Cpc e Corneto restano al comando

Quattro vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta, per le squadre di Promozione del nostro comprensorio. Terzo successo di fila per la Cpc2005 che resta in vetta alla classifica insieme al Corneto Tarquinia e ai Monti Cimini, grazie al successo sulla Gallese per 3 a 0. Ad un primo tempo dalle tante occasioni sprecate, si è assistito ad una ripresa in cui i portuali hanno preso in mano le redini del gioco superando così egregiamente l’incognita Gallese. Avvio arrembante della Roja, che colleziona punizioni e angoli, con Bevilacqua prima e Tabarini poco dopo che impegnano Laurenti dando l’illusione del gol. La gara si stabilizza, la Cpc2005 ha un leggero predominio ma la Gallese regge bene l’urto. Alla mezz’ora sale in cattedra Funari, la prima occasione parte dall’out destro, quando mette dentro una palla che spiazza tutta la difesa ma che non trova nessuno a spingerla dentro, e poco dopo sulla sua conclusione Laurenti ci mette una pezza. Il gol è nell’aria e arriva al tredicesimo, prodigiosa la percussione di Esposito che serve Metta in mezzo alle righe, la difesa del Gallese si apre in due con la sfera che arriva a Tabarini che solo davanti a Laurenti non sbaglia. La Cpc2005 legittima il risultato ma è ancora lunga. Alla mezz’ora entra Loiseaux al posto di Tabarini, neanche passano sessanta secondi che in progressione la mette alle spalle di Laurenti. Gran gol e applausi meritati per lo sfortunato centravanti portuale, che dopo una stagione travagliata, culminata con la ricostruzione della cartilagine del ginocchio, si spera sia sulla strada giusta della continuità. È il 36’ quando Di Gennaro offre un assist d’oro a Ruggiero che realizza. Risultato rotondo e meritato davanti a una formazione molto fisica, che non è riuscita a mettere sul terreno di gioco quel plus ultra per essere alla pari. Seconda vittoria consecutiva per la Csl Soccer che sconfigge di misura al Dlf l’Urbetevere. Primi 45’ ottimi per il club locale che crea diverse occasioni, ma non riesce a concretizzare. Nella ripresa aumento d’intensità i calciatori di via della Pisana, ma al 17’ i civitavecchiesi trovano il definitivo vantaggio grazie al colpo di testa del difensore ex Atletico Ladispoli Luca Bresciani. Una vittoria inaspettata contro una compagine forte, ma la rosa di patron Villotti ha saputo gestire al meglio l’intera gara. Con questo risultato i tirrenici si piazzano al quarto posto in classifica con 7 punti all’attivo a -2 dal Corneto Tarquinia, Pol. Monti Cimini e Cpc2005. Vittoria casalinga per la Corneto Tarquinia che batte 3 a 0 il Canale Monterano e resta in vetta alla classifica. Da una leggerezza della difesa ospite, viene concesso un calcio di rigore che permette al Corneto Tarquinia di passare in vantaggio. Il secondo tempo trascorre arido di iniziative offensive degli attaccanti del Canale che non trovano il modo di pungere la difesa del Tarquinia. Negli ultimi tre minuti di gara, esaurite tutte le forze, il Canale soccombe, su azioni di rimessa, per altre due volte. Successo esterno per il Santa Marinella che si aggiudica i primi tre punti stagionali, grazie alla vittoria per 3 a 0 sul campo dell’Aurelio Roma Academy. I gol realizzati da Iacobucci, Bordoni e Zimmaro, sono il giusto premio di una gara condotta sempre dai rossoblù. Dunque, il Santa Marinella si sblocca e lascia la casella zero punti, lo fa con una prova convincente. La partita è stata sempre in pugno degli ospiti che durante l’arco della gara vengono piu’ volte fermati in azioni d’attacco, alcune concluse a rete con fuorigioco dubbi. Nella ripresa i rossoblù partono con la stessa determinazione del primo tempo e nell’ultimo quarto d’ora si sbloccano togliendosi di dosso l’ansia del gol. Al 70 arriva la rete grazie al giovane bomber Iacobucci con un gran gol dopo essere partito da zona decentrata , all’ 83° è Bordoni a mettere fine alla partita grazie al delizioso passaggio di Zimmaro il quale, al 90°, timbra il cartellino su assist preciso di Tersigni. «La squadra ha giocato meglio rispetto alle due gare precedenti – commenta Paolo Di Martino – ed ha trovato una vittoria meritata. Ora bisogna continuare così e puntare a risalire in classifica». Gol ed emozioni nella sfida tra il Duepigreco e il Città di Cerveteri. Uno spettacolo che però non ha prodotto il risultato sperato per il verdeazzurri comunque in gran forma dopo il brillante successo per 4-0 in casa domenica scorsa, stavolta sono stati sconfitti per 4 a 2. Mister Silvestri le ha provate tutte nella ripresa, ma non c’è stato nulla da fare. «Confesso che non ho mai perso una partita come quella di oggi – dice il mister – una squadra che crea così tante palle gol nitide, sbaglia un rigore e chiude la squadra di casa nella sua metacampo per 80 minuti non meritava di certo questo passivo». Per Vignaroli sono 2 reti in 3 partite. «Sono contento per il gol del momentaneo pareggio – spiega il giocatore – perchè arrivato dopo quello decisivo con la Csl Soccer e va a coronare delle buone prestazioni. Avrei preferito fosse stato decisivo anche questo per permettere alla squadra di fare punti per la classifica». Partita senza nessun gol quella che si è concretizzata al Lombardi tra Atletico Ladispoli e Pian Due Torri. Le due squadre si dividono la posta portandosi un punto a testa a casa. Nessuna delle due squadre è riuscita a trovare la via del gol per tutti e 90 i minuti, terminando la gara col punteggio di partenza. Pari e patta anche fra Montefiascone e Tolfa che hanno chiuso la contesa sull’1-1 dividendosi la posta in palio. «La partita si è messa subito bene per noi nonostante gli assenti – dice il mister – loro sono molto giovani ma tutti di un certo livello. Considerato che il loro campo in erba che sembrava un aeroporto e il caldo che faceva non è stato facile». Al 10’ il Tolfa passa in vantaggio grazie aduna punizione di Cascianelli. I locali pareggiano ad inizio ripresa.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L'Università Agraria: ''Metà dei terreni gravati sono in realtà liberi da usi civici''

