Si rinnovano i consigli d’istituto: gli alunni vogliono essere protagonisti

di MATTEO CECCACCI

CIVITAVECCHIA – Lunedi 5 novembre si sono tenute presso gli istituti cittadini le consuete elezioni degli studenti per i rinnovi dei consigli di istituto. Grandi risultati sono stati ottenuti da parte dei ragazzi che tra conferme e nuovi volti hanno reso soddisfatti i vari dirigenti. All’IIS Marconi del preside Nicola Guzzone ha trionfato ‘‘The Challenge Lista Studentesca’’ che con i suoi 1100 voti di lista totali ha visto prevalere Riccardo Sorrentino, Alessandro De Paolis, Andrea Mori e Veronica Gentili (in alto a destra in senso orario). Ben quattro seggi su quattro sono stati capaci di aggiudicarsi i candidati, frutto di un’eccellente campagna elettorale di classe in classe per esporre il programma, oggi pronto per essere attuato. La lista, dichiaratamente politica e legata a Potere al Popolo, ha battuto del tutto la diretta concorrente che vedeva un solo candidato, ovvero il giovane tenore Manuel Gregori che non è riuscito, nonostante una grande dimostrazione nel mettersi in gioco, a diventare rappresentante. I quattro eletti, tutti del liceo scientifico ad opzione scienze applicate, sono molto attivi sul territorio, specie Riccardo Sorrentino e Andrea Mori impegnati in contesti politici, non solo locali. Alessandro De Paolis, invece, figlio del consigliere regionale Gino, è alla sua prima esperienza così come Andrea Mori e Veronica Gentili: «È un grande onore – commenta De Paolis – rappresentare una scuola come il Marconi. Non sarà sicuramente facile, perché il lavoro dovrà essere spalmato in più anni per cercare di vedere qualche primo risultato, ma ora dobbiamo solo cercare di capire da dove partire».

«Mi rammarica molto il fatto – dichiara l’alunno del tecnico Gianmarco Bronti – che non è stato eletto un rappresentante per noi tecnici, un punto di riferimento personale era giusto averlo. Aver eletto quattro ragazzi di un solo indirizzo è stato un enorme errore imperdonabile».
Al liceo Galilei della dirigente Maria Zeno non c’è stata partita. Già nel pomeriggio, dopo le votazioni svolte nella mattinata, le risultanze trapelavano sul gruppo Facebook della scuola che vedevano in vetta Lorenzo Sisti, Noa Celestini e Paolo Migliori, pronostici che poi si sono confermati il giorno dopo rendendo i tre neoeletti molto felici per i tanti voti ricevuti. Sarà senza ombra di dubbio un duro lavoro quello che spetta ai ragazzi, perché dopo il nuovo indirizzo musicale l’organico è nettamente aumentato e questo è un fattore che richiederà molta attenzione sull’organizzazione di qualsiasi tipo di evento e ancora più dedizione nella struttura delle assemblee d’istituto. I nuovi rappresentanti, tutti del 2000 all’ultimo anno di scuola, non sono alla loro prima esperienza con il consiglio d’istituto: Lorenzo Sisti, infatti, già affiancava la sorella Valentina nel lontano 2016, mentre Migliori e Celestini, amico di una vita di Lorenzo, sono stati fin dallo scorso anno accanto alle problematiche degli alunni riportando le maggiori criticità ai professori. Un risultato, dunque, meritato per i tre ragazzi che già stanno preparando la tradizionale festa natalizia che ogni anno riscuote un grandissimo successo interno.

