REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE (PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO) – DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 13 aprile 2018, n. 11

Norme di prevenzione incendi in materia di pubblici esercizi –
Modifica dei termini.
(18R00277)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Detenzione ai fini di spaccio: tre denunce

LADISPOLI – Nella giornata di ieri nel Comune di Ladispoli, gli agenti del Commissariato di P.S. di Civitavecchia diretti dal Dr. Nicola REGNA, in sinergia con personale del Reparto Prevenzione Crimine di Roma, hanno effettuato un capillare servizio attraverso numerosi posti di controllo e verifiche ad esercizi di somministrazione di cibo e bevande. In particolare, durante tutte le attività, sono state controllate 140 persone e 60 veicoli.  Due cittadini italiani dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nello specifico sono stati sequestrati oltre 30 gr. di cocaina e 8 di marijuana già confezionata in “spinelli”. Durante l’attività, personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato, insospettito dal comportamento degli occupanti di un veicolo adibito al trasporto delle persone per conto terzi, hanno deciso di approfondire gli accertamenti rinvenendo pertanto lo stupefacente ed un’ingente somma di denaro il tutto sottoposto a sequestro. Le verifiche sono state estese anche ad alcune attività commerciali ed è stato effettuato un controllo ai soggetti sottoposti alle Misure di Prevenzione residente nel comune del litorale.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Detenzione ai fini di spaccio: due denunce

LADISPOLI – Nella giornata di ieri nel Comune di Ladispoli, gli agenti del Commissariato di P.S. di Civitavecchia diretti dal Dr. Nicola REGNA, in sinergia con personale del Reparto Prevenzione Crimine di Roma, hanno effettuato un capillare servizio attraverso numerosi posti di controllo e verifiche ad esercizi di somministrazione di cibo e bevande. In particolare, durante tutte le attività, sono state controllate 140 persone e 60 veicoli.  Due cittadini italiani dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nello specifico sono stati sequestrati oltre 30 gr. di cocaina e 8 di marijuana già confezionata in “spinelli”. Durante l’attività, personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato, insospettito dal comportamento degli occupanti di un veicolo adibito al trasporto delle persone per conto terzi, hanno deciso di approfondire gli accertamenti rinvenendo pertanto lo stupefacente ed un’ingente somma di denaro il tutto sottoposto a sequestro. Le verifiche sono state estese anche ad alcune attività commerciali ed è stato effettuato un controllo ai soggetti sottoposti alle Misure di Prevenzione residente nel comune del litorale.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Maxi controlli della Polizia

CIVITAVECCHIA – Nella giornata di ieri gli agenti del commissariato di Polizia di Civitavecchia diretti dal dottor Nicola Regna in sinergia con personale del Reparto Prevenzione Crimine “Lazio” ed una unità cinofila, hanno effettuato un articolato servizio di controllo del territorio con numerosi posti di controllo, oltre a verifiche su esercizi di somministrazione di cibo e bevande ed altre attività commerciali in centro città.

In particolare, durante i servizi, sono state controllate otre 100 persone e 50 veicoli. Nel corso delle verifiche di 14 attività commerciali, si è proceduto all’identificazione di numerose persone, tra avventori, gestori e dipendenti. Infine, è stato effettuato un ampio controllo al fine di verificare la posizione di 11 soggetti sottoposti a misure di prevenzione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE (PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO) – LEGGE PROVINCIALE 15 marzo 2018, n. 3

Variazioni al bilancio di previsione della Provincia autonoma di
Bolzano per gli esercizi 2018, 2019 e 2020 e altre disposizioni.
(18R00168)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli: maxi controlli di Polizia e Vigili Urbani

LADISPOLI – Nella giornata di ieri, nel comune di Ladispoli, gli agenti del commissariato di Polizia di Civitavecchia diretti dal dottor Nicola Regna, in sinergia con personale della Polizia Locale di Ladispoli, quest’ultima diretta dal comandante Blasi, hanno effettuato un congiunto ed articolato servizio di controllo del territorio, con l’ausilio di unità cinofile anti droga presso gli istituti scolastici della città di Ladispoli, procedendo ad effettuare posti di controllo e verifiche ad esercizi di somministrazione di cibo e bevande.

In particolare, durante tutte le attività di controllo del territorio, sono state controllate 85 persone e 35 veicoli. I controlli sono stati estesi anche ad alcune attività commerciali, durante i quali si è proceduto all’identificazione di numerose persone, tra avventori, gestori e dipendenti, nel corso dei quali sono state elevate sanzioni amministrative per circa 8.000 euro.

