Gdf: scacco al clan Fasciani

FIUMICINO – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno dato esecuzione a un decreto di confisca emesso dal locale Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia capitolina, nei confronti di due esponenti di spicco del noto clan mafioso FascianiI, per un valore complessivo pari a oltre 18 milioni di euro. Le indagini, condotte dagli specialisti del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia EconomicoFinanziaria di Roma, sono state avviate all’esito delle operazioni di polizia “Nuova alba” (eseguita dalla Polizia di Stato nel luglio 2013) e “Tramonto” (conclusa dalle Fiamme Gialle capitoline nel febbraio 2014), che avevano permesso di documentare l’esistenza e operatività dei Fasciani nel territorio lidense, identificare i “capi” del sodalizio – i fratelli Carmine e Terenzio, destinatari del provvedimento di confisca – nonché acquisire rilevanti fonti di prova in relazione alla commissione di plurime condotte delittuose, tra le quali il sistematico ricorso alla fittizia intestazione di beni, tutte poste in essere con la finalità di agevolare l’organizzazione mafiosa.

In proposito si è pronunciata la Corte di Cassazione che, con sentenze del 26.10.2017 (con riguardo all’operazione Nuova alba) e del 21.02.2018 (in relazione all’operazione Tramonto), ha sancito la matrice mafiosa del clan. Sulla base degli elementi emersi nel corso di quelle indagini, la D.D.A. ha delegato ai Finanzieri l’esecuzione di mirati approfondimenti economico-patrimoniali, volti alla ricostruzione del patrimonio posseduto dai germani Fasciani I e dai relativi familiari, nonché all’individuazione delle attività economiche da essi esercitate, allo scopo di intercettare – secondo la logica follow the money – i flussi finanziari agli stessi direttamente o indirettamente riconducibili. Il G.I.C.O. è riuscito ad accertare come i due fratelli avessero accumulato, nel tempo, un ingentissimo compendio mobiliare e immobiliare, in parte intestato ai loro familiari, in misura assolutamente sproporzionata rispetto ai redditi lecitamente percepiti. E’ venuto alla luce, in particolare, un tenore di vita del tutto incoerente rispetto alle capacità reddituali, costituendo le attività criminali del clan l’origine delle ingenti ricchezze possedute. Ne è derivato un vero e proprio “inquinamento” dell’economia legale del litorale, attuato sfruttando consapevoli “prestanome” che sono stati posti formalmente a capo di numerose società operanti nel settore della ristorazione, della panificazione, della gestione di stabilimenti balneari e del divertimento notturno (comparti che meglio si prestano al reimpiego dei proventi illeciti), utilizzate come “schermo” per celare il “centro di interessi occulto” facente capo ai FASCIANI.

Le indagini si sono giovate dell’apporto dichiarativo dei collaboratori di giustizia CARDONI Michael e IANNÌ Tamara, appartenenti alla famiglia criminale dei “Baficchio” di Ostia, parenti del defunto GALLEONI Giovanni (detto “Baficchio”), ucciso a Ostia il 22.11.2011 insieme al sodale ANTONINI Francesco (detto “Sorca Nera”). Accogliendo le prospettazioni investigative, in data 20.06.2016 e 5.07.2016, il Tribunale di Roma aveva disposto il sequestro dei seguenti beni, di cui ora ha decretato la confisca: – patrimonio aziendale e beni di 8 società e 1 ditta individuale, esercenti l’attività di “bar”, “ristorazione”, “panificazione”, “commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari”, “gestione stabilimenti balneari” e “immobiliare”, tutte site a Roma/Ostia; – 12 unità immobiliari e 1 terreno ubicati a Roma e in provincia de L’Aquila; – rapporti bancari/postali/assicurativi/azioni; per un valore di circa 18,5 milioni di euro. Contestualmente, attesa la “spiccata ed allarmante pericolosità” dei due proposti, il Giudice della prevenzione li ha sottoposti alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per la durata di anni 4.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Successo per ''Un museo a misura di bambino''

TOLFA – Grazie al connubio fra l’associazione Chirone e la Fondazione Cariciv è arrivato a compinento con gran successo il progetto ‘’Un museo a misura di bambino: imparo e mi diverto’’. La Chirone ha condotto e portato a termine l’offerta didattica (coi suoi molteplici laboratori che spaziano dalla storia all’archeologia sperimentale, dalle risorse della natura, all’archeotrekking all’educazione ambientale) e che rappresenta un’indispensabile esperienza formativa da affiancare al consueto percorso scolastico di apprendimento. Caratteristica principale del progetto riguarda il coinvolgimento diretto archeologi, storici dell’arte e naturalisti che, con la loro esperienza, hanno sapientemente preparato ogni laboratorio per fornire ai partecipanti preziosi input dettati dal lavoro di gruppo e da un approccio pratico ed immediato all’argomento affrontato. I laboratori sono divenuti in questo modo un punto di riferimento e una tappa fissa per tutte le scuole dell’immediato comprensorio tolfetano. «Chiudiamo con molta soddisfazione questo anno di attività didattiche e – spiegano i membri della Chirone – consapevoli del lavoro svolto, siamo felici di ringraziare la Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, prima sostenitrice dei nostri progetti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Aquarius, il ministro Tria annulla il viaggio a Parigi. Poi la telefonata della distensione

