Giornata dimostrativa del mandorlo: interesse e partecipazione per gli studenti del Cardarelli di Tarquinia

TARQUINIA – Si è svolta nel mese di Ottobre presso l’Azienda dimostrativa dell’Arsial di Tarquinia la giornata divulgativa sul mandorlo “Prime Esperienze di introduzione nel litorale laziale”.

La giornata tecnica era rivolta agli imprenditori agricoli laziali e a tutti gli stakeholders che intendono avviare la coltivazione del mandorlo in aree vocate, sulla base delle incoraggianti proiezioni mercantili che interessano la specie e il comparto della frutta a guscio.

La giornata si è articolata con un convegno nella mattinata che ha analizzato diversi aspetti innovativi della coltivazione ed è proseguita nel pomeriggio con delle visite guidate al campo sperimentale sul mandorlo presso il Centro Sperimentale Arsial di Vallilarda fatto in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali di Viterbo e si è conclusa con la visita ad uno dei più importanti impianti per superficie presso l’Az. Agraria Pian Della Marina di Tarquinia.

E’ stata una giornata particolarmente importante per i nostri studenti  – commenta il Prof. Basili che ha partecipato insieme alla classe quinta agraria del Cardarelli in veste sia di docente di produzioni vegetali che di Agronomo – che quest’anno partecipano all’Esame di Stato e diventeranno i primi periti agrari del nostro Istituto.

La possibilità di entrare nel mondo del lavoro con un bagaglio di conoscenze innovative in un mondo agricolo in forte cambiamento potrà essere per loro una opportunità ulteriore di inserimento oltre che un possibile e fattivo contributo allo sviluppo del loro territorio.

Gli alunni che nel quinto anno approfondiscono le colture arboree, proseguiranno il loro percorso di studio con visite mirate nelle diverse aziende agricole del territorio.

L’obiettivo – continua il Prof. Basili – è di studiare e analizzare le principali coltivazioni a contatto diretto con gli imprenditori per analizzare problematiche e soluzioni concrete onde formare una preparazione per competenze indispensabile sia per affrontare in modo coerente l’esame di maturità sia per il mondo del lavoro che li aspetta.

Mi ha fatto molto piacere sentire il Prof. Cristofori del DAFNE Università della Tuscia attore insieme ad Arsial delle prove sperimentali, presentare alla numerosissima platea i nostri studenti e puntualizzare quanto sia stata importante la scelta di avere una sezione di Agraria a Tarquinia.

Infine ho molto apprezzato la serietà e l’attenzione con la quale i nostri alunni hanno seguito tutto il convegno ricevendo molti complimenti da numerosi partecipanti e dagli organizzatori.

Hanno partecipato come relatori: Stefano Bizzari e Roberto Mariotti di Arsial, Federico Vignolini – Vivai Vignolini, Danilo Salmistraro – Consulente  fitopatologico , Valerio Cristofori – DAFNE Viterbo, Xavi Miarnau – Direttore dell’ “ Institut de Ricerca i Tecnilogia Agroalimentaries” – Spagna.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Trasversale, Lega e Cinque stelle si esprimano''m

