molto di più perché comunque era la seconda partita ed erano tutte molto stanche. Però nonostante ciò il gruppo è rimasto unito ed ha giocato molto di squadra e questo ci ha premiate. Tutto sommato è stata una bellissima prima giornata di campionato,  abbiamo fatto molta esperienza e soprattutto ci siamo divertite tutte assieme».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Rotelli: ''Si approvi subito l’emendamento salva balneari'' 

TARQUINIA – Appello lanciato da Mauro Rotelli, deputato di Fratelli d’Italia, intervenuto alla manifestazione del Sib-Confcommercio a piazza Montecitorio accompagnato da una folta delegazione di deputati di FdI a difesa del prolungamento delle concessioni. «La maggioranza approvi il nostro emendamento alla legge di bilancio per dare certezze e futuro alle imprese balneari.  Fratelli d’Italia è stato l’unico partito a portare fino in fondo gli emendamenti alla Camera e a ripresentarli in Senato».  Esortazioni quindi da parte del deputato viterbese per tutelare le imprese balneari.
«Sono modifiche – spiega Rotelli – che vanno nella direzione che il governo ha più volte annunciato, quella di una lunga estensione delle concessioni in essere e di evidenze pubbliche per eventuali nuove aree da concedere. Lo strumento c’è ed è a disposizione di tutto il Parlamento ma il tempo sta per scadere.  Si approvi subito l’emendamento salva-balneari».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L’autrice di ‘‘Bleeding mariachi’’ si racconta

di CAROLA MILANA

CIVITAVECCHIA – «Disegno da quando ho memoria». Parola della neofumettista civitavecchiese Veronica Ciancarini, autrice del fumetto ‘‘Bleeding Mariachi’’, il suo primissimo; pubblicato dalla Casa Editrice Bd. L’artista nasce e cresce a Civitavecchia, dove svolge anche il suo percorso di studi. Dopo il diploma di maturità spiega di essersi trovata a scegliere tra l’amore per il disegno e la sua passione per il teatro, optando per gli studi scenografici all’Accademia di Belle Arti, dove studia tutt’ora, ha trovato il suo equilibrio. Si considera un’autodidatta, non avendo frequentato mai alcun corso di fumetto, ma afferma che il suo percorso di studi fino ad ora si è rivelato estremamente utile nella realizzazione della sua prima opera. La venticinquenne si avvicina al fumetto durante le scuole medie, ma ciò che ha acceso di più la voglia di creare personaggi sono stati i film di animazione, tra i suoi preferiti ‘‘Biancaneve e i sette nani’’; considerato da lei uno dei migliori cartoni animati.

Inizia con uno stile cartoon per poi passare alle caricature, distribuendo anche biglietti personalizzati d’auguri tra i suoi amici; prende parte alla realizzazione di locandine teatrali per spettacoli locali e per la copertina del libro ‘‘Puteus’’ di Fabio Porchianello. I suoi lavori passati non comprendono affatto il fumetto, quindi come dichiara la Ciancarini, si è trattato di avere coraggio per proporre la sua storia ad una casa editrice, un coraggio nato e cresciuto grazie anche alla soddisfazione delle sue illustrazioni di essere apprezzate da colleghi che operano sul campo da qualche tempo. La neofumettista è riuscita a crederci solamente con la sua creazione tra le mani.

«La verità è che ho sempre avuto la convinzione che da un momento all’altro tutto sarebbe potuto andare a monte – dichiara Ciancarini – perché troppo bello per essere vero». Le sue passioni per il Messico e per la musica l’hanno portata alla storia del suo ‘‘Mariachi’’, facendogli tornare anche la voglia di suonare. Nel fumetto ci sono  mistero, avventura, amore e amicizia, tutte cose che desiderava vedere nel suo primo lavoro. Tra i suoi modelli di animazione troviamo Walt Disney, Don Bluth e Glan Keane, per il fumetto prende ispirazione da Mike Mignola, Isabella Mazzanti e la concittadina Ilaria Catalani, l’illustrazione e la pittura vengono influenzati da Edvard Munch, Edward Gorey e Tim Burton.

