Droga: due fratelli di Tarquinia nei  guai

TARQUINIA – Nascondevano la marijuana nell’armadio e in una scatola di scarpe. Due fratelli di Tarquinia sono finiti nella rete dei Carabinieri. I militari del luogotenente Stefano Girelli hanno dato esecuzione a un provvedimento di perquisizione domiciliare nei confronti di un 19enne e un 24enne, al termine di scrupolose indagini svolte dai militari su coordinamento della Procura della Repubblica di Civitavecchia.  Le indagini sono scaturite a seguito di gravi indizi di colpevolezza nei confronti dei due tarquiniesi circa un’azione di spaccio di marijuana. Durante la perquisizione domiciliare i Carabinieri hanno trovato sei tronchi di piante di marijuana appesi in un armadio, due grammi di marijuana avvolti in cellophane e 26 grammi nascosti in una scatola di scarpe, nonché materiale per il taglio e il confezionamento delle dosi. Droga e materiale sono stati sequestrati, mentre i due fratelli sono stati denunciati. Nell’ambito dello stesso servizio, i carabinieri hanno arrestato anche un 35enne di Tarquinia che, nonostante fosse sottoposto all’obbligo di dimora per reati di droga e altro, è stato sorpreso dai Carabinieri mentre violava le prescrizioni. E’ stato sottoposto al  regime degli arresti domiciliari.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Montalto, via al concorso di idee per la riqualificazione di viale Garibaldi

MONTALTO – Presto ci sarà un viale Garibaldi in una veste tutta nuova.  «Abbiamo dato il via – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Corona – ad un concorso di idee per la redazione di un progetto preliminare per la riqualificazione di viale Garibaldi. Dopo aver pressoché terminato l’iter per il restyling di via Aurelia Tarquinia (i cui lavori inizieranno tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019), siamo convinti che una sistemazione del viale che porta verso il centro storico sia più che mai necessaria e doverosa. Daremo così via, proprio partendo dal viale alberato, ad un coraggioso ed incisivo programma di decoro incentrato sul centro storico del paese: una serie di opere che, compatibilmente con le risorse di bilancio,  passeranno anche dal rifacimento di piazzale Gravisca, della piazza del comune e di tante altre fino a piazza felice Guglielmi. entrando più nello specifico – spiega l’assessore – il tratto di progetto che dovrà essere presentato per viale Garibaldi va dal passaggio pedonale (zona ex shell) al raccordo del marciapiede all’altezza del locale comunale denominato Museo del Mare». Tra i principali Interventi da inserire nel preliminare ci sono: ampliamento del marciapiede dal lato delle attività commerciali; Demolizione del marciapiede che da su via Aurelia Grosseto con relativo avanzamento dei posti auto; Demolizione e sostituzione delle alberature su ambo i lati; Sostituzione e adeguamento della pubblica illuminazione; Creazione di aree di sosta intervallate con parcheggi auto sul lato sinistro; Inserimento di elementi di arredo urbano; Abbattimento delle barriere architettoniche; Studio della viabilità anche per i mezzi pesanti. «Il progetto – continua Corona – dovrà prevedere un importo massimo dei lavori di 230 mila euro al netto di IVA e dovrà essere consegnato a mano (presso l’ufficio protocollo dell’ente) o tramite pec (llpp.comune.montaltodicastro@legalmail.it) entro e non oltre venerdì 16 novembre alle ore 12:00. La commissione per la valutazione del progetto assegnerà al vincitore un premio di 5mila euro iva compresa. C’è ancora tanto da fare – conclude l’assessore ai lavori pubblici – ma stiamo lavorando giorno dopo giorno e siamo convinti che ridare vita al centro storico di Montalto sia un obiettivo da raggiungere assolutamente per portare sviluppo turistico ed economico al paese».

