«Ladispoli può diventare una grande Palestra Naturale»

LADISPOLI – «Credo che Ladispoli oltre a poter essere un centro commerciale naturale, può diventare anche una grande Palestra Naturale». A puntare sulla possibile vocazione sportiva della città è il consigliere Federico Ascani. «L’idea per esempio che mi intriga di più è quella di sviluppare lo sport per riqualificare la città. Ladispoli – ha detto Ascani – ha grandissime potenzialità per attirare gli sportivi di tutto il territorio. Allargare la nostra offerta ad altri settori può essere veramente interessante. E poi basta veramente poco per raggiungere gli obiettivi. Un po’ come fatto in passato con le iniziative turistiche e commerciali, partendo da una piccola analisi e sviluppando alcuni piccoli servizi di accomodamento. Per quanto riguarda lo sport, credo si possa sperimentare lo stesso con dei piccoli accorgimenti. Piccolissimi investimenti. Un po’ sulla linea di ciò che ho chiesto con la mozione sul rifacimento di Piazza Cuccu, nel quartiere Messico, si potrebbe lavorare su una serie di piccoli interventi, per dotare piazze, strade e ciclabili di tutta una serie di strumenti utili agli sportivi per praticare le attività da loro più amate. Parliamo di raggiungere importanti risultati con i minimi sforzi. Risultati dalle molteplici valenze».

Per il consigliere, rendere anche le zone periferiche della città aiuterebbe Ladispoli anche sotto un altro aspetto: quello della riduzione del degrado ambientale e sociale. Riflettori puntati, dunque, ancora una volta ai quartieri Messico e Faro. «Ho presentato una mozione per l’intitolazione di quella Piazza a Franco Cuccu, ma ancor più importante è la richiesta di attrezzarla per farla diventare un importante punto di snodo sportivo che si andrebbe ad inserire in un percorso che collega il centro cittadino con la pista ciclabile di palo laziale». Stessa idea di rilancio sportivo anche per Piazza Matteotti e Piazza Domitilla «e su moltissimi altri spazi della Città. Questo in linea con quanto da sempre sostenuto, in una visione propositiva dell’attività politica, col fine di risolvere alcune gravi criticità e puntare allo sviluppo con proposte, idee e creatività».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Idrico, l'emergenza continua

CIVITAVECCHIA – È stato un intervento più lungo e impegnativo del previsto quello che Acea ha eseguito per risolvere il "danno occulto" sulla condotta di adduzione ai serbatoi Galilei e Montanucci. Da mercoledì moltissimi cittadini sono costretti a fare i conti con i rubinetti a secco, e da ieri pomeriggio l'acqua è iniziata a mancare anche nell'area di via Buonarroti e in pieno centro storico, con notevoli disagi non solo per le abitazioni private, ma anche per le scuole e per gli esercizi commerciali presenti nelle zone interessate dal disservizio.   

Ieri Acea ha comunicato che, proprio per consentire la risoluzione del danno, ha dovuto protrarre la sospensione idrica, che a quanto pare sarebbe ripresa attorno alle 4.30 di questa mattina. Questo significa che ci vorranno ore per riempire i serbatoi e consentire al flusso di tornare alla normalità. Nel frattempo è stato prolungato per tutta la durata del fuori servizio il rifornimento con autobotti a viale Lazio, angolo via Lombardia, via Lepanto, angolo via Nenni. 
Per eventuali segnalazioni è possibile contattare il numero verde 800-130-335. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Terreni  ex Santo Spirito, una sentenza gravissima''

