Patrizio Ratto ad Amici di Maria De Filippi

Un altro successo per Patrizio Ratto, ballerino, insegnante e coreografo presso la scuola di danza Asd Dance Studio di Civitavecchia diretta da Anna Maria Baroncini.
Dopo Sanremo e Forte Forte Forte con Raffaella Carrà, Si Può Fare con Carlo Conti, ballerino Spot Tim, ballerino nel video clip di Elisa “Love meforever”, ballerino nel video clip per Alessio Bernabei “I due giganti”, ballerino per Justin Biber agli Mtvmusic Award, ballerino per Oro Nero Tour 2017 di Giorgia, insieme alla sorella Rachele Raki Ratto sotto la direzione artistica di Emanuel Lo, professionista nel corpo di ballo di Dance Dance Dance  per entrambe le edizioni, lo abbiamo anche visto come concorrente ad Amici 15 dove riuscì a conquistare il serale nella squadra Blu con JAx e Nek.
Ed ora a partire da ieri è tra i ballerini professionisti nel serale di Amici 17 condotto da Maria De Filippi in diretta su Canale 5 in prima serata. 
Le coreografie del serale quest’anno sono gestite dal nuovo direttore artistico del programma Luca Tommasini, ballerino e coreografo di fama mondiale.
Un grandissimo successo raggiunto da Patrizio, che grazie al suo talento ed umiltà è riuscito a raggiungere un altro piccolo grande traguardo. Un grande in bocca al lupo a Patrizio da parte di tutti i suoi allievi della scuola Asd Dance Studio di Civitavecchia, dove intanto i corsi di danza continuano regolarmente, seguiti da insegnanti professionisti nel settore.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il capo della speciale lascia la Polizia

CIVITAVECCHIA – Qualcuno lo chiama ispettore, qualcun altro comandante, per i suoi ragazzi della squadra speciale è semplicemente “Il Capo”. Archimede Pucci, sbirro inossidabile, lascia la Polizia di Stato dopo quasi quarant’anni di carriera trascorsi sempre in vetta. I primi passi li ha mossi in veste di atleta: un arruolamento nelle Fiamme Oro nel 1979 e anni trascorsi a dimostrare le sue doti da pallanuotista, apprezzate tanto nella famiglia della Ps, quanto nella sua città. Ha incarnato, a soli 22 anni, la figura del bravo ragazzo capace di coniugare una civitavecchiesità insita con il rispetto che si deve a chi indossa una divisa, accorciando nettamente le distanze tra la sua città e la Polizia di Stato. Se vogliamo, un uomo delle istituzioni che non si è mai istituzionalizzato nonostante il ruolo ricoperto: Archimede Pucci ha trascorso i suoi anni in giubba blu sempre in prima linea. A soli 26 anni era già ispettore, pronto al matrimonio con colei che si è poi rivelata la sua compagna di vita: la polizia giudiziaria. L’ha conosciuta, coccolata, rispettata. L’ha corteggiata, amata e tenuta al suo fianco in ogni istante. Con lei ha passato giorni e notti lunghissime, sfidando il freddo, la pioggia, il sole cocente e la neve, solo per portare a casa un risultato, solo per tener fede  a quel giuramento fatto per convinzione, per vocazione. Una parentesi alla squadra mobile di Grosseto, poi il ritorno a Civitavecchia, al vertice della squadra di pg della Polizia di frontiera, alla quale ha dato tutto quello che poteva dare. E i frutti li ha raccolti insieme ai ragazzi del suo gruppo, non solo dentro il porto. Col tempo il sostituto commissario Archimede Pucci e l’intera squadra di pg della Polizia di frontiera sono diventati un punto di riferimento per la città, tanto da ritrovarsi nel giro di poco tempo a raccogliere delicate denunce che hanno poi portato ad indagini di tutto rispetto. Arresti per pedofilia, per droga, per traffico di auto rubate, per detenzione e porto illegale di armi, per estorsione, per tangenti. Un ufficiale di polizia giudiziaria che pur vivendo tra la sua gente ha sempre saputo garantire il massimo riserbo sui casi seguiti. Sapeva trattare con i giornalisti, capace di rispettare il lavoro altrui senza mai compromettere le indagini in corso. Quando ai cronisti di nera diceva: «Parlate col dirigente», significava ‘‘non c’è trippa per gatti’’; il   caso era chiuso, meglio non insistere. Archimede Pucci ha concluso la sua carriera conquistando la qualifica di commissario. Un riconoscimento importante, ma poca cosa rispetto a quanto è riuscito a dare alla Polizia di Stato in quasi quarant’anni di servizio. Al capo della speciale un imbocca al lupo particolare dalla nostra redazione. E un ringraziamento di cuore per tutto quello che ha rappresentato e che continuerà a rappresentare per chi da sempre, su una pagina di giornale, racconta i risultati conquistati con dedizione e sacrificio da coloro che in divisa o in abiti civili ogni giorno sono in prima linea a garantire una società più vivibile. Archimede Pucci tra questi eroi di tutti i giorni.

