Tolfa, a ferragosto il torneo regionale dei Butteri

TOLFA – Prosegue a Tolfa il Festival della Musica e Sagra della Griigliata. Dopo il live della popolare band ‘‘Radici nel cemento’’ si proseguirà stasera con il live music degli Audio Magazine; domani sera lo spettacolo del duo Manovelli-Saladini ‘‘Ma dove va biondina in bicicletta’’, una storia d’amore in musica e parole. Protagonista la canzone della Roma degli anni ‘40 – ‘44. È una storia d’amore tra Anita e Cesare sullo sfondo della grande storia di quegli anni. Gli altri musicisti sono: Mauro Ferrari, Fabio Pizzardi, Emanuele Tienforti e gust star Marco Guidolotti; ospite d’onore Mogol. La serata sarà a scopo benefico; Manovelli e Saladini ricorderanno l’indimenticato amico avvocato Vincenzo Cacciaglia. Il 14 agosto appuntamento con il Festival Canoro Cantando sotto la Rocca e il 14 chiusura con il concerto della banda e lo spettacolo pirotecnico. Ogni sera alle 20 aprirà lo stand enogastronomico: agli avventori saranno servite ottime grigliate miste di carne genuina locale, acquacotta, beghe all’amatriciana, insalata, patate fritte e frittelle di San Giuseppe; il tutto con fiumi di vino locale e birra alla spina: questo il menu che sarà possibile degustare dall’11 al 14 agosto. Il 15, invece, il menù prevede solo grigliata. Per info e prenotazioni 3298126866 o 3497776245. Da mezzanotte per tutte le serate saranno distribuiti cornetti caldi. Saranno attivi anche gli stan del cannolicchio e del bar. Da rilevare che ci saranno concerti d’alto livello musicale: oggi alle 18 il concerto del quartetto di clarinetti; il 13 agosto l’ensemble di flauti diretti dalla professoressa Luigina Sestili; martedì 14 agosto concerto del gruppo di musica d’insieme diretta dal maestro Giancarlo Annibali; il 15 agosto alle 22 concerto della banda Verdi diretta dal maestro Stefania Bentivoglio. E’ ormai conto alla rovescia a Tolfa per l’edizione 2018 del tradizionale e atteso ‘‘Torneo Regionale dei Butteri’’, la gara equestre fra i migliori team del comprensorio che si terrà a La Nocchia il 15 agosto a partire dalle 16.30. Quattordici le squadre in gara: I Tre Confini (Ugo Chiavari, Giuseppe Tarantino, Gabriele Toso); L’Infernetto (Pierluigi Befani, Umberto Befani e Remo Mellini); La Torara Fabrizio Costa, Maurizio Mgagnini, Fabrizio De Carolis; La Caballera Stefano e Moreno Olivetti e Fabrizio Chima); Ponton De Bianchi Renzo Crisostomi, Maurizio Camilli e Fabio Porchianello); Fontana Murata (Carlo Chiavari, Alfio Raso e Matteo Sorci); Gli Intrusim(Marcello Spolverini, Claudio Traballoni e Niko Barberini); Campo PIombino (Marco Santacroce e Francesco Di Bartolomeo); Rione Bassano (Pierluigi e Marta Papa e Daniele Piermarini); Circolo Ippico Arillà Francesco Fiorucci, Danila Petrini e Luca Corrado; La Quercia Marco e Sara Quattrini e Luca Bonafede); La Parentina Mirko e Giovanni Guiducci e Mauro Maranini; Poggio Cetraulli (Angelo Graziani, Livio Santoni e Guido Agostini) e Le Guardiole (Fabrizio Fronti, Giulio Onori e Fabrizio D’Ascenzio). Fervono poi i preparativi in vista del ‘‘Drappo dei Comuni’’: la corsa dei cavalli al fantino che si svolge da sempre lungo il Viale d’Italia. Una tradizione che qualcuno fa risalire addirittura agli etruschi: di vero c’è un’anfora rinvenuta nella necropoli tolfetana del Ferrone che raffigura una gara tra cavalieri. Arrivando ai giorni nostri, i manifesti dei festeggiamenti del patrono S. Egidio Abate di inizio ‘900 riportano con evidenza questa tradizione, che da dieci anni (anche alla luce delle nuove norme di sicurezza relative a questo genere di eventi) ha trovato nuova linfa nella formula del “Drappo dei Comuni” che vede la partecipazione di 8 Comuni del comprensorio. A contendersi il Drappo saranno i Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Cerveteri, Oriolo, Canale Monterano, Manziana, Allumiere e i padroni di casa di Tolfa.  Le batterie  e l’abbinamento scuderie-Comuni avverrà durante la Cena di gala, che si svolgerà il prossimo 24 agosto alle 20 e a seguire queste operazioni sarà Angela Ceccarelli.  Sempre durante la cena di gala, alla presenza dei Sindaci e rappresentanti istituzionali dei Comuni partecipanti e delle scuderie verrà presentato il Drappo. Domenica 26 la corsa prenderà il via alle 15.30, subito dopo la ‘‘Sfilata dei Sindaci’’ con fascia tricolore e del Drappo. Il tracciato della corsa dei cavalli di Tolfa è lungo circa 450 metri e si snoda lungo Viale d’Italia, in leggera salita e con una curva. Oltre all’interramento completo del percorso  verranno installate una serie di transenne esclusive a collo d’oca, con le quali il Comune di Tolfa, insieme ad altre precauzioni specifiche, vuole garantire la massima protezione per gli spettatori e per i cavalli. Il pubblico come di consueto potrà assistere alla gara gratuitamente lungo il Viale d’Italia. L’organizzazione del Drappo dei Comuni è curata dalla Pro Loco di Tolfa, guidata dal presidente Alessio Testa e dalla vice Stefania Marcelli, con la collaborazione diretta del sindaco Luigi Landi e del Comune. A garanzia della sicurezza del pubblico oltre alla protezione civile sono impegnate le forze dell’ordine ed uno staff ad hoc.Per le prenotazioni della cena ed informazioni sulla manifestazione è possibile contattare la Pro Loco ai numeri 0766/93474 o 349/6180761. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Al via il ‘’Festival della Musica e Sagra della Grigliata’’

