''Estate sicura, intensificati i controlli su spiagge e lungomare''

LADISPOLI – Spiagge e lungomare sorvegliati speciali per l'estate 2018. Sono stati infatti intensificati i controlli sulla città balneare da parte degli uomini della Polizia locale di Ladispoli, guidati dal comandante Sergio Blasi. "Nel giorno in cui entra ufficialmente l'estate – ha spiegato il vicesindaco e assessore al demanio marittimo, Pierpaolo Perretta – l'amministrazione ha annunciato l'intensificazione di una serie di controlli sulle spiagge e sul lungomare per garantire vacanze serene alle migliaia di bagnanti che affolleranno il litorale di Ladispoli. Una pianificazione iniziata nei giorni scorsi con le limitazioni alla vendita di bevande alcoliche e all'emissione del volume della musica per bar, stabilimenti e locali notturni". Il vicesindaco spiega inoltre come con il comando della Polizia locale, l'amminsitrazione abbia pianificato "una strategia di prevenzione e controllo per tutta la stagione estiva. Molte situazioni saranno costantemente monitorate, come il rispetto degli orari di pesca a 200 metri dalla riva, l'abusivismo commerciale sulle spiagge, l'attuazione di tutte le norme per la sicurezza e l’assistenza ai bagnanti in caso di emergenza. I controlli – ha proseguito Perretta – si estenderanno anche sul lungomare, ricordiamo il divieto assoluto di transitare con la bicicletta sui marciapiedi, il traffico veicolare sarà come sempre regolato dalla Ztl. La polizia locale vigilerà sul rispetto delle regole, sono previste salate contravvenzioni per i trasgressori. Siamo certi che potremo contare sulla collaborazione di tutte le forze dell’ordine per garantire un’estate sicura a residenti e villeggianti di Ladispoli”.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Criminale evaso arrestato dai Carabinieri

CARBOGNANO –  – Era evaso dall’ ospedale di Chieti, dove si trovava piantonato in detenzione, dopo avere aggredito il personale della polizia penitenziaria che lo aveva in custodia: un pericoloso criminale è finito nella rete dei Carabinieri. Una volta individuato dai militari della stazione di Carbognano, l’uomo, avendo capito di essere stato localizzato, ha tentato la fuga pur di non sottoporsi al controllo di polizia di sicurezza. 

Ha tentato la fuga speronando l’ auto dell’ arma, ma è stato comunque bloccato grazie alle tecniche di prontezza operativa attuate dai carabinieri operanti. Una volta bloccato si è scagliato contro gli stessi carabinieri in un ultimo tentativo di fuga. L’ autovettura su cui viaggiava era una mercedes di grossa cilindrata rubata a Vitorchiano, all’ interno della quale sono stati trovati anche numerosi attrezzi da scasso. Il criminale è stato quindi arrestato e ristretto nelle camere di sicurezza della compagnia carabinieri di Ronciglione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Presunto conflitto d’interesse: è scontro politico

