REGOLAMENTO 30 ottobre 2018, n. 1628

Regolamento (UE) 2018/1628 del Consiglio, del 30 ottobre 2018, che
stabilisce, per il 2019, le possibilita' di pesca per alcuni stock e
gruppi di stock ittici applicabili nel Mar Baltico e modifica il
regolamento (UE) 2018/120 per quanto riguarda determinate
possibilita' di pesca in altre acque – Pubblicato nel n. L 272 del 31
ottobre 2018
(18CE2317)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 25 ottobre 2018, n. 1604

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1604 del Consiglio, del 25
ottobre 2018, che attua il regolamento (UE) n. 1284/2009, che
istituisce determinate misure restrittive specifiche nei confronti
della Repubblica di Guinea – Pubblicato nel n. L 268 del 26 ottobre
2018
(18CE2327)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – AVVISO

Avviso relativo al bando di selezione pubblica, per titoli ed esami,
per l'attivazione di un tirocinio formativo e di orientamento per
la copertura di due posti di assistente tecnico, seconda area, a
tempo indeterminato, riservato a determinate categorie disabili.
(18E12874)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 18 ottobre 2018, n. 1562

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1562 della Commissione, del 18
ottobre 2018, recante duecentonovantaduesima modifica del regolamento
(CE) n. 881/2002 del Consiglio che impone specifiche misure
restrittive nei confronti di determinate persone ed entita' associate
alle organizzazioni dell'ISIL (Da'esh) e di Al-Qaeda – Pubblicato nel
n. L 261I del 18 ottobre 2018
(18CE2271)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc in vasca per sventare il pericolo crisi

di MARCO GRANDE

Tra i dilemmi legati al bilancio complessivamente negativo delle prime tre uscite stagionali e i problemi relativi alle condizioni fisiche del portiere Giordano Visciola, la Snc guidata da mister Marco Pagliarini si appresta a scendere in acqua nella quarta giornata del campionato di serie A2, in quella che sarà l’ultima sfida dell’anno solare 2018.
Alle 15 al PalaEnel Marco Galli arriva il R.N. Sori, formazione che attualmente in classifica vanta gli stessi punti acquisiti dai civitavecchiesi, ma che è indubbiamente galvanizzata dal successo interno contro i lombardi del Brescia Waterpolo di una settimana fa. La squadra di patron D’Ottavio s’è avvicinata alla partita con seri dubbi circa il ruolo per il quale potrà concorrere in questo campionato, considerando la discontinuità di gioco e di risultati che sta contraddistinguendo queste prime partite piuttosto opache.
In occasione dell’appuntamento odierno i padroni di casa potranno contare sul sostegno e sul calore del proprio pubblico, consapevole del momento che sta attraversando la società di Viale Lazio.
Contro i liguri, intanto, mister Pagliarini potrà contare tra i pali sulla freschezza e sulla voglia di emergere del nuovo arrivato Mirco Pinci, che ha parlato del periodo altalenante dei suoi ma che non ha tralasciato allo stesso tempo i propri obiettivi personali da conseguire nell’arco di questa stagione.
«Dopo il successo ad Ancona abbiamo abbassato il livello di concentrazione – esordisce il 18enne – e abbiamo giocato con superficialità contro il Como e lo Sturla. Ci stiamo comunque allenando con la giusta intensità in vista della gara contro i liguri».
Il talento cresciuto nell’Alma Nuoto si è poi detto onorato di difendere la porta della Snc e ha parlato della sua perfetta ambientazione e simbiosi con il nuovo ambiente, frutto anche dell’accoglienza calorosa dei suoi compagni.
Non mancano poi neanche delle parole rivolte nei confronti della sua guida tecnica: «Il mister mi ha trasmesso sin da subito molta fiducia – continua Pinci – e ritengo personalmente che da una persona con il suo carisma non si finisca mai di imparare. Dal punto di vista umano, nonostante lo conosca soltanto da pochi mesi, ho subito compreso l’importanza che riveste in lui il termine “rispetto” e ciò mi fa capire che tipo di persona sia».
Circa i propri obiettivi, infine, il classe 2000 specifica di ambire a giocare sempre di più e di continuare a lavorare sodo per la Nazionale giovanile, con la calottina della quale vanta svariate presenze all’attivo.
Parole chiare e determinate, quelle dell’estremo difensore, atteso da una prova molto importante allo Stadio del Nuoto, ovvero quella di provare a rendere meno amara l’assenza del leader Visciola e di contribuire per la società di patron D’Ottavio a conquistare tre punti fondamentali contro una crisi che obiettivamente sembra essere alle porte.
Pare che anche in questa circostanza mister Marco Pagliarini sia intenzionato a dare spazio sia ai giovani emergenti che ai senatori, con la speranza che la voglia di stupire dei primi e l’esperienza dei secondi la facciano da padrone in una sfida il cui risultato è tutt’altro che deciso.
Oltre a Visciola, non sarà della partita lo squalificato Echenique.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

