Il Pyrgi vince e sale al quinto posto 

È un Pyrgi dai due volti quello che batte alla sirena del quarto tempo il Basket Tuscolano per 76-73. Una gara al cardiopalma per i presenti al Palazzetto dello Sport di Santa Marinella. Il Pyrgi va avanti nei primi due tempi, il vantaggio arriva anche +17,  conducendo oltre che nel punteggio anche nel gioco. Lo fa in maniera magistrale. Poi come  fosse  un quadro arriva a metà opera ma si stanca, spegne la luce e se ne va. Gli avversari tornano in partita, lo scarabocchiano come se non fosse  successo nulla fino ad allora, e chiudono la terza avanti di cinque punti. Inconcepibile per quanto si era visto fino ad allora. Nel quarto tempo il roster di Catinari  sembra ricordarsi che aveva qualcosa di incompiuto, ritorna in campo e per amor proprio riprende a dipingere. A nove dalla fine sono pari annientando lo svantaggio. Salgono in cattedra Sileoni, Nanu e  Cimò, il pubblico dà man forte e si arriva a  più cinque a un minuto dalla fine. Qualche fallo e gli ospiti rosicchiano qualcosa, ma è tardi e il Pyrgi  porta a casa l’intera posta. Avviene di tutto dopo le prime due frazioni, in cui il Pyrgi aveva condotto in maniera magistrale l’incontro. Un appannamento che poteva costar caro ma che fortunatamente sarà solo ricordato come un incidente di percorso. Dall’altra parte è sontuosa la prova di Cardinali L, mano fatata dalla linea da tre, cosi come quella di Di Giovanni che ne segna ben 26. Sul fronte Pyrgi da segnalare la prova di Sileoni, Cimò  e Nanu. Si tocca la quinta posizione, ma la prossima è in casa del temibile Palestrina.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Debacle Santa Marinella

Sonora sconfitta per le valchirie di Daniele Precetti nel campionato di basket femminile di serie B. Il Santa Marinella, infatti, non riesce a sovvertire il pronostico contro l’Ants Viterbo ed esce battuta dal campo per 73-36. Partono bene le tirreniche, che dopo alcuni minuti del primo quarto, conducono 5a 2. Poi però, le viterbesi aumentano l’intensità offensiva e difensiva, imponendo un netto 15 a 0 e chiudendo poi la frazione sul +16. La squadra di casa preme forte anche nel secondo quarto, mentre le ospiti sembrano aver subito il colpo, non riuscendo a trovare le contromisure giuste al gioco delle avversarie. Le santamarinellesi vanno al tiro 13 volte, ma anche per la loro pressione, ne realizzano solo il 20%. Dopo l’intervallo lungo, si riesce a registrare qualche aspetto, ma alcune fasi di gioco, normalmente svolte molto meglio, oggi rimangono ostiche. La bella prestazione di Veinberga non basta a recuperare il gap, che al riposo lungo vede le rossoblù sotto di 26 e all’ultimo intervallo, di 31 punti. Nell’ultima fase, il coach da ampio spazio a tutta la panchina, per far fare esperienza alle più giovani, ma purtroppo chiudono l’incontro con basse percentuali realizzative, soprattutto dall’arco, con un 12/38 da due e 1/23 da tre, mentre è positivo il conto ai liberi, con 9 su 13. «Questo è un pò il segno della nostra giornata storta – dicono i dirigenti – e spiega la netta differenza nel punteggio. Anche l’assenza dell’allenatore ha inciso sull’andamento generale della gara, senza peraltro dimenticare che le Ants si sono confermate una delle formazioni più complete e competitive per provare il salto alla categoria superiore».
Santa Marinella: Veinberga 17, Miranda 6, Mercolini 5, Cardinali 2, Gallassi 2, Mancinelli 2, Bettini 2, Del Vecchio, Moretti, Maggi, Casciani, Quaicoe. Dirigente: Baraldi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Debacle Santa Marinella