S. MARINELLA – Si sta rivelando la più dura campagna elettorale della storia del Comune di Santa Marinella. I colpi bassi che giungono da ambo le sponde del Tirreno non risparmiano nessuno. Dopo i manifestini contro Tidei e Bacheca, oggi è Ricci ad essere preso di mira. A chiamare in causa il candidato sindaco del centro destra è la consigliera della lista Tidei Sindaco Patrizia Befani, che attacca Ricci per essere iscritto sul bord della Fondazione Cariciv, organo con funzioni di controllo ed indirizzo delle attività della Fondazione stessa. 
«A prescindere da importanti profili di incompatibilità tra la funzione di consigliere di amministrazione di una Fondazione bancaria territoriale e l’eventuale carica di Sindaco che andremo ad approfondire nelle opportune sedi – dice la Befani – è suggestivo l’approccio che il centrodestra vuol dare ai problemi di questa distrutta città. L’Ente, che sino a qualche tempo fa aveva una robusta dotazione finanziaria residuata dallo spinoff che ha separato il patrimonio della Fondazione stessa da quello della Cassa di Risparmio di Civitavecchia dalla quale ha avuto origine, aveva come scopo istituzionale quello di sollevare e aiutare le iniziative artigianali, di piccola imprenditoria del territorio ma soprattutto di sovvenzionare, senza ritorno alcuno, le iniziative culturali ed assistenziali di un territorio altrimenti arido e povero come il nostro. Questo consiglio di amministrazione, nel quale siede Ricci, ha avuto alcune idee geniali, tra le quali quella di andare ad investire il proprio intero patrimonio in Svizzera, dove ha subito un’ingente depauperamento, pare a seguito di una truffa. Senza necessità di andare tanto lontano però alcune operazioni imbevute di familismo quali la scuola di piazza Verdi, hanno lasciato il segno, generando perdite che hanno dissestato il patrimonio della Fondazione ma non hanno però intaccato le prebende di questi solerti ed avveduti amministratori, tra i quali lo stesso candidato sindaco di Santa Marinella, che percepisce sempre il medesimo compenso mentre le erogazioni della fondazione si sono ridotte al lumicino. Ecco che tipo di esperienza ha maturato Bruno Ricci, la coltivazione dei bilanci in perdita, esperienza che ora vuole trasferire anche nel Comune di Santa Marinella». 
«Premetto  che il sottoscritto non è nel board della Fondazione Cariciv – gli risponde Bruno Ricci – che è una istituzione molto amata dalla gente del nostro comprensorio. Oltre a fargli i complimenti per la compostezza del comunicato e la scarsa attinenza alla verità, consiglierei alla Befani di non attaccare indiscriminatamente  utilizzando argomenti  da cui possa emergere  la sua ignoranza, nel senso di mancanza di conoscenza della materia in cui si avventura. Attaccare la Fondazione, un ente che ha fatto del bene per decenni su tutto il territorio, dando moltissimo al sociale,  con il solo scopo  di infangare il sottoscritto  è  davvero un modo becero di fare politica e campagna elettorale. Per onor di cronaca ero membro dell’organo di indirizzo da cui mi sono dimesso, per la mia candidatura a sindaco. Valuterò formale  denuncia querela di fronte alle autorità competenti». 
«Mentre denunciavo alla stampa che il candidato sindaco del centrodestra Bruno Ricci doveva essere sospeso immediatamente dalla Cariciv – gli fa eco l’addetto stampa di Tidei – qualcuno ha provato a correre ai ripari. Solo ieri il nome di Ricci è scomparso dal sito della Fondazione. Per lo statuto della Fondazione, Ricci membro dell’organo di indirizzo, doveva dimettersi almeno un anno prima. Ma tutti hanno taciuto e così Cariciv ora si è lasciata strumentalizzare a fini elettorali. Sta di fatto che adesso compaiono misteriose dimissioni firmate un giorno prima della candidatura. Peccato che lo Statuto prevede che le dimissioni avvengano non un giorno, ma un anno prima e quindi queste dimissioni non cancellano il suo conflitto di interesse. Consiglio infine Ricci a togliere di mezzo i volantini in cui si presenta come membro dell’organismo di indirizzo della Cariciv sfoggiando 4mila contributi».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Controlli incrociati di Polizia locale e Carabinieri sul territorio

CIVITAVECCHIA – Controlli incrociati di Polizia locale e Carabinieri. Gli agenti del comandante Pietro Cucumile, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio potenziati durante il periodo estivo, hanno eseguito alcuni importanti operazioni di identificazione di persone, con relativo sanzionamento degli illeciti.

Ieri, su Lungomare Thaon De Revel, è stata sanzionata una persona per accesso non autorizzato nella zona ztl, per mancanza di copertura assicurativa del veicolo condotto, che è stato sequestrato, per guida con patente sospesa e mancata revisione.

