‘Ndrangheta, 45 arresti a Reggio Calabria: quattro sono donne

Le donne coinvolte sono accusate di avere favorito la veicolazione dei messaggi fra i vari affiliati e di avere gestito in prima persona le iniziative imprenditoriali

Leggi articolo completo

@code_here@

Sara, Sperlonga tra hotel e abusi Intrecci e favori, ecco le carte

Nella località del sindaco Cusani (pure lui indagato per alberghi presunti irregolari), l’edilizia spesso al centro delle indagini. L’eventualità che anche il complesso di via Romita sia stato «favorito» da intrecci comunali

Leggi articolo completo

@code_here@

Lotti incolti: al Lido di Tarquinia si chiede manutenzione

TARQUINIA –  Nuova segnalazione del gruppo ''Tarquinia nel cuore'' all'indirizzo dell'amministrazione comunale. Nel mirino stavolta i lotti incolti che fanno ''bella mostra'' al Lido.

"Luglio ed agosto sono i mesi in cui il Lido di Tarquinia é maggiormente popolato,- affermano da ''Tarquinia nel cuore'' – la sicurezza dovrebbe essere al primo posto, eppure ad oggi ancora vari lotti giacciono incolti. La situazione diventa preoccupante in zone come quella compresa tra via degli Argonauti e via Odisseo, la cui condizione dopo gli eventi di inizio maggio non ha fatto che peggiorare. Le automobili parcheggiano sull'erba alta con evidenti rischi, tra cui quello non di certo trascurabile dello sviluppo di incendi.  E' vero che la stagione calda e piovosa ha favorito incredibilmente lo sviluppo e la crescita delle erbacce, ma in aree ricche di abitazioni e di persone come per l'appunto il Lido la manutenzione dovrebbe essere un obbligo".

"La cronaca degli ultimi giorni – proseguono da ''Tarquinia nel cuore'' – dovrebbe, da sola, essere sufficiente a far mettere in campo tutte le precauzioni possibili: lo scorso 9 luglio a Montalto di Castro ben 22 ettari di territorio sono stati aggrediti dalle fiamme, minacciando anche alcune case; a Tarquinia Vigili del fuoco, Aeopc ed altre forze deputate, dimostrando per fortuna una grande efficienza, sono stati di recente impegnati in una serie di incendi: solo per citarne alcuni, il 2 luglio in zona rurale, il 30 giugno sulla strada del Pidocchio, il 28 giugno in loc. Pantano, il 26 giugno sulla Litoranea, il 24 giugno a Pian di Spille, e l'elenco é ancora lungo. L'augurio é che si intervenga presto su questi lotti abbandonati a sé stessi: oltre ad essere una questione di elementare decoro, la manutenzione é anche fondamentale per garantire sicurezza".

 

 

Laura Liguori

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ala Ceoban: quattro persone denunciate dalla Polizia di Tarquinia

TARQUINIA – In merito al rintraccio nello scorso  mese di marzo a Tarquinia di Ala Ceoban,  la cittadina moldava  coinvolta nelle vicendedell’omicidio di Gradoli, già espulsa dal territorio nazionale dal Prefetto su proposta dal Questore di Viterbo, l’ufficio investigativo del Commissariato di Tarquinia,  dopo un’accurata attività d’indagine, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria quattro soggetti  che  avrebbero favorito la permanenza illegale della straniera.

Infatti la donna,  ricercata  perché irregolare sul territorio nazionale,  sarebbe riuscita a rimanere in Italia,  pur non avendone titolo,  solo grazie ad una fitta rete di connivenze.

