Successo per ''Verde è vita''

ALLUMIERE – ‘‘Verde è vita’’: questo il titolo del bellissimo e partecipatissimo musical andato in scena lunedì sera nella centralissima piazza della Repubblica di Allumiere ad opera del gruppo dell’Azione Cattolica Ragazzi.

Alla presenza del sindaco Antonio Pasquini e del parroco don Stefano i ragazzi dell’Acr hanno dato vita a uno spettacolo divertente e, soprattutto, molto formativo che ha avuto come tema l’ambiente, l’amore e il rispetto per l’ambiente e la raccolta differenziata. Gli educatori hanno curato la regia e i ragazzi (piccoli e grandi), con bellissimi vestiti ad hoc, si sono alternati sul palco come attori professionisti e tra travolgenti coreografie e importanti dialoghi hanno lanciato a tutti messaggi e consigli.

I ragazzi durante il loro campo scuola estivo hanno parlato di questo argomento e poi hanno messo in pratica quanto appreso facendo l’esperienza di essere ‘‘gli spazzini’’ della spiaggia dando così una mano alla natura e allo stesso tempo hanno anche dato un grande esempio ai più grandi. Lavorando poi sull’enciclica di papa Francesco hanno riflettuto sulla situazione e facendo autoanalisi si sono resi conto dei loro comportamenti sbagliati di tutti i giorni e hanno analizzato quello che non va nel paese di Allumiere sul tema del rispetto dell’ambiente e della raccolta differenziata.

Molto divertente, ma incisivo il ‘‘tiro incrociato’’ con cui i ragazzi hanno intervistato il sindaco Antonio Pasquini che ha risposto apertamente e con sincerità a tutte le domande e ha annunciato quali sono i progetti su questo tema che verranno portati avanti da settembre in poi. Sul palco è stato poi invitato il giovanissimo parroco don Stefano, il quale è stato anche lui intervistato e ha lanciato vari messaggi.

Nonostante qualche goccia di pioggia i ragazzi hanno continuato a cantare e a recitare e alla fine hanno travolto tutti con il bis del canto finale ‘‘Verde è vita’’. Durante la serata quindi spettacolo, canti, balli, musica, riflessioni ma soprattutto allegria, amicizia e grandi valori.

Complimenti quindi agli educatori e ai ragazzi dell’Acr e al sindaco che ha fortemente voluto questo spettacolo in piazza. E’ stato un recital che può divenire un format veramente ideale per l’educazione all’ambiente e alla differenziata e quindi una recita da far vedere agli alunni nelle scuole o da ripetere in una delle giornate per l’ambiente.   (Agn. Cap.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Successo per ''Verde è vita''

ALLUMIERE – ‘‘Verde è vita’’: questo il titolo del bellissimo e partecipatissimo musical andato in scena lunedì sera nella centralissima piazza della Repubblica di Allumiere ad opera del gruppo dell’Azione Cattolica Ragazzi.

Alla presenza del sindaco Antonio Pasquini e del parroco don Stefano i ragazzi dell’Acr hanno dato vita a uno spettacolo divertente e, soprattutto, molto formativo che ha avuto come tema l’ambiente, l’amore e il rispetto per l’ambiente e la raccolta differenziata. Gli educatori hanno curato la regia e i ragazzi (piccoli e grandi), con bellissimi vestiti ad hoc, si sono alternati sul palco come attori professionisti e tra travolgenti coreografie e importanti dialoghi hanno lanciato a tutti messaggi e consigli.

I ragazzi durante il loro campo scuola estivo hanno parlato di questo argomento e poi hanno messo in pratica quanto appreso facendo l’esperienza di essere ‘‘gli spazzini’’ della spiaggia dando così una mano alla natura e allo stesso tempo hanno anche dato un grande esempio ai più grandi. Lavorando poi sull’enciclica di papa Francesco hanno riflettuto sulla situazione e facendo autoanalisi si sono resi conto dei loro comportamenti sbagliati di tutti i giorni e hanno analizzato quello che non va nel paese di Allumiere sul tema del rispetto dell’ambiente e della raccolta differenziata.

