UNIVERSITA' «PARTHENOPE» DI NAPOLI – CONCORSO (scad. 9 settembre 2018)

Valutazione comparativa per la copertura di un posto di ricercatore a
tempo determinato, settore concorsuale 13/A2 – Politica economica,
per il Dipartimento di studi economici e giuridici.
(18E07735)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

UNIVERSITA' «LA SAPIENZA» DI ROMA – NOMINA

Nomina della commissione giudicatrice della procedura di selezione
per la copertura di un posto di ricercatore a tempo determinato,
settore concorsuale 12/G2, per il Dipartimento di studi giuridici,
filosofici ed economici.
(18E07589)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

POLITECNICO DI MILANO – CONCORSO (scad. 2 settembre 2018)

Procedura di selezione per la copertura di un posto di ricercatore a
tempo determinato, settore concorsuale 14/D1 – Sociologia dei
processi economici, del lavoro, dell'ambiente e del territorio, per
il Dipartimento di architettura e studi urbani.
(18E07436)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Condotta riparata, ora la conta dei danni

LADISPOLI – Terminerà con buone speranze entro la fine della settimana il problema idrico per gli agricoltori di Ladispoli e Cerveteri. Nei giorni scorsi i tecnici sono infatti riusciti a riparare il guasto alla Condotta del Consorzio Tevere. Aperto un ''passo d'uomo'' a pochi metri di distanza dalla perdita, i tecnici sono riusciti ad entrare all'interno della condotta e a procedere con le riparazioni. Il tempo necessario che il materiale faccia presa e dal Consorzio si sono detti pronti a ridare acqua al serbatoio che entro un paio di giorni raggiungerà la pressione necessaria per permettere agli agricoltori di tornare a irrigare i campi. Nel frattempo però non è detto che tutte le colture si siano salvate dal caldo. «Chi ha avuto la possibilità con mezzi propri di preservare il raccolto – ha spiegato il delegato Gianfranco Fioravanti – ha provveduto a dare acqua alle coltivazioni. Diversi però sono coloro i quali non sono riusciti a fare lo stesso». E col grande caldo e senza acqua a disposizione molte sono già le colture che hanno subito danni. Si spera ovviamente che con la riapertura della condotta ci sia speranza, anche per queste ultime, di ripresa; ma se così non fosse il danno sarebbe ingente per gli agricoltori della zona. Proprio per questo il delegato ha inviato tutti coloro i quali da questo guasto hanno tratto un danno, a raccogliere materiale fotografico e video da inoltrare nei prossimi giorni all'amministrazione comunale che successivamente porterà all'attenzione della Regione Lazio con la speranza di riuscire ad ottenere aiuti economici per cercare di ''risanare'' la situazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, ora si pensa al bilanci

