Csl Soccer, ottimo il test col Montalto

di MATTEO CECCACCI

Si è giocata giovedì scorso la seconda amichevole stagionale della Csl soccer di patron Vitaliano Villotti che ha visto la rosa di mister Daniele Fracassa impattare a reti bianche il match con il Montalto di Nicola Salipante. Al Dlf la squadra di casa cambia del tutto assetto in confronto alla partita con il Civitavecchia; Fracassa opta per il 4-3-1-2 invece del solito 4-2-3-1 (formazione molto quotata per il campionato), con Del Duchetto tra i pali, in difesa il ‘00 De Fazi a sinistra, Bresciani e Gibaldo centrali e Marcoaldi a destra, a centrocampo Trebisondi esterno sinistro, centrale il ‘99 De Felici e Carru sulla fascia destra, trequartista il ‘99 Gaudenzi dietro alle due uniche punte Spirito e il ‘98 Castagnola. Una partita molto equilibrata, giocata soprattutto sul piano della qualità. Molto buone le sensazioni da parte dei dirigenti di entrambe le compagini sugli under, in particolare quelli della Csl, anche se anche i civitavecchiesi in maglia gialloblu (De Carli e De Santis) hanno dimostrato di essere in forma in vista del prossimo campionato di Eccellenza che prenderà inizio domenica 2 settembre. Per la Csl c’è stato anche l’esordio del bomber Carmine Gaeta che, iniziando in ritardo la preparazione atletica per motivi di lavoro, è subentrato a 20’ dal termine. Assente per un piccolo affaticamento muscolare il centravanti Saraceno. Il ds Daniel D’Aponte: «Buona prova, sono molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Bis Tabarini, ma il Pian Due Torri risponde

Seconda uscita per la compagine diretta da Caputo, di fronte il Pian due Torri di Ranaldi. Se si cercavano progressi sul piano del gioco si sono visti, visto il poco tempo dall’avvio della preparazione, da non tenere conto dei carichi muscolari e sedute tattiche a cui sono stati sottoposti i giocatori delle due società. Comunque, nel complesso, un buon primo tempo da parte delle due squadre, tonico e a tratti fisico, per calare vistosamente nella ripresa. Tutti a referto alla fine dei novanta minuti e questo fa ben sperare per il ritmo partita. Assenti all’avvio, per i postumi dei carichi muscolari di questi giorni, Ruggiero, Nunziata e Serpieri. Tra i pali si sistema Di Rauso, di fronte a lui Funari e Gimmelli, con ai lati Treccarichi e Gallo. Il duo di centrocampo è composto da Bevilacqua e Esposito, Tabarini falso nueve e, ad agire sul piano offensivo, Delogu, Ndao e Cazzulani. Risponde Ranaldi con Salsano tra i pali, sulla linea difensiva Tiberi, Paris L, Amoroso e Grossi. A cercare la via del gol Orsini, con Mastropietro, Buscia, Celeroni e Solazzo a supporto. Gara vivace già dalle prime battute, maschio il gioco del Pian Due Torri, che contrasta bene i portuali a centrocampo.
L’unica occasione degli ospiti capita sui pedi di Solazzo, esterno della rete, poi la Cpc2005 prende le misure sul rettangolo vere e con Ndao, Gallo e Tabarini prende anche il possesso della metà campo avversaria, lasciandogli di fatto solo il contropiede. La CPC2005 preme, crea poco se non superiorità numerica, e il Pian Due Torri alla prima occasione passa in vantaggio. Presunto fallo di Funari nel cuore dell’area e l’arbitro concede il penalty: se ne incarica Celeroni che spiazza Di Rauso. La Cpc2005 non ci sta e riagguanta subito il pari, cross di Gallo, la difesa romana cilecca, e Tabarini insacca alle spalle di Salsano. Uno a uno al venticinquesimo.
Il risultato di parità dura ben poco, il Pian Due Torri mostra lo spirito battagliero che, forse, la accompagnerà per l’intera stagione e alla mezz’ora segna ancora. Azione corale con la sfera che arriva a Orsini, lesto, sul filo del fuorigioco, a siglare il due a uno.
Quando si pensa ad andare negli spogliatoi a racimolare idee ed energie Tabarini, dopo una progressione di cinquanta metri, insacca con un fendente da fuori area la sfera che vale il due a due. Ripresa con la compagine portuale rivoluzionata nell’undici.
Gloria per Di Rauso, China e Di Gennaro al posto di Bevilacqua e Esposito, Feuli e Cherchi per Treccarichi e Cazzulani, mentre Memmoli e Metta per Ndao e Delogu, Davanti Spanò per Tabarini. Anche Ranaldi rivoluziona il Pian dei Torri, completamente cambiato l’undici iniziale. La partita scivola via senza sussulti, la CPC2005 è padrona del campo, seppur non crei occasioni degne di nota, e il Pian due Torri agisce di rimessa. Le emozioni sono ben poche, l’unica cosa da annotare è l’esordio tra i pali di Di Marco in prima squadra, subentrato sul terreno di gioco al posto di Gloria a metà tempo. Memmoli tenta la via del gol per due volte, nulla di fatto per gli annali.È però Allegri sul finire a scaldare i guantoni a Di Marco, con la gara che si conclude poco dopo sul due a due. Domenica arriva il Morandi al Tamagnini.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Nicholas Venanzoni centra il primo podio della carriera

