Christian Corrente supera ai punti Riccardo Lucia

di ALESSIO ALESSI

Christian Corrente conquista una bella vittoria che va ad arricchire il suo palmares da dilettante. 
Sabato scorso a Cave, nel match d’apertura della riunione targata Team Conti Cavini nel cui main event Michael Magnesi ha difeso con successo il titolo italiano dei super piuma, il 16enne pugile di Civitavecchia si è imposto ai punti su Riccardo Lucia al termine delle tre riprese previste; la sfida nei 64 kg. 
«Per me l’importante è combattere – spiega Corrente – e fare esperienza. Ho sentito un po’ di tensione perché c’era molta gente, ma alla fine sono riuscito a gestire l’emozione. Il secondo round è stato equilibrato, il primo e il terzo invece li ho vinti nettamente». 
«Sono soddisfatto della prova di Christian – commenta il papà e allenatore Emiliano –  specialmente perché vedo miglioramenti costanti. Ci alleniamo tutti i giorni alla Action Gym dell’amico Angelo Rizzo, il quale ringrazio, così come ringrazio la Boxe Massai-Branco che permette a mio figlio di fare i guanti con altri pugili».
Adesso sotto con gli allenamenti per preparare il prossimo impegno, previsto per sabato 22 dicembre a Grosseto, sempre sotto l’organizzazione della Conti Cavini. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Team Bike Race Civitavecchia si prende Ferentino

Grandi soddisfazioni domenica scorsa a Ferentino per il Team Bike Race Mountain Civitavecchia. La squadra conquista infatti quattro piazzamenti sul podio, tre dei quali ottenuti dai ragazzi e dalle ragazze della scuola. Il primo podio di giornata è arrivato nella categoria promozionale dei G6, con Sara Tarallo che ha ottenuto una bella seconda posizione sul percorso fangoso di Ferentino. Lo stesso risultato è arrivato anche nella categoria delle ragazze Esordienti, nella quale Aurora Pallagrosi, dopo la vittoria di fine ottobre a Lignano Sabbiadoro, ha ottenuto la piazza d’onore alle spalle della maglia rosa Federica Venturelli. 
Podio anche per Daniele Peschi nella categoria ID, la cui classifica assoluta comprendeva gli ID-2 e gli ID-3: il ragazzo ha ottenuto il secondo posto assoluto nella sua speciale categoria, e si è piazzato primo tra gli ID-2.
L’altro podio di giornata è arrivato grazie alla bella prestazione di Alessandro Rescia, che nella classifica Master di seconda fascia si è piazzato terzo negli M4.
Oltre i vari piazzamenti sul podio, il Team Bike Race Mountain Civitavecchia si è confermato come una delle squadre più numerose al via della gara di ciclocross di Ferentino, valevole come tappa del Giro d’Italia Ciclocross. 
Nei G6 Giordano Gigli è 8/o, mentre Daniele Mazzei e Diego Zevola sono rispettivamente 16/o e 23/o. Tra gli Esordienti arriva la top 10 di Manuel Rescia, 8/o, mentre negli Allievi Edoardo Di Luigi è 44/o. Tra i Master, Vladimiro Tarallo è 13/o assoluto di prima fascia e 6/o tra gli M3, mentre Luigi Quintiero è 10/o Elmt. Nella seconda fascia, oltre al piazzamento di Alessandro Rescia, ci sono Marco Deciano e Ivano Libriani che ottengono rispettivamente il 14/o e 15/o posto negli M5. 
Alla prova di Ferentino erano presenti anche i bambini da G1 a G5 che hanno gareggiato sullo short track: nei G1 primo posto per Chiara Massai e 3/o per Niccolò Perrone; nei G2 Marco Scardozzi è 3/o, mentre Matteo Gigli 5/o. Nei G4 primo posto per Andrea Tarallo, mentre nei G5 Mattia Deciano è secondo. Francesco Massai si è dovuto fermare per un guasto meccanico. 
I piazzamenti ottenuti dai ragazzi della scuola permettono al Team Bike Race Mountain Civitavecchia di piazzarsi provvisoriamente al nono posto nella classifica generale del campionato italiano di società.
«Questo piazzamento è per noi molto importante – spiega la presidentessa del team Vanessa Casati – e sotto un certo punto di vista anche inaspettato, in quanto ci stiamo confrontando con squadre di tutta Italia e vedere il nostro nome lì davanti è per noi davvero molto importante. Grazie all’aiuto di tutti i nostri partner stiamo permettendo ai ragazzi di crescere e di confrontarsi con le squadre più importanti del panorama nazionale».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Una chance Mondiale o mi ritiro''