TARQUINIA – Grande successo di pubblico per il convegno organizzato dal Rotaract nella sala consiliare del Comune di Tarquinia. 
Il giovane presidente Federico Ricci ha introdotto insieme al delegato giovani del Rotary club Antonio Maria Carlevaro il tema della Civitavecchia-Orte, commentando lo stato dei lavori e le prospettive di questa importante arteria.  
Tutti i relatori hanno puntato il dito contro il governo targato Lega-Cinque Stelle, reo di non essersi espresso su questo tema. 
«È assordante infatti il silenzio della Lega e dei grillini locali» che non si sono pronunciati sul completamento, attualmente sospeso da un giudizio del Tar che arriverà solo a dicembre. «Grazie agli organizzatori per questo evento – ha commentato il deputato Alessandro Battilocchio -. È una vicenda annosa iniziata nel ‘75. Sono due generazioni che si attende questa opera. Quasi si potrebbe dire che la Muraglia cinese è stata un’opera più veloce. Doveva essere un volano per il territorio. Non solo per commercio e turismo, ma anche per sicurezza stradale sarebbe necessario finirla velocemente. Noi incalzeremo il governo continuamente per velocizzare il completamento di questa arteria fondamentale per tutto il territorio». 
Il deputato di FdI Mauro Rotelli che è intervenuto anche nell’aula di Montecitorio su questo tema ha sottolineato la volontà di far parte della commissione trasporti proprio per intervenire su questo problema: «In campagna elettorale tutti mi chiedevano i collegamenti e le infrastrutture. Mi è sembrato normale richiedere questa commissione. Io non sono innamorato dei vari tracciati. Un chilometro di questa strada costa 25 milioni di euro. Nonostante questo ci sono state proteste e ricorsi. Ho chiesto al Ministro se vuole finire questa autostrada e in che maniera. Il governo ancora non ci ha risposto. Sappiamo solo che c’è un tracciato già finanziato e sappiamo che possiamo perdere questo finanziamento lasciando Monte Romano ad un carico devastante ambientale con mezzi pesanti che lo attraversano. Il governo tragga le conseguenze e ci risponda».
Presente anche il senatore Francesco Battistoni che ha sottolineato la situazione del territorio: «La Civitavecchia Orte sarebbe un biglietto da visita per questo territorio. Porterebbe lavoro ed occupazione. Su questo non ci sono dubbi. Questo territorio negli anni è stato limitato sotto il piano degli investimenti e delle infrastrutture. A poche decine di chilometri in Toscana si vive di commercio e turismo. Qui non è così. Non so quale è il tracciato migliore. Fondamentale è concluderla velocemente. Non si possono inseguire tir e trattori attraversano i paesi come succede attualmente».
Presenti tra il pubblico numerosi amministratori di tutto il comprensorio che hanno applaudito i relatori. Al termine del convegno sono intervenute diverse persone dal pubblico tra le quali diversi ambientalisti firmatari del ricorso al Tar che attualmente sta bloccando la fine della trasversale: «Sono state fatte delle forzature per approvare questo progetto. – hanno detto gli ambientalisti – Se ci darete una mano per combattere il tracciato verde siamo pronti a discutere, altrimenti andiamo avanti nella nostra battaglia».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Trasversale, Lega e Cinque stelle si esprimano''

TARQUINIA – Grande successo di pubblico per il convegno organizzato dal Rotaract nella sala consiliare del Comune di Tarquinia. 
Il giovane presidente Federico Ricci ha introdotto insieme al delegato giovani del Rotary club Antonio Maria Carlevaro il tema della Civitavecchia-Orte, commentando lo stato dei lavori e le prospettive di questa importante arteria.  
Tutti i relatori hanno puntato il dito contro il governo targato Lega-Cinque Stelle, reo di non essersi espresso su questo tema. 
«È assordante infatti il silenzio della Lega e dei grillini locali» che non si sono pronunciati sul completamento, attualmente sospeso da un giudizio del Tar che arriverà solo a dicembre. «Grazie agli organizzatori per questo evento – ha commentato il deputato Alessandro Battilocchio -. È una vicenda annosa iniziata nel ‘75. Sono due generazioni che si attende questa opera. Quasi si potrebbe dire che la Muraglia cinese è stata un’opera più veloce. Doveva essere un volano per il territorio. Non solo per commercio e turismo, ma anche per sicurezza stradale sarebbe necessario finirla velocemente. Noi incalzeremo il governo continuamente per velocizzare il completamento di questa arteria fondamentale per tutto il territorio». 
Il deputato di FdI Mauro Rotelli che è intervenuto anche nell’aula di Montecitorio su questo tema ha sottolineato la volontà di far parte della commissione trasporti proprio per intervenire su questo problema: «In campagna elettorale tutti mi chiedevano i collegamenti e le infrastrutture. Mi è sembrato normale richiedere questa commissione. Io non sono innamorato dei vari tracciati. Un chilometro di questa strada costa 25 milioni di euro. Nonostante questo ci sono state proteste e ricorsi. Ho chiesto al Ministro se vuole finire questa autostrada e in che maniera. Il governo ancora non ci ha risposto. Sappiamo solo che c’è un tracciato già finanziato e sappiamo che possiamo perdere questo finanziamento lasciando Monte Romano ad un carico devastante ambientale con mezzi pesanti che lo attraversano. Il governo tragga le conseguenze e ci risponda».
Presente anche il senatore Francesco Battistoni che ha sottolineato la situazione del territorio: «La Civitavecchia Orte sarebbe un biglietto da visita per questo territorio. Porterebbe lavoro ed occupazione. Su questo non ci sono dubbi. Questo territorio negli anni è stato limitato sotto il piano degli investimenti e delle infrastrutture. A poche decine di chilometri in Toscana si vive di commercio e turismo. Qui non è così. Non so quale è il tracciato migliore. Fondamentale è concluderla velocemente. Non si possono inseguire tir e trattori attraversano i paesi come succede attualmente».
Presenti tra il pubblico numerosi amministratori di tutto il comprensorio che hanno applaudito i relatori. Al termine del convegno sono intervenute diverse persone dal pubblico tra le quali diversi ambientalisti firmatari del ricorso al Tar che attualmente sta bloccando la fine della trasversale: «Sono state fatte delle forzature per approvare questo progetto. – hanno detto gli ambientalisti – Se ci darete una mano per combattere il tracciato verde siamo pronti a discutere, altrimenti andiamo avanti nella nostra battaglia».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Impianti rifiuti, Ascani: ''Stop alla irresponsabilità della sindaca Raggi''

