Sant'Egidio: pesca e solidarietà

CIVITAVECCHIA – Domenica scorsa tra il porto di Civitavecchia e la Marina, si è svolto l'evento “A pesca di un sorriso”, organizzato dall’Asd Amici del mare di Civitavecchia, alla presenza del vice Sindaco del Comune di Civitavecchia Daniela Lucernoni. I circa 80 kg di pesce pescato sono stati donati a Sant'Egidio e la stessa comunità li ha messi a disposizione degli ospiti delle convivenze protette, che ne sono stati entusiasti.  

L'esperienza delle convivenze protette della Comunità di Sant'Egidio nel territorio della  ASL Roma 4, in particolare nel Comune di Civitavecchia,  è stata avviata  da alcuni anni ed oggi, dalla prima convivenza realizzata il 4 ottobre del 2012,  si è arrivati a 7 convivenze con 22 posti letto; gli ospiti delle convivenze protette, che hanno problemi di disagio sociale e disturbo mentale,  hanno ottenuto importanti miglioramenti in termini di qualità della vita,  salute fisica e mentale a fronte di costi limitati. Uno degli obiettivi delle convivenze protette è la promozione della sana ed equilibrata alimentazione di cui il pesce, nella sua varia tipologia, è un elemento fondamentale.  

I volontari di Sant'Egidio aiutano ogni giorno con servizi essenziali (pasti caldi, distribuzione pacchi alimentari, vestiti usati, medicine, etc )  tanti cittadini civitavecchiesi che vivono in condizioni di estrema povertà.

“Volevamo ringraziare – sottolineano dalla Comunità di S. Egidio – gli organizzatori dell’evento che ci hanno donato tutto il pescato e volevamo ricordare che sabato prossimo, 22 settembre, alla Repubblica dei Ragazzi  – villaggio del fanciullo, sarà organizzata  una cena  a base di pesce per ringraziare tutti quelli che ogni giorno aiutano la nostra comunità”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Negozi chiusi alla domenica: al via iter per consentire solo 8 aperture

«Tuteleremo chi lavora nei centri commerciali e i piccoli negozianti distrutti dalla grande distribuzione». Previste deroghe per località turistiche di mare e montagna

Leggi articolo completo

@code_here@

Ladispoli, tutti pazzi per il book crossing

LADISPOLI – Il bookcrossing, la buona pratica di distribuzione gratuita dei libri prende sempre più piede a Ladispoli, come a Cerveteri. La Biblioteca comunale Peppino Impastato, infatti, è stata molto attiva in questo settore nei mesi di luglio e agosto. Ben 70 i libri 'liberati' sulle panchine, alla stazione e sul lungomare della città. Chiunque poteva decidere di prenderlo, portarlo a casa o al mare per una lettura rilassante sotto l'ombrellone. Una volta 'assaporato' il libro si poteva decidere sia di tenerlo con sè per arricchire la propria libreria oppure di rimetterlo in circolo a disposizione di qualcun altro lasciandolo sul sedile di un treno, di un autobus o su una panchina. Il libro, infatti, non necessariamente doveva restare all'interno dei confini comunali di Ladispoli. Una pratica quella del bookcrossing che prende il nome dalla giustapposizione dei termini Book e Crossing, che letteralmente possono volere dire "incrociare un libro" o "far viaggiare un libro". Alla base di tale iniziativa vi è la passione per la lettura e la disponibilità alla condivisione della cultura. Una pratica che può essere, senza dubbio, specchio della civiltà di un territorio e che spesso fa fatica a diffondersi. In passato, infatti, non sono stati pochi i tentativi falliti a Cerveteri come a Ladispoli. Ci si augura, quindi, che il decollare di tali iniziative sia segnale di una maturazione civica della città. La biblioteca Peppino Impastato, come tutte le estati, ripeterà l'iniziativa nel 2019.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Piscina, approvato il progetto