TOLFA – Da stasera grande festa a Tolfa con appuntamenti e iniziative per tutti i gusti. L’associazione ‘‘Giuseppe Verdi’’ di Tolfa in collaborazione con il Comune darà infatti vita da oggi al 15 agosto al ‘‘Festival della Musica e Sagra della Grigliata’’. Nella splendida cornice della Villa Comunale si terranno concerti, spettacoli, live music, spettacoli teatrali e tanto altro. Da rilevare che per tutti i giorni del Festival sarà attivo lo stand enogastronomico dove sarà possibile degustare ottimi piatti della tradizione tolfetana. Questo Festival festeggia ben 25 anni di successi e quindi ci saranno tante sorprese e tanto divertimento. «Non perdetevi – spiega il presidente della Verdi Antonio Pacchiarotti – cinque giorni di festa con spettacoli e concerti dal vivo, animazione per bambini e lo spettacolo pirotecnico. Tutti i pomeriggi ci saranno concerti di ensemble di flauti, clarinetti, ottoni e musica d’insieme. Sempre attivi saranno lo stand gastronomico, il bar e l’imperdibile gioco del cannolicchio. Ci stai ancora pensando? Ti aspettiamo a Tolfa». A dare il la a questa manifestazione sarà la sfilata della banda musicale diretta dal maestro Stefania Bentivoglio con partenza da piazza Vecchia e arrivo a piazza Vittorio Veneto e poi tutti insieme si entrerà nella Villa Comunale dove ci sarà l’esibizione degli ottoni del Corso di perfezionamento di Tromba che si tiene a Tolfa e che si concluderà nei giorni della festa. Alle 20 aprirà lo stand enogastronomico: agli avventori saranno servite ottime grigliate miste di carne genuina locale, acquacotta, beghe all’amatriciana, insalata, patate fritte e frittelle di San Giuseppe; il tutto con fiumi di vino locale e birra alla spina: questo il menu che sarà possibile degustare dall’11 al 14 agosto. Il 15, invece, il menù prevede solo grigliata. Per info e prenotazioni 3298126866 o 3497776245. È gradita la prenotazione. Da mezzanotte per tutte le serate saranno distribuiti cornetti caldi. Dalle 21 in poi grande concerto del popolare gruppo ‘‘Radici nel Cemento’’. Le loro sonorità sono per la maggior parte reggae, con chiare venature dub ed alcune variazioni più veloci (Rocksteady e Ska). Si proseguirà il 12 alle 11.30 con la messa celebrata da don Giovanni nella villa Comunale; seguirà nel pomeriggio alle 18 il concerto del quartetto di clarinetti e dalle 21 live music degli Audio Magazine, la travolgente band composta da Andrea Cardillo (voce e chitarra), Francesco Carusi (voce e tastiera), Kikko Careddu (batteria), Vittorio Longobardi (basso), Enrico Sotgiu (percussioni) e Lamine Mbaye (percussioni). Gli Audio Magazine fondono il pop ai ritmi brasiliani reggaeton ed elettronici, rileggendo brani famosi e trasformandoli in cover personalizzate: un vero e proprio mix di ritmo e adrenalina. Il 13 agosto si proseguirà alle 18 con l’ensemble di flauti diretti dalla professoressa Luigina Sestili; dalle 21 in poi grande spettacolo musicale del duo Saladini-Manovelli ‘‘Ma dove vai biondina in bicicletta’’ una storia d’amore in musica e parole. Protagonista la canzone della Roma degli anni ‘40 – ‘44. È una storia d’amore tra Anita e Cesare sullo sfondo della grande storia di quegli anni. Gli altri musicisti sono: Mauro Ferrari, Fabio Pizzardi, Emanuele Tienforti e Marco Guidolotti. Martedì 16 agosto concerto del gruppo di musica d’insieme diretta dal maestro Giancarlo Annibali; dalle 21 il festival canoro: ‘‘Cantando sotto le stelle’’. Mercoledì 15 agosto alle 22 concerto della banda diretta dal maestro Stefania Bentivoglio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Bis Tabarini, ma il Pian Due Torri risponde