Sonora sconfitta per le valchirie di Daniele Precetti nel campionato di basket femminile di serie B. Il Santa Marinella, infatti, non riesce a sovvertire il pronostico contro l’Ants Viterbo ed esce battuta dal campo per 73-36. Partono bene le tirreniche, che dopo alcuni minuti del primo quarto, conducono 5a 2. Poi però, le viterbesi aumentano l’intensità offensiva e difensiva, imponendo un netto 15 a 0 e chiudendo poi la frazione sul +16. La squadra di casa preme forte anche nel secondo quarto, mentre le ospiti sembrano aver subito il colpo, non riuscendo a trovare le contromisure giuste al gioco delle avversarie. Le santamarinellesi vanno al tiro 13 volte, ma anche per la loro pressione, ne realizzano solo il 20%. Dopo l’intervallo lungo, si riesce a registrare qualche aspetto, ma alcune fasi di gioco, normalmente svolte molto meglio, oggi rimangono ostiche. La bella prestazione di Veinberga non basta a recuperare il gap, che al riposo lungo vede le rossoblù sotto di 26 e all’ultimo intervallo, di 31 punti. Nell’ultima fase, il coach da ampio spazio a tutta la panchina, per far fare esperienza alle più giovani, ma purtroppo chiudono l’incontro con basse percentuali realizzative, soprattutto dall’arco, con un 12/38 da due e 1/23 da tre, mentre è positivo il conto ai liberi, con 9 su 13. «Questo è un pò il segno della nostra giornata storta – dicono i dirigenti – e spiega la netta differenza nel punteggio. Anche l’assenza dell’allenatore ha inciso sull’andamento generale della gara, senza peraltro dimenticare che le Ants si sono confermate una delle formazioni più complete e competitive per provare il salto alla categoria superiore».
Santa Marinella: Veinberga 17, Miranda 6, Mercolini 5, Cardinali 2, Gallassi 2, Mancinelli 2, Bettini 2, Del Vecchio, Moretti, Maggi, Casciani, Quaicoe. Dirigente: Baraldi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tutti in piedi per "Ta Pum"

CIVITAVECCHIA – Grande successo per Ta Pum. L’evento realizzato domenica pomeriggio al Traiano dagli Amici della Musica di Allumiere e dalla la Blue in the Face di Civitavecchia ha raccolto consensi sotto tutti gli aspetti. Partiamo da quelli artistici. Il connubio tra «due eccellenze del nostro territorio» (così sono state definite dal presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco) ha portato in scena uno spettacolo pieno di colpi di scena. Toccanti i dialoghi dei giovanissimi artisti della Blue in the Face e molto riuscite le performance musicali del complesso strumentale del maestro Cardinali. In generale lo spettacolo ideato da Ettore Falzetti, in collaborazione con Carlo Alberto Falzetti, ha stupito per la delicatezza con cui sono state raccontate alcune tematiche. Toccando note dolenti, come è ovvio in uno spettacolo che parla il tema della Prima Guerra Mondiale, uscendone fuori con le accese forze dell’amore. E’ lo stesso Falzetti a confermare la riuscita dell’evento: «Devo ammettere che ha riscosso notevoli consensi e toccato il cuore degli oltre cinquecento spettatori ai quali va il nostro ringraziamento per la presenza e per le generose offerte per il Tavolo della solidarietà». 
Soddisfatta la stessa presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco che ha fortemente voluto lo spettacolo: «La Fondazione Cariciv è da sempre in campo per la memoria, la storia, la cultura ed il volontariato. Non poteva quindi tirarsi indietro di fronte ad un evento che ha unito questi fattori».  L’intero incasso delle donazioni è andato infatti al Tavolo della Solidarietà. Sodalizio fortemente voluto dall’ente di origine bancaria e dal Comune di Civitavecchia che ha messo a disposizione il Traiano per realizzare l’evento. Le offerte sono state abbondanti e sono stati quasi raggiunti i 2000 euro. Molto apprezzato anche il discorso di Enzo D’Antò che ha sottolineato l’importanza del volontariato attraverso la cultura. Lo spettacolo si è concluso con applausi scroscianti e la soddisfazione di artisti e organizzatori.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Santa Marinella sbanca 63-51 Latina