Dal ministero degli Esteri francese arrivano segnali di distensione dopo le accuse di ieri: «Siamo consapevoli degli sforzi dell’Italia». Ma al governo italiano non basta. A rischio anche il viaggio di Conte di venerdì

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Più formazione per i vigili urbani''

SANTA MARINELLA – «La vigente legislazione conferisce al Sindaco dei notevoli poteri, doveri e facoltà in tema di sicurezza, che si sospingono sino alla legittimazione, alla adozione di ordinanze a preventiva tutela dell’ordine pubblico». Così dicono i leader delle quattro liste che sostengono il candidato sindaco Bruno Ricci. “Non a caso la Polizia Municipale – continuano – risponde direttamente al Sindaco quindi, da concittadini, consapevoli della responsabilità del ruolo, assicuriamo la dedizione e la adozione delle misure necessarie che premieranno l’impegno profuso. A questo punto è chiaro lo stretto rapporto intercorrente tra gli elettori, il Sindaco, la Polizia Municipale, tra i quali si suggella un implicito specifico mandato di fedeltà ed efficienza. Quest’ultima è la rappresentanza della municipalità a contatto con la gente, per cui crediamo sia molto importante che gli agenti diventino sempre più un esempio di capacità ed efficienza, a vantaggio e tutela dei cittadini, a cui devono rendere conto nella realtà. Il ruolo del Sindaco, segnatamente in tema di sicurezza, richiede quindi l’assunzione di consapevole responsabilità, da esercitare con equilibrio e competenza. Proponiamo quindi una moderna formazione, integrata con la conoscenza del primo soccorso, con corsi di difesa personale, investendo nello sviluppo della padronanza di una efficace comunicazione anche dal punto di vista psicologico, sensibilizzando gli agenti sull’attenzione alle necessità del turista, per potenziare le capacità individuali di capire immediatamente le criticità e agire prontamente di conseguenza. Ricordiamo la figura del poliziotto di quartiere, fatte le dovute proporzioni, crediamo in una tale figura e funzione, un fidato collaboratore, un valido aiuto, un punto di sicuro riferimento».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Dal 23 al 27 luglio il campo scuola della Prociv

CERVETERI – Anche quest’anno ci sarà il campo scuola di Protezione Civile per i ragazzi e le ragazze di età compresa tra i 10 e i 13 anni, giunto alla sesta edizione, che si terrà  dal 23 al 27 luglio, formula h24 in tenda. Esposta in tutte le scuole medie del territorio la locandina di preavviso. «È un’iniziativa su cui i volontari e tutto il Gruppo Comunale della Protezione Civile, in particolar modo il nostro funzionario comunale Renato Bisegni, stanno lavorando con impegno da tempo – ha detto il sindaco Pascucci – una bella iniziativa per il territorio di Cerveteri che si ripete ogni anno, soprattutto per il particolare taglio formativo e addestrativo. I ragazzi e le ragazze, infatti, saranno completamente immersi nelle attività grazie anche alla bellissima esperienza del pernottamento in tenda e allo svolgimento di tante iniziative che, oltre ad essere divertenti, saranno realmente istruttive e forniranno loro una panoramica delle capacità e dei compiti di un volontario della Protezione Civile».  «Per un’intera settimana – ha proseguito il primo cittadino – personale esperto e preparato seguirà i ragazzi e le ragazze nelle attività tipiche della Protezione Civile, ma anche nelle lezioni in aula per una corretta preparazione alle attività addestrative all’aperto. Nei prossimi giorni sarà pubblicato l’avviso pubblico, che invito tutte le famiglie a consultare con attenzione e ad iscrivere i propri figli. Ne usciranno più formati, più preparati e più consapevoli». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gli studenti della media Manzi a scuola di Unicef

CIVITAVECCHIA – Mattinata diversa, quella di ieri, per gli alunni delle classi prime e seconde della scuola media "Manzi" di Civitavecchia che, grazie all'organizzazione della loro docente Paola De Fazi, hanno ospitato la referente Unicef del Litorale Nord, Pina Tarantino, accompagnata per l'occasione dal deputato del collegio, Alessandro Battilocchio.