Inoltre, grazie alla collaborazione dei Carabinieri, è stato scoperto che l’uomo stava violando la detenzione domiciliare.

Oggi, invece, Polizia locale e Carabinieri della stazione porto, hanno controllato un’area occupata da un noto pregiudicato per reati contro il patrimonio e traffico di stupefacenti.

È stato effettuato un sequestro preventivo dell’area. L’interessato verrà segnalato al prefetto per violazione della normativa sugli stupefacenti, con proposta di foglio di via per 3 anni.

Era presente anche una donna dedita alla prostituzione. Nella roulotte sono stati trovati anche 20 grammi di hashish, destinati ad uso personale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ballottaggio Santa Marinella, Befani: "Dal centrodestra suggestivo approccio ai problemi della città"

SANTA MARINELLA – "Contrordine, non è vero che Bruno Ricci sia un inesperto. Esperienza ne ha fatta e forse è stato scelto anche per questo. Sul sito internet della Fondazione Cariciv il suo nome è tra i componenti del board dell’Ente, organo con funzioni di controllo ed indirizzo delle attività della Fondazione medesima. A prescindere da importanti profili di incompatibilità tra la funzione di consigliere di amministrazione di una Fondazione bancaria territoriale e l’eventuale carica di Sindaco che andremo ad approfondire nelle opportune sedi, è suggestivo l’approccio che il centrodestra vuol dare ai problemi di questa distrutta Città".

Lo afferma Patrizia Befani candidata consigliere del Comune di Santa Marinella.

"L’Ente, che sino a qualche tempo fa aveva una robusta dotazione finanziaria residuata dallo spinoff che ha separato il patrimonio della Fondazione stessa da quello della Cassa di Risparmio di Civitavecchia dalla quale ha avuto origine, – afferma la sostenitrice del candidato sindaco Pietro Tidei –  aveva come scopo istituzionale quello di sollevare e aiutare le iniziative artigianali, di piccola imprenditoria del territorio ma soprattutto di sovvenzionare, senza ritorno alcuno, le iniziative culturali ed assistenziali di un territorio altrimenti arido e povero come il nostro. Praticamente la Fondazione era il polmone sano che doveva contribuire a fare da stampella quando il volontariato, la sanità, la scuola o le Istituzioni non riuscivano a raggiungere scopi importanti con le loro sole gambe. Poi questo Consiglio di amministrazione, nel quale siede il simil commercialista che vorrebbe farsi sindaco, ha avuto alcune idee geniali, tra le quali quella di andare ad investire il proprio intero patrimonio in Svizzera, dove ha subito un’ingente depauperamento, pare a seguito di una truffa. Senza necessità di andare tanto lontano però alcune operazioni imbevute di familismo quali quella di Mecenate Tv e della scuola di piazza Verdi, hanno lasciato il segno, generando perdite che hanno dissestato il patrimonio della Fondazione ma non hanno però intaccato le prebende di questi solerti ed avveduti amministratori, tra i quali lo stesso candidato sindaco di Santa Marinella, che percepisce sempre il medesimo compenso mentre le erogazioni della fondazione si sono ridotte al lumicino, molte erogazioni già deliberate sono state ritirate, fino a mettere in dubbio la necessità di mantenere in vita un Ente che serve solo a giustificare con le esigue sovvenzioni che somministra la messe di stipendi che paga".