Per le quattro persone si ipotizzano, a vario titolo, i reati di falso,  di aver favorito la permanenza illegale della moldava sul territorio nazionale e di aver assunto una dipendente straniera non in regola con il permesso di soggiorno.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Una poltrona per cinque

FIUMICINO – La città si prepara ad una domenica di fuoco. I 58.227 elettori (dati relativi all’ultimo censimento) si distribuiranno nelle 59 sezioni sparte per le 14 località di un territorio vastissimo, che copre 22 chilometri di costa e che, da nord a sud, vede le campagne ad agricoltura intensiva e i borghi antichi fare da contraltare ai moderni palazzi con fibra ottica integrata di Parco Leonardo. In mezzo, la storia della bonifica, tra Fiumicino città e Isola Sacra. 
Pesca, agricoltura, turismo balneare, ristorazione, storia e archeologia, aeroporto; Fiumicino è tutto questo, grandi risorse e grandi problemi, dall’occupazione i vincoli idrogeologici, dai trasporti ai servizi, dalla cultura ai luoghi di aggregazione per i giovani.
in lizza per questa tornata elettorale, in rigoroso ordine alfabetico, troviamo Mario Baccini, Gaia Desiati, William De Vecchis, Esterino Montino, Fabiola Velli. Mario Baccini è sostenuto da Forza Italia e altre sette liste civiche, con una grande penetrazione soprattutto nel nord del comune. Gaia Desiati, giovanissima, è la rappresentante di quell’area di destra che non si riconosce negli schieramenti tradizionali. William De Vecchis, neo eletto senatore nelle fila della Lega, è sostenuto dalla Lega – ovviamente – da Fratelli d’Italia e da altre due liste civiche. Esterino Montino è il sindaco uscente, sostenuto dal Pd, da Leu e da altre sei liste civiche. Infine Fabiola Velli, candidata del Movimento 5 Stelle che, come da tradizione, corre da solo. Quasi impensabile prevedere che uno dei candidati possa vincere al primo turno. Il ballottaggio è la soluzione più credibile, ma c’è grande incertezza su chi potrebbe arrivarci. Montino può essere tra tutti il favorito, perché reduce da 5 anni di governo e perché forte di quello zoccolo duro ben oltre il 30% che appartiene al popolo di centrosinistra. Discorso diverso per il centrodestra, dilaniato da diatribe interne, personalismi e mancati accordi, che hanno portato Forza Italia a correre da una parte (Baccini) e Lega insieme a Fratelli d’Italia dall’altra (De Vecchis). Più il drenaggio dei voti che farà inevitabilmente Casapound nella stessa area di riferimento. Bisognerà vedere quanto l’effetto traino della politica nazionale inciderà su queste comunali anomale. Perché siamo abituati a pensare che il voto alle amministrative sia totalmente diverso da quello delle politiche, ma il test con i 5 Stelle e la Lega al Governo non è mai stato fatto. Al ballottaggio, dunque, nulla è scontato. Né chi ci andrà, né quali equilibri si creeranno dopo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snipers TecnoAlt conquistano la serie A

CIVITAVECCHIA – Dall'inferno al paradiso in meno di 2 giorni: cosi si può riassumere la due giorni delle Final Six per gli Snipers TecnoAlt che a Roana hanno conquistato la vittoria e la promozione in serie A, per la prima volta sotto il nome della Cv Skating.

E dire che il torneo era iniziato nel peggiore dei modi: la gara d'esordio del girone è stata infatti persa per 4-3 all'overtime contro il modesto Riccione e la partita del sabato sera quindi, contro il forte Torre Pellice, diventa subito inaspettatamente un match da dentro o fuori. I ragazzi di coach Gavazzi però tirano fuori gli attributi e grazie al successo per 4-2 conquistano il pass per le semifinali e il primo posto nel proprio girone.
Alla domenica mattina la sfida di semifinale è contro il Tergeste Trieste: altra battaglia e altra vittoria di misura, sempre per 4-2, dopo una partita combattuta dal primo all'ultimo minuto e con gli Snipers sempre in avanti.
Alle 15.30 la finalissima, di nuovo contro Torre Pellice che in semifinale elimina il favorito alla vittoria finale Piacenza: dopo una gara ricca di emozioni e di colpi di scena, una magia di Elia Tranquilli a 16 secondi dalla fine fissa il risultato sul 7-6 per gli Snipers che esultano cosi per il passaggio in A.

