Daniele Tulin sbaraglia la concorrenza

Fine mese di novembre decisamente positivo su vari fronti per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini nel ciclocross e ancora nella mountain bike.
Il sodalizio presieduto da Stefano Carnesecchi ha debuttato ufficialmente al Roma Master Cross nell’intento di onorare al meglio la propria partecipazione nel classico circuito capitolino del ciclocross guidato dall’instancabile Enzo Martino.
Nella gara inaugurale disputata al Parco dei Granai a Roma, nel quartiere ardeatino, il risultato di spicco è stato il primo posto di Daniele Tulin ottenuto nella categoria master 4 mentre sono state molto buone le performances di Diego Antimi (4°M2), Mauro Iacobini (7°M4), Mauro Gori (2°M6), Angelo Ciancarini (3°M6), Claudio Albanese (5°M6), Vincenzo Scozzafava (2°M7), Gianluca Magnante (8°élite sport), Daniele Bagnoli (14°M5) e Luca Frenguellotti (14°M4).
In Puglia, a Corato, ancora un risultato positivo per Domenico Abruzzese con il terzo posto nella categoria élite e di nuovo competitivo dopo un breve stop per un infortunio al ginocchio mentre ottimo il rientro agonistico di Michele Diaferia, terzo tra gli élite sport.
Alla gara internazionale di Brugherio, in Lombardia, un po’ sottotono la prova di Gianfranco Mariuzzo che ha dovuto abbandonare per un infortunio muscolare la gara dei master di seconda fascia/over 45 mentre Libero Ruggiero si è classificato ottavo nella fascia amatoriale 1/under 45 e quarto di categoria master 2. 
In Veneto, a Pedavena, hanno gareggiato Manuel Piva e Michele Feltre che hanno colto il primato rispettivamente  tra i senior 2 e tra i gentlemen 2.
In piena stagione ciclocrossistica, un’appendice nella mountain bike cross country con Lorenzo Borgi che ha colto il primo posto di categoria master 6 a Canino nella Cross Country dell’Olivo. 
Altra protagonista delle ruote grasse è Caterina Ameglio premiata con il primo posto al Trofeo Alta Toscana e il terzo al Trofeo Mtb Bagni di Lucca.
In occasione del Gran Gala del Ciclismo CSI Lazio, dove sono state premiate i migliori atleti e i team in tutte le discipline delle due ruote nel Lazio, la Mtb Santa Marinella è riuscita ad aggiudicarsi la vittoria nel circuito ECS Tour 2018 grazie alle ottime performances finali di Elisabetta Dani e Antonella Casale (seconde nei team da due femminili), Pierluigi Possenti e Marco Becattini (primi), Mario Tagliatesta e Massimiliano Chiavacci (secondi), Stefano Carnesecchi e Massimo Negossi (quinti) nei team da due elementi uomini, Federico Forti, Daniele Tulin ed Edmondo Belleggia (primi), Mauro Gori, Vincenzo Scozzafava e Daniele Bagnoli (quinti) nei team da tre elementi, Diego Antimi (primo) e Salvatore De Angelis (terzo) tra i solitari. Per l’occasione sono stati ufficializzati i titoli regionali endurance CSI Lazio ad appannaggio di Diego Antimi, Federico Forti, Daniele Tulin, Edmondo Belleggia, Pierluigi Possenti e Salvatore De Angelis.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scuola, al Cardarelli di Tarquinia la robotica è di casa