Seconda uscita per la compagine diretta da Caputo, di fronte il Pian due Torri di Ranaldi. Se si cercavano progressi sul piano del gioco si sono visti, visto il poco tempo dall’avvio della preparazione, da non tenere conto dei carichi muscolari e sedute tattiche a cui sono stati sottoposti i giocatori delle due società. Comunque, nel complesso, un buon primo tempo da parte delle due squadre, tonico e a tratti fisico, per calare vistosamente nella ripresa. Tutti a referto alla fine dei novanta minuti e questo fa ben sperare per il ritmo partita. Assenti all’avvio, per i postumi dei carichi muscolari di questi giorni, Ruggiero, Nunziata e Serpieri. Tra i pali si sistema Di Rauso, di fronte a lui Funari e Gimmelli, con ai lati Treccarichi e Gallo. Il duo di centrocampo è composto da Bevilacqua e Esposito, Tabarini falso nueve e, ad agire sul piano offensivo, Delogu, Ndao e Cazzulani. Risponde Ranaldi con Salsano tra i pali, sulla linea difensiva Tiberi, Paris L, Amoroso e Grossi. A cercare la via del gol Orsini, con Mastropietro, Buscia, Celeroni e Solazzo a supporto. Gara vivace già dalle prime battute, maschio il gioco del Pian Due Torri, che contrasta bene i portuali a centrocampo.
L’unica occasione degli ospiti capita sui pedi di Solazzo, esterno della rete, poi la Cpc2005 prende le misure sul rettangolo vere e con Ndao, Gallo e Tabarini prende anche il possesso della metà campo avversaria, lasciandogli di fatto solo il contropiede. La CPC2005 preme, crea poco se non superiorità numerica, e il Pian Due Torri alla prima occasione passa in vantaggio. Presunto fallo di Funari nel cuore dell’area e l’arbitro concede il penalty: se ne incarica Celeroni che spiazza Di Rauso. La Cpc2005 non ci sta e riagguanta subito il pari, cross di Gallo, la difesa romana cilecca, e Tabarini insacca alle spalle di Salsano. Uno a uno al venticinquesimo.
Il risultato di parità dura ben poco, il Pian Due Torri mostra lo spirito battagliero che, forse, la accompagnerà per l’intera stagione e alla mezz’ora segna ancora. Azione corale con la sfera che arriva a Orsini, lesto, sul filo del fuorigioco, a siglare il due a uno.
Quando si pensa ad andare negli spogliatoi a racimolare idee ed energie Tabarini, dopo una progressione di cinquanta metri, insacca con un fendente da fuori area la sfera che vale il due a due. Ripresa con la compagine portuale rivoluzionata nell’undici.
Gloria per Di Rauso, China e Di Gennaro al posto di Bevilacqua e Esposito, Feuli e Cherchi per Treccarichi e Cazzulani, mentre Memmoli e Metta per Ndao e Delogu, Davanti Spanò per Tabarini. Anche Ranaldi rivoluziona il Pian dei Torri, completamente cambiato l’undici iniziale. La partita scivola via senza sussulti, la CPC2005 è padrona del campo, seppur non crei occasioni degne di nota, e il Pian due Torri agisce di rimessa. Le emozioni sono ben poche, l’unica cosa da annotare è l’esordio tra i pali di Di Marco in prima squadra, subentrato sul terreno di gioco al posto di Gloria a metà tempo. Memmoli tenta la via del gol per due volte, nulla di fatto per gli annali.È però Allegri sul finire a scaldare i guantoni a Di Marco, con la gara che si conclude poco dopo sul due a due. Domenica arriva il Morandi al Tamagnini.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Giro d’Italia in 80 pagine: Kempes Astolfi si racconta

