La Snc torna in vasca

di MARCO GRANDE

A due giorni esatti dall’inizio della preparazione, Daniele Simeoni, difensore che è ritornato in questa stagione alla Snc dopo l’ultimo triennio a Latina, ha fatto il punto della situazione e ha parlato degli obiettivi personali e di squadra da conseguire nel campionato che verrà. Il classe 1979, alla soglia dei 40 anni, non considera la sua età anagrafica come un problema: il nuovo rinforzo della squadra di coach Pagliarini, infatti, ritiene che non sia ancora arrivato il momento di smettere e, a tal proposito, afferma fermamente: «Ho la netta sensazione che posso dare ancora molto a questo sport». 
In una frase breve e concisa, dunque, il giocatore lascia presagire che non vorrà avere un ruolo da comparsa quest’anno e che nel suo ritorno al Pala Enel Marco Galli c’è ben altro che la volontà di chiudere la carriera qui: c’è il desiderio di abbracciare nuovamente quel pubblico che lo ha reso grande, ad esempio, così come è troppa la voglia di mettersi in luce in una formazione in cui per anni ha giocato ad alto rendimento. 
Riguardo i suoi obiettivi personali, senza sbilanciarsi più di tanto, Daniele Simeoni vuole trasmettere ai più giovani i concetti di sacrificio, determinazione e divertimento, soffermandosi in particolar modo sul fatto che prima di tutto la pallanuoto sia un gioco, e considerarla come tale può essere un aiuto per affrontare ogni partita in modo più positivo e lucido. 
Non manca neanche un pizzico di nostalgia nel discorso del trentanovenne civitavecchiese, che ricorda quando la Snc era una sorta di elemento di unione per il popolo cittadino. 
«Bisogna ricreare quella sintonia che portava ogni sabato almeno 500 persone alla Bombonera di Largo Caprera (attualmente Largo Marco Galli – ndr) – aggiunge- e occorre gettare le basi per risalire ai livelli in cui la società è abituata a stare”. Riguardo le possibilità di approdare ai playoff, invece, Simeoni non si sbilancia, affermando che l’obiettivo per cui lotterà la società di patron D’Ottavio si delineerà con il passare delle giornate. Solo allora, quindi, si saprà se si giocherà per l’accesso in serie A1 o per il mantenimento della categoria. “Considerando che la nostra ultima apparizione nel girone Nord risale ad una decina di anni fa circa – conclude – possiamo essere considerati come una mina vagante, ovvero un gruppo imprevedibile».
Ciò che è certo allo stato attuale, è la grande esperienza che l’arcigno difensore utilizzerà al meglio per dare benefici alla squadra, che ha ritrovato per la terza volta nella sua carriera. La sua avventura agonistica inizia proprio a Civitavecchia nella stagione 1997-1998, dove rimane nel giro della prima squadra per 7 lunghe stagioni. Poi nel mezzo le esperienze con il RN Bogliasco, RN Sori E Latina. 
Dal 2011 al 2015 ritorna nella sua città natale in cui raggiunge sempre la finale per salire in Serie A1; poi, come accennato in apertura, il triennio nuovamente nella società pontina prima di ristabilirsi laddove tutto iniziò.
Soprannominato nella sua esperienza in Liguria “lo specialista”, Daniele Simeoni è stato spesso negli anni garanzia di promozione nella massima serie nazionale, il gradino più alto che nella cittadina tirrenica manca ormai da 6 stagioni. 
Si tratta di una pedina fondamentale nello scacchiere della società del presidente Roberto D’Ottavio, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche per il carisma esemplare che ha acquisito negli anni. La sensazione è che il club di Civitavecchia vorrà puntare proprio sul ruolo di leadership dell’esperto pallanuotista, utile sicuramente per contribuire anche allo sviluppo del settore giovanile e per progettare un sogno, quello della promozione. E proprio nell’ottica di valorizzare i giovani, la Snc ha chiuso per il classe 2001 Simone Carlucci, nativo di Ladispoli, cresciuto nel vivaio rossoceleste ed ex Vis Nova.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Arrivano le prime nove colonnine per la ricarica di mezzi elettrici

