Cestistica, riparte la corsa alla serie B

di GIAN MARCO TRICOMI

Con la presentazione ufficiale, avvenuta ieri mattina presso la pizzeria Oltremare, parte la nuova stagione della Cestistica Civitavecchia, con grandi obiettivi prefissati per la compagine rossonera. Anche quest’anno, come assicura il direttore sportivo Maurizio Campogiani, la Stemar 90 cercherà di riconfermare i risultati delle ultime stagioni, puntando però anche alla promozione in serie B. «Ad aprile, avevamo preannunciato allo staff che la stagione 2018/19 sarebbe stata di transizione – ha dichiarato – ma dopo i playoff abbiamo deciso di fare un sacrificio in più ed allestire un roster che potesse competere fino in fondo. Abbiamo costruito la rosa individuando uomini squadra. Io non mi fido di quelli che fanno quaranta punti a partita, per vincere i campionati servono uomini, coesione e credere  nel messaggio che lancia la società». 
Anche il tecnico Lorenzo Cecchini ha parlato dei giocatori messi a disposizione, e ha dichiarato: «Abbiamo rinunciato un po’ al talento individuale a favore dell’esperienza, ma questo ci garantirà una maggiore inquadratura ed imprevedibilità. Funzioneremo mattoncino su mattoncino, mi aspetto una stagione in cui andremo in crescendo sul lungo periodo. Non ci deve essere pressione sui ragazzi, dobbiamo concentrarci sul risultato domenicale, l’obiettivo completo sarà una conseguenza». La società rende inoltre noto che durante la prima partita stagionale verrà inaugurata la nuova tribuna del Pala Riccucci, potendo così lanciare un’inedita campagna abbonamenti da quaranta posti. Novità di quest’anno, infine, lo sponsor Oltremare, che andrà ad affiancare il main Stemar 90.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Coppa del Mondo: Camboni sfiora la medaglia

Mattia Camboni sfiora il podio della Japan World Cup Series 2019. Ad Enoshima il portacolori del GS Fiamme Azzurre ha gareggiato ieri nella Medal Race della classe RS:X maschile chiudendo con un quarto posto finale.
Camboni, secondo sulla linea di partenza con i primi quattro windsurfisti tutti pericolosamente vicini, purtroppo chiude la prova a punteggio doppio in settima posizione, mentre Badloe (NED) vince l’oro con il secondo posto, Sanz Lanz (SUI) conquista l’argento con un quarto nella Medal, e Le Coq (FRA) è terzo con un quinto parziale. 
Mattia Camboni chiude così la sua miglior Coppa del Mondo di sempre e una grande stagione in cui è diventato anche il primo campione europeo di tavola a vela italiano. 
«È comunque il miglior risultato della mia vita – dichiara il windsurfista cresciuto nella Lni Civitavecchia – ma rimane un bel po’ di rammarico per una medaglia persa all’ultimo e a pari punti. È stata sicuramente la miglior stagione sportiva di sempre, piena di successi inaspettati e quest’ultima competizione è la prova che una medaglia è alla mia portata. Voglio fare un ringraziamento speciale alla Federazione Italiana Vela e al mio super coach Riccardo Belli dell’Isca senza il quale non sarei qui e al quale devo molto per questi miei risultati e non solo. Ringrazio inoltre il mio gruppo sportivo Fiamme Azzurre per il supporto che mi ha dato quest’anno e tutte le persone che mi sono state vicino fin da sempre. Ora un mese di stop completo dall’attività e ci vediamo il prossimo anno, ancora più forti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Inizia l’avventura del team di mister Nudi

Mister Nudi (nella foto) e Bennella hanno iniziato a tirare le fila. L’avventura della nuovissima Real Fiumicino/Futsal Isola femminile è iniziata. L’inizio del campionato è fissato per il 20 ottobre. La road map sarà lunga, costellata di tante amichevoli. Divino Amore, Trastevere, Casal Torraccia, Polisportiva Arca e Lazio Juniores il percorso che accompagnerà le ragazze al via della stagione agonistica vera e propria. Così mister Nudi: «Sono molto soddisfatto. Per ora abbiamo una rosa di dieci ragazze di cui la metà hanno già giocato il campionato di serie D – spiega mister Valerio Nudi -. Il roster non è ancora completo, cerchiamo almeno altri 3-4 elementi possibilmente di esperienza. C’è tutto per fare bene: una società seria e strutturata, un campo di gioco e allenamento con pochi eguali e tanta voglia di fare bene. Non c’è alcun obbligo di vincere ma vogliamo fare una bella figura, divertirci, toglierci tante soddisfazioni ed essere competitivi. Per questo abbiamo scelto amichevoli di livello con squadre di serie D, una di serie C e la juniores della Lazio che è molto competitiva. Vogliamo ben figurare».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ponti e viadotti: audizione in Regione Lazio