TARQUINIA – Metti una serata diversa. Metti un calderone di parole, emozioni, sogni. Questo è quello che accadrà domenica 5 agosto, dalle ore 22 presso il camping Tuscia a Tarquinia Lido.
L’artista civitavecchiese Kempes Astolfi farà tappa nella cittadina etrusca per raccontare quello che è stato finora il suo percorso di vita, legato ai successi di KomeSto?, del cinema e soprattutto dei libri.
«Sarà una serata diversa», racconta raggiante Astolfi: «Tengo a ringraziare innanzitutto Camping Tuscia e la splendida persona di Renato Bacciardi per lo spazio concessomi. – prosegue Astolfi – Sarà una serata ad alto contenuto evocativo, dove le emozioni si intrecceranno con i fatti e dove ci saranno tanti di spunti di riflessione. Oltre alcuni importanti ospiti a sorpresa, leggeremo, tra un intervento e l’altro, alcuni brani tratti del mio progetto ‘‘Mille Racconti Per Mille Parole’’, interpretati dagli attori della Blue in The Face, diretta da Enrico Maria Falconi, che ringrazio.»
Astolfi, che ha fatto della creatività fotografica, letteraria e cinematografica uno stile di vita all’insegna dell’originalità, è di recente intervenuto sul palco allestito in piazza della Vita, a Civitavecchia, dove ha letto alcuni suoi racconti riscontrando un grandissimo successo, con scroscianti applausi dopo la lettura di ‘‘Gratitudine’’, il 31 luglio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquinia e il mare nell’antichità: alle origini della civiltà etrusca

TARQUINIA – Continuano alla Torre di Dante gli incontri del ciclo di conferenze ‘‘Tra Terra e Mare’’. Quello di oggi alle ore 21.30, rientra anche tra la serie di eventi che nel prossimo weekend animeranno la manifestazione ‘‘Rasenna’’, ideata e diretta da Giuseppe Calandrini, e che culminerà nello spettacolo omonimo di teatro cinematico il giorno seguente, domani sabato 4 agosto, presso lo spazio verde alla Barriera San Giusto. Relatore è il presidente della S.T.A.S., Alessandra Sileoni, l’archeologa tarquiniese con incarichi universitari e ministeriali, che, sintetizzando i temi fondanti dei due eventi, tratterà del rapporto delle città dell’Etruria costiera – in particolare di Tarquinia – con il mare, e di quanta parte esso abbia avuto per la nascita del popolo dei Rasenna, termine con cui gli Etruschi identificavano sé stessi. Il mare ha poi rappresentato un vettore di crescita socio-economica nonché politica: veicolo di merci, di genti straniere,  di usi e costumi, di culture allotrie, ma anche scenario di scontri bellici che hanno fatto la storia di questo popolo e di Tarquinia, dalle origini fino alla romanizzazione.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