TARQUINIA – Partiti i corsi di robotica ed è già un successo all’IISS V. Cardarelli, che ospita 14 ragazze e 9 ragazzi di terza media pronti a cimentarsi con l’assemblaggio del  loro primo robottino. Giovedì anche i ragazzi e le ragazze di prima e seconda media si sono confrontati con i loro piccoli androidi con il progetto: “Il teatro dei robot”.I corsi sono promossi e finanziati dal Ministero delle Pari Opportunità che vuole con questa iniziativa coinvolgere in particolare le studentesse. Durante le quattro ore di corso, l’esperto di robotica dott. Francesco Meloni della ItLogix di Viterbo, ha mostrato alcuni filmati spiegando le difficoltà incontrate nel campo della robotica e i traguardi raggiunti. Nella seconda parte del pomeriggio ha aiutato i ragazzi, divisi per gruppi, ad assemblare i loro primi automi. Con dei controller le piccole macchine si sono mosse, hanno eseguito alcuni semplici comandi. Il progetto promuove le discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics), arricchendole con un aspetto artistico e chiama gli allievi ad immaginare  e realizzare uno spettacolo in cui i robot sono i protagonisti. I partecipanti dopo aver assemblato il loro robot eseguiranno una stampa 3D dello stesso e quindi ne programmeranno il comportamento al fine di presentare lo spettacolo ai genitori. Il tutor del progetto presso l’IISS V. Cardarelli è il prof. Glauco Antoniacci,insegnante d’informatica nel corso per programmatori e al liceo scientifico opzione scienze applicate: “Sono particolarmente orgoglioso che questo corso abbia ricevuto un’accoglienza tanto calorosa, – riferisce – tutto ciò dimostra che ci sono molti ragazzi interessati allo studio delle discipline scientifiche ed in particolare alla loro applicazione in campo informatico ed ingegneristico.  Un ringraziamento va  in particolare alle scuole medie di Tarquinia, Montalto, Canino che hanno spinto gli studenti a partecipare, ma anche alle scuole di Tuscania e Vetralla che hanno diffuso l’invito tra i loro alunni”. Ma ecco qualche commento a caldo: “Pensavo di annoiarmi o stancarmi inizialmente – dice Giulia terza media – perché quattro ore consecutive sono pesanti, ma quando ho costruito il mio “BB-8” mi sono resa conto di aver fatto una bella esperienza”. Chiara invece che preferisce usare la matita invece della voce ci ha regalato il suo disegno che mostra i ragazzi mentre osservano un BB-8 in movimento nella stanza. Entusiasta Livia Maria, II media: “Il corso di robotica è molto educativo e coinvolgente, le ore passano in un attimo e si apprende molto. – riferisce – I materiali che ci hanno dato per costruire i robot sono nuovissimi. Durante la prima lezione abbiamo parlato in generale di programmi ed androidi, vedendo anche video interessanti al riguardo. Dopo due ore abbiamo fatto una breve pausa per poi costruire i robot a coppie o in gruppi di tre. Il risultato finale è stato incredibile, non me l’aspettavo così. Non  vedo l’ora che arrivi il prossimo giovedì, quando impareremo a programmare i nostri robot”.

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il trofeo città di Montalto alla squadra dell’istituto  comprensivo locale

MONTALTO DI CASTRO – La squadra dell’ICS Montalto di Castro guidata dai professori Manuela Sacconi e Marco Procenesi, coadiuvati dai colleghi Eva Magrini e Marcello Rovai, si è aggiudicata la quinta edizione del “Trofeo Città di Montalto” e si è qualificata per disputare la finalissima del “Trofeo Città di Viterbo” in programma a Viterbo il 5 giugno 2019, manifestazione conclusiva alla quale sono ammesse le quattro squadre vincitrici dei rispettivi gironi provinciali. L’evento, che si è tenuto a Montalto di Castro nei giorni scorsi rientra nella programmazione del Progetto “Scuola-Movimento-Sport-Salute” per la realizzazione del quale si sono unite in un accordo di rete tutte le Scuole di I grado della provincia di Viterbo e del quale è “capofila” l’IC “L. Fantappiè” di Viterbo. Tale progetto è patrocinato dal Coni Lazio, Cip Lazio, amministrazione provinciale di Viterbo, Comune di Viterbo, ASL di Viterbo, Ordine dei Medici di Viterbo, Panathlon Club di Viterbo, Uil Scuola di Viterbo ed è sostenuto dall’Ufficio scolastico provinciale. In particolare, il Trofeo “Città di Montalto” è patrocinato e sostenuto dal Comune di Montalto di Castro. Oltre alla squadra vincitrice, hanno preso parte all’incontro la rappresentativa dell’IC “E. Sacconi” di Tarquinia, guidata dai professori Simone Tifi, Antonio Mancin e Mauro D’ Avino, la squadra dell’IC “I. Ridolfi” di Tuscania, coordinata dal Prof. Luigi Brachetti, coadiuvato dai colleghi Maurizio Sbarrini e Luigi Cardarelli, e la squadra dell’IC “Paolo III” di Canino guidata dai Proff. Salvatore Savino, Federica Marini, Silvia De Paolis e Bruno Papa. Ciascun istituto ha schierato una rappresentativa di 40 elementi, che si sono confrontati in varie discipline: “acquacanestro” (un gioco propedeutico alla pallanuoto), pallavolo, pallamano e calcio a 5 presso la piscina e gli impianti sportivi comunali ad essa limitrofi. Per ciascuna disciplina si è svolto un torneo “all’italiana” e al termine degli incontri è stata stilata la classifica finale sulla base dei punteggi riportati da tutte le squadre in campo. Questa la classifica per ciascuna disciplina:“Acquacanestro”: 1° Tarquinia – punti 4; 2° Montalto – punti 3; 3° Canino – punti 2; 4° Tuscania – punti 1; Pallavolo: 1° Montalto – punti 4; 2° Tuscania – punti 3; 3° Tarquinia – punti 2; 4° Canino – punti 1; Calcio a 5: 1° Montalto – punti 4; 2° Tuscania – punti 3; 3° Tarquinia – punti 2; 4° Canino – punti 1; Pallamano: 1° Tarquinia – punti 4; 2° Tuscania– punti 3; 3° Montalto – punti 2; 4° Canino – punti 1. La classifica finale ha visto quindi al primo posto l’ICS Montalto di Castro con 13 punti, seguito dall’IC Sacconi (12 punti), dall’IC “I Ridolfi” (10 punti) e dall’IC Paolo III con 5 punti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquinia Calcio, altri tre punti e secondo posto in classifica

