Manutenzione stradale: stanziati i primi 40mila euro

CIVITAVECCHIA – Quarantamila euro per interventi urgenti sul patrimonio stradale comunale finalizzati all'eliminazione dei pericoli imminenti per la circolazione veicolare e pedonale. Sono quelli che sono stati stanziati dal Comune, con i lavori già affidati e pronti a partire nei prossimi giorni, lavorando l’asfalto a caldo, differentemente a come è stato fatto finora. “Si tratta di piccoli interventi – ha spiegato l’assessore Alessandro Ceccarelli sulla sua pagina Facebook – per iniziare a lavorare su quanto di più pericoloso c’è ed avere il tempo necessario a preparare una seconda gara da 100mila euro per risolvere almeno le situazioni più urgenti, fino a poter stanziare 300mila euro pian piano nel corso dell’anno”. E di buche pericolose, trasformate inveri crateri, ce ne sono diverse in tutti  i quartieri cittadini, dal centro alle periferie. Buche che rappresentano un vero e proprio pericolo per automobilisti e motocilisti.

L’assessore ha poi ricordato che per il 2018 è stata stanziata la somma ingente di 2 milioni di euro proprio per il rifacimento del manto stradale, con i cantieri che si spera possano partire entro la fine dell’anno. “La situazione del manto stradale – ha sottolineato – è uno specchio della situazione delle finanze del Comune: un disastro. Dopo anni di duro lavoro da parte del Movimento 5 Stelle, ora il bilancio comincia a vedere la luce. Di conseguenza anche il manto stradale tornerà a condizioni più decorose”.  

Un commento poi sull’iniziativa di "Tappami", sbarcata anche a Civitavecchia e coordinata da Stefano Giannini. “Non posso che essere favorevole ai cittadini attivi che si mettono in gioco in prima persona per migliorare la propria città – ha spiegato – a patto che ci sia davvero una voglia di migliorare il contesto in cui tutti noi viviamo e non solo di fare operazioni di propaganda politica. È altrettanto ovvio che non possono semplici associazioni di cittadini sostituirsi all'ente pubblico: possono fare rifiniture, possono fare un'opera di sensibilizzazione della coscienza civica, ma non possono sostituirsi all'ordinario”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Si intensificano gli eventi politici

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Continua la campagna elettorale delle coalizioni e dei partiti che intendono presentarsi alle amministrative del prossimo giugno. Domani, il candidato sindaco del M5S Francesco Settanni, nell’ottica degli incontri con le varie categorie della città, ha indetto una riunione con gli operatori del commercio che si terrà al Parco Kennedy alle 16. Una tavola rotonda per arrivare a presentare un programma condiviso e partecipato. Sabato invece la coalizione del centrosinistra ha programmato una convention con iscritti e simpatizzanti dove si parlerà delle regionali ed ovviamente di quali saranno le linee programmatiche del gruppo che appoggia il candidato sindaco Pietro Tidei. Su cosa sia necessario fare per rilanciare i settori economici della Perla del Tirreno, interviene uno dei responsabili della lista civica ‘‘Gli Amici dello Sport’’ Lillo Vurchio che, nella sua analisi, chiede di dare fiducia ad una persona che da anni conosce perfettamente le dinamiche per recuperare la grave situazione in cui versa la città. «Noi promotori di questa iniziativa a cui sta a cuore il destino della nostra città – dice Vurchio –  abbiamo deciso di focalizzare il nostro programma politico e amministrativo sulle necessità e sulle esigenze reali del territorio e degli abitanti di Santa Marinella e di Santa Severa, indicando anche una nuova ed originale strada di partecipazione e di contributo attivo. Ed è per questi motivi, al di là delle convinzioni ideali, partitiche e politiche di ciascuno, che abbiamo scelto come strumento politico organizzativo per raggiungere gli obiettivi che ci prefiggiamo, una vera lista civica e progressista, autonoma ed indipendente e aperta ad ogni contributo, che vada in questa direzione. Il Comune è stato gestito non certo come la casa di vetro dei suoi cittadini, tutt’altro. Se un cittadino osava entrare era accolto come un estraneo e la trasparenza non si sapeva neanche che cosa era. E gli ultimi amministratori, chi più chi meno, hanno lasciato il nostro paese con oltre 20 milioni di euro di buco di bilancio, dissipati in maniera orribile, dopo che si sono venduti pezzi di città con trattative riservate e con strani appalti, a fronte di benefici solo per pochi, vedi il castello, il porto, lo stabilimento balneare comunale e il servizio di raccolta differenziata. Insomma, hanno ridotto Santa Marinella in una cittadina fantasma, desolata, trascurata dove la gente non sorride più. Noi intendiamo la governance come la capacità organizzativa esercitata dal Sindaco e dalla giunta, di orientare ed indirizzare le attività di ciascun ufficio sugli obiettivi programmatici individuati. Ed il miglioramento non è distribuire denaro pubblico che non c’è ma individuare politiche ed azioni di governo facendo ampio uso delle innovazioni e della tecnocrazia che, fortunatamente, anche il progresso del nostro tempo ci mette a disposizione. Il patto di legislatura che vogliamo proporre ai nostri concittadini, è quello di realizzare insieme un programma di interventi che, partendo dalla nostra peculiarità e dalle nostre ricchezze territoriali, monumentali, archeologiche e dai finanziamenti che ci vengono offerti dall’Europa, dal Governo e dalla Regione Lazio, facciano della nostra cittadina un esempio pilota virtuoso che indichi come si deve amministrare e condurre una comunità verso il benessere e di sconfiggere la crisi economica».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Hospice, De Paolis: ''Con accreditamento più vicine le assistenze domiciliari''