SANTA MARINELLA – Il Comune ha approvato il progetto definitivo per l’adeguamento e la messa a norma della piscina comunale, per un importo complessivo di 1.184mila euro, da finanziarsi con un mutuo con il Credito Sportivo. 
L’opera è inserita nel piano annuale delle opere pubbliche approvato del consiglio comunale. L’intervento progettato riguarda una struttura realizzata nel tempo in più interventi fino alla configurazione attuale composta dalla zona natatoria coperta da una struttura in legno lamellare. Le zone accessorie sono costituite dagli spogliatoi, servizi igienici, una palestra polifunzionale e zona bar ufficio. 
Attualmente l’impianto è chiuso ed in stato di abbandono. Sulla scorta del progetto per l’adeguamento normativo e la manutenzione dell’impianto è stato rilasciato a suo tempo dal Coni parere favorevole in merito alla distribuzione funzionale degli spazi interni e sul dimensionamento stesso. Successivamente, dietro specifico incarico dell’amministrazione, è stata avviata una rimodulazione del progetto definitivo al fine di ottemperare ad alcune prescrizioni precedentemente impartite e successivamente procedere alla redazione del progetto esecutivo e speditamente alla cantierizzazione di quanto previsto nel progetto di adeguamento normativo. L’intervento di manutenzione straordinaria della piscina comunale scaturisce dalla volontà dell’amministrazione di dotarsi di un impianto sportivo per le attività natatorie e per le attività fisiche, al fine di formare ed educare al nuoto la popolazione. Il progetto conforme a quello sottoposto al parere del Coni è stato rimodulato rispetto al definitivo approvato, per soddisfare coerentemente la norma, cosi pure gli elaborati grafici per la realizzazione degli impianti fotovoltaici e termici solare, al fine di rendere il più possibile autonoma la struttura dalle rete del gas e dell’Enel, meno “energivora” e più eco sostenibile, realizzazione del parcheggio con area aggiunta di fronte alla kinder house, sistemazione a verde di tutte le aree, oltre ad un impianto di irrigazione alimentato con le acque di drenaggio, riattivazione della rete di pompaggio di guardia del livello di falda ed al contempo riuso delle acque stesse per abbattere i consumi delle acque potabili, trattamento di impermeabilizzazione della vasca e rivestimento ceramico ed adeguamento della vasca di compenso e dell’impianto di pompaggio e di filtrazione. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Progetto Sprar: la Lega incalza il Pincio

CIVITAVECCHIA – "Mentre a livello nazionale il ministro Salvini e il ministro Toninelli ingaggiano un serrato braccio di ferro con l’Unione Europea per una distribuzione equa dei migranti tra gli stati membri, l’amministrazione pentastellata di Civitavecchia incentiva, con un bando di gara da 3 milioni di euro, l’arrivo di quei migranti che il governo Lega-5 Stelle vorrebbe lontano dai confini nazionali". La Lega cittadini incalza il Pincio su quello che definisce un progetto "scellerato", invitando l'amministrazione comunale ad esporsi, dicendo cosa ne pensa del contratto di governo tra Lega e Cinque Stelle. 

"In caso positivo, ci aspettiamo una forte presa di posizione contro lo Sprar e sulle politiche migratorie che stanno già causando problemi a Civitavecchia – hanno spiegato dalla Lega – devono chiarezza e trasparenza a tutti i cittadini che stanno amministrando da oltre quattro anni dato che il prossimo anno si troveranno nelle urne a dover votare contemporaneamente, per il rinnovo dell’amministrazione comunale e per quello del parlamento europeo. Quindi per i candidati locali e quelli nazionali che normalmente dovrebbero avere la stessa linea politica. Tanto più se sono vere le voci di queste ore che vedrebbero il sindaco uscente Cozzolino intenzionato a candidarsi alle europee. Attendiamo fiduciosi (insieme a civitavecchiesi) una pronta ed esaustiva risposta. A tutto ciò vorremmo sapere come sia possibile nascondere alla città il progetto Sprar, negatoci dopo un accesso agli atti previsto per legge e vorremmo sapere come questa Amministrazione agli sgoccioli, abbia in mente di gestire la permanenza di 200 disperati, alcuni potenzialmente pericolosi come le cronache ci insegnano – hanno concluso . sotto il punto di vista della sicurezza, visti tutti gli organici delle forze dell’ordine e della polizia locale ridotti all’osso".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sport per tutti nelle piazze di Tarquinia