TOLFA – «Altro che vittoria, non poteva finire peggio»: comincia così la nota del segretario del Pd di Tolfa, Giulio Galimberti, il quale vede come una jattura la sentenza del n. 815 del 24 agosto 2018 del Commissariato per gli Usi civici Per il Lazio Toscana e Umbria, attesa da 15 anni circa la controversia sulla proprietà dei terreni dell’ Ex Pio Istituto Santo Spirito «ma c’è da pagare – proseguono da Tolfa Cambia – ad un prezzo pesantissimo da pagare, che poteva essere evitato se solo alla logica della contrapposizione fosse stata preferita la logica della cooperazione tra Comune e Regione come da noi più volte sollecitato. 
La sentenza istituisce il gravame di Uso CIvico su tutti i quasi 3000 ettari di territorio, in cui ricadono la frazione di Santa Severa Nord, l’area dei capannoni artigianali, le grandi aziende agricole di santa severa, un avio-superficie, su cui calano di colpo come una mannaia tutti i vincoli di tutela degli Usi Civici anche in senso retroattivo, si legge infatti nella sentenza che tali terreni sono «di proprietà collettiva dei residenti di Tolfa, inalienabili e utilizzabili solo per fini agro-silvo-pastorali e se ne si dichiara la nullità di tutti gli atti pregressi». E’ certamente una vittoria per l’ambiente ed il paesaggio in quanto vi si istituisce contestualmente su tutta l’area il vincolo paesaggistico, ma è una durissima sconfitta per chi in quelle zone ha investito i propri risparmi e che ora rischia di vederli andare in fumo, le note vicende di Civitavecchia relative alla stessa problematica non lasciano dubbi su chi ha perso. 
E, infatti, lunedì in consiglio comunale c’è stata la prima vittima: è stata ritirata l’approvazione del Piano  di Zona Legge 167 predisposto per realizzare ulteriori residenze e servizi commerciali nella frazione di Santa Severa Nord». I consiglieri Vittori, Carminelli e Curi evidenziano poi: «Le ultime amministrazioni di centro destra che hanno guidato il Comune e l’Università Agraria sono gli unici responsabili di questo guaio, mentre difendevano in tribunale gli usi civici sui terreni del Santo Spirito hanno approvato varianti al piano regolatore e stipulato contratti per affitti ventennali con i privati consentendo così ingenti investimenti da parte di questi, e ora? Ora è d’obbligo applicare a questi terreni lo Statuto ed il Regolamento dell’Ente Università Agraria di Tolfa riconosciuto unico proprietario di tutto, a partire dalle tariffe per le concessioni di recente aumentate fino ad incrementi del 40% dall’ attuale amministrazione Santurbano».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Movida, nottata di controlli congiunti

CIVITAVECCHIA – Ancora controlli congiunti degli agenti del commissariato di viale della Vittoria e della Polizia locale. Nella serata e nella nottata di ieri gli agenti coordinati dal primo dirigente Nicola Regna e gli uomini del comandante Pietro Cucumile hanno effettuato un articolato servizio di controllo del territorio e la verifica su esercizi di somministrazione di cibo e bevande in centro città, proseguendo, così,  nell’attività intrapresa per fronteggiare eventuali fenomeni negativi derivanti dalla movida notturna.

In particolare, 12 esercizi commerciali sono stati sottoposti ad approfonditi accertamenti, durante i quali si è proceduto all’identificazione di numerose persone, tra avventori, gestori e dipendenti.

Uno dei locali è stato sanzionato per illecita occupazione di suolo pubblico.

Durante i controlli, che hanno interessato anche altre tipologie di esercizi commerciali in differenti zone della città, è finito nel mirino degli agenti anche un centro massaggi gestito da cittadini cinesi sul quale si è reso necessario avviare approfonditi accertamenti.

Anche le verifiche sul fenomeno della prostituzione hanno portato ad elevare 2 contravvenzioni all’ordinanza del Sindaco emanata per contrastare il fenomeno.

