Traiano, torna la Grande stagione con ''Finale di partita''

CIVITAVECCHIA – Si torna al Traiano con ‘‘Finale di partita’’ di: Samuel Beckett. Lo spettacolo per la regia di Andrea Baracco, con Glauco Mauri e Roberto Sturno sarà sul palco del teatro comunale sabato alle 21 e domenica alle 17.

Parlare di Beckett significa parlare dell’insensatezza della condizione umana, della insondabilità dell’universo e dell’umano, del tentativo di esprimere l’inesprimibile, insomma di molti grandi temi, ma più di tutto significa parlare di teatro, di personaggi che si fissano nella memoria, vivi e palpitanti, più di tanti altri della così detta drammaturgia di stampo realistico.

In Finale di partita tutto ciò è assolutamente evidente; da un lato i due bidoni che contengono Nagg e Nell, e poi la sedia a rotelle, la scala che dà sulle finestre in alto, costruiscono un luogo installativo, uno spazio autosufficiente che sembra non avere necessità di altro se non di se stesso per essere significante; e poi loro, gli unici abitanti plausibili e possibili di quel luogo, Hamm e Clov da un lato e Nagg e Nell, i genitori di Hamm, dall’altro, impensabili l’uno senza l’altro, come tante coppie comiche del cinema muto impossibili da immaginare separati. Complementari ma ostili, ferocemente legati l’uno all’altro.

L’attore Mari ha commentato: «Dopo Finale di partita, Beckett ha creato i suoi due ultimi capolavori: ‘‘L’ultimo nastro di Krapp’’ e ‘‘Giorni felici’’ dove la disperazione dei due personaggi si vela in una insolita pudica tenerezza. Per me Beckett è questo – ha detto – quando nel 1962 interpretai per la prima volta in Italia ‘‘L’ultimo nastro di Krapp’’ e ‘‘Atto senza parole’’ alcuni critici mi rimproverarono di aver reso poco beckettiani i due personaggi togliendogli quelchè di meccanico e geometrico che, secondo loro, era un segno indispensabile del “teatro dell’assurdo” di Beckett. Ma io ho – ha concluso Mari – sempre considerato Beckett non uno scrittore del teatro dell’assurdo ma un grande poeta della difficoltà del vivere dell’uomo».

Il prossimo fine settimana, invece, sarà la volta di ‘‘La Scuola’’ di Domenico Starnone, regia di Daniele Lucchetti, con Silvio Orlando, Vittoria Belvedere e Roberto Citran.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

"Manuel", anteprima nazionale a Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – Un regalo alla città, che ne ha ospitato le riprese e ha di fatto adottato anche lo stesso regista. "Manuel", il primo lungometraggio del regista romano Dario Albertini, sarà infatti proiettato in anteprima nazionale a Civitavecchia venerdì sera, 20 aprile alle 21, al cinema Buonarroti; presenti il regista, il cast e i giovani della Repubblica dei Ragazzi che hanno partecipato alle riprese.

Il film, prodotto da Bibi Film ed interamente girato tra Civitavecchia e Tarquinia, porta sugli schermi un vero e proprio racconto di formazione, narrando la storia di un ragazzo di 18 anni che esce da un istituto per minori privi di sostegno famigliare e per la prima volta assapora il gusto dolce amaro della libertà. Una proiezione, quindi, che rappresenta una sorta di ringraziamento alla città che ha accompagnato il regista ed il cas in questo lungo viaggio, con "Manuel" che è sbarcato anche alla 74^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cinquant’anni di Merca racchiusi in una mostra fotografica

