Castello di Santa Severa: inaugurato l'ostello della gioventù

SANTA MARINELLA – Giornata di festa per il castello di Santa Severa. Alla presenza del Governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti, è stato inaugurato l’ostello per giovani e famiglie, realizzato all’interno del maniero medioevale.
«L’apertura della struttura ricettiva, ricavata in una delle location più suggestive del Mar Mediterraneo – ha sottolineato il governatore – insieme ai nuovi allestimenti museali e all’innovation lab, era stata annunciata nel novembre scorso, nell’ambito della presentazione del piano di start up della fase due del castello. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Marongiu sostenuto da due liste 

di GIAMPIERO BALDI

S. MARINELLA – Con una operazione fulminea, susseguente alla decisione presa degli ex sindaci Achille Ricci e Roberto Bacheca di sostenere il candidato sindaco Daniele Annibali con una loro lista alternativa a quelle del centrodestra vicine a Marongiu, Minghella, Lucantoni, De Antoniis e Rossanese, Roberto Marongiu ha presentato ufficialmente la sua coalizione di cui fanno parte anche Marco Maggi ed alcuni esponenti della società civile della Perla del Tirreno. Facendo questo passo, l’ex assessore al porto, divide irrimediabilmente il centrodestra cittadino che andrà alle elezioni comunali spaccato in mille pezzi. Alla convention, Roberto Marongiu, ha detto espressamente che si affiderà a due liste civiche. «Per due volte ho rinunciato a fare il Sindaco perché non mi sentivo pronto – spiega Marongiu – è un incarico difficile, si arriva ad avere a che fare tutti i giorni con la magistratura ma io sono sereno e pronto. Ognuno però deve gestire il proprio ruolo, nell’ultima amministrazione non c’era gerarchia. Ad oggi, nel centrodestra, non ci sono altri candidati. Noi non chiudiamo la porta a nessuno, ma questo non è un progetto aperto a tutti, non vogliamo avere tra di noi amministratori che interpretino la politica come un mezzo per raggiungere scopi non utili alla collettività, firmeremo da un notaio un patto etico con tutti i candidati per cambiare la città». Il programma del neo candidato sindaco conta sulla valorizzare del patrimonio, sull’economizzazione dei servizi pubblici, l’istituzione di parcheggi a pagamento per assumere vigili e fare la manutenzione delle strade, non più immobili in locazione, ma manutenzione del patrimonio esistente. Una spending review che porti a risolvere le tre priorità che si è dato, via delle Colonie, la piscina comunale e il campo sportivo. Per il turismo, Marongiu pensa ad una fondazione di scopo che abbia un approccio manageriale e che sia finanziata per due anni da tutti quei politici che avranno un incarico retribuito. Una università al castello di Santa Severa ed alla ex colonia marina, una pianificazione a lungo termine per destagionalizzare il turismo, un project financing all’ex Fungo, che preveda negozi, parcheggi a pagamento e una piazza. Marongiu penalizzerà chi commetterà infrazioni ambientali e quelle che riguardano i rifiuti. Bar e ristoranti in ogni angolo pubblico, molti spazi saranno infatti destinanti ad essere concessi in uso commerciale ed i due mercati del giovedì saranno spostati in via delle Colonie. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc: l'inizio di una crisi inaspettata

