DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 10 ottobre 2018

Riparto, per l'anno 2018, del Fondo per i contenziosi connessi a
sentenze esecutive relative a calamita' o cedimenti. (18A07957)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Usi civici, Agraria assente alla Pucci

CIVITAVECCHIA – Un'otttantina di persone hanno partecipato, questo pomeriggio all'aula Pucci, all'assemblea pubblica voluta dall'amministrazione comunale, e in particolare dal sindaco Antonio Cozzolino e dal consigliere di maggioranza Emanuele La Rosa, per discutere della problematica degli usi civici, alla luce della novità rappresentata dall'approvazione, nei giorni scorsi in Consiglio, della delibera con la perizia rilasciata dal perito incaricato dall’amministrazione comunale Alessandro Alebardi. Presenti alla Pucci lo stesso perito, insieme ancvhe all'assessore all'Urbanistica Alessandro Ceccarelli. Assente l'Agraria che però avrebbe ricevuto l'invito soltanto ieri sera, con la Pec da parte del Comune arrivata alle 19 circa. Un invito che l'assessore dell'associazione, Damiria Delmirani,  ha ritenuto "decisamente tardivo oltre che inopportuno e non si comprende – si legge nella risposta inviata a Palazzo del Pincio – lo scopo di tale comportamento, considerato che l'organizzazione di un tale evento richiede tempi debiti di comunicazione oltre che di condivisione".

Quella di oggi è comunque stata l'occasione, da parte dei rappresentanti dell'amministrazione a Cinque Stelle, di informare i cittadini "che la nuova perizia – ha ricordato La Rosa – evidenzia che non esistono gli usi Civici. La politica ha il dovere di muoversi immediatamente per aiutare i cittadini che incolpevolmente hanno perso il pieno diritto di proprietà sui loro immobili. L’attuale perizia infatti non può eliminare da sola gli Usi Civici, può solo fornire delle informazioni, atti e pareri di parte: la definizione degli Usi Civici è demandata al Commissario oppure alla Regione Lazio".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Registro tumori, è scontro aperto

CIVITAVECCHIA – È scontro sul registro tumori ma dalla Regione arrivano rassicurazioni sull’imminente pubblicazione. Tutto parte dall’allarme lanciato nei giorni scorsi del sindaco Antonio Cozzolino che evidenziava ritardi ingiustificati da parte della Pisana. Ieri il supporto del consigliere regionale David Porrello. «La giunta Zingaretti – ha tuonato il pentastellato – chiarisca il clamoroso ritardo nella pubblicazione del registro tumori, come previsto dalla nostra legge approvata nella scorsa legislatura, e che viene giustamente reclamato da territori come il comune di Civitavecchia – ha sottolineato – che vivono tutti i giorni sulla propria pelle le conseguenze e i disagi delle emergenze ambientali vicino alle proprie case ma lontane dagli occhi, e a quanto pare anche dall’agenda di priorità, delle istituzioni regionali».

Porrello ricorda come il registro tumori sia stato «istituito grazie ad una legge del M5S» e che «doveva essere pubblicato on line entro il 31 dicembre 2015 ma ad oggi ancora non se ne vede traccia. Eppure – ha continuato – lo scorso marzo il Dep, il Dipartimento epidemiologico della Regione, rispondendo al sindaco di Civitavecchia, Cozzolino, ne aveva dato per imminente la pubblicazione. Ma – ha incalzato Porrello – ad oggi nulla è cambiato e il grido di dolore di enti e comunità locali è rimasto». L’appello del pentastellato è simile a quello di Cozzolino: «La Regione dia al più presto una risposta sull’iter di applicazione – ha concluso duro – in base a quanto dichiarato dai suoi stessi uffici competenti nei mesi scorsi».

Ma la risposta dalla Pisana non si fa attendere e arriva dall’assessore alla sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato. «Voglio tranquillizzare il consigliere regionale Porrello – ha detto D’Amato – circa l’impegno della Regione sul registro tumori. Vi sono stati dei tempi tecnici per avere l’ok al regolamento da parte del garante nazionale per la privacy per la gestione dei dati sensibili, ma posso annunciare – ha rassicurato – che molto presto ci sarà nella Regione Lazio la più grande operazione italiana di open data sullo stato di salute della popolazione nel rispetto della volontà del Consiglio regionale». Il problema del registro tumori rimane in piedi a Civitavecchia, nonostante i proclami da parte di politici che negli anni non sono mai mancati e che hanno trovato sponda anche presso la Asl Roma 4.

