Castello: ''Lascio un pezzo di cuore''

di MATTEO CECCACCI

«Lascio un pezzo di cuore». Così il mancino della Snc Enel Civitavecchia Andrea Castello commenta l’addio, dopo cinque anni, alla società rossoceleste; nella prossima stagione giocherà a Latina. Un fatto insolito, una notizia che nessuno si sarebbe mai aspettato, ma nello sport tutto può succedere e queste cose spesso accadono così, all’improvviso, anche se non in preventivo. Certo, non è mai facile digerire notizie del genere per qualsiasi società e di sicuro non lo è stato per il presidente Roberto D’Ottavio e il vice Simone Feoli. Il classe ‘91, ventisette anni a novembre, ha cominciato fin da piccolo a tuffarsi nelle piscine, in particolare in quella di Largo Caprera, che l’ha portato nel 2009 a soli 17 anni ad esordire in serie A1, poi due anni fuori città, prima in prestito alla Lazio (promozione in A1) e dopo all’Anzio. Poi il ritorno in città nella società che l’ha accolto fin da bambino e trattato nel migliore dei modi. Una serie di successi raggiunti, partendo da quel primo posto senza mai perdere, alla stagione dei 33 centri consecutivi in 22 gare disputate. La mancanza di Castello si sentirà, perchè nello spogliatoio quel giusto mix di umiltà e serietà ora sarà difficile trovarla. «Ho scelto – commenta Castello – di fare una nuova esperienza di vita e di sport. Grazie a tutti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc, bronzo dal sapore amaro

di MATTEO CECCACCI

Tanta amarezza. dispiacere e forse anche un po’ di rimpianti per i ragazzi dell’Under 20 della Snc Enel Civitavecchia che, nelle Final Four B1 disputate sabato e domenica scorsa presso la Piscina dei Mosaici del Foro Italico, hanno ottenuto il terzo posto conquistando così la medaglia di bronzo. 
Il settebello di Marco Pagliarini che aveva ottenuto l’accesso all’ultimo atto decisivo grazie alle strepitose  vittorie acquisite nelle semifinali giocate domenica 1 luglio al PalaGalli, è stato capace di dare filo da torcere alle numerosi compagini che erano giunte a Roma, come Brescia, Latina e Salerno. 
La prima gara, andata in scena sabato alle 16 è stata Latina-Salerno che ha visto cedere i campani alla corte dei latinensi e alle 18.15 Snc-Brescia con la vittoria dei lombardi a discapito di un Civitavecchia troppo cinico, in particolar modo sotto porta. 
Domenica, invece, giornata delle attesissime finali, ha visto sfidarsi Snc-Latina per il terzo e quarto posto, conclusasi con la straordinaria vittoria dei rossocelesti che si sono imposti 6-5; un risultato che ha concesso ai pupilli di patron Roberto D’Ottavio di salire sul terzo gradino del podio per una medaglia di bronzo più che  meritata, visto il lungimirante tragitto delle quindici calottine civitavecchiesi, anche se con molte pecche da migliorare. Per il primato le contendenti sono state Salerno e Brescia per un match al cardiopalma che alla fine ha visto esultare la rosa campana. Secondo posto, dunque, per i bresciani che erano assolutamente la formazione favorita,  ma le Final Four si sa,  riservano come ogni anno numerosi colpi di scena e il 2018 non ha fatto eccezioni. 
A commentare il tragitto del torneo il forte attaccante Daniele Midio, punto di riferimento anche per la serie A1: «Sono state delle finali inaspettate, soprattutto il primo posto del Salerno. Noi abbiamo fatto il possibile, ma non è bastato».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Camboni oro ai Giochi del Mediterraneo

