Stemar 90 Cestistica alla prova Fondi

di ALESSIO ALESSI

Una Cestistica col bilancio in pari, una sconfitta e una vittoria nelle prime due uscite stagionali, scende in campo per la terza giornata del campionato di serie C Gold maschile.
Domani alle 18 al PalaRiccucci la Stemar 90 attende l’Oasi di Kufra Fondi. Entrambe le formazioni sono a quota 2 punti e faranno di tutto per accaparrarsi l’intera posta in palio.
Dell’insidiosa sfida ha parlato il tecnico in seconda Ferdinando De Maria: «Non dobbiamo prendere l’impegno alla leggera perché affrontiamo una squadra valida, che con il cambio di allenatore ha fatto un grande passo in avanti. Allo zoccolo duro del roster composto da Refini, Di Manno e Romano, si sono aggiunti Iannone, Zivkovic e Blaskovits. Coach Nardone conosce bene questo sport e fa della tattica un suo punto di forza; sono cresciuti rispetto allo scorso anno e hanno tanto talento soprattutto negli esterni. L’unico loro punto debole è la panchina corta: essenzialmente hanno sei giocatori importanti. Dal canto nostro dovremo quindi sfruttare le maggiori rotazioni ed imporre il nostro ritmo. In settimana abbiamo lavorato sulle dinamiche di gruppo per coinvolgere al meglio tutti nel gioco».
I rossoneri di coach Lorenzo Cecchini anche in questo turno dovranno fare a meno di Leonardo Bezzi, alle prese con un’infiammazione al tendine d’Achille; fuori anche il classe ‘96 Fiorucci. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Esordio di fuoco per gli Snipers TecnoAlt

Oggi alle ore 19 al Quanta Club di Milano gli Snipers TecnoAlt faranno il loro esordio in serie A, sul campo del team campione in carica da 7 anni consecutivi: il Milano Quanta. Un ostacolo proibitivo per i civitavecchiesi che potranno usare questa prima uscita per testare i ritmi e le capacità della serie A, pur consapevoli che Milano è un vero e proprio mostro sacro dell’hockey in line. «Da un mese – spiega coach Gavazzi – il gruppo scende in pista e si allena con buona continuità per arrivare pronto alla prima sfida. Un difficile banco di prova quello dei campioni milanesi, che ci darà da subito la misura della massima serie. I ragazzi ancora non sono consapevoli delle loro forze, ma io sono molto fiduciosa nelle loro capacità: sono un gruppo di atleti seri, determinati e che amano questo sport. Si toglieranno tante soddisfazioni in futuro e a me come coach spetta il compito di valorizzare le loro grandi potenzialità. Scendendo in pista determinati e dando il massimo avremo l’occasione in questo primo match, oggettivamente proibitivo per noi, di provare le nostre forze per la sfida della prossima settimana contro Monleale, partita che vale oro per entrambi i team». In formazione tutti convocati: rispetto allo scorso anno gli unici innesti sono quelli del secondo portiere Pompanin e del giovane Pontecorvi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Pyrgi si riscalda in vista del campionato

Primi passi anche per l’Under18 Gold Pyrgi diretta da coach David Polozzi, che al Palazzetto dello Sport martedì sera ha incontrato l’Under20 del Ladispoli. Match andato in atto sull’onda di cinque tempi da dieci minuti, gestiti dai due tecnici nella direzione e con i giocatori che si sono alternati sul rettangolo di gioco alla ricerca di forma fisica e intesa di squadra. Piacevole con rapidi capovolgimenti di fronte il match, sicuramente un buon banco di prova in vista del campionato di categoria Elite indetto dalla FIip a cui il team di Polozzi parteciperà. Da rodare schemi e tempestività nelle due fasi di gioco per le due formazioni, con il Pyrgi che ben ha retto la forza d’urto dei più grandi giocatori ladispolani, non mostrando la differenza d’età, ma quella determinazione che è di buon auspicio. Match sempre punto a punto che ha visto avanti il Pyrgi alla fine del quarto tempo di ben sei punti, per poi cedere nel quinto e finire la gara sotto di soli tre. Buone le individualità nel team Pyrgi, dove c’è da segnalare anche la presenza di alcuni 2003 tra la rosa, di gran lunga sotto età per la categoria indetta per i 2001 e 2002. Età degli atleti che ieri aveva generato uno scossone tra le partecipanti ai campionati Silver e Gold dell’Under18, una rivoluzione solo paventata fortunatamente. Una pazzia immettere tre 2000 tra i 2001 e 2002, classi d’età quest’ultime a regime della categoria, e che avrebbe scatenato una forte disparità tra le squadre. Un cambiamento che avrebbe favorito solo le società più forti, con un bacino d’utenza più ampio e magari con qualche categoria maggiore dove non tutti trovano spazio. Una cosiddetta pezza c’è l’ha messa in serata la Fip a livello nazionale, abrogando la delibera e riportando tutto alla normalità.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fine settimana amaro per le giovanili del Crc