di ALESSIO ALESSI

Salire sul tetto del mondo, un sogno ad occhi aperti che dura ormai da troppo tempo, quasi concretizzatosi nel giugno 2016 e sfumato per un problema fisico, poi l’estromissione dalle prime quindici posizioni della classifica del WBC, ma un campione sa sempre come rialzarsi, e allora ecco la conquista della corona intercontinentale WBA e la conseguente ascesa nella stessa sigla. 
Emiliano Marsili ha le idee chiare: «L’obiettivo è disputare un Mondiale entro il 2019, altrimenti appendo i guantoni al chiodo».
Ora, a 42 anni e a quasi nove mesi dalla sua ultima apparizione sul quadrato, il Tizzo è pronto per tornare sotto le luci della ribalta. 
Il pugile di Civitavecchia riprende così la sua corsa al titolo iridato dei pesi leggeri dal Teatro Principe di Milano, dove il 15 dicembre disputerà un match sulla distanza delle 6 riprese; ancora riserve sul nome dell’avversario. 
Attualmente quinto nel ranking della World Boxing Association, l’ex re d’Italia e d’Europa fa il punto della situazione: «Ho bisogno di tornare a combattere per non perdere la confidenza con le sedici corde. Il rientro non sarà facile a prescindere dall’avversario, in quanto ho tutto da perdere. In questo periodo ho intensificato la preparazione e a breve inizierò anche lo sparring. Come sempre nel mio viaggio sono accompagnato dal preparatore Gino Lauro, dal maestro Mario Massai e dai miei manager Salvatore Cherchi ed Enrico Tantussi».
L’impresa Mondiale sarà ardua, visto che quella dei leggeri ad oggi è una delle categorie di peso più impegnative del panorama pugilistico planetario, basti citare due nomi: Mikey Garcia, detentore delle sigle WBC e IBF, e Vasyl Lomachenko, titolare proprio della corona WBA, nonché per molti il pugile ‘‘pound for pound’’ più forte in circolazione. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il mercatino dei bambini conquista Piazza Rossellini

LADISPOLI – Era presente già ai tempi dell'antica Roma quando era la rappresentazione allegorica di un'antica credenza astrologica secondo la quale l'anima partendo dalla terra arrivava per stadi intermedi fino al Paradiso. Si chiamava il gioco del ''claudus'' (dello zoppo) ma tutti, o perlomeno le vecchie generazioni lo conoscono come il gioco della campana. Un momento da trascorrere all'aria aperta, da soli o in compagnia degli amici. I bambini non avevano bisogno di null'altro che di un gessetto e di un sassolino per trascorrere anche un intero pomeriggio fuori casa a divertirsi e tornare stremati all'ora di cena, quando la mamma urlava dalla soglia della porta di casa di rientrare perché si stava facendo buio. Un gioco della tradizione che sembra essere sparito, se non del tutto, quasi del tutto. Bambini spesso troppo impegnati, strade troppo pericolose a causa delle auto che sfrecciano, e la tecnologia che purtroppo o per fortuna avanza sempre di più, andando ad interessare i bambini già dai primi anni di età. E così, in un contesto sociale in cui i bambini sono sempre più tecnologici, super impegnati in attività sportive e altro, ecco che il ''passato'', quello dell'infanzia dei propri genitori, trova uno spazio in cui inserirsi. I ''vecchi'' giochi del passato si prendono la loro rivincita e invadono la Piazza. L'idea è arrivata dal Comitato Cittadinanza Dinamica Ladispoli e dal suo presidente Romina Crifò. Questa volta, al mercatino dei bambini in programma proprio domenica, saranno affiancate una serie di attività dei ''vecchi tempi'': dal ruba bandiera, al gioco della campana fino ad arrivare al più tradizionale di tutti salto della corda. Una finestra sul passato ma anche un modo per ricongiungere due generazioni molto spesso posizionate su due diversi piani: quella degli adulti e quella dei bambini. Un'occasione per scoprire che ci si può divertire anche con poco, che è poi il concetto base che ha visto nascere il mercatino: dire no allo spreco e favorire invece il riuso, il riciclo dei giochi non più utilizzati ma in buone condizioni, dando la possibilità a un altro bambino di prendersi ''cura'' del proprio giocattolo. E questa volta per farlo il mercatino è pronto a conquistare la piazza. L'amministrazione comunale ha infatti dato il via libera all'utilizzo di Piazza Rossellini. L'appuntamento è dalle 9 alle 13 ed è aperto a tutti: nonni, genitori, bambini senza alcuna esclusione. Anche questa volta saranno raccolti dei fondi che saranno successivamente utilizzati dal Comitato per la realizzazione di nuovi progetti e chissà … anche per una festa di Natale tutta dedicata ai più piccini. Le idee ci sono già. Bisogna solo metterle in atto. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scontro diretto Flavioni: l’occasione è ghiotta