La situazione su tutto il territorio è allarmante, prendendo per buone le ultime cifre divulgate dall’associazione ‘‘Civitavecchia C’è’’, a quanto pare ottenute proprio dall’azienda sanitaria locale: in città, solo nei primi cinque mesi del 2018, la Asl avrebbe attivato 150 nuove esenzioni, 102 delle quali per malattie oncologiche (il famoso codice 048). Nonostante tutto del registro di tumori non si parla quasi più se non a ridosso delle campagne elettorali. Cosa hanno da dire a tale proposito la Regione Lazio e la Asl Roma4? Civitavecchia e i comuni limitrofi attendono da anni di conoscere i dati legati alla salute pubblica di un territorio che risulta tra i più inquinati.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

DECISIONE 8 ottobre 2018, n. 1510

Decisione (UE) 2018/1510 del Consiglio, dell'8 ottobre 2018, relativa
alla nomina di due membri del Comitato delle regioni, conformemente
alla proposta della Repubblica italiana – Pubblicato nel n. L 255
dell'11 ottobre 2018
(18CE2216)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

RETTIFICA 30 novembre 2017, n. 2226

Rettifica del regolamento (UE) 2017/2226 del Parlamento europeo e del
Consiglio, del 30 novembre 2017, che istituisce un sistema di
ingressi/uscite per la registrazione dei dati di ingresso e di uscita
e dei dati relativi al respingimento dei cittadini di paesi terzi che
attraversano le frontiere esterne degli Stati membri e che determina
le condizioni di accesso al sistema di ingressi/uscite a fini di
contrasto e che modifica la Convenzione di applicazione dell'accordo
di Schengen e i regolamenti (CE) n. 767/2008 e (UE) n. 1077/2011 (GU
L 327 del 9 dicembre 2017) – Pubblicato nel n. L 258 del 15 ottobre
2018
(18CE2219)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 9 ottobre 2018, n. 1501

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1501 della Commissione, del 9
ottobre 2018, relativo al mancato rinnovo dell'approvazione della
sostanza attiva pimetrozina, in conformita' al regolamento (CE) n.
1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo
all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari, e che modifica
il regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione –
Pubblicato nel n. L 254 del 10 ottobre 2018
(18CE2207)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 8 ottobre 2018, n. 1497

Regolamento (UE) 2018/1497 della Commissione, dell'8 ottobre 2018,
che modifica l'allegato II del regolamento (CE) n. 1333/2008 del
Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda la categoria
di alimenti 17 e l'uso degli additivi alimentari negli integratori
alimentari – Pubblicato nel n. L 253 del 9 ottobre 2018
(18CE2203)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 9 ottobre 2018, n. 1500

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1500 della Commissione, del 9
ottobre 2018, relativo al mancato rinnovo dell'approvazione della
sostanza attiva tiram, che vieta l'uso e la vendita di sementi
conciate con prodotti fitosanitari contenenti tiram, in conformita'
al regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del
Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti
fitosanitari, e che modifica il regolamento di esecuzione (UE) n.
540/2011 della Commissione – Pubblicato nel n. L 254 del 10 ottobre
2018
(18CE2206)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 8 ottobre 2018, n. 1496

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1496 della Commissione, dell'8
ottobre 2018, che aggiunge ai contingenti di pesca per il 2018 alcuni
quantitativi riportati nel 2017 a norma dell'articolo 4, paragrafo 2,
del regolamento (CE) n. 847/96 del Consiglio – Pubblicato nel n. L
253 del 9 ottobre 2018
(18CE2202)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 8 ottobre 2018, n. 1494

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1494 della Commissione, dell'8
ottobre 2018, recante duecentonovantunesima modifica del regolamento
(CE) n. 881/2002 del Consiglio che impone specifiche misure
restrittive nei confronti di determinate persone ed entita' associate
alle organizzazioni dell'ISIL (Da'esh) e di Al-Qaeda – Pubblicato nel
n. L 252I dell'8 ottobre 2018
(18CE2200)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###