 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cerveteri e il Gonfalone il 4 Novembre a Redipuglia

CERVETERI – La Lega per Salvini Premier Militanza Leghista, di Cerveteri, con un comunicato a firma  Wilma Pavin e Roberto Menasci, esprime la soddisfazione per la conferma della partecipazione del Comune di Cerveteri, con delegazione e Gonfalone della città al seguito, alla commemorazione dei caduti il 4 novembre a Redipuglia.  
«Nel lontano novembre del 2017 – dice il comunicato – ne siamo stati i promotori perché abbiamo ritenuto che la partecipazione a questo centenario fosse un doveroso atto per non dimenticare chi è caduto per proteggere la nostra Patria e che deve essere motivo di orgoglio per noi e per i discendenti che hanno perso i propri cari. Ad ottobre del 2017 un illustre personaggio della nostra Cerveteri il Generale .di Brigata Francesco Bonaventura, insieme alla memoria storica di Dino Frattari e Nicola Ferretti, hanno portato alla nostra attenzione questa bellissima iniziativa. Noi, che siamo sempre alla ricerca di progetti e proposte per la valorizzazione del nostro territorio, credendo fermamente nei valori della storia e della Patria abbiamo ritenuto opportuno dare il giusto risalto a questa iniziativa del Consiglio dei Ministri e del Ministero della Difesa che su proposta della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, ci ha inserito, come Comune, nell’Albo d’oro istituito per le commemorazioni del centenario della prima guerra mondiale e quindi rendere il giusto onore alle gesta dei nostri  caduti. Ricordarci cosa significa aver dato la vita per la nostra Nazione non può far male! Ovviamente abbiamo preso contatti, fatto ricerche e formulato la precisa richiesta, al nostro Sindaco, di doverosa partecipazione, allegando tutti i nominativi dei caduti di Cerveteri e le loro schede personali. Quindi – conclude la nota – un sentito ringraziamento va al Sindaco Alessio Pascucci per aver assolto a questa richiesta istituzionale, ed un grazie particolare si rivolge  allo staff del Sindaco nelle persone di William Tosoni e Simone Romagnoli. E’ con questi momenti che bisogna trovare la sostanza del nostro essere Nazione unitaria, che ha tutt’altro che un valore retorico, perché si fonda ormai su storie comuni, su comuni linguaggi, su modelli di vita assimilabili, su simboli riconoscibili, che nessuno intende rinnegare. E questo perché è fatta di culture sovrapposte, di famiglie intrecciate nel complesso viaggiare tra Sud e Nord, tra cognomi che si mischiano e sfumano l’originaria appartenenza, tra usi e gastronomie che si confondono».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Idrico, la Regione accoglie le istanze dei comuni ricadenti in Ato1 e  Ato 2

MONTALTO – Sono state accolte questa mattina dalla Regione le richieste dei sindaci della Tuscia e della provincia di Roma, firmatari della lettera di una richiesta di audizione, fatte alle commissioni ambiente e tutela del territorio, finalizzate ad ottenere una moratoria inerente l’obbligo di trasferimento delle reti del servizio di gestione idrica a Talete ed Acea.  
Dagli interventi dei sindaci sono scaturite molteplici soluzioni al fine di raggiungere l’obiettivo prefissato: l’impegno nell’applicazione della legge regionale n.5 del 2014, ovvero l’individuazione di ambiti territoriali idrografici molto più piccoli rispetto a quelli attuali, maggiormente rispondenti all’orografia del territorio; l’audizione presso il Governo per meglio approfondire la proposta di legge n.52 avente per oggetto ‘‘Disposizioni in materia di gestione pubblica e partecipativa del ciclo integrale delle acquee’’; la sospensione della intimazione della Regione Lazio di attivare tutte le procedure per l’immediato passaggio delle infrastrutture ai rispettivi gestori. 
I sindaci (firmatari della richiesta di convocazione delle commissioni consiliari sono: per Ato1- Bassano in Teverina, Bassano Romano, Gallese, Montalto di Castro, Monteromano, Orte, Tuscania, Vasanello, Villa San Giovanni in Tuscia, Vitorchiano. Per Ato2 Ladispoli, Agosta, Anticoli Corrado, Arsoli, Marano Equo, Roviano) hanno altresì ricordato che le loro azioni spesso sono frutto di mozioni votate all’unanimità dai consigli comunali e che quindi l’appello dei territori è univoco e senza colore politico. Nell’incontro i consiglieri regionali, membri delle commissioni, sono intervenuti avallando le istanze dei sindaci e invitando i presidenti ad intervenire presso la giunta regionale.  I presidenti delle due commissioni, Sergio Pirozzi e Valerio Novelli, hanno concluso riconvocando una riunione per la settimana prossima, nella quale prepareranno una risoluzione unanime, contenente le istanze scaturite dal tavolo di oggi, da inviare al presidente Zingaretti e alla giunta regionale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Corrado Melone, dopo la mensa ora la palestra