Infine, è stata verificata la posizione di 9 soggetti sottoposti a misure di prevenzione, mentre, durante specifici posti di controllo su strada, sono stati controllati 16 veicoli.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Recensioni false su TripAdvisor? Si rischia il carcere

Che quella di scrivere recensioni fasulle riferite ad esercizi commerciali al fine di sconsigliarne la frequentazione fosse una pratica illecita pareva chiaro a…

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Chiusura domenicale, Nunzi: ''Condivisibile''

CIVITAVECCHIA – «La proposta del governo che mette un limite all’apertura indiscriminata ed alla liberalizzazione selvaggia dei negozi, avviata con il governo Monti, è condivisibile». È il commento dell’ex commissario Confcommercio Civitavecchia, ora presidente dell’associazione Meno poltrone più panchine, Tullio Nunzi riguardo la proposta di legge, a prima firma di Barbara Saltamartini (Lega), presentata in Commissione Attività produttive della Camera  in cui si propone un nuovo ‘‘piano per la regolazione degli orari di apertura e di chiusura degli esercizi commerciali’’, argomento che sta tenendo banco in questi.

Negozi  aperti la domenica sì o no? Nunzi non ha dubbi: «La liberalizzazione selvaggia – prosegue – ha discriminato i piccoli negozi commerciali; la deregolamentazione che doveva portare benefici a tutti, al contrario ha totalmente penalizzato I piccoli negozi, quel microcapitalismo cellulare che è l’asse portante dell’occupazione di Civitavecchia e del suo pil. Oggi – incalza Nunzi – che tutti parlano di posti di lavoro, in un recente passato non si sono mai chiesti della perdita dei posti di lavoro, quando si autorizzavano indiscriminatamente aperture di centri commerciali a ridosso dei centri cittadini. Ricordo – conclude – che le varie proposte di legge prevedono deroghe per città turistiche e deroghe di diverso tipo, affidando giustamente alle regioni la gestione concreta delle aperture».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

DECISIONE 14 maggio 2018, n. 1

Decisione n. 1/2018 del comitato di associazione UE-Ucraina riunito
nella formazione «Commercio», del 14 maggio 2018, che aggiorna
l'allegato XXI del capo 8 «Appalti pubblici» del titolo IV «Scambi e
questioni commerciali» dell'accordo di associazione ed esprime un
parere favorevole riguardo alla tabella di marcia dettagliata in
materia di appalti pubblici [2018/972] – Pubblicato nel n. L 175
dell'11 luglio 2018
(18CE1629)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

DECISIONE 14 maggio 2018, n. 1

Decisione n. 1/2018 del comitato di associazione UE-Ucraina riunito
nella formazione «Commercio», del 14 maggio 2018, che aggiorna
l'allegato XXI del capo 8 «Appalti pubblici» del titolo IV «Scambi e
questioni commerciali» dell'accordo di associazione ed esprime un
parere favorevole riguardo alla tabella di marcia dettagliata in
materia di appalti pubblici [2018/972] – Pubblicato nel n. L 175
dell'11 luglio 2018
(18CE1629)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Negozi chiusi alla domenica: al via iter per consentire solo 8 aperture

«Tuteleremo chi lavora nei centri commerciali e i piccoli negozianti distrutti dalla grande distribuzione». Previste deroghe per località turistiche di mare e montagna