TARQUINIA – Tutto pronto: oggi Tarquinia si prepara a vivere la propria festa dello Sport e della Creatività, grazie a  ‘‘Io Pittore per Caso #sportedition’’ e, sino a tarda sera, la Notte Bianca dello Sport, organizzata in collaborazione con il Coni Lazio.
Ecco in breve il programma degli appuntamenti per una manifestazione molto ricca che diverrà un grande contenitore di stimoli e divertimento per tutte le età. 
Alle ore 17, al via lungo Corso Vittorio Emanuele la distribuzione dei fogli e dei colori per i bambini per l’edizione 2018 di Io Pittore per Caso: tema della giornata, naturalmente, lo sport, con i piccoli che potranno riprodurre il loro sport-cartoon preferito. Contemporaneamente, al via il concorso di pittura estemporanea in piazza Cavour, che proseguirà sino alle 20 con i giurati che seguiranno le operazioni per poi sancire, alla fine, il vincitore.
La premiazione si svolgerà in serata, quando sul palco allestito in piazza Matteotti saliranno le autorità cittadine e il presidente del Coni Lazio, per celebrare non solo i pittori, ma anche le associazioni sportive impegnate in strada per presentare le proprie discipline.
Dal pomeriggio, infatti, in nove differenti piazze cittadine sarà possibile praticare e sperimentare vari sport, sia grazie alle associazioni tarquiniesi sia ai tecnici federali del Coni che porteranno alcune specialità non presenti nel panorama sportivo tarquiniese.
E ancora musica, animazione, gonfiabili, mercatini, truccabimbi: un enorme villaggio grande quasi come tutto il centro storico pronto ad animarsi sino a tarda serata.
‘‘Io Pittore per Caso #sportedition e la Notte Bianca dello Sport sono organizzati dall’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Tarquinia, Manuel Catini, dal delegato allo Sport, Stefano Zacchini, dall’assessore alla Cultura e Spettacolo, Martina Tosoni, dal delegato al Commercio, Stefania Ziccardi, dal Coni – Comitato Regionale Lazio, dal Centro di Aggregazione Giovanile e dalla cooperativa Alicenova. Un lavoro  di squadra come ribadito nel corso della presentazione della manifestazione avvenuta nei giorni scorsi con i vari assessorati che si sono uniti per alzare la qualità di un evento che promette grandi risultati in termini di visibilità per il territorio e di partecipazione. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sport per tutti nelle piazze di Tarquinia

TARQUINIA – Tutto pronto: oggi Tarquinia si prepara a vivere la propria festa dello Sport e della Creatività, grazie a  ‘‘Io Pittore per Caso #sportedition’’ e, sino a tarda sera, la Notte Bianca dello Sport, organizzata in collaborazione con il Coni Lazio.
Ecco in breve il programma degli appuntamenti per una manifestazione molto ricca che diverrà un grande contenitore di stimoli e divertimento per tutte le età. 
Alle ore 17, al via lungo Corso Vittorio Emanuele la distribuzione dei fogli e dei colori per i bambini per l’edizione 2018 di Io Pittore per Caso: tema della giornata, naturalmente, lo sport, con i piccoli che potranno riprodurre il loro sport-cartoon preferito. Contemporaneamente, al via il concorso di pittura estemporanea in piazza Cavour, che proseguirà sino alle 20 con i giurati che seguiranno le operazioni per poi sancire, alla fine, il vincitore.
La premiazione si svolgerà in serata, quando sul palco allestito in piazza Matteotti saliranno le autorità cittadine e il presidente del Coni Lazio, per celebrare non solo i pittori, ma anche le associazioni sportive impegnate in strada per presentare le proprie discipline.
Dal pomeriggio, infatti, in nove differenti piazze cittadine sarà possibile praticare e sperimentare vari sport, sia grazie alle associazioni tarquiniesi sia ai tecnici federali del Coni che porteranno alcune specialità non presenti nel panorama sportivo tarquiniese.
E ancora musica, animazione, gonfiabili, mercatini, truccabimbi: un enorme villaggio grande quasi come tutto il centro storico pronto ad animarsi sino a tarda serata.
‘‘Io Pittore per Caso #sportedition e la Notte Bianca dello Sport sono organizzati dall’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Tarquinia, Manuel Catini, dal delegato allo Sport, Stefano Zacchini, dall’assessore alla Cultura e Spettacolo, Martina Tosoni, dal delegato al Commercio, Stefania Ziccardi, dal Coni – Comitato Regionale Lazio, dal Centro di Aggregazione Giovanile e dalla cooperativa Alicenova. Un lavoro  di squadra come ribadito nel corso della presentazione della manifestazione avvenuta nei giorni scorsi con i vari assessorati che si sono uniti per alzare la qualità di un evento che promette grandi risultati in termini di visibilità per il territorio e di partecipazione. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Viterbo, ritrovamento ordigno bellico: sabato 1 settembre evacuazione dell'area compresa nel raggio di sgombero

VITERBO – Lo scorso 24 agosto, nell’area antistante il Comando 1° Rg. Antares Aeroporto Militare T. Fabbri di Viterbo, è stato segnalato il  rinvenimento di un ordigno bellico inesploso risalente all'ultimo conflitto mondiale, che allo stato attuale è stato posto in condizioni di sicurezza.