LADISPOLI – Messa momentaneamente da parte la polemica tra Comune e Scuola sui locali mensa (i bambini al momento sono stati divisi in due gruppi dei quali uno consuma il pasto nella nuova sala mensa e l'altro continua ad usare il Polifunzionale in attesa dell'individuazione di nuovi locali dove realizzare la seconda mensa) l'attenzione ora si sposta sulla palestra. Ed è anche qui è subito polemica tra il dirigente scolastico Riccardo Agresti e il sindaco Alessandro Grando. Tutto nasce da alcuni lavori di manutenzione che la scuola avrebbe chiesto al Comune di effettuare e che questi gli avrebbe negato. «Qualche mese fa – ha dichiarato Agresti – la Regione Lazio pubblicò un bando per offrire finanziamenti ai Comuni per l'esecuzione di lavori di manutenzione delle palestre (chiedevano banalmente la ridipintura delle linee di gioco e piccoli altri lavoretti). Il Comune di Ladispoli – ha proseguito – rifiutò la nostra proposta preferendo il finanziamento dei lavori per una palestra privata (non so se il bando sia poi stato vinto realmente). Oggi, grazie alla collaborazione e alla buona volontà di un'Associazione privata, la palestra ''pubblica'' dell'Istituto comprensivo Corrado Melone comincia a rinnovarsi per offrire ai bambini ciò che qualcun altro ha rifiutato di dare». Ma il primo cittadino non ci sta: «E' falso che il Comune abbia rifiutato una proposta di riqualificazione di una palestra per l'Istituto Melone». Anzi: il primo cittadino punta i riflettori sulla delibera di Giunta «n.25 del 30.01.2018, ai fini della partecipazione al bando ''Sport in Movimento'' emanato dalla Regione Lazio», con la quale «è stato approvato il progetto relativo a interventi di manutenzione straordinaria da realizzare sulla palestra comunale annessa al plesso scolastico Caravaggio dell'Istituto comprensivo Ladispoli 3. La delibera in questione, per chi volesse verificare, è pubblicata sull'albo pretorio del sito istituzionale del Comune di Ladispoli. Il comportamento del dirigente scolastico continua a essere incomprensibile e ingiustificabile. A smentirlo, come sempre, ci vuole poco. Basta dire la verità».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Raccolta differenziata: multe fino a 1200 euro a chi non segue le regole