"Non eravamo i favoriti ma ci abbiamo creduto in ogni singolo minuto – afferma il presidente Riccardo Valentini – dopo la prima partita la paura di andare a casa in maniera cosi beffarda era tanta ma i ragazzi hanno reagito alla grande. Giocare 4 partite in due giorni con un livello cosi intenso è stato molto difficile, sia a livello fisico che mentale, ma abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Ora è il momento dei festeggiamenti, poi passeremo a pianificare la prossima stagione che sarà sicuramente molto impegnativa. Un grazie a tutti i nostri sostenitori, a partire dagli sponsor, che hanno sempre creduto in noi".

Ottimo risultato anche per l'under 16 che, sempre a Roana, conquista un quarto posto nazionale. Dopo aver eliminato nel girone Monleale e Padova, più quotate, sono arrivati due ko in semifinale (contro Legnaro) e nella finale per il bronzo (5-3 con Velletri). Rimane per il team civitavecchiese un eccellente piazzamento in ambito nazionale".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, la classe IV B Pirgus vince il concorso ‘‘Missione paesaggio’’

SANTA MARINELLA – Ben 826 classi iscritte, 402 lavori arrivati dalle scuole di tutto il territorio nazionale. 
Questi i numeri dei partecipanti al concorso “Missione: Paesaggio – FAI vivere l’art. 9 della Costituzione”, che ha visto vincitrice nella categoria Scuola Primaria Classe Amica FAI , la classe IV B  “Pirgus” dell’I.C. ”Piazzale della Gioventù” di Santa Marinella.
Grazie alla proposta educativa del progetto le insegnanti Fattori e Fedele hanno avuto l’opportunità di far riflettere gli alunni sull’importanza del patrimonio artistico, culturale e naturalistico del territorio che proprio l’art. 9 così bene identifica. «I bambini si sono pian piano appassionati ai temi proposti  – affermano le insegnanti – e hanno capito con maggior consapevolezza il significato di parole quali beni culturali, beni paesaggistici, tutela, valorizzazione. 
La valenza educativa e gli obiettivi del progetto hanno favorito negli alunni il senso di appartenenza alla comunità cittadina e promosso comportamenti di difesa ambientale. 
Le uscite sul territorio per la scelta del bene da valorizzare sono state per loro una scoperta; hanno imparato a guardare con un’ottica diversa quello che già conoscevano, che era sempre stato sotto i loro occhi: un parco a due passi dal mare in stato di completo abbandono, l’ex orto botanico di Santa Marinella.
Un’ingiustizia a cui si poteva porre rimedio, una zona che doveva tornare ad essere bella e tutelata. Sono nati così disegni, progetti, idee su come restituire agli abitanti di Santa Marinella un luogo di ritrovo». 
Il presidente della FAI, Andrea Carandini, ringraziando tutti coloro che hanno partecipato a questa edizione di Missione Paesaggio, ha dichiarato che «…. la giuria ha premiato i lavori che hanno saputo raccontare il paesaggio circostante, non solo in maniera descrittiva ma con il valore aggiunto delle proprie proposte per riportare in vita la storia e il patrimonio che ogni luogo custodisce». 
La cerimonia di premiazione si terrà a Villa Necchi Campiglio, Milano, il 21 maggio per una giornata di festa, con giochi e spettacoli di magia.

]]>18.05.2018
Burrasca nella maggioranzahttp://www.civonline.it/articolo/burrasca-nella-maggioranzadi TONI MORETTI