All’IISS Calamatta diretto dalla nuova dirigente scolastica Giovannina Corvaia, sono stati riconfermati i due rappresentanti d’istituto uscenti: l’ex Marconi Ruben Cantarini e Riccardo D’Agostino. Reduci dall’impeccabile lavoro svolto durante l’annata precedente, hanno ricevuto nuovamente il consenso da parte di tutti gli alunni dei vari indirizzi: nautico, meccanico, elettronico e moda. Un duo che sicuramente ha passato tante difficoltà dovute alle continue richieste dei ragazzi e ai quotidiani problemi che si venivano a creare all’interno delle aule, problemi che Cantarini e D’Agostino hanno sempre cercato di risolvere nonostante le mille peripezie, ma si sa, gestire un professionale dal punto di vista studentesco non è la cosa più facile. All’ultimo consiglio di istituto dello scorso anno, però, i due ragazzi furono elogiati dalla preside dinnanzi a tutti i componenti dell’organigramma, proprio per questo motivo, per quanto avevano dato alla scuola e ai ragazzi. Un premio che poi ha spinto i due a ricandidarsi quest’anno per il secondo anno consecutivo, ottenendo più di 370 voti di lista e i due seggi per la componente studenti. «Non potevamo – dichiarano i due rappresentanti d’istituto – fare altro dopo il lavoro svolto lo scorso anno. Abbiamo avuto centinaia di richieste da parte di tanti ragazzi per ricandidarci e questo ci ha riempito d’orgoglio, per non parlare dei complimenti ricevuti lo scorso anno dalla nostra preside che ringraziamo di cuore, senza di lei non avremo potuto iniziare questa straordinaria esperienza».

I plessi uniti del Guglielmotti e dell’Artistico dovranno aspettare ancora dodici giorni per eleggere i nuovi rappresentanti, cosi come lo Stendhal e il Baccelli, ma già in città si vociferano le situazioni che potrebbero verificarsi: il Guglielmotti dopo i saluti di Francesco Seretti e Simone Garofalo, potrebbe candidare addirittura due ragazzi del terzo anche se sui nomi bocche cucite, mentre al Baccelli quasi certa la riconferma delle due ragazze che tanto bene hanno fatto lo scorso anno, Valentina D’Annunzio e Francesca Barlaam, ma nulla di tutto questo sarà certezza se non dopo il giorno delle elezioni.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Aurora Morra stupisce anche ad Amatrice

ALLUMIERE – Aurora Morra, la piccola grande ‘’Street Artist’’ di Tolfa, continua a portare la magia e la bellezza dei suoi spettacoli in tour e ogni volta riesce a stupire e a regalare emozioni. Lo scorso 3 novembre è stata la protagonista di un grande e riuscito spettacolo nella zona devastata dal terremoto. La piccola stella dell’arte circense è stata infatti ospite ad Amatrice con il suo spettacolo di trampoli e fuoco per diffondere emozioni, stupore e regalare ai bambini. Tanti applausi e complimenti per Aurora. Bellissima esperienza per tutti, ma specialmente per Aurora che ha potuto vedere e toccare con mani quello che un terremoto può fare e capire veramente i disagi che crea. «Sono stata contentissima di questa esperienza – ha spiegato Aurora – tornerò ad Amatrice con il mio spettacolo per i mercatini di Natale».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Premio Mia Martini 2018: Ester Maria Grienti conquista la giuria

CIVITAVECCHIA – Gioia grande per la piccola cantante civitavecchiese Ester Maria Grienti che a soli 11 anni si è portata a casa un importante riconoscimento nell'ambito della XXIV edizione del concorso canoro internazionale intitolato alla cantante Mia Martini. 

Ester Maria, cresciuta nella scuola di canto "Lorena Scaccia" diretta da Angelo Lucignani, ha conquistato la giuria del prestigioso premio, nella sezione "Una voce per Mimì". Giuria composta dagli artisti di musica leggera italiana Franco Fasano, Mario Rosini, Nathalie e Luca Napolitano che hanno deciso, all'unanimità, di assegnarle il premio “Interpretazione”, scegliendola tra le dieci concorrenti che si sono esibite alla finale al teatro tenda di Bagnara Calabra.

«I migliori complimenti ad Ester Maria per questo pregevole premio – ha commentato la sua insegnante e vocalist Francesca Borrelli – ed auguri di vero cuore per ottenere tante altre soddisfazioni artistiche».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Santa Marinella cede le armi al San Raffaele