CIVITAVECCHIA – Dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, l'attenzione sulle infrastrutture e sul loro stato di salute è alta. Ieri mattina si è svolta in Regione un'audizione delle concessionarie e i gestori delle principali reti viarie regionali, compresi i tratti autostradali del Lazio, al fine di acquisire utili approfondimenti in merito allo stato di conservazione e sicurezza dei viadotti e dei ponti dislocati sul territorio regionale. Alla seduto, richiesta dal presidente della VI Commissione Lavori Pubblici, Infrastrutture, Mobilità e Trasporti del Consiglio Regionale del Lazio, Fabio Refrigeri, hanno partecipato l’assessore regionale competente Mauro Alessandri, l’amministratore delegato Autostrade per l'Italia Giovanni Castellucci, quello di Anas Gianni Vittorio Armani, l’amministratore unico di Astral Antonio Mallamo, l’amministratore delegato della Società Autostrada Tirrenica, Mario Bergamo e l’amministratore delegato della Strada dei Parchi, Cesare Ramadori. (SEGUE)

IL COMMENTO DI REFRIGERI – “Dopo i fatti di Genova – ha spiegato Refrigeri – era importante riuscire ad avere un quadro il più completo possibile delle infrastrutture nella nostra regione soprattutto quelle autostradali. Il fatto poi che a rispondere, e soprattutto a rassicurare sullo stato di salute di ponti e viadotti presenti sui principali collegamenti autostradali laziali, la Commissione siano stati gli amministratori delegati delle concessionarie in persona è una garanzia ancora maggiore per i nostri concittadini che, comprensibilmente dopo il crollo del ponte Morandi, chiedono maggiori controlli e tutele. Per questo motivo ringrazio tutti per la disponibilità e l’accuratezza delle risposte fornite. A questo primo e fondamentale incontro seguiranno altre iniziative indirizzate ad avere il quadro completo dello stato di salute dell’intero sistema infrastrutturale viario regionale: in tal senso nelle prossime settimane verrà convocata una Commissione con i Comuni e le Province dove, oltre a completare questo iter conoscitivo, si studieranno iniziative e azioni per mettere in condizione anche i Comuni più piccoli, che sono quelli che hanno maggiori difficoltà soprattutto per carenza di organico, di completare e concretizzare l’opera di monitoraggio, e ove necessario, di messa in sicurezza. A seguito delle richieste dei membri della Commissione – ha concluso Refrigeri – saranno anche convocati focus su temi specifici dove approfondire singole problematiche, come ad esempio la necessità di riuscire ad avere un quadro unitario e completo delle opere da realizzare con il relativo fabbisogno finanziario in modo da essere in grado di poter pianificare gli interventi secondo criteri di necessità e urgenza”. (Agg. 05/09 ore 13.57)

LA SITUAZIONE A CIVITAVECCHIA – A chiarire quale sia la situazione sul territorio comunale – dove in questi giorni il Comune è impegnato in un monitoraggio di ponti e viadotti – è stato il consigliere regionale Devid Porrello, che ha partecipato alla riunione chiedendo che la Regione venga aggiornata attraverso screening continui sulle manutenzioni effettuate. "Anas ci ha tranquillizzato – ha spiegato Porrello – sulla manutenzione trimestrale che viene eseguita sui viadotti, concentrando le criticità nel sud del Lazio. Nel territorio di Civitavecchia non abbiamo grossi problemi, anzi gli indici di solidità e manutenzione sono buoni". Nessun problema anche con la Sat, soprattutto perché il tratto di autostrada interessato – che comprende due ponti e due viadotti – è stato collaudato nel 2016. "Autostrade ha qualche criticità – ha concluso Porrello – ma anche in questo caso non sulla A12". 

