La Cestistica sale al terzo posto

di ALESSIO ALESSI

Dopo la brutta battuta d’arresto casalinga contro Grottaferrata, la Stemar 90 torna alla vittoria e lo fa sul campo della Virtus Aprilia, archiviando la penultima giornata del campionato di serie C Gold per 77-65. Un successo che vale a Civitavecchia il parziale terzo posto in graduatoria a quota 40, a pari punti con Formia e Petriana, prossima avversaria dei rossoneri al PalaRiccucci. E proprio nell’ultima gara della stagione regolare la formazione di coach Cecchini si giocherà la possibilità di disputare il primo turno dei playoff col fattore campo a favore: battendo Petriana il terzo posto sarebbe garantito, perdendo, al contrario, la Cestistica chiuderebbe in quinta o sesta posizione (in questo caso tutto dipenderà dall’esito della sfida tra Formia e Grottaferrata).
Parziali: 21-18, 12-21, 18-19, 14-19.
Virtus Aprilia: Cavicchini 12, Cappelli 2, Ancona 2, Puleo 15, Bilotta 6, Fonte 0, D’Alfonso 2, Bruni 5, De Nadai n.e., Milani 2, Gomez 1, D’Orazio 18. Coach: Meninchincheri.
Cestistica Civitavecchia: Campogiani 4, Bezzi 5, Bencini 0, Bottone 8, Gianvincenzi 15, Profumo D. 0, Morrison 13, Profumo N. 0, Dieye 6, Pebole 21, Spada 6, Cattaneo n.e. Coach: Cecchini.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L'Under 18 femminile esce ai quarti di finale

Si è conclusa l’avventura delle rossoblu di mister Pignatelli impegnate nei quarti di finale della fase regionale Under 18. La formazione dell’Onda Volley si è dimostrata avversario superiore alle rossoblù, sconfitte per 3 a 0 (parziali di 25-16, 25-22 e 25-16). In virtù di questo ko, il prossimo anno la futura Under 18 non potrà disputare il campionato Eccellenza Regionale e dovrà partire dal campionato provinciale. (Agg. 11/4 ore 17.03 SEGUE)

I RISULTATI DELL'UNDER 16 MASCHILE E FEMMINILE DELL'ASP CIVITAVECCHIA – Prosegue il cammino nel girone perdenti della Fas Pallavolo Civitavecchia Under 16 maschile, che regola al Palazzetto il Volley Team Monterotondo per 3 a 1 (10-25, 25-19, 25-19 e 25-21). Grazie a questo risultato, la società rossoblu è già certa di poter disputare il prossimo anno il Campionato Eccellenza di categoria. Grazie alla vittoria casalinga contro il Volley Terracina, l’Under 16 femminile allenata da mister Pignatelli riesce a mantenere la categoria Eccellenza per il prossimo anno. Sotto di 1 set a 0, le civitavecchiesi riprendono in mano il filo del gioco e portano a casa i restanti 3 set. Il prossimo avversario per la semifinale sarà l’Onda Volley che ha regolato per 3 a 0 il Green Volley con netti parziali di 25-9, 25-16 e 25-21. (Agg. 11/4 ore 17.37 SEGUE)
 

I RESPONSI DELLA GARA DELL'UNDER 14 ROSSOBLU – I rossoblu dell’Under 14 maschile di mister Sansolini guadagnano l’accesso alla semifinale della fase regionale vincendo la gara di ritorno per 3 a 1 con i parziali di 25-21, 13-25, 25-21 e 25-14. I civitavecchiesi replicano il successo esterno dell’andata e ora si preparano per raggiungere l’importante traguardo della finale regionale. (Agg. 11/4 ore 18.05)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Vecchia brinda a due successi

di MATTEO CECCACCI

Che il Civitavecchia Calcio 1920 abbia brindato con molta felicità le due vittorie del weekend c’è da scommetterci, ma non perché la dirigenza nerazzurra non sia stata contenta, ma perché molto probabilmente speravano nei successi degli Allievi e Giovanissimi Elite in quanto l’obiettivo è la salvezza, a differenza degli Juniores e Giovanissimi fascia B già salvi matematicamente. 
Tredicesimo successo per gli Juniores Elite del tecnico Pino Brandolini che nella calda giornata di sabato tra la mura amiche del Fattori hanno rifilato un tris ai biancoverdi dell’Almas Roma, ma partiamo da quello che è stato il turno infrasettimanale di mercoledì 4 aprile in cui i classe 2000 hanno fatto 3-0 con l’Atletico Torrenova. Senza se e senza ma è stata una gara giocata a senso unico con la bravura dei nerazzurri a sfruttare tutte le occasioni create, ma ancora una volta è obbligatorio fare un vero e proprio encomio a quel ragazzo classe 2002 di nome Tiziano Marini, pupillo di mister Mazza, che può vantare il record di essere il calciatore più giovane ad aver esordito nella categoria Juniores. Un talento che solo il settore giovanile nerazzurro può vantare e chissà se nelle prossime settimane potrà arrivare anche qualche altra soddisfazione; attualmente Marini vanta quattro gol stagionali e un provino col Frosinone oltre a quello in data odierna col Perugia nel campo dell’Atletico 2000. Tornando al match i tre sigilli portano la firma di Indorante (doppietta) e del difensore Lorenzo Feuli, bravo a siglare un gol da vero fuoriclasse. La partita con l’Almas, invece, porta lo stesso risultato, ma con equilibri diversi. Sono i capitolini a partite meglio, ma le conclusioni di Blasi e Gerini terminano entrambe fuori dai pali. La Vecchia reagisce e sigla il gol grazie al promettente Cedeno che porta i suoi al riposo con il risultato di 1-0. Rientrati in campo il Civitavecchia acquisisce ancora più coraggio e determinazione segnando il raddoppio grazie all’autorete di Galli, ringraziato dal pubblico tirrenico. Trascorrono appena 10’ e i nerazzurri chiudono la pratica andando a segno con Indorante (16esima rete stagionale) per il definitivo 3-0. Gli ultimi minuti vedono protagonista la confusione e qualche avvicinamento di troppo, ma Stotani di Viterbo sa gestire e riporta tutti alla calma. Al triplice fischio esultano i civitavecchiesi che, già salvi, si confermano al quinto posto della classifica con 48 punti a +1 dal Campus Eur e a +5 dall’Urbetevere, prossima rivale a Via della Pisana. Per i romani quinta sconfitta di fila e quintultimo posto con 25 punti all’attivo in attesa dello scontro salvezza con il Torrenova. (Agg. 10/4 ore 16.57 SEGUE)