Molto divertente, ma incisivo il ‘‘tiro incrociato’’ con cui i ragazzi hanno intervistato il sindaco Antonio Pasquini che ha risposto apertamente e con sincerità a tutte le domande e ha annunciato quali sono i progetti su questo tema che verranno portati avanti da settembre in poi. Sul palco è stato poi invitato il giovanissimo parroco don Stefano, il quale è stato anche lui intervistato e ha lanciato vari messaggi.

Nonostante qualche goccia di pioggia i ragazzi hanno continuato a cantare e a recitare e alla fine hanno travolto tutti con il bis del canto finale ‘‘Verde è vita’’. Durante la serata quindi spettacolo, canti, balli, musica, riflessioni ma soprattutto allegria, amicizia e grandi valori.

Complimenti quindi agli educatori e ai ragazzi dell’Acr e al sindaco che ha fortemente voluto questo spettacolo in piazza. E’ stato un recital che può divenire un format veramente ideale per l’educazione all’ambiente e alla differenziata e quindi una recita da far vedere agli alunni nelle scuole o da ripetere in una delle giornate per l’ambiente.   (Agn. Cap.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Notte Bianca dello Sport: l’attesa è finalmente finita

Domani a Trevignano nuovo appuntamento con La Notte Bianca dello Sport, dopo il grande successo dello scorso anno torna a far appassionare grandi e piccini. L’evento, promosso e curato dal Comune di Trevignano in collaborazione con il Coni Lazio vedrà la presenza di tecnici federali, associazioni sportive locali, campi prova ed esibizioni per oltre 20 diverse discipline sportive lungo un suggestivo percorso che si snoda dal piazzale del molo percorrendo la passeggiata Lungolago. Un grande villaggio sportivo libero e diffuso dove poter passare il tempo libero all’insegna della pratica sportiva, del divertimento e del benessere. Tutti i partecipanti avranno l’opportunità di provare le varie discipline sportive, dal tiro con l’arco alla scherma e al karate, dalla pallacanestro al calcio, dal football americano al tennis, alla pallavolo, alla danza sportiva fino ad arrivare agli scacchi, alle arti marziali, all’hockey e allo spinning e al simulatore di pesc. La manifestazione inizierà alle 18 e terminerà alle 24. Si partirà con le esibizioni delle attività sportive in acqua, e quindi vela, canoa, canottaggio e drangonboat. Mentre alle 20 cominceranno le presentazioni delle attività a Piazza del Molo, sul palco centrale si esibiranno la danza sportiva, la ginnastica artistica, le arti marziali, il kickboxing e il twirling. Sarà una serata da non perdere per tutti gli appassionati di sport, ma anche per i più curiosi che decidono di avvicinarsi ad una di queste attività; un modo divertente anche per conoscere da vicino, professionisti e insegnanti di tanti sport che molto spesso siamo abituati a vedere in televisione. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Arriva dal mare la bevuta più cool dell’estate

di TONI MORETTI

CERVETERI – Dopo aver toccato le spiagge più rinomate d’Italia, dopo le apparizioni TV all’Isola dei Famosi, il mezzo anfibio del celebre aperitivo fa tappa sulle spiagge di Cerveteri. Sabato 14 luglio, intorno alle 16, il colorato e originale anfibio Aperol Spritz sbarca sulle spiagge di Campo di Mare.  Tutto rigorosamente arancione, l’anfibio approderà sulla riva dopo essersi trasformato in un vero e proprio bar, darà il via a un aperitivo on the beach con dj set e tanto divertimento. L’appuntamento con l’evento più “cool” del litorale è nel tratto di spiaggia libera compreso tra lo stabilimento Lemon Beach e il Six Beach House. 
«Un’occasione unica e imperdibile per ammirare da vicino e in tutta la sua originalità il divertente anfibio Aperol Spritz che abbiamo visto nei programmi TV – dice il sindaco Pascucci – e passare un pomeriggio in compagnia degli amici, all’insegna del divertimento e della voglia di stare insieme #HappyTogether, proprio come recita il claim Aperol».
Durante l’iniziativa, travolti dalla musica di un fantastico DJ, Aperol avrà il piacere di offrire a tutti i bagnanti il primo Aperol Spritz, e distribuirà a tutti i presenti simpatici gadget ricordo.  La somministrazione di bevande è riservata solo ed esclusivamente alle persone maggiorenni. Al momento della somministrazione del drink, il personale Aperol provvederà ad accertarsi della maggiore età delle persone e vigilerà sul buon esito dell’iniziativa sotto ogni aspetto riguardante la sicurezza dei partecipanti. Il sindaco Pascucci e Aperol invitano tutti a cogliere l’occasione per trascorrere un pomeriggio diverso e a bere responsabilmente. 
Effettivamente nel leggere un comunicato di questa foggia e vedere l’ufficio che lo ha inviato, vengono un po’ i brividi anche a chi, forse per l’età ne ha viste tante.  E’ chiaro, bisogna prendere atto che il mondo dello spettacolo ha invaso il costume ed ha condizionato i ruoli. E’ chiaro anche che il nostro sindaco Pascucci è nato in quel mondo, lo ha coltivato e mai abbandonato tanto che nel suo far politica qualcuno dice che predilige gli spot facendo annunci straordinari conditi da buona dialettica ma con scarsa presenza di contenuti fattivi e reali, ma esibirsi come testimonial di un aperitivo per riuscire a scroccare un drink gratis ai suoi amati cittadini, è veramente il massimo dell’istrionicità applicata alla politica. Controbatterà: “Ma è una maniera di promuovere il nostro litorale, saranno loro che ci faranno “A gratis” la pubblicità. Ci hanno scelto, (c’è da crederci poco, lo si può dire a chi non conosce il giocattolo), ma si potrebbe rispondere: “Alessio, a quando i gladiatori?”