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Un impianto di depurazione provvisorio per il Borgo di Ceri

CERVETERI – Costerà 39.910 euro l'impianto di depurazione provvisorio che l'amministrazione comunale ha dato mandato alla ditta Edilemme Srl di realizzare nella frazione di Ceri. Un provvedimento resosi necessario dopo l'individuazione, da parte degli uomini della Guardia Costiera di Ladispoli, di alcuni scarichi abusivi che andavano a finire direttamente all'interno del fosso della Mola. Dell'impianto vero e proprio si dovrebbe occupare Acea Ato2 che ha in gestione il servizio idrico, e anche quello di depurazione, del Comune etrusco. Opera che però non sarà realizzata, per stessa ammissione della Spa in tempi brevi, tanto che il Comune ha deciso di provvedere, almeno per il momento, di propria iniziativa. Già da gennaio erano emerse sul territorio comunale delle situazioni critiche ambientali ringuardanti la gestione delle acque urbane, in particolare di Ceri dove il Servizio Ambiente, con la collaborazione della Guardia Costiera di Ladispoli, ha accertato alcuni scarichi che vanno a confluire nel fosso senza alcun trattamento depurativo. Della vicenda si sta interessando anche la Procura della Repubblica di Civitavecchia che aveva richiesto al Comune di redigere una mappa della rete fognaria del Borgo con l'obiettivo di individuare le iniziative da porre in essere per l'eliminazione o la riduzione dei rischi per la pubblica incolumità e per l'ambiente in generale. Da qui la necessità di agire nel più breve tempo possibile. “I lavori e le opere eseguite – si legge nella determina – seppur temporanee e concepite nella logica dei rimedi tampone in attesa degli interventi definitivi dell'Acea Ato2 Spa, produrranno degli effetti positivi generalizzati sul territorio perché porranno fine a una situazione critica non più sostenibile dovuta alla cattiva regimentazione delle acque reflue della frazione Ceri”. I lavori, per un ammontare di 39.910 euro sono stati affidati alla ditta Edilemme Srl che già in passato “ha effettuato per conto del Servizio Ambiente i lavori per la pulizia della strada vicinale della Mola e della Cavetta del Ferraccio, individuando la posizione due collettori non a norma presenti sulla rupe del Fosso della Mola, nonché – si legge ancora nella determina – i lavori per la ricerca e la mappatura della rete fognaria del Borgo, compreso la fossa Imhoff e la fossa chiarificatrice, eseguendo altresì alcune riparazioni sulle tubazioni e pozzetti esterni”. Tutti motivi per i quali, per il Comune, la ditta ha già un quadro abbastanza completo della situazione relativa al Borgo che gli consentirà di andare a intervenire nella realizzazione dell'impianto provvisorio in modo celere ed efficace.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Inaugurati i campi da tennis

TOLFA – Inaugurati i campi da tennis di Tolfa dopo i lavori di riqualificazione facenti parte del Protocollo di sostenibilità tra Enel e Comune. Giovedì pomeriggio presso l’impianto sportivo in località Canepacce di Tolfa sito sulla Braccianese Claudia si è svolta la cerimonia ufficiale del taglio del nastro per i campi da tennis dopo i lavori di riqualificazione e restyiling. All’evento erano presenti per l’amministrazione comunale il sindaco Luigi Landi;  per Enel, Marcello Butera capo UB Tvn e Francesco Romagnoli dell’unità Affari territoriali. L’inaugurazione ha visto anche la partecipazione di Giancarlo Pierantozzi, presidente della ASD Tennis Club Tolfa, degli istruttori di tennis e di tanti giovani che avranno l’opportunità di potersi allenare e giocare sui due campi. L’intervento ha visto il completo ripristino del fondo dei campi oltre ad attività di restyling tra cui la verniciatura delle strutture, e ha permesso di restituire alla città un’area per lo sport pienamente funzionale. Il taglio del nastro dei rinnovati campi da tennis fa seguito all’inaugurazione dell’area giochi della villa comunale, avvenuta all’inizio dell’estate, e contribuisce ulteriormente a potenziare la presenza di spazi associativi e ricreativi sul territorio, resi più accoglienti e fruibili dagli interventi di restyling. L’iniziativa presentata si inserisce nel percorso più ampio che vede Enel impegnata nei territori in cui è presente per mettere in campo azioni concrete in grado di generare, nel tempo, benefici misurabili e durevoli per le comunità attraverso le competenze e le risorse aziendali, in una logica di crescita inclusiva e sostenibile e nell’ottica di creare valore condiviso.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Viterbo, ritrovamento ordigno bellico: sabato 1 settembre evacuazione dell'area compresa nel raggio di sgombero