Un convegno molto partecipato quello che si è tenuto ieri al teatro Buonarroti dal titolo “Usi Civici sblocco possibile ? ” organizzato dall’Università Agraria di Civitavecchia.
L’evento ha visto la partecipazione di tutta la dirigenza dell’Università Agraria locale che è intervenuta con il Presidente De Paolis, il Vicepresidente, l’Assessore Dalmirani, l’avvocato Pucci ed il consulente tecnico Monaci.
Quest’ ultimo ha illustrato la nuova perizia effettuata per conto dell’Università Agraria nella quale si ricostruiscono le vicende storiche della famiglia Guglielmi e dei rapporti intercorsi con l’Associazione Agraria di Civitavecchia.
Nella perizia si arriva alla conclusione che almeno il 50% delle superfici che la sentenza del Commissario agli Usi Civici e la Regione Lazio avevano identificato come interessate da usi civici sono in realtà libere dai gravami civici che attualmente non consentono ai proprietari di disporre liberamente dei propri beni. L’Agraria si è impegnata a trasmettere la nuova perizia al Commissariato agli Usi Civici ed alla Regione Lazio.
Presenti, tra il folto pubblico, il sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei che ha rivolto un plauso all’azione dell’ente ed ha consigliato la conciliazione giudiziaria a tutti coloro che , permanendo all’interno delle aree soggette ad uso civico, abbiano dei casi “urgenti “ da risolvere, impegnandosi a sollecitare il gruppo parlamentare del PD ad una iniziativa legislativa.
La rappresentanza dell’amministrazione comunale di Civitavecchia ha annunciato che anche il Comune ha commissionato una nuova perizia che inoltrerà al Commissariato agli Usi Civici in vista dell’udienza giudiziaria fissata per il prossimo novembre. «L’amministrazione comunale è diventata parte attiva in questa vicenda – ha spiegato il consigliere comunale Emanuele La Rosa in un comunicato stampa fiume in cui ha ampiamente criticato l’azione della Regione Lazio sul tema -. Il Pincio continuerà a seguirla e, data l’inadeguatezza dimostrata finora dalla Regione nel gestirla, auspica un atto definitivo da parte del Commissariato agli Usi Civici affinché faccia chiarezza su quali siano realmente le aree urbanizzate vincolate da usi civici. Quando la nuova cartografia sarà pronta, tutti gli Enti coinvolti dovranno collaborare per trovare una soluzione finale e a costo zero per tutti i Cittadini e speriamo che la Regione inizi finalmente a lavorare a favore dei Cittadini e non contro come ha fatto quando emanò la determina del 2013 e per come ha gestito i rapporti con l’amministrazione comunale».
Vittorio Petrelli ed il coordinamento del comitato dei cittadini, pur prendendo atto dei risultati della nuova perizia che smentiscono, almeno parzialmente, la perizia dell’arch. Paola Rossi che ha accertato la presenza degli usi civici su gran parte del territorio di Civitavecchia, hanno ribadito la convinzione della totale erroneità della perizia dell’arch. Rossi. Convinzione suffragata dalla documentazione che hanno avuto modo di acquisire nelle ricerche effettuate.
E’ intervenuto anche l’ing. Andrea Bargiacchi che ha rappresentato come, a seguito del convegno sugli usi civici tenutosi ad inizio luglio, l’ onorevole Alessandro Battilocchio, non presente in sala perché trattenuto presso la Camera dei Deputati per il prolungarsi del dibattito sul Decreto “Milleproroghe”, abbia depositato la scorsa settimana in Parlamento una proposta di legge mirata ad integrare la Legge sugli usi civici 1766/27 prevedendo la possibilità di disporre la cessazione dei diritti di uso civico, e la relativa sdemanializzazione, dei terreni urbanizzati che da almeno trenta anni hanno perduto la vocazione agricola e di quei terreni che, pur non essendo trascorso il termine dei trenta anni, sono stati legittimamente edificati precedentemente all’accertamento dell’esistenza degli usi civici.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERA 28 febbraio 2018