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il gioco del calcio per combattere il bullismo

S. MARINELLA – Un progetto per combattere il bullismo. L’iniziativa è stata ideata dall’Istituto Comprensivo di Piazzale della Gioventù con il gruppo di tifosi organizzati “Bella Gente Gate 51”.

L’evento è inserito in un più ampio progetto di attività messe a punto dalla scuola, per favorire sane dinamiche di gruppo tra gli studenti. Contando sulla grande capacità che ha il gioco del calcio quale attività ricreativa ed associativa, i docenti impegnati hanno perseguito l’obiettivo di utilizzare questo sport per favorire socializzazione e integrazione.

«Si è osservato – dicono gli organizzatori – che condividendo emozioni, i ragazzi che hanno disputato il torneo ed assistito a diverse gare di serie A della Lazio allo stadio Olimpico, sono riusciti a superare difficoltà di relazione ed a sentirsi parte di una comunità profondamente unita e solidale. L’empatia generatasi in dette occasioni ha permesso agli educatori di canalizzare in modo divertente e virtuoso tante sane energie giovanili. Insieme ai citati eventi sportivi ed in collaborazione con gli studenti del corpo di ballo Bella Gente, gli atleti hanno anche partecipato a diverse iniziative di solidarietà organizzate dal Gruppo Bella Gente Gate 51. Queste occasioni hanno stimolato la nascita di nuove amicizie e la promozione di relazioni positive».

Nel torneo sono stati coinvolti anche studenti con particolari fragilità e diversamente abili.

«Riguardo al bullismo – spiegano gli insegnanti – si è tentato di prevenire tale fenomeno responsabilizzando, tra i partecipanti, quelli più dotati tecnicamente scelti come capitani, è stato loro affidato il compito non solo di dare un ordine al gioco in campo, ma anche e soprattutto di incoraggiare e far crescere tecnicamente i compagni di squadra meno esperti e di vegliare attentamente affinché fosse impedito ogni possibile atto di sopraffazione o derisione a loro danno».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Continui trionfi per i team dell'Olimpia Club Fiumicino

“Congratulazioni per gli ottimi risultati raggiunti nella pallanuoto dalle squadre allenate dall'Olimpia Club Fiumicino''. È quanto afferma Paolo Calicchio, Assessore allo Sport del Comune di Fiumicino, candidato per il partito democratico nelle prossime elezioni comunali del 10 giugno prossimo. "La squadra under 20 – aggiunge Calicchio – si è brillantemente aggiudicato il primo posto nel campionato regionale, mentre l’under 13 è salita sul terzo gradino del podio. Una squadra under 17 è attualmente prima nel girone d’eccellenza, nell’attesa di giocare la Final Four Regionale della Federazione Italiana Nuoto. Desidero complimentarmi anche per i successi ottenuti, in termini di partecipazione, nell’acquagol, la disciplina propedeutica alla pallanuoto riservata agli under 10. Attraverso questo divertente gioco di squadra i ragazzi vengono a conoscenza dei movimenti base della pallanuoto imparando a stare in acqua con sicurezza, apprendendo le dinamiche del gioco di squadra e sviluppando capacità fisiche e cognitive. Le vittorie raggiunte da queste giovani promesse della pallanuoto – conclude l'assessore – sono un’ulteriore conferma della dedizione e dell’impego di tutti gli allenatori e della direzione dell’Olimpia Club Fiumicino, lo storico centro sportivo del territorio, da decenni attivo nella promozione dello sport come passione e stile di vita".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tidei: ''Un sindaco che sa lavorare è già il 50% del successo''