 Dlf, l’Under 16 tiene testa alla capolista Trastevere

«Sapevamo che sarebbe stata un’impresa improba ma sapevamo anche che avremmo fatto la nostra partita». Così commenta il tecnico Mauro Di Giovanni nel dopo gara tra Dlf e Trastevere, valida per l’ottava del campionato regionale Under 16. «Il Trastevere è una vera corrazzata – continua il tecnico – e l’ha dimostrato sul campo, noi abbiamo fatto una buona gara, e questo ci da morale. La sconfitta ci sta, ma se il direttore di gara avesse arbitrato con più imparzialità magari staremmo commentando una gara diversa. Comunque voglio fare i complimenti ai miei ragazzi perché perdere 4 a 3 con una squadra che comanda la classifica con otto vittorie e un solo pari, evidenzia i grandi passi in avanti che stiamo facendo». Andando alla cronaca buon approccio di gara dei biancoverdi, anche se il Trastevere prende subito le redini di gioco e costringe i dielleffini nella propria metà campo. I biancoverdi riescono ad arginare le triangolazioni avversarie che innescano in porta le punte. Al  10’ la prima occasione amaranto che arriva direttamente da calcio di punizione, con Pennacchi che scheggia la traversa. I biancoverdi si difendono con ordine e provano ad impensierire la difesa romana giocando di rimessa lanciando su Bastianini oggi unica punta. Il vantaggio Trasteverino arriva al 24’, dopo una serie di triangolazioni che mettono Pennacchi solo davanti a Ferrilli, il numero 10 supera il portiere in uscita disperata. Al 30’ il raddoppio. Il direttore di gara vede un fallo dal limite dell’area e ammonisce Tersigni per proteste. Da posizione centrale, ancora Pennacchi, colpisce la traversa ma la palla rocambola sulle spalle di Ferrilli e finisce in rete. Al 39’ ancora una svista arbitrale permette ai romani di usufruire di una punizione dal limite dell’area, sul lato sinistro del campo. La conclusione viene spizzata in area e termina in rete. Nella ripresa i biancoverdi scendono in campo con maggiore determinazione e iniziano a tessere buone trame di gioco che portano, al 4’ alla realizzazione della rete del 3 a 1. Bencini direttamente da punizione spedisce in rete alla sinistra del portiere. Il Trastevere reagisce immediatamente e ristabilisce le distanze con Pesce che in tuffo di testa devia in rete un cross proveniente dalla sinistra. I biancoverdi tentano di ridare vita ad una gara che diventa apatica. Al 18’ è Napolitano che realizza la rete del 4 a 2 su calcio di rigore da lui stesso procurato. La partita si riaccende al 40’ con la realizzazione del 4 a 3 da parte di Gagliardi che devia di testa in rete un bel cross di Bencini. Purtroppo il tempo a disposizione per tentare il miracolo non ce ne e la gara termina con una sconfitta che non porta punti ma per quanto visto in campo porta morale e fiducia per il proseguo del campionato.
Dlf Civitavecchia: Ferrilli, Tombolelli, Sudati, Paniccia, Gagliardi, Tersigni, Napolitano, Bencini, Bastianini, Schiavo D., Tamasi, Serra, Schiavo S., Castellano, Baroncini, Scirocchi, Carannante. Marcatori: Bencini, Napolitano, Gagliardi (Dlf). Allenatore: Mauro Di Giovanni.
Vince e convince la Grosselli Band, formazione 2004-Under 15. Sul green amico i dielleffini strapazzano il Selva Candida con un netto 5-1. La partenza dei padroni di casa è bruciante: al 13’ Garofalo, servito prontamente da Rossi F., ha troppa fretta di calciare e il suo tiro si spegne tra le braccia di Fatati. Poco male perché un minuto più tardi Natini si invola tra due avversari superandoli in dribbling e di destro batte Fatati in uscita.  