Hub Portuale di Ravenna. Approfondimento canali Candiano e Baiona,
adeguamento banchine operative esistenti, nuovo terminal in penisola
Trattaroli e utilizzo materiale estratto in attuazione al piano
regolatore portuale (P.R.P.) vigente 2007. Approvazione progetto
definitivo della prima fase (I e II stralcio) (CUP C66C11000050006).
(Delibera n. 1/2018). (18A05859)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Vecchia esce indenne da Pietralata

di MATTEO CECCACCI

Pari e patta al Nicolino Usai di Pietralata. Il Civitavecchia Calcio 1920 di patron Iacomelli esce indanne dal quartiere romano, impattando 1-1 col Casal Barriera del tecnico Giulio Pandolfi. Un segno ics che permette ai nerazzurri di ritornare a quota uno in classifica, dopo la penalizzazione emanata venerdì scorso dal tribunale federale a causa della vertenza Staffa, attualmente risolta. Il match ha visto grande equilibrio fin dai primi minuti, ma a proporsi con determinazione sono i nerazzurri con Manuel Vittorini che al quarto d’ora di gioco prova il tiro che viene fermato sulla linea. Successivamente è l’ex Montalto classe ‘97 Gianluca Nuti che a tu per tu con il portiere centra il palo. Trascorrono appena 2’ e il Casal Barriera trova il vantaggio con Gullotto, complice la fatale deviazione che inganna Tomarelli. Nella ripresa la Vecchia entra carica e vuole rifarsi a tutti i costi del risultato beffardo e lo fa all’11’ in contropiede con il solito Manuel Vittorini che salta il portiere e deposita il pallone in rete per il definitivo 1-1. Una gara, dunque, che ha visto un Civitavecchia Calcio troppo sprecone sotto porta e un Casal Barriera bravo ad approfittare degli sbagli tirrenici.
«Sono contento – spiega il tecnico Andrea Rocchetti al termine della partita – della prestazione dei miei ragazzi e del gioco espresso. Purtroppo siamo stati poco cattivi davanti porta e questa sarà una cosa che dovremo migliorare subito».
Un risultato comunque importante, anche se il rammarico per non aver vinto c’è: i tifosi vogliono la prima vittoria e i rispettivi tre punti. Domenica i tirrenici attenderanno in città l’Atletico Vescovio, reduce da due sconfitte consecutive, ma intanto c’è una bruttissima gatta da pelare, ovvero la questione stadio. Il Fattori ieri è stato dichiarato inagibile dal Comune, dopo il sopralluogo di giovedì e i nerazzurri, quindi, si trovano senza impianto sportivo. Sorge, allora, spontaneo un quesito: si ritornerà alla Cavaccia di Allumiere o si emigrerà da altre parti?.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gestione delle Terme: per il Pd è tutto da rifare