Tre sconfitte in altrettanti incontri, ma accompagnate anche da indicazioni positive. 
Non è stato un weekend proficuo per le formazioni giovanili del Crc. Ecco il prospetto della settimana. 
Seconda sconfitta per l’under 14 che sabato scorso ha perso contro la Nuova Rugby Roma giocando una partita sotto tono e con poca concentrazione. 
I ragazzi di Alessandro Crinò e Fabrizio Regina hanno subito il gioco degli avversari e non sono riusciti a reagire. I coach sono comunque pronti per continuare a lavorare con il massimo impegno. #NONSIMOLLA 
Partita intensa e impegnativa domenica scorsa per la nostra under 16 che, contro l’ Arnold Rugby, a discapito di un risultato finale negativo, ha dimostrato, soprattutto nel primo tempo, un agonismo ed una crescita di gioco ragguardevoli, come ha sottolineato l ‘allenatore Luca Zaccaria. 
Il calo di prestazione, in parte fisiologico, nella seconda parte della gara, è costato alla compagine Crc/ Villa Pamphili l’esito di una partita che comunque fornisce ottimi spunti di lavoro per gli allenatori Maddaloni e Zaccaria.
Ed ora spazio ai più grandi. Primo match della stagione per la nostra under 18 che ha giocato contro Roma Legio XV sula campo amico del Moretti della Marta, perdendo un incontro per 17-47.
Il CRC è partito subito forte e dopo pochi minuti è passato in vantaggio ed ha avuto la meglio con mischie ordinate. Nel corso del primo tempo ha subito il ritorno della Roma Legio XV che ha terminato il tempo in vantaggio.( 10-14).( foto allegata della partita CRC/ Roma Legio XV). 
Nella seconda parte della gara gli ospiti sono andati ancora in meta. Buona, in definitiva, la prestazione del collettivo, con qualche lacuna tecnica che non ha permesso ai ragazzi di Moretti e Montana Lampo di vincere la partita, pur mostrando buoni spunti per il lavoro futuro del gruppo .
Iniziativa. E infine fari puntati sull’attività di promozione del rugby domenica 7 Ottobre. 
Il CRC presente a Santa Marinella, nel contesto della Giornata Ecologica, con lo stand “Giocando Divertendosi”, gli allenatori, lo staff e i volontari hanno fornito tutte le informazioni e far divertire i bambini, approcciandoli alla pratica della palla ovale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ecco il progetto ''Volley si''

Una novità fresca e totalmente al giovanile è entrata in casa Cv Volley: il progetto ‘‘Volley Si’’. Un progetto che permetterà ad alcune talentuose ragazze in età under 14 del vivaio rossonero  di giocare in collaborazione con altre ragazze del VBC Viterbo. 
A partecipare a questa positiva iniziativa sono state convocate cinque ragazze targate Cv Volley: Francesca Catanesi, Vittoria De Benedictis, Sara Foschi, Chiara Spuri ed Elis Spalletta. Sotto l’ala del team manager Carlo Gasparri e dei coach Iacopo Iacovacci, allenatore federale di terzo grado del VBC Viterbo, ed Evelin Guanà, coach di casa Cv Volley, le ragazze del ‘‘Volley Sì’’ affronteranno uno splendido viaggio alzando di un po’ l’asticella dell’esperienza misurandosi con altre squadre già proiettate ed inserite in un contesto di pallavolo regionale.
«Sabato 6 ottobre abbiamo disputato la prima amichevole della stagione e devo ammettere che è stata una prima prova molto positiva, anche se l’esito della gara apparentemente non conferma l’effettiva bravura della squadra – afferma Evelin Guanà – le ragazze essendo un gruppo misto devono ancora amalgarmasi, non avevano mai giocato insieme prima di sabato. Ci sono stati dei momenti di difficoltà, però nel globale la squadra è andata veramente bene, sono state determinatissime fino all’ultimo punto. Iacopo ha dato a tutte l’opportunità di giocare ed esprimersi in campo. Sono convinta che questo sarà un esperimento molto positivo ed efficacie per la crescita di tutte le ragazze coinvolte».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Flavioni, l’imperativo è vincere