A Tarragona strepitosi Camboni ed Evangelisti, che strappano rispettivamente l’oro e il bronzo ai Giochi del Mediterraneo 2018. L’Italia spicca così nella classe RS:X di vela grazie ai due civitavecchiesi scuola Lni. Mattia Camboni era già al comando dopo 10 regate. Il 22enne civitavecchiese ha gestito ottimamente la medal race conclusiva, chiudendo al secondo posto alle spalle del connazionale Matteo Evangelisti. Camboni è così riuscito a conquistare l’oro con 20 punti complessivi, precedendo di quattro lunghezze il francese Louis Giard, una presenza fissa sul podio in Coppa del Mondo ed oggi terzo all’arrivo. Gli azzurri completano il capolavoro grazie al bronzo di Evangelisti che precede il gredo Vyron Kokkalanis, un veterano molto conosciuto in questa specialità. I due talenti civitavecchiesi si confermano al top in questo sport con un Camboni già bronzo agli europei 2017 che in questa competizione non è mai sceso sotto la quarta posizione nelle ben 11 regate disputate. «Uno dei momenti – esulta il neo campione Mattia Camboni – più belli della mia vita, uno di quei momenti per cui mi alzo alle 6 di mattina per allenarmi, uno di quei momenti che ho sognato da sempre e che non scorderò mai. Ringrazio tutti per il sostegno che ho sempre avuto e il mio allenatore che crede in me».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc, al PalaGalli vietato sbagliare

di MATTEO CECCACCI

Una gara da dentro o fuori, vincere o perdere, essere inferiore o eccellere: alternative, dicotomie per continuare a sognare la tanta ambita serie A1. Un obiettivo che la Snc Enel Civitavecchia e il Genova Quinto si contenderanno domani al PalaGalli alle 21.30 per gara2 del primo turno playoff. Si ripartirà dalla consapevolezza rossoceleste delle forti doti tecniche che il team di Gabriele Luccianti possiede, ma d’altronde i genovesi hanno ottenuto 22 vittorie su 22 gare disputate e di certo non ci si poteva aspettare una squadra facile da affrontare, anche se mercoledì la Snc è uscita sconfittia dalle Piscine di Albaro 9-5 mettendo in grande difficoltà i liguri dal punto di vista natatorio. Un match, quindi, che decreterà chi continuerà la scalata verso la massima serie, ma c’è da mettere in conto l’eventuale vittoria civitavecchiese che, nel caso avvenisse, porterebbe alla ‘‘bella’’ mercoledì prossimo a Genova alle 21. Numeroso, dunque, sarà il pubblico allo Stadio del Nuoto che caricherà fin dall’inizio il team di Pagliarini; e allora che l’impresa abbia inizio. A dire la sua sulla partita ci pensa capitan Romiti: «Possiamo arrivarci tranquillamente a gara3, non c’è molta differenza tra loro e noi».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Raffaele Giammaria chiude al 17° posto

Un risultato positivo ha concluso il weekend appena trascorso per Raffaele Giammaria, che sul circuito di Le Castellet (FRA) ha terminato al diciassettesimo posto la prestigiosa 1000km del Paul Ricard, terzo round della Blancpain GT Series Endurance Cup 2018.
Il pilota italiano era arrivato sul circuito francese determinato a ottenere un risultato importante dopo un avvio di stagione abbastanza difficile. Al volante della Lamborghini Huracán GT3 #19 del Grasser Racing Team in equipaggio con Ezequiel Perez Companc (ARG) e Marco Mapelli (ITA), Giammaria ha iniziato già dalle libere del venerdì a perfezionare il set-up della vettura per il veloce tracciato del Paul Ricard, registrando prestazioni in crescita rispetto alle gare fino a qui disputate.
Nelle qualifiche, Giammaria ha preso il volante nella prima sessione, fermando i cronometri in 1:55.295 con il diciottesimo miglior tempo e secondo fra le vetture di Sant’Agata Bolognese. La media delle prestazioni dei tre piloti ha poi visto l’equipaggio #19 chiudere al ventiseiesimo posto, prefigurando una gara di obbligata rimonta.
L’attesa sfida ha preso il via nel pomeriggio di sabato, e fin da subito la Lamborghini Huracán GT3 #19 ha dimostrato un buon passo gara che ha permesso ai piloti di recuperare delle posizioni. Giammaria, con una guida tanto precisa quanto efficace, ha contribuito in maniera concreta alla rimonta, rendendosi protagonista anche di alcuni sorpassi, che uniti ad una perfetta strategia hanno permesso all’equipaggio di scalare 9 posizioni e tagliare il traguardo, dopo le sei ore di gara, al diciassettesimo posto assoluto come terza migliore Lamborghini.
Raffaele Giammaria: «Sono soddisfatto, la gara è andata decisamente meglio rispetto ai due precedenti appuntamenti della Blancpain GT Series Endurance Cup 2018, abbiamo migliorato molto il passo e grazie al lavoro dei ragazzi del box e dei miei compagni di equipaggio abbiamo concretizzato una prestazione regolare e positiva, massimizzando le risorse che avevamo a disposizione su un tracciato non facile per questa vettura. Nel corso del mio stint ho trovato un buon ritmo, non ho commesso alcun errore e la macchina mi ha restituito un feeling positivo. C’è ancora da lavorare per arrivare ad un passo gara che permetta di competere per l’assoluta, ma i dati raccolti al Paul Ricard sono positivi, ed è un ottimo segnale per la prossima Total 24 Ore di Spa».
Giammaria, factory driver Lamborghini, ha poi proseguito il lavoro a Le Castellet con una sessione di test al volante della Lamborghini Huracán GT3 EVO che esordirà nel 2019, mentre tornerà in pista nella Blancpain GT Series Endurance Cup 2018 dal 26 al 29 luglio per la Total 24 Ore di Spa, l’evento più prestigioso della stagione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mtb Santa Marinella, ancora successi

