Il settore giovanile del Tarquinia a lezione dal professor Roticiani

La formazione prima di tutto, perché lavorare sul campo con i bambini significa sì passione, empatia, pazienza e divertimento, ma anche capacità, professionalità e competenza. Il settore giovanile del Tarquinia Calcio, perciò, nel cercare di offrire un servizio sempre migliore a ragazzi e famiglie e nell’ottica di una crescita, giorno dopo giorno, stagione dopo stagione del suo settore tecnico, è lieta di comunicare che nella giornata di martedì prossimo, 27 novembre, tecnici ed istruttori della società rossoblu parteciperanno ad una lezione tenuta dal professor Sergio Roticiani, presidente regionale dell’Aiac, Associazione Italiana Allenatori di Calcio del Lazio. L’intervento sarà in parte teorico, in aula, e proseguirà quindi sul campo. Laureato con lode in Scienze Motorie, preparatore atletico professionista, Roticiani allena con profitto da oltre trenta anni squadre di settore giovanile. La sua esperienza professionale spazia nei cinque continenti, come responsabile tecnico ha diretto stage e clinic calcistici in Stati Uniti, Giappone, Francia, Spagna, Grecia, Malta, Perù, Emirati Arabi, Svezia. Docente a contratto al Corso di Laurea Specialistica allo Iusm di Roma in Scienza e Tecnica dello Sport, Coordinatore Didattico della Scuola Calcio Federale Figc e docente ai corsi allenatore di Base Uefa B per la teoria e metodologia dell’allenamento” pubblica frequentemente i suoi articoli sulle numerose riviste sportive che si occupano di calcio giovanile. Entusiasta di tale enorme opportunità di crescita e formazione, il Tarquinia Calcio si dichiara onorato ed orgoglioso di ospitare il professor Roticiani, e lo ringrazia per la disponibilità e l’opportunità concessa. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''La nostra politica si basa sulla difesa del rispetto delle norme''

TARQUINIA – «In questa epoca di confusione ogni dubbio è legittimo. Noi di  Areasx non possiamo fare a meno  di chiedere a chi riempiendosi costantemente la bocca con proclami sull’aiuto alla lotta alla povertà, alle famiglie ed ai cittadini, inserisce all’interno della manovra finanziaria 2019 la bellezza di ben nove condoni (fiscale, edilizio,  compreso l’odioso paragrafo legato ad Ischia) in aggiunta a una serie di rincari per il popolo italiano». Lo afferma il coordinamento di Areasx
«Ma dove sono andati a finire i paladini dell’onestà. Semplicemente si sono trasformati in paladini della tutela degli evasori e degli abusivisti. Non ci fa caso che anche nella nostra città, a poco più di sedici mesi dalle ultime elezioni amministrative, – proseguono da Areasx – alcuni ex governanti abbiano abbandonato il carrozzone inneggiante lo slogan del «Rinnova»mento per salire in fretta e furia sul carro di chi, alla faccia del rinnovamento, aveva già amministrato, con scarsi esiti, la nostra città. Questo sarebbe il nuovo che avanza? Viste le premesse (anche e soprattutto a livello di «governance» sulle politiche nazionali) questo nuovo soggetto appare già appartenere a un passato quasi in parte lontano, immortalato in un senso di grandezza e di venerabilità, che ad oggi non ci sembra affatto essere quello giusto per rilanciare la nostra città ed il nostro territorio. Areasx non vuole basare la propria politica su condoni mascherati da recuperi edilizi addirittura finanziati con contributi regionali (dicasi legge 28/80 per San Giorgio). Al contrario vuole fondare la propria politica sulla difesa di chi, nel rispetto della legge e delle istituzioni, ha fiducia nel sistema rispettando le norme». «La parola onestà – aggiungono dal coordinamento di Areasx – «indica la qualità umana di agire e comunicare in maniera sincera, leale e trasparente, in base a princìpi morali ritenuti universalmente validi. Questo comporta l’astenersi da azioni riprovevoli nei confronti del prossimo, sia in modo assoluto, sia in rapporto alla propria condizione, alla professione che si esercita ed all’ambiente in cui si vive». Vuole, diversamente da quanto sta avvenendo in questo momento con il ‘‘reddito di cittadinanza’’ che dovrebbe elargire sussidi per circa 10 miliardi di euro, puntare sull’art. 1 della Costituzione Italiana: Il lavoro.  Questa parola, oltre a dare dignità alla persona, offre indubbiamente un servizio e un’utilità per gli altri, non per questo anche il Papa, in più occasioni, ha affermato nei suoi discorsi che la dignità del lavoro viene prima del reddito».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Elezioni regionali Pd, a Civitavecchia hanno votato in 305

CIVITAVECCHIA –  “Con grande orgoglio posso comunicare che le operazioni di voto hanno avuto luogo nella massima correttezza, serenità e trasparenza possibile”.