di MATTEO CECCACCI

‘‘La crisi, spesso diventa occasione di crescita interiore’’. Così Isabel Allande (scrittrice cilena naturalizzata statunitense) commenterebbe il post gara della Snc Enel Civitavecchia che, nel match valevole per la 6^ giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di serie A2, inanella la quarta sconfitta consecutiva cedendo le armi 12-10 ai diretti rivali del Pescara; in una gara che fino al terzo periodo ha visto una Snc solida, concreta e ben disposta in acqua. (Agg. 21/4 ore 18.33 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA DELLA SNC CIVITAVECCHIA – La prima frazione di gioco è a favore dei biancoblu di coach Mammarella che partono più forti che mai: dopo 16’’ arriva il sigillo di Giordano per poi replicare con il croato Delas a 1’18’’.
I rossocelesti non ci stanno e reagiscono immediatamente con il centrovasca Leo Checchini che nell’arco di 30’’ realizza una fantastica doppietta che carica il morale dei compagni, soprattutto quello di Bogdanovic che sigla la rete che vale il +1. A non far chiudere la Snc in vantaggio nel primo quarto, però, ci pensa il capocannoniere Di Fulvio che, beffando Visciola, chiude il primo parziale sul 3-3.
Il secondo periodo vede pochi gol in confronto alla prima frazione, ma a partire col piede giusto questa volta sono i civitavecchiesi che, con il classe ‘95 Bogdanovic dai cinque metri, toranano in vantaggio; però, nemmeno il tempo di esultare, che il giovane Di Nardo ristabilisce gli equilibri.
L’ultimo gol lo infila a 20’’ dalla fine D’Aloisio che fa andare il team biancoblu all’intervallo lungo con il parziale di 1-2 per il 4-5 momentaneo, dopo che Caponero aveva avuto l’occasione per pareggiare, ma la sua conclusione non centra lo specchio della porta pescarese. Al rientro in acqua, al contrario del terzo tempo, si assiste ad una valanga di reti. I primi 3’ sono tutti di marca rossoceleste, grazie ai sigilli di Bogdanovic, Castello e ancora Bogdanovic. 
Poi è il classe ‘99 Di Nardo a interrompere il trend positivo della Snc che non molla e va nuovamente in rete con Checchini dai cinque metri per il +3. La compagine ospite accusa il colpo e trafigge per ben due volte Visciola, prima con D’Aloisio e dopo con Di Fulvio grazie a un rigore, giudicato molto generoso. Il parziale adesso dice 4-3 Snc per l’8-8 momentaneo, negli ultimi 480’’ succede qualcosa che nessuno mai avrebbe messo in conto: un blackout totale della Snc. Sono addirittura quattro i gol che i rossocelesti incassano dai pescaresi in 4’ grazie alla doppietta di bomber Di Fulvio per il suo definitivo poker, Delas e infine Di Nardo (tripletta). 
I locali cercano di rialzarsi, ma l’espulsione del tecnico Pagliarini e il grave infortunio di Iula (presunta rottura del setto nasale a causa di una gomitata non vista e non sanzionata dai due direttori gara) influiscono sul morale dei giocatori che non riescono più ad andare avanti. Sono le reti di Bogdanovic su rigore (cinque gol per lui) e Castello a decretare il definitivo 10-12 sulla sirena finale, che fa così incassare la quarta sconfitta consecutiva. Insuccesso che mette a rischio il quarto posto dei rossocelesti che vedono avvicinarsi a -4 proprio il Pescara oltre ai Muri Antichi; per non parlare dell’abisso di ben 10 lunghezze che divide ora i civitavecchiese dal Latina, terzo della classe. (Agg. 21/4 ore 19.02 SEGUE)

I COMMENTI DEL TECNICO ROSSOCELESTE MARCI PAGLIARINI – «È stata – spiega coach Pagliarini al termine della gara – una partita in cui abbiamo giocato bene fino al terzo tempo, poi abbiamo avuto un calo d’intensità che ci ha fatto sbagliare tanto sotto porta. Le decisioni arbitrali hanno peccato anche questa volta, è inconcepibile non sanzionare la scorrettezza su Iula. Ora bisogna uscire da questo momento negativo, tornando alla vittoria sabato quando affronteremo a Salerno il Tgroup Arechi». (Agg. 21/4 ore 19.31)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc, arriva la terza sconfitta consecutiva