SANTA MARINELLA –  Il “day after” il dissesto, per il sindaco Pietro Tidei, è stato un giorno di lavoro. Nel suo ufficio il primo cittadino ha incontrato diversi operatori economici e i suoi consiglieri, per discutere le strategie da attuare in vista dell’importante impegno previsto tra qualche settimana, quello della presentazione del bilancio preventivo 2018. Un atto che andava portato in consiglio comunale nel maggio scorso ma, considerati gli eventi è stato rinviato ad agosto. «Il provvedimento di dissesto – spiega Tidei ritornando sull’argomento – non è stato proposto ed approvato a cuor leggero dalla maggioranza. Sono i numeri a parlare, quelli venuti fuori soltanto grazie all’attività di due diligence che in questo ultimo mese abbiamo subito messo in campo. Finora si è fatto ricorso massimo alla facoltà di ricevere anticipazioni di tesoreria per circa dieci milioni di euro, con l’impossibilità di soddisfare i creditori. E’ impossibile adottare gli accorgimenti ordinari previsti dal testo unico in materia di riequilibrio del bilancio e riconoscimento dei debiti extra contabili. Impossibilità dichiarata dal commissario straordinario di approvare il bilancio di previsione con circa tre milioni di deficit. Incapacità di assolvimento delle funzioni e dei servizi indispensabili. La decisione circa il dissesto non è una scelta discrezionale del Comune, ma un obbligo vincolane ed ineludibile in presenza dei presupposti fissati dalla legge. C’è un disavanzo di 14 milioni e 700mila euro dovuto alla radiazione di residui attivi inesistenti. E’ stato grave il mancato ricorso da parte della precedente amministrazione al riaccertamento straordinario dei debiti emersi al 2015 e ripianabili in trenta anni. Nell’ufficio ragioneria ci sono fatture giacenti per 8,5 milioni di euro, oltre a quelle in lavorazione ammontanti a circa tre milioni. La discarica di Viterbo deve ricevere oltre un milione di euro o tra pochi giorni chiuderà i cancelli. La Gesam deve avere 2,5milioni di euro e minaccia di sospendere il servizio come la discarica che deve ricevere l’umido ed uno dei fornitori dei farmaci che chiede 600mila euro di pagamenti su fatture già scadute. Anche la società del trasporto urbano minaccia di sospendere il servizio, è in emergenza come il cimitero dove non c’è più un loculo disponibil»”. «Arrivano in Comune decine di decreti ingiuntivi – conclude Tidei – paghiamo due volte la gestione del sito internet comunale per gli stessi servizi senza assistenza informatica e anche gli istituti religiosi presto non accetteranno più pazienti da ricoverare per carenze nella continuità dei pagamenti. Entro trenta giorni delibereremo l’incremento dei tributi e delle tariffe e assisteremo all’insediamento di una commissione che provvederà a redigere una situazione ricognitiva dei debiti e ad approvare il bilancio del Comune in quanto la situazione sarà cristallizzata al 31 dicembre scorso. Con questa situazione era impensabile qualsiasi altra avventura».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

UNIVERSITA' DI BOLOGNA «ALMA MATER STUDIORUM» – CONCORSO (scad. 31 agosto 2018)

Procedura di selezione per la copertura di un posto di ricercatore a
tempo determinato, settore concorsuale 14/D1 – Sociologia dei
processi economici, del lavoro, dell'ambiente e del territorio.
(18E07225)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Civitavecchia Infrastrutture: fallimento all'attenzione del consiglio

CIVITAVECCHIA – Un consiglio comunale piuttosto tecnico quello che si è svolto questa mattina all'aula Calamatta. Diversi i punti affrontati, a partire dalla questione del fallimento di Civitavecchia Infrastrutture. Un fallimento in realtà differente, in termini economici, da quello delle altre partecipate. Si parla in questo caso di un credito di 20mila euro circa che ha fatto "saltare il banco". È stato il Pd, attraverso il consigliere Marco Di Gennaro, a presnetare una mozione nella quale si chiedeva l'istituzione di una commissione di indagine sulla vicenda, per verificare – ha spiegato – se vi siano o meno profili di responsabilità", soprattutto  nei confronti del liquidatore. Poi, dopo una breve discussione, si è arrivati alla sintesi, approvata all'unanimità: quella cioè di dedicare diverse sedute della commissione bilancio alla questione, cercando di trovare le giuste risposte. in caso contrario, allora, si potrà istituire la commissione d'indagine. Nel frattempo è stata approvata la proroga della commissione d'inchiesta sul comparto termale, così come richiesto dal presidente sandro De Paolis "per riuscire – ha spiegato – a reperire diversi documenti non presnti al Comune e sequestrati nel corso degli anni. Mancano molti tasselli". 

Sì del consiglio anche alle due variazioni di bilancio spiegate dall'assessore Florinda Tuoro. La prima è di 2,6 milioni di euro ed è relativa al rimborso che Acea dovrà erogare per il contratto di servizio con Csp, relativo all'idrico, inizialmente in capo al Comune fino a marzo, ma prolungato anche per via del fallimento stesso di Civitavecchia Infrastrutture. L'altra invece, di 97mila euro, è relativa ad una nuova entrata derivante da alcuni diritti patrimoniali e destinata al progetto di videosorveglianza delle aree pedonali del centro storico. 