VITERBO – Lo scorso 24 agosto, nell’area antistante il Comando 1° Rg. Antares Aeroporto Militare T. Fabbri di Viterbo, è stato segnalato il  rinvenimento di un ordigno bellico inesploso risalente all'ultimo conflitto mondiale, che allo stato attuale è stato posto in condizioni di sicurezza.

Conseguentemente il prefetto ha indetto varie riunioni di coordinamento alle quali hanno partecipato ,   oltre al 6° Reggimento Genio Pionieri, i rappresentanti dell’Agenzia  Regionale Protezione Civile, Provincia, Comune, Questura, Comando Provinciale dell'Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Comando Aves Esercito, Scuola Marescialli A.M., Stazione Carabinieri A.M., Vigili del Fuoco, Polizia Stradale, Polizia Locale, ASL, ARES 118, CRI,  Anas Compartimento Lazio,   Telecom Italia, E-distribuzione, Cotral, Talete, 2i rete gas, SNAM, Misericordia di Viterbo, durante le quali sono stati esaminati e concordati gli specifici interventi di competenza di ciascun ente per lo svolgimento in sicurezza delle operazioni di bonifica.

Nell’occasione inoltre è emersa l’urgenza di dover procedere quanto prima  alle operazioni di bonifica e brillamento, sia per  la peculiare ubicazione dell’ordigno che ha costretto il Comando Scuola Marescialli ad interdire l’utilizzo di alcuni uffici, sia per la prossimità della nota festività di S. Rosa che vede la partecipazione di un notevole flusso di turisti e che pertanto la data  più opportuna per svolgere in sicurezza  le operazioni di bonifica è stata individuata nel giorno 1 settembre 2018, a partire dalle ore 6,30 con l’inizio dell’evacuazione (fase che dovrà concludersi entro le 8,30), dalle ore 10 seguiranno le operazioni di disinnesco e brillamento dell’ordigno.

L'intera operazione dovrebbe concludersi tra le 12,30 e le 13,30. Nel frattempo l'intera area sarà opportunamente presidiata dalle forze dell'ordine. Come previsto dal piano di sicurezza del Comune di Viterbo, che ha attivato il Centro Operativo Comunale, "la struttura di ricovero" è stata individuata presso la scuola A. Volta. Tale luogo potrà essere raggiunto tramite bus navetta, messi a disposizione dal Comune di Viterbo, con partenza dall'area di ritrovo della popolazione, ubicata nei pressi dell'ingresso della clinica Santa Teresa. Il servizio navetta si interromperà alle ore 8,15, orario in cui anche l'area della stessa struttura sanitaria non sarà più sicura. Tutte le persone che dovranno evacuare l'area saranno ovviamente libere di scegliere se raggiungere autonomamente o con il bus navetta la struttura di accoglienza, oppure optare per altre destinazioni che non rientrano nell'area interessata dalle misure di sicurezza. Al termine dell'operazione, quando l'area sarà nuovamente sicura, la navetta garantirà il percorso inverso.

Per quanto riguarda i cittadini diversamente abili, gli anziani e tutte quelle persone con difficoltà motorie, impossibilitate fisicamente a raggiungere l'area di ritrovo (clinica Santa Teresa), sarà a disposizione un servizio di trasporto, a cura del settore Servizi sociali del Comune di Viterbo, che trasporterà l'utente dal proprio domicilio alla struttura di ricovero in via A. Volta e, una volta cessata l'emergenza, provvederà a riaccompagnare a casa le stesse persone che hanno beneficiato del servizio di andata.  Per richiedere tale servizio è necessario contattare il numero 0761 348 587 (oggi 30 agosto dalle ore 15 alle ore 18 e domani 31 agosto dalle ore 8 alle ore 20).