Il Tarquinia Calcio batte 2-1 il Barco Murialdina e si regala la prima vittoria in casa grazie ai sigilli di Rapaccioni e Seripa. Un primo tempo sontuoso ed una prova di carattere nella seconda frazione hanno regalato agli etruschi la terza vittoria stagionale. C’è tutta la soddisfazione al termine di un match difficile, portato a casa grazie ad un bel primo tempo nonostante qualche difficoltà nella ripresa.
«Una bella partita – commenta il tecnico Ferdinando Parmigiani a fine gara – sia sul piano tecnico che su quello fisico. Nella prima frazione abbiamo fatto davvero bene, andando meritatamente sul 2-0, poi nel secondo tempo, nonostante ci fossimo detti di stare attenti, abbiamo preso subito il gol del 2-1 che ci ha un po’ condizionati. Più per preoccupazione che per altro, abbiamo lasciato loro l’iniziativa e qualche metro di campo, ma salvo qualche situazione di confusione al limite dell’area, il nostro portiere non è mai stato impegnato, anzi, noi abbiamo avuto occasioni per chiuderla».
A segno, per i blugranata, sono andati Moreno Rapaccioni, sempre in gol in queste prime quattro partite e Mario Seripa, con un gran tiro da fuori area che s’insacca sotto il sette del portiere avversario.
«La squadra è in crescita domenica dopo domenica – fa eco Salvatore Di Stefano – ma dobbiamo migliorare nel chiudere le partite per non soffrire nei minuti finali di gara. Facciamo il nostro campionato partita dopo partita, cercando di arrivare più in alto possibile».
«Quest’ondata di entusiasmo – dice il capitano, nonché presidente Marco Bellucci – ci voleva proprio. Siamo una bella squadra che, forse, pecca un po’ in esperienza, ma siamo un gruppo unito di amici e penso che possiamo guardare in alto».
Per i tarquiniesi, dunque, secondo posto in classifica a quota dieci punti all’attivo in compagnia di Pro Alba Canino e Sorianese a -2 dalle capoliste Virtus Marta e Arlenese. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mariuzzo e Piva brillano al GP Lame Mtb Race

Più che positivo il bilancio dell’ultima domenica di settembre in seno alla Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini impegnata ancora su più fronti tra mountain bike, strada e ciclocross. Una giornata ricca di soddisfazioni al Gran Premio Lame Mtb Race, quarta prova del Trofeo d’Autunno disputata a Sindacale di Concordia Sagittaria in Veneto dove Gianfranco Mariuzzo e Manuel Piva hanno colto rispettivamente il primato di categoria tra i master 5 e tra i master 2.
Due gli impegni agonistici nel Reatino: a Castelnuovo di Farfa, la Marathon Valle del Farfa ha visto ai nastri di partenza Diego Antimi che ha ottenuto il primato di categoria master 1 e sempre più in crescita in una stagione che lo ha visto protagonista non solo in mountain bike ma anche nelle gare su strada. Secondo appuntamento consecutivo con il ciclocross a Posta (Lazio Cross) dove hanno preso parte Mauro Iacobini (sedicesimo tra i master 4), Gianluca Magnante (terzo tra gli élite sport) e Daniele Tulin (terzo tra i master 4). Sottotono le gare dello juniores Giacomo Ragonesi alla Baccialla Bike in Toscana (errore di percorso e non classificato sul percorso granfondo) e della donna master Ilaria Balzarotti alla Sei Ore di Caselle in Liguria uscita di scena per una caduta dopo un’ora di gara. Unico stradista all’opera nel recente fine settimana è stato Pierluigi Stefanini: a Canino, sulle strade viterbesi, ha colto la settima posizione di categoria tra i master 5.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mondo Convenienza, diciotto lavoratori  da lunedì senza più un lavoro