È l’inizio di una giornata trionfale per i dielleffini, che portano a due le reti di vantaggio con Rossi F. che con una gran girata mette la palla sotto l’incrocio dei pali, dove Fatati non può arrivare. Al 18’ arriva il tris biancoverde ancora con Garofalo che approfitta di un erroraccio della difesa capitolina. Ruba palla controlla e esplode il sinistro con la sfera che si insacca alla sinistra della porta difesa da Fatati. La quarta rete suggella la doppietta di Garofalo: azione insistita sulla sinistra con Pepe che s’incunea nella difesa del Selva e calcia in porta, sulla respinta corta del portiere si avventa Garofalo che ribadisce in rete. E’ il momento del tè caldo con la partita già in ghiaccio dopo i primi trentacinque minuti di gioco. Nella ripresa la musica non cambia. Ancora Garofalo pericoloso, prima con una girata che sorvola la traversa, poi un minuto più tardi, con un tiro che si spegne a lato. Al 26’ il DLF cala il superpoker per mano di Di Battista. L’attaccante dielleffino, dopo un batti e ribatti in area, trova la freddezza di calciare nella mischia e superare il portiere. I biancoverdi nonostante il largo vantaggio continuano a macinare gioco e a creare occasioni da rete. Al 30’ ci prova anche Rossi F. ma i suoi due tentativi trovano prima un buon intervento del portiere e il secondo il palo. A tempo ormai scaduto De Biase trova la rete della bandiera per il Selva Candida, che rende meno amara la sconfitta. Nel post gara queste le dichiarazioni del tecnico Grosselli: «La mia squadra era concentratissima e voleva vincere a tutti i costi, con la consapevolezza che ogni gara ha storia a se. I miei ragazzi hanno oggi interpretato la partita come volevo io, senza fare grossi errori difensivi, come spesso facciamo. Stiamo crescendo e ci stiamo preparando per quegli incontri che potrebbero determinate un campionato.
Dlf Civitavecchia: Bracchi, Carannante, Pepe, Di Gennaro, Rossi D., De Gianni, Natini, Schiavo D., Garofalo, Rossi F., Santacroce, Deiana, Carroni, Santecchi, Di Battista, Muzi. Marcatori: Natini, Rossi F., Garofalo (2), Di Battista (Dlf), Pau (SC). Allenatore: Giuseppe Grosselli.
Un gol fantasma e tanta sfortuna decretano la sconfitta per gli Under 14 classe 2005 guidati da Roberto Fara. Sul rettangolo dello Sporting Tanas finisce 1 a 0 per i romani, con tante recriminazioni e tanto rammarico. «Abbiamo perso una gara dove la formazione di casa, in tutta la partita, ha tirato in porta solo due volte e una delle due neanche è arrivata sulla linea – commenta un arrabbiato Roberto Fara –  e perdere per un gol non segnato è l’antitesi del calcio. Poi sentirsi dire dall’arbitro “nel dubbio fischio il gol” è da incoscienti, tanto più che lo stesso si trovava nel disco di centrocampo, eluso dal lancio lungo con cui si è innescata l’azione. Oggi ci hanno fermato solo i pali e il direttore di gara. Comunque guardo il bicchiere mezzo pieno, sono soddisfatto per quanto visto in campo, i ragazzi hanno lottato dall’inizio alla fine, con il buon gioco e l’impegno la continuità dei risultati arriverà, ne sono convinto». Biancoverdi in campo con il consolidato modulo 3-5-2, partono forte e prendono immediatamente le redini della gara. I  biancorossi di casa giocano di rimessa con lunghi rinvii a scavalcare il centrocampo. La prima occasione è del Tanas che su calcio di punizione impegna un attento De Rosa. I biancoverdi padroneggiano in mezzo al campo ma per venticinque minuti non riescono ad essere pericolosi. Al 25’ dagli sviluppi di un’azione manovrata, Luciani viene servito in diagonale e incrociando calcia di destro superando Sideri in uscita. La palla colpisce il palo e torna tra le braccia del portiere stesso. Tre minuti più tardi ancora da azione impostata è ancora Luciani che dal limite dell’area piccola non riesce a superare Sideri che di istinto respinge, la palla giunge al limite dell’area dove Fara colpisce al volo mandando la palla sopra la traversa. Sul punteggio di 0 a 0 si va al riposo. Al primo minuto della ripresa, il fattaccio. Solito calcione lungo che Mazzarini fa scorrere per agevolare l’uscita di De Rosa, tra i due manca la comunicazione e ne approfitta Porfili che infila il difensore e batte a rete. De Rosa para ma la palla non trattenuta si dirige lentamente verso porta. Trillocco recupera la