Ancora una giornata positiva per i colori verdefluo della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini: l’ultima domenica di maggio ha riservato solo pochi impegni in mountain bike tra Lombardia, Veneto e Lazio. Ilaria Balzarotti si è regalata la terza affermazione nel circuito XC dei Parchi ad Uboldo (Varese) dove si è svolta la Boschilonga: la sua vittoria è stata del tutto speciale perché ottenuta nel posto dove ha iniziato 20 anni fa la sua florida carriera in mountain bike che l’ha portata ad ottenere brillanti risultati nelle gare endurance a livello nazionale.
Altro importante risultato di Gianfranco Mariuzzo in seno al circuito Veneto Cup: a Rasai di Seren, nel bellunese, ha conquistato l’ennesimo primato di categoria master 5 tale da poter rafforzare la sua posizione in classifica generale del circuito dopo cinque prove disputate.
A Palombara Sabina la Marathon dei Monti Lucretili, prova di campionato regionale CSI Lazio, ha fatto registrare il terzo posto di Diego Antimi nel percorso lungo di 60 chilometri mentre quello corto di 49 chilometri ha sorriso a Lorenzo Borgi primo di categoria master 6 insieme alle altre belle performances di Angelo Ciancarini (terzo tra i master 6) e Federico Forti (undicesimo tra i master 2), solo un ritiro per Mauro Iacobini causa un problema meccanico alla sua bici.
«Siamo davvero fieri del percorso che stiamo compiendo – è il commento del presidente Stefano Carnesecchi -. Ogni fine settimana siamo sempre presenti in tutta Italia. Questo aspetto gratifica ancora di più i nostri sforzi e ricambiamo la fiducia degli sponsor con degli ottimi risultati».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sale in cattedra Matteo Evangelisti

Dopo tre giorni di gare e ben nove prove disputate, ci sono ben tre italiani nelle prime dieci posizioni della classifica RS:X della Medemblik Regatta, manifestazione di grande prestigio internazionale di scena in Olanda. 
Due dei tre azzurri che stanno portando in alto il tricolore, Matteo Evangelisti e Mattia Camboni, sono il genuino prodotto del lavoro della Lni Civitavecchia. 
Martedì lo start della kermesse, con un Camboni (Gs Fiamme Azzurre) in grande spolvero che ha chiuso quarto, Ciabatti (Cv Windsurfing Club Cagliari) sesto ed Evangelisti (Lni Civitavecchia) 13esimo.
Ieri la giornata è iniziata con condizioni di vento leggero e di direzione variabile per poi stabilizzarsi durante il pomeriggio, condizioni difficili ed instabili dunque per i regatanti. Carlo Ciabatti è salito in quinta posizione (3, 5, 12), Mattia Camboni è invece sceso dal quarto al nono posto (12, 13, 3), bene Matteo Evangelisti che con tre regate nei primi dieci (6, 3, 9) occupa la decima posizione. 
Oggi, poi, c’è stato il guizzo del campione di Matteo Evangelisti, il quale è ancora salito di colpi, conquistando addirittura la sesta piazza nella graduatoria generale. Subito dietro all’atleta della Lni Civitavecchia, Carlo Ciabatti settimo. Perde ancora una posizione Mattia Camboni, ora decimo. 
Domani le ultime quattro regate, sabato la medal race.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ad Artena doppia caduta per Nicholas Venanzoni