Complessivamente si tratta di un’operazione che comporterà l’evacuazione di  un numero cospicuo di persone considerato che nell’area, compresa in un raggio di 1572 mt dal luogo del ritrovamento dell’ordigno,  insistono oltre ad attività commerciali e civili abitazioni  anche altre strutture a vario titolo ricettive. Sarà interdetta la circolazione stradale in un tratto della SS 675, della SP Tuscanese e su alcune strade comunali.

Sarà attivato dal prefetto il  Centro Coordinamento Soccorsi per coordinare l’intera attività. Nelle prossime ore verranno fornite ulteriori informazioni, tra cui l'elenco completo delle vie interessate, notizie sulla fornitura di energia elettrica e gas nelle ore dell'intervento, indicazioni sui comportamenti da tenere, disposizioni in merito alla circolazione veicolare. Tutte le notizie ufficiali saranno fornite e veicolate dall'Ufficio Stampa del Comune di Viterbo, di concerto con la Prefettura.

Tutti gli aggiornamenti saranno consultabili sulla pagina istituzionale Fb Comune di Viterbo Informa, sul sito dell'ente www.comune.viterbo.it e sul sito della Prefettura di Viterbo www.prefettura.it/viterbo .

 

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mister Consalvo: ''La rosa è al completo''

La squadra ha iniziato ieri a correre.
Prima il discorso di mister Consalvo, poi tutti sotto per togliere dalle gambe le tossine estive.
«I primi giorni ci serviranno – spiega il tecnico –  per ritrovare un po’ di smalto, poi inizieremo la vera preparazione atletica lavorando tanto con il pallone. La Futsal Isola è un modello per tutti, mentre il il Real Fiumicino è casa mia. Qui c’è tutto per fare bene. Da questa unione può nascere qualcosa di importante. Peccato per la mancanza di una struttura, spero si possa risolvere presto questa situazione. La rosa – continua mister Consalvo – è quasi al completo. Qualche limatina ancora e poi sarà definitiva. Ci manca un mancino e ci dovremo un po’ adattare inzialmente, studiare alcune soluzioni soprattutto sulle palle inattive. Il roster è comunque molto competitivo. Partiamo con la voglia di fare un campionato importante e di toglierci più di una soddisfazione. Riguardo la prima squadra – conclude – volevamo un settore giovanile che fosse collegato ad essa. Ecco perché curerò direttamente io l’under 19. Avrò modo di osservare i ragazzi sia in allenamento che durante le partite di campionato così da promuoverli con i senior, in caso mi diano garanzie e prova delle loro qualità. La nostra idea è creare un vivaio importante che in futuro possa dare nuove forze alla prima squadra».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

A Tolfa oggi l'XI Drappo dei Comuni

TOLFA – A Tolfa è il giorno del Drappo dei Comuni.

In questa domenica di agosto nella cittadina di Tolfa Pro Loco e amministrazione comunale stanno per dareilvia a una lunga giornata di eventi e appuntamenti facenti parte del calendario dei festeggiamenti in onore del patron Sant'Egidio.

Stamattina a aprtire dalle 9 si terrà la Giostra saracena con gli anelli nella quale saranno protagonisti i cavalli tolfetani: questa manifestazione è promossa dall'Asd Cavalieri Tolfa. A seguire la scuderia ''Come va va'' darà invece vita alla Corsa dei somari in linea.

Dalle ore 15 lin poi, invece, si entrerà nel clou della manifestazione, ossia con l'XI edizione del Drappo dei Comuni che vedrà 8 Comuni contendersi il Drappo realizzato dall'artista Silvia Di Silvestro. Il tutto comincerà con il corteo aperto dal sindaco di Tolfa Luigi Lanci accompagnato dalle due vincitrici di ieri sera di Miss Drappo Ilaria Mariani (Allumiere) e Elena Ciambella (Tolfa), il Drappo 2018 e loro le autorità dei vari Comuni e i gonfaloni; il corteo sarà accompagnato dalla banda Verdi diretta dal maestro Stefania Bentivoglio. 

A seguire si susseguiranno le batteire eliminatorie e le finali delle sfide tra i cavalli che correranno lungo l'apposita  pista allestita lungo viale d'Italia. Ingresso gratuito. 