Fa. Mar.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Palloncini blu per accendere i riflettori sull’autismo

CIVITAVECCHIA – Ieri mattina si è tenuto a piazzale Pietro Guglielmotti l’annuale flash mob per sensibilizzare la gente circa l’esistenza dell’autismo. Hanno partecipato all’evento le scuole di Civitavecchia, tra asili, elementari e medie. Ad accompagnare gli alunni e gli insegnanti dell’istituto comprensivo via XVI Settembre, la professoressa Maria Antonietta Del Genio, vicepreside dell’Istituto Comprensivo ‘‘via XVI Settembre’’. Una manifestazione ideata per richiamare l’attenzione su un disagio che colpisce sempre più bambini. Alla presenza  del sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino, sono stati liberati in aria palloncini di colore blu per accendere i riflettori sull’autismo. Piazzale del Pincio gremito di ragazzi che hanno attirato l’attenzione dei passanti che si sono fatti coinvolgere unendosi all’iniziativa pubblica. Sarebbe piacevole se eventi del genere si ripetessero anche per altre tematiche.

A.Gra.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Città di Viterbo'' nel segno dell'Asp

Baia del Marinaio (Cecina) nell’under 14 e Asp Civitavecchia (under 16) sono le vincitrici della 6^ edizione del torneo nazionale ‘‘Città di Viterbo’’. Organizzato dalla Volley Ball Club Viterbo (Vbc), il prestigioso trofeo è stato assegnato sabato pomeriggio al termine di due spettacolari finali che si sono svolte all’interno di un PalaMalè gremito in ogni ordine di posti. (Agg. 04/04 ore 17.59 SEGUE)

LE FINALI DELL'UNDER 14 E DELL'UNDER 16 – Davvero entusiasmante la finale dell’under 14 con la squadra toscana che ha dovuto impegnarsi a fondo per avere ragione, al terzo set, di Volleyrò bianca dopo che quest’ultima si era portata in vantaggio nel primo parziale. Terza classificata Pallavolo Terracina davanti ad una sorprendente  Sporting Viterbo, Volleyrò blu, Dream Volley Pisa, VolleySì Viterbo-Civitavecchia e Promomedia Volley Ostia. Meno tirata la finale under 16 che ha visto l’Asp Civitavecchia imporsi in due set su Pallavolo Terracina. Al terzo posto Baia del Marinaio (Cecina) davanti a Vbc Viterbo, New Volley Fucecchio e Team Orvieto Volley. Grande spettacolo finale, con le 14 squadre schierate sul parterre, per le premiazioni a cui hanno preso parte alternandosi nella consegna dei vari trofei, l’ex Ct della Nazionale, Bruno Morganti, vincitore lo scorso anno dell’Europeo maschile under 17, i consiglieri Fipav Lino Maggiolani e Carlo Serpieri, in rappresentanza rispettivamente del Comitato regionale e di quello territoriale di Viterbo, e tre atleti di serie A, Francesca Moretti, schiacciatrice della VolAlto Caserta, e Pierlorenzo Buzzelli e Alessandro Sorgente, rispettivamente schiacciatore e libero della Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania e idoli di casa. Dopo aver premiato le squadre partecipanti, si è passati alle premiazioni individuali sulla base della speciale classifica redatta dagli allenatori. (Agg. 04/04 ore 18.27 SEGUE)