TARQUINIA – Anche il Comune di Tarquinia parteciperà attivamente alla Festa della Merca. 
L’assessorato alla Cultura e Spettacolo contribuirà alla buona riuscita della manifestazione proponendo un excursus fotografico che racconta 50 anni di Merca. 
La mostra è stata realizzata grazie all’Associazione culturale di Fotografia e Cinema DotRaw, sulla base di una raccolta di materiale gentilmente concesso dagli archivi dell’Università Agraria ma anche da cittadini, enti pubblici e privati. 
Allestita all’interno del villaggio espositivo sarà fruibile per tutta la durata della manifestazione.
La kermesse è prevista  oggi e domani presso la Roccaccia, che sarà di nuovo protagonista di un weekend all’insegna di spettacoli equestri, caroselli, attività laboratoriali, mostre e convegni. 
La manifestazione, evento simbolo dell’Università Agraria, giunge quest’anno alla sua 50° edizione e si caratterizza come uno degli eventi più longevi legato alla tradizione allevatoriale della Maremma e all’arte equestre tipica dei butteri, così come un’occasione per tanti visitatori di trascorrere una giornata all’aria aperta a contatto con la natura, tra sport e svago.
Oltre alle consuete attività tradizionali, presenti molti progetti collaterali, come la mostra sopra citata ed il concorso culinario che ha coinvolto circa 20 attività ristorative della città impegnate nella realizzazione di piatti tipici della maremma, quali l’acquacotta e lo spezzatino maremmano. L’iniziativa, indetta per la prima volta in occasione della festa della Merca, è stata ideata e promossa dal consigliere delegato a Cultura ed Eventi dell’Ente, Laura Amato.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

UNIVERSITA’ DI TERAMO – CONCORSO (scad. 13 maggio 2018)

Valutazione comparativa per la copertura di un posto di professore di
seconda fascia, settore concorsuale 10/C1 – Teatro, musica,
cinema, televisione e media audiovisivi.
(18E03418)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Certame nazionale cardarelliano: trentanove studenti pronti per la prova

TARQUINIA – Tutto pronto per la quarta edizione del Certame Nazionale Cardarelliano, che si terrà a Tarquinia  da domani a sabato 14 aprile. Da Lombardia, Veneto, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Calabria e Sicilia arriveranno nella capitale etrusca 39 studenti per misurarsi nell’analisi di un testo di  Vincenzo Cardarelli inerente al tema del viaggio.

La manifestazione, promossa e organizzata dall’I.I.S.S. ‘‘V. Cardarelli’’, ha il patrocinio del Comune di Tarquinia, delle Fondazioni Carivit e Cariciv, dei dipartimenti Dibaf e Disucom dell’Università della Tuscia e della Società Tarquiniense d’Arte e Storia.  

Il debutto è previsto per domani al Cinema Etrusco di Tarquinia, con una proiezione molto speciale: il cortometraggio ‘‘L’ultima spiaggia’’, dedicato al poeta tarquiniese e prodotto da Minimumfax. Sarà presente l’autore del film, lo scrittore Fabio Stassi, che racconterà agli studenti il suo incontro letterario con Cardarelli e svelerà i motivi che lo hanno ispirato nella creazione del film.  

Entusiasta la dirigente scolastica dell’IIS V. Cardarelli: «Siamo come sempre emozionati e pronti ad accogliere i tanti studenti e professori che hanno scelto di celebrare il nostro poeta col loro impegno e la loro partecipazione – riferisce la dottoressa Laura Piroli – Voglio rivolgere un ringraziamento particolare all’amministrazione comunale di Tarquinia, alle Fondazioni Carivit e Cariciv e all’associazione nazionale presidi del Lazio, grazie al cui sostegno la manifestazione può rinnovarsi ogni anno con una proposta di alta qualità formativa».