Domenica scorsa presso il kartodromo di Artena (Roma) si sono disputate le gare del Campionato Nazionale Velocità Selettiva Centro 2018. 
Giornata da dimenticare per il pilota santamarinellese Nicholas Venanzoni nella categoria delle Pitbike. In Gara 1 Di Nicola e Guadagno riescono ad avere buono spunto in partenza e iniziano a dettare il passo gara. Parte meno bene Franzè, che si ritrova in quinta posizione e inizia la rimonta. 
Nel corso del quarto giro, Venanzoni è protagonista di una caduta. Molto dispiaciuto afferma: «Un contatto nell’anteriore da sinistra ha provocato la caduta, se non sbaglio il pilota con cui ho avuto il contatto era Franzè».
Franzè, che intanto in gara riesce a ottenere la vittoria con un sorpasso all’ultimo giro proprio sul compagno di team Di Nicola, entrambi nel S.S. Lazio Motociclismo Team. Venanzoni e Franzè sono protagonisti anche di un altro contatto in Gara 2 che costringe entrambi al ritiro dopo un solo giro. A vincere la gara con netto vantaggio è Di Nicola davanti a Marco Coppola e Guadagno. Prossimo appuntamento del CNV Selettiva Centro il primo luglio a Cascia (Perugia) al Karting Club Le Querce.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Snc perde, ma festeggia i playoff

Scendere in acqua con la consapevolezza di aver già raggiunto i playoff. È quello che è accaduto sabato sera alla Snc Enel Civitavecchia che, nell’ultima gara al PalaGalli contro la Roma 2007 Arvalia è uscita sconfitta per 15-12.
La gara pomeridiana delle 15 che aveva visto i catanesi dei Muri Antichi affondare 11-2 col Salerno, aveva già dato inizio ai festeggiamenti al team di Marco Pagliarini che sono scesi in vasca alle 21 con metà rosa dell’under 20 che, premiati dal coach e dal suo vice Feoli hanno potuto vedere l’eccelsa prestazione dei ragazzi, tra cui quella del classe ‘02 Stefano Ballarini, bravo a siglare la sua prima rete stagionale in serie A2. Per i rossocelesti, inoltre, poteva essere anche un’occasione d’oro per sperare nel terzo posto visto il passo falso del Latina, ma la sconfitta purtroppo ha sfumato del tutto le aspettative. La gara, prevalentemente gestita dai capitolini ha visto aggiudicarsi le prime tre frazioni con i parziali di 3-4, 3-4 e 2-4, mentre i civitavecchiesi si sono svegliati solamente negli ultimi 8’ facendo 4-3 per il definitivo 12-15.
Alla sirena finale, dunque, grande festa per la Snc che, nonostante la sconfitta, esulta l’accesso ai playoff anche se con un pizzico di rimpianti per un girone di ritorno che poteva e  doveva cominciare in modo diverso; di fronte ci sarà la forte capolista del girone nord Genova Quinto a punteggio pieno dopo ben 21 gare disputate. La regular season terminerà sabato 25 quando i tirrenici scenderanno nuovamente in Sicilia per affrontare il Catania Muri Antichi in una gara priva di significati, anche se l’unica cosa che conta sarà vincere.
A commentare la partita e a fare il punto della situazione è il capitano Davide Romiti: «Sabato abbiamo voluto dare spazio ai più giovani, visto i tanti acciacchi che hanno colpito noi senatori causati dal grande impegno profuso durante la stagione e quindi volevamo non rischiare per i playoff; io non dovevo neanche entrare in acqua. Le difficoltà che abbiamo avuto da inizio anno sono state tante, a partire dall’intervento all’occhio di Visciola arrivando al naso di Iula passando per la mononucleosi di Caponero. Terzo o quarto posto non cambiava nulla, anzi, la terza piazza forse era anche più rischiosa perché probabilmente ci sarebbe capitata la Roma. Sabato dovremo essere concentrati a non farci male e a non prendere squalifiche. Da questa settimana – conclude capitan Romiti – cominceremo la preparazione in vista dei playoff con il Quinto che non conosco, ma noi andremo su con la mente libera e senza pressioni. Dovevamo fare zero punti e stiamo ai playoff; adesso vediamo che succede».
Mat. Cec.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Raffaele Giammaria sfiora il podio