I vertici Fns Cisl in visita al carcere di Aurelia

CIVITAVECCHIA – I vertici della Fns Cisl in visita all’istituto penitenziario Nc Civitavecchia per esaminare le criticità e ascoltare il personale. All’assemblea hanno partecipato i segretari  nazionali del sindacato, Mattia D’Ambrosio e Fabrizio Ciuffini. Presente anche il segretario generale di Roma capitale e Rieti, Riccardo Ciofi, e il segretario generale aggiunto Fns Cisl Lazio, Massimo Costantino.

Lo scopo dell’incontro “è stato quello di verificare le criticità dell’istituto – spiega Costantino – ma anche e soprattutto ascoltare il personale  sulle varie questioni. Si è discusso  anche sulla problematiche dei detenuti affetti da patologie psichiatriche, dai numerosi servizi finalizzati alla sorveglianza a vista di singolo soggetti che si protraggono per mesi creando disaggio e aggravio di lavoro al personale di Polizia penitenziaria che spesso e vittima di aggressioni verbali  ma – sottolinea il segretario generale aggiunto del Lazio – fisiche. Questo anche perché queste forme di sorveglianza diretta a vista avviene in spazi ridotti ed inadeguati. La professionalità che dimostra il personale di Polizia penitenziaria, nonostante queste critiche condizioni operative ed in considerazione della carenza numerica dell’ organico, è sempre alta, svolta sempre con grande attenzione e scrupolosità. Solo per questo – conclude Costantino – anche a Civitavecchia resta possibile assicurare il loro compito al servizio dello Stato, nel rispetto  della legalità e nell’interesse primario della sicurezza per i Cittadini”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gatta seviziata e uccisa nel quartiere Maiorca

S. MARINELLA – La crudeltà del genere umano non ha limiti. L’altro ieri, intorno alla mezzanotte, una vecchia gatta di 15 anni è stata catturata, seviziata e uccisa con un enorme sasso da una banda di minorenni e quindi abbandonata nel parco in modo che, chi fosse passato da quelle parti, capisse che quel posto non è sicuro per nessuno. Una specie di avvertimento per gli abitanti del quartiere Maiorca, che ogni sera hanno il problema delle baby band locali, che distruggono i giardini pubblici e terrorizzano i residenti. L’uccisione della piccola Mary, una gattina che frequentava la colonia felina della zona, ha fatto il giro della città e della vicenda sono stati interessati i Carabinieri che hanno iniziato le indagini per scoprire l’autore del vile gesto. «Questa è la seconda gatta in un mese che uccidono – dice Dania Corogher, responsabile della colonia felina del Maiorca – all’altra gli hanno dato fuoco. Ho parlato con i Carabinieri e mi hanno assicurato che faranno dei controlli notturni. Secondo me sono dei ragazzotti privi di ogni remora che vandalizzano la zona pensando di esserne i padroni. L’uccisione dovrebbe essersi verificata dopo la mezzanotte, visto che un residente del condominio l’ha vista intorno a quell’ora girare per la zona. Quindi dovrebbero averla seviziata poco dopo. Spero che, se qualcuno ha visto la scena, possa contattarmi o andare dai Carabinieri, perché questo grave atto non può restare impunito. Sono convinta che sono quei ragazzotti ubriachi che frequentano il vicino parco. La mia colonia è censita al Comune e Mary era una gatta di 15 anni che viveva tra il condominio e la colonia  felina. E’ stata trovata ammazzata nel parco con un sasso pesante cinque chili. Sono certo che sono stati quei vigliacchi perché i condomini dei palazzi conoscono quella colonia e i gatti li rispettano. Quei vandali invece si appartano li, sia di giorno che di notte, e spesso si ubriacano e fanno queste cose per divertirsi». 
Questo post (e purtroppo non è il primo a segnalare atti gravissimi contro gli animali) e i quotidiani episodi di vandalismo di diversa natura che accadono in questo paese dovrebbero farci suonare un campanello d’allarme. La gratuità di questi atti crudeli e di sfregio è allarmante. Come gruppo politico e consiliare, il Paese che vorrei valuterà quali iniziative portare avanti ma anche come individui possiamo fare qualcosa. Iniziamo a parlarne con i giovani che fanno parte della nostra cerchia di affetti e di amicizie. Nonostante risulti impossibile pensare che siano responsabili di questi atti, coloro che li hanno compiuti sono figli, nipoti e amici di qualcuno. Se invece non fossero ragazzi di qui, parlarne non avrà comunque fatto del male a nessuno. 
L’uccisione di animali non è una “ragazzata” ma un reato penale. Nonostante l’evidente scocciatura che questo comporta, è sempre utile che chi ne ha conoscenza diretta sporga una denuncia formale per avere almeno un registro preciso della situazione. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gino De Paolis: "Il problema è il lavoro: non si strumentalizzino i fatti"