LE FORMAZIONI DEGLI ALLIEVI DEL CIVITAVECCHIA – Brutta e pesante sconfitta in chiave salvezza per gli Allievi Elite di Andrea Rocchetti che domenica sono usciti sconfitti dal Tamagnini 4-0 nella sfida contro l’Accademia Calcio Roma. I primi 45’, terminati a reti inviolate, hanno visto prevalere i ragazzi in maglia nerazzurra che tra la bravura del portiere Mignucci e la poca precisione sotto porta accompagnata da un pizzico di sfortuna non ha fatto meritare il vantaggio locale. Nell’intervallo capitan Loi carica i suoi, li incita a continuare così e a vincere, ma quello che accade nella ripresa ha il sapore di beffa. Al 5’ gli ospiti passano in vantaggio grazie a Frasca, bravo a trafiggere Sanfilippo, poco dopo il direttore di gara espelle Bellumori e da quì, oltre alle diverse proteste, inizia lo show dell’Accademia: il 2-0 è opera di Orchi, subentrato a Carello, e il 3-0 di Lomanto, bravo a sfruttare l’agilità di Rea. I ragazzi di Rocchetti provano a riaprirla, ma l’estremo difensore non si fa ingannare. A 5’ dal termine arriva la condanna definitiva firmata da Gregori, entrato poco prima dalla panchina, per un risultato non veritiero per il Civitavecchia che ha dimostrato al suo pubblico di saper giocare bene e gestire al meglio i contropiedi rivali, ma l’espulsione ha influito moltissimo, soprattutto l’aspetto mentale nel proseguio del match. La sconfitta, dunque, porta il club di Largo Martiti di Via Fani al quartultimo posto con 28 punti all’attivo a -1 dall’Ottavia e a -3 dall’Aurelio Fiamme Azzurre, reduce dal 4-0 subito dal Grifone Monteverde e prossima rivale al Don Calabria, per un altro scontro diretto che la Vecchia deve obbligatoriamente vincere se vuole evitare i playout, contando oltretutto che quattordici giorni dopo ci sarà la Vigor Perconti in casa, vincitrice assoluta della regular season. Per l’Accademia e la felicità di mister Contaldo tre punti d’oro che sanciscono una salvezza ottenuta con tre giornate di anticipo.

Poker e sconfitta amara per gli Allievi regionali fascia B del tecnico Marco Mazza che ottengono un finale bugiardo rispetto a quanto fatto vedere in campo.
I nerazzurri, pur non disputando una gara di grande livello, hanno mostrato evidente superiorità nei confronti degli avversari, i quali, tuttavia, hanno messo in campo quel carattere e quella determinazione utile per sopperire alla tecnica degli ospiti. Nel primo tempo il Civitavecchia spreca molto, in particolare tre nitide occasioni, ma come vuole la regola del calcio gol sbagliato, gol subito la Vecchia va in svantaggio grazie al sigillo di Camerata al 25’. Nella ripresa il ritmo non cambia, ma ad avere la meglio sono gli ospiti che ristabiliscono gli equilibri grazie al solito Di Domenico: quest’ultimo, insieme a Gandolfi, in data odierna saranno anche loro protagonisti nel campo dell’Atletico 2000 per svolgere lo stage con il Perugia. In seguito del segno ics, si susseguono altre occasioni da rete tra cui un palo colpito e alcune parate del portiere avversario, ma su azione di contropiede i rivali non perdonano e realizzano un tris fulmineo nell’arco di 20’. Tre reti che annichiliscono del tutto i classe 2002, tanto da non riuscire più a produrre gioco. Al termine della partita esultano i lidensi che con i tre punti ottenuti si portano al quinto posto della classifica con 30 punti all’attivo raggiungendo proprio il Civitavecchia e il Vis Aurelia. I nerazzurri, che già hanno ottenuto con certezza il mantenimento della categoria, affronteranno sabato prossimo tra le mura amiche il quartultimo della classe Palocco con l’obiettivo di vincere e di raggiungere i primi posti della classifica nelle sette partite rimaste. Un sogno che si può avverare, anche perché sono solamente 9 i punti che raccolgono le prime sette squadre, e poi, sognare non costa nulla. (Agg. 10/4 ore 17.32 SEGUE)

I TEAM DEI GIOVANISSIMI NERAZZURRI – Salvezza sempre più lontana per i Giovanissimi Elite di Pasquale Oliviero che pareggiano 1-1 la sfida con l’Accademia Calcio Roma già salva. Se la grande vittoria con la Romulea (3-0) aveva animato di buone intenzioni la dirigenza nerazzurra, nell’ultima sfida non è stato affatto così. I primi 35’ hanno visto gli ospiti prevalere sul campo di Via di Settebagni segnando il vantaggio con Sannino da un calcio di punizione guadagnato dallo stesso. Passano appena 6’ e De Martino commette un ingenuo fallo con cartellino giallo al seguito ai danni di Caldarelli che De Nardo realizza spazzando del tutto Fioretti. Nella ripresa entrambe le compagini provano a spingere, ma le retroguardie riescono a gestire i vari contropiedi. A 15’ dal termine gli ospiti colpiscono la traversa con Corona e i locali sbagliano un’occasione a tu per tu con l’estremo difensore Fioretti bravo a respingere in angolo. Al triplice fischio dell’arbitro Oliviero e Treni non possono che spartirsi un punto a testa che conferma i neroblu sempre più tranquilli in classifica e il Civitavecchia a pari punti (19) con il Rieti al penultimo posto. Si complica, dunque, sempre di più la situazione per i tirrenici a tre giornate dal campionato con la graduatoria che parla chiaro: il Real Tuscolano è matematicamente retrocesso e le quattro squadre indirizzate ai playout sono raccolte in soli tre punti, ma la Vecchia le ha già affrontate tutte, tranne il Rieti che sarà ospite domenica 29 aprile al Tamagnini. Per ora c’è da pensare alla complicatissima sfida interna col Grifone Monteverde dell’ottimo tecnico Campagna in cui i nerazzurri dovranno compiere una vera e propria impresa se i classe 2003 vogliono evitare il peggio.

