Cerveteri, boom per il concerto degli Stadio. Stasera Paola Turci

CERVETERI – Cerveteri chiama. Gli Stadio, capitanati dallo straordinario Gaetano Curreri, rispondono. Un Parco della Legnara gremito all’inverosimile è rimasto incantato dallo storico gruppo italiano, ieri sera protagonista dell’apertura della 57esima edizione della Sagra dell’Uva e del Vino dei Colli Ceriti che ha coinciso anche con la 12esima di Etruria Eco Festival, la kermesse che da più di un decennio coniuga grande spettacolo e diffusione dei concetti di eco-sostenibilità ambientale.

“Uno spettacolo straordinario quello di ieri sera – ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – due degli eventi di punta dell’offerta culturale della nostra città per la prima volta uniti, con degli artisti straordinari che hanno riempito Cerveteri di fans, visitatori e turisti. Anche nei prossimi giorni, a partire già da stasera, saranno ancora tanti gli artisti che si esibiranno nella nostra città. Musica, enogastronomia, tradizione, folklore. Un mix di tanti eventi che faranno di Cerveteri il punto di ritrovo per tutto il Lazio in questo scorcio finale di agosto”.

Vario e di qualità il programma di oggi, venerdì 24 agosto. Alle ore 17.00 apertura degli stand di artigianato. Un'ora dopo invece, apertura del villaggio food in Piazza Aldo Moro. Dalle 19.00 Piazza Santa Maria si trasforma nella Piazza del Vino e dei Sapori, con le aziende vitivinicole del territorio che faranno degustare il prodotto tipico per eccellenza del territorio di Cerveteri, il Vino.

Sempre alle 19.00 è il momento di un’altra grande protagonista della Festa: la musica. Sul palco di Piazza Aldo Moro, la prima ad esibirsi sarà la giovane Alice Paba, vincitrice di The Voice of Italy 2016 e in gara al Festival di Sanremo 2017, con un concerto voce e chitarra, durante il quale interpreterà i brani più famosi della musica italiana ed internazionale. A seguire, uno spettacolo revival con il gruppo ’45 giri’: le canzoni simbolo degli anni ’60 e ’70, ma che ancora oggi, a distanza di tanti anni ancora fanno sognare e cantare.

Ampio spazio all’interno della Sagra anche al turismo e alla cultura. A partire dalle 21.00 fino alle 23.00 infatti, nei locali di Case Grifoni in Piazza Santa Maria, apertura straordinaria della Mostra ‘I Capolavori ritrovati’, che ripercorre in tutte le fasi, il lungo viaggio compiuto da straordinari reperti archeologici trafugati dall’Italia e rientrati, dopo diverse vicissitudini, nel territorio, di cui sono l’espressione culturale identitaria: Cerveteri.

Alle 21.30 il grande spettacolo si sposta al Parco della Legnara. La dodicesima edizione di Etruria Eco Festival ospiterà una tappa del ‘Secondo Cuore Tour’ di Paola Turci. Un grande concerto ad ingresso gratuito durante il quale la cantante romana, dopo il grande successo del Festival di Sanremo 2017 con ‘Fatti bella per te’ e il ruolo da coach all’ultima edizione di Amici, proporrà i grandi successi della sua trentennale carriera.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Allumiere: da venerdì via alla ‘‘Festa della Musica’’

