Antonio Morali 3° di categoria e 4° assoluto allo Slalom del Mare di Vico Equense

di GLORIA TROTTI

Trasferta sorrentina lo scorso weekend per Antonio Morali del Gruppo Piloti Civitavecchiese, che ha corso lo Slalom del Mare di Vico Equense, ottenendo un ottimo quarto posto assoluto e un terzo piazzamento nella categoria E2SC a bordo della sua Elia Avrio Evo. Il driver civitavecchiese la settimana precedente aveva dovuto rinunciare alla gara casalinga a causa di un carter saltato durante le prove: «Con il mio preparatore Cristian Fedeli abbiamo lavorato in officina – commenta Morali – fino al venerdì, quindi è stata una gara di test per la macchina, che comunque ha risposto bene. Nonostante il percorso troppo stretto non fosse molto adatto alla mia categoria, posso ritenermi soddisfatto».
Buone notizie anche da parte dell’equipaggio formato dalla coppia Serena D’Amora e Roberto Di Giulio, reduci dal 40esimo Rally Alta Val di Cecina svoltosi domenica 24 giugno. Con la loro Renault Clio RS hanno ottenuto un ottavo posto assoluto e una vittoria nella loro classe, la N3. Commenta così la co-driver D’Amora: «È un bel percorso, immerso in un paesaggio suggestivo. Fin dal sabato, durante le prove, siamo andati bene. Roberto non ha fatto errori, una trasferta molto soddisfacente».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Antonio Morali 3° di categoria e 4° assoluto allo Slalom del Mare di Vico Equense

di GLORIA TROTTI

Trasferta sorrentina lo scorso weekend per Antonio Morali del Gruppo Piloti Civitavecchiese, che ha corso lo Slalom del Mare di Vico Equense, ottenendo un ottimo quarto posto assoluto e un terzo piazzamento nella categoria E2SC a bordo della sua Elia Avrio Evo. Il driver civitavecchiese la settimana precedente aveva dovuto rinunciare alla gara casalinga a causa di un carter saltato durante le prove: «Con il mio preparatore Cristian Fedeli abbiamo lavorato in officina – commenta Morali – fino al venerdì, quindi è stata una gara di test per la macchina, che comunque ha risposto bene. Nonostante il percorso troppo stretto non fosse molto adatto alla mia categoria, posso ritenermi soddisfatto».
Buone notizie anche da parte dell’equipaggio formato dalla coppia Serena D’Amora e Roberto Di Giulio, reduci dal 40esimo Rally Alta Val di Cecina svoltosi domenica 24 giugno. Con la loro Renault Clio RS hanno ottenuto un ottavo posto assoluto e una vittoria nella loro classe, la N3. Commenta così la co-driver D’Amora: «È un bel percorso, immerso in un paesaggio suggestivo. Fin dal sabato, durante le prove, siamo andati bene. Roberto non ha fatto errori, una trasferta molto soddisfacente».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Antonio Morali 3° di categoria e 4° assoluto allo Slalom del Mare di Vico Equense

di GLORIA TROTTI

Trasferta sorrentina lo scorso weekend per Antonio Morali del Gruppo Piloti Civitavecchiese, che ha corso lo Slalom del Mare di Vico Equense, ottenendo un ottimo quarto posto assoluto e un terzo piazzamento nella categoria E2SC a bordo della sua Elia Avrio Evo. Il driver civitavecchiese la settimana precedente aveva dovuto rinunciare alla gara casalinga a causa di un carter saltato durante le prove: «Con il mio preparatore Cristian Fedeli abbiamo lavorato in officina – commenta Morali – fino al venerdì, quindi è stata una gara di test per la macchina, che comunque ha risposto bene. Nonostante il percorso troppo stretto non fosse molto adatto alla mia categoria, posso ritenermi soddisfatto».
Buone notizie anche da parte dell’equipaggio formato dalla coppia Serena D’Amora e Roberto Di Giulio, reduci dal 40esimo Rally Alta Val di Cecina svoltosi domenica 24 giugno. Con la loro Renault Clio RS hanno ottenuto un ottavo posto assoluto e una vittoria nella loro classe, la N3. Commenta così la co-driver D’Amora: «È un bel percorso, immerso in un paesaggio suggestivo. Fin dal sabato, durante le prove, siamo andati bene. Roberto non ha fatto errori, una trasferta molto soddisfacente».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vecchia: obiettivi sfumati per i 2002 e 2004