 Infine, è stato effettuato un controllo a tappeto al fine di verificare la posizione di 8 soggetti sottoposti alle Misure di Prevenzione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Snc intensifica il lavoro

di MARCO GRANDE

Serie ripetute di vasche per allenare fiato e resistenza fisica, con la fatica che si sente bracciata dopo bracciata, come è inevitabile che sia, essendo solo agli albori della preparazione.
Trascorrono in questo modo i primi giorni di raduno della Snc, che dal 17 settembre scende costantemente in acqua cinque volte a settimana, con l’obiettivo di preparare al meglio la nuova stagione agonistica. 
Concentrazione e impegno sono alla base di queste prime sedute, con i giocatori che cercano sin da subito di mettersi in mostra, senza trascurare nessun dettaglio. Lo spirito sembra essere quello di un gruppo che quest’anno vuole essere una delle rivelazioni del campionato, indipendentemente dalla conquista dei playoff o meno.
Il tecnico Pagliarini, intanto, ha spiegato l’importanza dell’aspetto aerobico in questa fase iniziale di allenamento. «Siamo solo alla seconda settimana di preparazione e i ragazzi sono stati fermi abbastanza – esordisce – quindi iniziamo il lavoro con tranquillità proprio per evitare degli infortuni». 
C’è tempo, dunque, per affinare la tecnica individuale, cosi come per gli esercizi in palestra, che probabilmente inizieranno nel corso della prossima settimana. In attesa che la federazione definisca il calendario della nuova stagione, con la compagine civitavecchiese che dopo anni si appresta a concorrere nel girone Nord, l’aria che si respira al Pala Enel Marco Galli è di ottimismo e ambizione. Gli uomini di Patron D’Ottavio, infatti, vogliono farsi trovare pronti per l’inizio del campionato, atteso per la fine di novembre. La squadra potrà contare anche sull’esperienza del classe 1990 Gianluca Muneroni, che ritorna al servizio della causa rossoceleste dopo l’esperienza in Serie B con la calotta del Tyrsenia. Proprio l’attaccante nato a Civitavecchia ne ha approfittato per fare il punto della situazione sulla sua squadra.
«La mia è una scelta di cuore – esordisce il mancino – in quanto sono nato in questa città e fin dallo scorso anno avevo pensato di tornare. Mi sono reso conto che ancora posso dire molto in serie A2 e sono contento di potermi esprimere in questo contesto».
Quanto agli scopi personali, un po’ come il suo compagno Simeoni, Gianluca vorrebbe far crescere i giovani e permettere loro di disputare un campionato dignitoso. Per quanto riguarda gli obiettivi di squadra, invece, si auspica l’approdo ai playoff.
Da parte sua non mancano neanche delle parole di stima nei confronti del suo allenatore Pagliarini, che definisce una figura importante a bordo vasca, nonchè persona con una grande esperienza professionale da mettere al servizio del gruppo.
Delle parole incoraggianti sono rivolte anche agli altri nuovi arrivati come Echenique, Simeoni e il giovane portiere Pinci.
«Daniele è una sicurezza, un giocatore di gran valore, mentre Mirko è un giovane di buona prospettiva che avrà l’opportunità di dimostrare il suo potenziale; Echenique invece sarà una scommessa».
Muneroni non ha dubbi sul campionato, a prescindere dall’esito con cui in primavera si concluderà,  ma è sicuro che i suoi compagni s’impegneranno per strapare intense emozioni al pubblico cittadino.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

San Paolo, taglio del nastro per Endoscopia e Fisioterapia

CIVITAVECCHIA – Taglio del nastro per i nuovi reparti di Endoscopia e Fisioterapia al quarto piano dell’ospedale San Paolo. Una giornata importante per il nosocomio cittadino, come ha spiegato proprio il direttore generale della Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle: «Inauguriamo un altro pezzettino di un ospedale che piano piano ha iniziato a riconfigurarsi non solo nella struttura ma anche nei contenuti – ha detto – a dicembre apriremo i nuovi dieci posti di Osservazione breve intensiva».

Lavori che avanzano anche per le assunzioni di personale per il Pronto soccorso, con 51 candidati che oggi affronteranno le ultime prove. Azienda sanitaria al lavoro anche sull’ampliamento della sala d’attesa. Tutto questo dovrebbe «essere la risoluzione  – ha continuato Quintavalle – di una delle grandi criticità di questo ospedale che, appunto, è l’attività di Pronto soccorso».