A soli sei mesi dall’esordio nel Campionato Nazionale Velocità Motoasi, Nicholas Venanzoni conquista il primo podio della carriera. Dopo aver centrato una splendida pole position, nella penultima tappa del circuito a Latina, il 15enne pilota santamarinellese ha chiuso secondo in gara 1 e secondo in gara 2. 
«Purtroppo non siamo riusciti a vincere – spiega il papà Luca Venanzoni – per il calo gomme sul finale di gara. Le temperature dell’asfalto erano elevatissime e la gomma posteriore si distruggeva. Christian ha combattuto per la prima posizione fino all’ultimo giro, ma più di così non poteva fare. È comunque un grandissimo risultato».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snipers TecnoAlt, l’inizio è da brividi: esordio di campionato sul campo di Milano Quanta campione d’Italia

È stato reso noto il calendario ufficiale del prossimo campionato di serie A di hockey in line. Gli Snipers TecnoAlt Civitavecchia esordiranno in trasferta il 13 ottobre sul campo dei campioni d’Italia del Milano Quanta. Poi due gare in casa contro Monleale, una rivale per la salvezza, e i Diavoli Vicenza, lo scorso anno secondi classificati. Il team civitavecchiese inizierà gli allenamenti lunedì 20 agosto al PalaMercuri.
«Con l’uscita del calendario ufficiale diventa reale l’esordio in serie A – afferma il coach Martina Gavazzi – sarà una prima uscita col botto che ci vedrà affrontare il pluricampione d’Italia Milano Quanta. Sarà un forte scotto per quanto riguarda i ritmi di gioco, ma bene così, perchè cercheremo da subito di capire ed adeguarci ai ritrmi della massima serie».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ecco Matteo Di Grisostomo

Inarrestabile la Stemar 90 di coach Lorenzo Cecchini, che nelle ultime ore si è aggiudicata il cestista Matteo Di Grisostomo. Ventidue anni, play guardia, è l’ultimo tassello che va a comporre la la rosa civitavecchiese per la stagione 2018-2019. Proviene dal Bracciano dove ha giocato le ultime tre stagioni in serie C Silver, chiudendo l’ultima annata con una media di 19 punti a partita e dove nel 2014-2015 aveva ottenuto la promozione dalla serie D. Ha giocato le giovanili con la Virtus Roma, con la quale è riuscito anche a bagnare l’esordio in A1 nella stagione 2014-2015.
«Sono onorato – commenta il nuovo innesto Matteo Di Grisostomo – di poter indossare la maglia della Stemar 90 il prossimo anno, ringrazio per questo il presidente Rizzitiello, il ds Campogiani e il coach Cecchini per l’interessamento. Alla chiamata non ho esitato, conosco bene l’ambiente e sono sicuro che mi aiuterà nella mia crescita professionale. Entro a far parte di un gruppo giovane, in parte già assemblato, ma insieme ai nuovi innesti proverò ad ambientarmi il più velocemente possibile dando il massimo per ripagare la fiducia della società».
«Di Grisostomo – spiega coach Lorenzo Cecchini – ci dà quel brio e imprevedibilità che a volte ci è mancata nella passata stagione per uscire dai momenti di difficoltà. È un ragazzo che ha fatto bene nella categoria inferiore e ha gran voglia e disponibilità di mettersi in mostra al nostro livello».
«Adesso – conclude il ds Maurizio Campogiani – abbiamo la rosa al completo secondo quelle che erano le richieste del tecnico. Abbiamo fatto sacrifici importanti per allestire un roster di prim’ordine e come già detto, l’obiettivo deve essere solo ed unicamente quello di puntare al massimo e di restare al vertice della categoria, confermando e migliorando il risultato della passata stagione».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