I RICONOSCIMENTI INDIVIDUALI – Per l’under 14 i riconoscimenti sono andati a: Sara Michelessi (Volley Terracina) migliore palleggiatrice; Martina Giustini (Volleyrò Roma) migliore attaccante; Sara Calistri (Sporting Viterbo) migliore centrale; e Marta Bellucci (Volley Cecina) migliore giocatrice del torneo. Per l’under 16: Elisa Reggio (Asp Civitavecchia) migliore palleggiatrice, Camilla Magrin (Pallavolo Terracina) miglior libero; Giulia Baffetti (Asp Civitavecchia) migliore centrale; Elena Menichetti (Team Volley Orvieto) migliore attaccante; e Elisa Sanna (Asp Civitavecchia) migliore giocatrice. Per quanto concerne, infine, l’estrazione dei biglietti della Lotteria: questi i numeri vincenti: 1° premio n° 1381; 2° n° 1274; 3° n° 1276; 4° n° 2790; 5° n° 0821. (Agg. 04/04 ore 18.58)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Forza Italia, Emanuela Mari a difesa dei commercianti

CIVITAVECCHIA – "Cosa hanno fatto di male i commercianti di Civitavecchia verso la Giunta Cozzolino per subire tutti queste decisioni contrarie?". La domanda arriva dalla vice coordinatrice di Forza Italia Emanuela Mari tornando ad intervenire a difesa della categoria, come già fatto nei giorni scorsi quando chiese, invano, un intervento chiarificatore del sindaco Cozzolino.  

Secondo l'esponente di Forza Italia, "non è possibile che i commercianti di Civitavecchia debbano sopportare oltre il danno di un regolamento dei dehors, che poi dehors non sono, partorito dopo oltre 3 anni in cui è stata negata la possibilità agli stessi di vedere accrescere i propri incassi, la beffa – ha aggiunto – per quegli esercenti che hanno installato il dehors occupando uno o due parcheggi blu, di dover "strapagare" una somma di 8/16 euro al giorno come se ci fosse parcheggiata una macchina. Auspico – conclude la vice coordinatrice azzurra – in una presa di coscienza del sindaco Cozzolino; per una volta, ed è l'ennesima volta che glielo chiedo, dimostri di avere a cuore il tessuto economico e sociale della città che garantisce la sopravvivenza di migliaia di famiglie civitavecchiesi che non chiedono altro se non di essere messe in condizione di lavorare a in sinergia con l'amministrazione e non contro".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Vis Nova conquista il ''Calcaterra Challenge''

Lo scorso fine settimana al PalaGalli di Civitavecchia è stato il Vis Nova a fare la voce grossa e conquistare la quarta edizione del ‘‘Calcaterra Challenge’’, entrando così nell’albo d’oro per la seconda volta e uguagliando il Posillipo. (Agg. 03/04 ore 16.28 SEGUE)

LA CRONCA DELLA FINALISSIMA E I VINCITORI DEI TROFEI INDIVIDUALI – Troppo facile per i ragazzi di Rufelli, che già nel primo tempo ipotecano la finale contro il Quinto con un netto 6 a 0. Nel secondo tempo i ragazzi di Bittarello provano a contrastare i romani, ma la differenza è troppa. Il muro difensivo è impenetrabile, mentre in attacco il Vis Nova è una macchina perfetta; altri 3 reti e parziale che a metà gara è 9 a 0. Terzo tempo a reti inviolate, in cui il Vis nova tira un po’ il freno. Nel quarto tempo il Vis Nova trova in apertura la rete del 10 a 0 con la cinquina di Giuliano, mentre il Quinto riesce a rompere l’imbattibilità romana che durava da quasi 90 minuti. C’è tempo per l’ultimo gol su tiro di rigore per i romani a 5’’ che  chiudono la finale sull’11 a 1. Il trofeo miglior giocatore ‘‘Daniele Rossi’’ per il secondo anno consecutivo se lo aggiudica Luca Provenziani (Roma Vis Nova). Miglior portiere a Simone Carletti dell’Aquademia e miglior centroboa exequo tra Ferdinando Giuliano (Roma Vis Nova) e Ugo Bellantoni (Roma Vis Nova). (Agg. 03/04 ore 17.02 SEGUE)