di MATTEO CECCACCI

La Flavioni è in pensiero per il problema al ginocchio sinistro di Chiara Bonamano, infortunio subìto sabato scorso durante gli sgoccioli di gara contro la Leonessa Brescia, ma allo stesso tempo sorride e festeggia il rientro del terzino sinistro italo-romeno Alexandra Ravasz dopo il concepimento della sua primogenita col pugile Gianluca Rosciglione. Due situazioni opposte che scaturiscono sentimenti contrastanti, ma la Flavioni Handball Civitavecchia di coach Patrizio Pacifico non si deve scoraggiare e deve pensare a far esultare i propri tifosi che aspettano ormai dal 15 settembre i primi due punti stagionali. Le gialloblu della presidentessa Eleonora Gorla, quindi, nel match valevole per la 4^ giornata del campionato di pallamano femminile, hanno solo una missione da compiere: vincere domani con il Dossobuono che staziona al penultimo posto della classifica con soli due punti all’attivo insieme al Casalgrande Padana. Una sfida che vede nelle file delle veronesi l’ex di turno Martina Crosta che tanto bene ha fatto nella Flavioni, mentre alle gialloblu mancherà l’infortunata Chiara Bonamano, che attende l’esito della risonanza magnetica. Appuntamento, dunque, domani alle 16.30 al PalaSport.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella sconfitta all’esordio

Inizia con una sconfitta per 46-52 l’esordio del Santa Marinella Basket nell’opening day di serie B. Una partita equilibrata, quella contro la giovane e combattiva compagine della Smit Roma, risoltasi solo negli ultimi minuti. Nonostante i problemi di infermeria che hanno costretto il tecnico Precetti a non schierare la Veinberga, oltre a Quaicoe, infortunatasi durante la partita, le tirreniche partono bene e si portano avanti sul 5-0. Dopo qualche minuto, vengono raggiunte dalla Smit, dopodiché è un continuo scavalcarsi a vicenda, con scarti che non vanno mai oltre i tre-quattro punti. La partita è molto tattica e fisica, con punteggio basso. La percezione è che il tasso tecnico delle santamarinellesi non riesca ad esprimersi al meglio. Le valchirie riescono a liberare giocatrici al tiro o ad arrivare al tabellone abbastanza bene, ma le percentuali realizzative dalla distanza sono troppo basse (2 su 22). Anche i liberi superano di poco il 50% di realizzazione (18 su 32), il che finirà per penalizzarle. Nell’ultimo quarto, le giocatrici danno tutto, riescono ad incrementare le realizzazioni, ma le romane aggiungono altre quattro bombe da tre (in totale saranno dieci) che fanno la differenza. 
«Peccato per la sconfitta – dicono i dirigenti – ma i numeri ci sono e abbiamo la possibilità e la voglia di rifarci».
Santa Marinella: Del Vecchio 18, Miranda Ramos 18, Gallassi 5, Maggi 2, Quaicoe 2, Cardinali 1, Moretti, Mancinelli, Bettini, Mercolini, Salomone. Coach: Precetti.
Smit Roma: Magrini S. 1, Donatone 9, Gai 8, Lancia 5, Accettulli, D’Aguanno 8, Roccetti 10, Venanzi 3, Gregori, Russo, Grimaudo, Marotta 8. Coach: Boggio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Europei: Meiji Kan presente