Anche la professoressa Manuela Nardella esprime soddisfazione per l’evento alle porte: «Sono emozionata e soddisfatta: anche quest’anno abbiamo lavorato molto per offrire a tutti un ampio ventaglio di opportunità di formazione, di scoperta del territorio, ma anche di interrelazione e divertimento – riferisce  Manuela Nardella, organizzatrice del Certame – Per esempio, grazie all’immancabile e preziosa collaborazione del Dibaf e del Disucom dell’Università della Tuscia, e con il patrocinio dell’Associazione degli Italianisti – Sezione Didattica -, si rinnoverà anche in questa quarta edizione il workshop aperto agli insegnanti di scuola media e superiore, e non solo a quelli di lettere: infatti, l’argomento prescelto dalla prof.ssa Maria Francesca Petrocchi (coordinatrice del workshop), ‘‘Ecologia e letteratura’’, per la sua grande attualità e il taglio interdisciplinare si rivolge anche a docenti di materie scientifiche, di religione, di storia dell’arte, di lingue straniere. E naturalmente non mancheranno le visite guidate ai luoghi simbolo di Tarquinia, e i momenti di convivialità per permettere ai nostri ospiti di gustare sapori e colori della nostra terra. Ringrazio di cuore tutti coloro che ogni anno si impegnano in un sostegno concreto al Certame, indispensabile a far vivere e crescere la manifestazione. E ringrazio la preside Laura Piroli e l’intera comunità dell’I.I.S.S. per l’entusiasmo con cui si riconoscono in questo evento e per l’impegno organizzativo».  

Ma ecco gli appuntamenti: il Workshop ‘‘Ecologia e letteratura’’ si svolgerà venerdì 13 aprile, presso la biblioteca Cardarelli di Tarquinia, alle ore 9.45. Molto fitta e prestigiosa la scaletta degli interventi: ospite d’eccezione il Prof. Andrea Monda, docente di Religione del Liceo Pilo Albertelli di Roma, conduttore della fortunata trasmissione ‘‘Buongiorno, Professore’’ di TV 2000 e di recente protagonista, con i suoi studenti, della Via Crucis di Papa Francesco al Colosseo; interverranno inoltre i Proff. Maria Francesca Petrocchi e Carlo Serafini (Università della Tuscia), Adele Dei (Università di Firenze), Carlo Albarello (Associazione degli Italianisti – Sezione Didattica e Coordinatore dell’Atlante Digitale del Novecento Letterario), Fabio Canessa (Saggista e scrittore), Lilia Grazia Tiberi (Società Tarquiniense d’Arte e Storia e Lions Club di Tarquinia).  Uno staff di studenti dell’I.I.S.S. Cardarelli realizzerà nell’ambito del Certame un’esperienza di Alternanza Scuola Lavoro: alcuni allievi dell’indirizzo Turistico svolgeranno attività di accoglienza e assistenza delle delegazioni durante tutta la manifestazione; studenti degli indirizzi Classico e Scientifico, formati e coordinati dalla Dott.ssa Sabina Angelucci, faranno da supporto guida turistica alle visite guidate nel centro storico medievale, alla Necropoli dei Monterozzi e al Museo Nazionale Etrusco. È prevista inoltre la visita al Memoriale della Shoah presso la Cittadella dei Giovani: monumento nazionale istituito da Semi di Pace International per diffondere conoscenza e consapevolezza sulla Shoah e i genocidi. Sabato 14 aprile, presso la Sala Consiliare di Tarquinia il Certame si concluderà con il tradizionale ‘‘Omaggio a Vincenzo Cardarelli’’.In apertura, il documentario fotografico di Vincenzo Mancini racconterà ‘‘la Corneto di Cardarelli’’, con la voce narrante di Osvaldo Bevilacqua, che sarà presente anche quest’anno in Sala Consiliare per incontrare studenti e docenti e ricordare a modo suo il grande poeta tarquiniese. Interverranno poi Remo Castellini (ricercatore all’Università di Vienna), Simone Scataglini (Direttore del Memoriale della Shoah di Tarquinia) e Andrea Pellegrini (Saggista e critico letterario). Non mancherà la tradizionale performance artistica, affidata quest’anno a un interprete d’eccezione, Pino Quartullo, che presterà la sua voce straordinaria (indimenticabile il suo doppiaggio di Jim Carrey in «The mask») alle più belle ‘‘parole in viaggio’’ di Cardarelli. Il noto attore è ormai di casa in città, dove tiene due laboratori teatrali e non poteva mancare alla manifestazione.  «Ho colto con entusiasmo la proposta  di poter percorrere alcune tappe del viaggio della vita del grande poeta Cardarelli . – riferisce Pino Quartullo – Costretto da se stesso a mettersi in viaggio, ma distratti  e attratti soprattuttto dal nostro carrozzone teatrale . Rivisitare la città , luoghi e mondi interiori con l’occhio del poeta è un’occasione irrinunciabile».  
A seguire, la cerimonia di premiazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Russia, incendio a Kemerovo: 64 morti in un centro commerciale «Nessun allarme e porte bloccate»