CERVETERI – Era da tre giorni che la cortese applicazione del telefono dava un’allerta meteo ma viste le condizione comunque dolci del tempo, un po’ capriccioso è vero, ma non impossibili, non si riusciva a capire a quale barometro facesse riferimento. Poi l’altra sera ci siamo arrivati. Probabilmente la app si era spostata sul barometro politico e annunciava quelle che sarebbero state le condizioni meteorologiche della consueta riunione di maggioranza che si sarebbe tenuta nel tardo pomeriggio: burrasca. E si, perché la riunione di maggioranza, con qualche assenza, c’è da giurare dice qualcuno strategica e programmata, aveva cambiato schema. 
Non più il Leader Massimo, pronto a dare indicazioni (ordini) ai presenti, gratificati ora con un buffetto, ora sanzionati con un manrovescio. Quando si è accorto che il tema della discussione  si stava spostando su un immobilismo operativo dell’amministrazione della quale quella maggioranza era l’elemento trainante e che deviava verso l’assenza dei contributi proprio di chi quella maggioranza era la prima espressione al vertice, Alessio Pascucci, sicuro come ha sempre fatto che la miglior difesa è l’attacco, comincia a distribuire delle romanissime “pizze” ma stavolta non ha funzionato. Ha trovato un muro di fronte che non aveva nessuna intenzione di prendersi la responsabilità che andava attribuita al leader e al suo braccio operativo, la giunta, che rendevano la manovra politica ferma e affetta da un immobilismo sconcertante. Gli spunti sono venuti dai temi  più caldi. Dai lavoro pubblici al decoro ambientale, che sono i settori che nonostante gli sforzi fanno fatica a mostrare la bandierina blu. E’ a questo punto che la reazione dei diretti interessati è piccata e decisa e quando aleggia la velata proposta di operare qualche cambio, che non sarebbe poi la fine del mondo, la bagarre è totale. Una cosa è emersa comunque chiara da quella “vivace” riunione di maggioranza. I molti componenti non sono disposti ad assumersi le rersponsabilità di pochi. Il primo passo dialettico verso la luce, quella luce che se non farà capolino, i più pensano che sarà il buio per tutti. Avevamo già annunciato la presenza di fenomeni di “bradisismo” nella maggioranza basando la nostra analisi sulla distrazione del suo leader impegnato in un progetto politico di respiro nazionale con il suo movimento l’Italia in comune. Avevamo parlato delle paure di un manipolo di persone non ancora pronte ad assumere ruoli operativi autonomi paragonandoli a “bimbi” traumatizzati da uno svezzamento improvviso ancora bisognosi di assumere il latte materno. 
Con quanto successo l’altra sera nella riunione di maggioranza emerge che non solo l’analisi si avvicinava di parecchio ma che si è assunta la consapevolezza che la velocizzazione dei tempi che di conseguenza rende ancora monca la loro preparazione politica, può essere la debacle per tutti e sul piano politico, quanto per molti sul piano occupazionale perché interromperebbe carriere appena iniziate tanto agognate. 

Leggi articolo completo ###BANNER_ADS###

Incontri e progetti internazionali per Galilei e Calamatta

CIVITAVECCHIA – Nuova importante iniziativa internazionale promossa per le scuole civitavecchiesi dal deputato del collegio Alessandro Battilocchio. Le dirigenti scolastiche del liceo Scientifico Galilei Maria Zeno e del tecnico Nautico Calamatta Emanuela Fanelli sono infatti partite o nel weekend alla volta dell'Albania accompagnate dalle docenti Carla Melchiorri, Emanuela Merla e Nadia Ceccarelli per organizzare uno scambio tra scuole albanesi e scuole locali. Un progetto fortemente voluto dal deputato Alessandro Battilocchio che già in passato ha favorito questo tipo di relazioni culturali con Paesi europei e non solo. Nel corso della missione la delegazione( cui ha partecipato anche il Sindaco di Tolfa Luigi Landi) è stata ricevuta presso l'Ambasciata d’Italia, guidata dall'Ambasciatore Alberto Cutillo, incontrando, tra gli altri, la responsabile nazionale scuole Lucia Cucciarelli e la funzionaria Carlotta D’Amico, particolarmente entusiaste nel vedere la nascita di questo progetto-pilota.