di MATTEO CECCACCI

Occasione da non perdere per la Flavioni Handball Civitavecchia che, nel match valevole per la 7^ giornata del campionato di pallamano femminile di serie A1, potrebbe conquistare i primi due punti, in quanto di fronte ci sarà il club bresciano del Leno del tecnico croato Milenko Kljajic. Domani alle 16.30 al PalaSport si giocherà uno scontro direttissimo per la zona rossa della classifica, infatti le ragazze della presidentessa Lola Gorla sono ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale e dei rispettivi due punti, mentre le lombarde di patron Antonio Bravi finora hanno ottenuto un solo successo, quello del 13 ottobre scorso ai danni del Cassano Magnago per 31-29, poi da lì in poi il vuoto più totale. Senza ombra di dubbio le gialloblu di coach Patrizio Pacifico, reduci dall’insuccesso rimediato tra le mura amiche contro l’Ariosto Ferrara dell’ex Di Lisciandro, sono molto energiche per la gara di domani, visto che hanno sfruttato al meglio il turno di stop per allenarsi e concentrarsi il più possibile. Saranno assenti l’italo-romena Ravasz, fuori città per motivi personali e Chiara Bonamano che, nonostante si stia continuando ad allenare dopo l’infortunio al ginocchio, non vuole rischiare. Le bresciane, invece, con la rosa al completo cercheranno di espugnare con le loro armi un parquet, come quello del PalaSport, difficile per tutti.
«Le ragazze – spiega l’allenatore Patrizio Pacifico – sono determinate e cariche per affrontare un match così importante per la zona salvezza, in questa settimana si sono allenate costantemente e ho visto tanta energia. D’ora in poi bisognerà cercare di vincere tutti gli scontri diretti che ci saranno entro le prossime quattro gare. Per domani sono molto fiducioso nella conquista dei primi due punti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Crc sempre in testa a punteggio pieno

CIVITAVECCHIA – Tutto come nelle previsioni. Il Crc espugna Arezzo e conquista la quarta vittoria in altrettante partite del campionato di serie B. Ad Arezzo la squadra di Giampiero Granatelli sconfigge per 51-12 i padroni di casa del Vasari. Come recita il punteggio, poche le difficoltà incontrare dai civitavecchiesi, che hanno ottenuto anche in questo caso il punto di bonus. Nonostante il successo la vetta è ancora distante cinque punti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fatamorgana terzo al Trofeo Piccoli Campioni