CIVITAVECCHIA – Novità in arrivo in città. Nell’ambito infatti degli interventi sostitutivi alle prescrizioni Via per la centrale di Tvn, Enel installerà le prime nove colonnine per la ricarica di mezzi elettrici. A breve, infatti, il Comune concederà le autorizzazioni al posizionamento delle infrastrutture. Le colonnine saranno dislocate soprattutto nella parte centrale della città. In particolare due saranno installate su lungomare Thaon De Revel in prossimità dell’incrocio con via Annibale Lesen. Si passa poi in piazza Vittorio Emanuele nei pressi dell’incrocio con via Mazzini, dove ne verranno posizionate altre due. Altre due colonnine, invece, saranno installate a viale Della Repubblica nei pressi della stazione ferroviaria. E ancora una colonnina sarà posizionata, rispettivamente, a piazzale Degli Eroi in prossimità lato nord del monumento, a piazza Giuseppe Verdi in prossimità lato nord del parco e a viale  Guido Baccelli/Largo D’Ardia in prossimità dei civici 17-18.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Lavoratori Guerrucci in sciopero davanti Tvn

CIVITAVECCHIA – Parte la protesta di operai e sindacati della ditta Guerrucci con un primo sciopero di due ore. Operai e sindacati si sono radunati questa mattina davanti ai cancelli della centrale Enel di Torrevaldaliga Nord prima del turno delle 9. La motivazione è la decisione dei vertici della ditta di non pagare i buoni pasto ai dipendenti. Una protesta annunciata già nei giorni scorsi. Un taglio sulla busta paga che desta preoccupazione. Il segretario generale della Fiom Cgil Civitavecchia – Roma nord e Viterbo ha dichiarato ai microfoni di Trc: «L’azienda ha preannunciato azioni ancora più dure, che saranno prese senza passare dai sindacati. Alla ditta Guerrucci lavorano 140 persone – ha spiegato – noi ci stiamo impegnando per fare un tavolo unico, senza separare operai da impiegati, per tutelare tutti».

La problematica deriva dal nuovo appalto per le pulizie industriali vinto dalla ditta Guerrucci e dalla Sae (società di Lecce). Il responsabile dell’Usb Lavoro privato Civitavecchia ha dichiarato che:  «L’azienda dice che gli introiti sono diminuiti ma il lavoro c’è. Il problema è che Enel spende meno e, a cascata, le imprese a loro volta pagano di meno. Chi ci rimette è l’operaio – ha ricordato – che, come nel caso della ditta Guerrucci e dell’appalto alla centrale di Torrevaldaliga Nord, lavora anche di più rispetto a prima, ma guadagna di meno». Casafini ha spiegato che la vicenda ha suscitato l’interesse di Palazzo del Pincio e che nei giorni scorsi c’è stato un incontro con amministrazione e azienda. Per i sindacati però è importante che al tavolo siedano anche i rappresentanti Enel, che presto saranno convocati dal Comune. Per Bonomi è fondamentale che venga affrontato il problema degli appalti alla centrale di Tvn, «oggi parliamo della ditta Guerrucci, ma un domani potrebbe toccare ad un’altra impresa e questo non è più tollerabile. È impensabile che una centrale che invecchia e, quindi, ha bisogno di più manutenzione, registri – conclude duro – una diminuzione degli investimenti per i lavori».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, si pensa a piste ciclabili e ripascimento