La prima scuola a gemellarsi con gli istituti civitavecchiesi sarà la scuola Rogazionista di Lezhe, fondata e gestita da un gruppo di sacerdoti italiani, guidati da Don Antonio Leuci. La scuola di altissima formazione (ha raggiunto le finali di Tolfa, come campione d'Albania, nel corso delle ultime Olimpiadi della Cultura) è stata visitata dalla delegazione che ha potuto osservare sia la parte didattica grazie alle riunioni con le docenti albanesi, sia strutturale, di grande bellezza e funzionalità “pensata più ad una creazione di una comunità che ad un luogo dove fare lezione”,come ha spiegato nel corso dell’incontro padre Antonio Leuci.

Il gruppo ha soggiornato presso il centro "Laura Vicuna"di Tale, gestito dalle suore salesiane che portano avanti un lavoro straordinario con la comunità locale e che ospiteranno i ragazzi partecipanti al progetto, che saranno selezionati dalle rispettive scuole.

La delegazione ha avuto anche modo di incontrare il deputato e già sindaco di Lezhe Viktor Tushaj che ha ringraziato Battilocchio per il lavoro di sinergia tra istituzioni, scuole e associazioni che già in passato ha avuto i suoi frutti ed ha garantito la massima collaborazione del Parlamento d'Albania e delle istituzioni locali.

“Un progetto culturale, istituzionale e solidale davvero interessante per i nostri ragazzi che avranno l'opportunità di partire con incontri a Montecitorio, poi in Ambasciata albanese a Roma, poi presso il Parlamento a Tirana, presso la nostra Ambasciata ed infine coi loro coetanei che frequentano una delle scuole più rinomate del vicino Paese.Ringrazio le due scuole partecipanti, che hanno davvero fatto un'ottima figura in terra straniera. Allargheremo poi la rete degli istituti coinvolti per garantire ad un numero sempre maggiore di ragazzi e ragazze di vivere questa esperienza formativa internazionale"ha dichiarato al ritorno il deputato Alessandro Battilocchio, che ha lanciato questa nuova progettualità internazionale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cestistica a due turni dalla gloria

di ALESSIO ALESSI

Un altro passo verso la gloria è stato fatto; ora testa, gambe e cuore alla semifinale. Dopo aver vinto gara 1 del primo turno playoff di C Gold, la Cestistica Civitavecchia espugna 65-57 il parquet di Petriana ed inizia ad intravedere, con contorni ovviamente ancora sfocati, la promozione in serie B.
Prima della palla a due con Frassati, in programma domenica 20 maggio al PalaRiccucci, la Stemar 90 potrà quindi raccogliere le forze e preparare al meglio la sfida alla compagine di Ciampino, che nei quarti ha sovvertito il pronostico battendo in due partite la capolista della stagione regolare e favorita alla vittoria finale, la Stella Azzurra Viterbo.
«Una partita ampiamente irregolare, su un campo scivoloso – spiega coach Lorenzo Cecchini – e con la ventilazione spenta che non ha aiutato il parquet ad asciugarsi. Si faceva fatica a stare insieme. Avevamo preparato un match aggressivo e le condizioni del terreno di gioco non hanno certo favorito la nostra strategia di attaccare la loro zona con penetrazioni veloci. Nonostante ciò, nell’ultimo quarto ci siamo svegliati e abbiamo dato la spallata definitiva a gara e serie. Ora ci attende la sfida con Frassati e guai a sottovalutarli. È vero che la recente storia dice 2-0 per noi, ma è altrettanto vero che sono state due partite parzialmente falsate: all’andata dovettero fare a meno dei tre pivot e al ritorno si giocò a casa loro ma senza pubblico. Poi, vorrà anche dire qualcosa se hanno eliminato Viterbo; quindi, massima attenzione. Adesso – conclude il tecnico rossonero – un breve periodo di scarico fisico e mentale fino a domenica e da lunedì si pensa a Frassati».
«Terza semifinale per andare in serie B – si legge sul profilo Facebook della Cestistica Civitavecchia –  nei primi tre anni di C Gold. Stasera (mercoledì – ndr) i nostri ragazzi hanno guadagnato la semifinale per il salto di categoria al termine di una partita combattutissima e completamente falsata sotto l’aspetto tecnico. La gara, infatti, avrebbe dovuto essere sospesa dopo un paio di minuti, con il parquet scivolosissimo che ha messo repentaglio l’incolumità dei ragazzi in campo, nostri e loro. A proposito di ragazzi: il momento più bello della partita è stato il tributo finale che i nostri giocatori hanno voluto riservare ai loro fieri avversari, alcuni dei quali in lacrime. Un terzo tempo bellissimo, che ricorderemo a lungo e che, se ce ne fosse stato bisogno, ha dimostrato come non vi sia assolutamente antipatia tra le società e tra i ragazzi delle due squadre. Complimenti a tutti gli attori di una splendida serata di sport, che avrebbe potuto essere tecnicamente ancora più bella se si fosse giocato su un fondo meno scivoloso e pericoloso. Adesso – concludono dalla società – una piccola pausa. Poi subito al lavoro per preparare gara1 di semifinale contro Ciampino nella nostra casa di San Gordiano».
Parziali: 17-15, 15-16, 19-21, 16-23.
Petriana: Lombardi n.e., Tozzi 0, Ferrarese 10, Forgione 8, Ficini 5, Mansutti n.e., Nero 0, Cavarocchi n.e., Scappini 6, Araja 2, Gasperini 6, Fokou 20. Coach: Pazzi.
Cestistica Civitavecchia: Campogiani 8, Bezzi 3, Bencini n.e., Bottone 7, Gianvincenzi 9, Profumo D. n.e., Morrison 11, Profumo N. n.e., Dieye 4, Pebole 15, Spada, Cattaneo 8. Coach: Cecchini.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Antonio Tiberi fa volare il Team Ballerini

