Montefiascone, al via l'air show: tutte le indicazioni per la viabilità

MONTEFIASCONE – Oggi, 4 agosto e domenica 5 agosto, dalle ore 11,00 alle 16,00,  sul lungolago  ricompreso tra i comuni di Montefiascone e Marta, avrà luogo la manifestazione denominata "Air show". Al riguardo sono stati predisposte capillari misure di vigilanza che riguarderanno  tutte le zone interessate dall’evento   a mezzo di pattuglie appiedate, con il concorso di tutte le Forze dell’Ordine.Uno specifico servizio di ordine pubblico e di soccorso  sarà poi attuato nelle acque del lago e sarà coordinato dalla Guardia di Finanza. 

Data la presumibile presenza di migliaia di persone e relativi autoveicoli, al fine di rendere più fruibile la viabilità ordinaria interessata indirettamente dall'evento, la Polizia Stradale di Viterbo suggerisce quanto segue: 

1) dalle ore 9.30 alle ore 18.30, sia del 04.08 sia del 05.08, l'intersezione viaria tra la SP Veterana e la SP Commenda sarà interessata da notevole traffico: a chi intendesse recarsi presso le località marittime del litorale provinciale, è consigliato di utilizzare  (sia in andata, sia al ritorno) la SP Tuscanese per poi dirigersi verso Montalto di Castro tramite la SP Dogana o verso Tarquinia percorrendo la SP Tarquiniense; 

2) evitare di interessare con i veicoli il centro abitato di Montefiascone nelle giornate di sabato 4 e domenica 5 utilizzando, se necessario, la SR Umbro-Casentinese e non la SR Cassia (ambito urbano).

Ulteriori informazioni sulla viabilità in tempo reale possono essere richieste dagli utenti alla Sala Operativa della Sezione di Polizia Stradale di Viterbo, telefonando al numero 0761-29261, attivo 24 ore su 24.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Agraria Tarquinia, maggioranza alla deriva

TARQUINIA – Se qualcuno aveva ancora dubbi, ormai dovrà farsene una ragione. Idea sviluppo ha deciso di far valere i propri diritti, decretando di fatto la rottura con la maggioranza dell’Università Agraria di Tarquinia.
“La  politica  di  questa  maggioranza – tuonano dal gruppo di Idea Sviluppo –  è , e  rimarrà  una  politica   senza  contenuti, nella quale l’attaccamento  al  singolo  incarico (alla  poltrona) supera   ogni  altra  motivazione: persone  senza  dignità che  rinnegano  ogni  impegno  preso  con  gli  elettori,  e  pur  di  rimanere  al  comando  di  una  nave  che  sta  affondando  non  guardano  in  faccia  nessuno. Questo  è  quello  che  di fatto sta succedendo  all’ Università Agraria  di  Tarquinia, assessori  e  consiglieri  si  vendono  per  ‘’30  denari’’  senza  un  briciolo  di  dignità  e rispetto  per  chi  ha  contribuito  a  farli eleggere”.
“Ci  sono  cariche   assegnate    senza    alcun  merito e  chi  dichiara di  voler  costituire un  nuovo  gruppo in  seno  al  consiglio  dell’Università Agraria, pur  avendo  usufruito  dei  voti del  gruppo  di Idea  Sviluppo per  essere  eletto, farebbe meglio, per  correttezza politica, a  dimettersi, dimostrando rispetto verso  i  sedici candidati che  si  sono  messi a  disposizione per  consentire  l’elezione dei  medesimi. Ci sono persone che votano  un  bilancio  non  condiviso  con  le  forze  politiche,  un  bilancio  tecnico che  però  prevede  debiti  per  2 milioni  di  euro  e  crediti  che  sfiorano  i  700mila  euro   senza  un  piano  di  risanamento”. 
“Solamente  la  classica  “solfa”   del  presidente  attuale – tuonano da Idea Sviluppo contro Sergio Borzacchi –   “La  Politica  ha  fatto  i  danni”. Il presidente si   ritiene   in  ogni  occasione persona  non  politica, ma è stata  eletta  e  voluta  dalla  politica; anche  se  lui  non  si  ritiene  un  politico,  sta  amministrando  un  ente  pubblico  ed  è  stato  eletto  dai  cittadini  con  una  coalizione  politica”.
“Un  presidente un  po’  “Marchese  del  Grillo” – dicono ancora dal gruppo che fa capo al leader in Comune Pietro Serafini –  che  forse  non  si  ricandiderà, anche  vista  la  fortuna  dell’  ultima  elezione  che  l’ha visto  concorrere  da  solo. Un presidente che  però  arrecherà  danni  alla  medesima  coalizione  di  centrodestra ,  consigliato  da  qualcuno  che amministra  un ente  senza  logica  e  senza  un  progetto»  
«Vorremmo  sapere – aggiungono- come  farà  a  pagare  i  2.000.000 circa di  buco che ha  l’ente, forse  con  un  mutuo  di  850.000  euro  negato  da  tutti  gli  istituti  di  credito, un  mutuo  non  condiviso  con  nessuna  forza  politica   e   addirittura  senza   avere  conoscenza   di  come  poter    pagare  le  mensilità  del  medesimo  visto  che  ad’ oggi   non  si  riesce  a  pagare  la  spesa  corrente  compresi  gli  stipendi  dei  dipendenti”.
“Noi  volevamo  condividere  e  dare  il  nostro supporto  attraverso   un  progetto  che  portasse  al  risanamento  dell’ ente,  senza  dietrologie scaricabarili,   lavorando  al  risanamento  per  poi  fare  investimenti   sul  territorio, ma  forse  il presidente e  i  suoi  “amici”  hanno  ben  altre  “mire”  per  questo  ente.     Ora  aspettiamo  il  consuntivo,  documento  che  doveva   già  essere  stato  prodotto   ma  di cui ad oggi  non  si  conoscono  i  tempi  e  i  modi  di  presentazione”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Romantic scam, la truffa sentimentale approda a Tarquinia