TARQUINIA –  Sono stati convocati giovedì 13 settembre, all’interno del negozio. A gruppetti – gli altri continuavano nelle operazioni di vendita –  hanno ascoltato quanto riferito dall’azienda. Una comunicazione choc, dopo decenni di onorata carriera: «Il punto vendita di Tarquinia chiude il 30 settembre». 
Poco più di 15 giorni per prendere coscienza di aver perso il lavoro.

Per i 18 dipendenti di ‘’Mondo Convenienza’’, negozio di Tarquinia, un fulmine a ciel sereno. Sono infatti decisamente preoccupati perché, stando a quanto comunicato dai vertici – in maniera peraltro esclusivamente verbale (ad oggi infatti nessuna comunicazione scritta è giunta ai diretti interessati)-, nell’area del Lazio non ci sarebbero posizioni aperte; non ci sarebbero cioè opportunità di ricollocamento per nessuno dei 18 lavoratori.

Eppure, stando ai bene informati, i negozi più vicini avrebbero diversi contratti in scadenza: sette a Fiumicino, cinque a Roma Aurelia e cinque a Viterbo. In tutto quindici, un buon numero a fronte dei 18 che rimarranno senza lavoro e che risiedono nel territorio:  cinque sono di Tarquinia, una di Canino e i restanti di Civitavecchia. Per lo più donne con figli; e in alcuni casi separate. Donne che, di questo lavoro, hanno estremo bisogno. Tutti sarebbero disponibili a spostarsi, ma quasi tutti impossibilitati ad andare oltre i confini del Lazio. Ma, secondo quanto comunicato dall’azienda, i posti disponibili sarebbero solo in regioni come la Toscana, il Piemonte, il Veneto, la Sardegna  e la Sicilia.

Al momento, ha accettato questo ‘’trasferimento al buio’’ una coppia di dipendenti che, pur di garantire un sostentamento ai propri figli, ha detto sì al ricollocamento. Ad oggi, tuttavia, i due non sanno ancora dove saranno trasferiti. Non sanno, cioè, dove dovranno cercarsi una nuova casa e in quale scuola dovranno mandare i loro figli. Una situazione paradossale per i lavoratori in balìa dei giorni che passano. Tra i 18 in perdita di lavoro, c’è anche una donna separata con una figlia disabile. E neanche per lei l’azienda avrebbe riservato una soluzione percorribile.
Eppure si tratta di un’azienda che, giova ricordarlo, è considerata tra le più fiorenti del settore (quasi dopo Ikea), e che è in procinto, peraltro, di aprire un nuovo punto vendita a Pompei.

Ufficialmente l’azienda ha motivato la chiusura con i costi eccessivi: le spese di gestione sarebbero però superiori ai guadagni. Ma i lavoratori non ne sarebbero troppo convinti. Il sospetto è che trattandosi di contratti ‘‘vecchi’’ (quelli in essere a Tarquinia), e quindi molto costosi, l’azienda abbia deciso per un licenziamento ‘’velato’’ per poter poi assumere ragazzi giovani con nuovi contratti. Solo ipotesi, di fronte al nulla informativo.
In mancanza di una lettera ufficiale – ad oggi ancora non pervenuta -, i dipendenti continuano a lavorare.  E con ogni probabilità si presenteranno davanti al posto di lavoro anche lunedì mattina. Cosa troveranno, però, non è dato sapere. 
Intanto i sindacati stanno cercando di fare la loro parte, con incontri serrati con l’azienda.
Al momento, di questa difficile situazione sembrano aver beneficiato solo i consumatori che, grazie alla svendita totale, hanno acquistato quasi tutta la merce presente nel punto vendita a prezzi ribassati, come pubblicizzato nei cartelli diffusi in città. I dipendenti continuano così a lavorare come se nulla fosse, prendendo anche ordini e programmando consegne per i prossimi mesi, anche se  non si sa da dove partiranno. 
Cosa diventerà, poi, l’immobile situato sulla Porto Clementino è un altro nodo da sciogliere. Al momento si sa che l’azienda è proprietaria della struttura, ma non è chiaro se sia stata venduta.
Un’operazione, insomma, avvolta dal mistero, mentre i politici del territorio chiedono a gran voce che venga fatta chiarezza e che soprattutto si garantisca la tutela dei lavoratori.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mtb Santa Marinella: quattro podi tra mountain bike e strada