ALLUMIERE – Da venerdì prende il via ad Allumiere la XXIX edizione della ‘‘Festa della Musica’’ come sempre organizzata dall’associazione ‘‘Amici della Musica’’. Questo è ormai un evento cult dell’estate collina e da 29 anni resta una sagra dove si coniuga la musica, la danza e il buon cibo. Nella sala conferenze della Fondazione Cariciv la presidente Gabriella Sarracco, insieme al vicepresidente della Fondazione Cariciv, Valentino Carluccio e il maestro direttore degli Amici della Musica Rossano Cardinali hanno presentato questa tregiorni di festa. «La Fondazione Cariciv da anni collabora con gli Amici della Musica e siamo felici di essere ancora accanto a loro per questo Festival che è uno degli appuntamenti estivi più amati. Abbiamo ancora nel cuore le emozioni forti provate con il concerto della banda dei Carabinieri e ora ci prepariamo a vivere altre emozioni con questa festa aperta al territorio, ai giovani e alla cultura. In questa tregiorni ci sarà spazio per le scuole di danza del comprensorio, per quelle di canto e poi si promuoverà musica di alto livello. Ci tengo a evidenzare il lavoro serio e altamente professionale del maestro Cardinali e di tutti gli Amici della Musica». Sulla stessa linea il vice presidente della Fondazione Cariciv, Valentino Carluccio, il quale ha anche spiegato che: «La musica è cultura e la Fondazione promuove cultura, quindi siamo lieti di essere al fianco degli Amici della Musica. Complimenti al maestro Cardinali che pota avanti un lavoro di alto valore». Il maestro Rossano Cardinali ha invece spiegato come si svolgerà la festa che avrà luogo dal 10 al 12 agosto presso il piazzale del  bocciodromo dove sarà allestito il punto ristoro e il grande palco su cui si esibiranno le scuole di danza, i cantanti e i musicisti che renderanno imperdibile questa festa. «Ad aprire la sfilata sarà la banda alle 19 per le vie del paese e arriverà fino all’area festa dove le abili cuoche attenderanno i buongustati che accorreranno in collina con succulenti e genuini piatti della cucina  locale: dalla mentucciata alle fettuccine con i funghi porcini, beghe all’amatriciana, le giganti bistecche di carne maremmana, salsicce, braciole (tutto rigorosamente alla brace), verdure grigliate, patatine, dolci paesani come ciambellette al vino, tozzetti e pizze brodose. Lo stand enogastronomico funzionera’ per tutte e tre le serate della festa. per quanto riguarda gli spettacoli: venerdì ci sarà la rassegna ‘‘Danzando sotto le stelle”, che vedra’ la partecipazione di ben otto scuole di danza provenienti da tutto il comprensorio. Sabato 11 grandi protagonisti saranno i Lestofunky con la loro musica travolgente: questa popolare streetband intratterra’ gli ospiti anche dopo cena, per poi lasciare il palcoscenico allo spettacolo  live-music ‘‘I capolavori del soul”. Domenica si terra’ la finale del concorso canoro “Allumiere in…canto”: tantissimi cantanti provenienti da numerose scuole canore del comprensorio si daranno battaglia: 15 i concorrenti finalisti nella categoria Under 16 e 21 quelli per la categoria gli Over 16 che si esibiranno con la band dal vivo. Vi aspettiamo numerosi»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Miss e Mister Civitavecchia: riflettori accesi alla Marina

CIVITAVECCHIA – Grande e ormai tradizionale appuntamento domani sera alle 21 in piazza della Vita alla Marina con la diciannovesima edizione di Miss Civitavecchia e nona edizione di Mister Civitavecchia a cura dell’associazione omonima presieduta da Carlo Giordano, Giulia Mazzoldi, Cristina Belletti, Patrizia Crespino, Corrado Tamalio, Franco Farina, Enrico Montanucci; collaborazione Alex Dessì e Eleonora Giordano; direttori artisti Giordano e Mazzoldi; responsabile marketing Maria Luisa Russo.

Miss&Mister Civitavecchia è una manifestazione che coniuga bellezza e talento e che valorizza e promuove i giovani, gli artigiani e gli artisti del territorio. L’evento, è collegato con i concorsi nazionali Fotomodella dell’anno, Mister Italia e Miss Grand Prix e si avvale del patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Civitavecchia. Più modelle potranno essere selezionate per partecipare alle finali di Fotomodella dell’anno, Mister Italia e Miss Grand Prix. Ieri mattina in aula Calamatta è stata presentata la manifestazione. La serata sarà presentata da Pamela Camassa e da Thomas Santu. Durante la manifestazione si esibiranno gli artisti locali Miccia, Federica Deiana, Manolito e Alberto e la partecipazione di Alisia Lucignani; la professoressa Laura Farina si esibirà in una coreografia. È prevista la sfilata di meravigliosi abiti de ‘’Le Spose di Matilda’’ indossati da ex Miss Civitavecchia. Immancabili le travolgenti coreografie della Talent Company di Cristina Belletti. Partner di questa manifestazione Federica Incalcaterra con la scuola di portamento My Fair Lady.