CIVITAVECCHIA – Il gruppo consigliare del Pd torna ad accendere i riflettori sulla vicenda relativa alla convenzione siglata dal Comune e dalla Soprintendenza per la gestione del complesso monumentale delle Terme Taurine. E lo fa alla luce della nota del 31 luglio scorso inviata al Pincio dalla Stazione Unica Appaltante della Città Metropolitana di Roma Capitale con la quale viene sottolineata l'impossibilità di procedere alla pubblicazione di una procedura ad evidenza pubblica per l'affidamento della concessione del sito archeologico. E questo perché la documentazione fornita dagli uffici comunali sarebbe stata incompleta. I servizi oggetto della concessione – si legge nella nota – non sono stati supportati da una descrizione chiara ed univoca di tutti gli elementi costitutuivi, non si evince la descrizione puntuale dei luoghi, non è stata chiarita la natura del bene indicato sul foglio e particella, non è stata garantita la piena disponibilità del fabbricato con la Soprintendenza che dichiara come tutti gli immobili del complesso siano sottoposti a vincolo. Mancano poi i ricavi presunti del concessionario e del valore certo della concessione, una puntuale analisi tecnica condotta dal Comune in base ai parametri economici ben definiti  e ragionati per determinare la durata del contratto di concessione ed infine il progetto definitivo ed un piano economico finanziario che possa permettere al concorrente di elaborare proprie valutazioni sugli eventuali rischi operativi connessi all'attività da svolgere.   

"Risulta evidente – spiegano Piendibene, Stella, Di Gennaro e Mecozzi – l'incapacità dell'amministrazione a porre in essere quanto di competenza per l'attivazione di apposita procedura di evidenza pubblica, con l'amministrazione che non ha approvato il regolamento per la gestione delle Terme per evitare di sottoporre l'atto al Consiglio Comunale". Infatti, come sottolineato dagli stessi consiglieri, il Consiglio sarebbe stato esautorato "dall'approvazione di una scelta politica impotante consistente nella modalità di concessione di un servizio pubblico". Il riferimento è alla delibera di Giunta relativa alla sottoscrizione della convenzione, "viziata da incompetenza della Giunta – hanno aggiunto – perché si tratta di affidamento di servizi mediante convenzione e perché prevede spese che impegnano i bilanci per gli esercizi successivi e quindi materia esclusiva e riservata alle attribuzioni dei Consigli comunali".

Attraverso l'interrogazione il Pd chiede quindi per quale motivo il regolamento non sia stato portato all'approvazione del Consiglio, perché non è stato redatto il progetto definitivo ed il piano economico finanziario per la gestione in concessione delle Terme prima di trasmettere i documenti al Sua, "e se infine alla luce delle evidenti carenze progettuali sottolineate dall Città Metropolitana – hanno concluso – il Sindaco e la Giunta non ritengano di dover sottoporre all'approvazione del Consiglio il regolamento e conseguentemente l'intera convenzione al fine di evitare le gravi conseguenze che possano derivare all'ente dagli immancabili ricorsi sulla base delle palesi irregolarità evidenziate".  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

«Estate sicura, positivo il lavoro della Municipale»

LADISPOLI – Non si è ancora chiusa definitivamente e ufficialmente l'estate 2018 ladispolana, che a palazzo Falcone si lavora per organizzare la prossima stagione balneare. Si punta soprattutto all'incremento, magari definitivo, degli uomini di Polizia municipale da impiegare su tutto il territorio comunale, perché no 365 giorni all'anno. «Già quest'anno – ha spiegato l'assessore alla Sicurezza Amelia Mollica Graziano – grazie all'impiego di 10 stagionali e l'incremento delle ore lavorative soprattutto nel fine settimana, durante le isole pedonali sul viale, siamo riusciti a fornire un buon servizio ai cittadini e ai tanti turisti che hanno affollato la città». Sin dal primo giorno della stagione, in particolar modo in centro, per evitare la movida molesta e la vendita e abbandono di bottiglie di vetro sugli arenili pubblici o là dove la movida si concentra principalmente, il corpo della Polizia locale, guidato dal Comandante Sergio Blasi, ha avuto il suo ben da fare. Orario di lavoro esteso fino alla mezzanotte. Lavoro, quello degli uomini della Municipale esteso anche al controllo, di concerto con gli uomini della Guardia di Costiera di Ladispoli, e pattugliamento delle spiagge libere del territorio per contrastare il fenomeno dell'abusivismo commerciale che ha portato, in particolar, al sequestro di diversi carretti di grattachecche realizzate con ghiaccio sintetico e dunque anche pericoloso per la salute degli acquirenti. Ora però prima di poter vedere finalmente il numero degli uomini della municipale incrementato, così come più volte richiesto anche dai cittadini, bisognerà aspettare che il bilancio lo consenta. Ad oggi infatti, non sembra essere nelle disponibilità dell'amministrazione comunale, causa assenza di fondi, poter operare in tal senso.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Navetta Cerveteri – Fiumicino, la Regione non sospenda il servizio''