CIVITAVECCHIA – "L'unica verità incontrovertibile è che la nostra città e tutto il comprensorio sono disperati per il lavoro, alias dignità, che non c'è e quello che esiste è messo a rischio. I lavoratori portuali, assieme alle altre società che operano nel settore, stanno facendo proprio questo: chiedono tutela del diritto, sviluppo del territorio e attenzione da parte di tutti i livelli istituzionali. Non ascoltarli e non affiancarli in questa lotta è una violenza inaccettabile". È quanto dichiara il consigliere regionale Gino De Paolis all'indomani del consiglio di venerdì scorso durante il quale i lavoratori portuali si sono presentati "per avere ascolto dal Sindaco rispetto le problematiche inerenti la crisi che attraversa il porto di Civitavecchia. Succede frequentemente, a tutti livelli istituzionali – ha spiegato – che si approfitti della massima assise proprio per rimarcare le difficoltà e le problematiche che si stanno vivendo. È proprio quello che non è accaduto venerdì scorso. A fronte di una richiesta di un consigliere per una sospensione di 10 minuti, votata all'unanimità da tutto il consiglio, il Sindaco si è alzato ed è uscito dall'aula per non dare visibilità e palcoscenico ai lavoratori. A seguito di questa deprecabile decisione del Sindaco, gli animi si sono scaldati. Senza voler giustificare cosa successivamente è accaduto (cosa della quale il Presidente della Compagnia Portuale si è giustamente scusato in diretta e solo allora spiegare il motivo di quella presenza), è fondamentale non scivolare in letture facili e demagogiche, che non hanno altro scopo ha concluso De Paolis – che distogliere l'attenzione dal vero problema e lavarsene le mani".

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Palio Marinaro apre in grande stile