Un Santa Marinella corsaro s’impone per 63 a 51 sul rettangolo del Latina in una gara condotta sempre in testa. Le ragazze di coach Precetti, allungano forte nel primo tempo, dominando soprattutto il secondo quarto ed andando all’intervallo lungo con un netto +21. 
Nei due quarti finali, le pontine producono uno sforzo importante per recuperare, ma le tirreniche riescono a contenerle e mantengono il controllo della gara, aggiudicandosi i due punti. 
Ora la classifica vede le tirreniche attestarsi al quarto posto con quattro punti all’attivo, alle spalle delle capolista Tuscia Basket, S.Raffaele e Frascati Basket. 
Santa Marinella: Veinberga 21, Del Vecchio 18, Cardinali 10, Gallassi 4, Maggi 4, Moretti 3, Miranda Ramos 2, Mercolini 1, Mancinelli, Casciani, Quaicoe, Salomone. Allenatore: Precetti. 
Latina: Nasraoui 27, Costantini 5, Barile 4, Petrillo 4, Ballato 4, Costa 3, Salvucci 2, Magnanimi 2, Lepido, Conte, De Pucchio, D’Apuzzo. Allenatore: Schiesaro.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''La prevenzione è la forma primaria di cura dei tumori''

TOLFA – Con ‘’Emozioni in rosa’’ sabato in collina si è fatto un pieno di emozioni e di messaggi positivi e formativi. Attraverso mille attività, convegni, spettacoli, canti, balli, lacrime e sorrisi le dottoresse del Gemelli – Terribile, Nardone e Linardos – hanno infuso in tutti i numerosi partecipanti l’importante messaggio della prevenzione come forma primaria di cura dei tumori al seno. 
L’infaticabile e insostituibile Elena Riversi (responsabile da ben 19 anni della Komen dei Monti della Tolfa e una delle organizzatrici di Emozioni in rosa) e il suo gruppo di fantastici volontari insieme a quelli delle associazioni Fidapa di Tolfa, Snoq di Allumiere e tante volontarie nei giorni precedenti hanno lavorato alacremente per rendere i due paesi totally pink. Motore del geande movimento Konen in collina è stato il professor Gianluca Feanceschini: lui e la Riversi da allora hanno realizzato eventi, incontri e convegni; hanno portato alla Race for the cure miriadi di persone vincendo ogni anno il premio come gruppo più numeroso. Emozioni in rosa per il quinto anno consecutivo è stato un successo grazie al mix di solidarietà, arte e cultura; il tutto ha preso il via sabato mattina nella piazza di Tolfa resa semplicemente meravigliosa grazie a allestimenti originali ed eleganti. 
Dopo l’esibizione della banda “Verdi” di Tolfa diretta dal maestro Stefania Bentivoglio si sono susseguiti i saluti istituzionali dei due sindaci Luigi Landi (Tolfa), Antonio Pasquini (Allumiere), del deputato Alessandro Battilocchio; per la Komen Italia e per la senologia del Gemelli i saluti e il messaggio del giorno sono stati lanciati dalla professoressa Daniela Terribile; per la Komen Monti della Tolfa ha parlato Elena Riversi; il saluto è arrivato anche dalla presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco, anche lei con lo stemma rosa della Komen sulla giacca. Dalla linea di partenza (a cura ass. Airone) Elena Riversi ha proceduto con il count down e poi ha dato lo start. Il folto gruppo in festa da Tolfa ha raggiunto la piazza di Allumiere: qui, attraversando via Roma riccamente allestita con cerchi e tutu, si è arrivato i  piazza della Repubblica. Festa a suon di flash mob a cura degli “Amici della musica” che hanno suonato, Alice Paba ha cantato e le allieve della Dance World hanno fatto ballare tutti. Poi i messaggi delle dottoresse Terribile, Nardone e Linardos, degli assessori Brunella Franceschini (Allumiere) e Cristiano Dionisi, dei sindaci e del maestro Rossano Cardinali. A seguire il rinfresco offerto dall’Adamo, l’estrazione della lotteria e il toccante momento del lancio dei palloncini. La mattinata si è conclusa col convegno con le dottoresse del Gemelli che hanno fatto da relatrici.  Momento goliardico e di fraternità sotto le vele nello stand gastronomico a cura delle Contrade di Allumiere. Nel pomeriggio un meraviglioso spettacolo presso il teatro Claudio (anche questo riccamente allestito in rosa) ha d’atto piangere, riflettere, emozionare e divertire. A coordinare tutto la bravissima dottoressa Marinella Linardos (psico-oncologa del Gemelli). I, tema di quest’anno è stato: ‘’La danza come forma di cura per dare voce alle proprie emozioni». Come presentatrice sul palco la dottoressa Marinella Linardos, psico-oncologa del “Gemelli” che ha chiamato per i saluti sia il sindaco ospite Luigi Landi sia l’assessore Brunella Franceschini, in rappresentanza del primo cittadino di Allumiere. Sul palco del Claudio si sono susseguite le meravigliose coreografie della Dance World di Allumiere (Gabriella Moroni e Dorella Leoni) e del Centro Artistico di Balletto (Marilena Ravaioli). 
Il momento più intenso è stata poi la neravigliosa performance di 12 donne in rosa con ‘’Un altro giro di giostra’’ che attraverso la danza, la musica, il canto e la recitazione hanno stregato tutto il numeroso pubblico che con loro ha pianto e riso. Queste donne sono le allieve del Laboratorio espressivo integrato – finanziato dalla Komen e a cura dell’associazione Amici della Musica diretta dal maestro Rossano Cardinali.  A chiusura della giornata il ricco aperitivo offerto dall’Adamo. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella sconfitta all’esordio

