Idrico, l'emergenza continua

CIVITAVECCHIA – È stato un intervento più lungo e impegnativo del previsto quello che Acea ha eseguito per risolvere il "danno occulto" sulla condotta di adduzione ai serbatoi Galilei e Montanucci. Da mercoledì moltissimi cittadini sono costretti a fare i conti con i rubinetti a secco, e da ieri pomeriggio l'acqua è iniziata a mancare anche nell'area di via Buonarroti e in pieno centro storico, con notevoli disagi non solo per le abitazioni private, ma anche per le scuole e per gli esercizi commerciali presenti nelle zone interessate dal disservizio.   

Ieri Acea ha comunicato che, proprio per consentire la risoluzione del danno, ha dovuto protrarre la sospensione idrica, che a quanto pare sarebbe ripresa attorno alle 4.30 di questa mattina. Questo significa che ci vorranno ore per riempire i serbatoi e consentire al flusso di tornare alla normalità. Nel frattempo è stato prolungato per tutta la durata del fuori servizio il rifornimento con autobotti a viale Lazio, angolo via Lombardia, via Lepanto, angolo via Nenni. 
Per eventuali segnalazioni è possibile contattare il numero verde 800-130-335. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Farmacie comunali, a S. Marinella un caso anomalo''

SANTA MARINELLA – Secondo Venanzio Gizzi, presidente di Assofarm, le farmacie comunali godono di ottima salute e rappresentano un ottimo investimento, non solo economico, per i sindaci. Questo per chiarire che, la vicenda che riguarda la farmacia comunale di Santa Marinella, è un caso anomalo. “Non esiste un momento migliore, rispetto quello attuale, per far sì che una farmacia comunale ben amministrata possa produrre frutti per i sindaci – continua Gizzi – e di conseguenza, questi ultimi non dovrebbero avere alcun interesse a vendere gli esercizi». Nel testo, il dirigente spiega che «la stragrande maggioranza delle farmacie comunali italiane gode di ottima salute. Una salute che attraversa le principali dimensioni dell’essere farmacia sociale». Gizzi ricorda quindi una serie di iniziative effettuate. «Ad Arezzo è stato avviato un servizio di consegna notturno per persone che non possono muoversi da casa. A Scandicci sono state offerte visite gratuite per la prevenzione del melanoma, a Fiumicino ospitiamo un servizio di primo ascolto a donne vittime di maltrattamenti, a Rieti supportiamo un progetto di miglioramento della qualità della vita degli over 60. Abbiamo donato cinque defibrillatori a Moltalto di Castro, a Perugia abbiamo avviato una campagna di screening per la salute dei reni, a Vittorio Veneto doniamo un prodotto neonatale ad ogni nuovo cittadino, a Varese portiamo avanti una campagna contro l’invecchiamento precoce, a Bacoli visite senologiche gratuite. Solo le farmacie comunali, infatti, sottostanno alle rigidità del patto di stabilità e del codice degli appalti. Solo le farmacie comunali garantiscono ai loro farmacisti dipendenti condizioni contrattuali più vantaggiose dei colleghi del settore privato. “Certo – conclude Gizzi – ci sono anche farmacie comunali che hanno prodotto perdite. Ma i sindaci, loro proprietari, non possono non sapere che il Paese possiede manager competenti e best practices realizzate altrove in grado di guidare il risanamento. Certo, ci sono amministrazioni che hanno impellente necessità di denaro contante. Ma queste non possono non sapere che la maggior parte dei bandi di vendita va deserto fino a quando non si producono drammatici ribassi della base d’asta”. Dunque per il dirigente di Assofarm, le amministrazioni comunali devono difendere i loro presidi sanitari e puntare a rilanciare le farmacie comunali che sono sempre una fonte di guadagno e un servizio al cittadino.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, oltre 70 veicoli e 100 persone controllate