"Ecco che tipo di esperienza ha maturato Bruno Ricci, – conclude la Befani – la coltivazione dei bilanci in perdita, esperienza che ora vuole trasferire anche nel Comune di Santa Marinella. Qui però una nomina dall’alto non basterà a farlo sedere sulla poltrona a cui aspira, servirà il consenso della gente che è ora più che mai orientata e decisa a voltare pagina".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Befani: "Dal centrodestra suggestivo approccio ai problemi della città"

SANTA MARINELLA – "Contrordine, non è vero che Bruno Ricci sia un inesperto. Esperienza ne ha fatta e forse è stato scelto anche per questo. Sul sito internet della Fondazione Cariciv il suo nome è tra i componenti del board dell’Ente, organo con funzioni di controllo ed indirizzo delle attività della Fondazione medesima. A prescindere da importanti profili di incompatibilità tra la funzione di consigliere di amministrazione di una Fondazione bancaria territoriale e l’eventuale carica di Sindaco che andremo ad approfondire nelle opportune sedi, è suggestivo l’approccio che il centrodestra vuol dare ai problemi di questa distrutta Città".

Lo afferma Patrizia Befani candidata consigliere del Comune di Santa Marinella.

"L’Ente, che sino a qualche tempo fa aveva una robusta dotazione finanziaria residuata dallo spinoff che ha separato il patrimonio della Fondazione stessa da quello della Cassa di Risparmio di Civitavecchia dalla quale ha avuto origine, – afferma la sostenitrice del candidato sindaco Pietro Tidei –  aveva come scopo istituzionale quello di sollevare e aiutare le iniziative artigianali, di piccola imprenditoria del territorio ma soprattutto di sovvenzionare, senza ritorno alcuno, le iniziative culturali ed assistenziali di un territorio altrimenti arido e povero come il nostro. Praticamente la Fondazione era il polmone sano che doveva contribuire a fare da stampella quando il volontariato, la sanità, la scuola o le Istituzioni non riuscivano a raggiungere scopi importanti con le loro sole gambe. Poi questo Consiglio di amministrazione, nel quale siede il simil commercialista che vorrebbe farsi sindaco, ha avuto alcune idee geniali, tra le quali quella di andare ad investire il proprio intero patrimonio in Svizzera, dove ha subito un’ingente depauperamento, pare a seguito di una truffa. Senza necessità di andare tanto lontano però alcune operazioni imbevute di familismo quali quella di Mecenate Tv e della scuola di piazza Verdi, hanno lasciato il segno, generando perdite che hanno dissestato il patrimonio della Fondazione ma non hanno però intaccato le prebende di questi solerti ed avveduti amministratori, tra i quali lo stesso candidato sindaco di Santa Marinella, che percepisce sempre il medesimo compenso mentre le erogazioni della fondazione si sono ridotte al lumicino, molte erogazioni già deliberate sono state ritirate, fino a mettere in dubbio la necessità di mantenere in vita un Ente che serve solo a giustificare con le esigue sovvenzioni che somministra la messe di stipendi che paga".

"Ecco che tipo di esperienza ha maturato Bruno Ricci, – conclude la Befani – la coltivazione dei bilanci in perdita, esperienza che ora vuole trasferire anche nel Comune di Santa Marinella. Qui però una nomina dall’alto non basterà a farlo sedere sulla poltrona a cui aspira, servirà il consenso della gente che è ora più che mai orientata e decisa a voltare pagina".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

UNIVERSITA' «G. D'ANNUNZIO» DI CHIETI-PESCARA – GRADUATORIA

Approvazione degli atti, della graduatoria finale di merito e della
dichiarazione del vincitore del concorso pubblico, per titoli ed
esami, per la copertura di un posto di dirigente di seconda fascia,
a tempo indeterminato, presso l'Area programmazione economica,
bilancio, patrimonio e controllo di gestione.
(18E05925)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Supermarket della droga in casa di un 40enne: arrestato

CERVETERI – Prosegue il piano straordinario di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia con particolare attenzione ai reati inerenti gli stupefacenti.