CIVITAVECCHIA – «L’autorizzazione all’accreditamento dell’hospice oncologico di Civitavecchia è una buona notizia, attesa e consequenziale alla conclusione dei lavori e all’apertura al pubblico». A dichiararlo è il consigliere regionale Gino De Paolis (Lista civica Zingaretti) che commenta un nuovo passo verso la completa operatività della struttura da poco inaugurata.

«La Regione Lazio – prosegue De Paolis – fa la sua parte per sancire la regolarità di tutte le procedure e per chiudere un percorso lungo 10 anni, dotando il territorio e l’intero Lazio di una struttura di eccellenza, interamente pubblica e gestita dalla Asl».

La novità secondo il consigliere è che con la firma di ieri «si potrà dare avvio all’iter – sottolinea – necessario per attivare al più presto le 40 assistenze domiciliari, legate ai 10 posti letto disponibili all’hospice». Una struttura che è stata un po’ il simbolo della comunione di intenti politica, un passo avanti per l’intero territorio che è andato a colmare un vuoto.

«Un moltiplicatore – conclude il consigliere De Paolis – che rende davvero importante sul piano dell’assistenza e della cura questa struttura. L’umanizzazione della sanità è un processo che necessita di essere accelerato e l’hospice è un fiore all’occhiello anche per questo».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Battilocchio: ''Il Paese attende un Governo''

CIVITAVECCHIA – Prima settimana di lavori parlamentari per Alessandro Battilocchio. Il deputato eletto con oltre il 40 per cento nel collegio uninominale della Camera di Civitavecchia ha partecipato alle votazioni per l’elezione del presidente, dei vicepresidenti, dei questori e dei segretari della Camera. Al tempo stesso ha eletto il suo capogruppo all’interno del gruppo Forza Italia alla Camera. 

«La diciottesima legislatura si è messa in moto e devo dire che per me è stata davvero una grande emozione entrare da rappresentante del mio territorio nell’Aula in cui sono state scritte le pagine più importanti della storia della Repubblica italiana– ha spiegato il deputato azzurro – Le prime scelte hanno visto una sostanziale convergenza delle maggiori forze politiche che ora dovranno verificare la possibilità di un Esecutivo: ritengo importante dare quanto prima un Governo al Paese che accompagni e spinga questa fase di ripresa che è già in corso in tutta Europa. La campagna elettorale è finita il 4 marzo, ora serve maturità e responsabilità». Battilocchio spiega anche quelli che sono i tempi previsti: “La grande Germania che da sempre ci dà lezione di educazione civica ha impiegato sei mesi per creare un governo. Cercheremo di fare prima, affidandoci tra l’altro ad un uomo delle istituzioni come il presidente Mattarella, che indicherà il cammino delle prossime settimane».