Veronica, grazie al suo personaggio messicano è stata ospite dell’ultima edizione del Romics e Lucca Comics. Al Romics presenta emozionatissima in anteprima assoluta il suo lavoro, a Lucca partecipa invece all’anteprima del sesto volume della serie ‘‘Sacro/Profano’’ di Mirka Andolfo con la quale collabora nel suo lavoro come disegnatrice ospite. Per il futuro è indispensabile ora finire gli studi in Accademia, mentre prepara una nuova e segreta proposta per il suo editore. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L’autrice di ‘‘Bleeding mariachi’’ si racconta

di CAROLA MILANA

CIVITAVECCHIA – «Disegno da quando ho memoria». Parola della neofumettista civitavecchiese Veronica Ciancarini, autrice del fumetto ‘‘Bleeding Mariachi’’, il suo primissimo; pubblicato dalla Casa Editrice Bd. L’artista nasce e cresce a Civitavecchia, dove svolge anche il suo percorso di studi. Dopo il diploma di maturità spiega di essersi trovata a scegliere tra l’amore per il disegno e la sua passione per il teatro, optando per gli studi scenografici all’Accademia di Belle Arti, dove studia tutt’ora, ha trovato il suo equilibrio. Si considera un’autodidatta, non avendo frequentato mai alcun corso di fumetto, ma afferma che il suo percorso di studi fino ad ora si è rivelato estremamente utile nella realizzazione della sua prima opera. La venticinquenne si avvicina al fumetto durante le scuole medie, ma ciò che ha acceso di più la voglia di creare personaggi sono stati i film di animazione, tra i suoi preferiti ‘‘Biancaneve e i sette nani’’; considerato da lei uno dei migliori cartoni animati.

Inizia con uno stile cartoon per poi passare alle caricature, distribuendo anche biglietti personalizzati d’auguri tra i suoi amici; prende parte alla realizzazione di locandine teatrali per spettacoli locali e per la copertina del libro ‘‘Puteus’’ di Fabio Porchianello. I suoi lavori passati non comprendono affatto il fumetto, quindi come dichiara la Ciancarini, si è trattato di avere coraggio per proporre la sua storia ad una casa editrice, un coraggio nato e cresciuto grazie anche alla soddisfazione delle sue illustrazioni di essere apprezzate da colleghi che operano sul campo da qualche tempo. La neofumettista è riuscita a crederci solamente con la sua creazione tra le mani.

«La verità è che ho sempre avuto la convinzione che da un momento all’altro tutto sarebbe potuto andare a monte – dichiara Ciancarini – perché troppo bello per essere vero». Le sue passioni per il Messico e per la musica l’hanno portata alla storia del suo ‘‘Mariachi’’, facendogli tornare anche la voglia di suonare. Nel fumetto ci sono  mistero, avventura, amore e amicizia, tutte cose che desiderava vedere nel suo primo lavoro. Tra i suoi modelli di animazione troviamo Walt Disney, Don Bluth e Glan Keane, per il fumetto prende ispirazione da Mike Mignola, Isabella Mazzanti e la concittadina Ilaria Catalani, l’illustrazione e la pittura vengono influenzati da Edvard Munch, Edward Gorey e Tim Burton.

Veronica, grazie al suo personaggio messicano è stata ospite dell’ultima edizione del Romics e Lucca Comics. Al Romics presenta emozionatissima in anteprima assoluta il suo lavoro, a Lucca partecipa invece all’anteprima del sesto volume della serie ‘‘Sacro/Profano’’ di Mirka Andolfo con la quale collabora nel suo lavoro come disegnatrice ospite. Per il futuro è indispensabile ora finire gli studi in Accademia, mentre prepara una nuova e segreta proposta per il suo editore. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Morte sospetta di un 47enne: chiesta l’autopsia