SANTA MARINELLA – Il sindaco Pietro Tidei spiega quali sono i progetti da portare avanti nel momento in cui avrà la possibilità di rendere ufficiale l’equilibrio di bilancio. Tanti sono gli argomenti all’ordine del giorno ed in particolare la raccolta differenziata, nuovi punti luce, la pista ciclabile e le barriere soffolte. «La raccolta differenziata ha bisogno di tempo per essere perfetta – afferma il primo cittadino – purtroppo è stato fatto un bando che ci costerà 27 milioni in sette anni, una spesa esagerata che questa città non può permettersi, quindi noi prorogheremo fino al 31 dicembre l’appalto alla ditta in carica e poi cercheremo di abbassare di 3,5 milioni il costo del servizio, in pratica 500 mila euro in meno all’anno rispetto a quanto previsto. Ci stiamo incontrando con la Regione e con l’Enel per avere nuovi punti luce a risparmio energetico, facendo un nuovo contratto. Con la giunta regionale avremo un incontro per trattare su questioni sociali quali l’emergenza casa, l’aiuto ai  bisognosi, alle ragazze madri e ai disabili, a cui noi ora non possiamo dare risposta visto che da molti mesi sono stati sospesi i sussidi. Abbiamo comunque tanti progetti che presenteremo come ad esempio le piste ciclabili che andranno da Palidoro a Civitavecchia, passando per Santa Marinella. E’ un nostro progetto che proporremo anche alle altre amministrazioni a all’assessore all’Urbanistica della Regione. Altro progetto quello del ripascimento delle barriere soffolte nel tratto di mare che va dal castello di Santa Severa fino allo stabilimento del Barracuda, in modo tale che tutti quegli stabilimenti balneari che insistono su quel tratto di costa, possano evitare l’erosione marina e vedere ampliare il proprio spazio balneabile. Stiamo progettando la ristrutturazione della piscina comunale che noi abbiamo trovato in uno stato pietoso e di cui stiamo pagando il rateo di mutuo da tre anni ma ancora non abbiamo il progetto, nonostante stiamo pagando le rate, abbiamo deciso di revocare l’incarico al professionista che doveva redigere il progetto esecutivo”. Il sindaco poi sottolinea alcune mancanze riscontrate in questo suo primo periodo di mandato. «Sentiamo cose clamorose – conclude Tidei – come quella che è stata accesa per tre notti e tre giorni con continuità la caldaia della scuola media Carducci perché se l’avessero spenta non si sarebbe più accesa. Sono stati spesi 27 mila euro di gas, per tenere accesa una caldaia, perché il Comune non aveva i soldi per comprarne una nuova. Mi domando allora, con 27 mila euro quante caldaie ci compravamo? Nessuno ha pagato per questa mala gestione”. 
Entro settembre porteremo in riequilibrio il bilancio se il ministero dell’interno ci darà finalmente darà la nomina ai tre membri dell’organismo di liquidazione, noi ripartiremo daccapo per dare il via a tutti gli investimenti previsti che sono la pulitura dei fossi, la sistemazione della scuola tra cui le vignacce mentre ieri abbiamo avuto un incontro con i proprietari dell’area che insiste alla curva dello specchio dove vorremmo fare un grande parco di sette ettari con la disponibilità dei proprietari con il contributo dell’enel. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Guerrucci: i lavoratori incrociano le braccia

CIVITAVECCHIA – Sono pronti ad incrociare le braccia i lavoratori della ditta Guerrucci. Giovedì infatti è previsto lo sciopero indetto dalla Fiom Cgil e dall'Usb Lavoro Privato per le preme due ore di lavoro. "Si tratta dell’inevitabile risposta – hanno spiegato dal sindacato – alla decisione aziendale di non riconoscere più i buoni pasto del valore di oltre 110 euro al mese, imposta con un atto unilaterale che disattende di fatto gli accordi vigenti compromettendo le relazioni sindacali.
Una decisione quindi inaccettabile, che se non revocata sarà oggetto di ulteriori azioni di sciopero secondo quanto già deliberato dall’assemblea dei lavoratori.
Al centro della protesta anche le forti preoccupazioni in ordine alle successive e più pesanti misure preannunciate dall’azienda, volte a ridurre il costo del lavoro in conseguenza dei minori introiti prodotti dal nuovo appalto di pulizie industriali in Enel".
Proprio in merito a questo aspetto è stato richiesto l’interessamento dell’amministrazione comunale, che ha già convocato per domani un tavolo istituzionale per promuovere un confronto tra le parti. "Una iniziativa certamente utile – hanno concluso da Fiom ed Usb – che potrà contribuire a chiarire le diverse responsabilità di una crisi che rischia di scaricarsi interamente sui lavoratori".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, tagli alle figure apicali del Comune

