Vaccini: scoppia la polemica nel M5S

ROMA – Scoppia la polemica sul tema vaccini all’interno del Movimento Cinque Stelle laziale. Ad innescarla un post del consigliere regionale, collega di Devid Porrello, Stefano Barillari. Nel post Barillari teorizzava la supremazia della politica sulla scienza, giustificando così il dubbio sulla validità dei vaccini.

“Allora ve lo dico chiaramente – dice Barillari -. La politica viene prima della scienza. I politici devono ascoltare la scienza, collaborare, non farsi ordinare dalla scienza cosa è giusto e cosa è sbagliato, accettando le parole della scienza mainstream come dogmi religiosi. Perché la scienza DEVE ESSERE DEMOCRATICA, e quindi deve ascoltare tutti… compresi ricercatori e scienziati, che con dati alla mano, contestano il dogma ufficiale”.

Sul tema naturalmente sono intervenuti politici di ogni schieramento e lo stesso post è stato commentato e criticato da centinaia di migliaia di persone.

Alla fine è arrivato il distinguo del Movimento Cinque Stelle regionale sul tema: “Il Movimento 5 Stelle prende totalmente le distanze dalle dichiarazioni del consigliere regionale del Lazio Davide Barillari – ha scritto il Movimento in un comunicato stampa. – La linea del Movimento sui vaccini è quella messa nero su bianco nel contratto di governo votato dagli iscritti e portata avanti dal ministro della Salute Giulia Grillo”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

DECISIONE 1 giugno 2018, n. 819

Decisione di esecuzione (PESC) 2018/819 del Consiglio, del 1° giugno
2018, che attua la decisione (PESC) 2016/849, concernente misure
restrittive nei confronti della Repubblica popolare democratica di
Corea – Pubblicato nel n. L 137 del 4 giugno 2018
(18CE1445)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 1 giugno 2018, n. 814

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/814 del Consiglio, del 1° giugno
2018, che attua il regolamento (UE) 2017/1509, concernente misure
restrittive nei confronti della Repubblica popolare democratica di
Corea – Pubblicato nel n. L 137 del 4 giugno 2018
(18CE1440)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 14 maggio 2018, n. 714

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/714 del Consiglio, del 14 maggio
2018, che attua il regolamento (UE) 2017/1509, relativo a misure
restrittive nei confronti della Repubblica popolare democratica di
Corea – Pubblicato nel n. L 120 del 16 maggio 2018
(18CE1370)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

DECISIONE PESC 14 maggio 2018, n. 715

Decisione (PESC) 2018/715 del Consiglio, del 14 maggio 2018, che
modifica la decisione (PESC) 2016/849, relativa a misure restrittive
nei confronti della Repubblica popolare democratica di Corea –
Pubblicato nel n. L 120 del 16 maggio 2018
(18CE1371)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE – COMUNICATO

Limitazione delle funzioni del titolare del Consolato generale
onorario in Lubumbashi (Repubblica Democratica del Congo). (18A04707)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Csm, Davigo primo degli eletti. Fuori Unicost e Area democratica

Seconda Loredana Miccich�, candidata di Magistratura indipendente

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tidei: ''Università Agraria nel mirino di Cozzolino, intervenga il prefetto''

CIVITAVECCHIA – “Ho appena inviato una lettera al prefetto di Roma ed al presidente della Regione Lazio in merito alla vicenda che vede protagonista il Sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino”.

Lo dichiara il neo eletto Sindaco di Santa Marinella del Pietro Tidei. “Questi si è permesso di chiedere al presidente Zingaretti il commissariamento dell’Università agraria di Civitavecchia – prosegue duro il dem – senza considerare che l’Ente è la prima forma di intervento democratico dei cittadini di una comunità ed è il mezzo attraverso il quale gli stessi cittadini, sempre in maniera democratica, possono controllare il loro territorio. A Cozzolino, incolto autore del più brutto periodo della storia civitavecchiese, non va sicuramente giù il modo con cui il presidente dell’Università Agraria Daniele De Paolis intende rispettare e far rispettare la legge. Il problema degli usi civici a Civitavecchia – incalza Tidei – è particolarmente sentito e Cozzolino, invece di utilizzare gli strumenti normativi e contrattuali a sua disposizione, tenta di forzare le cose con uno dei colpi di teatro al quale ci ha abituati. Purtroppo non glie ne è mai riuscito uno e questo i cittadini di Civitavecchia lo sanno bene. Adesso cerca di far paralizzare l’ultimo ente che gli è rimasto di sfasciare ma mi impegnerò personalmente con le autorità competenti perché quest’ultimo scempio non avvenga. Se c’è qualcosa da commissariare – conclude duro – è la penosa gestione di Cozzolino al Pincio, ma il prefetto lo sa bene”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ballottaggio Santa Marinella, Pietro Tidei (57,17%) sindaco