Sedicesima giornata del campionato dei serie A2 maschile amara per la Snc Enel Civitavecchia, che nella vasca della Felice Scandone cede le armi 11-10 ai padroni di casa della Studio Senese Cesport, inanellando così la terza sconfitta consecutiva. (Agg. 14/4 ore 19.06 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA – I rossocelesti pagano la partenza lenta, con i primi due parziali che finiscono 3-2 e 5-3 per i campani; si va all’intervallo lungo sull’8-5. Nella seconda parte di gara la formazione di coach Marco Pagliarini ci prova e con le reti di Bogdanovic e Checchini arriva a -2 (9-7). L’ultimo quarto di gioco si apre con la doppietta di Checchini per il momentaneo 9-9, Ruocco buca Visciola, Castello trafigge Turiello e si va sul 10 pari a due minuti dalla fine; a chiudere la contesa in favore della Cesport, però, ci pensa Miskovic. Con questa sconfitta il Civitavecchia scivola a -10 dalla capolista Roma, -8 dal Salerno e -7 dal Latina; resta a +7, invece, il vantaggio sulla quinta piazza. (Agg. 14/4 ore 19.38 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DEL CAPITANO DAVIDE ROMITI – «Abbiamo sbagliato – spiega capitan Romiti – approccio alla partita. Fisicamente stiamo bene, ma mentalmente abbiamo dei cali. Forse i troppi complimenti ricevuti non ci hanno fatto bene. Ora ripartiamo dal Pescara». (Agg. 14/4 ore 19.57)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Si intensificano gli eventi politici

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Continua la campagna elettorale delle coalizioni e dei partiti che intendono presentarsi alle amministrative del prossimo giugno. Domani, il candidato sindaco del M5S Francesco Settanni, nell’ottica degli incontri con le varie categorie della città, ha indetto una riunione con gli operatori del commercio che si terrà al Parco Kennedy alle 16. Una tavola rotonda per arrivare a presentare un programma condiviso e partecipato. Sabato invece la coalizione del centrosinistra ha programmato una convention con iscritti e simpatizzanti dove si parlerà delle regionali ed ovviamente di quali saranno le linee programmatiche del gruppo che appoggia il candidato sindaco Pietro Tidei. Su cosa sia necessario fare per rilanciare i settori economici della Perla del Tirreno, interviene uno dei responsabili della lista civica ‘‘Gli Amici dello Sport’’ Lillo Vurchio che, nella sua analisi, chiede di dare fiducia ad una persona che da anni conosce perfettamente le dinamiche per recuperare la grave situazione in cui versa la città. «Noi promotori di questa iniziativa a cui sta a cuore il destino della nostra città – dice Vurchio –  abbiamo deciso di focalizzare il nostro programma politico e amministrativo sulle necessità e sulle esigenze reali del territorio e degli abitanti di Santa Marinella e di Santa Severa, indicando anche una nuova ed originale strada di partecipazione e di contributo attivo. Ed è per questi motivi, al di là delle convinzioni ideali, partitiche e politiche di ciascuno, che abbiamo scelto come strumento politico organizzativo per raggiungere gli obiettivi che ci prefiggiamo, una vera lista civica e progressista, autonoma ed indipendente e aperta ad ogni contributo, che vada in questa direzione. Il Comune è stato gestito non certo come la casa di vetro dei suoi cittadini, tutt’altro. Se un cittadino osava entrare era accolto come un estraneo e la trasparenza non si sapeva neanche che cosa era. E gli ultimi amministratori, chi più chi meno, hanno lasciato il nostro paese con oltre 20 milioni di euro di buco di bilancio, dissipati in maniera orribile, dopo che si sono venduti pezzi di città con trattative riservate e con strani appalti, a fronte di benefici solo per pochi, vedi il castello, il porto, lo stabilimento balneare comunale e il servizio di raccolta differenziata. Insomma, hanno ridotto Santa Marinella in una cittadina fantasma, desolata, trascurata dove la gente non sorride più. Noi intendiamo la governance come la capacità organizzativa esercitata dal Sindaco e dalla giunta, di orientare ed indirizzare le attività di ciascun ufficio sugli obiettivi programmatici individuati. Ed il miglioramento non è distribuire denaro pubblico che non c’è ma individuare politiche ed azioni di governo facendo ampio uso delle innovazioni e della tecnocrazia che, fortunatamente, anche il progresso del nostro tempo ci mette a disposizione. Il patto di legislatura che vogliamo proporre ai nostri concittadini, è quello di realizzare insieme un programma di interventi che, partendo dalla nostra peculiarità e dalle nostre ricchezze territoriali, monumentali, archeologiche e dai finanziamenti che ci vengono offerti dall’Europa, dal Governo e dalla Regione Lazio, facciano della nostra cittadina un esempio pilota virtuoso che indichi come si deve amministrare e condurre una comunità verso il benessere e di sconfiggere la crisi economica».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cuccette, bar e stanze per i bimbi Ecco come saranno gli aerei nel 2020