Vittoria casalinga per i Giovanissimi regionali fascia B di Andrea Gualtieri che battono 3-0 i diretti rivali del Virtus Bracciano. La gara sembra essere il replay dell’andata, come il risultato nei primi 35’ che è terminato a reti inviolate. Sono gli ospiti a prevalere, ma i nerazzurri sono bravi a contenerli e a  reagire con i soliti centravanti senza centrare però lo specchio della porta. Nella ripresa la Vecchia entra con un altro spirito e carattere e va a segno dopo 10’ grazie a Jacopino Mancini, bravo a sfruttare l’ottima azione dei compagni. La rete da carica e sprona alla grande, tanto da raddoppiare appena dopo 2’ grazie al sigillo del buon Tizi Crepaccioli. Il Virtus Bracciano prova a reagire, ma non concretizza le varie occasioni create. Il definitivo 3-0 è opera di Martini in una bella azione corale. Al triplice fischio del direttore di gara esultano i classe 2004 che dopo l’amaro secondo posto al torneo di Cesenatico ottengono una vittoria che mancava da oltre due settimane dopo le pesanti sconfitte con le dirette concorrenti Honey e Leocon. Attualmente il Virtus Bracciano con questa sconfitta scende al quarto posto della classifica a – 9 dal Civitavecchia che, approfittando dell’inaspettate sconfitte del Campus Eur e Leocon accorciano a – 2 il distacco dal secondo posto, obiettivo primario della squadra. «Sono contento – spiega il mister a fine gara – della prestazione generale, anche se nelle ultime gare stiamo lasciando sempre un tempo agli avversari e questo non deve accadere perché è una pecca che paghi, sopratutto negli scontri diretti ed è quello che poi è capitato a noi. Ora abbiamo la trasferta col Montefiascone e bisogna riscattarci del pareggio dell’andata per inseguire il nostro obiettivo che ora dista solo due punti, bisogna crederci fino all’ultimo pallone, non bisogna mollare mai». (Agg. 10/4 ore 17.54)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Dlf, continua la marcia degli Allievi provinciali