Di seguito i partecipanti: Syria Santaniello, Valentina Riccetti, Alessandra Valenza, Emilia Ghiurcanas, Arianna Galli, Alessia Antonini, Valentina Bisozzi, Esmeralda Popovici, Erika Iaria, Gessica Bettarelli, Monica Vitiello, Emanuela Marsili, Lorenzo Fiorentino, Giordano La Morgia, Rosario Zambrano, Leonardo Biscarini, Ivan Cherchi, Riccardo Costanzo, Edoardo Lanza, David Di Claudio, Gabriele Verde, Paolo Lanza, Alessandro Barletta, Simone Sabatini. Le fasce sono 4 sia per le ragazze che per i ragazzi: Miss Civitavecchia, Miss immagine, Miss stampa, Miss Palio Marinaro, Mister Civitavecchia, Mister immagine, Mister stampa, Mister Palio Marinaro.

Domenica la kermesse si sposterà nella cornice del parco acquatico Aquafelix per un'altra serata da non perdere.  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Moscherini: ''Un progetto articolato per rilanciare Tarquinia'' 

TARQUINIA – Riportare l’attività di pesca a Porto Clementino, ridando vigore all’antico molo. Tutelare le vasche delle Saline e riaprire una piccola fabbrica del sale, proprio come a Cervia, sfruttando la presenza dell’Università della Tuscia quale laboratorio scientifico di ricerca e controllo e ambìto polo culturale attrattivo per scuole ed altri Atenei. Inserire la talassoterapia per la cura della pelle. Coniugare, poi,  la scienza alla storia, grazie al vicino porto di Gravisca. Ma non solo. Costruire anche un porticciolo turistico per piccole navi da crociera, con tanto di oceanario. Un porto che funzioni, al contempo, da barriera protettiva per l’area delle Saline e da veicolo economico di alta qualità per il territorio. Infine, integrare la riqualificazione urbanistica di San Giorgio dentro questo contenitore globale di sviluppo. 
È questo l’ambizioso progetto illustrato dal consigliere comunale Gianni Moscherini mercoledì mattina alla stampa e già presentato ai cittadini di Tarquinia nel convegno dello scorso 13 luglio. Un obiettivo importante per il territorio che coniuga l’ambiente  al turismo, alla cultura e alla riqualificazione urbana. 
Il ‘’Cantiere della nuova politica’’ è in piena attività per portare a termine l’o0biettivo definito «molto importante per il futuro turistico, occupazionale ed urbano della città e del territorio di Tarquinia». Un progetto che punta ad essere discusso – con il disegno preliminare -, in consiglio comunale già a settembre e che, se non incontrerà intoppi nella stesura definitiva,  potrà essere cantierato già entro l’anno 2019. «Il lavoro di preparazione sta per essere concluso – ha spiegato Gianni Moscherini –  e nell’arco di 20 giorni il progetto preliminare, con le relative ed eventuali osservazioni, potrà essere presentato al sindaco Mencarini e portato al vaglio del consiglio comunale».
TRE DIRETTRICI SU CUI LAVORARE. «Il progetto – ha spiegato il leader del ‘‘Cantiere della nuova politica’’ – è articolato, anche se è unico, perché investe tutte le aree comprese tra Porto Clementino e San Giorgio, comprese le Saline. Un lavoro lungo, fatto già prima delle elezioni e ripartito successivamente con lo studio di Porto Clementino. Dal Porto Clementino ci siamo poi allargati, perché l’obiettivo è uno. La difesa ambientale della costa delle Saline dalle continue mareggiate è infatti un problema che può essere arginato anche attraverso la riqualificazione dell’intera area, fino a San Giorgio,  che preveda anche delle protezioni a mare che abbiano una duplice  funzione,  quella ambientale e quella di sviluppo turistico e urbanistico». 
PORTO CLEMENTINO.  «Abbiamo fatto verificare la possibilità di riportare Porto Clementino a svolgere quelle funzioni che aveva ai tempi di Clemente XIII riorganizzando la pesca. I pescatori amatoriali potranno vendere direttamente sul molo il pesce da loro pescato. Un’attività che si legherebbe anche alla storia del vicino porto di Gravisca.