Il progetto di Airbus e Zodiac Aerospace: nel vano cargo dei velivoli spazio ai letti a castello, alle salette per le conferenze, alle lounge sugli A330

Leggi articolo completo

@code_here@

Dlf, continua la marcia degli Allievi provinciali

È stato un weekend in chiaro scuro per le formazioni care al sodalizio di via Baccelli. Solo gli Allievi 2002 mantengono il passo dei tre punti. Buon pari, che muove la classifica, per i Giovanissimi Regionali 2004. Bruttissima figura e brutta prestazione per i Giovanissimi Regionali 2003 sul campo della rivale G. Castello. Sconfitti i Giovanissimi sperimentali 2005 dalla capolista Aurelio.
Non sbagliano un colpo gli Allievi provinciali Fascia B 2002 di mister Di Pietro, il successo nel derby contro la Leocon per 6 a 0 permette ai dielleffini di mantenere invariato il distacco dalla diretta inseguitrice Ostiantica vincente sull’Aranova. Entrati in campo con la concentrazione giusta, l’undici biancoverde non ha consentito alla Leocon di entrare mai in partita, tanto che l’estremo difensore Unali non è stato quasi mai chiamato in causa. Pronti via e al 4’ minuto DLF già in vantaggio con Della Ragione che dai venti metri lascia partire un bolide che rimbalza per due volte sotto la traversa prima di superare la linea bianca. Il DLF chiude gli ospiti nella propria metà campo ma non trovano il guizzo giusto per realizzare il raddoppio. La Leocon tenta qualche sortita nella metà biancoverde ma viene subito neutralizzata da un centrocampo compatto e da una difesa attenta. Il raddoppio è questione di tempo e arriva al 38’ con Capretti che viene agevolato da una deviazione involontaria del numero 10 Valle.
I biancoverdi chiudono virtualmente la gara già nella prima frazione di gioco, per poi dilagare nella ripresa.
Al 2’ minuto la terza rete è realizzata su calcio di punizione da Stefanini che dalla sinistra, in posizione molto defilata e a pochi metri dalla linea di fondo, calibra un tiro a giro che si spegne sotto l’incrocio del secondo palo, dove l’estremo difensore bianconero non può arrivarci. Al 20’ l’unico acuto della Leocon con Olivetti che su punizione impegna Unali. La quarta rete ad opera di Marini, arriva dagli sviluppi di un corner e susseguente assist di tacco di Brizi, l’ariete biancoverde incorna e supera con un pallonetto il portiere ospite. Al 24’ l’occasionissima scorre sull’asse Marini-Zerilli, quest’ultimo supera anche il portiere ma la posizione defilata non gli permette di inquadrare la porta e manda a lato. L’appuntamento al gol per Zerilli è solo rimandato, sei minuti più tardi è ancora Marini ad inventare per Zerilli, che stavolta non sbaglia. Al 34’ il palo nega la doppietta a Stefanini. A chiusura gara c’è anche gloria anche per Buono che realizza di testa su cross di Crescentini.
Molto soddisfatto Mister Di Pietro che elogia i suoi soprattutto per essere sempre rimasti in partita nonostante i ritmi bassi. La chiave di questo ennesimo successo? Serietà, spirito di sacrificio e compattezza del gruppo.