Un doppio passo in avanti per il San Paolo perché oltre al nuovo reparto di fisioterapia, ora dotato di tre postazioni e l’area per deambulazioni ed esercizi, si aprono le porte anche di una Endoscopia digestiva rinnovata ed ampliata. Quintavalle ha voluto ringraziare il responsabile Giuseppe Dimito, da sempre in prima linea. Due nuove sale che permetteranno di aumentare le prestazioni erogate.

«La struttura – ha spiegato Dimito – funziona bene, è tutto perfettamente a norma e i percorsi sono umanizzati e lineari. Grazie alle due sale e al rinforzo di personale, dovrebbero arrivare un medico e due infermieri, potremo aumentare in maniera congrua il nostro lavoro». Una mole non indifferente, visto che per lo scorso anno parliamo di 3mila prestazioni, ma Dimito ha le idee chiare: «Il nostro fine ultimo – ha concluso – è arrivare a 6mila». Presenti anche il vescovo Luigi Marrucci, il sindaco Antonio Cozzolino e i consiglieri regionali Gino De Paolis, Marietta Tidei e Massimiliano Maselli.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Idrico, riparato il guasto: si attende l’acqua

CIVITAVECCHIA – “Il guasto è stato riparato e la situazione sta lentamente tornando alla normalità”. È questa la comunicazione ufficiale di Acea. Finalmente una buona notizia perché sono giorni difficili per molti civitavecchiesi, con diverse zone della città senz’acqua da mercoledì, con una situazione che è andata ad aggravarsi nel pomeriggio di venerdì, quando anche i rubinetti di via Buonarroti e del centro storico sono rimasti a secco.

Guasti in serie che hanno messo in ginocchio la cittadinanza. È partito tutto mercoledì quando con una comunicazione Acea ha avvisato il comune di Civitavecchia della sospensione del servizio idrico a causa di un guasto. I problemi si sono protratti fino a ieri quando, finalmente, un’altra comunicazione della Spa capitolina annunciava la riparazione del guasto e un lento ritorno alla normalità. Come non detto, nella tarda serata Acea ha spiegato di aver dovuto provvedere ad estendere il fermo idrico a causa di un’altra “rottura di uno sfiato sulla condotta a seguito della riparazione del guasto principale”, sempre sull’adduzione di via Montanucci, prevedendo uno stop all’erogazione dalle 21 alle 24.

Poi in mattinata arrivano una buona e una cattiva notizia, il guasto è stato sì riparato ma “Il fermo – hanno annunciato dalla Spa – che avrebbe dovuto essere dalle 21 alle 24, si è protratto per un'ulteriore rottura in zona ferrovia, anch'essa riparata. L'acqua è tornata ad essere erogata dalle 6 di questa mattina”.

Secondo Acea la situazione tornerà alla normalità nelle case in nottata. I cittadini non ci stanno. Anche perché in questi lunghi giorni di secca Acea ha messo a disposizione quattro autobotti stazionanti, in parole povere l’acqua i civitavecchiesi devono andarsela a prendere da soli. E così i cittadini si sono armati di taniche, secchi e pazienza ed è iniziata la processione verso le autobotti, un appuntamento che purtroppo si ripete troppo spesso ultimamente.

Se l’acqua ci fosse si potrebbe parlare della proverbiale goccia che fa traboccare il vaso, come nel caso di Martina Massa, proprietaria parrucchiera e proprietaria di ‘’F&M Hair studio’’ in via delle Azalee – San Gordiano – costretta addirittura a chiudere per un’intera giornata a causa del fermo idrico. “Siamo in questa situazione da giugno – ha spiegato – ma fino ad ora siamo riusciti a tamponare installando un serbatoio a nostre spese ovviamente. Siamo abbandonati a noi stessi, da Acea ci hanno detto che l’acqua ce la dobbiamo caricare da soli, ho fatto la richiesta per l’autobotte tramite fax ma non è arrivata. Sono stata costretta – ha aggiunto amareggiata – ad annullare tutti gli appuntamenti: un danno economico e di immagine oltre che un disagio molto grande. Rischiamo di perdere anche clientela. In questa zona – ha concluso Massa – ci sono molti esercizi commerciali, tra cui un bar e una lavanderia. Come possiamo lavorare così? Siamo amareggiati e delusi”.

Ora ai cittadini non resta che incrociare le dita e attendere che l’acqua torni come comunicato da Acea.      

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###