Come da pronostico, il San Raffaele vince la sfida con il Santa Marinella per 63-53, ma deve sudare tanto per avere la meglio sulle ragazze di coach Precetti, che giocano una partita molto bella ed intensa. Partono più decise le atlete di casa, che di fronte a un folto pubblico, sorprendono le romane con belle combinazioni e tiri dall’arco, in cui svetta la Veinberga (finirà con 27 punti e 12 rimbalzi), chiudendo sul +5 la prima frazione. Nel secondo quarto, le ospiti cambiano strategia e alzano molto la pressione sulle portatrici di palla, davvero ai limiti del fallo ed attuano una difesa estremamente aggressiva. Riescono così a limitare le santamarinellesi ed a esprimere meglio il proprio notevole potenziale offensivo, arrivando all’intervallo lungo in testa di un possesso. Nel terzo semi tempo è ancora il San Raffaele a premere forte, ma le tirreniche non ci stanno e cercano a loro volta di intensificare entrambe le loro fasi di gioco. Ne esce una bellissima frazione, molto combattuta, terminata in perfetto equilibrio (18 a 18). Nell’ultimo quarto, però, le giocatrici di casa (a cui tra l’altro, mancavano diversi elementi) risentono della stanchezza e dei falli fischiati loro. Perdono infatti la centrale Gallassi per 5 falli così, nel finale del match, le ospiti riescono ad allungare  e chiudono sul +10 la sfida. «Complimenti al San Raffaele – dicono i dirigenti – ma  bravissime davvero anche le nostre ragazze, che hanno conteso fino alla fine la vittoria alle forti avversarie. Giocando così potremo toglierci molte soddisfazioni». Santa Marinella: Veinberga 27, Miranda Ramos 11, Del Vecchio 5, Gallassi 4, Mercolini 4, Moretti 2, Maggi, Bettini, Casciani, Celestini, Lostia, Salomone. All. Precetti. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Prevenzione del tumore al seno: mostra fotografica ‘‘Il dono’’

CERVETERI – Anche quest’anno torna Ottobre rosa la campagna di prevenzione del tumore al seno della Regione Lazio. Per l’occasione, a Cerveteri, l’associazione culturale Salotto Rosa presenta la mostra fotografica ‘Il Dono’, che vedrà protagoniste con l’esposizione dei loro scatti più significativi e rappresentativi, Cristina Duca, Elena Longarini, Federica Carbone, Francesca Ferrante, Giorgia Sidoti, Giovanna Scarpitta e Valentina Paliotta. 
All’interno della mostra fotografica verrà ospitato il quadro dell’artista Antonella Pirozzi intitolato ‘‘il dono’’.
«Recenti ricerche – ha dichiarato il sindaco Pascucci – riportano come ogni giorno, in Italia, una donna ogni quindici minuti scopre di essere malata di tumore al seno. E’ la patologia più frequente nelle donne e una su otto rischia di esserne colpita. L’iniziativa promossa dall’Associazione Salotto Rosa, alla quale rivolgo i miei complimenti per aver dato vita all’interno dei locali della nostra città ad un appuntamento su un tema così sentito e delicato, vuole proprio mantenere alta l’attenzione sull’importanza della prevenzione, anche a tutela dell’allattamento materno».
L’appuntamento è per sabato nei locali di Sala Ruspoli in Piazza Santa Maria. 
Nel pomeriggio, alle ore 18, le rappresentanti dell’associazione Salotto Rosa, assistite da persone esperte e qualificate daranno informazioni sul mese della prevenzione e su quanto essa sia importante. Interverranno, la dottoressa Paola Alessandra Mezzogori, Psicologa e arte terapeuta e la dottoressa Giovanna Todaro, ostetrica. Seguirà un piccolo aperitivo. La mostra fotografica sarà invece visitabile sin dalle ore 10.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cappelletti porta in alto i sapori di Allumiere