TARQUINIA – Si era accorta che qualcosa non andava, vista la continua richiesta di denaro dopo tanto tempo trascorso ad ‘’amarsi in chat’’ e per questo aveva pensato bene di difendersi, cercando di intrappolare ‘’l’amante africano’’. Era convinta di aver preso contatto con l’Interpol, ma non era altro che l’ennesima trovata del truffatore, che proseguiva nell'intento di estorcere denaro secondo l'ormai nota pratica denominata‘’romantic scam'': vale a dire truffa sentimentale.

L’intero raggiro è stato infatti abilmente scoperto dagli investigatori del Commissariato di Tarquinia, diretto dal dirigente Fabio Zampaglione, dopo che, nei giorni scorsi, la donna, di circa 50 anni, si è rivolta agli uomini della squadra investigativa raccontando tutto l’accaduto e rappresentando che stava collaborando con l’Interpol per incastrare il cittadino africano che l’aveva truffata.

La stessa donna, vittima della cosiddetta “truffa sentimentale”, avrebbe cioè dovuto effettuare un cospicuo versamento di denaro al truffatore per permettere alla sedicente squadra dell’Interpol di monitorare la consegna di denaro,  così da intercettare  l’autore.  Ma i poliziotti hanno immediatamente intuito che la procedura non era altro che il proseguimento della truffa. Quindi gli investigatori hanno consigliato all’ignara donna di non procedere con altri versamenti di denaro e di  denunciare tutto quanto le era capitato.

La vicenda trae origine da internet, dove la donna è entrata in contatto con un uomo originario del continente africano con il quale, dopo un lungo scambio di chat, messaggi e chiamate, è nato un legame affettivo e amoroso che riempiva le giornate della malcapitata. Dopo qualche tempo però l’uomo, che manifestava la volontà di venire in Italia, ha iniziato a richiedere continuamente denaro,  lamentando problemi economici e altre disgrazie. Tutto ciò fino a che la donna, dopo aver svuotato il proprio conto corrente,  ha cominciato a rifiutarsi di versare altre somme.  In  questo momento entra in atto la seconda fase della truffa. La donna, cioè, riceve una nota firmata Interpol, con tanto di fotografia del sedicente ‘’agente speciale’’ che le propone la consegna controllata di denaro per assicurare alla giustizia il truffatore.