sfera, almeno un metro e mezzo prima della linea di porta e si accinge ad impostare l’azione. Inspiegabilmente il direttore di gara fischia la rete, con il Tanas che inizialmente ha reclamato pensando al fischio per un fallo di gioco. Inutili le proteste biancoverdi. I dielleffini non ci stanno e cominciano ad attaccare a testa bassa. Prima con Fara su calcio da fermo, para il portiere, poi Luciani prima impegna il portiere,  poi nell’azione successiva è fermato per un inesistente fuori gioco, quando si trovava a tu per tu con Sideri. Ancora D’Antini e ancora Sideri che respinge in angolo. Poi il turno di Sudati che si auto lancia il difensore nel tentativo di contrastarlo stoppa la palla con le mano ma per l’arbitro è tutto regolare. In ultimo è Fara calcia con il mancino, ma la palla s’infrange sul palo, assieme alle speranze dei dielleffini di agguantare il pareggio.
Dlf Civitavecchia:  De Rosa, Trillocco, Rago, Cavero, Mazzarini, Capelli, Fara, Poci, D’Antini, Del Rio, Luciani, Deiana Capraro, Sudati, Serpente, Romiti, Nesta, Vitelli. Allenatore: Sig. Roberto Fara.
Terza giornata di campionato per tutte le formazioni della Scuola Calcio dielleffina.
Gli Esordienti 2006 di Gabriele Colonna hanno avuto vita facile su di un terreno pesantissimo, quello del San Gabriele battendo per 3-0 la Massimina, risultato dei singoli tre tempi (0-4/0-4/0-4). 
Gli Esordienti 2007 Verde guidati da mister Filippo De Gaetano hanno sconfitto i pari età del Grifone Monteverde per 3-1 nel conteggio dei tre tempi con i parziali (0-0/0-2/0-1).
I Pulcini 2007 Bianca, guidati da mister Stefano Fusco hanno battuto l’Atletico Ladispoli con il risultato finale dei tre tempi per 3-0 con parziali (2-0/2-1/4-1).
I Pulcini 2008 guidati da mister Massimiliano Pane, tornano corsari da Casalotti battendo i capitolini per 3-0 nel conteggio dei tre tempi con i parziali (0-2/0-2/0-5).
I Pulcini 2009 dell’istruttore Dignani Bruno, erano impegnati nella Final Six della Lazio Cup Kermesse regionale con la partecipazione di società sia Professionistiche che Dilettantistiche.
La fase finale, disputata interamente sul terreno dell’Academy Qualcio Roma, a cui hanno partecipato le prime sei formazioni tra le 24 che hanno partecipato alla selezione di ottobre. La fase finale prevedeva due gironi da tre squadre ognuna, nel girone del DLF, come seconda classifica nella fase eliminatoria, sono stati abbinati la Tor Tre Teste e il Circolo Canottieri. Entrambe le gare sono terminate sull’1 a 1 e la vittoria della Tor Tre Teste sul Circolo Canottieri ha determinato la classifica finale. La Tor Tre Teste, vincitrice del girone ha disputato la finale 1/2 posto, mentre i dielleffini si sono dovuto accontentare di disputare la finale 3/4  posto. Nella finale i biancoverdi hanno ceduto per 3 a 1 al Latina. La finale è stata vinta dalla Tor Tre Teste che ha battuto per 1 a 0 gli aquilotti della SS Lazio. Un gran risultato quello ottenuto dai nostri piccoli calciatori che dimostra ancora una volta la qualità della Scuola Calcio dielleffina che si impegna da anni per la crescita e la socializzazione del bambino. 
Le due formazioni dei Primi Calci 2010 guidate dell’istruttore Matteo Fiorini hanno disputato venerdì e domenica  due gare; la prima contro i pari età della San Pio X impattando per 2-2 nel conteggio dei tempi (3-1/1-1/0-1). Nella seconda gara, disputata domenica al Vergari, hanno battuto per 3-0 il Bracciano nel conteggio dei tempi (1-3/1-3/2-4). 
I Piccoli Amici sabato 8 dicembre hanno partecipato,insieme ad altri bambini di altre società, tra cui Olympia, Atletico Ladispoli, Poseidon e Leocon, alla manifestazione calcistica “Aiutiamoli a Crescere 2018” dedicata ai nati nel 2012 e nel 2013. L’Evento è stato sponsorizzato dall’Enel. Tanti gol e tanto divertimento, perché correre dietro un pallone è sempre il gioco più bello del mondo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 8 ottobre 2018, n. 1494