Prosegue l’intensa attività su più campi gara d’Italia della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini tra fuoristrada e strada.
A Torre di Mosto, in Veneto, ottima prestazione del team di scena al Trofeo Ducale di cross country dove Manuel Piva e Gianfranco Mariuzzo hanno ottenuto la prima posizione rispettivamente tra i master 2 e i master 5, autori di una gara sopra le righe e ad altissimi livelli mentre Michele Feltre si è classificato quinto tra i master 6.
Ancora in Veneto si è svolta la 3 Epic Tre Cime di Lavaredo ad Auronzo di Cadore, l’evento epico nel cuore delle Dolomiti che ha visto alla partenza Giuseppe Girardi che ha terminato la propria fatica nel percorso marathon di 65 chilometri con 1600 metri di dislivello in 5 ore e 7 minuti, entrando nella top 5 di categoria master 7.
In Puglia alla Mediofondo del Bosco di Bitonto, brillante prestazione di Domenico Abruzzese, secondo di categoria tra gli élite, e Michele Diaferia al tredicesimo posto tra gli élite master sport mentre Sandro Costa ha preso parte a Canino alla Cross Country dell’Ulivo terminando la gara in seconda posizione tra i master 6.
Al Trofeo Città di Orte, il ritorno alle competizioni su strada per Diego Antimi è stato premiato con l’ottenimento della prima posizione tra i master 1 mentre il compagno di squadra Pierluigi Stefanini non è andato oltre la settima posizione tra i master 5.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Trionfo del Comune di Allumiere nell'XI edizione del Drappo dei Comuni

TOLFA  – Proseguono a Tolfa i festeggiamenti in onore del patrono Sant'Egidio. Dopo la cena di gala con gli abbinamenti Comuni-Scuderie e l'elezione di Miss Drappo 2018 oggi è il giorno del Drappo.

La giornata è cominciata con la seconda edizione della ''Giostra degli anelli'' organizzata dall'Asd Cavalieri Tolfa presieduta da elisabetta Marini in collaborazione con il Comune e con la Pro Loco. Divertente e appassionante la gara equestre coi fanitini che in corso lungo la strada interrata di viale d'Itlia con una lancia dovevano centrare gli anelli. Ad avere la meglio è stato Angelo Volpi del Rione Casalaccio; secondo posto per Pierluigi Papa per il Rione Sughera; terzo Emiliano Marini dei Cappuccini. Speaker dell'evento Lucia Tagliani.

Al vincitore il Drappo realizzato da Silvia Di Silvestro; coppe per il secondo e terzo classificato.

A seguire si è svolto il partecipatissimo primo Palio degli asini promosso dalla scuderia ''Come va va'' del presidnete Patrizio Carminelli in collaborazione con il Comune di tolfa e la Pro Loco. Ideatore della gara Eraldo Pagliarini; mossiere Orfeo Fracassa; addetti alle gabbie e giudici di campo Amedeo belloni, Franco Marcelli, Marco Mecucci e Alessio Testa (quest'ultimo è il presidente della Pro Loco).

Alla competizione sono stati iscritti 27 somari e ad avere la meglio su tutti la scuderia Burò che ha fatto da ''asso piglia tutto'' piazzando i propri asiini nelle prime 4 posizioni della classifica: vincitore assoluto Bruno.

Ora sta per partire il corteo con il sindaco, le autorità degli 8 Comuni in gara, i gonfaloni, Miss Drappo 2018 Ilaria Mariani, Miss Giuria Popolare 2018 Elena Ciambella e il Drappo 2018 realizzato da Silvia Di Silvestro.Il corteo sarà accompagnato dalla banda musicale Verdi di Tolfa diretta dal maestro Stefania Bentivolgio e si susseguiranno poi le varie batterie.