LADISPOLI – Settanta veicoli e oltre 100 persone controllate. E' questo il bilancio (per quanto riguarda la Polizia locale) del maxi controllo di ieri a Ladispoli. Pattuglie della Polizia di Stato e della Polizia locale già dal primo pomeriggio hanno presidiato il territorio con diversi posti di blocco. Operazione che non è passata inosservata ai tanti cittadini che hanno notato un grande schieramento di forze dell'ordine nei punti nevralgici della città: dall'ingresso nord fino ad arrivare al centro cittadino. Sono stati fermati automobilisti, motociclisti e anche conducenti di furgoni. Controlli anche sei esercizi pubblici, 4 Compro Oro e diverse sale slot. E non è escluso che i posti di blocco possano ripetersi anche nei prossimi giorni. Intanto ad intervenire sul grande dispiegamento di forze sul territorio è stato il sindaco Alessandro Grando: «Molti cittadini hanno notato una massiccia presenza in strada della Polizia di Stato e della Polizia locale, attive con numerosi posti di blocco in tutta Ladispoli, in un'azione congiunta di pattugliamento. A nome di tutta la città – ha detto il primo cittadino – ringrazio il dirigente del Commissariato di Civitavecchia, il dottor Nicola Regna, e tutti i suoi agenti per aver dedicato, e non solo oggi, una particolare attenzione al nostro territorio. Rivolgo inoltre un sentito ringraziamento – ha proseguito Grando – a tutti gli agenti della Polizia locale guidata dal Comandante Blasi che, nonostante le croniche difficoltà di organico, stanno lavorando incessantemente per garantire il miglior servizio alla cittadinanza. Quello della sicurezza è un tema molto sentito in questo momento e l'amministrazione comunale continuerà a collaborare con tutte le forze dell'ordine per tutelare la sicurezza dei cittadini di Ladispoli».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Aeroporto di Fiumicino: maxi controlli dei carabinieri

CIVITAVECCHIA – Continuano i controlli dei Carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma nei pressi dell’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino. I Carabinieri hanno svolto numerosi servizi di controllo sia all’interno dello scalo che lungo le vie adiacenti.

Durante il servizio, hanno denunciato cinque passeggeri di cui uno francese per tentato furto. Si tratta precisamente di due uomini, di 23 e 49 anni, nonché di altrettante donne, di 42 e 71 anni, oltre ad uno studente francese di 22 anni, sorpresi a trafugare profumi e prodotti cosmetici dagli scaffali espositori dei duty-free shop ubicati all’interno dell’area internazionale dell’aeroporto. La refurtiva, per un valore complessivo di circa settecentottanta euro, è stata recuperata e restituita ai responsabili degli esercizi.

Nel corso del servizio, svolto nella fascia pomeridiana di maggior afflusso di passeggeri nei pressi dei viali d’ingresso, uscita e antistanti i terminal, i Carabinieri hanno identificato 104 persone, controllato circa 21 veicoli, contestato 9 sanzioni amministrative, di cui una a carico di due operatori del servizio di trasporto pubblico non di linea (NCC) sorpresi mentre accompagnavano i turisti utilizzando autovetture non abilitate.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Movida, nottata di controlli congiunti

CIVITAVECCHIA – Ancora controlli congiunti degli agenti del commissariato di viale della Vittoria e della Polizia locale. Nella serata e nella nottata di ieri gli agenti coordinati dal primo dirigente Nicola Regna e gli uomini del comandante Pietro Cucumile hanno effettuato un articolato servizio di controllo del territorio e la verifica su esercizi di somministrazione di cibo e bevande in centro città, proseguendo, così,  nell’attività intrapresa per fronteggiare eventuali fenomeni negativi derivanti dalla movida notturna.

In particolare, 12 esercizi commerciali sono stati sottoposti ad approfonditi accertamenti, durante i quali si è proceduto all’identificazione di numerose persone, tra avventori, gestori e dipendenti.

Uno dei locali è stato sanzionato per illecita occupazione di suolo pubblico.

Durante i controlli, che hanno interessato anche altre tipologie di esercizi commerciali in differenti zone della città, è finito nel mirino degli agenti anche un centro massaggi gestito da cittadini cinesi sul quale si è reso necessario avviare approfonditi accertamenti.