È il commento del segretario del Pd di Civitavecchia Germano Ferri dopo le votazioni, con espressione degli iscritti al partito locale, utili all'elezione del segretario regionale del Partito democratico del Lazio.

“I voti validi – spiega Ferri – risultano quindi 305, ripartiti in 125 per l'onorevole Mancini (40,9 % dei voti), 124 per il senatore Astorre (40,6 % dei voti) ed infine 56 per Alemanni (18,6 % dei voti). In base a questi risultati, sono stati eletti alla Convenzione regionale del 31 ottobre a Roma per dare voce al circolo Pd di Civitavecchia Natasha Carrocci, Fabrizio Sciarochi, Alessandro Quaglio, Tiziana Nazio, Matteo Vecchi, Martina Martelli, Katia Galatolo, Francesco Mantovani, Emanuela Mocci e Marco La Rosa, a loro i migliori auguri di buon lavoro da tutto il Pd locale. Infine ricordo che il prossimo 25 novembre 2018 si svolgeranno le primarie aperte, ultima fase nell'iter di elezione del Segretario regionale, al quale – conclude Ferri – potrà partecipare chiunque voglia esprimere la propria opinione in merito, previo versamento di 2 euro da destinare al territorio”. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

"La tua fede ti ha salvato"

28 ottobre 2018

XXX domenica del tempo Ordinario
Mc 10,46-52
 

di Don Ivan Leto

Siamo a Gerico. Un cieco che porta il nome di Bar-Timeo (figlio di Timeo), ridotto a mendicare sulla strada, sente dire che sta per passare Gesù di Nazaret. Essendo cieco, non l’aveva ovviamente mai visto, ma la fama di questo rabbi galileo l’aveva raggiunto. Udito che Gesù sta passando, inizia dunque a gridare: “Figlio di Davide, Gesù, abbi pietà di me!”. In questo grido vi è la sua fede giudaica nel Messia veniente, vi è l’attesa di una guarigione. Tra Gesù e chi lo cerca ci sono altri: qui è la folla, in altri casi sono i discepoli stessi, a diventare “ostacolo”, barriera tra Gesù e chi desidera incontrarlo. Attenzione, ciò accade anche per ragioni “sante”: paura di disturbare il maestro, volontà di proteggerlo dagli assalti della gente. Bartimeo, però, non desiste, si mette a gridare più forte, e così la sua invocazione raggiunge Gesù. Questi si ferma e lo manda a chiamare. Ciò avviene puntualmente, con le parole che tante volte i discepoli di Gesù avevano udito durante i suoi incontri con chi si trovava nella sofferenza o nel peccato: “Coraggio, alzati!”. Questo è il primo atteggiamento necessario all’incontro con Gesù: occorre uscire dalla paura. A quel punto si tratta di alzarsi – verbo egheíro, che esprime anche il risorgere– dal giaciglio alla postura dell’uomo che ha speranza. Quel cieco, allora, “getta via il suo mantello, balza in piedi e viene da Gesù”. È un povero che non ha nulla, se non il mantello, segno della sua identità di escluso. Gesù gli domanda: “Che cosa vuoi che io faccia per te?”. E Bartimeo risponde: “Rabbunì, che io veda di nuovo!”. La preghiera è desiderio espresso davanti a Gesù, e Bartimeo desidera vedere. Gesù, sempre attento a ogni singolo uomo o donna che incontra, sempre capace di comunicare “in situazione”, si accorge di ciò che Bartimeo sta vivendo. Per questo si rivolge a lui con un’affermazione straordinaria: “Va’, la tua fede ti ha salvato”, parole che egli ha ripetuto spesso di fronte a chi gli chiedeva salvezza. Ecco come Gesù fa emergere la fede: attraverso la sua presenza accogliente, che non dice di essere lui a guarire e a salvare, ma la fede di chi a lui si rivolge. Guarigione non solo fisica quella di Bartimeo, ma salvezza che lo investe interamente: infatti, “subito si mette a seguire Gesù lungo la strada.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Guardie Zoofile, un baluardo a Ladispoli''

LADISPOLI – "Continuano gli interventi delle Guardie Zoofile di Fare Ambiente e Nogra nel far rispettare le leggi Nazionali ed il regolamento comunale sulla tutela e sul benessere degli animali a Ladispoli".

Con queste parole Miska Morelli, Capo Segreteria del Sindaco ed incaricato della Tutela degli Animali, ha commentato il lavoro delle Guardie Zoofile che rappresentano un baluardo per il rispetto delle regole sul territorio.