LADISPOLI – Anche Ladispoli dice no alla sospensione delle navette per l'aeroporto di Fiumicino. 
"Lo scorso maggio avevamo salutato con soddisfazione la riattivazione del collegamento dei bus urbani tra Ladispoli, Cerveteri e Fiumicino, ricordando come fosse uno dei servizi di trasporto pubblico maggiormente utilizzati nel nostro territorio. Ed auspicavamo che si uscisse dalla fase sperimentale, con la trasformazione in definitivo. Purtroppo, a distanza di quattro mesi, siamo nuovamente davanti alla sospensione del servizio, prevista per il 7 settembre”. A parlare è l'assessore alla mobilità, Amelia Mollica Graziano, che ha lanciato un appello alla Regione Lazio affinchè si adottino tutti i provvedimenti per non sospendere il collegamento con l'aeroporto Leonardo da Vinci ed i Centri commerciali di Fiumicino, una linea che ha trasportato oltre 36 mila passeggeri negli otto mesi di fase sperimentale, a costi peraltro popolari.
“Con una lettera inviata in queste ore alla Regione siamo tornati ancora una volta a ribadire – prosegue l'assessore Mollica Graziano – che stiamo parlando di un servizio utilissimo sia per dipendenti e passeggeri dell’aeroporto che per tutti coloro che vanno nei centri commerciali a fare shopping e non debbono più spendere soldi per utilizzare l’auto, sia per i ragazzi interessati ad andare al cinema. Ricordiamo che i comuni hanno sempre contribuito alle spese del servizio erogando i fondi necessari per la copertura dell’Iva. Chiediamo di confermare il finanziamento della linea urbana fino ad ottenere la messa a regime del collegamento all’interno dell’appalto intercomunale di trasporto pubblico tra Ladispoli e Cerveteri. L’amministrazione comunale di Ladispoli non intende mollare la presa su questa vicenda che dal 7 settembre rischia di provocare un evidente disagio agli utenti del trasporto pubblico”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Piscina, approvato il progetto

SANTA MARINELLA – Il Comune ha approvato il progetto definitivo per l’adeguamento e la messa a norma della piscina comunale, per un importo complessivo di 1.184mila euro, da finanziarsi con un mutuo con il Credito Sportivo. 
L’opera è inserita nel piano annuale delle opere pubbliche approvato del consiglio comunale. L’intervento progettato riguarda una struttura realizzata nel tempo in più interventi fino alla configurazione attuale composta dalla zona natatoria coperta da una struttura in legno lamellare. Le zone accessorie sono costituite dagli spogliatoi, servizi igienici, una palestra polifunzionale e zona bar ufficio. 
Attualmente l’impianto è chiuso ed in stato di abbandono. Sulla scorta del progetto per l’adeguamento normativo e la manutenzione dell’impianto è stato rilasciato a suo tempo dal Coni parere favorevole in merito alla distribuzione funzionale degli spazi interni e sul dimensionamento stesso. Successivamente, dietro specifico incarico dell’amministrazione, è stata avviata una rimodulazione del progetto definitivo al fine di ottemperare ad alcune prescrizioni precedentemente impartite e successivamente procedere alla redazione del progetto esecutivo e speditamente alla cantierizzazione di quanto previsto nel progetto di adeguamento normativo. L’intervento di manutenzione straordinaria della piscina comunale scaturisce dalla volontà dell’amministrazione di dotarsi di un impianto sportivo per le attività natatorie e per le attività fisiche, al fine di formare ed educare al nuoto la popolazione. Il progetto conforme a quello sottoposto al parere del Coni è stato rimodulato rispetto al definitivo approvato, per soddisfare coerentemente la norma, cosi pure gli elaborati grafici per la realizzazione degli impianti fotovoltaici e termici solare, al fine di rendere il più possibile autonoma la struttura dalle rete del gas e dell’Enel, meno “energivora” e più eco sostenibile, realizzazione del parcheggio con area aggiunta di fronte alla kinder house, sistemazione a verde di tutte le aree, oltre ad un impianto di irrigazione alimentato con le acque di drenaggio, riattivazione della rete di pompaggio di guardia del livello di falda ed al contempo riuso delle acque stesse per abbattere i consumi delle acque potabili, trattamento di impermeabilizzazione della vasca e rivestimento ceramico ed adeguamento della vasca di compenso e dell’impianto di pompaggio e di filtrazione. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Don Milani torna agibile