Dlf Civitavecchia: Unali, Lupoli, Della Ragione, D’angelo, Marongiu, Buono, Zerilli, Peveri, Marini, Stefanini, Capretti, Crescentini, Brizi, Tenan Cirotto. Allenatore: Massimo Di Pietro.
Dopo quattro risultati positivi, arriva una pesante e cocente sconfitta per i Giovanissimi regionali 2003 guidata da Andrea Midei. Brutta sconfitta per 5-0 sul campo di un ottimo G. Castello, aiutato dalla pessima prestazione dei dielleffini, che fa suo il match già nel primo tempo dominando i biancoverdi sotto ogni punto di vista. Approccio alla gara disastroso, mancanza di concentrazione, errori elementari e disattenzioni, sono stati un mix micidiale che hanno portato ad una inqualificabile sconfitta. Biancoverdi che non scendono letteralmente in campo e dopo un minuto sono già sotto di una rete. Con il passare dei minuti aumenta anche il passivo chiudendo la prima frazione sotto di quattro reti.
Nel secondo tempo si è vista una debole reazione da parte dielleffina che non ha però approfittato di alcune occasioni per rendere meno pesante e umiliante il passivo, anzi il Castello realizzerà la quinta e definitiva rete.
Adesso bisogna accantonare immediatamente questo brutto stop e preparare al meglio l’importantissima gara di recupero che si disputerà mercoledì allo Sbardella contro il Tanas. Il momento è difficile, ma è importante non mollare proprio adesso. Bisogna fare quadrato e credere tutti in quello che si sta facendo.
Le prestazioni, fino la settimana scorse erano superbe, anche al cospetto di formazioni che si stanno giocando il secondo posto ed è proprio con questa consapevolezza che si deve scendere in campo contro il Tanas per portare a casa un risultato positivo.
Dlf Civitavecchia: Ferrilli, Tersigni, Midei, Coppari, Di Stefano, Scirocchi, Napolitano, Tamasi, Bencini, Romitelli, Moretti, Gagliardi, Di Giorgio, Baroncini, Carannante, Chessa. Allenatore: Andrea Midei.
Davanti ad un folto pubblico i Giovanissimi regionali Fascia B 2004, guidati da Fabio Secondino, confermano di attraversare un buon momento sfoderano una prestazione suntuosa dove è mancato solamente il gol. Nella diciannovesima giornata del campionato regionale Fascia B i biancoverdi impattano a reti inviolate contro i viterbesi dell’Etruria, in una gara ben giocata sia tecnicamente che tatticamente, con un pressing a tutto campo condito da una sana dose di autostima che ha permesso hai biancoverdi di portare a casa un risultato positivo. Il risultato finale di 0 a 0 è però la fotografia di una gara povera di forti emozioni, con le uniche vere occasioni da rete di marca dielleffina. 
Nel primo tempo le due formazioni si sono fronteggiate a viso aperto con l’Etruria che al 15’ impegnava a terra Notari. Per i biancoverdi solo tanto possesso palla a centrocampo e con qualche incursione sventata senza problemi dalla difesa ospite. Si va al riposo con un nulla di fatto.