“Ringrazio queste Associazioni per il loro impegno quotidiano nel nostro territorio – prosegue Morelli – oltre che sensibilizzare ed informare i cittadini sulle leggi e sui regolamenti, intervengono per le tante segnalazioni ricevute. Inoltre stanno anche effettuando diversi interventi di accertamento di reato, di recente le Guardie di Fareambiente hanno denunciato un uomo per aver abbandonato il proprio cane in strada. E' un servizio importantissimo che in questi ultimi mesi ha dato delle risposte concrete alla città. La convenzione con queste Associazioni è un altro punto del programma amministrativo portato a termine e voluto dal nostro sindaco Alessandro Grando. Ricordo inoltre che il maltrattamento e l'abbandono sono reati puniti penalmente, quindi, chi ne fosse a conoscenza, deve comunicare questi reati alle forze di Polizia”.

L'amministrazione ricorda che per ogni informazione e segnalazione è attivo nei giorni di lunedì dalle ore 9,00 alle ore 10,00, martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00, mercoledì dalle ore 9,00 alle ore 10,00, presso la Casa comunale, lo sportello sulla Tutela degli animali.”

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pulizia tombini e caditoie: il Codacons diffida Pincio e Csp

CIVITAVECCHIA – "Ogni volta che sulla città di Civitavecchia si abbattono forti piogge e temporali, specie nella stagione autunnale, lo scenario è sempre quello di una città messa in ginocchio, e ciò è causato dal fatto che tombini e caditoie, che invece dovrebbero essere regolarmente puliti e manutenuti da Csp,  sono ostruiti da foglie, cartacce e terriccio basta un acquazzone per allagare e mandare in tilt l'intera città". 

Il Codacons, attraverso Sabrina De Paolis, diffida il Pincio e la municipalizzata ad intervenire nell'immediato, ciascuno per le proprie competenze, "predisponendo un intervento urgente di pulizia di tombini, caditoie e griglie insistenti nel territorio comunale al fine di prevenire e mitigare il rischio di allagamento – ha spiegato – nonchè a comunicare mediante pubblicazione sul sito internet comunale o attraverso apposito comunicato stampa le date e le modalità di esecuzione degli interventi di pulizia e manutenzione di tombini e caditoie, nonchè a monitorare situazioni di rischio e pericolo presenti sul territorio per le quali un costante e continuo controllo, anche durante gli avversi eventi meteo, può rivelarsi fondamentale per l'incolumità di cose e persone".

Questo perché, come sottolineano dal Codacons, il problema degli allagamenti è attuale e rientra purtroppo nella normalità," trascinandosi di un anno in anno al punto che si registrano danni a strade, abitazioni, negozi e depositi – ha aggiunto De Paolis – nonché disagi alla circolazione veicolare. Le strade, finiscono poi per restare in condizioni ancora più disastrose del solito. Siamo pronti ad assistere quanti, in mancanza di interventi da parte del Comune, potrebbero ricevere dei danni causati dalla mancanza di tale interventi fondamentali". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Al castello di Santa Severa ‘‘Comunicare la Costituzione’’

SANTA MARINELLA – E’ in programma sabato, presso il castello di Santa Severa, il convegno su “Comunicare la Costituzione”. Il programma prevede per le 16 gli indirizzi di saluto di Anna Rossomando, vice presidente del Senato, Stefania Nardangeli, assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Santa Marinella. Presiede Marietta Tidei, della Commissione Cultura Regione Lazio, introduce Paolo Sciascia, Dirigente Miur Dg per lo studente, l’integrazione e la partecipazione. Alle 16,30 “Comunicare la Costituzione” con gli strumenti scelti per insegnare la Costituzione a scuola, una tavola rotonda con alcune testate giornalistiche specializzate in ambito scolastico, a cura di Giuseppe Adernò del Consorzio AetnaNet e Michela Ponzani di Rai Storia. Alle 17,30 i Libri scelti per la Costituzione, a cura di Giovanni Cogliandro dell’Università degli studi di Tor Vergata. La Costituzione come educazione alla legalità, alle 18,30 L’International Tour Film Fest per la Costituzione a cura di Piero Pacchiarotti. Un video per la Costituzione: profilo e anticipazioni sul concorso A lezione di Costituzione” premiato nella serata conclusiva della settima edizione. Alle 19 conclusioni a cura di Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Ancora non possiamo fare impegni di spesa''