Prima batteria Civitavecchia (su Vidoc, scuderia Carduccii) contro Cerveteri (su Su Conte, scuderia Monte Castagno); seconda batteria Oriolo Romano (su Nalmahmoud, scuderia Orlandi) contro Santa Marinella (su Tuscia, scuderia Pennesi-Pierotti); terza batteria Allumiere (su Urban Shire, scuderia Fontana Tonna) contro Tolfa (su Sorighittu, scuderia Monumento); quarta e ultima batteria Canale Monterano (su Saphiria, scuderia Monte Canino) contro Manziana (su Spoon River, scuderia Pasquali).

(Segue con aggiornamenti in diretta)

PRIMA BATTERIA: Il cavallo Vidoc della scuderia Carducci si è infortunato quindi vittoria del Comune di Cerveteri con Su Conte della scuderia Monte Castagno

SECONDA BATTERIA: Si è appena conclusa la seconda batteria fra i Comuni di Oriolo Romano (con il cavallo Nalmahmoud della scuderia Orlandi) contro il Comune di Santa Marinella (sul cavallo Tuscia, della scuderia Pennesi-Pierotti): vince e passa il turno il Comune di Santa Marinella.

TERZA BATTERIA: sta per partire ora la terza batteria che è un vero e proprio derby. A sfidarsi, infatti, saranno i Comuni di Allumiere con il cavallo Urban Spire della scuderia Fontana Tonna contro il comune di Tolfa col cavallo Sorighittu della scuderia Monumento. Si è appena conclusa l'avvincente gara che ha visto vincere il cavallo Urban Shire della scuderia Fontana Tonna per il Comune di Allumiere.

QUARTA BATTERIA: sta per partire la quarta e ultima batteria che vede sfidarsi Canale Monterano (su Saphiria, scuderia Monte Canino) contro Manziana (su Spoon River, scuderia Pasquali). Vittoria per Canale Monterano con Saphiria.

 

PRIMA SEMIFINALE: Cerveteri contro Santa Marinella. La vittoria se l'è aggiudicata il Comune di Santa Marinella col cavallo Tuscia della scuderia Pennesi-Pierotti montato dal fantino Palbucci. Santa Marinella (campioni uscenti 2017) sono quindi il primo Comune finalista.

SECONDA SEMIFINALE: Allumiere contro Canale Monterano. La sfida si è appena conclusa con la vittoria del Comune di Allumiere con il cavallo Urban Spire e il fantino Di Stasio.

FINALE TERZO E QUARTO POSTO: Sta per partire la finalina che vede sfidarsi Canale Monterano contro Cerveteri. A vincere è stato il cavallo Su Conte della scuderia Monte Castagno per il Comune di Cerveteri con il fantino Pasini Jacopo che, quindi, si aggiudica il terzo posto. Medaglia di legno per il Comune di Canale Monterano (con Saphiria scuderia Monte Canino fantino Mario Mocci) che chiude al quarto posto.

FINALE PRIMO E SECONDO POSTO: A sfidarsi i Comuni di Allumiere (cavallo Urban Spire della scuderia Fontana Tonna fantino Di Stasio) e Santa Marinella (cavallo Tuscia della scuderia Pennesi-Pierotti fantino Palbucci). Vittoria per il Comune di Allumiere col fantino Di Stasio. Il Comune collinare raggiunge così le due vittorie come Trevignano.

Dal balcone il presidente della pro Loco alessio Testa e il sindaco Luigi Landi hanno calato il Drappo alla squadra vincitrice della Fontana Tonna che ha rappresentato il Comune di Allumiere. Secondo posto per il Comune di Santa Marinella e terzo posto per CErveteri.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

A Tolfa oggi l'XI Drappo dei Comuni

TOLFA – A Tolfa è il giorno del Drappo dei Comuni.

In questa domenica di agosto nella cittadina di Tolfa Pro Loco e amministrazione comunale stanno per dareilvia a una lunga giornata di eventi e appuntamenti facenti parte del calendario dei festeggiamenti in onore del patron Sant'Egidio.

Stamattina a aprtire dalle 9 si terrà la Giostra saracena con gli anelli nella quale saranno protagonisti i cavalli tolfetani: questa manifestazione è promossa dall'Asd Cavalieri Tolfa. A seguire la scuderia ''Come va va'' darà invece vita alla Corsa dei somari in linea.