Conseguentemente il prefetto ha indetto varie riunioni di coordinamento alle quali hanno partecipato ,   oltre al 6° Reggimento Genio Pionieri, i rappresentanti dell’Agenzia  Regionale Protezione Civile, Provincia, Comune, Questura, Comando Provinciale dell'Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Comando Aves Esercito, Scuola Marescialli A.M., Stazione Carabinieri A.M., Vigili del Fuoco, Polizia Stradale, Polizia Locale, ASL, ARES 118, CRI,  Anas Compartimento Lazio,   Telecom Italia, E-distribuzione, Cotral, Talete, 2i rete gas, SNAM, Misericordia di Viterbo, durante le quali sono stati esaminati e concordati gli specifici interventi di competenza di ciascun ente per lo svolgimento in sicurezza delle operazioni di bonifica.

Nell’occasione inoltre è emersa l’urgenza di dover procedere quanto prima  alle operazioni di bonifica e brillamento, sia per  la peculiare ubicazione dell’ordigno che ha costretto il Comando Scuola Marescialli ad interdire l’utilizzo di alcuni uffici, sia per la prossimità della nota festività di S. Rosa che vede la partecipazione di un notevole flusso di turisti e che pertanto la data  più opportuna per svolgere in sicurezza  le operazioni di bonifica è stata individuata nel giorno 1 settembre 2018, a partire dalle ore 6,30 con l’inizio dell’evacuazione (fase che dovrà concludersi entro le 8,30), dalle ore 10 seguiranno le operazioni di disinnesco e brillamento dell’ordigno.

L'intera operazione dovrebbe concludersi tra le 12,30 e le 13,30. Nel frattempo l'intera area sarà opportunamente presidiata dalle forze dell'ordine. Come previsto dal piano di sicurezza del Comune di Viterbo, che ha attivato il Centro Operativo Comunale, "la struttura di ricovero" è stata individuata presso la scuola A. Volta. Tale luogo potrà essere raggiunto tramite bus navetta, messi a disposizione dal Comune di Viterbo, con partenza dall'area di ritrovo della popolazione, ubicata nei pressi dell'ingresso della clinica Santa Teresa. Il servizio navetta si interromperà alle ore 8,15, orario in cui anche l'area della stessa struttura sanitaria non sarà più sicura. Tutte le persone che dovranno evacuare l'area saranno ovviamente libere di scegliere se raggiungere autonomamente o con il bus navetta la struttura di accoglienza, oppure optare per altre destinazioni che non rientrano nell'area interessata dalle misure di sicurezza. Al termine dell'operazione, quando l'area sarà nuovamente sicura, la navetta garantirà il percorso inverso.

Per quanto riguarda i cittadini diversamente abili, gli anziani e tutte quelle persone con difficoltà motorie, impossibilitate fisicamente a raggiungere l'area di ritrovo (clinica Santa Teresa), sarà a disposizione un servizio di trasporto, a cura del settore Servizi sociali del Comune di Viterbo, che trasporterà l'utente dal proprio domicilio alla struttura di ricovero in via A. Volta e, una volta cessata l'emergenza, provvederà a riaccompagnare a casa le stesse persone che hanno beneficiato del servizio di andata.  Per richiedere tale servizio è necessario contattare il numero 0761 348 587 (oggi 30 agosto dalle ore 15 alle ore 18 e domani 31 agosto dalle ore 8 alle ore 20).

Complessivamente si tratta di un’operazione che comporterà l’evacuazione di  un numero cospicuo di persone considerato che nell’area, compresa in un raggio di 1572 mt dal luogo del ritrovamento dell’ordigno,  insistono oltre ad attività commerciali e civili abitazioni  anche altre strutture a vario titolo ricettive. Sarà interdetta la circolazione stradale in un tratto della SS 675, della SP Tuscanese e su alcune strade comunali.