«Consapevoli del nostro valore, voleremo in alto»

Con Caronte che in questi giorni sembra accompagnare all’Inferno l’intera penisola italica, allo stesso tempo tende la mano ai giocatori portuali nella doppia seduta, con le energie che vengono meno ad ogni passo sotto i trenta gradi del manto erboso del Tamagnini, la Cpc2005 getta le basi fisico-tattiche per questa stagione. 
Prevale lo spirito di sacrificio, nella concentrazione dei nuovi schemi, che mister Caputo e il suo staff stanno provando e riprovando in vista dell’esordio stagionale del 2 settembre. 
Nel mezzo anche alcune amichevoli che testeranno i progressi e metteranno minuti utili nelle gambe dei giocatori. 
Di questo ha parlato capitan Marco Bevilacqua, uno dei pochi rimasti dopo il terremoto provocato nella rosa dal direttore sportivo Sandro Fabietti.
Tante le facce nuove all’avvio di questa stagione, com’è stato l’approccio con loro e com’è lo spirito del gruppo in questo periodo di fatica della preparazione?
«I “nuovi” si sono inseriti bene in questa loro nuova realtà. Se da una parte parliamo sotto l’aspetto tecnico penso che non c’è bisogno di presentazioni, visto che sappiamo tutti il loro valore, mentre se parliamo dell’aspetto umano posso dire che sono ragazzi intelligenti e seri, che di calciano ne sanno. Stiamo creando un bel gruppo e questo per un gioco di squadra è la base ad ogni successo».
Passiamo al tecnico. Ritrova il mister dopo qualche anno di soddisfazioni che vi siete tolti insieme. È cambiato nel modo di allenare o è sempre il Caputo meticoloso che tutti conosciamo?
«Ritrovare il mister è stato veramente un piacere, è rimasto il mister meticoloso che ricordavo e tutti conosciamo, che sa usare carota e bastone nei momenti giusti. L’affiancamento di De Luca e Macaluso darà sicuramente i suoi frutti, perchè tanto possono darci sia sotto l’aspetto umano che sportivo».
Partiamo dal fatto che quest’anno si inizia la stagione senza proclami, ma allo stesso tempo con la voglia di fare bene. Parliamo invece della nuova sede che ha la Cpc2005?
«Sono molto contento per quel che riguarda il campo. Il Fattori portava solo dolori fisici e troppi infortuni. Per quello che riguarda l’anno che verrà sappiamo tutti il nostro valore, ma adesso bisogna pedalare e basta gettando delle basi concrete per la stagione. Solo il campo ci dirà a maggio se in questo periodo abbiamo lavorato bene o no».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Un successo assoluto per il Summer Tour

di MATTEO CECCACCI

Tre giorni di fuoco per la prima edizione del torneo di beach soccer Summer Tour organizzato da Ermanno Muneroni presso lo stabilimento Work in Progress di Santa Marinella. Una manifestazione che ha scaturito grandi emozioni ai numerosi partecipanti iscritti già da diversi mesi. La kermesse, andata in scena martedì, mercoledì e giovedì scorsi ha visto scendere in campo più di trenta squadre e un centinaio di bambini, soprattutto nel giorno di chiusura con protagonisti i nati dal 2008 al 2012. L’esordio di martedì ha visto calcare per la prima volta la sabbia della Perla del Tirreno la categoria femminile con ben quattro compagini; ad aggiudicarsi il primato è stato il team di Romina Falvo, Romina Lo Bue e Sara Torselletti. La seconda serata, invece, è stato il turno della maschile con formazioni tutte competitive che si sono date battaglia fino all’ultimo minuto di gioco. A trionfare ed alzare la coppa al cielo è stata la squadra di capitan Luca Bellumori. La terza ed ultima giornata è stata fantastica. Quattro ore intense con una miriade di bambini che hanno invaso l’intera spiaggia regalando agli spettatori presenti e ai passanti momenti bellissimi, dolci e allo stesso tempo divertenti. Un tripudio di gioia e felicità che ha fatto concludere il tris di serate nel migliore dei modi. Al termine delle gare dalla durata di 10’ ciascuna sono stati premiati tutti con una medaglia, oltre alla coppa consegnata alla prima squadra classificata.  Una prima tappa, dunque, straordinaria con un’organizzazione impeccabile grazie a Muneroni che ha ricevuto tanti elogi e complimenti. Le prossime date saranno a Tarquinia (Loc. S. Agostino) il 30-31 luglio e 1-2 agosto, a Tarquinia presso lo stabilimento Gravisca il 6-7 e 8 agosto e infine alla Marina di Civitavecchia il 17-18 e 19 agosto. «È stato – spiega l’organizzatore Muneroni – un evento straordinario, tre giorni di puro divertimento. La cosa più bella è stata la presenza di centinaia di bambini con i loro genitori che hanno fatto una vera e propria bella cornice alla kermesse. Ringrazio di cuore per l’ospitalità e per aver offerto anche le premiazioni lo stabilimento della Perla del Tirreno Work in Progress. Ora ci concentriamo per le prossime tre tappe per continuare questo favoloso successo ottenuto finora».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Flavioni parte da Cassano Magnago