Nella ripresa la gara s’infiamma subito con la palla gol capitata sui piedi di Elisei che sprega l’occasione del possibile vantaggio sparando su Belli in disperata uscita. L’occasione mancata scuote i biancoverdi che si fanno ora più pericolosi, ma l’occasione buona capita invece all’Etruria che rischia veramente di realizzare il vantaggio se sulla riga un provvidenziale Velardo non rinvia a portiere ormai battuto. Quattro minuti più tardi è Dlf che ha l’occasione buona. Dalla destra Elisei mette in mezzo per l’accorrente Forte che di destro calcia di prima battuta ma la palla si spegne a lato. I biancoverdi credono nella rete del vantaggio che li collocherebbe in una posizione di classifica ottimale, ma il fortino viterbese tiene e nulla più valgono gli ultimi abbordaggi ad una solida difesa.
Insomma un punto che muove la classifica, ma soprattutto mantiene alta la fiducia e la serenità nell’ambiente biancoverde, fattore necessario per perseguire l’obiettivo primario, “la salvezza”.
Di più non potevamo fare – commenta Fabio Secondino – non posso rimproverare nulla ai ragazzi, magari con un po’ più di brillantezza in avanti avremmo potuto fare qualcosa di meglio. Ma va bene così. Queste partite nel girone di andate le abbiamo anche perse. Ora è diverso.
Dlf Civitavecchia: Notari, Carannante, Bergantini, Giustiniani, Di Giorgio, Baroncini, Shabanaj, Elisei, Forte, Chessa, Velardo, Di Stefano, Leone, Del Rio, Baracco, Di Gennaro, De Gianni. Allenatore:. Fabio Secondino.
Era una partita il cui pronostico era probabilmente scontato per i dielleffini, di scena in casa della capolista Aurelio, ma i Giovanissimi provinciali Fascia B 2004/05 di mister Pino Grosselli, hanno fatto in modo che i padroni di casa sudassero le fatidiche sette camicie per conquistare i tre punti: 5-2 il risultato finale che non rende giustizia alla buona prova dei dielleffini. I biancoverdi venivano dalla bella prestazione casalinga del turno scorso, quando avevano battuto il Real Aurelio, e questa gara, seppur contro una squadra dai valori tecnici completamente differenti, doveva essere il battesimo del fuoco. Dopo il doppio vantaggio dei padroni di casa, autorevole reazione dei biancoverdi che raggiungono il pari, prima del riposo, con la doppietta di Mura. Nella ripresa doppia occasione ancora per Mura per portare avanti i biancoverdi, poi sale in cattedra la capolista e realizza altre tre reti. «È stata una gara giocata veramente bene dai miei ragazzi – commenta il tecnico – che è stata decisa solo nei minuti finali, e dopo che noi avevamo sbagliato con una doppia occasione, il 2-3, abbiamo subito la veemente reazione dell’Aurelio. Sono soddisfatto per la reazione che ho visto nel primo tempo, giocare con squadre così attrezzate non è facile».
Dlf Civitavecchia: Orchi, De Gianni, Leone, Di Gennaro Baracco, Di Stefano, Del Rio, Vargiolu, Mura, Velardo, Carannante, Giustiniani, Shabanaj. Allenatore: Giuseppe Grosselli.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tidei: tre obiettivi da raggiungere