SANTA MARINELLA – Il sindaco Pietro Tidei si attiva per cercare di risolvere alcuni evidenti problemi trovati all’atto del suo insediamento. Questa mattina incontrerà il governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti per portare a conoscenza dell’ente sovraccomunale le difficoltà che il Comune ha per procedere alla soluzione di alcune tematiche per mancanza di fondi. «Ogni giorno emerge un debito nuovo – dice Tidei – infatti qualche giorno fa sono andato a parlare con i vertici dell’Enel per chiedere i contributi che l’ente elettrico deve al nostro Comune, che ammontano a 150mila euro all’anno. Per cui ho invitato i dirigenti a versare nelle nostre casse 300mila euro relativi agli anni 2017 e 2018. Purtroppo, abbiamo scoperto che dobbiamo all’Enel stessa circa 400 mila euro per energia e gas mai pagate, tanto che ci ritroviamo da tempo inseriti in una fascia diversa da quella precedente che ci costringe a subire un costo più alto della corrente e del gas perché la tariffa dei debitori, come lo siamo noi, prevede un aumento del cento per cento della spesa per la corrente che ora ci costa il doppio. Un altro regalo della giunta Bacheca, ed ora cercheremo di risolvere questo problema mercoledì quando parleremo di queste problematiche con i rappresentanti dell’Enel”. Tidei, parla poi del clamoroso furto che si è verificato un paio di anni fa, quando qualche ignoto camionista, ha rubato la copertura della tribuna del campo di calcio che fu pagata 44 mila euro. «Un altro mistero che non è stato mai rivelato – continua Tidei – e questo non mi meraviglia. Però se mi avessero detto che era stata rubata una bicicletta che è possibile nascondere dentro il portabagagli di un’auto posso crederci, ma rubare una struttura metallica di quelle dimensioni che richiede una decina di camion per trasportarla mi sorprende, è possibile che nessuno sappia niente o che non ha visto il movimento dei mezzi? E’ come se uno si rubasse il Colosseo e non ci sia neppure una persona che abbia visto il ladro. La stessa cosa è successa al campo sportivo di Santa Marinella». Il primo cittadino si sofferma poi sulla questione del personale. «Purtroppo ho notato che c’è una gestione del personale troppo ballerina. Noi abbiamo tredici figure apicali che costano molti soldi, quando sarebbe sufficiente avere al massimo quattro aree di posizione. Dunque dalla prossima pianta organica toglieremo quelle figure apicali in più, che ci permetteranno di risparmiare circa 250mila euro all’anno. Soldi che ci consentiranno di riequilibrare il bilancio insieme all’aumento delle tasse comunali e al risparmio di 1.220mila euro di minor costi di gestione». «Infine – conclude Tidei – mi preme parlare dell’emergenza loculi. Se muore una persona, non abbiamo fornetti per seppellirla, in alcuni casi siamo costretti a sequestrare i loculi ad altre persone che hanno acquistato il fornetto e che lo hanno pagato e che si vedono espropriati di un diritto legittimo. Dunque, si sarebbe potuto fare per tempo un project financing e costruire centinaia di loculi senza che il Comune spendesse una lira. Cosa che noi faremo realizzando 3.500 loculi con un project e che saranno venduti ad un prezzo calmierato».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Parco del Palazzo d’acciaio, consegnata l’area: in 15 giorni via ai lavori

CIVITAVECCHIA – Consegnata l’area del parco del Palazzo d’acciaio a Campo dell’Oro ad Enel. “Tra 10 o 15 giorni al massimo l’area verrà cantierata dalla ditta individuata che procederà ai lavori di riqualificazione – dichiara il sindaco Antonio Cozzolino – si tratta di uno degli interventi che si inquadra nella modifica delle prescrizioni Via che portiamo avanti da inizio mandato”.