Anche le verifiche sul fenomeno della prostituzione hanno portato ad elevare 2 contravvenzioni all’ordinanza del Sindaco emanata per contrastare il fenomeno.

Infine, è stata verificata la posizione di 9 soggetti sottoposti a misure di prevenzione, mentre, durante specifici posti di controllo su strada, sono stati controllati 16 veicoli.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Recensioni false su TripAdvisor? Si rischia il carcere

Che quella di scrivere recensioni fasulle riferite ad esercizi commerciali al fine di sconsigliarne la frequentazione fosse una pratica illecita pareva chiaro a…

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Chiusura domenicale, Nunzi: ''Condivisibile''

CIVITAVECCHIA – «La proposta del governo che mette un limite all’apertura indiscriminata ed alla liberalizzazione selvaggia dei negozi, avviata con il governo Monti, è condivisibile». È il commento dell’ex commissario Confcommercio Civitavecchia, ora presidente dell’associazione Meno poltrone più panchine, Tullio Nunzi riguardo la proposta di legge, a prima firma di Barbara Saltamartini (Lega), presentata in Commissione Attività produttive della Camera  in cui si propone un nuovo ‘‘piano per la regolazione degli orari di apertura e di chiusura degli esercizi commerciali’’, argomento che sta tenendo banco in questi.

Negozi  aperti la domenica sì o no? Nunzi non ha dubbi: «La liberalizzazione selvaggia – prosegue – ha discriminato i piccoli negozi commerciali; la deregolamentazione che doveva portare benefici a tutti, al contrario ha totalmente penalizzato I piccoli negozi, quel microcapitalismo cellulare che è l’asse portante dell’occupazione di Civitavecchia e del suo pil. Oggi – incalza Nunzi – che tutti parlano di posti di lavoro, in un recente passato non si sono mai chiesti della perdita dei posti di lavoro, quando si autorizzavano indiscriminatamente aperture di centri commerciali a ridosso dei centri cittadini. Ricordo – conclude – che le varie proposte di legge prevedono deroghe per città turistiche e deroghe di diverso tipo, affidando giustamente alle regioni la gestione concreta delle aperture».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gestione delle Terme: per il Pd è tutto da rifare

CIVITAVECCHIA – Il gruppo consigliare del Pd torna ad accendere i riflettori sulla vicenda relativa alla convenzione siglata dal Comune e dalla Soprintendenza per la gestione del complesso monumentale delle Terme Taurine. E lo fa alla luce della nota del 31 luglio scorso inviata al Pincio dalla Stazione Unica Appaltante della Città Metropolitana di Roma Capitale con la quale viene sottolineata l'impossibilità di procedere alla pubblicazione di una procedura ad evidenza pubblica per l'affidamento della concessione del sito archeologico. E questo perché la documentazione fornita dagli uffici comunali sarebbe stata incompleta. I servizi oggetto della concessione – si legge nella nota – non sono stati supportati da una descrizione chiara ed univoca di tutti gli elementi costitutuivi, non si evince la descrizione puntuale dei luoghi, non è stata chiarita la natura del bene indicato sul foglio e particella, non è stata garantita la piena disponibilità del fabbricato con la Soprintendenza che dichiara come tutti gli immobili del complesso siano sottoposti a vincolo. Mancano poi i ricavi presunti del concessionario e del valore certo della concessione, una puntuale analisi tecnica condotta dal Comune in base ai parametri economici ben definiti  e ragionati per determinare la durata del contratto di concessione ed infine il progetto definitivo ed un piano economico finanziario che possa permettere al concorrente di elaborare proprie valutazioni sugli eventuali rischi operativi connessi all'attività da svolgere.   