È stato un weekend in chiaro scuro per le formazioni care al sodalizio di via Baccelli. Solo gli Allievi 2002 mantengono il passo dei tre punti. Buon pari, che muove la classifica, per i Giovanissimi Regionali 2004. Bruttissima figura e brutta prestazione per i Giovanissimi Regionali 2003 sul campo della rivale G. Castello. Sconfitti i Giovanissimi sperimentali 2005 dalla capolista Aurelio.
Non sbagliano un colpo gli Allievi provinciali Fascia B 2002 di mister Di Pietro, il successo nel derby contro la Leocon per 6 a 0 permette ai dielleffini di mantenere invariato il distacco dalla diretta inseguitrice Ostiantica vincente sull’Aranova. Entrati in campo con la concentrazione giusta, l’undici biancoverde non ha consentito alla Leocon di entrare mai in partita, tanto che l’estremo difensore Unali non è stato quasi mai chiamato in causa. Pronti via e al 4’ minuto DLF già in vantaggio con Della Ragione che dai venti metri lascia partire un bolide che rimbalza per due volte sotto la traversa prima di superare la linea bianca. Il DLF chiude gli ospiti nella propria metà campo ma non trovano il guizzo giusto per realizzare il raddoppio. La Leocon tenta qualche sortita nella metà biancoverde ma viene subito neutralizzata da un centrocampo compatto e da una difesa attenta. Il raddoppio è questione di tempo e arriva al 38’ con Capretti che viene agevolato da una deviazione involontaria del numero 10 Valle.
I biancoverdi chiudono virtualmente la gara già nella prima frazione di gioco, per poi dilagare nella ripresa.
Al 2’ minuto la terza rete è realizzata su calcio di punizione da Stefanini che dalla sinistra, in posizione molto defilata e a pochi metri dalla linea di fondo, calibra un tiro a giro che si spegne sotto l’incrocio del secondo palo, dove l’estremo difensore bianconero non può arrivarci. Al 20’ l’unico acuto della Leocon con Olivetti che su punizione impegna Unali. La quarta rete ad opera di Marini, arriva dagli sviluppi di un corner e susseguente assist di tacco di Brizi, l’ariete biancoverde incorna e supera con un pallonetto il portiere ospite. Al 24’ l’occasionissima scorre sull’asse Marini-Zerilli, quest’ultimo supera anche il portiere ma la posizione defilata non gli permette di inquadrare la porta e manda a lato. L’appuntamento al gol per Zerilli è solo rimandato, sei minuti più tardi è ancora Marini ad inventare per Zerilli, che stavolta non sbaglia. Al 34’ il palo nega la doppietta a Stefanini. A chiusura gara c’è anche gloria anche per Buono che realizza di testa su cross di Crescentini.
Molto soddisfatto Mister Di Pietro che elogia i suoi soprattutto per essere sempre rimasti in partita nonostante i ritmi bassi. La chiave di questo ennesimo successo? Serietà, spirito di sacrificio e compattezza del gruppo.
Dlf Civitavecchia: Unali, Lupoli, Della Ragione, D’angelo, Marongiu, Buono, Zerilli, Peveri, Marini, Stefanini, Capretti, Crescentini, Brizi, Tenan Cirotto. Allenatore: Massimo Di Pietro.
Dopo quattro risultati positivi, arriva una pesante e cocente sconfitta per i Giovanissimi regionali 2003 guidata da Andrea Midei. Brutta sconfitta per 5-0 sul campo di un ottimo G. Castello, aiutato dalla pessima prestazione dei dielleffini, che fa suo il match già nel primo tempo dominando i biancoverdi sotto ogni punto di vista. Approccio alla gara disastroso, mancanza di concentrazione, errori elementari e disattenzioni, sono stati un mix micidiale che hanno portato ad una inqualificabile sconfitta. Biancoverdi che non scendono letteralmente in campo e dopo un minuto sono già sotto di una rete. Con il passare dei minuti aumenta anche il passivo chiudendo la prima frazione sotto di quattro reti.
Nel secondo tempo si è vista una debole reazione da parte dielleffina che non ha però approfittato di alcune occasioni per rendere meno pesante e umiliante il passivo, anzi il Castello realizzerà la quinta e definitiva rete.
Adesso bisogna accantonare immediatamente questo brutto stop e preparare al meglio l’importantissima gara di recupero che si disputerà mercoledì allo Sbardella contro il Tanas. Il momento è difficile, ma è importante non mollare proprio adesso. Bisogna fare quadrato e credere tutti in quello che si sta facendo.
Le prestazioni, fino la settimana scorse erano superbe, anche al cospetto di formazioni che si stanno giocando il secondo posto ed è proprio con questa consapevolezza che si deve scendere in campo contro il Tanas per portare a casa un risultato positivo.
Dlf Civitavecchia: Ferrilli, Tersigni, Midei, Coppari, Di Stefano, Scirocchi, Napolitano, Tamasi, Bencini, Romitelli, Moretti, Gagliardi, Di Giorgio, Baroncini, Carannante, Chessa. Allenatore: Andrea Midei.
Davanti ad un folto pubblico i Giovanissimi regionali Fascia B 2004, guidati da Fabio Secondino, confermano di attraversare un buon momento sfoderano una prestazione suntuosa dove è mancato solamente il gol. Nella diciannovesima giornata del campionato regionale Fascia B i biancoverdi impattano a reti inviolate contro i viterbesi dell’Etruria, in una gara ben giocata sia tecnicamente che tatticamente, con un pressing a tutto campo condito da una sana dose di autostima che ha permesso hai biancoverdi di portare a casa un risultato positivo. Il risultato finale di 0 a 0 è però la fotografia di una gara povera di forti emozioni, con le uniche vere occasioni da rete di marca dielleffina. 
Nel primo tempo le due formazioni si sono fronteggiate a viso aperto con l’Etruria che al 15’ impegnava a terra Notari. Per i biancoverdi solo tanto possesso palla a centrocampo e con qualche incursione sventata senza problemi dalla difesa ospite. Si va al riposo con un nulla di fatto.
Nella ripresa la gara s’infiamma subito con la palla gol capitata sui piedi di Elisei che sprega l’occasione del possibile vantaggio sparando su Belli in disperata uscita. L’occasione mancata scuote i biancoverdi che si fanno ora più pericolosi, ma l’occasione buona capita invece all’Etruria che rischia veramente di realizzare il vantaggio se sulla riga un provvidenziale Velardo non rinvia a portiere ormai battuto. Quattro minuti più tardi è Dlf che ha l’occasione buona. Dalla destra Elisei mette in mezzo per l’accorrente Forte che di destro calcia di prima battuta ma la palla si spegne a lato. I biancoverdi credono nella rete del vantaggio che li collocherebbe in una posizione di classifica ottimale, ma il fortino viterbese tiene e nulla più valgono gli ultimi abbordaggi ad una solida difesa.
Insomma un punto che muove la classifica, ma soprattutto mantiene alta la fiducia e la serenità nell’ambiente biancoverde, fattore necessario per perseguire l’obiettivo primario, “la salvezza”.
Di più non potevamo fare – commenta Fabio Secondino – non posso rimproverare nulla ai ragazzi, magari con un po’ più di brillantezza in avanti avremmo potuto fare qualcosa di meglio. Ma va bene così. Queste partite nel girone di andate le abbiamo anche perse. Ora è diverso.
Dlf Civitavecchia: Notari, Carannante, Bergantini, Giustiniani, Di Giorgio, Baroncini, Shabanaj, Elisei, Forte, Chessa, Velardo, Di Stefano, Leone, Del Rio, Baracco, Di Gennaro, De Gianni. Allenatore:. Fabio Secondino.
Era una partita il cui pronostico era probabilmente scontato per i dielleffini, di scena in casa della capolista Aurelio, ma i Giovanissimi provinciali Fascia B 2004/05 di mister Pino Grosselli, hanno fatto in modo che i padroni di casa sudassero le fatidiche sette camicie per conquistare i tre punti: 5-2 il risultato finale che non rende giustizia alla buona prova dei dielleffini. I biancoverdi venivano dalla bella prestazione casalinga del turno scorso, quando avevano battuto il Real Aurelio, e questa gara, seppur contro una squadra dai valori tecnici completamente differenti, doveva essere il battesimo del fuoco. Dopo il doppio vantaggio dei padroni di casa, autorevole reazione dei biancoverdi che raggiungono il pari, prima del riposo, con la doppietta di Mura. Nella ripresa doppia occasione ancora per Mura per portare avanti i biancoverdi, poi sale in cattedra la capolista e realizza altre tre reti. «È stata una gara giocata veramente bene dai miei ragazzi – commenta il tecnico – che è stata decisa solo nei minuti finali, e dopo che noi avevamo sbagliato con una doppia occasione, il 2-3, abbiamo subito la veemente reazione dell’Aurelio. Sono soddisfatto per la reazione che ho visto nel primo tempo, giocare con squadre così attrezzate non è facile».
Dlf Civitavecchia: Orchi, De Gianni, Leone, Di Gennaro Baracco, Di Stefano, Del Rio, Vargiolu, Mura, Velardo, Carannante, Giustiniani, Shabanaj. Allenatore: Giuseppe Grosselli.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, sul rettangolo della capolista Ottavia in palio una fetta di stagione