SANTA MARINELLA – Chiuse alle 23 le urne nella Perla del Tirreno è il momento dello scrutinio. Ancora poche le sezioni scrutinate per tracciare un bilancio definitivo, ma dai primi dati Tidei e Ricci viaggiano testa a testa. Al momento il candidato di centrosinistra è in vantaggio con 350 voti (54,95%) contro i 287 (37,13%) dello sfidante di centrodestra. seguono aggiornamenti.

AGG. ORE 00.06 E' già festa al Comitato elettorale sulla via Aurelia a Santa Marinella per la vittoria di Pietro Tidei. Si è raggiunta la soglia del 50%+1 delle sezioni scrutinate e il candidato del centrosinistra resta saldo al primo posto, decretando la sconfitta del candidato di centrodestra Bruno Ricci con il 56,49% contro il 43,51%.

AGG. ORE 23.45 Continua a mantenere le distanze Pietro Tidei. Al seggio 14 Tidei stacca Ricci di circa 100 voti con 323 preferenze contro le 213 di Ricci. Avanti il candidato di centrosinistra anche al seggio 15 (Santa Severa). Tidei conquista 267 voti contro i 225 di Ricci. Al seggio 1 avanti invece Ricci con 201 preferenze contro i 180 di Tidei. Il candidato di centrosinistra resta comunque fermo in testa con il 55,91% contro il 44,09%.

AGG. ORE 23.41 Alla sezione 6 il candidato di centrosinistra doppia lo sfidante di centrodestra con 235 voti contro i 131 di Ricci. Ancora avanti dunque Tidei con iol 56,28% contro il 43,72% di Ricci.

AGG. ORE 23.33 Continua a essere in testa il candidato sindaco di centrosinistra Pietro Tidei. Al momento Tidei è a 1391 voti (56,36%) contro i 1077 voti (43,64%) dello sfidante Ricci.

Comune di SANTA MARINELLA (Prec. elez.: 26/05/2013)

Sezioni sindaco: 15 / 15 (Tutte)

Candidati Sindaco e Liste Voti II turno % Voti I turno % Seggi
  TIDEI PIETRO ELETTO SINDACO 3.734 57,17 3.069 34,25  
PARTITO DEMOCRATICO PARTITO DEMOCRATICO       956 11,26 4
LISTA CIVICA - DEMOCRATICI PER SANTA MARINELLA LISTA CIVICA – DEMOCRATICI PER SANTA MARINELLA       834 9,82 3
LISTA CIVICA - AMICI DELLO SPORT LISTA CIVICA – AMICI DELLO SPORT       430 5,06 1
LISTA CIVICA - SANTA MARINELLA C'E' LISTA CIVICA – SANTA MARINELLA C'E'       375 4,41 1
SINISTRA - DEMOCRATICA SINISTRA – DEMOCRATICA       228 2,68 1
LISTA CIVICA - UNITI PER CAMBIARE LISTA CIVICA – UNITI PER CAMBIARE       75 0,88
Totale liste         2.898 34,15 10
   
  RICCI BRUNO   2.797 42,83 2.189 24,43  
LEGA LEGA       838 9,87 1
LISTA CIVICA - BRUNO RICCI SINDACO LISTA CIVICA – BRUNO RICCI SINDACO       648 7,63 1
FORZA ITALIA FORZA ITALIA       412 4,85
LISTA CIVICA - NOI CON SANTA MARINELLA LISTA CIVICA – NOI CON SANTA MARINELLA       202 2,38
Totale liste         2.100 24,74 2
   
  SETTANNI FRANCESCO       1.009 11,26  
MOVIMENTO 5 STELLE MOVIMENTO 5 STELLE       951 11,20
   
  MARONGIU ROBERTO       801 8,94  
LISTA CIVICA - PASSIONE CIVICA LISTA CIVICA – PASSIONE CIVICA       616 7,25
LISTA CIVICA - POLITICA ETICA LISTA CIVICA – POLITICA ETICA       131 1,54
Totale liste         747 8,80
   