IL RISULTATO DELLA FINALINA E GLI ALTRI PIAZZAMENTI – La finale per il 3° e 4° posto va al Salerno dopo un partita combatutissima contro il Bogliasco Bene decisa dal numero 2 De Dominicis con la sua doppietta. Punteggio calcistico per questa finale, una delle più equilibrate degli ultimi anni. Il 5° posto se lo aggiudica l’Aquademia che batte la Roma Waterpolo. Partita combatutissima con le difese più forti degli attacchi. La squadra di Velletri è più brava a sfruttare le occasioni create e a portarsi sul 3-1. Ad 1’ dalla fine la Roma la riapre e si porta sul 3-2. Non basta l’assalto finale. La difesa dell’Aquademia tiene ed è 5° posto in bacheca. La finale per il 7° e l’8° posto se la aggiudica il Padova, che batte di misura il San Mauro per 7-6. Decisivo Biasutti per i veneti che permette con il suo poker di andare via e contenere il ritorno dei campani. Nel girone Atlanta grande equilibrio con molti pareggi, risultati con pochi gol di scarto e classifica finale con molte squadre raccolte in un fazzoletto di punti. Vince il girone il Torino 81, inseguito dalla Pro Recco e Waterpolo Bari. Tre squadre a pari punti, Sliema, Nc Monza e Perugia. Chiudono Swim Accademy Pagani e Aqavion. Nel girone Atene 1, vittoria per Onda Blu, poi Sturla, Nuoto Flores e Civitavecchia. Girone Atene 2 vinto dall’Aquatica Torino, Azzurra Prato, San Mauro jr e Rn Florentia. Il Girone Atene 3 va alla Cc Napoli poi Olimpia Colle, Sori e Payton Bari. Ultimo girone, Atene 4, vinto dalla Cc Napoli jr inseguito da Pescara Centumcellae e Wp Palermo. (Agg. 03/04 ore 17.30)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

«Un bilancio del nulla»

CERVETERI – Nei confronti del bilancio di previsione approvato il 29 marzo scorso durante una seduta di consiglio ritenuta dai più infuocata che ha marciato su due rette che non si sono mai incontrate, arrivano durissime posizioni da parte di Salvatore Orsomando, capogruppo di Forza Italia e Aldo De Angelis capogruppo della lista Trasparenza e legalità. Orsomando era quella sera assente perché impegnato per problemi di carattere familiare tanto che il presidente Travaglia, in apertura ci ha tenuto a precisare che il consigliere aveva dato notizia del suo impedimento ed ha dichiarato giustificata la sua assenza. Ma il capogruppo di FI, ha sentito lo svolgersi dei lavori ascoltando la diretta e non si è trattenuto dall’esprimere un giudizio: «Ho ascoltato tutte le precisazioni, le osservazioni e critiche mosse dall’opposizione perché, sinceramente, delle voci dei consiglieri di maggioranza non vi è stata traccia. E’ un bilancio vuoto fatto semplicemente di cifre tecniche, che la dicono lunga sull’operatività e la lungimiranza di questa Amministrazione. Cerveteri è una città alla quale sono state prosciugate energie vitali, in cui non un solo progetto intelligente è stato portato a termine. Lustri di “negazionismo ambientale” e di “negazionismo economico-finanziario” hanno portato ai risultati che vediamo con gravissime responsabilità politiche di questa classe dirigente. Questa manovra previsionale chiarisce inequivocabilmente che si potrà spendere solo ciò che è strettamente previsto dalla legge: ciò significa ancora meno investimenti in progettualità di crescita e sviluppo e sempre maggior degrado urbano e crisi economica. Questo bilancio è un libro dei sogni che rispecchia pari, pari i contenuti del programma del Sindaco che non ho  condiviso e continuo a non condividere. Quella che c’è, è una maggioranza priva di personalità politica propria fornita di paraocchi. Qualsiasi proposta viene respinta senza il minimo confronto. È scandaloso il modo in cui questa amministrazione non prenda in considerazione altri punti di vista. Guardando, poi, tra le pieghe di questo pseudo bilancio ci accorgiamo che non c’è un progetto futuro, in particolare sullo sviluppo occupazionale e sull’artigianato alcune voci sono praticamente a zero o con cifre a dir poco irrisorie. Si stanziano 150mila euro per attrezzature ludiche senza specificare di cosa si parla e soprattutto dove si intende posizionarle dimostrando senso di programmazione nullo non parliamo, poi, dei servizi cimiteriali e di altri servizi. Ho notato, invece, che non mancano però le “previsioni” di spesa per alcune voci e contributi festaioli oramai “di serie” che avrebbero potuto essere evitati a favore di altre esigenze primarie. Insomma un Bilancio di previsione che prevede tutto e l’opposto di tutto  rispecchiando le qualità negative dell’amministrazione Pascucci ed evidenziando tante zone d’ombra».  
Non è da meno anche il giudizio di De Angelis, noto da tempo per aver svolto con Orsomando un meticoloso lavoro di ricerca e di censure continue verso l’operato dell’amministrazione del sindaco Pascucci, stigmatizzando ogni atto ritenuto a loro giudizio anomalo ricorrendo, per gli opportuni chiarimenti, a ricorsi e a esposti denuncia presso ogni autorità ritenuta competente. De Angelis dice: «E’ il bilancio del niente. presentato con inconsueto isterismo e ira dal vicesindaco Zito; non c’è quasi nulla di concreto in termini di opere pubbliche reali e impegni a favore della città. Alcune voci essenziali sono praticamente a zero (artigianato, commercio, cimiteriali, etc.). Sono stati inseriti costi che potevano essere evitati come i 27mila euro anno per una figura di controllo nel settore rifiuti (ci domandiamo allora l’assessore all’Ambiente cosa fa?); oppure il particolare inserimento del finanziamento regionale per la pseudo Strada-Lungomare dei Navigatori Etruschi che, ad oggi risulta ancora in fase di ammissione (abbiamo una risposta regionale del dipartimento competente proprio del 27 marzo), ma che il nuovo tecnico comunale dichiara regolarmente già preso. Per il sociale avevamo addirittura presentato un emendamento per spostare cifre proprio a favore dell’assistenza educativa culturale (Aec) per il diritto allo studio per bambini e adolescenti diversamente abili ma, purtroppo, sono stati dati tutti pareri negativi per un problema di cifre. Non parliamo poi dell’ aumento della maggior parte dei costi come i fitti passivi e quant’altro. La questione rifiuti, poi, è incredibile ed emblematica. Avevano annunciato risparmi mirabolanti invece aumentano i balzelli a carico dei cittadini galleggiando con poche decine di migliaia di euro, che forse entrano e forse no, come non abbiamo apprezzato il “correre ai ripari” utilizzando un puerile escamotage per cercare di risolvere il “papocchio” della gara strisce blu (parcheggi a pagamento) dove si è avuta notizia dell’ assenza di un verbale Audit e di una probabilità volontà di affidamento del servizio verso la multiservizi. Per tutto ciò, io non lo ho votato». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Rinnovate le cariche sociali per la sezione Marinai d'Italia di Tarquinia