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1494 della Commissione, dell'8
ottobre 2018, recante duecentonovantunesima modifica del regolamento
(CE) n. 881/2002 del Consiglio che impone specifiche misure
restrittive nei confronti di determinate persone ed entita' associate
alle organizzazioni dell'ISIL (Da'esh) e di Al-Qaeda – Pubblicato nel
n. L 252I dell'8 ottobre 2018
(18CE2200)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Ladispoli asfalta la Virtus Roma

Prosegue la marcia della Massimi Eco Soluzioni Ladispoli che si impone sul campo della Virtus Roma con un bel 0-3 (20-25; 23-25; 18-25).
Prosegue la serie positiva della Massimi Eco Soluzioni Ladispoli che, in trasferta a Roma, superando la Virtus per 0-3 ha incamerato un’altra bella vittoria. Il risultato imposto alle avversarie potrebbe, però, dare l’impressione che il Ladispoli abbia avuto vita facile, non è stato cosi. Le padrone di casa sono scese in campo molto determinate e nel primo set hanno saputo contrastare bene le ospiti fin sul 20 pari; poi, però, hanno commesso due errori grossolani e naturalmente, il Ladispoli di questi tempi, ne ha subito approfittato per chiudere cinicamente il set a suo favore (20-25). Per questa gara il tecnico Pietro Grechi ha mandato in campo : Ceresi palleggiatore e Fabeni opposto, Vidotto e  Forastieri a banda, Gismondi e Madonna centrali, Esposito libero. A disposizione Grossi, Sokic, De Stefano, Macci e Saia. Nel secondo set la Virtus Roma ha continuato a tenere bene il campo mettendo in difficoltà il Ladispoli; grazie alle rispettive difese alcune azioni sono sembrate interminabili e ne ha goduto lo spettacolo. Anche in questo secondo set ci si è ritrovati sul parziale di 20 pari, con la variante che questa volta è stata la Virtus Roma ad andare in vantaggio (22-20). Con il time out e la strigliata che ne è conseguita, il tecnico Grechi è riuscito a riordinare le idee alla sua squadra che rientrando in campo ha chiuso il set con una ordinata serie di bordate (24-26). Senza storie il terzo set condotto sempre in vantaggio dal Ladispoli (18-25). Buona nel complesso la prova della Massimi Eco Soluzioni Ladispoli che, soprattutto nei primi due set, ha costruito il successo con una pazienza certosina; approfittando dei rari momenti di incertezza della Virtus ed insinuandosi nei momenti decisivi della gara con delle giocate incisive e ben costruite. Ora il Ladispoli nelle due prossime giornate di campionato avrà due appuntamenti importanti; nel primo ospiterà, sabato, alle ore 16.00, al PalaPanzani, il S.Paolo Cagliari attualmente al quarto posto in classifica e ad una sola lunghezza di ritardo dal Ladispoli. L’esito di questa gara certificherà probabilmente quale sarà la terza forza del campionato. Poi il Sabato successivo, primo dicembre, la trasferta sarà di quelle proibitive, nella tana del lupo, l’imbattuta Coged Teatina Chieti, attualmente in testa alla classifica. «Siamo ancora a metà del girone di andata ed il percorso è ancora molto lungo per fare pronostici – dichiara il tecnico Grechi – per il momento ci godiamo la competitività di un campionato che sembra molto livellato nei valori tecnici; sono soddisfatto dei risultati, ma per quanto ci  riguarda dobbiamo migliorare ancor di più alcuni aspetti del nostro gioco».
Questa la classifica : Coged Teatina Chieti punti 18, Virtus Orsogna Chieti 17, Massimi Eco Soluzioni Ladispoli 15, S.Paolo Cagliari punti 14; Sorbi Gioielli Pg punti 10; Modo Volley Grottaferrata, A.Doria Tivoli e Roma7 punti 9; Volleyrò, punti 7; Talete Roma punti 6; Faroplast School V.Pg, Virtus Roma e Volley Group Roma punti 4; Alfieri Cagliari punti 0.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Venti ore per Nuove Frontiere onlus e Piccolo Fiore onlus