di  GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra Pietro Tidei non ha gradito le critiche del senatore di Forza Italia Francesco Battistoni, che aveva contestato la presenza a Santa Marinella di Nicola Zingaretti alla manifestazione di apertura della campagna elettorale dell’ex sindaco di Santa Marinella. «Trovo estremamente logico che chi rappresenta un partito che in questo territorio è assente da oltre dieci anni – dice Pietro Tidei – possa trovare paradossale che un presidente regionale, eletto anche attraverso il consenso dei cittadini di Santa Marinella, possa far visita alla sua gente e ne condivida le emozioni. Piuttosto, Battistoni, poteva cogliere l’occasione, passando per Santa Marinella, per spiegare ai suoi elettori il divertente ruba bandiera con il quale sarà ricordata questa campagna elettorale da tutti gli elettori delusi dal centrodestra. Dobbiamo chiudere una stagione che i cittadini hanno pagato perché il Comune era governato male ed aprirne un altra dove il Comune è governato bene, questo è il tema». «Le risorse europee – spiega Tidei – non arrivano perché te le regalano, arrivano se c’è una visione, se c’è un futuro, se c’è una capacità amministrativa, se c’è un modo per prenderle. In gioco non c’è il futuro di una persona o di una squadra, ma c’è la possibilità o la non possibilità di ricostruire un futuro possibile per le famiglie e per farlo servono alcune cose, serve che si ricostruisca uno spirito di comunità, dobbiamo avere delle idee e dobbiamo avere chi, queste idee, le rappresenta. Noi, per combattere e per vincere, abbiamo bisogno che i Comuni siano guidati da personalità autorevoli e da grandi amministratori. Un futuro con un sindaco che sa fare il suo lavoro, è già il 50 per cento del successo di un progetto per il futuro». «Che vinca Tidei – sottolinea il comitato elettorale Pro Tidei – non serve solo a voi, serve a tutto il Lazio. Pietro ha indicato un futuro possibile e bello per Santa Marinella, questo è molto importante. Santa Marinella ha un bellissimo passato, un presente molto difficile e può avere un futuro o può continuare nel disastro di adesso e quindi dobbiamo combattere. Non possiamo far finta che le persone non siano ancora dentro un tunnel di angoscia. Noi guardiamo in faccia la paura del futuro che è ancora tra noi, ma siamo quelli che in maniera più onesta che questa paura si rifiutano di raccontarla solo e di cercarne solo il responsabile». «Non voglio dire ai disoccupati di Santa Marinella di chi è la colpa – conclude il candidato sindaco del centrosinistra –  io voglio eliminare la disoccupazione. Occorre combattere, siamo a buon punto con una coalizione larga ed un candidato forte ed autorevole che può combattere a testa alta. Ora tocca a noi e state certi che faremo la nostra parte». 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Beppe Grillo: il crematorio ai privati � una cazzata

CIVITAVECCHIA – “Il forno crematorio dato in mano ai privati è una cazzata. Cit. Beppe Grillo, Teatro Traiano Domenica 13 maggio 2018”. È questo il post di un attivista del Movimento Cinque Stelle sul social network Facebook che ieri ha scatenato una serie di reazioni ‘‘virtuali’’ e non solo. Soprattutto perché riferita ad uno dei temi caldi e sul quale lo stesso movimento ed i suoi sostenitori della prima ora si sono spaccati, quello relativo proprio alla realizzazione dell’impianto di cremazione al cimitero nuovo di via Braccianese Claudia. Il sindaco Cozzolino non ha fatto accenno alla questione, parlando solo di uno ‘‘spettacolo divertente’’ e di un Grillo ‘‘visionario’’.