  CASELLA LORENZO       742 8,28  
LISTA CIVICA - IL PAESE CHE VORREI LISTA CIVICA – IL PAESE CHE VORREI       715 8,42
   
  PISACANE CARLO       526 5,87  
LISTA CIVICA - CITTA' DEL SOLE LISTA CIVICA – CITTA' DEL SOLE       498 5,86
   
  DE ANTONIIS ALFREDO       500 5,58  
LISTA CIVICA - CUORI SANTA MARINELLA LISTA CIVICA – CUORI SANTA MARINELLA       255 3,00
FRATELLI D'ITALIA FRATELLI D'ITALIA       206 2,42
Totale liste         461 5,43
   
  ROSSANESE GIAMPIERO       122 1,36  
LISTA CIVICA - NO SLOGAN LISTA CIVICA – NO SLOGAN       115 1,35
   
TOTALE Candidati 6.531 100,00 8.958 100,00 12
  Liste     8.485    

CANDIDATI A SINDACO ELETTI CONSIGLIERI RICCI BRUNO, SETTANNI FRANCESCO, MARONGIU ROBERTO, CASELLA LORENZO

 

Elettori: 15.386 | Votanti: 6.787 (44,11%) Schede non valide: 256 ( di cui bianche: 47 ) Schede contestate: 0 | Dato aggiornato al 25/06/2018 – 00:30

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Casella: ''Nessun sostegno ai candidati sindaco''

S. MARINELLA – La lista civica Il Paese Che Vorrei ha deciso di non effettuare alcun apparentamento, né alcun accordo con i candidati concorrenti, al ballottaggio per la carica di Sindaco. “L’assemblea del Paese Che Vorrei – dicono in una nota – per ragioni estremamente diverse, non trova nelle due coalizioni e nei due candidati le motivazioni per dare un sostegno formale, né per fornire indicazioni di voto. Sul fronte del centrodestra, oltre alla conclamata incapacità amministrativa e alla gravissima responsabilità di aver portato questa città al fallimento e allo sbando, pesa una distanza incolmabile su valori e obiettivi. Nei confronti di costoro siamo e sempre saremo distanti e alternativi. Vediamo nelle pratiche dell’attuale governo nazionale di questi giorni, il manifestarsi una politica razzista, omofoba, reazionaria e inumana lontanissima da tutto ciò in cui crediamo. Diventa sempre più necessario contrastare questa deriva contrapponendole i nostri valori e cercando di far rinascere una forza di centrosinistra che possa costituire un riferimento e un modello etico sia nelle istituzioni che nella società civile. Ma per riuscirci non è possibile prendere scorciatoie. Grande è la distanza nelle linee programmatiche e negli obiettivi tra noi e il raggruppamento che si riconosce nella candidatura di Pietro Tidei. Ma lo è ancora di più nelle scelte orientate alla gestione del potere, nel modo di intendere la politica, nell’abbandono della difesa dei beni comuni. Inoltre, l’eterogeneità delle persone coinvolte nella sua coalizione, vede la partecipazione di figure lontane anni luce dai nostri valori e che fino a pochi mesi fa sostenevano l’amministrazione Bacheca o facevano il saluto romano. Sono tutti questi fattori ad aver minato il patrimonio umano del centrosinistra e la sua unità”. I dirigenti valutano il fatto che, vincendo Pietro Tidei, un loro rappresentante (Casella ndr) entrerebbe nel futuro consiglio comunale. “Riteniamo che questa circostanza – dicono i rappresentanti della sinistra cittadina – non debba forzare l’orientamento di nessuno. I nostri iscritti e simpatizzanti valuteranno questa opportunità e esprimeranno il proprio voto secondo coscienza.  Poi da forza di opposizione, proseguiremo insieme il nostro percorso che mira al confronto e alla costruzione di un terreno comune per le persone che si riconoscono nei nostri valori. Lo faremo per il nostro territorio che ha assoluta necessità di voltare pagina”. “Forti anche della grande partecipazione che ha caratterizzato la nostra campagna elettorale – concludono – e dell’ottimo risultato ottenuto, riprenderemo con energia la nostra attività politica articolata in battaglie e progetti con al centro la giustizia sociale, i diritti, la tutela democratica, l’accoglienza, la valorizzazione dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###