Inizia con una sconfitta per 46-52 l’esordio del Santa Marinella Basket nell’opening day di serie B. Una partita equilibrata, quella contro la giovane e combattiva compagine della Smit Roma, risoltasi solo negli ultimi minuti. Nonostante i problemi di infermeria che hanno costretto il tecnico Precetti a non schierare la Veinberga, oltre a Quaicoe, infortunatasi durante la partita, le tirreniche partono bene e si portano avanti sul 5-0. Dopo qualche minuto, vengono raggiunte dalla Smit, dopodiché è un continuo scavalcarsi a vicenda, con scarti che non vanno mai oltre i tre-quattro punti. La partita è molto tattica e fisica, con punteggio basso. La percezione è che il tasso tecnico delle santamarinellesi non riesca ad esprimersi al meglio. Le valchirie riescono a liberare giocatrici al tiro o ad arrivare al tabellone abbastanza bene, ma le percentuali realizzative dalla distanza sono troppo basse (2 su 22). Anche i liberi superano di poco il 50% di realizzazione (18 su 32), il che finirà per penalizzarle. Nell’ultimo quarto, le giocatrici danno tutto, riescono ad incrementare le realizzazioni, ma le romane aggiungono altre quattro bombe da tre (in totale saranno dieci) che fanno la differenza. 
«Peccato per la sconfitta – dicono i dirigenti – ma i numeri ci sono e abbiamo la possibilità e la voglia di rifarci».
Santa Marinella: Del Vecchio 18, Miranda Ramos 18, Gallassi 5, Maggi 2, Quaicoe 2, Cardinali 1, Moretti, Mancinelli, Bettini, Mercolini, Salomone. Coach: Precetti.
Smit Roma: Magrini S. 1, Donatone 9, Gai 8, Lancia 5, Accettulli, D’Aguanno 8, Roccetti 10, Venanzi 3, Gregori, Russo, Grimaudo, Marotta 8. Coach: Boggio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Amici della Musica, Stefania Cammilletti  si racconta