Stando alle dichiarazioni di chi, domenica sera, era in sala al teatro Traiano per assistere ad “Insomnia”, il comico genovese fondatore del M5S avrebbe criticato i project financing in generale, di conseguenza anche quello relativo al crematorio. Grillo avrebbe fatto una battuta criticando l’affidamento ai privati di opere di interesse pubblico, come appunto il crematorio, contestato da comitati e cittadini, anche ora che è entrato in funzione senza prevedere nessuno sconto particolare per i residenti, come avviene invece, ad esempio, a Viterbo.

D'ANTO' MINIMIZZA – «Ce lo siamo trovati – ha spiegato l’assessore alla Cultura Enzo D’Antò – Grillo ha fatto riferimento ai project e poi ha parlato del forno crematorio, dicendo di essere arrivato a Civitavecchia ed aver letto ancora articoli relativi al forno crematorio, come se fosse il solo problema». (Agg. 14/5 ore 19.45)

Peccato però che sia una questione delicata, per la quale sono stati presentati esposti, denunce, accessi agli atti, con i cittadini contrari. E se si parla tanto di partecipazione, allora dovrebbe essere presa in considerazione anche la voce degli stessi cittadini. Così come, se si parla di trasparenza, appare quantomeno paradossale la decisione della produzione di non prevedere alcun accredito per la stampa, non ammessa allo spettacolo previo pagamento del biglietto. Eppure sarebbe dovuto essere uno spettacolo teatrale, non un comizio politico. E anche se fosse stato tale, perché sottrarsi alle domande dei giornalisti? Eppure, così è. È la conferma del controverso e difficile rapporto tra il Movimento Cinque Stelle e la stampa. Una storia che si ripete quotidianamente.

D'OTTAVIO (FORZA ITALIA): "GRILLO HA PERSO L'OCCASIONE PER TASTARE IL POLSO A COZZOLINO DOPO LE SUE GIRAVOLTE" – Critico anche il coordinatore di Forza Italia che parla di una «calata di Grillo» arrivato in una città amministrata dal M5S evitando le piazze e preferendo il più tranquillo teatro. «Dispiace che il comico abbia perso l’occasione per tastare il polso della situazione – dichiara Roberto D’Ottavio – ciò che avrebbe visto è estremamente somigliante a ciò che sta avvenendo a Roma. Anche qui abbiamo potuto assistere alle giravolte di Cozzolino e dei suoi, su Enel, porto, acqua e chi più ne ha più ne metta». (Agg. 14/5 ore 20.11)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Crematorio, polemiche dopo lo spettacolo di Grillo

CIVITAVECCHIA – “Il forno crematorio dato in mano ai privati è una cazzata. Cit. Beppe Grillo, Teatro Traiano Domenica 13 maggio 2018”. È questo il post di un attivista del Movimento Cinque Stelle sul social network Facebook che ieri ha scatenato una serie di reazioni ‘‘virtuali’’ e non solo. Soprattutto perché riferita ad uno dei temi caldi e sul quale lo stesso movimento ed i suoi sostenitori della prima ora si sono spaccati, quello relativo proprio alla realizzazione dell’impianto di cremazione al cimitero nuovo di via Braccianese Claudia. Il sindaco Cozzolino non ha fatto accenno alla questione, parlando solo di uno ‘‘spettacolo divertente’’ e di un Grillo ‘‘visionario’’.

Stando alle dichiarazioni di chi, domenica sera, era in sala al teatro Traiano per assistere ad “Insomnia”, il comico genovese fondatore del M5S avrebbe criticato i project financing in generale, di conseguenza anche quello relativo al crematorio. Grillo avrebbe fatto una battuta criticando l’affidamento ai privati di opere di interesse pubblico, come appunto il crematorio, contestato da comitati e cittadini, anche ora che è entrato in funzione senza prevedere nessuno sconto particolare per i residenti, come avviene invece, ad esempio, a Viterbo.