Sarà attivato dal prefetto il  Centro Coordinamento Soccorsi per coordinare l’intera attività. Nelle prossime ore verranno fornite ulteriori informazioni, tra cui l'elenco completo delle vie interessate, notizie sulla fornitura di energia elettrica e gas nelle ore dell'intervento, indicazioni sui comportamenti da tenere, disposizioni in merito alla circolazione veicolare. Tutte le notizie ufficiali saranno fornite e veicolate dall'Ufficio Stampa del Comune di Viterbo, di concerto con la Prefettura.

Tutti gli aggiornamenti saranno consultabili sulla pagina istituzionale Fb Comune di Viterbo Informa, sul sito dell'ente www.comune.viterbo.it e sul sito della Prefettura di Viterbo www.prefettura.it/viterbo .

 

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Notte bianca dello sport e Io pittore per caso: ecco il piano della viabilità

TARQUINIA – In occasione delle manifestazioni Io Pittore per Caso e La Notte Bianca dello Sport, in programma a Tarquinia nel pomeriggio e nella serata di sabato primo settembre, è stato disposto un piano della viabilità che – nonostante l’area molto estesa del centro storico destinata ai due eventi – limitasse quanto possibile i disagi per la circolazione veicolare ed in generale per i residenti.

L’ordinanza predisposta dispone, perciò, il divieto di sosta e circolazione, dalle 8 del primo settembre alle 2 del due settembre, in piazza Cavour, all’interno dell’area pedonale, in Corso Vittorio Emanuele, piazza del Duomo – nel tratto delimitato da arredo urbano e nelle aree di sosta laterali -, in piazza Matteotti, via Garibaldi – tratto compreso tra piazza Nazionale e via dello Statuto – piazza Nazionale, alberata Dante Alighieri, via Mazzini, via Umberto I, viale Luigi Dasti – tra via Umberto I e piazzale Europa – e piazza San Giovanni. A piazza San Martino, invece, per necessità di allestimento, il divieto di circolazione e sosta sarà anticipato dalle 8 del 31 agosto alle 2 del due settembre.

Per la chiusura alla circolazione in via Mazzini, dalle ore 16 del primo settembre si transiterà in uscita da via di Porta Castello con circolazione a senso unico sino alle ore 2 della notte. Di conseguenza, sarà garantita la circolazione libera nelle aree dietro il palazzo comunale sino a Santa Maria in Castello, così come resterà libero l’accesso in zona Sant’Antonio. 

Via del Giardino e via della Salute, inoltre, saranno interdette a qualsiasi tipo di veicolo dalle 16 del primo settembre alle 2 del due settembre. Ulteriori specifiche su eventuali divieti di sosta o circolazione possono essere consultate sull’ordinanza pubblicata sull’albo pretorio del Comune di Tarquinia.

Da segnalare come Igenio, il contenitore per la raccolta differenziata, posto usualmente in piazza Belvedere sarà, solo per la giornata del primo settembre, posizionato in area Torre di Dante, nei pressi del dismesso impianto di distribuzione del carburante.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Croce rossa, attivo il centro di ascolto

CIVITAVECCHIA – È attivo presso la Croce Rossa di Civitavecchia il centro di ascolto rivolto alle persone in stato di disagio economico e non solo. Tale servizio rientra nel più ampio progetto di inclusione e di contrasto alla povertà proposto dal Comitato CRI di Civitavecchia e finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito del bando “Interventi finalizzati al contrasto delle povertà estreme e della marginalità sociale”. La Casa della Solidarietà è il titolo del progetto che prevede il potenziamento delle attività di distribuzione dei generi di prima necessità e quelle di accoglienza ed ascolto. Accanto a questo, nuovi servizi di accoglienza degli utenti e di raccolta di dati e bisogni, attraverso un ascolto attivo indispensabile per cogliere le esigenze delle persone in situazione di marginalità sociale. “Ascolto” necessario per declinare un intervento “tagliato” sulla condizione specifica della persona e mirato a potenziarne le capacità, fornendo servizi a bassa soglia volti principalmente alla riduzione del danno e a fornire strumenti per fronteggiare il disagio. Il Centro di Ascolto è attivo tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, presso la sede della Croce Rossa in viale G. Matteotti 66/b. Per informazioni e richieste si può telefonare al 0766.23382.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###