ALLUMIERE – La nuova presidente dell’associazione ‘’Amici della Musica di Allumiere’’, Stefania Cammilletti si racconta. «È da poco che sono stata eletta presidente ma è da 30 anni che ‘’vivo’’ l’associazione: sono entrata – spiega la presidente Cammilletti – nell’89 quando entrò il mio primo figlio allora bambino, negli anni sono entrati gli altri due figli e ora il mio nipotino. Io e mio marito abbiamo sempre collaborato attivamente. Questa è stata ed è per tutti una seconda famiglia. Si sono sviluppate grandi amicizie che tuttora vanno avanti al di là dell’associazione. Qui siamo tutti uniti dall’’interesse per la musica e io ne sono rimasta coinvolta sotto cari punti di vista: operativo, organizzativo ed emotivo.  Prima sono srata consigliera, poi negli ultimi 5 anni non ho avuto nessuna carica, ma non mi sono allontanata ma ho continuato a collaborare per l’associazione come addetta stampa, presentando i vari eventi, lavorando in cucina per le varie edizioni della Festa della Musica. In questi ultimi anni la nostra presidente è stata Maria Letizia Beneduce che è una donna attiva, brillante e competente e musicalmente ha dato tanto alla nostra associazione. Ora che lei ha dovuto lasciare mi è stato chiesto di impegnarmi come presidente e io ho accettato perchè conosco tutto di questa realtà, anche le piccole sfaccettature. Ho sempre avuto la consuetudine di stare coi ragazzi, di ascoltare le prove e tutti i musicanti sono abituati a vedermi tra loro. Qui c’era mio marito Attilio che ha retto tutta la parte organizzativa pratica. Ho cominciato la mia nuova avventura da presidente con lo scambio con la banda di Appignano, una iniziativa a cui nel 2012 io e Anna Mancini abbiamo dato il via allo scambio con i bambini di Appignano e la loro presenza ad Allumiere a pochi giorni dalla mia elezione l’ho presa come buon auspicio». La Cammilletti poi prosegue: «Sono fortunata perchè ho preso una realtà positiva e apportare migliorie a una cosa così bella non è semplice. I miei obiettivi sono di lavorare di più sulla banda e di prefiggerci obiettivi musicali di un certo livello. Siano fortunati perché abbiamo come professori delle vere e proprie eccellenze e perchè i nostri allievi e musicanti sono eccezionali. Mi piace ascoltare tutti perché dalla molteplicità nascono tante cose belle. Voglio essere il presidente che coordina e collabora attenta a tutto ciò che accade. Il maestro Cardinali è instancabile ma c’è necessità di allegerirgli il carico e io farò di tutto per supportarlo. Un altro obiettivo  è quello di riportare le famiglie e non solo i ragazzi. Abbiamo più di 300 iscritti ai corsi e faremo di tutto per fornire a tutti la migliore preparazione possibile. Ci tengo poi a fare un grande ringraziamento a Umberto Profumo, uno dei fondatori di questa associazione e parte attiva anche oggi. Lui è il direttore artistico e suona in banda, è un grande esempio per tutti. Lui per tutti non è un professore ma il professore; è l’anima dell’associazione. Spero di lavorare bene e di portare risultati positivi. Quando esce questa associazione esce Allumiere, essere presidente di questa grande realtà è un onore immenso. Dedico la mia presidenza ad Attilio». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella: esordio contro la Smit Roma Centro

Prende il via oggi per il Santa Marinella Basket il campionato di serie B. Il quintetto del riconfermato Daniele Precetti affronta alle 16.30 nell’Open Day (giornata che si gioca nella sede unica della palestra Colle La Salle) la Smit Roma Centro. 
Chiaramente gli occhi sono puntati tutti sulle rossoblu che, dopo quanto accaduto nella passata stagione, quest’anno cercano di ottenere il passaggio alla seconda fase. Rispetto all’ultimo torneo, la rosa giocatrici ha cambiato poco. Non fanno più parte del team tirrenico Miss Italia Alice Sabatini e Anna Baraldi, impegnata per studio in America, mentre sono rimaste al Pala De Angelis la Del Vecchio, la spagnola Berna Miranda Ramos, Chiara Cardinali, Claudia e Ilaria Maggi; rientrate a casa Ieva Veinberga, Erica Gallassi e Maddalena Moretti. 
«Siamo un buon gruppo ma dobbiamo ancora lavorare per essere al top – dice la capitana Del Vecchio – i nuovi arrivi ci hanno portato a cambiare gioco e lo abbiamo provato nelle varie partite amichevoli. Per quel che riguarda il campionato, dopo essere state promosse in A sia l’Athena Roma che Elite Basket, la situazione è più equilibrata anche se S.Raffaele e Viterbo sono le compagini che più si sono rinforzate. Spero che noi si possa arrivare ai playoff».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###