SANTA MARINELLA – «Leggendo l’articolo a firma de ‘‘Il Paese che vorrei’’, ritengo sempre più necessario organizzare, nell’immediato, un corso agli stessi amici della lista del consigliere Casella sul Testo Unico degli Enti Locali». 
Questa la risposta del sindaco Pietro Tidei ai responsabili del ‘‘Paese che Vorrei’’, che criticavano le scelte fatte dalla vecchia amministrazione comunale di approvare una mozione per la realizzazione del progetto di abbattimento delle barriere architettoniche, rimasto solo sulla carta. 
«Comunque – prosegue il primo cittadino – a loro sfugge un particolare molto importante, i Comuni in dissesto finanziario non possono fare alcun impegno di spesa sino all’insediamento dell’organismo straordinario di liquidazione nominato dal Ministero degli Interni. Successivamente alla nomina e all’insediamento di tale organismo, saremo in grado di dichiarare il riequilibrio di bilancio e poter iniziare quindi ad assumere gli impegni di spesa. Appare, quindi, una critica strumentale e piena di demagogia, specialmente perché si invoca una mozione di cinque anni fa. ‘‘Il Paese che Vorrei’’ dove è stato in questi anni mentre qualcuno che non sono io, portava l’Ente allo sfascio più totale? Perché chiederne conto alla mia Giunta a soli tre mesi dall’insediamento? Polemiche a parte, vorrei comunicare ai miei concittadini che, la delega relativa ai problemi della disabilità è stata conferita ad un disabile che avrà la sensibilità necessaria per affrontare tutte le problematiche relative alle barriere architettoniche e non solo». 
«Vorremmo – conclude Tidei – di concerto con la Regione Lazio, trasferire la gestione di un tratto di spiaggia delle sabbie nere ad associazioni che si occupano di disabilità, per consentire alle stesse di poter gestire liberamente detto tratto a scopo turistico ricreativo, con la realizzazione di tutte le opere necessarie a carico del Comune. 
Su questo tema, non consento alcuna demagogia, invito viceversa, ogni forza politica, a dare il proprio contributo per rendere Santa Marinella più friendly per i disabili».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scuolabus, ridotte le tariffe

SANTA MARINELLA – Nel corso della conferenza stampa che si è tenuta ieri mattina in Comune, a cui hanno partecipato il sindaco Pietro Tidei e gli assessori Nardangeli, Minghella e Bianchi, sono state rese note le nuove tariffe relative allo scuolabus che, rispetto a quelle precedenti, registrano una diminuzione che va dal 63% al 76%. 
Ma come sia stato possibile rivedere al ribasso il costo dei pulmini degli studenti lo spiega il sindaco. «Ritengo che questa amministrazione – ha detto Tidei – possa essere annoverata negli annali e presa come esempio dai Comuni che si trovano nella situazione di dissesto finanziario. A pochi mesi dall’insediamento e poche settimane dalla dolorosa dichiarazione di dissesto finanziario dell’ente, oggi sono orgoglioso di poter comunicare ai cittadini che il Comune è in grado di approvare il bilancio in equilibrio. Lavorando incessantemente, con professionalità e con l’ausilio di massimi esperti del settore, siamo riusciti a recuperare tutte le somme necessarie al riequilibrio per circa tre milioni di euro. Non possiamo purtroppo approvare il bilancio sino a che l’organismo di controllo nominato dal Ministero si sia insediato ufficialmente. Al riguardo abbiamo contattato il dottor  Verde, direttore centrale della finanza locale per il Ministero dell’Interno, per richiedere la nomina nel breve tempo. 
Tornando all’innalzamento delle tariffe come ad esempio quella relativa al servizio di trasporto scolastico, questa amministrazione ha potuto raggiungere risultati eccezionali, frutto di una negoziazione diretta con il gestore Sap». Tidei mostra il tabulato delle nuove tariffe annuali frutto della trattativa con il gestore. 
Chi ha un Isee fino tremila euro, il costo dello scuolabus è di 150 euro all’anno, per chi vanta dai tremila ai diecimila euro pagherà 270 euro, dai diecimila fino a ventimila gli utenti dovranno sborsare 300 euro all’anno. Dai 20mila ai 30mila 330 euro, ed infine chi ha un reddito oltre i 30mila euro pagherà 330 euro all’anno. 
«Tariffe sicuramente accessibili per le famiglie e perfettamente in linea con i Comuni del territorio – conclude Tidei – se la Regione delibererà inoltre un ulteriore contributo, come speriamo, saremo altresì in grado di abbassare ulteriormente le tariffe». 
«Per ciò che concerne il servizio della raccolta dei rifiuti, – ha aggiunto il sindaco Pietro Tidei – revocheremo probabilmente in autotutela la gara di appalto che vede Gesam come nuovo gestore prorogando il contratto in essere». 
Gi.Ba.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###