Tolfa quindi rinnova l'appuntamento con questo evento tradizionale importante e atteso. La corsa dei cavalli al fantino si svolge praticamente da sempre lungo il viale d’Italia. Una tradizione che qualcuno fa risalire addirittura agli etruschi: un’anfora rinvenuta nella necropoli tolfetana del Ferrone raffigura già all’epoca una gara tra cavalieri. Arrivando ai giorni nostri, i manifesti dei festeggiamenti del patrono S. Egidio Abate di inizio ‘900 riportano con evidenza questa tradizione, che da dieci anni (anche alla luce delle nuove norme di sicurezza relative a questo genere di eventi) ha trovato nuova linfa nella formula del “Drappo dei Comuni”.

Le batterie – Durante la cena di gala, che si è tenuta venerdì sera alla presenza dei sindaci e rappresentanti istituzionali dei comuni partecipanti e delle scuderie, sono stati sorteggiati gli abbinamenti tra cavalli e municipi. La corsa prenderà il via alle 15.30. Prima batteria Civitavecchia (su Vidoc, scuderia Carduccii) contro Cerveteri (su Su Conte, scuderia Monte Castagno); seconda batteria Oriolo Romano (su Nalmahmoud, scuderia Orlandi) contro Santa Marinella (su Tuscia, scuderia Pennesi-Pierotti); terza batteria Allumiere (su Urban Shire, scuderia Fontana Tonna) contro Tolfa (su Sorighittu, scuderia Monumento); quarta e ultima batteria Canale Monterano (su Saphiria, scuderia Monte Canino) contro Manziana (su Spoon River, scuderia Pasquali).

Il percorso – Il tracciato della corsa dei cavalli di Tolfa è lungo circa 450 metri e si snoda lungo Viale d’Italia, in leggera salita e con una curva. Oltre all’interramento completo del percorso sono state installate una serie di transenne esclusive a collo d’oca, con le quali il Comune di Tolfa insieme ad altre precauzioni specifiche ha voluto garantire la massima protezione per gli spettatori e per i cavalli. Il pubblico come di consueto potrà assistere alla gara gratuitamente lungo il Viale d’Italia.

L’organizzazione – L'organizzazione del Drappo dei Comuni è curata dalla Pro Loco di Tolfa, guidata dal Presidente Alessio Testa e dalla vice Stefania Marcelli, con la collaborazione diretta del Comune di Tolfa e del Sindaco Luigi Landi in prima persona. A garanzia della sicurezza del pubblico oltre alla protezione civile sono impegnate le forze dell’ordine ed uno staff ad hoc.

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa, a ferragosto il torneo regionale dei Butteri