Per la 29esima giornata del campionato di promozione la Compagnia Portuale Civitavecchia sarà ospite, stamane, dell’Ottavia, in una gara che per i tirrenici vale un campionato. A sei dal termine, infatti, per la Cpc2005 la sfida contro i romani,  diventa il crocevia di una intera stagione. All’andata, Catracchia e Ruggiero regalarono i tre punti alla compagine diretta da mister Blasi, che in una rincorsa partita della terza giornata, consolidata da questo big match, gli regalò poi il primato insieme ai romani prima di Natale. Qualcosa è cambiato da quell’incontro e diciamo in negativo, con il vertice lontano dodici punti e un terzo posto mantenuto a stento da confermare, perché in queste sei gare tutto è nelle mani dei portuali in quanto, uscire indenni da questo impianto, risultati delle contendenti permettendo, sarebbe già un notevole passo in avanti. Bomarzo e la gara casalinga con il Ronciglione nel giro di quindici giorni, daranno l’esatto quadro delle ambizioni della roja. Tante le defezioni a partire da Poggi e Loiseaux, all’apice dei lungo degenti di una stagione forse con troppi infortuni, con Luciani, Paolini e Paolucci che saranno valutati solo nel riscaldamento pre gara. Formazione quasi obbligata per Blasi che dovrebbe rispecchiare quella delle ultime uscite, con tanti under provenienti dalle giovanili a comporre il restante. Arbitrerà Andrea Giordani della sezione di Aprilia, coadiuvato da Matteo Manni di Frosinone e Alessandro De Lorenzo di Latina. Il Santa Marinella/Santa Severa, invece, viaggia alla volta di Cerveteri. Il gruppo di mister Zeoli sarà chiamato ad una sfida difficile in quanto, i giovani del tecnico Cotroneo, sono in un ottimo momento di forma e soprattutto in casa sono molto pericolosi. Per quanto riguarda i giocatori a disposizione, Zoli dovrà fare a meno dell’esterno Del Monte e del difensore Castelletti. «Abbiamo l’occasione per migliorare la nostra classifica – spiega Zeoli – ora però bisognerà sapere quanto i giocatori sono motivati in questa gara. Abbiamo avuto delle difficoltà nel fare gli allenamenti (visto che il Comune ha deciso di togliere la corrente al campo di calcio di Santa Severa – ndr), ma per questo non significa che non dobbiamo impegnarci al massimo per raggiungere la posizione migliore in questo campionato». «Giocando in casa abbiamo il dovere di puntare al risultato pieno – dice Cotroneo – sappiamo che ci troveremo di fronte un’ottima squadra, ma noi siamo riusciti a vincere a Santa Severa ed ora ci riproviamo». Per quel che riguarda l’Atletico Ladispoli, la compagine di mister Morelli sarà di scena stamani sul campo amico contro il Bomarzo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cortocircuito Snc Enel

di MATTEO CECCACCI

Battuta d’arresto per la Snc Enel Civitavecchia che, nel match valevole per la terza giornata di ritorno, esce inaspettatamente sconfitta 8-7  dal Foro Italico per mano della Vis Nova. Un corto circuito del tutto imprevisto per i rossocelesti, che ora scendono al quarto posto in solitaria a quota 28 punti, superati da Latina e Salerno, sconfitto dalla Roma Nuoto ora capolista. Vittoria a tutto tondo invece, per i leoni della Roma Vis Nova che, con questi tre punti proseguono la corsa verso i playoff ai danni della stessa Snc e del Pescara. (Agg. 24/03 ore 18.39 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA – Ad aprire le marcature nel primo periodo sono gli ospiti con Minisini, a cui rispondono i padroni di casa con un tris, firmato dalla doppietta di Ferraro e dal gol di Rella. Il team di Pagliarini non si perde d’animo e agguanta il pari con Romiti (4-4), ma il georgiano Bitadze  realizza in extremis il gol del vantaggio che porta le compagini all’intervallo lungo. Al rientro in acqua è ancora Bitadze a ripetersi, a cui rispondono prontamente Minisini e Bogdanovic rimettendo il punteggio in parità (6-6). La svolta del match, infine, avviene verso la fine della terza frazione, quando Gobbi e Ferraro siglano il +2 (8-6). Poi Bogdanovic va in gol e prova a spronare i suoi per la rimonta, ma la rete sancisce il -1. Al termine del match esultano i capitolini, i tirrenici non possono che uscire rammaricariti e amereggiati, in virtù anche della vittoria della Roma Nuoto (prossima rivale casalinga) sul Salerno. (Agg. 24/03 ore 19.07 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DI CAPITAN DAVIDE ROMITI – Sulla gara il capitano della Snc Civitavecchia Davide Romiti (nella foto): «Dispiace aver perso questo importante match. Le partite le facciamo sempre noi, ma spesso gli altri sfruttano i nostri errori. Abbiamo commesso troppi sbagli sotto porta. Loro sono stati più compatti e hanno preparato bene la gara su di me non dandomi spazio. Ora la sfida contro la capolista Roma Nuoto al rientro dalle vacanze diventa fondamentale». Parziali: 2-1, 3-3, 3-2, 0-1. Roma Vis Nova: Serrentino, Antonucci, Murro, Ferraro 3, Cardoni, Rella 1, Bitadze 3, Vittorioso, Vitola, Gobbi 1, Ciotti, De Bonis, La Grotta. Allenatore: Calcaterra. Snc Civitavecchia: Visciola, Muneroni, Iula, De Rosa Diego, Bogdanovic 3 (1 rigore), Pagliarini, Minisini 2, Midio, Romiti 1, Castello 1, Checchini, Caponero, Greco Mattia. Allenatore: Pagliarini. (Agg. 24/03 ore 19.31)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, match delicato ad Aranova