di TONI MORETTI

CERVETERI – Un episodio di intensa drammaticità è successo mercoledì  pomeriggio al centro storico.  Erano circa le 17  quando piazza Risorgimento, a quell’ora generalmente calma, viene travolta da una insolita animazione da persone che cercavano aiuto medico ed interessavano i farmacisti presenti nella farmacia comunale a prestare soccorso. Corsa era successo? Da lì a poche decine di metri, un cliente  e amico del titolare di uno studio professionale, Luca V. un imprenditore intorno ai 47 anni, all’improvviso viene colto da malore e diviene oggetto di una copiosa emorragia rendendo inutili i primi tentativi di rianimarlo generosamente operati da chi forse lo accompagnava dal professionista. Quasi immediatamente arriva una prima autoambulanza del 118 seguita a qualche minuto da un’auto medica. Gli operatori sanitari iniziano immediate ed energiche quanto disperate manovre di rianimazione che durano oltre mezz’ora. Intanto era arrivata una seconda ambulanza e poi una terza che dopo qualche minuto andò via mentre a tutela del lavoro dei sanitari e per coordinare eventuali intasamenti del traffico, vista la complicata viabilità che offrono i vicoli della “Boccetta”, era presente una pattuglia della Polizia locale accorsa con la prima ambulanza che è arrivata. Purtroppo l’uomo non ce l’ha fatta. Inutile è stato ogni tentativo di far ripartire il suo cuore, fino a quando i sanitari stabiliscono che era tutto inutile e decidono di interrompere ogni manovra certificandone la morte. Indiscrezioni di conoscenti ci dicono: che la vittima era stato oggetto di una caduta da una impalcatura circa un mese fa. Che era stato ricoverato a seguito dell’incidente in un noto ospedale della capitale dal quale era stato dimesso alcuni giorni fa. Che aveva ancora un ematoma in testa e che attendeva di essere operato ad un polso dove era presente una frattura non rilevata durante il primo ricovero. Sta di fatto che sembrerebbe che a seguito del decesso, su richiesta della famiglia, il magistrato abbia disposto l’autopsia per accertare le cause della morte e che la salma sia stata trasportata al Verano Roma nel primo pomeriggio di ieri. Intanto, il dirigente scolastico e il corpo docente del G. Cena comunicano che a causa di un grave lutto che ha colpito improvvisamente una famiglia dell’istituto e delle avverse condizioni atmosferiche, la festa di Natale prevista per ieri è rimandata a giovedì prossimo con le stesse modalità.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Morte sospetta di un 47enne: chiesta l’autopsia

di TONI MORETTI

CERVETERI – Un episodio di intensa drammaticità è successo mercoledì  pomeriggio al centro storico.  Erano circa le 17  quando piazza Risorgimento, a quell’ora generalmente calma, viene travolta da una insolita animazione da persone che cercavano aiuto medico ed interessavano i farmacisti presenti nella farmacia comunale a prestare soccorso. Corsa era successo? Da lì a poche decine di metri, un cliente  e amico del titolare di uno studio professionale, Luca V. un imprenditore intorno ai 47 anni, all’improvviso viene colto da malore e diviene oggetto di una copiosa emorragia rendendo inutili i primi tentativi di rianimarlo generosamente operati da chi forse lo accompagnava dal professionista. Quasi immediatamente arriva una prima autoambulanza del 118 seguita a qualche minuto da un’auto medica. Gli operatori sanitari iniziano immediate ed energiche quanto disperate manovre di rianimazione che durano oltre mezz’ora. Intanto era arrivata una seconda ambulanza e poi una terza che dopo qualche minuto andò via mentre a tutela del lavoro dei sanitari e per coordinare eventuali intasamenti del traffico, vista la complicata viabilità che offrono i vicoli della “Boccetta”, era presente una pattuglia della Polizia locale accorsa con la prima ambulanza che è arrivata. Purtroppo l’uomo non ce l’ha fatta. Inutile è stato ogni tentativo di far ripartire il suo cuore, fino a quando i sanitari stabiliscono che era tutto inutile e decidono di interrompere ogni manovra certificandone la morte. Indiscrezioni di conoscenti ci dicono: che la vittima era stato oggetto di una caduta da una impalcatura circa un mese fa. Che era stato ricoverato a seguito dell’incidente in un noto ospedale della capitale dal quale era stato dimesso alcuni giorni fa. Che aveva ancora un ematoma in testa e che attendeva di essere operato ad un polso dove era presente una frattura non rilevata durante il primo ricovero. Sta di fatto che sembrerebbe che a seguito del decesso, su richiesta della famiglia, il magistrato abbia disposto l’autopsia per accertare le cause della morte e che la salma sia stata trasportata al Verano Roma nel primo pomeriggio di ieri. Intanto, il dirigente scolastico e il corpo docente del G. Cena comunicano che a causa di un grave lutto che ha colpito improvvisamente una famiglia dell’istituto e delle avverse condizioni atmosferiche, la festa di Natale prevista per ieri è rimandata a giovedì prossimo con le stesse modalità.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

St John’s Singer: al via con il contributo della Regione Lazio la stagione da cinque concerti spiritual-gospel