CERVETERI – Il consigliere metropolitano Federico Ascani, capogruppo della lista “Le Città della Metropoli”, in una nota del gruppo, stigmatizza alcune manchevolezze della sindaca Raggi circa la questione della gestione dei rifiuti della capitale che ha provocato una profonda crisi da quando è stata disposta la chiusura della discarica di Malagrotta. 
«Finito il balletto delle responsabilità per la Raggi. Ora che anche il ministro del ‘‘governo amico’’ ha stretto all’angolo la Sindaca, costringendola a individuare le aree per la nuova discarica di servizio, non ci sono davvero più scuse. Avevamo ragione noi. Come gruppo avevamo chiesto ufficialmente proprio alla Sindaca, con un ordine del giorno votato anche dai consiglieri M5S, a luglio 2017, di individuare le aree dove trattare i rifiuti di Roma, invitandola anche a formalizzare la contrarietà a localizzare nei comuni e nei territori della Provincia discariche ed impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti della Capitale. Queste aree dovevano essere consegnate in un Piano dettagliato alla Regione. La Sindaca non ha fatto nulla di tutto questo e, contro ogni logica anche di buon senso, ha cominciato un braccio di ferro con la Regione sterile e inutile, rimpallando alla Pisana per due anni ogni responsaibilità sull’individuazione delle aree. Ora che  a mettere fine alla vicenda è un ministro ‘‘amico’’, la Sindaca farà quello che avrebbe dovuto fare da due anni». 
Tanto dice la nota e si aggiunge che è auspicabile che in questa stretta finale, la Raggi trasmetta finalmente in Regione in modo che possa prenderne atto, cosa mai fatta, le osservazioni che i comuni di Cerveteri e di Fiumicino fecero a suo tempo, indicando vincoli e quant’altro che portavano all’esclusione dei siti indicati nella mappa relativa alle cosiddette aree bianche.  
Anche Ascani come del resto Pascucci, anch’egli consigliere dell’Area Metropolitana ha già dichiarato nei giorni scorsi, è disposto a fare “le barriccate”, qualora sia necessario difendere il territorio da ogni escamotage che eventualmente potrebbe trovarsi per insediamenti per lo smaltimento o la conversione dei rifiuti di Roma. La speranza è che tutto si possa evitare con un dibattito in aula.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Super Franco Superchi porta la Vecchia agli ottavi