Apertura in grande stile ieri mattina per il 39° Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno tra i Nuovi Rioni Storici di Civitavecchia e del 10° Palio Marinaro dei Tre Porti, evento sportivo ispirato alla storia, alla cultura, alle tradizioni e alle leggende della città di Civitavecchia. Il Palio dell’Assunta è un evento inserito nel cartellone estivo e nei festeggiamenti del Natale della città. 
Dalla Caserma Stegher si è snodato il corteo del ‘’Popolo del Remo’’ aperto dalla banda Ponchielli diretta dal maestro Dario Feoli, i soci della Mare Nostrum, i membri degli equipaggi con gli stendardi dei vari Rioni Storici, le associazioni Komen, Andos,  i canottieri del Circolo Canottieri di Civitavecchia di Franco Tranquilli; le Madrine dei Rioni Storici, le ragazze della Scuola di Portamento “My fair lady” di Federica Incalcaterra, con la collaborazione dell’ass. Culturale “Miss Civitavecchia” di Giulia Mazzoldi; come sempre accanto al Palio c’è la Pro Loco presieduta da Maria Cristina Ciaffi: i volontari Pro Loco hanno sfilato in abiti d’epoca e hanno rappresentato al meglio la nostra città grazie ai vestiti perfetti realizzati dalla bravissima ed esperta costumista Angela Tedesco. Presso l’anfiteatro della Marina Di Civitavecchia è stato inaugurato dal presidente Sandro Calderai, dal presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco, dal vicesindaco Daniela Lucernoni, dal consigliere comunale Fortunato, dal consigliere regionale del M5S Devid Portello e dal consigliere dell’Area Metropolitana Alessio Manunta il “Villaggio Del Palio Marinaro” dove ci sono gli stand della solidarietà. Molto riuscita e partecipata l’iniziativa ‘‘A pesca con papà al Palio Marinaro’’ a cura dell’Asd Amici del Mare. Oltre 20 i ragazzi e i bambini che si sono sfidati nelle prove del Palo della Cuccagna e dei  Cocomeri in Mare. Poi si è svolta la gara della Lotta del Saraceno e a trionfare per il secondo anno consecutivo è stato Emanuele Arciprete tecnico windsurf della Lni Civitavecchia; a seguire Gabriele Lisiola del Circolo Canottieri Civitavecchia, Dario Masoni Lni Civitavecchia e Matteo Lisiola Circolo Canottieri Civitavecchia. Apprezzata la «Regata della Scuola di Vela», organizzata dalla Lni Civitavecchia riservata a tutti i ragazzi della scuola di vela 2017 e 2018, per la classe Optimist, l’Equipe e per tavole a vela della classe di windsurf Techno 293. 
Nel pomeriggio si sono svolte le regate del Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno tra i Nuovi Rioni Storici di Civitavecchia. Per il settore femminile vittoria per la 4^ volta del Rione Storico San Liborio; per il maschile vittoria invece del Rione Storico Aurelia. 
Gli equipaggi femminili hanno gareggiato con il simbolo della Komen Italia per la prevenzione e cura del tumore al seno. Oggi si proseguirà con il Palio dei Tre Porti: alle 16 ritrovo atleti e sorteggio delle batterie, delle acque e delle barche c/o all’Anfiteatro della Marina di Civitavecchia per gare eliminatorie del Palio dei Tre Porti; 16:30 inizio gare eliminatorie tra Civitavecchia, Fiumicino, Gaeta unitamente agli equipaggi degli Approdi del litorale laziale, campano e toscano; 17:30 esercitazione di soccorso a mare con Gruppo Sommozzatori della Protezione Civile di Civitavecchia c/o anfiteatro della Marina; 18 piccola finale del Palio Marinaro “dei Tre Porti” (5°-6°-7°-8° classificato), 18:30 finale del Palio Marinaro “Dei Tre Porti’’ (1°-2°-3°-4° classificato), 19 premiazioni Palio dei Tre Porti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Eclissi di luna: numeri record alla Necropoli

CERVETERI – «I presupposti affinché fosse un grande evento c’erano tutti. Da giorni, i media nazionali e locali davano notizia dell’iniziativa che il GAR – Gruppo Archeologico Romano e il Gruppo Astrofili di Palidoro stavano organizzando nella nostra meravigliosa Necropoli della Banditaccia. Aspettative rispettata in pieno, sia da un punto di vista delle presenze, con lunghe code di automobilisti dirette alla Necropoli già dal tardo pomeriggio, che sui social. Numeri record infatti ha fatto registrare la cronaca in diretta Facebook curata dal Gruppo degli Astrofili: circa 9mila persone collegate, più di 50mila reazioni, 20mila condivisioni e raggiunte oltre 2milioni di persone. A far da cornice a questi numeri, un cielo meraviglioso, e questa straordinaria eclissi, la più lunga del secolo, che ha incantato con il naso all’insù migliaia di persone».
Lo dichiara il Sindaco Pascucci, ringraziando con l’occasione gli organizzatori dell’osservazione dell’eclissi tenutasi alla Necropoli Etrusca della Banditaccia, sito Unesco dal 2004, nella serata di venerdì scorso.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###