Nello specifico i Carabinieri della Stazione di Cerveteri hanno notato un insolito via vai nei pressi di un’abitazione, sita nella frazione Borgo San Martino. I militari hanno deciso di controllarla ed hanno scoperto un “supermarket” della droga gestito da un 40enne del posto che offriva ogni tipo di sostanza stupefacente. I Carabinieri, raccolti i necessari elementi, hanno perquisito l’abitazione rinvenendo così decine di dosi, tra hashish, marijuana e cocaina, materiale per il confezionamento delle dosi e un bilancino di precisione. Per A.A., 40enne, è scattato quindi l’arresto ed è stato sottoposto agli regime di arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sbanda con lo scooter e muore

OSTIA – Si chiamava Noemi Carrozza ed era una campionessa di nuoto sincronizzato, nazionale azzurra e promessa della specialità a livello mondiale. Aveva appena 21 anni e si è schiantata con lo scooter contro un pino della via Cristoforo Colombo dopo averne perso il controllo, forse a causa del fondo stradale sconnesso.
Noemi è morta venerdì 15 giugno, in seguito a un incidente stradale avvenuto alle 14.40 circa al km 26,600 della Cristoforo Colombo all’altezza di via della Villa di Plinio a Ostia. La ragazza ferita è stata trasportata in codice rosso all’ospedale Grassi dove è deceduta alle 16.20.
(AGG. ORE 18.10) – Secondo una prima ricostruzione, la ragazza era a bordo, forse alla guida, di uno scooter Derby quando per cause in corso d’accertamento il mezzo ha sbandato e Noemi ne ha perso il controllo. Al momento sembra che nessun altro veicolo sia coinvolto nell’incidente. 
In quel tratto via Cristoforo Colombo presenta irregolarità i nell’asfalto e questo lascia ipotizzare che lo scooter possa aver sbandato a causa del fondo sconnesso.
Sul posto per i rilievi è intervenuta la Polizia locale di Roma Capitale X Gruppo Mare.
Noemi Carrozza, Memi per gli amici, ex studentessa dell’istituto tecnico Faraday di Ostia, era una promessa del nuoto sincronizzato. Aveva partecipato con la nazionale azzurra al Mondiale di Baku 2015. La sua scomparsa ha suscitato grande commozione.
(AGG. ORE 19.45) –  “Non trovo le parole e non riesco a crederci – scrive sul suo profilo Laila Huric, ex nazionale azzurra – Sei stata la mia rivale più grande e cavolo atlete come te al giorno d’oggi non ci sono più. Siamo cresciute insieme… la nostra prima Coppa Comen, i Mondiali, la coppa del mondo, gli Europei, i Giochi Europei, e poi le nostre strade si sono divise ma alla fine il tifo l’ho sempre fatto per te… Avrei mille cose da dire ma non trovo le parole… Ricorderó i pianti e le risate che ci siamo fatte in collegiale e ricorderó per sempre gli abbracci prima del nostro “show”. Sarai sempre nel mio cuore Memi, Riposa In Pace… ti voglio bene”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tari Ladispoli, 4mila le utenze fantasma scovate dal Comune

LADISPOLI – Circa 4mila. Questo il numero delle utenze fantasma che grazie agli accertamenti degli uffici comunali sono venute fuori, per quanto riguarda la Tari. A dare un numero, parlando di tassa sui rifiuti, è stato il sindaco Alessandro Grando a Centromareradio. 
Grazie al controllo dei dati in possesso degli uffici comunali, i tecnici sono riusciti a individuare quanti, fino ad oggi, la Tassa sui rifiuti non l'hanno mai pagata. All'incirca sono 4mila i nuclei individuati. Per loro, a breve partiranno gli avvisi di pagamento dove gli amministratori di palazzo Falcone non solo per l'anno in corso ma anche per tutti gli anni in cui questi utenti non hanno pagato.
E a proposito di differenziata, il primo cittadino è tornato a parlare anche della possibilità con la nuova gara d'appalto, con cui si riaffiderà nuovamente il servizio di raccolta, di poter usufruire dei ricavi derivanti dalla vendita delle frazioni valorizzative (carta, plastica, vetro, …). Proventi che oggi, "per il contratto di servizio tra Comune e ditta, vengono dati alla ditta". 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###