Al lavoro parlamentare Battilocchio ha affiancato quello sul territorio . «Abbiamo già allestito due uffici territoriali ed ho già incontrato rappresentanti e cittadini di quasi tutti i 22 comuni del collegio elettorale, che si meravigliano positivamente di questa presenza ed azione ad elezione avvenuta . Come ho spiegato a lungo durante la campagna, i rapporti con il territorio non si creano nel mese elettorale ma ogni giorno con un lavoro costante. Sarò presente ed a disposizione del territorio ogni volta che sarò invitato e coinvolgerò comuni, scuole ed Associazioni in iniziative e percorsi per avvicinare il Parlamento alle comunità locali». La prossima seduta della Camera sarà martedì.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pietro Tidei apre la campagna elettorale

S. MARINELLA – Parte ufficialmente stamane la campagna elettorale per la coalizione del centro sinistra che sostiene il candidato sindaco Pietro Tidei. Da qualche giorno, infatti, sono stati affissi dei manifesti in cui spicca il volto dell’ex parlamentare che ha come sfondo lo splendido paesaggio della Passeggiata al Mare invasa dai gabbiani in volo e la scritta “Con Tidei sindaco rinasce la città, perché valori ed esperienza significano qualcosa”. Sarà una riunione a cui parteciperanno tutti i massimi esponenti delle liste che fanno parte della coalizione e i tanti sostenitori di questa parte politica e civica, dove si metterà in moto la macchina elettorale e probabilmente si parlerà anche della campagna diffamatoria che si sta abbattendo sull’ex sindaco di Civitavecchia, preso di mira da personaggi politici del suo stesso partito peraltro esterni alla Perla del Tirreno. Una cosa, questa, che ha mandato su tutte le furie il segretario del Pd cittadino Pierluigi D’Emilio, che risponde con fermezza, rivolgendo a coloro che utilizzano i social network per lanciare accuse a volte prive di fondamento. “Quando finirete di spalare fango sulla coalizione – dice D’Emilio in un post su facebook – dove movimenti civici e forze di centro-sinistra propongono Pietro Tidei come Sindaco, sarà sempre troppo tardi. Al fine di mettere a tacere tutte queste voci, vogliamo invitare tutti coloro che avessero voglia di collaborare, a partecipare all’incontro organizzativo di sabato alle 10 presso il circolo del Pd in via Aurelia nei pressi di Piazza Civitavecchia, dove militanti e simpatizzanti daranno vita al comitato per iniziare la campagna elettorale». D’Emilio evita di rispondere direttamente a Stefano Giannini, membro della direzione regionale del Pd, che sui social aveva criticato il comportamento di Tidei, per aver allontanato dalla sede elettorale della figlia Marietta Tidei l’ex consigliere comunale del Pd Andrea Bianchi, per aver sostenuto in campagna elettorale un’altra candidata regionale del Partito Democratico. Giannini, rivolge critiche anche al segretario cittadino D’Emilio perché non è intervenuto sulla questione. «Noi andiamo avanti per la nostra strada lasciando da parte insulti e polemiche – conclude D’Emilio – questo è un momento importante della vita di questa città che ha bisogno di una guida esperta e professionale per uscire dalle sabbie mobili. Per questo abbiamo fissato per il 7 aprile un’assemblea pubblica dove verrà reso noto il programma elettorale».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

 ''Invocare il dissesto è da irresponsabili''