La Tarantino ha parlato ai ragazzi della tante attività che Unicef porta avanti, in Italia e nel mondo, dal 1947 e delle varie azioni che sostiene per tentare di garantire un'infanzia serena ai bambini, soprattutto in aree problematiche del mondo. Ha parlato della "Convenzione per i diritti del Bambino" e tornerà presto nella classi per mostrare alcuni filmati che presentano l'Unicef ed il suo impegno. Battilocchio ha invece parlato dei 70 anni della Costituzione e del funzionamento delle Istituzioni in Italia, rispondendo alle domande ed alle curiosità dei giovani studenti. Il parlamentare ha anche annunciato che lancerà dopo l'estate un progetto per le scuole del territorio finalizzato a conoscere sempre più da vicino la Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica, "per contribuire a creare cittadini sempre più informati e consapevoli".

"Una bella mattinata insieme. Grazie alla docente De Fazi ed alla dirigente per aver voluto organizzare insieme questo momento. Grazie poi al nostro Deputato Alessandro Battilocchio che da sempre ha dedicato attenzione al rapporto con le scuole del nostro territorio. Presto nuovi progetti insieme", ha concluso Pina Tarantino.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tirreno sugli scudi allo Stadio della Farnesina

Stadio della Farnesina preso d’assalto dalla categoria Ragazzi (2005-2006) della sezione della provincia di Roma. La Tirreno Atletica Civitavecchia schiera la squadra maschile che nelle due giornate di prove riesce a coprire tutte le gare di biathlon richieste dal regolamento. I ragazzi hanno dimostrato profondo senso di appartenenza alla squadra e si sono adeguati all’assegnazione del biathlon più congrua per il raggiungimento del miglior punteggio per il campionato. In ogni prova hanno dimostrato grinta, capacità di adattamento e concentrazione. I risultati individuali: Bonamano Matteo: 60Hs 10”98/ salto in lungo 4,44m PB; Calbi Joel : 60m 8”58 PB/quadruplo 11,28m; Cirillo Luca: 300m 57”53/ 600m 2’08”55/vortex 25,45m/peso 6,53m; Ciurlanti Riccardo: 600m 2’00”73/salto in alto 1,00m; Dolci Leonardo: 1000m 3’24”49/salto in lungo 4,01mPB/600m 1’49”92PB/salto quadruplo 10”92; Guerrucci Matteo: 60m 9”99/Peso 7,20m; Pallagrosi Emanuele: 1000m 3’30”58/vortex 31,72m/600m 2’03”09/salto quadruplo 9,78m; 4×100 Calbi-Pallagrosi-Dolci-Ciurlanti 1’01”38. Prestazioni che potrebbero significare la qualificazione per la finale regionale alla quale accedono le 15 squadre più forti del Lazio. Le Ragazze purtroppo, a causa delle tante defezioni, hanno partecipato in forma individuale; questo però non le ha demotivate e  si sono dimostrate atleta già consapevoli delle loro potenzialità: Sara Pontani abbina il salto quadruplo di 9,65m all’ottimo 1’53”41 sui 600m; Matilde Patanè alza l’asticella dell’alto a 1,30m, nel salto in lungo segna 4.00m mentre nelle corse chiude il 300m in 48”05 e sulla distanza doppia registra 2’01”36; Chiara Agostini alla sua prima uscita ufficiale, per il salto quadruplo segna 8,15m mentre per il 60m ferma il crono a 10”77.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scuola primaria ospite alla Camera dei deputati

ALLUMIERE – La scuola Primaria di Allumiere è stata ospite del deputato Alessandro Battilocchio alla Camera dei Deputati. Le classi quarte e quinte dell’Istituto Scolastico collinare, accompagnate dalle docenti Stefania Cammilletti, Maria Paola Antonacci, Simona Cascianelli, Alessandra  Moroni, Giuseppina Flamini, Eleonora Onori, Maria Grazia Pieragostini, Patrizia Sestili, Dorella Leoni e Brunella Bentivoglio sono state invitate e accolte dal deputato di collegio presso il palazzo di Montecitorio. Gli studenti e le docenti hanno potuto visitare le principali aule dello storico palazzo che ospita la Camera dei Deputati compreso il cosiddetto ‘’transatlantico’’ e le tribune della Camera. Le guide accompagnatrici hanno risposto alle domande dei ragazzi che si sono dimostrati attenti e curiosi. «I ragazzi hanno dimostrato un vero interesse per la visita, ammirando luoghi che spesso vedono dai telegiornali – hanno evidenziato le docenti – ringraziamo Battilocchio per l’opportunità che ci ha fornito ed ha fornito ai ragazzi della nostra scuola oggi un po’ più consapevoli del funzionamento della macchina statale. Conoscere le istituzioni è il primo passo per diventare i cittadini del domani».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Vogliamo rimettere al centro il territorio e i suoi residenti''