di MATTEO CECCACCI

Doveva essere un fine settimana straordinario per il club di Largo Martiri di Via Fani che doveva completare la piena felicità della scorsa settimana che aveva visto ben tre salvezze, a partire dalla prima squadra che ha mantenuto la permanenza in Eccellenza, agli Allievi e Giovanissimi Elite.
Purtroppo, però, non c’è stato niente da fare per Marco Mazza e Andrea Gualtieri che, nella penultima giornata di campionato, sono usciti sconfitti, rispettivamente con le categorie Allievi e Giovanissimi regionali fascia B. Due stop del tutto inaspettati che fanno svanire completamente gli obiettivi: i classe 2002 non potranno più ambire alle prime quattro posizioni della classifica e i classe 2004 dovranno fare a meno del secondo posto, in quanto dista ben 4 punti. Molto probabilmente, la notizia della settimana scorsa della vittoria degli Allievi e Giovanissimi Elite ai playout, che consentirà il prossimo anno ai ragazzi di disputare la massima serie ha fatto scendere in campo i calciatori con una troppa nonchalance e poca cattiveria che li ha portati a subire una sconfitta e di conseguenza a perdere la rincorsa ai primi posti della graduatoria.
Il match degli Allievi regionali fascia B, diretti dal dirigente Ghelmo Fusini, in sostituzione al tecnico Marco Mazza, indisponibile per motivi di salute, ha visto i primi 40’ terminare con il risultato di 3-1 in favore dei locali dell’Etruria grazie al gol di Bellini, bravo a trafiggere dalla destra Formisano, ma trascorrono appena 5’ e bomber Luciani ristabilisce gli equilibri. Nel finire di tempo, però, i viterbesi non si smentiscono e vanno avanti di due gol grazie alle firme di Vannini e Broni (3-1). Nella ripresa la Vecchia parte bene e accorcia le distanze nuovamente con Marco Luciani che dalla destra fa partire un siluro che lascia di stucco l’estremo difensore Frattini, ma i nerazzurri sono inarrestabili e fanno 3-3 con il fuoriclasse Liberati; quest’ultimo, e stato protagonista nella giornata di ieri nel capoluogo umbro per uno stage con il Perugia. L’Etruria accusa il colpo e reagisce negli ultimi 15’ chiudendo definitivamente la gara con De Carolis prima e Alessietti dopo per il definitivo 5-3. Un risultato che porta i tirrenici al quinto posto con 37 punti all’attivo in compagnia del Pianoscarano e nell’ultima giornata di sabato prossimo dovranno assolutamente vincere in casa lo scontro con il Vis Aurelia per consolidare la quinta piazza e non scendere nella sesta casella, mentre i viterbesi rimangono al quartultimo posto della classica a +1 dalla zona salvezza in attesa dell’ostica sfida casalinga con la seconda della classe Montefiascone.
Sconfitta sconcertante per i Giovanissimi regionali fascia B che, nell’ultima partita dinanzi ai propri tifosi, non sono riusciti a regalare un sorriso, ma bensì un’amarezza incolmabile. Il 2-1 nei primi 35’ ha visto il vantaggio del fenomeno Tizi Crepaccioli: il talentuoso pupillo di Fabio Ceccacci quest’anno è stato autore di numerosi gol e di prestazioni veramente eccelse e il team nerazzurro dovrà tenerselo stretto questo gioiello, in quanto nel mercato estivo sarà molto ambito e corteggiato dai numerosi club nazionali che stanno già da ora chiamando molti ragazzi. L’Sff Atletico risponde poco dopo con Moschini che ristabilisce gli equilibri a 10’ dal termine. Nella ripresa la Vecchia cerca il vantaggio creando molte occasioni, ma il portiere ospite vieta il gol a chiunque tenta di realizzarlo. Gli aeroportuali, allora, non perdono tempo e alla prima occasione siglano il definitivo 2-1 grazie alla splendida azione che lascia di stucco l’intero Tamagnini: lancio del portiere a Savignani sulla destra che stoppa il pallone e pennella un assist d’oro per Marchini che fucila di sinistro la rete del portiere nerazzurro. Al triplice fischio esultano i rossoblu che fanno un bel balzo avanti in classifica posizionandosi da soli al sesto posto, mentre i nerazzurri devono accontentarsi di un terzo posto e, superati di gran lunga dalla Leocon, devono ormai arrendersi all’inseguimento del secondo posto. La consapevolezza di giocare il prossimo anno il campionato Elite ha superato alla grande l’ambizione che fino a un mese fa era l’unico obiettivo prefissato, ma nulla toglie l’eccezionale lavoro svolto dei baby 2004 oltre all’encomiabile impegno del tecnico Gualtieri. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Una Snc contata crolla a Palermo