Presente anche l’assessore all’Ambiente Alessandro Manuedda che ha commentato: “Questa di via Veneto è un’area a cui teniamo particolarmente perché proprio qui dalle precedenti amministrazioni erano stati approvati progetti di cosiddetta ‘ridensificazione’’ e si prevedeva di costruire quattro nuove sagome. Questo invece – ha detto il pentastellato – è uno spazio verde che può essere vissuto maggiormente dal quartiere”.

Sindaco e assessore hanno spiegato che sia la parte antistante il Palazzo d’acciaio che una porzione di quella alle spalle dell’edificio verranno riqualificate e lo spazio “sarà dotato – ha sottolineato Manuedda – di nuovi giochi e di un chiosco”.

Soddisfazione da parte di Cozzolino che ricorda come si tratti di uno dei 5 parchi la cui riqualifica a carico di Enel è prevista nella modifica delle prescrizioni Via targata M5S. Un passaggio anche su Parco della Resistenza, dopo il tira e molla legato alla questione usi civici. “Qui non ci sono – conclude il Sindaco – quindi non ci dovrebbero essere problemi. Ridaremo ad un quartiere altamente popolato come Campo dell’Oro uno spazio d’aggregazione che secondo noi era assolutamente necessario”. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc pronta a tornare in acqua

di MARCO GRANDE

A qualche settimana dall’inizio della stagione, lo sport civitavecchiese si prepara ad accogliere il nuovo campionato di pallanuoto maschile di Serie A2, con gli occhi puntati in particolar modo sulla Snc allenata da Marco Pagliarini; il Pala Enel Marco Galli, come ogni anno, sarà il campo di battaglia di tutti gli incontri casalinghi della squadra, che dopo il 15 settembre inizierà la preparazione proprio nell’impianto cittadino.
Il presidente Roberto D’Ottavio, nel frattempo, ufficializza quattro nuovi acquisti utili per rinfoltire la sua rosa: ad Echenique e ai ritorni di Simeoni e Muneroni, si aggiunge tra i pali il nome di Mirco Pinci, giovane portiere del 2000 in forza alla Nuoto Roma la passata stagione.
I quattro innesti, dunque, sono pronti a sostituire i partenti Iula, Bogdanovic e Castello e ad unirsi ai loro nuovi compagni di squadra.
È stato lo stesso presidente che, in un’intervista telefonica rilasciata alla nostra testata, ha precisato gli obiettivi stagionali: quanto alle prestazioni sportive, la Snc cercherà di arrivare ai playoff, senza però troppe pressioni considerando il notevole investimento sui giovani.
La valorizzazione dei ragazzi è il primo vero proposito che la società vuole portare a termine, poiché essi rappresentano il futuro della pallanuoto e dello sport in generale. Quanto agli aspetti strutturali, invece, D’Ottavio ha ribadito la volontà di mantenere nelle migliori condizioni possibili lo stadio, un gioiello di impianto che ospita circa 1000 posti a sedere.
Dunque i giocatori avranno a disposizione ancora qualche giorno di relax prima di immergersi in acqua e iniziare questo progetto a lungo termine, con l’augurio che con il tempo possa dare i risultati desiderati. A giudicare dalle parole giunte dai vertici della società sembra ci sia un cauto ottimismo sulla stagione che verrà.
Il sogno, come da qualche stagione a questa parte, rimane la promozione nella massima serie nazionale, che manca da ben sei anni.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Piscina, approvato il progetto