D'ANTO' MINIMIZZA – «Ce lo siamo trovati – ha spiegato l’assessore alla Cultura Enzo D’Antò – Grillo ha fatto riferimento ai project e poi ha parlato del forno crematorio, dicendo di essere arrivato a Civitavecchia ed aver letto ancora articoli relativi al forno crematorio, come se fosse il solo problema». (Agg. 14/5 ore 19.45)

Peccato però che sia una questione delicata, per la quale sono stati presentati esposti, denunce, accessi agli atti, con i cittadini contrari. E se si parla tanto di partecipazione, allora dovrebbe essere presa in considerazione anche la voce degli stessi cittadini. Così come, se si parla di trasparenza, appare quantomeno paradossale la decisione della produzione di non prevedere alcun accredito per la stampa, non ammessa allo spettacolo previo pagamento del biglietto. Eppure sarebbe dovuto essere uno spettacolo teatrale, non un comizio politico. E anche se fosse stato tale, perché sottrarsi alle domande dei giornalisti? Eppure, così è. È la conferma del controverso e difficile rapporto tra il Movimento Cinque Stelle e la stampa. Una storia che si ripete quotidianamente.

D'OTTAVIO (FORZA ITALIA): "GRILLO HA PERSO L'OCCASIONE PER TASTARE IL POLSO A COZZOLINO DOPO LE SUE GIRAVOLTE" – Critico anche il coordinatore di Forza Italia che parla di una «calata di Grillo» arrivato in una città amministrata dal M5S evitando le piazze e preferendo il più tranquillo teatro. «Dispiace che il comico abbia perso l’occasione per tastare il polso della situazione – dichiara Roberto D’Ottavio – ciò che avrebbe visto è estremamente somigliante a ciò che sta avvenendo a Roma. Anche qui abbiamo potuto assistere alle giravolte di Cozzolino e dei suoi, su Enel, porto, acqua e chi più ne ha più ne metta». (Agg. 14/5 ore 20.11)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquiniesi, il reality: buona la prima per i concorrenti

TARQUINIA – L’avventura è appena cominciata… e sin qui, per i protagonisti, è incredibilmente divertente. Con le prime sfide disputate sabato pomeriggio nel corso della Festa della Merca, sui prati e tra i boschi della Roccaccia, è ufficialmente iniziato “Tarquiniesi: sui passi degli Etruschi”, il reality ideato dall’Associazione Juppiter – in collaborazione con il Comune di Tarquinia e con il supporto dello staff di #checinema – che porterà i sei concorrenti in bici per le strade della Tuscia ad ammirare le bellezze archeologiche degli Etruschi.

Un viaggio in mezzo alla natura che – lo si è capito sin da sabato pomeriggio – non sarà un duello all’ultimo sangue tra i partecipanti, ma un’avventura da condividere e vivere assieme: alle prese con difficoltà ed ostacoli, i ragazzi hanno scelto la strada della collaborazione, del fare l’uno per l’altro, cercando di ottenere i bonus previsti dallo staff in caso di superamento delle prove.

Se ce l’avranno fatta, il pubblico potrà scoprirlo nel corso della settimana, quando sui canali social di Tarquiniesi – Facebook e Instagram – saranno raccontate per immaginile sfide affrontate. Intanto, Arianna, Cristina, Enrico, Federica, Giulio e Riccardo – questi, in rigoroso ordine alfabetico, i nomi dei sei concorrenti – hanno dimostrato tenacia e voglia di fare, mostrandosi pronti a tutto (o quasi) per proseguire nel viaggio.

In fondo, il concetto base dell’intero format “Tarquiniesi” è quello di resilienza, cioè la forza e determinazione di un individuo o una comunità di essere coesa, unita e generosa nell’affrontare e superare le difficoltà: e sin qui i sei ragazzimeglio non potevano rappresentarla. Merito anche della sapiente e spumeggiante guida di Flo, il leader di quest’avventura, che li ha trascinati non solo tra gli ostacoli della giornata, ma anche sulla pista da ballo, per un improvvisato quanto divertente ballo country!

Ora l’appuntamento è a sabato prossimo, 21 aprile, per la seconda giornata di sfide, in programma nel pomeriggio al Parco Avventura Riva dei Tarquini: in quell’occasione, ogni tifoso che ciascun concorrente saprà portare varrà punti in vista della vittoria finale. Quindi, il 4, 5 e 6 maggio, il viaggio vero e proprio, in sella alle biciclette elettriche. Lo avevamo già detto in apertura: l’avventura è appena cominciata!

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###