di MATTEO CECCACCI

La Snc non mette in cassaforte la terza vittoria consecutiva, ma crolla incredibilmente 13-9 nella piscina olimpionica del Telimar Palermo. Questo è il responso di quanto accaduto oggi nel match valevole per la terzultima giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di serie A2. 
La gara parte bene per i padroni di casa che con Lo Cascio fanno 2-0 appena dopo 4’, per poi subìre la rete in superiorità numerica di Checchini, ma Lisica a 20’’ dalla fine chiude il parziale sul 3-1.
Il secondo periodo vede un dominio assoluto dei rossocelesti che aprono le marcature dopo 1’ con Checchini, a cui risponde prontamente il classe ‘99 Giliberti, ma la Snc non ci sta e rifila nell’arco di 4’ un tris firmato da De Rosa (nella foto), Romiti e Checchini, il quale fa da cornice l’acuto di Geloso nel finire di tempo per il momentaneo 2-4 (5-5).
La terza frazione decreta il segno ics con il risultato di 2-2. A gonfiare la rete per primi sono i  laziali con il mancino Castello dopo 30’’, ma Di Patti risponde all’istante. Trascorrono 4’ minuti e il centroboa Lo Cascio buca per la terza volta Visciola, ma sulla ripartenza opposta il promettente gioiello classe ‘00 Daniele Midio manda le compagini a riposo sul 7-7.
Al rientro in acqua succede l’incredibile: la Snc risulta non pervenuta e si evidenzia un buio più totale nelle calottine civitavecchiesi che appaiono nettamente  in balia dei siciliani. Da annotare, però, durante il corso degli ultimi 480’’ l’allontanamento del tecnico Marco Pagliarini e la dibattuta espulsione dell’attaccante Minisini per limiti di falli. Il roboante 6-1 ha visto segnare per ben tre volte il fortissimo senatore ventinovenne Francesco Paolo Lo Cascio per la sua personale performance che l’ha portato a siglare ben sei centri, poi sono i sigilli di Giliberti (tripletta) e del talentuoso classe ‘01 Edoardo Fabiano a chiudere definitivamente il match, se non prima delle marcature di Leo Checchini (poker) prima e De rosa (doppietta) dopo.
Alla sirena finale è 13-9 Telimar; un risultato che sancisce così un bel balzo in avanti per i palermitani che vedono aprirsi belle speranze per una salvezza diretta, mentre ai civitavecchiesi, disastrati in difesa, non resta che pensare già alla sfida casalinga con la Roma Arvalia di sabato prossimo. Attualmente il team di patron D’Ottavio rimane nella quarta casella della graduatoria e, approfittando della sconfitta del Latina, resta a -4 dal terzo posto, ma allo stesso tempo vede avvicinarsi i catanesi dei Muri Antichi a quattro punti, che ospiteranno nell’ultima di campionato proprio i rossocelesti. A due giornate dal termine, dunque, c’è da dire che  il discorso playoff è ancora in ballo e la speranza è che alla fine non ci siano brutte sorprese.
«È stata – spiega De Rosa – una gara che fino al terzo tempo abbiamo tenuto testa. ma poi nel quarto siamo calati; peccato».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc a Palermo per ipotecare i playoff