di MATTEO CECCACCI

Missione compiuta per il Civitavecchia Calcio 1920 di patron Ivano Iacomelli che nel match valevole per i 16esimi di ritorno di Coppa Italia batte 4-1 ai rigori il Montalto del tecnico Nicola Salipante dopo il 2-0 della gara di andata del 26 settembre scorso. L’accesso agli ottavi di finale è legato a un nome, Franco Superchi: non il preparatore dei portieri, bensì il nipote ventitreenne dello storico estremo difensore di Fiorentina e Roma che ieri grazie alla sua straordinaria prestazione, soprattutto durante l’esecuzione dei tiri di rigore, ha regalato oltre al passaggio del turno una grande gioia all’intera Cavaccia e ai numerosi supporter nerazzurri; ma andiamo con ordine e capiamo il perché di tutto questo. Mister Rocchetti schiera il 4-3-3 con un ampio turnover, portando in panchina anche tre pupilli di Livio Valle: Belloni, Santoni e Marras. Sul manto erboso della Cavaccia partono titolari Superchi, sulla linea difensiva capitan Boriello e Simmi centrali, a destra Bellumori e a sinistra Fatarella, in mezzo al campo Lollo Pietranera, Zagarella e l’ex di turno Nuti alle spalle del tridente d’attacco composto da Miguel e Manuel Vittorini (altra vecchia conoscenza) e Lorenzo Serafini. I primi 45’ vedono grande equilibrio tra le due compagini con una Vecchia che invece di attaccare tende maggiormente a difendere e un Montalto che crea occasioni a non finire, ma che non impensieriscono seriamente il portiere nerazzurro. Nella ripresa il Civitavecchia parte nel migliore dei modi e con la giusta carica di Rocchetti durante l’intervallo, i nerazzurri vanno a segno due volte nell’arco di 5’ sistemando lo 0-2 dell’andata, prima con il classe ‘94 Miguel Vittorini e dopo con Serafini. Dopo il triplice fischio si va direttamente ai tiri di rigore che danno inizio al Franco Superchi show: l’estremo difensore classe ‘95, omonimo del preparatore dei portieri e fratello di Federico, altro promettente calciatore militante in serie D con la Torres, si è reso assoluto protagonista della lotteria dagli undici metri parando ben tre rigori dei gialloblu. Pregiate parate che hanno regalato alla Vecchia l’accesso agli ottavi di finale di Coppa Italia Eccellenza. Il cognome Superchi, dunque, è sempre una garanzia e oggi si è visto.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

UNIVERSITA' DI NAPOLI FEDERICO II – RETTIFICA (scad. 8 novembre 2018)

Rettifica della procedura di selezione, per esami, per la copertura
di un posto di categoria D, area tecnica, tecnico-scientifica ed
elaborazione dati, per le esigenze della ripartizione prevenzione e
protezione e riapertura termini.
(18E09884)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

UNIVERSITA' DI NAPOLI FEDERICO II – CONCORSO (scad. 8 novembre 2018)

Procedure di selezione, per titoli e colloquio, per la copertura di
trentotto posti di ricercatore a tempo determinato, per la durata
di anni tre, per vari Dipartimenti.
(18E09916)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

UNIVERSITA' DI NAPOLI FEDERICO II – CONCORSO (scad. 8 novembre 2018)

Procedure di selezione, per titoli e colloquio, per la copertura di
undici posti di ricercatore a tempo determinato, per la durata di
anni tre, per vari Dipartimenti.
(18E09917)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Un convegno sulla trasversale "Orte-Civitavecchia: stato dei lavori e sviluppo del territorio"

TARQUINIA – Avrà luogo venerdì 12 ottobre, alle 16, presso la Sala Consiliare del Comune di Tarquinia, il convegno "Orte-Civitavecchia: stato dei lavori e sviluppo del territorio", organizzato dal Rotaract Club Civitavecchia, gruppo di giovani sempre attento alle dinamiche locali, con il patrocinio del Rotary Club Civitavecchia.

Saranno presenti ed interverranno sul tema, l' onorevole Mauro Rotelli, membro della Commissione Trasporti alla Camera dei deputati, e i rappresentanti del  territorio in Parlamento, l' onorevole Alessandro Battilocchio ed il senatore Francesco Battistoni.

"Sarà un'importante occasione di confronto su un delicata questione di centrale importanza per il nostro territorio – afferma il presidente del Rotaract Federico Ricci – e che si protrae da decenni. È giusto e necessario saperne di più, anche in termini di funzionalità rispetto allo sviluppo economico e del turismo che possono derivare dal completamento dell'opera".

Sono invitati a partecipare tutti i cittadini interessati, nonché i sindaci del comprensorio e gli altri rappresentanti delle Istituzioni a livello locale. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###