SANTA MARINELLA – Il candidato sindaco di Fratelli d’Italia e Cuori Santa Marinellesi, traccia le linee di quello che è il suo programma elettorale. «Le prime righe del nostro programma – spiega Alfredo De Antoniis – spiegano che la nostra coalizione ha l’obiettivo di rimettere al centro il nostro territorio e i suoi residenti, nonché tutti i soggetti dell’associazionismo che possano portare un importante valore aggiunto ad una progettazione di lunga durata per lo sviluppo della città. Non c’è modo migliore per spiegare come la nostra squadra abbia al centro della propria opera politica Santa Marinella e Santa Severa come insieme di persone che la abitano, prima ancora che come ente da governare o come beni da impiegare. Proprio perché riteniamo che l’azione amministrativa debba basarsi sul principio che al centro della cosa pubblica ci sia la persona e consapevoli dei problemi che erediteremo, quando esso ci attribuirà la sua fiducia col voto, abbiamo focalizzato il nostro progetto amministrativo sulla riprogettazione della gestione delle risorse e sul recupero ed uso delle eccellenze senza alienarle». «Quello che vogliamo fare – continua De Antoniis – è impiegare le risorse interne attuali della città, da una parte permettendo alla macchina burocratica di ridurre i tempi di svolgimento delle pratiche e dall’altra coordinando maggiormente sul territorio l’ente con le associazioni di persone, sia quelle di protezione civile e sanitarie, sia quelle di categoria, promozione e culturali. Da più voci abbiamo in queste settimane sentito parlare di fondi regionali o europei, ma in pochi hanno focalizzato l’attenzione su come realmente accedere ad essi. L’ente deve dotarsi di una figura qualificata interna che sappia gestire la burocrazia necessaria alla corretta presentazione delle domande agli organi territoriali».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L'alberghiero di Ladispoli aderisce a ''Torno Subito''

LADISPOLI – L'istituto alberghiero di Ladispoli partecipa al progetto della Regione Lazio "Torno Subito".  “Il Corso proposto ai diplomati dell’Alberghiero è relativo al ‘Food & Beverage Management’ – hanno spiegato i coordinatori – e rappresenta un modello unico e innovativo nell’offerta formativa nazionale in quanto specializza figure professionali immediatamente esecutive in tutta l’ampia filiera dell’enogastronomia; prevede un equilibrato mix di formazione tecnica e formazione manageriale; è realizzato in stretto raccordo con aziende e organizzazioni del settore”.

La finalità è quella di offrire percorsi integrati di alta formazione ed esperienze in ambito lavorativo attraverso due fasi: la prima da svolgere fuori dalla Regione Lazio (in Italia o in un qualsiasi Paese del mondo), con la possibilità di frequentare un corso di formazione oppure di realizzare una ‘work experience’ (sotto forma di stage o training on the job); la seconda, con l’opportunità di attivare un tirocinio o un percorso di accompagnamento all’autoimprenditorialità (presso un coworking  o un fablab) per mettere a frutto, nella propria regione, le conoscenze e le competenze acquisite nella prima fase.  

“Parti per imparare, torni per crescere’: questo il motto del Progetto, che si pone l’obiettivo di favorire un efficace e qualificato inserimento dei giovani nel mercato del lavoro e nel tessuto produttivo della Regione Lazio. L’iniziativa prevede il coinvolgimento di strutture formative e di realtà produttive pubbliche o private, profit e no profit, che devono affiancare i giovani sia nella prima sia nella seconda fase. ‘Torno Subito’ è inserito nel Programma Operativo Fondo Sociale Europeo Regione Lazio 2014-2020 ed è giunto alla sua quinta edizione. Il Progetto, nel corso del primo quinquennio, è cresciuto sia in termini di investimenti, sia per quanto riguarda il numero delle adesioni. Basti pensare che si è passati dai 5,4 milioni di Euro  e dai 720 giovani del 2014 ai circa 27 milioni di Euro e 4028 partecipanti del 2017.

Come è nato questo Programma? A  spiegarlo sono gli stessi promotori: “La volontà è quella di “contaminare” il tessuto regionale del Lazio con gli esperimenti di politiche giovanili realizzati con successo in altre Regioni italiane. ‘Torno Subito’ è parte di un insieme di azioni in grado di permettere alla creatività progettuale e all’autonomia delle giovani generazioni di farsi strada. E’ inserito in una programmazione di più ampio respiro, messa in campo dalla Regione Lazio per dare valore alla formazione di cittadini consapevoli e responsabili, in grado di partecipare attivamente alla vita della comunità”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###