S. MARINELLA – Qualche giorno fa la lista civica “Il Paese che Vorrei” ha festeggiato con iscritti e simpatizzanti l’apertura della campagna elettorale. Lo scorso 10 dicembre ha annunciato la presentazione di una propria lista alle elezioni comunali. La grande partecipazione all’assemblea testimonia il profondo desiderio di condivisione e la voglia di voltare pagina partecipando a un progetto concreto di sviluppo della città. Davanti ai molti presenti, il candidato sindaco Lorenzo Casella ha espresso un totale disaccordo nei confronti di chi, da mesi, invoca la dichiarazione di dissesto finanziario per il Comune. «La dichiarazione di dissesto – dice Casella – è un fatto tecnico che riguarda il rapporto tra i debiti contratti e la relativa possibilità di risanarli e speriamo che questa eventualità sia scongiurata, perché il default finanziario di un Comune si traduce in una serie di automatismi che ricadono sulla collettività. Significa imporre tasse alla massima aliquota a tutti, contrarre l’erogazione dei servizi ai cittadini e aumentare le tariffe dei servizi che non possono essere sospesi. Significa anche l’impossibilità di contrarre mutui per la realizzazione di progetti di sviluppo ma il vincolo a contrarne unicamente per estinguere il debito. Significa, infine, la svendita dei beni pubblici, la liquidazione di ciò che è rimasto tra i beni patrimoniali comunali e altre eventuali azioni fortemente penalizzanti». A pagare il prezzo di tutto questo sarebbero i cittadini».  «Con che senso di responsabilità si può invocare una cosa del genere? – si domanda il candidato sindaco – il discorso è continuato evidenziando la necessità di creare le condizioni per trasformare Santa Marinella e Santa Severa». «Com’è possibile limitare la stagione turistica a soli due mesi l’anno con le potenzialità di cui disponiamo? – continua Casella – l’amministrazione, in questo, ha un ruolo centrale, perché deve affiancare le imprese e le associazioni offrendo loro il supporto e la collaborazione necessari a pianificare attività per l’intero anno. In questo modo, sarà possibile diventare un punto di riferimento e produrre un indotto significativo nei settori del commercio, della ristorazione e dell’accoglienza turistica». È stato inoltre ricordato il progetto, presentato dal ‘‘Paese che Vorrei’’ con l’adesione di molte associazioni di Santa Marinella, per la qualificazione del castello di Santa Severa come luogo di cultura di arte e di formazione, approvato dai Comuni del comprensorio e anche da quello di Santa Marinella, che lo ha poi abbandonato in un cassetto. Infine, Lorenzo Casella, ha duramente attaccato la proposta di un project financing per la costruzione del nuovo municipio. «Ancora si parla della necessità di una sede comunale – conclude l’esponente del Paese che Vorrei – che ha due o tre piani di parcheggi sotterranei e un centro commerciale, naturalmente per invogliare il finanziatore. E questa grande opera ha come obiettivo che il Sindaco e il consiglio possano disporre di spazi all’altezza del ruolo. Noi diciamo no finché il sindaco e il consiglio non garantiranno una migliore qualità della vita ai cittadini possono tranquillamente rimanere dove stanno. Prima conquistiamo il progresso sociale in termini di occupazione e di riqualificazione ambientale e poi vedremo di dare alla classe politica quello che avrà dimostrato di meritare”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Zingaretti bis: Porrello attacca, soddisfatti Tidei e De Paolis

Nominata la nuova giunta regionale dal riconfermato governatore Nicola Zingaretti. Vicesindaco con deleghe al coordinamento dell’attività della giunta sull’area del sisma e protezione civile rimane Massimiliano Smeriglio. Alessandra Sartore sarà assessora al Bilancio e Patrimonio. Lorenza Bonaccorsi si prende il turismo, la viterbese assessora alle Politiche Sociali, Welfare ed Enti Locali sarà Alessandra Troncarelli. Enrica Onorati è stata nominata all’Agricoltura, assessore alle Infrastrutture Mauro Alessandri. Alessio D’Amato da responsabile della Cabina di Regia della Sanità della Regione Lazio diventa assessore regionale alla Sanità, Gianpaolo Manzanella va allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Start-Up e Innovazione e Massimiliano Valeriani all’Urbanistica e Rifiuti. Le nomine hanno visto la dura presa di posizione di Devid Porrello: «Avremo modo di conoscere i nuovi assessori che Zingaretti presenterà al primo consiglio. Al momento possiamo solo esprimere una prima impressione su chi nella passata legislatura ha comunque ricoperto un ruolo e ha avuto modo di interagire con noi. Desta meraviglia la nomina di Alessio D’Amato ad assessore alla santità su cui nella passata legislatura abbiamo avuto modo di esprimere le nostre serie perplessità sul suo ruolo di capo della cabina di regia per il rinvio a giudizio per truffa ai danni della Regione. Vedremo come si comporterà Massimiliano Valeriani che da capogruppo PD passa ad avere la gestione di importanti temi come ambiente, rifiuti e politiche della casa, poi vedremo inoltre se anche in questa legislatura il ruolo di Alessandra Sartore sarà determinante per la tenuta dei rapporti tra esecutivo e consiglio». Soddisfatto invece Gino De Paolis che molto probabilmente dovrà cedere il ruolo di capogruppo della civica a supporto di Zingaretti Bonafoni: «La conferma di Smeriglio viceopresidente rappresenta l’ottimo lavoro svolto in questi anni. Conosco diverse personalità di questa giunta e devo dire che sono di ottimo livello come l’assessore al bilancio ed il mio ex collega in Provincia Manzanella. Sono sicuro che faremo bene». Soddisfatta anche Marietta Tidei eletta nella lista del partito democratico con un grandissimo risultato personale: «Credo sia una giunta di grandissime professionalità. Sono molto contenta che sia stata rispettata la parità di genere con molte donne presenti in giunta. Soddisfatta anche per la nomina di Mauro Alessandri, sindaco di Monterotondo, persona amica e che stimo moltissimo. Ora aspettiamo il primo consiglio per iniziare a lavorare». Il prossimo mese si insedierà il consiglio regionale e soprattutto le commissioni, vero ingranaggio madre della macchina amministrativa. Sarà fondamentale vedere le prime nomine per capire la scelta fatta dal governatore. Le commissioni seguono il bilanciamento del consiglio regionale, organo nel quale il governatore è in inferiorità numerica. Molto probabile che gli accordi a livello di Parlamento possano influire anche sulle scelte regionali, con il congresso del Partito Democratico all’orizzonte. «Anche da segretario eletto rimarrà alla guida della Regione» assicurano dall’entourage di Zingaretti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Con Tidei gli ''Amici dello Sport''