Dalle ore 15 lin poi, invece, si entrerà nel clou della manifestazione, ossia con l'XI edizione del Drappo dei Comuni che vedrà 8 Comuni contendersi il Drappo realizzato dall'artista Silvia Di Silvestro. Il tutto comincerà con il corteo aperto dal sindaco di Tolfa Luigi Lanci accompagnato dalle due vincitrici di ieri sera di Miss Drappo Ilaria Mariani (Allumiere) e Elena Ciambella (Tolfa), il Drappo 2018 e loro le autorità dei vari Comuni e i gonfaloni; il corteo sarà accompagnato dalla banda Verdi diretta dal maestro Stefania Bentivoglio. 

A seguire si susseguiranno le batteire eliminatorie e le finali delle sfide tra i cavalli che correranno lungo l'apposita  pista allestita lungo viale d'Italia. Ingresso gratuito. 

Tolfa quindi rinnova l'appuntamento con questo evento tradizionale importante e atteso. La corsa dei cavalli al fantino si svolge praticamente da sempre lungo il viale d’Italia. Una tradizione che qualcuno fa risalire addirittura agli etruschi: un’anfora rinvenuta nella necropoli tolfetana del Ferrone raffigura già all’epoca una gara tra cavalieri. Arrivando ai giorni nostri, i manifesti dei festeggiamenti del patrono S. Egidio Abate di inizio ‘900 riportano con evidenza questa tradizione, che da dieci anni (anche alla luce delle nuove norme di sicurezza relative a questo genere di eventi) ha trovato nuova linfa nella formula del “Drappo dei Comuni”.

Le batterie – Durante la cena di gala, che si è tenuta venerdì sera alla presenza dei sindaci e rappresentanti istituzionali dei comuni partecipanti e delle scuderie, sono stati sorteggiati gli abbinamenti tra cavalli e municipi. La corsa prenderà il via alle 15.30. Prima batteria Civitavecchia (su Vidoc, scuderia Carduccii) contro Cerveteri (su Su Conte, scuderia Monte Castagno); seconda batteria Oriolo Romano (su Nalmahmoud, scuderia Orlandi) contro Santa Marinella (su Tuscia, scuderia Pennesi-Pierotti); terza batteria Allumiere (su Urban Shire, scuderia Fontana Tonna) contro Tolfa (su Sorighittu, scuderia Monumento); quarta e ultima batteria Canale Monterano (su Saphiria, scuderia Monte Canino) contro Manziana (su Spoon River, scuderia Pasquali).

Il percorso – Il tracciato della corsa dei cavalli di Tolfa è lungo circa 450 metri e si snoda lungo Viale d’Italia, in leggera salita e con una curva. Oltre all’interramento completo del percorso sono state installate una serie di transenne esclusive a collo d’oca, con le quali il Comune di Tolfa insieme ad altre precauzioni specifiche ha voluto garantire la massima protezione per gli spettatori e per i cavalli. Il pubblico come di consueto potrà assistere alla gara gratuitamente lungo il Viale d’Italia.

L’organizzazione – L'organizzazione del Drappo dei Comuni è curata dalla Pro Loco di Tolfa, guidata dal Presidente Alessio Testa e dalla vice Stefania Marcelli, con la collaborazione diretta del Comune di Tolfa e del Sindaco Luigi Landi in prima persona. A garanzia della sicurezza del pubblico oltre alla protezione civile sono impegnate le forze dell’ordine ed uno staff ad hoc.

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa: domani � il giorno del ''Drappo dei Comuni''

TOLFA – Oltre 100 persone si sono incontrate ieri sera presso il ristorante La Loggia per la Cena di Gala con cui l’amministrazione comunale di Tolfa in collaborazione con la Pro Loco hanno aperto i festeggiamenti del patrono Sant’Egidio e, in particolare, dell’XI Drappo dei Comuni.

Il calendario della tregiorni del Drappo dei Comuni prevede oltre alla cena di ieri sera la manifestazione di stasera ‘‘Miss Drappo’’ e domenica la corsa al fantino dei cavalli mezzosangue in cui 8 Comuni si contenderanno la vittoria del Drappo dipinto quest’anno dalla pittrice tolfetana Silvia Di Silvestro.

I Comuni che quest’anno hanno aderito all’invito del sindaco di Tolfa Luigi Landi oltre a Tolfa sono: Allumiere, Civitavecchia, Manziana, Oriolo Romano, Santa Marinella, Cerveteri, Canale Monterano.