TOLFA – Prosegue a Tolfa il Festival della Musica e Sagra della Griigliata. Dopo il live della popolare band ‘‘Radici nel cemento’’ si proseguirà stasera con il live music degli Audio Magazine; domani sera lo spettacolo del duo Manovelli-Saladini ‘‘Ma dove va biondina in bicicletta’’, una storia d’amore in musica e parole. Protagonista la canzone della Roma degli anni ‘40 – ‘44. È una storia d’amore tra Anita e Cesare sullo sfondo della grande storia di quegli anni. Gli altri musicisti sono: Mauro Ferrari, Fabio Pizzardi, Emanuele Tienforti e gust star Marco Guidolotti; ospite d’onore Mogol. La serata sarà a scopo benefico; Manovelli e Saladini ricorderanno l’indimenticato amico avvocato Vincenzo Cacciaglia. Il 14 agosto appuntamento con il Festival Canoro Cantando sotto la Rocca e il 14 chiusura con il concerto della banda e lo spettacolo pirotecnico. Ogni sera alle 20 aprirà lo stand enogastronomico: agli avventori saranno servite ottime grigliate miste di carne genuina locale, acquacotta, beghe all’amatriciana, insalata, patate fritte e frittelle di San Giuseppe; il tutto con fiumi di vino locale e birra alla spina: questo il menu che sarà possibile degustare dall’11 al 14 agosto. Il 15, invece, il menù prevede solo grigliata. Per info e prenotazioni 3298126866 o 3497776245. Da mezzanotte per tutte le serate saranno distribuiti cornetti caldi. Saranno attivi anche gli stan del cannolicchio e del bar. Da rilevare che ci saranno concerti d’alto livello musicale: oggi alle 18 il concerto del quartetto di clarinetti; il 13 agosto l’ensemble di flauti diretti dalla professoressa Luigina Sestili; martedì 14 agosto concerto del gruppo di musica d’insieme diretta dal maestro Giancarlo Annibali; il 15 agosto alle 22 concerto della banda Verdi diretta dal maestro Stefania Bentivoglio. E’ ormai conto alla rovescia a Tolfa per l’edizione 2018 del tradizionale e atteso ‘‘Torneo Regionale dei Butteri’’, la gara equestre fra i migliori team del comprensorio che si terrà a La Nocchia il 15 agosto a partire dalle 16.30. Quattordici le squadre in gara: I Tre Confini (Ugo Chiavari, Giuseppe Tarantino, Gabriele Toso); L’Infernetto (Pierluigi Befani, Umberto Befani e Remo Mellini); La Torara Fabrizio Costa, Maurizio Mgagnini, Fabrizio De Carolis; La Caballera Stefano e Moreno Olivetti e Fabrizio Chima); Ponton De Bianchi Renzo Crisostomi, Maurizio Camilli e Fabio Porchianello); Fontana Murata (Carlo Chiavari, Alfio Raso e Matteo Sorci); Gli Intrusim(Marcello Spolverini, Claudio Traballoni e Niko Barberini); Campo PIombino (Marco Santacroce e Francesco Di Bartolomeo); Rione Bassano (Pierluigi e Marta Papa e Daniele Piermarini); Circolo Ippico Arillà Francesco Fiorucci, Danila Petrini e Luca Corrado; La Quercia Marco e Sara Quattrini e Luca Bonafede); La Parentina Mirko e Giovanni Guiducci e Mauro Maranini; Poggio Cetraulli (Angelo Graziani, Livio Santoni e Guido Agostini) e Le Guardiole (Fabrizio Fronti, Giulio Onori e Fabrizio D’Ascenzio). Fervono poi i preparativi in vista del ‘‘Drappo dei Comuni’’: la corsa dei cavalli al fantino che si svolge da sempre lungo il Viale d’Italia. Una tradizione che qualcuno fa risalire addirittura agli etruschi: di vero c’è un’anfora rinvenuta nella necropoli tolfetana del Ferrone che raffigura una gara tra cavalieri. Arrivando ai giorni nostri, i manifesti dei festeggiamenti del patrono S. Egidio Abate di inizio ‘900 riportano con evidenza questa tradizione, che da dieci anni (anche alla luce delle nuove norme di sicurezza relative a questo genere di eventi) ha trovato nuova linfa nella formula del “Drappo dei Comuni” che vede la partecipazione di 8 Comuni del comprensorio. A contendersi il Drappo saranno i Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Cerveteri, Oriolo, Canale Monterano, Manziana, Allumiere e i padroni di casa di Tolfa.  Le batterie  e l’abbinamento scuderie-Comuni avverrà durante la Cena di gala, che si svolgerà il prossimo 24 agosto alle 20 e a seguire queste operazioni sarà Angela Ceccarelli.  Sempre durante la cena di gala, alla presenza dei Sindaci e rappresentanti istituzionali dei Comuni partecipanti e delle scuderie verrà presentato il Drappo. Domenica 26 la corsa prenderà il via alle 15.30, subito dopo la ‘‘Sfilata dei Sindaci’’ con fascia tricolore e del Drappo. Il tracciato della corsa dei cavalli di Tolfa è lungo circa 450 metri e si snoda lungo Viale d’Italia, in leggera salita e con una curva. Oltre all’interramento completo del percorso  verranno installate una serie di transenne esclusive a collo d’oca, con le quali il Comune di Tolfa, insieme ad altre precauzioni specifiche, vuole garantire la massima protezione per gli spettatori e per i cavalli. Il pubblico come di consueto potrà assistere alla gara gratuitamente lungo il Viale d’Italia. L’organizzazione del Drappo dei Comuni è curata dalla Pro Loco di Tolfa, guidata dal presidente Alessio Testa e dalla vice Stefania Marcelli, con la collaborazione diretta del sindaco Luigi Landi e del Comune. A garanzia della sicurezza del pubblico oltre alla protezione civile sono impegnate le forze dell’ordine ed uno staff ad hoc.Per le prenotazioni della cena ed informazioni sulla manifestazione è possibile contattare la Pro Loco ai numeri 0766/93474 o 349/6180761. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###