CIVITAVECCHIA – Manutenzione ordinaria, lavori straordinari, programmazione per risolvere grandi criticità. Quella che si sta chiudendo è stata un’estate di lavori per cercare di far rientrare studenti, docenti e personale scolastico in strutture senza particolari problemi. Lo ha assicurato l’assessore all’edilizia scolastica Gioia Perrone, a pochi giorni dall’avvio ufficiale del nuovo anno scolastico. Ieri hanno riaperto i battenti i nidi, mentre nelle scuole di ogni ordine e grado hanno fatto ritorno insegnanti e personale. Per bambini e ragazzi ancora qualche giorno di relax, poi la campanella tornerà a suonare anche per loro. 
In linea di massima i problemi sono stati risolti; rimane la questione della media Calamatta, interessata dall’incendio così come la Don Milani. «Per quest’ultima – ha spiegato Perrone – i lavori sono andati avanti tutta l’estate. Questa mattina (ieri ndr) abbiamo eseguito un sopralluogo, chiuso con esito positivo: venerdì ci verrà riconsegnata la scuola, poi due giorni di pulizia e traslochi anche grazie alla Protezione Civile e da mercoledì prossimo sarà nuovamente a disposizione. Gli sforzi sono stati grandi ma ce l’abbiamo fatta». Per quanto riguarda la Calamatta l’amministrazione ha chiesto la devoluzione di un mutuo già esistente, dopo aver approvato in giunta il progetto per la bonifica, attività essenziale per poter procedere poi con i lavori, che verranno eseguiti a step. 
«Contiamo di concludere la bonifica per dicembre – ha aggiunto – se come pensiamo la relazione tecnica relativa alle prove strutturali darà esito positivo consegneremo almeno la palestra e procederemo con i lavori: entro il prossimo mese pensiamo di poter approvare in giunta il progetto di restyling di un’ala. Anche perché il finanziamento già c’è». Nel corso dell’estate si sono svolti anche i lavori alla Galice, intervenendo in maniera più strutturale per riparare alcune situazioni che continuavano a creare problemi, a partire dal tetto della palestra. Si è poi andata a creare una nuova aula per la sezione aggiuntiva della materna di Campo dell’Oro. Piccoli interventi anche alla Flavioni e a via XVI Settembre. Intervento temporaneo alla Cialdi dopo il danno creato dalla nave all’ingresso, in attesa di un lavoro definitivo: tolti poi i condizionatori esterni dove si erano annidati i piccioni. «A fine luglio – ha aggiunto Perrone – abbiamo affidato 100mila euro di lavori di edilizia idraulica e la scorsa settimana 30mila per interventi elettrici». 
Nel frattempo, come sottolineato anche dalla collega Alessandra Lecis, assessore all’istruzione, « si sta procedendo alla pulizia di tutti i giardini e alle piccole manutenzioni – ha spiegato – per permettere un buon rientro a tutti. Partiamo senza troppi problemi e siamo convinti che sarà un anno proficuo. Per quanto riguarda i servizi, abbiamo mantenuto stesse tariffe e modalità per scuolabus e mensa. Proprio per la mensa, considerati i ritardi burocratici, l’affidamento alla Serenissima è stato prorogato fino a dicembre, per poi procedere con il cambio di appalto. La prossima settimana apriremo le iscrizioni. A breve – ha concluso – ci incontreremo con dirigenti e docenti per proporre alcuni progetti su legalità, cyberbullismo ed aspetti che possano accrescere la coscienza civica dei nostri ragazzi».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###