Partirà tra quattro giorni la Nazionale italiana della FIK che, composta da ben 108 elementi (tra atleti, coach, arbitri, segretarie e dirigenti), parteciperà ad Oryol/Mosca ai campionati europei di karate organizzati dalla IKU (International Karate Union). Ben 1200 atleti da circa 20 nazioni risultano iscritti a questa prestigiosa rassegna internazionale con lo squadrone italiano che, condotto dal presidente federale Riccardo Mosco, sarà tra i favoriti per la conquista del titolo finale. 
Nella formazione azzurra ci saranno ben sette civitavecchiesi , tutti della Meiji Kan di via Mediana che, anche in quest’occasione terranno alto il nome di tutto lo sport cittadino in campo mondiale, come è loro consuetudine da ormai 43 anni. Cinque gli atleti che al termine di una dura stagione sportiva nazionale hanno ottenuto l’accesso alla squadra azzurra  nelle rispettive categorie dove solo il primo classificato ha il prestigioso onore di rappresentare i colori del karate FIK a livello internazionale. Il veterano Luca Pierini gareggerà nel kumite (combattimento) Seniores, accompagnato dal giovane Mattia Bonomi vincitore della classifica kumite nella  classe Cadetti; caso unico sarà Paolo Migliori, un atleta completo che avendo primeggiato nella classe Junior sia nel combattimento sia nei kata (forme), rappresenterà l’Italia in Russia in entrambe le specialità. Nel kata (forme) il campione italiano Alessandro Barletta sarà l’alfiere della Meiji Kan sia nella classe di età Juniores che tra i Seniores, ad ulteriore prova della sua ottima preparazione tecnica. Sempre nei  kata, il bravo Lorenzo De Rosa cercherà di conquistare una medaglia nella categoria Cadetti. Ma la rappresentativa nazionale FIK è integrata anche da due tecnici nostrani: la maestra Virginia Pucci seguirà la Nazionale femminile di combattimento nella sua veste di allenatore federale mettendo a disposizione delle ragazze azzurre tutta la sua esperienza accumulata in 15 anni di ex capitano della Nazionale e due volte campionessa del Mondo; un altro civitavecchiese sarà presente a questi campionati continentali ed è Stefano Pucci nel suo incarico di presidente della Commissione tecnica internazionale della IKU.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L’overtime regala i primi due punti alla Cestistica

di ALESSIO ALESSI

La Cestistica Civitavecchia conquista i primi due punti della stagione e lo fa tra le mura amiche del PalaRiccucci in occasione della seconda giornata di serie C Gold maschile. 
A cadere sotto i colpi della Stemar 90 è Anzio, battuta 89-82 dopo un tempo supplementare. 
L’overtime stavolta premia i rossoneri, contrariamente a quanto era accaduto nel primo turno di campionato contro Grottaferrata, dove il ‘’quinto parziale’’ era stato fatale alla formazione di coach Lorenzo Cecchini, che commenta così il primo successo: «Nel primo tempo abbiamo giocato con grande euforia, dominando la sfida, poi dopo l’intervallo lungo siamo rientrati in campo spenti, senza difendere e affrettando i tiri in attacco. Fortunatamente nel supplementare siamo partiti forte e abbiamo messo subito le mani sulla partita». 
Parziali: 20-16, 28-16, 17-25, 12-20, 12-5.
Cestistica Civitavecchia: Campogiani 10, Foulds 1, Tassone n.e., Bencini n.e., Bottone 17, Gianvincenzi 6, Manetti 10, Volpe n.e., Di Grisostomo 17, Fiorucci 0, Spada 11, Gattesco 17. Coach: Cecchini.
Anzio Basket Club: D’Alfonso D. 5, D’Alfonso M. 2, Nwokoye 0, Pecetta 5, Margio 12, Hajrovic 30, Lerro 1, Campo 0, Nardi 27, Tzanev n.e., Hoxha 0, Cretella n.e. Coach: Lico.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

È una Flavioni impalpabile

di MATTEO CECCACCI

Ancora una sconfitta per la Flavioni Handball Civitavecchia che, nel match valevole per la 3^ giornata del campionato di pallamano femminile di serie A1, cede 21-13 al Leonessa Brescia di coach Gaspare Calia. Un’altra trasferta lombarda, dopo quella di Cassano Magnago, finita nel peggiore dei modi. Il sette di coach Patrizio Pacifico nella prima mezz’ora non è stato affatto capace di fermare i numerosi contropiedi delle bresciane che nell’arco di pochi minuti dilagano grazie alle trascinatrici Tanic e Girotto, autrici di ben otto centri a testa che fanno così terminare il primo tempo sul risultato di 10-5. Nella ripresa le ragazze della presidentessa Eleonora Gorla sembrano entrare sul parquet del San Filippo con un piglio diverso e cominciano ad accorciare le distenze, ma la Leonessa tiene banco e risponde prontamente con Colombo prima e Bellini dopo per il definitivo 21-13. Poco prima della sirena finale, però, accade qualcosa di spiacevole: il terzino Chiara Bonamano esce in lacrime per una distorsione alla caviglia e in settimana si attende la risposta della risonanza. Sabato al PalaSport arriva il Dossobuono e si attendono i primi tre punti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###