Si aggrava il bilancio delle vittime del rogo scoppiato in un centro commerciale nella città siberiana, a 3600 km da Mosca. Moltissime delle vittime sarebbero bambini, rimasti intrappolati nei cinema. Testimoni: «I sistemi antincendio non si sono attivati»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Aspettando Agenpic, la quarta festa del peperoncino di agosto sarà presentata domenica

TARQUINIA – Come avvenuto per la precedente edizione, la Festa del Peperoncino ArgenPic è stata già proposta ufficialmente in anteprima a Roma, alla fine dello scorso anno, in occasione di Strenne Piccanti, la manifestazione prenatalizia capitolina organizzata da Ipse Dixit, Delegazione Romana (Pres. Antonio Bartalotta) dell’Accademia Italiana del Peperoncino guidata da Enzo Monaco. La Festa piccante di Tarquinia, che si svolgerà dal 16 al 19 Agosto, nell’Area Eventi della Pineta AVAD del Lido, sarà ora presentata anche a Tarquinia Centro Storico, Domenica prossima 25 Marzo.

Un Happening di Primavera che, per tutta la giornata, senza interruzioni, dalle 10.00 alle 20.00, presso l’Ex Sala Capitolare degli Agostiniani di San Marco (Barriera San Giusto) consentirà, tra proiezioni, break informativi (11,30 – 16,00 – 19,00), mostre, consegna di attestati e di circa 300 piantine di Peperoncino, di ricevere informazioni su quella che sarà la IV edizione della Festa più piccante della riviera tirrenica durante l’estate. Organizzata dall’Associazione Borgo dell’Argento Delegazione di Tarquinia dell’Accademia del Peperoncino (Pres. Silvana Passamonti), la collaborazione dell’Associazione Culturale Oltrepensiero (Pres. Pietro Carra), dell’A.V.A.D. (Pres. Paolo Bellucci) con il Patrocinio del Comune di Tarquinia, quest’anno prevede nuove ed interessanti iniziative. Tra le novità di rilievo l'istituzione di Corsi teorico-pratici (gratuiti) sul Peperoncino (le iscrizioni sono aperte sin da domenica) con il rilascio di attestati di partecipazione e le "Cene Parlate", dedicate a specifiche varietà di peperoncino con le quali verranno cucinate alcune pietanze tradizionali della Maremma. Alle serateanimate da esperti in gastronomia si affiancheranno esposizioni di piante e frutti di Peperoncino piccante con settori di informazionespecifici.

 

Stretto il riserbo degli organizzatori, invece, per una sorpresa che, affermano, sarà annunciata e svelata proprio domenica. Oggi, parlano, soltanto di un fiore all’occhiello per la città, legato strettamente alla Festa del Peperoncino. Insomma un segreto di cui pochi attualmente sarebbero a conoscenza e ad esserne i gelosi custodi, addirittura da alcuni anni. 

L’evento di anteprima di domenica prossima, al quale è pervenuto il saluto ufficiale della madrina della manifestazione Anna Moronidella Prova del Cuoco (Rai1) di Antonella Clerici e di Osvaldo Bevilacqua di Sereno Variabile (Rai2),  prevede la presentazione del III Premio Culturale ArgenPic (saranno portate ad otto le sezioni a concorso: Libri editi ed inediti, Racconti, Poesia, Giornalismo, Cortometraggi, Vignette, Fotografia) e quella relativa al II Concorso per la Pianta di Peperoncino più Bella con la consegna gratuita di 300 piccoli esemplari che gli interessati dovranno curare e far crescere per poi riportarli, nel corso della Festa d’Estate di dopo Ferragosto, per le valutazioni di un’apposita giuria. Nel corso della giornata sarà quindi possibile ricevere il regolamento ed iscriversi al concorso. Alcuni momenti dell’evento saranno anche trasmessi in diretta streaming Facebook sulla Pagina di Oltrepensiero Redazione (https://www.facebook.com/oltrepensiero.it) della rivista Telematica OltrepensieroNews.it  