Il Karate Fatamorgana conquista il 3° posto assoluto nella classifica per società al Trofeo Piccoli Campioni Csen svoltosi a Roma sabato 13 e domenica 14 ottobre.
Un traguardo raggiunto grazie alle prestazioni degli atleti medagliati: Emma De Guidi centra l’oro nella specialità Kata, Manuel Capitta nella specialità Percorso e bronzo nel Kata, Rachele Cardia nel Kata e due Argenti Palloncino e squadra, Gabriel Pistola due ori Kata individuale a squadra e due bronzi Percorso e Palloncino, tre medaglie oro sono per l’atleta Gabriele Reali nelle specialità Percorso Palloncino e Kata a squadra e bronzo nel Kata individuale.
Le medaglie argento, nel Kata individuale cinture gialle/arancio e marroni/nere sono per Chiara Piferi, Riccardo Capoccia e Alessandro Piferi, ottime le prestazioni dei fratelli Luigi e Alessia Peluso che sfiorano di poco il podio classificandosi al 5° posto, stessa sorte per gli atleti  Edoardo Elisei, Davide Mierea e Giulio Pettinari che si fermano al 7° e 11° posto.
Continua la carrellata dei più piccoli dove abbiamo, Francesco Conti, bronzo nel Percorso, Tamara Bartoleschi, argento nel Kata a squadre, individuale e bronzo Palloncino, Edoardo Marzioni, argento Kata Squadre e Bronzo nell’individuale, Alessandro Panarese, oro Kata Squadre, argento individuale, argento Percorso e bronzo nel Palloncino.     
Al PalaTorrino di Roma erano presenti oltre 220 atleti partecipanti nelle varie categorie e specialità, dopo i saluti e i sorteggi di rito è iniziata la competizione. Gara entusiasmante per tutti gli atleti che si sono divertiti nelle varie fasi della gara, magistralmente organizzata dal comitato romano Csen in una bellissima giornata di sole, a cornice dell’ottima prestazione eseguita da tutto il gruppo Karate Fatamorgana. Gli atleti divisi per categoria e grado, sono stati tutti premiati con medaglie e coppe, mentre la società Fatamorgana riceve la terza Coppa in palio.  
Ottima, gradita e fondamentale anche l’assistenza al coach di Stefano Capitta e Paolo Bartoleschi.  
Un inizio di stagione, dunque, con il botto per il Team Fatamorgana, i risultati della gara fanno ben sperare, per i prossimi importanti impegni che attendono il club Fatamorgana di Tarquinia, la Coppa Italia a Ostia Lido e l’appuntamento internazionale a Shanghai in Cina sono alle porte, per chiudere un 2018 a dir poco magnifico. 
«Un grosso in bocca al lupo – dicono dalla società – per i prossimi importanti impegni che aspettano l’ormai storica e pluri medagliata associazione sportiva campione d’Italia e d’Europa Fatamorgana».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gianfranco Coppa argento Europeo

Nella giornata di giovedì, Ibiza, terra di mare, sole e sfrenato divertimento notturno, proclama vice campione europeo di Acquathlon il portabandiera della Lazio Triathlon, Gianfranco Coppa.
In questi giorni di fine ottobre la famosa isola delle Baleari sta facendo da scenario al campionato europeo Multisport, format agonistico ideato dall’Unione Europea di Triathlon che vede in programma, nell’arco di 7 giorni, alcune specialità della triplice disciplina.
Ed è proprio in una di queste, l’Aquathlon (nuoto/podismo) che Gianfranco Coppa conquista un magnifico argento nella categoria Master 55-59. La gara, corsa sulle distanze dei 1000 metri di nuoto e 5000 di podismo, ha visto il triathleta civitavecchiese tagliare il traguardo in 35’57’’ alle spalle dell’inglese Erk Heissen vincitore in 35’19’’ e davanti ad un altro inglese, Erik Wardle, terzo in 36’32’’.
Quinto dopo la prova natatoria, chiusa in 15’36’’, per Gianfranco Coppa la prestazione podistica si è dimostrata l’arma vincente della gara. Il tempo parziale di 19’45’’, il secondo tra tutti partecipanti alla gara, gli ha consentito il recupero di ben tre posizioni e conquistare il meritato secondo gradino del podio.
«Sono veramente contento della prestazione odierna; l’argento chiude una stagione agonistica positiva che pone le basi per progettare al meglio quella del 2019».
Queste le dichiarazioni rilasciate da Coppa, all’indomani della gara continentale che vedeva al via, non solo gli elite ma anche una forte presenza di Age-Groupe.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Premio Mia Martini 2018: Ester Maria Grienti conquista la giuria

CIVITAVECCHIA – Gioia grande per la piccola cantante civitavecchiese Ester Maria Grienti che a soli 11 anni si è portata a casa un importante riconoscimento nell'ambito della XXIV edizione del concorso canoro internazionale intitolato alla cantante Mia Martini. 

Ester Maria, cresciuta nella scuola di canto "Lorena Scaccia" diretta da Angelo Lucignani, ha conquistato la giuria del prestigioso premio, nella sezione "Una voce per Mimì". Giuria composta dagli artisti di musica leggera italiana Franco Fasano, Mario Rosini, Nathalie e Luca Napolitano che hanno deciso, all'unanimità, di assegnarle il premio “Interpretazione”, scegliendola tra le dieci concorrenti che si sono esibite alla finale al teatro tenda di Bagnara Calabra.

«I migliori complimenti ad Ester Maria per questo pregevole premio – ha commentato la sua insegnante e vocalist Francesca Borrelli – ed auguri di vero cuore per ottenere tante altre soddisfazioni artistiche».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###