di MATTEO CECCACCI

Una vittoria per consolidare il discorso playoff e accorciare le distanze sulla terza della classe Latina (ospite dei Muri Antichi). È quello che serve alla Snc Enel Civitavecchia che, nel match valevole per la terzultima giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di serie A2, affronterà domani alle 15 nella piscina olimpionica comunale di Palermo il Telimar del tecnico Ivano Quartuccio, subentrato ad Antonio Piccione a marzo dopo l’esonero da parte del presidente Giliberti. I rossocelesti, che ancora dovranno fare a meno dei difensori Caponero, affetto da monocluesi da circa due settimane, ma che lunedì dovrebbe tornare in vasca, c’è anche l’assenza di Iula che sta lottando ancora con la rottura del setto nasale rimediata il 21 aprile scorso nella sfida casalinga col Pescara. Carenze pesanti per la retroguardia di coach Pagliarini, ma ottimi saranno i sostituti che scenderanno in acqua, come il giovanissimo ‘02 Stefano Ballarani. I tirrenici, reduci da due vittorie consecutive, sembrano aver ritrovato la giusta strada della vittoria dopo i quattro stop di fila del tutto inaspettati e questo fa ben sperare i propri tifosi. I siciliani, invece, reduci dalla battuta d’arresto per 10-9 col Salerno, ma vittoriosi una settimana prima col Latina per 13-9, sono alla ricerca di punti salvezza, in quanto stazionano al quartultimo posto della classifica con 20 punti all’attivo. Si prospetta, quindi, un gran bel match, nonostante gli obiettivi siano opposti. 
A commentare il pre gara è il senatore Andrea Castello: «Affronteremo una squadra che sta in un ottimo stato di forma che cerca punti salvezza. Noi andremo in Sicilia per mettercela tutta, faremo la nostra partita cercando di imporre il nostro gioco, limitando le loro forti ripartenze e il loro centroboa senza essere troppo frettolosi in attacco. Siamo passati – conclude il mancino – dall’obiettivo di inizio stagione che era ottenere una salvezza tranquilla al secondo posto al giro di boa e questo ha fatto ben sperare in qualcosa di più ambizioso come i playoff, ma ci accontentiamo lo stesso; certo, chiudere con un terzo posto sarebbe meglio». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Crc attende il Pesaro

<p>Il Civitavecchia Rugby Centumcellae ospita la capolista. Alle 12.30 al Moretti Della Marta i biancorossi scendono in campo contro il Pesaro, che comanda il girone 2 della serie B, per la terzultima giornata di campionato con anticipo di mattina.<br />
La sfida, da un punto di vista di obiettivi stagionali, conta solo per i marchigiani: i civitavecchiesi infatti possono soltanto andare oltre il settimo posto. Tuttavia si guarda al prestigio e alla voglia di riscatto, dopo il 45-0 rimediato in Toscana dalla Florentia.<br />
&laquo;Ci attendiamo una gara casalinga buona – dicono i tecnici Pippo Esposito e Alessandro Mameli – nella quale, per fare bella figura, servir&agrave; essere concentrati per 80&rsquo;. I pesaresi punteranno a prendere 5 punti in classifica e questo sposta la pressione tutta sulle spalle, se non vorranno farsi avvicinare da I Medicei. Questo &egrave; un aspetto che il Crc dovr&agrave; sfruttare&raquo;.&nbsp;<br />
Poi un&rsquo;ipotesi sull&rsquo;impostazione tattica: &laquo;Saranno determinanti l&rsquo;aggressivit&agrave; in difesa, il sacrificio e l&rsquo;intelligenza. Questo potrebbe danneggiarli ma solo se condite da una disciplina che ultimamente non c&rsquo;&egrave; stata. Serve giocare una gara dignitosa per cancellare Firenze, con orgoglio e gioco collettivo&raquo; concludono i tecnici.<br />
Per quanto riguarda i convocati, saranno assenti per infortunio Natalucci, Peris, Manuelli, Lazzerini tutti infortunati; Diottasi, &egrave; squalificato, Cortellessa indisponibile. Al contempo, tornano disponibili Fraticelli, Spada e Scenna.<br />
L&rsquo;elenco dei convocati: Flavio Caprio, Diego Carabella, Alessandro Crin&ograve;, Emanuele Di Gennaro, Daniele Fraticelli, Gabriele Gentile, Fabio Gentili, Renato Giordano, Senad Kurtaj, Matteo Mellini Susca, Luca Nastasi, Michele Nocchi, Athos Onofri, Paolo Orabona, Gianmarco Orchi, Giacomo Pampinella, Riccardo Rossi, Lorenzo Scenna, Antonio Simeone, Luca Solfanelli, Matteo Spada, Mongendjo Williams.</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Cestistica sale al terzo posto