SALINE. Vicino al Porto Clementino ci sono poi le Saline che richiedono un intervento di tutela. «Il progetto è quello di difendere le vasche – ha ricordato Moscherini –  e di questo una grande  lezione ce l’ha data il professor Nascetti che ha studiato la materia. Tutte le opere che saranno realizzate, dovranno garantire l’intoccabilità del fondale marino a partire dalla Posidonia. Poi si tratta di sfruttare il sale, utilizzando le strutture lasciate abbandonate dal sindaco Mazzola. Lì, l’unica parte ancora sfruttata è quella dedicata ai carabinieri Forestali e quella dell’Università della Tuscia con il professor Nascetti, per il resto è tutto in stato di abbandono. Alle Saline vogliamo fare quello che è stato fatto a Cervia: rifare una piccola fabbrica del sale con un investitore, già potenzialmente presente. Ma non solo, l’area si presterebbe a quello che già Luigi Daga, come ha ricordato il professor Nascetti aveva pensato, e cioè la talassoterapia, apportando le opportune modifiche alle strutture già esistenti.
IL PORTICCIOLO. Tra le Saline e San Giorgio viene poi ripensato il porto turistico che era già stato presentato in campagna elettorale. La location è infatti diversa, spostandosi dalla foce del Marta, al confine con San Giorgio. «Le numerose problematiche dell’area – ha spiegato Moscherini –  hanno portato il gruppo di professionisti che sta lavorando sul progetto, a ritenere più idonea l’area a ridosso di San Giorgio, integrando così il porticciolo con l’idea della ‘’città giardino’’ studiata per la riqualificazione urbanistica della zona». «Inserendo il porticciolo lì in quella zona, si attua una riorganizzazione globale dell’area dal punto di vista turistico e sanitario. – ha detto Moscherini – La struttura del porticciolo a forma di coda è anche studiata per proteggere l’area dalle mareggiate. La realizzazione del porticciolo a forma di ‘’nove’’ seguirà, in ogni caso le esigenze ambientali, a seconda dei pescaggi. Qui è previsto anche un oceanario, nei primi trecento e quattrocento metri dalla sabbia, fino ad arrivare a dopo quattrocento metri che si va sul pescaggio delle barche. Poi l’ attracco per piccole navi da crociera: la scelte è legata anche al fatto che le navi più piccole, oltre ad essere meno impattanti dal punto di vista ambientale trasportano turisti più ricchi, che forniscono maggiori garanzie economiche per il territorio ai quali viene offerto un contesto turistico- ambientale e culturale di assoluto interesse». 
IL PROFESSOR GUARASCIO. Il professor Massimo Guarascio, docente universitario della Sapienza di Roma, in  Ingegneria della sicurezza, ha già contribuito alla realizzazione del porto di Civitavecchia ed è stato per parecchi anni presidente della Rete mediterranea della Facoltà di Ingegneria che ha sede a Civitavecchia.  Attualmente è membro del consiglio della stessa rete. «Vorrei dare un contributo dal punto di vista identitario culturale – ha detto – coniugando l’identità del territorio con questo tipo di progetto». Le ragioni storiche del territorio, uniche e preziose, per il professore costituiscono infatti le basi su cui elaborare anche il progetto ambientale e naturalistico. “Quest’area rappresenta una ricchezza unica: a fianco a Roma ma diversa da Roma e prima di Roma. Un fatto importante da poter comunicare all’esterno. Omero ce lo ha raccontato: c'è un inno omerico a Dionisio e Bacco che cita per la prima volta  i Tirreni che hanno rapito Bacco in una delle prime incursioni nell'est del Mediterraneo. Nell'anno mille e un po' prima. Narra il mito che i Tirreni si sono spaventati dai fenomeni strani di Bacco che ha fatto nascere uva sui pali della nave e si sono buttati in mare e sono diventati delfini. I delfini sono la trasformazione degli Etruschi. Basti pensare che sono disegnati all’interno delle tombe etrusche. Andrebbe creato un progetto culturale con le scuole e con le Università per diffondere la storia Etrusca e del territorio. La parte storica della cultura etrusca andrebbe poi integrata con la parte scientifica e ambientale. Il professor Nascetti ad esempio ha lanciato l'allarme dicendo che bisogna intervenire subito su quest’area perché sta diventando mar morto. Rischia cioè di estinguersi la vita marina se non si interviene adeguatamente. Il contributo di Nascetti e del laboratorio di biologia marina della Tuscia costituiscono un polo unico che ha già creato un progetto europeo di elevata importanza scientifica. Nell'ambito residenziale del borgo delle Saline si può creare un'area universitaria per gli studenti per approfondimenti sia storico e culturali del territorio sia scientifici e ambientali per un polo culturale unico nel suo genere. Questo investimento – ha aggiunto il professore – sarebbe un grande attrattore”.