Un quarto posto in Pro AM ottenuto in gara due ha chiuso il secondo appuntamento stagionale dell’International GT Open 2018 per Raffaele Giammaria, impegnato nel weekend appena trascorso sul circuito francese di Le Castellet (FRA). Il pilota italiano, al volante della Lamborghini Huracán GT3 #19 del Team Imperiale Racing, in equipaggio con il giovane Jia Tong Liang (PRC), ha disputato un weekend piuttosto complesso a causa di alcune difficoltà che gli hanno impedito di esprimere tutto il suo potenziale. Il tempo incerto che ha caratterizzato la prima parte dell’appuntamento ha spezzato il ritmo nelle prove libere, disputate con condizioni molto variabili, e un’anomalia alla pressione del carburante non ha consentito a Giammaria di potersi esprimere sul giro lanciato. Al pilota italiano è toccato quindi il volante in Q1, una delle sessioni più serrate degli ultimi anni con ben 15 vetture racchiuse in soli due secondi, e ha chiuso in ottava fila con il tempo di 2’03.849.

In gara uno il pilota italiano ha preso il via con pista leggermente umida e ha guidato con esperienza uno stint delicato destreggiandosi tra le molte bagarre di centro gruppo, lasciando poi il volante al compagno di equipaggio che ha chiuso la prestazione al sedicesimo posto assoluto e ottavo in Pro AM. Decisamente più positiva gara due. Giammaria ha preso il volante della vettura nel secondo stint al termine del turno di guida di Liang, scattato dalla decima fila dopo aver qualificato la vettura al diciannovesimo posto in Q2. Il rocambolesco cambio pilota è costato qualche secondo all’italiano che è quindi rientrato in pista determinato a rimontare quante più posizioni possibili. Grazie ad uno stile di guida efficace sia nelle parti guidate sia nei tratti veloci del tracciato Paul Ricard, Giammaria ha portato a termine una bella rimonta, con cinque posizioni recuperate, e ha tagliato il traguardo vicino al podio di categoria con il quarto posto Pro AM, quattordicesimo assoluto. (agg. 09/05 ore 18,01 SEGUE)

Queste le parole di Raffaele Giammaria: «È stato un weekend piuttosto complicato, ma in gara due sono riuscito a guidare al meglio e per poco ho mancato il podio di categoria, a dimostrazione che la vettura ha sicuramente un ottimo potenziale, anche se diversi inconvenienti nel corso dell’appuntamento, a partire dalle prove libere e dalle qualifiche, hanno penalizzato il bilancio globale della prestazione. È stato un avvio di stagione più complicato di quello che mi aspettassi, ma il campionato è ancora lungo quindi continuerò a lavorare al meglio per ottenere un risultato importante già dalla prossima gara». (agg. 09/05 ore 19,11 SEGUE)

Raffaele Giammaria tornerà in pista nell’International GT Open per la terza gara del calendario in programma dal 18 al 20 maggio sul circuito di Silverstone (UK). International GT Open – Classifica Piloti Pro AM: 1. Fabrizio Crestani – Miguel Ramos pt. 30; 2. Alexander West – Michele Rugolo pt. 23; 3. Marcelo Hahn pt. 22; 4. Tom Onslow-Cole – Valentin Pierburg pt. 22; 5. Alan Hellmeister pt. 12; 6. Giuseppe Cipriani – Tom Sowery pt. 11; 7. Jia Tong Liang – Raffaele Giammaria pt. 11. Raffaele Giammaria – Calendario Gare 2018: 14-15 Aprile – Estoril (P) – International GT Open 2018 Round 1; 20-22 aprile – Monza (ITA) – Blancpain GT Series Endurance Cup 2018 Round 1; 5-6 maggio – Le Castellet (FRA) – International GT Open 2018 Round 2; 18-20 maggio – Silverstone (ITA) – Blancpain GT Series Endurance Cup 2018 Round 2; 1-2 giugno – Le Castellet (FRA) – Blancpain GT Series Endurance Cup 2018 Round 3; 9-10 giugno – Spa-Francorchamps (B) – International GT Open 2018 Round 3; 7-8 luglio – Budapest (H) – International GT Open 2018 Round 4; 26-29 luglio – Spa-Francorchamps (B) – Blancpain GT Series Endurance Cup 2018 Round 4; 1-2 settembre – Silverstone (GB) – International GT Open 2018 Round 5; 22-23 settembre – Monza (ITA) – International GT Open 2018 Round 6; 28-30 settembre – Barcellona (E) – Blancpain GT Series Endurance Cup 2018 Round 5; 20-21 ottobre – Barcellona (ESP) – International GT Open 2018 Round 7. (agg. 09/05 ore 19,48)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###