di ALESSIO ALESSI

Dopo la brutta battuta d’arresto casalinga contro Grottaferrata, la Stemar 90 torna alla vittoria e lo fa sul campo della Virtus Aprilia, archiviando la penultima giornata del campionato di serie C Gold per 77-65. Un successo che vale a Civitavecchia il parziale terzo posto in graduatoria a quota 40, a pari punti con Formia e Petriana, prossima avversaria dei rossoneri al PalaRiccucci. E proprio nell’ultima gara della stagione regolare la formazione di coach Cecchini si giocherà la possibilità di disputare il primo turno dei playoff col fattore campo a favore: battendo Petriana il terzo posto sarebbe garantito, perdendo, al contrario, la Cestistica chiuderebbe in quinta o sesta posizione (in questo caso tutto dipenderà dall’esito della sfida tra Formia e Grottaferrata).
Parziali: 21-18, 12-21, 18-19, 14-19.
Virtus Aprilia: Cavicchini 12, Cappelli 2, Ancona 2, Puleo 15, Bilotta 6, Fonte 0, D’Alfonso 2, Bruni 5, De Nadai n.e., Milani 2, Gomez 1, D’Orazio 18. Coach: Meninchincheri.
Cestistica Civitavecchia: Campogiani 4, Bezzi 5, Bencini 0, Bottone 8, Gianvincenzi 15, Profumo D. 0, Morrison 13, Profumo N. 0, Dieye 6, Pebole 21, Spada 6, Cattaneo n.e. Coach: Cecchini.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L'Under 18 femminile esce ai quarti di finale

Si è conclusa l’avventura delle rossoblu di mister Pignatelli impegnate nei quarti di finale della fase regionale Under 18. La formazione dell’Onda Volley si è dimostrata avversario superiore alle rossoblù, sconfitte per 3 a 0 (parziali di 25-16, 25-22 e 25-16). In virtù di questo ko, il prossimo anno la futura Under 18 non potrà disputare il campionato Eccellenza Regionale e dovrà partire dal campionato provinciale. (Agg. 11/4 ore 17.03 SEGUE)

I RISULTATI DELL'UNDER 16 MASCHILE E FEMMINILE DELL'ASP CIVITAVECCHIA – Prosegue il cammino nel girone perdenti della Fas Pallavolo Civitavecchia Under 16 maschile, che regola al Palazzetto il Volley Team Monterotondo per 3 a 1 (10-25, 25-19, 25-19 e 25-21). Grazie a questo risultato, la società rossoblu è già certa di poter disputare il prossimo anno il Campionato Eccellenza di categoria. Grazie alla vittoria casalinga contro il Volley Terracina, l’Under 16 femminile allenata da mister Pignatelli riesce a mantenere la categoria Eccellenza per il prossimo anno. Sotto di 1 set a 0, le civitavecchiesi riprendono in mano il filo del gioco e portano a casa i restanti 3 set. Il prossimo avversario per la semifinale sarà l’Onda Volley che ha regolato per 3 a 0 il Green Volley con netti parziali di 25-9, 25-16 e 25-21. (Agg. 11/4 ore 17.37 SEGUE)
 

I RESPONSI DELLA GARA DELL'UNDER 14 ROSSOBLU – I rossoblu dell’Under 14 maschile di mister Sansolini guadagnano l’accesso alla semifinale della fase regionale vincendo la gara di ritorno per 3 a 1 con i parziali di 25-21, 13-25, 25-21 e 25-14. I civitavecchiesi replicano il successo esterno dell’andata e ora si preparano per raggiungere l’importante traguardo della finale regionale. (Agg. 11/4 ore 18.05)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###