I VINCOLI . “Il vincolo paesaggistico  deve essere messo all'inizio – ha sottolineato il professore -: le scelte vanno calibrate sulla base delle eventuali limitazioni ambientali e sulla necessita di proteggere la riserva; in questo contesto poi vanno inserite le altre opere di balneazione, navigazione e altro. Il laboratorio dell’Università della Tuscia, in questo senso rappresenta il riferimento di punta di come si protegge la vita marina. Il vantaggio sta infatti anche nell'avere la struttura universitaria di controllo fissa sull’area”.

I COSTI. L'equilibrio dei conti  relativi ai costi del progetto nel suo complesso sarà presentato nel progetto preliminare, sottolineano all’unisono Moscherini e il professore. “In approvazione in consiglio – ha spiegato Moscherini – andrà l'approvazione del progetto con gli eventuali investimenti pubblici, che saranno consistenti, e investimenti privati. Una volta approvato il progetto preliminare in consiglio si faranno i vari capitoli di intervento concreto per ogni parte del progetto”. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gazebo solidale della Croce rossa di Santa Marinella e Santa Severa

SANTA MARINELLA – Il Comitato Locale di SantaSevera e Santa Marinella della Croce Rossa Italiana, promuove oggi e domani due iniziative rivolte alla cittadinanza di Cerveteri.

 Stamani, i volontari, saranno al supermercato Coop di via Borsellino, con un gazebo solidale, con personale esperto per la misurazione della pressione arteriosa e per raccogliere fondi attraverso la vendita di prodotti solidali, una graziosa confezione di confettini, al fine di aiutare la popolazione più in difficoltà all’interno del territorio.

Domani, invece, la Croce Rossa Italiana sarà a Cerenova, al mercato della domenica per La Giornata della Salute, con un camper sanitario per la misurazione gratuita della glicemia e della pressione arteriosa. “Ringrazio a nome dell’amministrazione comunale di Cerveteri, il comitato locale di Santa Severa-Santa Marinella della Croce Rossa e il Presidente Fabio Napolitano – dichiara il sindaco Alessio Pascucci – un’ottima iniziativa che coniuga solidarietà, salute e prevenzione che, per queste due giornate, sarà a disposizione della cittadinanza. Molte volte infatti, con passione e generosità, hanno messo a disposizione tutte le loro capacità e competenze al servizio della cittadinanza, e per tutto questo non possiamo che ringraziarli di cuore”. 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###