Per il Comune di Tolfa c’erano il sindaco Luigi Landi, il vicesindaco Stefania Bentivoglio; gli assessori Cristiano Dionisi e Paola Aloisi, i consiglieri Domenico Lucianatelli, Claudia Pagliarini e i delegati Angela Ceccarelli, Pamela Pierotti e Anita Carminelli. Presenti per la Pro Loco, invece, il presidente Alessio Testa, la vicepresidente Stefania Marcelli e Silvia Marazzi. Alla cena sono stati presenti le autorità dei vari Comuni c’erano per Allumiere il sindaco Antonio Pasquini e il consigliere comunale Sante Superchi; per Civitavecchia il vicesindaco Daniela Lucernoni e il consigliere Fortunato; per Manziana l’assessore Eleonora Brini e il consigliere comunale Giacomo Levati; per Oriolo Romano l’assessore Gianni Petrocchi; per Santa Marinella il consigliere Fabrizio Fronti; per Cerveteri il vice sindaco Giuseppe Zito.

Momento clou della serata il sorteggio Comuni-scuderie, a cura della delegata Ceccarelli e della vicepresidente Pro Loco Marcelli. Civitavecchia con il cavallo Vidoc della scuderia Carducci; Cerveteri cavallo Su Conte scuderia Monte Castagno; Oriolo Romano cavallo Nalmahmoud della scuderia Orlandi; Santa Marinella con cavallo Tuscia scuderia Pennesi Pierotti; Allumiere con Urban Spire scuderia Fontanatonna; Tolfa con Sorighittu con scuderia Monumento; Canale Monterano Saphiria scuderia Marco Canino; Manziana con cavallo Spoon River scuderia Pasquali.   

Al termine dei sorteggi si sono composte le batterie: prima batteria Civitavecchia contro Cerveteri; seconda batteria Oriolo contro Santa Marinella; terza batteria Allumiere contro Tolfa; quarta batteria Canale contro Manziana. Tra i fantini che correranno il Drappo c’è l’allumierasco Bruno Carolini che con tre vittorie e 2 secondi posto è il fantino che ha vinto di più; di poco sotto Bebo Filippini.

Domenica sarà quindi il giorno dell’11^ edizione del ‘‘Drappo dei Comuni’’, la corsa dei cavalli purosangue che ogni anno infiamma la collina. Il Comune collinare sarà protagonista di un grande evento calamiterà tutta l’attenzione, cioè la corsa dei cavalli purosangue al fantino promossa dall’amministrazione comunale di Tolfa in collaborazione con la Pro Loco. Questo evento ha origini molte antiche: c’è, infatti, un’anfora rinvenuta nella necropoli tolfetana del Ferrone che raffigura una gara tra cavalieri. Questa corsa dei cavalli fin dall’inizio del 1900 faceva e fa parte dei festeggiamenti in onore del patrono Sant’Egidio. Da 11 anni questa corsa si è evoluta e vede in gara alcuni Comuni delle province di Roma e Viterbo (quest’anno 8). Per quanto riguarda l’albo d’oro del Drappo nel 2008 vittoria del Comune di Vejano; nel 2009 Allumiere; nel 2010 Tolfa; 2011 Anguillara; 2012 Manziana; 2013 e 2014 Trevignano (unico Comune ad aver vinto 2 edizioni); 2015 Formello; 2016 Canale Monterano; 2017 Santa Marinella. I Comuni che non hanno mai vinto questa competizione sono Civitavecchia, Cerveteri e Oriolo Romano.

Domenica quindi sarà una giornata tutta da vivere a Tolfa fra sport equestre, divertimento, tradizione e cultura. Il tutto comincerà alle 900 con la ‘‘Giostra del Saraceno’’ con gli anelli promossa dall’Asd Cavalieri Tolfa nella quale saranno protagonisti i cavalli tolfetani. Alle 10.45 seguirà la corsa degli asini in linea sul percorso interrato di viale d’Italia promossa dalla scuderia ‘‘Come va va’’.

Il pomeriggio si aprirà alle 15 con la sfilata dei sindaci coi gonfalaoni dei Comuni, le autorità, il Drappo, Miss Drappo 2018; il corteo sarà accompagnato dalla musica della banda Giuseppe Verdi diretta dal maestro Stefania Bentivoglio. Dalle 16 si susseguiranno le batterie della corsa dei cavalli mezzosangue al fantino: al termine della competizione il sindaco di Tolfa premierà i vincitori con il Drappo 2018.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###