Leggi articolo completo

@code_here@

Sport street festival non delude

ALLUMIERE – Successo domenica scorsa per la II edizione dello ''Sport Street Festival'' promosso dal delegato allo Sport coadiuvato da Giovanni Giordano e Diego De Paolis e in collaborazione con la Pro Loco e l'amministrazione comunale e con alcune associazioni sportive. Allumiere per una giornata si è trasformato in una palestra a cielo aperto per piccoli e grandi. A partire dalle 11 del mattino via Roma, viale Garibaldi e piazza della Repubblica si sono ritrovati tutti gli sportivi, di appassionati di sport e di curiosi e tutto si è trasformato in un immenso villaggio olimpico di strada e in un’area sicura dove svolgere della sana attività fisica. Grazie a questa giornata dello sport è stato possibile vivere e condividereun’esperienza unica all’insegna dell’amicizia e del concept “mens sana in corpore sano”. Questo evento è nato per soddisfare le esigenze di ogni singolo atleta e di tutte le persone, indipendentemente dalle loro abilità, capacità ed età e alla fine così è stato: le attività e i momenti ludici, ricreativi e competitivi sono stati orovati da tutti. C'è chi si è avvicinato allo street soccer, al volley ed al basket, o chi ha fatto zumba, lo jump e chi ha ballato e fatto ginnastica. In tanti si sono avvicinati all'hockey in line, al krav maga, al muay thai, allo yoga. Si è poi svolta una gara podistica ed un'altra di urban cross race. Infine, visto che lo sport è anche educazione e può essere uno strumento utile per veicolare alle nuove generazioni dei messaggi chiari e precisi come quello della sicurezza stradale è statp possibile andare in minimoto o fare un corso di educazione stradale. Lo Street Sport Festival di Allumiereha coinvolto grandi e piccini, sportivi competitivi e amanti della forma fisica, praticanti e curiosi. Attraverso questa manifestazione, le persone si sono incontrate, è stata promossa la buona pratica sportiva per contrastare l’abbandono dell’attività fisica e veicola dei valori positivi. Le associazioni sportive e partecipanti allo Street Sport Festival 2018 sono state i, Moto club Rugged (presidente Giuseppe Sestili); ASD Monti della Tolfa Basket (presidente Francesca Stefanini); ASD CM TolfAllumiere (presidente Enrico Brodolini); USD Allumiere (presidente Enrico Superchi), ASD Spartan Gym (presidente Flavio Franchi), Dance World allumiere (di Gabriella Moroni); New Dance Evolution Center (di Isabella Superchi); Asd Volley Allumiere (Rino Moraldi); CV skating – hockey in linea (presidente Riccardo Valentini); Italian B.L.A.D.E. presidente Simone Zorzetto; Gruppo podistico l’Airone (patron Fausto Fiorucci), Ass.ne fight club Muay Thai (presidente Leonardo Finori), A.C. Anthea Yoga Family (Daniela Barra). "Ringrazio – spiega il delegato allo Sport, Gabriele Volpi – iI sindaco Pasquini, Tiziana Franceschini e tutta la Pro loco, Diego De Paolis, Giovanni Giordano, Graziano Padroni il dottore Venturino Mocci; Amedeo Verbo; Erasmo Pennesi; Karin Minerva, Luigi Maffei, tutti i colleghi dell’amministrazione comunale; l'Ente di promozione sportiva OPES Regione Lazio, il corpo dei vigili di Allumiere, la Comon, l'Agraria, la Protezione Civile Allumiere, la Croce Rossa Allumiere, l'Associazione Amici della musica, il Centro sportivo collina verde, la falegnameria di Emiliano Giannini, l'assicurazione Vittoria Allumiere, pizzeria 2D De Fazzi, supermercato Metà Allumiere, Pneucar di Angelo Ciucci, Grafic Idea di Vittorio Capolonghi". Volpi poi prosegue: "L’evento è stato organizzato dal comune di Allumiere in collaborazione con la Pro loco di Allumiere. Ringrazio i miei collaboratori Giovanni Giordano e Diego De Paolis che ringrazio tantissimo; il nostro punto di riferimento è il sindaco che ha creduto da subito in questo progetto e lo ringrazio per la fiducia che mi ha dato. Siamo stanchi ma soddisfatti dell'ottimo risultato: quest'anno con la partecipazione di più associazioni abbiamo ampliato l'area della festa e siamo riusciti a far lavorare quelle attività commerciali che sono lontane dal centro. Vogliamo puntare tanto su questa festa e vediamo ampi margini di crescita. Vogliamo far diventare lo ''Street Sport Festival'' la seconda festa del paese dopo il Palio, già abbiamo delle novità per il prossimo anno. Quest'anno hanno partecipato associazioni di Allumiere, Tolfa, Cvitavecchia e Ladispoli. Arrivederci al prossimo anno".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###