"Risulta evidente – spiegano Piendibene, Stella, Di Gennaro e Mecozzi – l'incapacità dell'amministrazione a porre in essere quanto di competenza per l'attivazione di apposita procedura di evidenza pubblica, con l'amministrazione che non ha approvato il regolamento per la gestione delle Terme per evitare di sottoporre l'atto al Consiglio Comunale". Infatti, come sottolineato dagli stessi consiglieri, il Consiglio sarebbe stato esautorato "dall'approvazione di una scelta politica impotante consistente nella modalità di concessione di un servizio pubblico". Il riferimento è alla delibera di Giunta relativa alla sottoscrizione della convenzione, "viziata da incompetenza della Giunta – hanno aggiunto – perché si tratta di affidamento di servizi mediante convenzione e perché prevede spese che impegnano i bilanci per gli esercizi successivi e quindi materia esclusiva e riservata alle attribuzioni dei Consigli comunali".

Attraverso l'interrogazione il Pd chiede quindi per quale motivo il regolamento non sia stato portato all'approvazione del Consiglio, perché non è stato redatto il progetto definitivo ed il piano economico finanziario per la gestione in concessione delle Terme prima di trasmettere i documenti al Sua, "e se infine alla luce delle evidenti carenze progettuali sottolineate dall Città Metropolitana – hanno concluso – il Sindaco e la Giunta non ritengano di dover sottoporre all'approvazione del Consiglio il regolamento e conseguentemente l'intera convenzione al fine di evitare le gravi conseguenze che possano derivare all'ente dagli immancabili ricorsi sulla base delle palesi irregolarità evidenziate".  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Grande successo per la terza edizione dello Smoothstar Classic

Si è concluso lo scorso sabato lo Smoothstar Classic giunto alla sua terza edizione. Una vera festa passata in amicizia e allegria alla CutBack Bamboo di Tarquinia, dove i proprietari di casa Gino e Tiziana hanno accolto tutti con dolcezza e simpatia ed allietato i palati di tutti con salsicce alla brace e birra fresca. Il contest è stato organizzato dalla Surftraining Italia & Mosquito Surf – Training Fuerteventura e supportato da Smoothstar, Bear Surf Board, Galera Beach Fuerteventura, We Dream Live Fuerteventura, Boca do Mar. La Smoothstar, che da anni si preoccupa di fornire ai surfisti un surfskate che simuli su ruote in tutto e pertutto i movimenti del surf da onda, ha supportato attivamente la gara sin dal suo primo evento e questo anno ha rincarato la dose di premi incentivando tutti a progredire più rapidamente. Durante la competizione infatti gli istruttori Smoothstar-Mosquito capeggiati da Emiliano Bufalini e Ilaria Tonello hanno dato lezioni gratuite di surfskate ai neofiti di questo sport e alle classi intermedie focalizzando l’attenzione sull’importanza del cambio rail con esercizi facilissimi riproducibili anche in piano con lo Smoothstar. 
I RISULTATI
Categoria Groms: 1° Federico Tanfani, che oltre i premi di rito vince un buono di 150 euro da spendere sul sito della Smoothstar.com; 2^ Roberta Bufalini; 3^ Viola Vajani.
Categoria Open: 1° Tiziano Trebbi, che oltre i premi di rito vince un buono di 300 euro da spendere sul sito della Smoothstar.com; 2^ Simone Falsarone; 3° Edoardo Doddo. 
Vincono il rimborso della quota di iscrizione in buoni da 20 euro spendibili sul sito della Smoothstar: Daniele Spagnuolo, Pietro Marzi e Andrea Bondi.
Vincono un soggiorno a Fuerteventura di una settimana dal 3 al 10 novembre, offerto da We Dream Live e Galera Beach, con i ragazzi della Mosquito Surf – scuola ufficiale Smoothstar alle Canarie: Ilaria Tonello e Matteo Fracassa.
«Un ringraziamento speciale -fanno sapere dall’organizzazione – va ai giudici Alessandro Di Spirito, Giuseppe Arioni e Matteo Di Pinto e a tutti gli intervenuti che hanno reso possibile una giornata bellissima passata insieme con spirito di competizione ed amicizia».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO) – LEGGE PROVINCIALE 29 dicembre 2017, n. 19

Bilancio di previsione della Provincia autonoma di Trento per gli
esercizi finanziari 2018-2020.
(18R00197)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###