SANTA MARINELLA – Il Comune ha approvato il progetto definitivo per l’adeguamento e la messa a norma della piscina comunale, per un importo complessivo di 1.184mila euro, da finanziarsi con un mutuo con il Credito Sportivo. 
L’opera è inserita nel piano annuale delle opere pubbliche approvato del consiglio comunale. L’intervento progettato riguarda una struttura realizzata nel tempo in più interventi fino alla configurazione attuale composta dalla zona natatoria coperta da una struttura in legno lamellare. Le zone accessorie sono costituite dagli spogliatoi, servizi igienici, una palestra polifunzionale e zona bar ufficio. 
Attualmente l’impianto è chiuso ed in stato di abbandono. Sulla scorta del progetto per l’adeguamento normativo e la manutenzione dell’impianto è stato rilasciato a suo tempo dal Coni parere favorevole in merito alla distribuzione funzionale degli spazi interni e sul dimensionamento stesso. Successivamente, dietro specifico incarico dell’amministrazione, è stata avviata una rimodulazione del progetto definitivo al fine di ottemperare ad alcune prescrizioni precedentemente impartite e successivamente procedere alla redazione del progetto esecutivo e speditamente alla cantierizzazione di quanto previsto nel progetto di adeguamento normativo. L’intervento di manutenzione straordinaria della piscina comunale scaturisce dalla volontà dell’amministrazione di dotarsi di un impianto sportivo per le attività natatorie e per le attività fisiche, al fine di formare ed educare al nuoto la popolazione. Il progetto conforme a quello sottoposto al parere del Coni è stato rimodulato rispetto al definitivo approvato, per soddisfare coerentemente la norma, cosi pure gli elaborati grafici per la realizzazione degli impianti fotovoltaici e termici solare, al fine di rendere il più possibile autonoma la struttura dalle rete del gas e dell’Enel, meno “energivora” e più eco sostenibile, realizzazione del parcheggio con area aggiunta di fronte alla kinder house, sistemazione a verde di tutte le aree, oltre ad un impianto di irrigazione alimentato con le acque di drenaggio, riattivazione della rete di pompaggio di guardia del livello di falda ed al contempo riuso delle acque stesse per abbattere i consumi delle acque potabili, trattamento di impermeabilizzazione della vasca e rivestimento ceramico ed adeguamento della vasca di compenso e dell’impianto di pompaggio e di filtrazione. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Inaugurati i campi da tennis

TOLFA – Inaugurati i campi da tennis di Tolfa dopo i lavori di riqualificazione facenti parte del Protocollo di sostenibilità tra Enel e Comune. Giovedì pomeriggio presso l’impianto sportivo in località Canepacce di Tolfa sito sulla Braccianese Claudia si è svolta la cerimonia ufficiale del taglio del nastro per i campi da tennis dopo i lavori di riqualificazione e restyiling. All’evento erano presenti per l’amministrazione comunale il sindaco Luigi Landi;  per Enel, Marcello Butera capo UB Tvn e Francesco Romagnoli dell’unità Affari territoriali. L’inaugurazione ha visto anche la partecipazione di Giancarlo Pierantozzi, presidente della ASD Tennis Club Tolfa, degli istruttori di tennis e di tanti giovani che avranno l’opportunità di potersi allenare e giocare sui due campi. L’intervento ha visto il completo ripristino del fondo dei campi oltre ad attività di restyling tra cui la verniciatura delle strutture, e ha permesso di restituire alla città un’area per lo sport pienamente funzionale. Il taglio del nastro dei rinnovati campi da tennis fa seguito all’inaugurazione dell’area giochi della villa comunale, avvenuta all’inizio dell’estate, e contribuisce ulteriormente a potenziare la presenza di spazi associativi e ricreativi sul territorio, resi più accoglienti e fruibili dagli interventi di restyling. L’iniziativa presentata si inserisce nel percorso più ampio che vede Enel impegnata nei territori in cui è presente per mettere in campo azioni concrete in grado di generare, nel tempo, benefici misurabili e durevoli per le comunità attraverso le competenze e le risorse aziendali, in una logica di crescita inclusiva e sostenibile e nell’ottica di creare valore condiviso.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###