Fortunatamente, per chiarire alcuni particolari, la donna ha pensato bene di rivolgersi agli uomini del Commissariato di Tarquinia che hanno avviato poi i necessari accertamenti.

Esistono centinaia di casi messi a segno da questi veri e propri gruppi criminali; si calcola che le vittime del “romantic scam” siano per lo più donne della fascia d’età tra 40 e 60 anni. Per questo fenomeno sono nati gruppi di aiuto, reperibili su internet, in favore di questo tipo di vittime che, oltre a quello patrimoniale, subisce anche un danno emotivo. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, D'Emilio: "Ma con quale faccia tosta il centrodestra si ripresenta agli elettori"

SANTA MARINELLA – Pierluigi D’Emilio è segretario del circolo cittadino del PD a Santa Marinella. Candidato nella lista del PD che sostiene Pietro Tidei Sindaco è rimasto stupefatto dalle dichiarazioni di molti esponenti della maggioranza che ha sostenuto per dieci anni la Giunta di Roberto Bacheca e che oggi parlano di progetti e di novità.

“Come mai per dieci anni sono stati immobili e solo oggi si danno da fare?” dice Pierluigi D’Emilio ”Eppure dieci anni sono stati lunghi e di possibilità ce ne sono state. Adesso i cittadini dovrebbero credere alle vostre soluzioni quando non siete riusciti a metterle in atto in dieci anni? – prosegue D'Emilio –  D’altra parte abbiamo Bruno Ricci che di nuovo ha solo la faccia, nelle sue liste c’è Roberto Boccoli, per dieci anni nello staff del sindaco Bacheca, Bronzolino, Calvo, qualche esponente della realtà associativa come la Signoracci co-autrice della stravagante mostra “Totò Genio” che di geniale aveva solo le assurde previsioni di ingresso al botteghino della pro-loco. C’è Eugenio Fratturato anche lui vicino alla giunta sfiduciata, la ex delegata Valentina Barigelli e l’eterno Gasparri. Se questo è il quadro possiamo tranquillamente dire che basta così. Ci domandiamo curiosi con quale faccia tosta hanno avuto il coraggio di ripresentarsi, ma si sa l’uomo fa l’abitudine alle peggiori situazioni. In questo clima che vede una situazione a dir poco surreale, dove propongono innovazione nei punti più critici del loro fallimento, aspettiamo che la Commissaria, così come consigliato dal Prefetto, approvi il bilancio. Il Partito Democratico dopo 10 anni di opposizione e di lotta contro una politica dannosa oggi propone una squadra di persone in gamba e motivate, gente preparata e consapevole del duro lavoro che dovrà svolgere quando sarà eletta. Insieme al candidato Sindaco Pietro Tidei è stato elaborato un programma serio e fattibile. Per questo invitiamo i cittadini a dire basta a quelli che ammantanti di nuova luce vogliono ancora poter decidere del nostro futuro e di quello dei nostri figli. Questo è il momento di cambiare radicalmente lo schema politico e sociale della città, per dar vita ad un nuovo corso. Liberiamo Santa Marinella".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La ''Roma'' non dorme mai

A quindici giorni dal via, le iscrizioni alla ‘‘Roma’’ stanno per tagliare il traguardo delle 40 imbarcazioni e i solitari sono saliti a 5, oltre Valerio Brinati, iscritto alla ‘‘Per2’’, che ancora si riserva la possibilità di passare in solitario. E alla ‘‘Roma per1/2/Tutti’’ si continua ad investire in professionalità. È appena terminato il corso di Safety and Survival Training dedicato a tutti i partecipanti alla regata e già si pensa ai solitari ed al fondamentale corso per la gestione del sonno, per loro obbligatorio, che sarà effettuato dal dottor Claudio Stampi il giorno 5 aprile, dalle 13 alle 19. (Agg. 27/03 ore 17.20 SEGUE)