<p>Una nuova giornata di gloria per il team Franco Ballerini Primigi Store che bissa nel Gp Pitti Shoes – Memorial Guidoni Mauro di Fucecchio, il successo ottenuto nel GP Sogepu di sabato. Protagonista di nuovo Antonio Tiberi, vincitore in solitario dopo un&rsquo;azione nata nel penultimo dei 22 giri al termine di una giornata che ha visto la squadra gialloblu controllare la corsa a proprio piacimento non lasciando scampo ai tanti attacchi di giornata.<br />
Nessuno riusciva a seguire l&rsquo;atleta romano che ha preceduto di 15&rsquo;&rsquo; Tajeddine Boutabaa e di 20&rsquo;&rsquo; Giosu&egrave; Crescioli.<br />
Un weekend eccellente che ha dato seguito ai tanti risultati positivi delle prime corse e che d&agrave; ulteriore slancio per il Gran Premio Liberazione Citt&agrave; di Massa. <strong>(Agg. 26/04 ore 17 segue)</strong></p>

<p><strong>LE PAROLE DI ANTONIO TIBERI:</strong> &laquo;Il percorso quest&rsquo;anno &egrave; stato reso pi&ugrave; duro rispetto a quello affrontato nel 2017 e tutto ci&ograve; mi ha favorito in quanto era pi&ugrave; adatto alle mie caratteristiche. I miei compagni di squadra sono stati spettacolari perch&egrave; hanno tenuto chiusa la corsa fino a quando &egrave; stato possibile. Quando sono partito la prima volta ho visto che ne avevo di pi&ugrave; degli altri e quindi ho deciso di salutare tutti nel penultimo giro. Ringrazio la squadra e lo staff, &egrave; stato un weekend indimenticabile&raquo;. <strong>(Agg. 26/04 ore 17.16 segue)</strong></p>

<p><strong>LE DICHIARAZIONI DEL TEAM MANAGER: </strong>Per Marco Cacciamani &egrave; stato un momento bellissimo: &laquo;Abbiamo allontanto ogni dubbio,siamo riusciti a conquisatre un posto che da settimane meritavamo. &nbsp;L&rsquo;inizio di stagione non &egrave; stato esaltante e quindi vincere a Fucecchio &egrave; il preludio di una grande stagione a cui sono chiamati&raquo;.<strong>&nbsp;(Agg. 26/04 ore 17.34)</strong></p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###