LADISPOLI – Hanno tutti un'età compresa tra i 13 e i 17 anni i ragazzi che la sera del 29 ottobre, passata l'emergenza maltempo, hanno insultato pesantemente il sindaco Alessandro Grando con dei commenti postati sulla sua bacheca personale proprio sotto il post in cui si annunciava la riapertura delle scuole per il giorno dopo. E tutti dovranno dedicare 20 ore del loro tempo alle associazioni Nuove Frontiere onlus e Piccolo Fiore onlus, composte da genitori di bambini ''speciali'', collaborando nello svolgimento di laboratori di pittura, teatro, giardinaggio e mantenimento di aree verdi. Il tutto in segno di «risarcimento simbolico – ha spiegato il Sindaco – nei confronti della comunità di Ladispoli, fortemente colpita dall'episodio». I ragazzi già il giorno successivo all'ultimatum/invito lanciato dal Sindaco (o le scuse e lavori socialmente utili oppure la denuncia) avevano contattato la segreteria del primo cittadino per fissare un appuntamento. «Alcuni genitori – ha detto Grando – visibilmente dispiaciuti, sono anche venuti personalmente in Comune per scusarsi, auspicando un comportamento inflessibile nei confronti del proprio figlio». Nel corso dell'incontro che si è invece svolto venerdì, il primo cittadino ha ribadito la gravità della loro condotta, «spiegando che determinate azioni, anche sui social network, possono avere delle gravi conseguenze». Il Sindaco ha inoltre spiegato alle famiglie dei ragazzi che il suo interesse «non era certamente quello di procedere legalmente nei loro confronti, bensì di far capire a questi ragazzi di aver tenuto un comportamento sbagliato e che nella vita capita raramente che ci venga offerta una seconda possibilità. Ho quindi auspicato che questo spiacevole episodio si trasformasse in un'esperienza positiva di cui far tesoro, per crescere e per maturare. Tutti gli studenti – ha proseguito ancora Grando – comprensibilmente imbarazzati, si sono scusati, e sono convinto che abbiano capito la lezione. Nei loro occhi ho visto un pentimento sincero». Pentimento o meno, comunque, per il primo cittadino, era giusto da parte dei ragazzi, concedere un risarcimento simbolico alla città. Da qui la richiesta del Sindaco alle associazioni Nuove Frontierie onlus e Piccolo Fiore onlus di supportare il Comune «predisponendo un percorso di 20 ore in cui i ragazzi dovranno collaborare nello svolgimento di laboratori di pittura, teatro, giardinaggio e mantenimento di aree verdi. Tutti gli studenti, con il benestare dei genitori – ha spiegato Grando – hanno accettato di seguire questo percorso e sono certo che questa esperienza sarà per loro un ulteriore momento di crescita, in cui comprendere che nella vita ci sono cose ben più importanti di Facebook». Il primo cittadino ha inoltre colto l'occasione per ringraziare le due associazioni per «la disponibilità», e i genitori dei ragazzi «per aver prestato la massima collaborazione affinché si arrivasse a una conclusione positiva di questa spiacevole vicenda».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

BARCLAYS BANK PLC

Trasferimento di determinate parti delle attivita' di Corporate
Banking, Investment Banking e Private Banking and Overseas Business
di clienti ubicati nello Spazio Economico Europeo esercitate da parte
di Barclays Bank PLC e Barclays Capital Securities Limited a favore
di Barclays Bank Ireland PLC

(TX18AAB11569 )

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###