ALLUMIERE – L’amministrazione comunale e l’Agraria di Allumiere si complimentano con lo chef Paolo Cappelletti che nei giorni scorsi è entrato a far parte della guida 2019 delle ‘’Migliori Osterie d’Italia’’ selezionate dalla “Condotta Slow Food”. 
Il bravissimo chef allumierasco, che fa accorrere in collina avventori e buongustai di ogni luogo grazie ai suoi eccezionali piatti, rappresenterà la Maremma Laziale ed è quinfi un ambasciatore eccezionale di Allumiere, dei suoi cibi e del ristorante fondato da nonna Orsola e che da anni è uno dei ristoranti ‘‘del cuore’’ più apprezzati. 
Cappelletti quindi raccogliendo il testimone dai suoi predecessori sta continuando e migliorando la tradizione servendompiatti tradizionali rivisitati eleganti, di grande tecnica ma ricchi anche di amore per la cucina e la tradizione. 
Partendo dalla cucina povera delle tradizioni collinari lo chef Paolo Cappelletti arricchisce i suoi piatti con spunti tra i sapori della Tuscia e quelli maremmani. 
Grazie alle sue doti culinarie vengono serviti piatti introvabili dalle altre parti: i tonnarelli con le fave, guanciale e pecorino; pappardelle con il ragù bianco di scottona; i tagliolini fatti con farina di castagne cucinati con lo speck, la cicoria e le mandorle; le fettuccine con funghi, asparagi e taleggio; gli gnocchi di patate con borragine, pomodoro e ricotta. 
A Paolo Cappelletti e a tutto lo staff di Orsola i complimenti del sindaco Antonio Pasquini, dell’amministrazione comunale, dell’Agraria, della Condotta Slow Food Monti della Tolfa, della Pro Loco e di tutti gli allumieraschi. «Complimenti allo chef Cappelletti per questa affermazione – spiega il sindaco Antonio Pasquini – grazie per aver tenuto alti i sapori di Allumiere e l’intero paese»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cardarelli Tarquinia, studenti di Agraria a lezione di innovazione

TARQUINIA – Grande interesse e attenzione per la giornata divulgativa sul mandorlo “Prime Esperienze di introduzione nel litorale laziale” svoltasi nei giorni scorsi presso l’Azienda dimostrativa dell’Arsial di Tarquinia.
La giornata tecnica era rivolta agli imprenditori agricoli laziali e a tutti gli stakeholders che intendono avviare la coltivazione del mandorlo in aree vocate, sulla base delle incoraggianti proiezioni mercantili che interessano la specie e il comparto della frutta a guscio.
La giornata si è articolata con un convegno nella mattinata che ha analizzato diversi aspetti innovativi della coltivazione ed è proseguita nel pomeriggio con delle visite guidate al campo sperimentale sul mandorlo presso il Centro sperimentale Arsial di Vallilarda fatto in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali di Viterbo e si è conclusa con la visita ad uno dei più importanti impianti, per superficie, presso l’azienda Agraria Pian Della Marina di Tarquinia.
«E’ stata una giornata particolarmente importante per i nostri studenti  – commenta il professor Basili che ha partecipato insieme alla classe quinta Agraria del Cardarelli in veste sia di docente di produzioni vegetali che di Agronomo – che quest’anno partecipano all’esame di Stato e diventeranno i primi periti agrari del nostro istituto».
«La possibilità di entrare nel mondo del lavoro con un bagaglio di conoscenze innovative in un mondo agricolo in forte cambiamento – prosegue il docente – potrà essere per loro una opportunità ulteriore di inserimento oltre che un possibile e fattivo contributo allo sviluppo del loro territorio.
Gli alunni che nel quinto anno approfondiscono le colture arboree, proseguiranno il loro percorso di studio con visite mirate nelle diverse aziende agricole del territorio».
«L’obiettivo – continua il professor Basili – è di studiare e analizzare le principali coltivazioni a contatto diretto con gli imprenditori, per analizzare problematiche e soluzioni concrete onde formare una preparazione per competenze indispensabile sia per affrontare in modo coerente l’esame di maturità sia per il mondo del lavoro che li aspetta».
«Mi ha fatto molto piacere sentire il professor Cristofori del Dafne, Università della Tuscia, attore insieme all’Arsial delle prove sperimentali, presentare alla numerosissima platea i nostri studenti e puntualizzare quanto sia stata importante la scelta di avere una sezione di Agraria a Tarquinia».
«Infine – conclude – ho molto apprezzato la serietà e l’attenzione con la quale i nostri alunni hanno seguito tutto il convegno ricevendo molti complimenti da numerosi partecipanti e dagli organizzatori.
Hanno partecipato come relatori: Stefano Bizzari e Roberto Mariotti di Arsial, Federico Vignolini – Vivai Vignolini, Danilo Salmistraro – Consulente  fitopatologico , Valerio Cristofori – Dafne Viterbo, Xavi Miarnau – direttore dell’ “ Institut de Ricerca i Tecnilogia Agroalimentaries” – Spagna.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###