CERVETERI – Con l’ordinanza numero 83 del 12 ottobre, il sindaco Alessio Pascucci intende contrastare lo sversamento illecito di rifiuti urbani. In particolare l’esigenza di evitare il conferimento fuori dagli orari previsti, nei luoghi non idonei e comunque al di fuori degli appositi contenitori o in modalità non conformi alle attuali direttive.  A partire dal 29 ottobre, giorno dell’entrata in vigore, saranno effettuati tramite la Polizia Locale e le Guardie Ambientali controlli e verifiche continue, confidando ovviamente, come sempre, che il rispetto per la città prevalga, ma sono previste per i trasgressori, multe che vanno da venticinque fino a mille e duecento Euro.  Si vogliono evitare così quei comportamenti che causano l’imbrattamento del suolo e dei contenitori con danno per il decoro cittadino e per l’ambiente, pericolo di incendi, oltre ad un aggravamento dei i costi di gestione del servizio. 
«Era necessario  dare un segnale chiaro per mettere un limite a queste azioni irresponsabili che hanno conseguenze su tutti i nostri cittadini e sul nostro ambiente – dichiara l’assessora Gubetti – L’ordinanza traccia in modo chiaro quali sono i comportamenti corretti da tenere per rendere efficace il sistema di raccolta sia in termini di decoro e igiene che in termini di una buona raccolta differenziata che limita al massimo la produzione di rifiuti indifferenziati.  L’attenzione dei cittadini al rispetto delle buone pratiche come sempre farà la differenza».
«Nonostante – spiega Gubetti – il sistema di raccolta differenziata porta a porta esteso in tutto il territorio oramai da un anno e mezzo, sia stato ben recepito dalla maggior parte dei cittadini, ci sono ancora alcuni utenti che faticano ad adeguarsi  e con i loro comportamenti continuano a deturpare il nostro territorio e le nostre strade».  
«Ricordo – conclude l’assessora – che tutte le informazioni sul servizio di Igiene Urbana, in maniera dettagliata, chiara ed illustrata, sono disponibili: sul sito del Comune di Cerveteri nella sezione ‘Cerveteri chiama a Raccolta’, presso gli uffici comunali, presso il centro comunale di raccolta di via Settevene Palo Nuova, quest’ultimo aperto 7 giorni su 7. Inoltre abbiamo messo a disposizione di tutti gratuitamente Junker, un app semplice che oltre a contenere tutte le informazioni legate al servizio di raccolta del nostro Comune permette il corretto conferimento di più di 1 milione di prodotti riconoscendoli attraverso il codice a barre».
E’ questa una ulteriore misura deterrente verso un fenomeno tanto diffuso quanto incomprensibile dal momento che l’igiene e il decoro della città in cui si vive dovrebbe toccare corde diverse di sensibilità che superano anche quelle di eventuali risentimenti o proteste verso amministrazioni o personaggi che possano essere più o meno graditi, anche se da una parte limitata della popolazione.  Se così fosse e non semplicemente male educazione sarebbe come colui che si taglia qualcosa per far dispetto alla moglie.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Trasversale, Zingaretti accelera

CIVITAVECCHIA – Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti è intervenuto nel corso dell'assemblea di Unindustria a Roma, annunciando come prima della fine dell'anno verrà inaugurata la tratta Cinelli-Monte Romano della Orte-Civitavecchia. "E abbiamo il 100% dei finanziamenti per gli ultimi chilometri tra Monte Romano e l'autostrada Tirrenica. Quindi, dovremo correre. Noi stiamo costruendo uno schema per cui il porto di Civitavecchia, che ha l'entroterra che permette uno sviluppo della logistica – ha concluso – sia collegato alla grande arteria autostradale verso Orte, che lo renderà un quadrante produttivo non per l'Italia, ma per l'intera Europa oltre che per tutto il mezzogiorno". 

Un annuncio importante, come ha sottolineato il consigliere regionale del Pd Marietta Tidei, vicepresidente della commissione Sviluppo economico e Attività produttive perchè "attesta la volontà dell'amministrazione regionale di andare fino in fondo su una sfida imprescindibile per quanto riguarda la logistica e lo sviluppo del territorio. La Orte-Civitavecchia è un'infrastruttura strategica per il nostro territorio, lo stesso presidente Tortoriello, nella sua relazione ha ribadito la centralità di quest’opera. Collegare la zona del porto alla grande arteria autostradale verso Orte porterà benefici a tutti i livelli: è positivo che il presidente Zingaretti abbia inserito questa priorità tra quelle elencate nel corso del suo intervento a Unindustria. Importante poi è l'attenzione e il lavoro sulla Zona logistica semplificata di Civitavecchia: gli investimenti che saranno possibili grazie alle risorse fornite dalla Banca europea per gli investimenti – ha aggiunto – permetteranno di mettere in campo un avanzamento importante per il porto", aggiunge. "Chi, attraverso i ricorsi, sta ostacolando un'opera così strategica come la Orte-Civitavecchia, per la quale il governo precedente aveva investito 470 milioni di euro, sta facendo un danno alla collettività perché è solo attraverso gli investimenti che si genera lavoro". 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Microsoft premia l’eccellenza di Riccucci