SANTA MARINELLA – Tra le liste che appoggiano il candidato sindaco Pietro Tidei, ci sono ‘‘Gli Amici dello Sport’’, nati con l’unico scopo di far ritornare al loro antico splendore gli impianti sportivi. Un impegno che il leader della lista Paolo Di Martino si è preso all’indomani della chiusura definitiva del campo di calcio, che ha costretto centinaia di bambini ad emigrare nello società calcistiche limitrofe. Ma gli impianti sportivi non sono l’unico obiettivo del gruppo civico, ci sono anche le scuole e le spiagge cittadine. Ma l’argomento maggiore che gli aderenti agli Amici dello Sport vogliono sia di riferimento al candidato sindaco Pietro Tidei è quello dell’impiantistica sportiva. «Da anni – dice Paolo Di Martino – la struttura calcistica di via Delle Colonie, la piscina comunale e il Palazzetto dello Sport sono in uno stato di completo abbandono. Noi che siamo sportivi di nascita e che abbiamo nelle nostre famiglie un figlio che gioca al calcio, al basket, a pallavolo o a calcetto, doverli portare nelle città del comprensorio a fare sport è diventato un impegno insormontabile. Ci siamo allora detti, ma se le amministrazioni precedenti hanno letteralmente abbandonato la necessità di provvedere a risistemare gli impianti, perché non ci esponiamo in prima persona per raggiungere l’obiettivo? Ecco perché nasce la lista civica ‘‘Amici dello Sport’’, che vuole aprirsi a tutti coloro che hanno a cuore lo sport della città. Lo sport è aggregazione e in questa città ciò che manca sono proprio i luoghi di aggregazione. Infatti, non esistono più le comitive, cioè gli amici che si vedono in un posto e poi vanno a divertirsi. Quando c’è aggregazione c’è vita, c’è commercio, ci sono posti di lavoro. Quindi serve un sindaco forte che porta fondi dagli organi sovraccomunali per realizzare il nostro programma. Vogliamo andare ad amministrare perché chi lo ha fatto fino ad oggi ha distrutto una città. Stiamo facendo un programma con le altre liste che appoggiano Tidei che possa rilanciare Santa Marinella”. Oltre agli impianti sportivi – continua Di Martino – a noi stanno a cuore le spiagge. Noi vogliamo che i cittadini possano andare al mare in spiagge attrezzate con spese limitate. Lo stabilimento comunale Perla del Tirreno potrebbe essere divisa in più lotti di cui una parte messa a bando ed un’altra data alle associazioni locali che la possano gestirla tutto l’anno. Con otto associazioni, abbiamo fatto le olimpiadi etrusche, ecco noi vogliamo continuare con questi progetti. Vogliamo far funzionare la piscina comunale visto che c’è un progetto e un mutuo di un milione e 400 mila euro, oppure realizzarne una nuova a norma Coni. Il campo di calcio va rifatto subito e poi puntare a realizzare il sintetico e dunque riportare i nostri ragazzi, impegnati nelle società del comprensorio, a casa nostra. A settembre, se vinciamo, lo rimettiamo in sesto e poi una volta ottenuti i fondi europei o regionali, realizzarlo in sintetico, rimettere la copertura della tribuna e destinare gli altri impianti alle società locali. Lo stesso discorso vale per il palazzetto dello sport che va rimesso a norma e con le associazioni che lo utilizzano vedere se sistemare l’attuale o realizzarne uno nuovo. C’è poi la palestra Carducci che cade a pezzi, anch’essa va sistemata e rimodernata”. “Il nostro candidato a sindaco – conclude il leader degli Amici dello Sport – ci ha garantito le coperture economiche extra comunali e visto che ha canali importanti come la Regione e la Comunità Europea, sono certo che faremo tutto ciò che stiamo promettendo. Noi non abbiamo chiesto poltrone, ma la garanzia che questi punti verranno risolti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###