Partirà da Cassano Magnago la terza avventura della Flavioni nel campionato di serie A1.Il 15 settembre il sette di coach Patrizio Pacifico giocherà sul campo dove ha in qualche modo conquistato la salvezza nella scorsa stagione, grazie al successo delle lombarde contro l’Ariosto Ferrara, decisivo per la permanenza nella massima divisione di Maruzzella e compagne. Per l’esordio casalingo bisognerà aspettare il 22, quando al PalaSport le civitavecchiesi riceveranno le campionesse d’Italia in carica del Salerno. Incrocio amarcord il 13 ottobre, quando nell’impianto di via Barbaranelli arriverà il Dossobuono di Martina Crosta. L’ultima giornata della regular season è in programma per il 30 marzo con la trasferta emiliana di Casalgrande.
Le prime sei classificate accederanno alla Poule Playoff, mentre le ultime quattro della graduatoria parteciperanno alla Poule Salvezza, con gare previste nei mesi di aprile e maggio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Flavioni parte da Cassano Magnago

Partirà da Cassano Magnago la terza avventura della Flavioni nel campionato di serie A1.Il 15 settembre il sette di coach Patrizio Pacifico giocherà sul campo dove ha in qualche modo conquistato la salvezza nella scorsa stagione, grazie al successo delle lombarde contro l’Ariosto Ferrara, decisivo per la permanenza nella massima divisione di Maruzzella e compagne. Per l’esordio casalingo bisognerà aspettare il 22, quando al PalaSport le civitavecchiesi riceveranno le campionesse d’Italia in carica del Salerno. Incrocio amarcord il 13 ottobre, quando nell’impianto di via Barbaranelli arriverà il Dossobuono di Martina Crosta. L’ultima giornata della regular season è in programma per il 30 marzo con la trasferta emiliana di Casalgrande.
Le prime sei classificate accederanno alla Poule Playoff, mentre le ultime quattro della graduatoria parteciperanno alla Poule Salvezza, con gare previste nei mesi di aprile e maggio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Città di Civitavecchia'': I Kanari superano 68-46 Fener

Inizio indoor al Torneo Estivo “Città di Civitavecchia”, quinta edizione del “Memorial Mario Romano”, organizzato dalla Cestistica Civitavecchia col patrocinio del Comune e con il contributo della Molinari Italia Spa. 
Le avverse condizioni meteo non hanno infatti consentito la disputa della partita d’esordio sul restaurato court del Pincio. 
Lunedì atleti e pubblico sono quindi stati costretti a spostarsi al PalaRiccucci, dove si sono confrontati i quintetti de “I Kanari” e del “Fener”. 
Il match è stato vinto dai primi, che si sono imposti per 68-46. Dopo un primo semitempo equilibrato, Alfarano e compagni hanno preso il largo nel secondo quarto e non sono più stati raggiunti. 
Ieri sera è intanto andata in scena la seconda partita del torneo, che ha visto di fronte “Liberty Coffee Break” e “Club 88”.
Il tabellino della partita di lunedì sera: I Kanari: Fiorucci 13, Bottone 11, Valle 8, Alfarano 12, Pazzaglia 2, Mastrogregori 6, Inserra 8, Russo 8, Mancini, Chiavone. Fener: Poleggi 14, Corti 6, Marra A. 2, Russo L. 2, Campo 2, Marra S. 10, Russo G. 3, Bencini 3, Di Bonaventura 4.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###