Per la 27esima giornata del campionato di Promozione laziale girone A, la Cpc2005 fa visita all’Aranova. Che si arrivasse alla vigilia di questa gara con poche certezze e tanta recriminazione non era preventivabile da parte dei dirigenti portuali. Perché tra capi espiatori, gol presi, dormite generali e poca reattività, l’unica certezza è quella di assomigliare più ad una squadra zemaniana che ad una di vertice. «La fiducia rimane verso gli uomini – dicono i dirigenti portuali – perchè uno ad uno non valgono le mediocri e a tratti insignificanti performance a cui abbiamo assistito, anzi sono tutt’altro. Rimane ancora inspiegabile la loro trasformazione quando compongono l’undici iniziale, perchè tra bastone e carota le abbiamo provate tutte. Di certo c’è solo che oltre non è possibile andare». L’Aranova, dal canto suo, staziona nelle parti alte della classifica. A quattro punti dal terzo posto occupato ancora dalla Cpc2005, undici punti nelle ultime cinque gare rispetto ai miseri quattro della squadra portuale, darà via l’anima per riagguantare la possibilità dei playoff. (Agg. 17/03 ore 17.41 SEGUE)

IL MATCH DEL SANTA MARINELLA/SANTA SEVERA – Gara interna per il Santa Marinella/Santa Severa che alle 11 al Maurizio Astolfi ospiterà il Bomanzo, squadra che da cenerentola del campionato, in appena un girone è tra le compagini che possono puntare alla salvezza diretta. La squadra viterbese, infatti, attualmente staziona al 14° posto ad appena quattro lunghezze dalla zona salvezza e dunque verrà in riva al Tirreno per puntare ad un risultato positivo. I padroni di casa, dopo la sfortunata gara esterna di domenica con un pareggio subito al 90’, sono scesi in ottava posizione, ma a soli sei punti dalla terza in classifica. Il tecnico non potrà disporre di Castelletti e Pappalardo ancora infortunati, ma dovrebbe recuperare Brutti. «Ci sono anche problemi per Trincia – dice Zeoli – che forse non gli consentano di essere presente. Per il resto ci stanno tutti. Io ho chiesto di affrontare la gara come uno scontro salvezza perché se la prendiamo alla leggera possiamo farci male. Questi ci hanno messo in difficoltà nella gara di andata e quindi dobbiamo stare attenti. Dopo quel pareggio fatto con noi, hanno ottenuto 28 punti e da li è iniziato il loro rilancio». (Agg. 17/03 ore 18.13 SEGUE)

GLI IMPEGNI DI CERVETERI E ATLETICO LADISPOLI – Partita casalinga anche per il Città di Cerveteri, che al Galli ospita il Maccarese, mentre l’Atletico Ladispoli affronta in casa il Fiumicino. (Agg. 17/03 ore 18.48)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Snc ospite della capolista

di MATTEO CECCACCI

Ripartire da Salerno e dare più di sé stessi. Questo dovrà fare la Snc Enel Civitavecchia che, nel match valevole per la 2^ giornata di ritorno, affronterà i campioni d’inverno del Campolongo Hospital Salerno. Domani alle 18 nella piscina Simone Vitale i due coach Pagliarini e Citro cercheranno a tutti i costi i tre punti per raggiungere l’obiettivo playoff, anche se con due posizioni di classifica ben diverse: il Salerno primo della classe e la Snc quarta, distante ben sei lunghezze. (Agg. 16/03 ore 12.24 SEGUE)

IL MOMENTO DELLE DUE SQUADRE – I rossocelesti, reduci dalla pesantissima sconfitta casalinga col Latina, dovuta ai troppi errori davanti porta, dovranno scendere in acqua concentrati e determinati fin dal primo minuto. I giallorossi invece, che finora hanno collezionato nove vittorie, due pareggi e una sola sconfitta, non dovranno sottovalutare affatto la Snc, in quanto arriverà carica di energie e pronta per compiere un vero e proprio miracolo. Ancora brucia, infatti, la sconfitta dell’andata in quel del PalaGalli il primo dicembre scorso, quando i tirrenici persero 10-8 in un match che contava diverse assenze importanti. Quella campana sarà senza dubbio una trasferta ostica e difficile, ma a smorzare la tensione c’è l’altro big match di giornata delle 15 che vede scontrarsi la seconda e la terza della graduatoria: Latina e Roma Nuoto. Inutile dire che la Snc dovrà sperare in un pareggio, oltre che in una sconfitta del Pescara, distante  sei lunghezze, ospite del fanalino di coda Roma Arvalia 2007. (Agg. 16/03 ore 12.56 SEGUE)

IL COMMENTO SULLA GARA DEL ROSSOCELESTE MARCO MUNERONI – A dire la sua sul match è il marcatore rossoceleste classe ‘97 Marco Muneroni: «Sarà una partita molto difficile, ma scenderemo in acqua a viso aperto e senza paura. C’è molta voglia di riscatto dopo l’ultima partita che ci ha visti uscire sconfitti dal PalaGalli. Col Latina abbiamo sbagliato molto sotto porta, ma ora è troppo facile puntare il dito; sono errori che fanno parte del gioco e se alla fine abbiamo perso sicuramente abbiamo sbagliato qualcosa come squadra. Il mio primo gol – continua Muneroni – non è ancora arrivato, ma giocando in un ruolo difensivo non è facile, anche perché devo ancora migliorare molto nella fase offensiva. Sono davvero contento per lo spazio che coach Pagliarini mi sta concedendo e spero di ripagarlo al meglio. Tornando al match con la capolista – conclude la calottina rossoceleste numero due – dobbiamo pensare alla nostra partita e fare tutto il possibile per prendere punti. Sarebbe da ipocriti dire che un pareggio tra Latina e Roma Nuoto non ci farebbe davvero comodo e quindi ci speriamo, tanto quanto crediamo nell’obiettivo playoff». (Agg. 16/03 ore 13.25)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vecchia: poker Allievi, gli Juniores fermano la capolista