Il consiglio ha poi approvato il regolamento per l'istituzione del registro delle dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti sanitari (Dat),approvando la mozione presentata dal gruppo Pd. unanimità anche per la proposta del consigliere Alessandra Riccetti di prevedere la possibilità di concedere immobili in comodato d'uso alle associazioni di volontariato. In questo caso la mozione è stata emendata, prevedendo una ricognizione dei locali presenti e del loro stato, la ricognizione delle onlus cittadine e l'individuazione dei criteri per l'assegnazione dei locali. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cfft, lavoratori preoccupati: ordinanza "scellerata"

CIVITAVECCHIA – "Ci saremmo aspettati di "combattere" la concorrenza esterna, di altri porti e non quella interna creata da chi avrebbe dovuto tutelarci, incentivando lo sviluppo e la promozione del porto di Civitavecchia". I lavoratori della Cfft mettono nero su bianco tutta la loro preoccupazione e rammarico a seguito dell'ordinanza emanata venerdì scorso dal presidente dell'Autorità di Sistema Portuale sullo scarico dei container all'interno dello scalo, giudicata di parte rispetto a quello che invece sarebbe dovuto essere un ruolo super partes da parte dei vertici dell'ente. Anzi, l'ordinanza viene definita "scellerata". "Non si riesce a comprendere come sia possibile che con questa ordinanza il presidente di Majo – hanno spiegato i lavoratori della società italo belga che gestisce il traffico agroalimentare – stia tentando di distruggere in soli 60 giorni quello che di buono è stato fatto in anni di attività, da una delle poche aziende sane che oggi operano nel porto di Civitavecchia". 

I dipendenti della società hanno quindi ripercorso quello che è stato il percorso degli ultimi anni, caratterizzato da investimenti economici ed occupazionali, riuscendo ad attirare clienti del calibro di Chiquita, Dole, Del Monte, Orsero e Bonita. Il numero di lavoratori si è quadruplicato, passando da circa 15 a ben 60 operatori, tutti uomini o donne di Civitavecchia e del comprensorio. "Di questo risultato, come dipendenti – hanno aggiunto – non possiamo che essere fieri, in quanto ottenuto anche e soprattutto attraverso la nostra professionalità ed i nostri sforzi. Con questa ordinanza scellerata Di Majo rischia di rendere vani tutti i nostri sforzi ed ovviamente quelli della società, mettendo così a rischio oltre che la stabilità aziendale anche e soprattutto decide di posti di lavoro". (SEGUE)     

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il litorale di Ladispoli sempre più “smart”

LADISPOLI – Il lungomare ladispolano pronto a rifarsi il look diventando sempre più “smart”. E' questo il senso del bando di gara avviato dal comune di Ladispoli e che gestirà la Stazione Unica Appaltante di Città Metropolitana di Roma Capitale. Già nel 2016 la giunta aveva approvato il progetto di fattibilità dell'intervento denominato “Litorale Ladispoli Smart City” approvato dalla Regione Lazio, ottenendo così un contributo regionale di 478.511 euro (il 79.99% della spesa prevista) a fronte di un investimento complessivo pari a 598.214 euro. Il progetto esecutivo, approvato nel 2017 dalla Giunta prevede la realizzazione di una serie di interventi, come ad esempio il telecontrollo e piattaforma Smart City, lampade a Led, la videosorveglianza, un'app per smartphone e una rete wifi che andrà a coinvolgere tutto il lungomare ladispolano, dal Lungomare Marco Polo, passando per il Lungomare Regina Elena fino ad arrivare al Lungomare di Marina di Palo. Nel progetto è prevista infatti la sostituzione dei punti luce, l'installazione di telecamere di videosorveglianza e l'installazione di una rete wifi alimentati dalla piattaforma della pubblica illuminazione. Il tutto sarà “gestito” da una piattaforma informatica che permetterà oltre che il controllo dell'accensione e spegnimento dei lampioni, anche la realizzazione di un vero e proprio portale di promozione del territorio che permetterà “l'iinterazione tra i diversi operatori economici e istituzionali (esercizi commerciali, pubblica amministrazione, turisti e cittadini) tramite un sistema di content management, ossia un sistema di raccolta, distribuzione e 'manutenzione' di contenuti espressi dal territorio”. Una vera e propria rete, accessibile tramite app da poter scaricare sul proprio telefonino, per poter offrire ai turisti tutte le informazioni utili che riguardano la città. Turisti che allo stesso tempo potranno utilizzare il sistema per lasciare la propria recensione”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI – RETTIFICA

Rettifiche delle graduatorie delle procedure selettive interne per
gli sviluppi economici, sezione Monopoli

(18E06717)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###