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DEL CNRT ALESSANDRO FARASSINO – «Si può dire che alla Roma per 1/2/Tutti non si dorme mai – commenta il Presidente del CNRT Alessandro Farassino –  anche se, per quando concerne il sonno, vorrei dire che si dorme meglio e, soprattutto, quando serve. Non si dorme mai, invece, per quanto concerne le innovazioni e la sicurezza. Oltre questi corsi, abbiamo anche un nuovo sistema di piombatura molto più sicuro, un tracking molto più puntuale, veri professionisti per il meteo. Stiamo investendo molto per rendere sempre più sicura ed accessibile a tutti una regata di grande altura che si svolge in una stagione di transizione molto complicata dal punto di vista meteo». (Agg. 27/03 ore 17.57 SEGUE)

TUTTE LE SPECIFICHE DELLA MANIFESTAZIONE – Il corso è ovviamente aperto a chiunque voglia partecipare, ed è fortemente consigliato anche a chi regata in coppia, perché anche per loro i ritmi veglia/sonno sono particolarmente stressanti. Ed è comunque indispensabile per chiunque si cimenti nella grande altura, controllare il sonno e riuscire ad aumentare le ore di veglia mantenendo un’attenzione ottimale. È un requisito fondamentale sia per la sicurezza sia per il successo della performance sportiva. Per iscriversi è necessario inviare una mail a cnrt@cnrt.it e versare una quota di partecipazione pari a 200 euro. “Doctor Sleep”, questo il nickname di Stampi negli Stati Uniti, è famoso in tutto il mondo e presta consulenza non solo ai velisti più famosi che si sono avventurati in solitario in Oceano, ma anche a professionisti di ogni genere e perfino agli astronauti. Tutto parte comunque dalla vela e dalle sue esperienze con i grandi navigatori solitari, a cominciare da Ellen Mac Arthur, e proprio «lavorando con i velisti impegnati a competere in solitario su lunghe distanze», rivela Stampi, «abbiamo scoperto che i migliori risultati in termini di concentrazione e qualità della vita, si ottengono dormendo circa 4 ore al giorno, con 4 ore di veglia intervallate da sonnellini che possono variare dai 30 ai 60 minuti». Per la giornata di studio, i partecipanti devono presentarsi muniti di un materassino sottile e di un sacco a pelo. Ovvero, dalla teoria si passerà immediatamente alla pratica. Questo, infatti il programma del “Workshop Gestione del sonno” che è denominato ‘‘Alertness, Performance and Sleep Optimization Program’’. (Agg. 27/03 ore 18.25)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ferri (Pd): ''No ai personalismi''

CIVITAVECCHIA – “Con la presente risposta esprimo la massima solidarietà e vicinanza al gruppo consiliare, precisando che la dichiarazione di Enrico Leopardo è del tutto personale ed inaspettata oltre che contraria alla linea della sua stessa area dato che anche questa ha caldamente consigliato una via che possa unificare ed appacificare tutte le anime del partito”.

Lo dichiara in una nota il segretario del Pd di Civitavecchia Germano Ferri. “In un momento di disfacimento politico quale quello attuale – prosegue il dem – tempo in cui il Pd sta vivendo una grave crisi di identità, è fondamentale che ogni suo membro abbandoni ogni sorta di personalismo accantonando le mire personali, facendo responsabilmente un passo indietro per il bene del gruppo”.

Ferri spiega che per costruire un partito forte “in grado di poter affrontare la sfida delle prossime comunali, è fondamentale ricostruire un amalgama democratica coesa che faccia da fondamenta per la realizzazione di un Pd locale unico ed unito. Questa è la linea da seguire indicata anche dalla direzione nazionale del nostro partito, chiunque continuerà a mettere ancora al primo posto le proprie ambizioni e questioni personali – conclude duro – si trova purtroppo in una condizione di incompatibilità ideologica che gli impedisce di poter continuare il suo percorso con noi”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###