di MATTEO CECCACCI

Dopo la settimana di stop indetta dal presidente Zarelli a causa del maltempo, anche il settore giovanile del Civitavecchia Calcio 1920 ha potuto riassaporare l’odore del manto erboso del Vittorio Tamagnini. Due vittorie, un pareggio e due sconfitte: questo è il resoconto del weekend nerazzurro. A dire la verità, però, ci sarebbe una terza sconfitta, forse la più clamorosa e inaspettata, una sconfitta che molto probabilmente nessuno si sarebbe mai immaginato, soprattutto patron Iacomelli. Un vero e proprio fulmine a ciel sereno, sia per gli appassionati di sport e di calcio giovanile. È l’addio del direttore sportivo dell’agonistica Mauro Magi. L’ex dielleffino nella giornata di domenica, nel tardo pomeriggio, ha rassegnato dinanzi all’intero direttivo le sue dimissioni. Ancora incerto il suo futuro, anche se i vari indizi portano a dire che Magi sarebbe in procinto di partire verso nuovi lidi di prestigiose società laziali. Un addio che in questo momento non ci voleva, soprattutto per la complicatissima stagione delle categorie civitavecchiesi, ma andiamo con ordine. (Agg. 13/03 ore 17.43 SEGUE)

GLI JUNIORES DEL CIVITAVECCHIA – Pareggio a reti bianche degli Juniores Elite di Pino Brandolini che, nella 9^ giornata di ritorno, fanno 0-0 contro la capolista Tor di Quinto. Un segno ics giusto, dato che il match è stato equilibrato fino al 90’. Onore al merito al Civitavecchia che in entrambe le sfide non ha fatto mai prevalere il team di patron Massimo Testa. A Via del Baiardo il primo tempo vede la noia padrona del campo, se non fino al 35’ quando Carolis, estremo difensore del Tor di Quinto, per bloccare un cross in volata, cade a terra bruscamente; l’arbitro interrompe immediatamente il gioco e mister Moretti è obbligato a far entrare Natali. Nella ripresa i locali si fanno avanti, prima con Sornoza che non c’entra lo specchio della porta e dopo con Libertini che trova un reattivo Paniccia. La Vecchia reagisce e ci prova con Gaudenzi, ma il portiere gli nega la gioia del gol. Nel finale di tempo è capitan Pietranera ad avere la meglio, ma a tu per tu con Natali si lascia ipnotizzare. Al triplice fischio è 0-0 e il Tor di Quinto può così esultare amaramente il suo confermatissimo primato in classifica con 61 punti all’attivo a +7 dal Pro Roma, con la consapevolezza però, di non essere mai riusciti a battere in questa annata il Civitavecchia. Per i nerazzurri un punto d’oro, anche se l’obiettivo erano i tre punti per inseguire quella zona playoff tanto ambita, ancora distante cinque punti. I tirrenici ora navigano al sesto posto della graduatoria con 38 punti all’attivo in attesa della penultima della classe Vis Aurelia del tecnico Incarbona. La capolista invece, sarà ospite dell’Almas Roma. (Agg. 13/03 ore 18.11 SEGUE)