 

Attesissima la  Mostra di Disegni – ArgenPic Junior realizzati dagli Studenti delle Scuole Medie dell’Istituto Comprensivo Statale "Ettore Sacconi" con la relativa consegna (ore 17,00) degli Attestati di Partecipazione. Da segnalare, inoltre, che, grazie alla disponibilità di alcune docenti dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Vincenzo Cardarelli è stato possibile aprire, nel Premio Culturale ArgenPic, anche una sezione riservata ai libri editi. Invece, a seguito della collaborazione del Gazzettino Italiano Patagonico (Direttore editoriale Gaetano Amato) e dell’Instituto Cultural Latinoamericano (Pres. Rosana Silva) di Buenos Aires il concorso, con tutte le sue sezioni previste dal regolamento, sarà proposto, nuovamente, anche in Argentina paese dal quale, nelle passate edizioni, sono sempre pervenute non poche opere, alcune anche vincitrici, di poeti e scrittori. 

 

Il Premio Culturale ArgenPic si avvale anche della collaborazione del CineCircolo Maurizio Grande di Diamante (Cosenza), dell’Ass. di Fotografia e Cinema dotRaw di Tarquinia, del CineClub FotoVideo Genova, di BibliotheKa Edizioni di Roma, della partnership con l’Aster Academy International, l’Ass. Viva Tarquinia, il Multimedia Designer Tiziano Crescia ed il sostegno del Centro Benedetti e del Centro Grafico ALMO.  Saranno 6 le giurie in campo presiedute e composte da personaggi del mondo dell’associazionismo romano e di Tarquinia, del cinema, del teatro, della scuola, del giornalismo, della fotografia, delle vignette e dei fumetti che saranno svelati, in alcuni casi anche presenti, nel corso dell’Happening di Domenica prossima.    

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il docufilm ''Tizzo-Storia di un Grande Campione'' finalmente a Civitavecchia

Il docufilm su Emiliano Marsili, dopo essere stato presentato a fine anno presso lo Spazio Roma Lazio Film Commission, Auditorium Arte – Parco della Musica, nell’ambito della Festa del Cinema, arriva anche a Civitavecchia. 
Domenica 25 marzo alle 18 presso la Cittadella della Musica sarà infatti mostrata a tutti gli appassionati la pellicola Tizzo – Storia di un Grande Campione del regista Alessio Di Cosimo, dei produttori Maestro Production, Inthelfilm e Francesca Piggianelli. L’ingresso sarà gratuito fino ad esaurimento posti.
Intanto, la fama del pugile di Civitavecchia continua a sconfinare dal territorio della nobile arte e si espande sempre più a macchia d’olio: domenica Emiliano Marsili sarà l’inviato speciale di ‘‘Quelli che il Calcio’’ a Crotone, dove dall’Ezio Scida seguirà la sfida tra i padroni di casa diretti da Zenga e la Roma di Di Francesco.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Minghella si nasconde dietro Battilocchio''