SANTA MARINELLA – In una Sala del Caminetto strapiena di simpatizzanti e di rappresentanti politici, si è tenuta la conferenza stampa del candidato sindaco della coalizione di centro sinistra Pietro Tidei e dei leader delle liste che lo appoggiano. Nel corso della riunione, l’ex parlamentare, attraverso una serie di slade, ha spiegato in grandi linee quali saranno gli interventi che, in caso di vittoria, verrebbero attuati per rilanciare la città. «Noi vogliamo raggiungere tre obiettivi – spiega Tidei – il primo è quello di rimettere in sesto il bilancio che ora vede il Comune coperto da buffi per 23 milioni di euro di cui 15 di falsi residui attivi e otto di fatture non pagate. Il problema dunque sarà quello di far fronte a questi debiti, in quanto a ottobre si rischia di non poter pagare più gli stipendi dei dipendenti, visto che il commissario prefettizio si è fatto anticipare qualcosa come nove milioni di euro». Tra le priorità, Tidei mette il rifacimento di tutti gli impianti sportivi. «Che negli ultimi cinque anni l’amministrazione Bacheca ha distrutto – dice l’ex deputato – inoltre dobbiamo trovare fondi per la ristrutturazione della scuola Vignacce chiusa da un anno e ridotta in uno stato fetusto, lo stesso discorso vale per le sedi comunali, la express way, la Passeggiata al Mare. Questa città, sotto l’aspetto sociale è morta. I giovani se ne vanno fuori per trovare il divertimento, la cultura non ha mai trovato riscontro tra gli amministratori e da tempo edilizia, turismo e floricoltura sono morti. Noi vogliamo ridare lavoro, non certo con la realizzazione di nuovi appartamenti che ormai non compra più nessuno, ma vanno attuati processi che vanno a favore del turismo, vedi la talassoterapia, la ristrutturazione degli stabilimenti balneari, il castello di Santa Severa che deve essere punto di ritrovo per i croceristi che scendono a Civitavecchia”. Tidei ripropone anche un suo vecchio progetto bloccato dalla sfiducia che è quello della trincea ferroviaria. “Che consente di riunire l’intera area del centro cittadino verso il mare – sottolinea l’ex sindaco – ma mi preme anche riproporre il progetto sulla nuova sede comunale che deve essere punto di aggregazione perché avrà una piazza, tre piani di parcheggi, una sala congressi, un teatro. Speriamo di poter recuperare i cinque milioni di euro che la Regione ci dava e che Bacheca ha fatto decadere». Il candidato sindaco ha poi citato l’ex cementificio, il cimitero, la trasformazione del Bambin Gesù in una struttura sanitaria munita di pronto soccorso. Successivamente la parola è passata ai leader delle liste che appoggiano Tidei. Per i Democratici Moderati, Stefania Nardangeli invita tutti a ritrovare il senso di comunità. “In cui le parole solidarietà e aggregazione la facciano da padrona – dice l’esponente piddina – abbiamo un territorio unico e straordinario che va sfruttato con progetti condivisi”. Lillo Vurchio, per la lista “Gli amici dello Sport” spiega che la sua compagine è nata per far rinascere l’impiantistica sportiva distrutta dalla passata amministrazione. “Perché lo sport – ha detto Vurchio – non è solo il campo o il palazzetto, lo sport è anche aggregazione”. Paolo Alessandro per “Progetto Lavoro”  ritiene di aver scelto la coalizione di centro sinistra “perché Tidei da competenza, esperienza e grande capacità amministrativa – dice Alessandro – con lui possiamo sperare in un futuro migliore”. Il dottor Renzo Barbazza, esponente della lista “Santa Marinella Bene Comune” ha incentrato il suo intervento sull’importanza di avere strutture sanitarie a misura d’uomo. “Ci vuole uno sviluppo di queste strutture – commenta Barbazza – e la centralizzazione dei servizi sanitari come il Bambin Gesù e la Stella Maris, oltre ad uno sportello di accoglienza e disagio”. L’avvocato Pierandolfi della “Lista del Sindaco” ha lo scopo di “sfruttare tutte le potenzialità che questa città offre – dice il legale – abbiamo un clima stupendo, ma purtroppo dovremo far fronte ad un debito mastodontico”. Infine Mastrangelo per i “Socialisti” afferma che dopo anni di disastri causati dalla giunta di centro destra, bisogna intraprendere la giusta strada dando lavoro e prospettive ai giovani”.  (Gi.Ba.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Surfisti e volontari puliscono la spiaggia del castello di Santa Severa

SANTA MARINELLA – Come ogni anno la ASD Santa Marinella SURF CLUB aderisce al grande progetto mondiale ‘‘Ocean Initiatives’’ targato Surfrider Foundation. Oggi sulla spiaggia del Castello di Santa Severa, dalle ore 9, una giornata ecologica mondiale dedicata all’ambiente e alla pulizia degli arenili, dei mari, degli oceani e dei fiumi, capace di coinvolgere le associazioni e i volontari non solo di tutta Italia ma, appunto, di tutto il mondo. Parteciperanno all’evento anche i rappresentati della Surfrider Foundation Italia con materiale didattico/informativo raccontando i progetti della famosa organizzazione mondiale. Il noto surf-brand Rip Curl, distribuita in Italia da Surfclash, sarà presente con il team rider Alessandro Marcianó appena rientrato dalla sua 3° stagione. Sky TG24 invierà una troupe per l’occasione a conferma dell’importanza di questa iniziativa ecologica sul litorale laziale. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###