LE FORMAZIONI DEGLI ALLIEVI E DEI GIOVANISSIMI IN MAGLIA NERAZZURRA – Poker degli Allievi Elite di Andrea Rocchetti che rifilano all’Arnaldo Fuso di Ciampino quattro gol all’Almas Roma di mister Tariciotti. Tre punti di fondamentale importanza che in chiave salvezza fanno ben sperare in questi ultimi sei incontri. I primi 40’ hanno visto il gol in apertura dei locali, grazie al sigillo di Gasperini, bravo ad approfittare un errore difensivo. Gli ospiti non ci stanno e reagiscono poco dopo ribaltando il risultato nell’arco di 6’: prima è Belloni, abile ad appoggiare il pallone in rete dopo la respinta di Rosiello, dovuta al tiro precedente da fuori area da parte di Gravina e dopo con capitan Loi dagli undici metri, grazie al penalty guadagnato da Belloni. Nella ripresa la Vecchia parte forte e gestisce bene il risultato concedendo pochi spazi all’Almas. Al 22’ arriva il tris firmato Tomaselli che, approfittando dell’ottimo assist di Loi da calcio di punizione, batte Fatello. Il definitivo 4-1 che chiude del tutto le speranze dei capitolini, lo mette a segno Manuel Fattori con un gran tiro dalla distanza. Al triplice fischio di Calabretta i nerazzurri possono vantare la loro settima vittoria stagionale che li fa stazionare al quartultimo posto della classifica con 25 punti all’attivo in compagnia dell’Aurelio Fiamme Azzurre a -1 dall’Ottavia e con la Totti Soccer School inseguitrice a -1. I biancoverdi invece, in piena crisi, rimangono al penultimo posto con 13 punti, consapevoli che la matematica già li ha condannati ai playout.
Niente da fare per i Giovanissimi Elite del tecnico Pasquale Oliviero che tra le mura amiche perdono 2-0 col Savio di mister Ciciotti, al posto dello squalificato Iacovolta. La gara si svolge maggiormente nella prima frazione di gioco in cui i blues siglano entrambe le reti. A mettere a segno i due gol è il talento romano De Sanctis che nell’arco di 3’ realizza una doppietta. Il Civitavecchia reagisce con un tiro di Liberati nel finire di tempo, ma la conclusione esce di poco fuori.
Nella ripresa il quotato Savio prevale nei restanti 35’, ma Fioretti si fa valere molto tra i pali, in particolar modo sulle conclusioni di Faziani e Ippolito. La Vecchia trova difficoltà a superare la metà campo avversaria e di conseguenza è obbligata a tirare dalla distanza senza impensierire l’estremo difensore ospite. L’ultima occasione è targata Savio con De Chiara, ma il suo tiro lambisce la traversa. Al triplice fischio è 2-0 Savio e il team di Ciciotti può festeggiare il suo diciottesimo successo che li fa stazionare al secondo posto in compagnia con l’Ostiamare, prossima rivale dei nerazzurri. La compagine di Oliviero, penultima in classifica con 15 punti insieme all’Sff Atletico e Rieti, vede così spegnersi la speranza salvezza, in quanto gli scontri diretti li ha già giocati tutti, tranne il Rieti.
Una condanna molto pesante che diventerà certezza la prossima settimana, a meno che non succeda un vero e autentico miracolo all’Anco Marzio di Ostia.
Nel match valevole per la 3^ giornata di ritorno gli Allievi regionali fascia B di mister Mazza perdono 3-1 con la capolista Honey che si conferma sempre più in vetta con 37 punti a +6 dal Montefiascone e Fiumicino. Il match ha visto un buon primo tempo, equilibrato e ricco di occasioni. A sbloccare il risultato sono i locali alla mezz’ora con Iossa che beffa Formisano in uscita. Gli ospiti rispondono prontamente con Capogrossi, bravo a trafiggere Petrucci in area di rigore. Nella ripresa ad avere la meglio è l’Honey che risulta più aggressiva e coraggiosa della Vecchia. È il neo entrato Romeo che in 2’ mette a segno una doppietta che chiude del tutto la partita. Esultano i gialloneri e escono amareggiati i nerazzurri che rimangono al quarto posto della classifica con 24 punti in compagnia del Pianoscarano in attesa della sfida casalinga col Fiumicino, seconda della classe.
Continua il positivo e lungimirante cammino dei Giovanissimi regionali fascia B di Andrea Gualtieri che rifilano tre gol al Calcio Tuscia. I primi 35’ hanno visto buon gioco e altrettanta determinazione di entrambe le squadre, ma a passare in vantaggio sono i nerazzurri che appena dopo 5’ siglano l’1-0 grazie al gol di Palma che scaglia un bolide di destro dai venti metri col pallone che si infila sotto la traversa. Il Calcio Tuscia ci prova a ristabilire gli equilibri più volte, ma la bravura di Bracchi nega la gioia agli ospiti. Nella ripresa la Vecchia dilaga e mette a segno il 2-0 con il neo entrato Jacopino Mancini, bravo a beffare Tegoni dopo una bella azione corale. Il Calcio Tuscia risponde con il colpo di testa di Froidani, ma va alto sopra la traversa. A chiudere definitivamente il match ci pensa Tizi Crepaccioli, bravo a sfondare la porta dell’estremo difensore ospite dopo un’ottima azione personale, senza dubbio il migliore in campo. Per i classe 2004 è la dodicesima vittoria stagionale che porta il Civitavecchia secondo in classifica a -4 dalla capolista con la Leocon che insegue a -1 insieme al Campus Eur.
«È stata – spiega il tecnico Gualtieri a fine gara – una partita giocata bene. Siamo tornati a giocare dopo quasi un mese di stop. Purtroppo, a causa del maltempo, non abbiamo neanche avuto modo di disputare le varie amichevoli organizzate. Ora viene il bello, ci giochiamo la stagione nei prossimi due incontri, ma pensiamo partita per partita. Adesso faremo una settimana intensa per affrontare al meglio la capolista, poi penseremo al derby con la Leocon. Voglio ricordare – conclude il mister – che all’andata con l’Honey tra pali e traverse colpite abbiamo fatto 1-1. Sono convinto che il calcio quello che una volta ti toglie, poi deve ridartelo». (Agg. 13/03 ore 18.40)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Cpc in casa tra gli assenti

Dopo l’euforia per la certezza della concessione dello stadio Fattori alla Cpc2005, domani mattina la società del presidente Presutti, ospiterà al Fattori la Vigor Acquapendente, incontro valido per la 24^ giornata del campionato di Promozione. La vittoria con il Montefiascone sfumata solo nei minuti di recupero, ha visto sfumare una grande occasione di rosicchiare punti alla capolista Ottavia, ma allo stesso tempo ha ridato entusiasmo ad un gruppo intenzionato a far bene fino alla fine della stagione. Assenze ancora preoccupanti per mister Blasi, oltre ai lungodegenti Loiseaux e Poggi, ci sono da segnalare quelle di Pacifico, Castagnola e Burini. Luciani, assente in settimana per un fastidio muscolare subìto in terra viterbese, dovrebbe essere a disposizione, fornendo così altre valide alternative alla zona nevralgica del campo. Esposito, nella serata di domenica, si unirà agli altri diciannove per l’avventura al Roma Caput Mundi, con la manifestazione in programma la settimana prossima in cui si spera dia il suo valido contributo. «Dobbiamo vincere – dichiara mister Blasi – ad ogni costo perché dobbiamo puntare quantomeno a entrare nei playoff e puntare al salto di categoria. Quella con l’Acquapendente dunque è una tappa importante per tentare la corsa al primo posto». Turno esterno invece per il Santa Marinella/Santa Severa che sarà di scena sul campo del Grifone Gialloverde, squadra che condivide con i tirrenici il quinto posto in classifica. Privi di Martorelli e Castelletti, i rossoblu dovranno cercare di ottenere l’intera posta in palio, quantomeno per recuperare una parte dei punti persi con la sconfitta casalinga con il Montalto e il pareggio sul rettangolo del S. Lorenzo Nuovo. Il tecnico, dunque, schiererà in campo una formazione votata all’offensiva, nella speranza di poter rimediare l’intera posta in palio. «Giocheremo – commenta mister Zeoli – contro una delle migliori squadre del girone e che pratica il più bel calcio del girone. Nella gara d’andata ci fece una grande impressione e dunque credo che si ripeterà anche in questa occasione». Gara esterna anche per il Cerveteri che sarà impegnato sul campo del S. Lorenzo Nuovo. Gli etruschi dovranno puntare a fare una gara molto accorta perché i padroni di casa, sul loro campo, non regalano nulla a nessuno. Sfida difficile anche per l’Atletico Ladispoli che andrà a far visita a un Montalto che domenica scorsa ha violato il campo del Santa Marinella. Per i ragazzi di mister Morelli, dunque, una trasferta insidiosa anche perché tra le fila dei padroni di casa c’è quel Vittorini che detiene la classifica dei capo cannonieri.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###