CIVITAVECCHIA – «Quanto entro nelle aziende faccio due viaggi nel tempo, uno nel passato e uno nel futuro». Sono le parole di Mario Riccucci, un’eccellenza del territorio e un esperto di Digital transformation premiato nei mesi scorsi da un colosso come Microsoft per uno de suoi più recenti progetti di trasformazione digitale nell’ambito della pubblica amministrazione di un comune del Lazio. Quello di Riccucci è stato «scelto tra i vari progetti – ha spiegato il partner tecnical consultant Microsoft Giuseppe Aresta – perché è completo, usa tutte le tecnologie Office 365 e le ingloba nella realtà. Ha dato un valore aggiunto alla pubblica amministrazione riuscendo a semplificare le procedure e mettere in comunicazione tutto lo staff. È riuscito a centrare la mission Microsoft».

Il lavoro di Riccucci è stato selezionato per un case history, uno studio su una cosa ben fatta da mostrare agli altri partner e per Microsoft in Italia parliamo di ben 35mila soggetti o aziende. Riccucci è un silver partner, ed è il massimo livello di certificazione raggiungibile per chi lavora da solo.  Ma quello di Riccucci è un curriculum di tutto rispetto, un esperto nel settore della trasformazione digitale e della rete con un’esperienza ventennale. Basti pensare che nel 1995 fu proprio lui ad installare il primo nodo internet a Civitavecchia e in Italia «eravamo 10 o 15 ad offrire il servizio di accesso – ha spiegato Riccucci – siamo stati un’azienda che ha costruito internet».

Una tappa essenziale perché da lì l’esperto ha iniziato a lavorare con le tecnologie Cisco, leader mondiale nel settore, per poi nel 1999 – 2000 sviluppare una piattaforma di comunicazione multimediale chiamata Rentel.it simile all’attuale Skype (nato nel 2004). Riccucci attualmente sta lavorando con tre realtà cittadine la Mcp, la Ccms e la Valentini carri mettendo in atto un processo di trasformazione digitale. «Le aziende si trovano ad affrontare una svolta epocale e chi la fa ne godrà dei vantaggi – ha continuato Riccucci – mentre chi non si adeguerà al mondo digitale non so che tipo di futuro potrà avere”. Stare al passo con i tempi è quindi necessari per la sopravvivenza e per farlo è necessario formare personale e dirigenza per mettere in atto tutti i processi di informatizzazione, di miglioramento aziendale e snellimento del lavoro attraverso strumenti tecnologici.

Riccucci è stato tra i 150 imprenditori italiani selezionati per il padiglione Stazione futuro: l’Italia che verrà a Torino nell’ambito dei festeggiamenti ufficiali per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, con una macchina per telecomunicazioni di due metri per due di altissimo livello. «Per me – ha concluso Riccucci – è stata una grande soddisfazione».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Moto contro auto a viale Togliatti: ferito un ragazzo

CIVITAVECCHIA – Brutto incidente attorno alle 12.30 a viale Togliatti, all'altezza della scuola elementare. Per cause in corso di accertamento da parte della Polizia locale, intervenuta sul posto, una moto è finito contro un'auto che si stava apprestando a svoltare a sinistra. Violento l'impatto, con i finestrini della vettura in frantumi e con il ragazzo che ha fatto un volo di diversi metri. A quanto pare, quando è stato soccorso dai sanitari del 118 era cosciente; è stato trasferito al pronto soccorso del San Paolo per le cure del caso. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scooter contro auto a viale Togliatti: ferito un ragazzo

CIVITAVECCHIA – Brutto incidente attorno alle 12.30 a viale Togliatti, all'altezza della scuola elementare. Per cause in corso di accertamento da parte della Polizia locale, intervenuta sul posto, uno scooter è finito contro un'auto che si stava apprestando a svoltare a sinistra. Violento l'impatto, con i finestrini della vettura in frantumi e con il ragazzo che ha fatto un volo di diversi metri. A quanto pare, quando è stato soccorso dai sanitari del 118 era cosciente; è stato trasferito al pronto soccorso del San Paolo per le cure del caso. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###