S. MARINELLA – Il circolo cittadino del Pd attacca senza mezzi termini l’ex delegato al Bilancio Emanuele Minghella che, nel suo commento alle elezioni nazionali aveva esaltato l’elezione del candidato Battilocchio, nascondendo però di aver ottenuto un risultato negativo nelle elezioni regionali. «Non ci stupiamo – dicono dalla sede Pd – che Minghella si nasconda dietro l’elezione di Battilocchio, a cui vanno i migliori auguri di buon lavoro perché, al contrario di quanto sta facendo l’ex consigliere, l’onorevole Battilocchio almeno si confronta con correttezza. Nascondere il proprio fallimento politico-amministrativo dietro successi di altri, appare veramente stucchevole. Inoltre, vorremmo ricordare a Minghella, di non mescolare dati regionali con i dati delle politiche. Il Pd ha eletto ben due consiglieri del nostro territorio Tidei e Minnucci ed ha eletto anche Marco Vincenzi che era in ticket con la Tidei, così siamo arrivati a tre, non trascurando l’elezione di Gino De Paolis. L’equilibrismo di sviare l’attenzione sulle questioni locali andando a parare su altro, non serve a nulla. Intanto ci faccia capire se farà il candidato sindaco, così potremmo accordargli il confronto da lui tanto agognato, ma probabilmente ha qualche problema in tal senso. La smetta di parlare di tutto fuorchè dei debiti che gravano sulla testa dei cittadini perché, volente o nolente, i nodi verranno al pettine ed il disastro combinato in dieci lunghi anni, verrà alla luce. A poco serve suonare la fanfara e riempirsi la bocca di buone intenzioni. Quello che conta sono i fatti o meglio, sono i numeri e questi sono impietosi. Ma Minghella continua imperterrito come se nulla fosse accaduto». «Dovrebbe invece sapere – continuano i piddini – che in tanti anni di vita della  nostra città, non era mai accaduto che ci si ritrovasse in uno stato così pietoso. Si guardi intorno se ha coraggio e vedrà che non esiste più nulla. Non c’è un impianto sportivo, non c’è un cinema, non c’è lavoro ne tessuto economico, non esiste un centro di aggregazione. Non parliamo poi della viabilità, delle scuole e dei parcheggi». 
«Però una cosa la riconosciamo all’ex delegato al Bilancio – concludono gli esponenti del Pd – e cioè il coraggio. Già, perchè ci vuole coraggio e la faccia come il travertino per riproporsi alla città dopo quanto è stato capace di combinare». (Gi.Ba.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Zingaretti sistemi il collegamento con Fiumicino''

LADISPOLI – «Nell’augurare buon lavoro al riconfermato presidente Zingaretti, cogliamo l’occasione per segnalare alla nuova Giunta della Regione Lazio un problema che sta diventando insostenibile per i pendolari di Ladispoli e Cerveteri. Un vero e proprio mistero che ci auguriamo il Governatore possa risolvere».
A parlare è l’assessore alla mobilità, Amelia Mollica Graziano, tornata a chiedere l’immediato ripristino del collegamento di bus urbani tra Ladispoli, Cerveteri e Fiumicino. «Alla fine dell’anno – prosegue l’assessore Mollica Graziano – l’Aremol ci aveva preannunciato la rapida riattivazione della linea per l’aeroporto Leonardo da Vinci ed i centri commerciali di Fiumicino. 
Sono passati tre mesi, è sceso il silenzio assoluto sulla vicenda, nonostante l’amministrazione di Ladispoli abbia rispettato tutti gli obblighi di legge, inserendo sul bilancio 2018 i fondi destinati al pagamento dell’Iva. Gli uffici della Regione Lazio sono perfettamente a conoscenza di questo passaggio. Il danno per tutti coloro che debbono recarsi a Fiumicino per motivi di lavoro è enorme, parliamo di una linea che aveva trasportato oltre 18 mila passeggeri nei quattro mesi di fase sperimentale, a costi peraltro popolari. 
Senza dimenticare come il collegamento fosse stato molto apprezzato dalle famiglie di Ladispoli e Cerveteri che intendono fare shopping nei centri commerciali e dai ragazzi per andare al cinema. L’amministrazione comunale di Ladispoli torna a chiedere al presidente Zingaretti di confermare il finanziamento della linea urbana fino ad ottenere la messa a regime del collegamento all’interno dell’appalto intercomunale di trasporto pubblico tra Ladispoli e Cerveteri. 
L’amministrazione comunale di Ladispoli, attraverso i propri rappresentanti eletti nel Consiglio regionale, continuerà a sollecitare gli uffici della Pisana a sbloccare questo incomprensibile stallo”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###