MANZIANA – Gospel e Natale, un binomio che ritorna con le festività di fine anno. Ancora una volta i St John’s Singers di Manziana, pionieri dell’importazione dello spiritual-gospel in Italia, tornano protagonisti di una stagione che li vedrà impegnati fino alla vigilia dell’Epifania. La stagione è organizzata con il patrocinio ed il contributo della Regione Lazio. Accanto ad appuntamenti divenuti tradizionali, quali quello di Capodanno a Manziana nella chiesa di San Giovanni Battista e quello a Campagnano di Roma alla chiesa di Santa Maria del Prato il 5 gennaio, quest’anno il coro frutto porterà le sonorità gospel anche in altri luoghi. Significativo l’evento di apertura il 15 dicembre alle 18 all’ospedale San Giovanni Addolorata di Roma su iniziativa del Gruppo Donatori di Sangue “Carla Sandri” Fidas.  Altro appuntamento inedito il 20 Dicembre 2018 alle 11,45 all’Hotel Colombo di Roma su organizzazione dell Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. I St John’s Singers tornano poi ad Anguillara, su invito del Comune, per un evento il 23 Dicembre 2018 alle 21 alla Chiesa Regina Pacis. Un appuntamento nel quale si esibiranno anche i concittadini di Anguillara Paolo Carlorecchio, la brava vocalist Raffaela Agozzino e Romina Callari. Si rinnocano poi gli appuntamenti di Capodanno alla chiesa San Giovanni Battista di Manziana e quello del 5 gennaio alla chiesa Santa Maria del Prato. Gli amanti del gospel per questa stagione avranno l’opportunità di ascoltare la splendida vocalità di Fatimah Provillon, vocalist che si è già esibita coi St John’s Singers nel prestigioso concerto “I have a dream”: Roma ricorda Martin Luther King” il 24 giugno 2018 alla Basilica dell’Ara Coeli.

 

“Torniamo a grande richiesta – commenta il presidente de Il Cantiere dell’Arte, cavaliere Adriana Rasi – Sono state tante e tali le richieste di concerti che ci sono arrivate che abbiamo deciso ancora una volta di organizzare una stagione per queste festività. Si tratta di un grande impegno, ripagato dal grande entusiasmo  del pubblico”.

 

 I St John’s Singers nascono nel 1991. Hanno effettuato oltre 400 concerti, esibendosi, in chiese, teatri, conventi, carceri e inciso 4 cd. Con loro vocalist d’eccezione come Harold Bradley, Charlie Cannon, Joy Garrison. Sono stati protagonisti di eventi promossi dall’Ambasciata Usa in Italia, sono stati ospiti a Bruxelles del Parlamento Europeo, hanno avuto riconoscimenti dalla Presidenza della Repubblica. Hanno cantato per eventi Onu, Fao, Unicef, Telethon, Amnesty, Medici Senza Frontiere, Caritas. Sono stati più volte ospiti di trasmissioni Rai. Tra le iniziative si segnala ad aprile 2017 la Giornata per Lampedusa, in collaborazione con l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, con un concerto nell’isola approdo, porta dell’Europa.

 

I concerti vedranno esibirsi, per la direzione di Alessandra Paffi, i St John’s Sigers accompagnati dal pianista Alessandro Aloisi, dal bassista Ivano Sebastianelli e dal batterista Riccardo Colasante. Vocalist: Fatimah Provillon. Solisti: Raffaella Agozzino, Roberta Marcucci, Alessandro Coppola, Silvia Coppola. 

 

Fatimah Provillon. Americana del New Jersey, esporta in Italia il suo amore per la “black music”. I suoi concerti sono un mix di Soul, Blues, R’n’B e Acid Jazz. Forte è la sua attenzione per lo stile “Motown” ed i suoi grandi interpreti quali Stevie Wonder e Marvin Gaye, come per le grandi ugole jazzistiche del passato quali Etta James ed Ella Fitzgerald.

 

 

 

 

Concerti 2018-2019 

 

Roma

15 dicembre 2018 – ore 18

Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata

Gruppo Donatori di Sangue “Carla Sandri” Fidas

Sala Folchi

 

Roma

20 Dicembre 2018 – ore 11,45

Hotel Colombo

Via Cristoforo Colombo 710

 

Anguillara Sabazia

23 Dicembre 2018 – ore 21

Chiesa Regina Pacis

 

Manziana

1° Gennaio 2019

Concerto di Capodanno

Chiesa San Giovanni Battista

Animazione Santa Messa ore 18 a seguire concerto

 

Campagnano di Roma

5 Gennaio 2019 ore 16

Chiesa Santa Maria del Prato

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###