TARQUINIA – Rinnovo delle cariche sociali per l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia gruppo “F.lli Nardi” di Tarquinia che rende noto l’esito delle votazioni sociali. Con l’assemblea generale tenutasi lo scorso 24 marzo, in presenza del delegato regionale del Lazio A.N.M.I. Ammiraglio Stefano Mastrodicasa, il Consiglio direttivo del gruppo è stato rinnovato e avrà compito di perdurare nel prossimo quadriennio. Eletto a Presidente del Gruppo Agate Giovanni Battista affiancato dal Vice Presidente Pierini Giovanni e dai consiglieri, Timperi Luigi, Bertozzi Arnaldo, Guarisco Daniele, Costa Vincenzo, Eusepi Luca e in rappresentanza dei soci aggregati nominata Teresa Ambrosio. Faranno parte del collegio dei Sindaci revisori Pierini Ferdinando come Presidente e come membri effettivi Morroni Ivano e Clementucci Stefano.

L’Anmi Tarquinia, è presente sul territorio locale, dal 1946 e da oltre settanta anni la presenza dei “solini” bianco-blu” si diversifica in attività di rappresentanza, in cerimonie cittadine, portando il proprio vessillo a raduni regionali e nazionali nonché all’interno delle scuole. Il nuovo Consiglio Direttivo esprime la volontà di continuare ad affermarsi con molteplici attività sociali ed aprirsi in maniera ancora più forte promuovendo plurime iniziative di carattere collettivo e culturali tese a integrare e coinvolgere sia i soci ma anche simpatizzanti, oltre l’intera popolazione della cittadina. Il gruppo ricorda alcuni dei principali appuntamenti promossi quali; le borse di studio alla memoria del Cav. A. Bellucci giunte alla quinta edizione solitamente celebrate nel mese di luglio, la celebrazione religiosa al Lido di Tarquinia per festeggiare la Madonna di Ferragosto, la commemorazione di Santa Barbara in dicembre. Con l’occasione il neo consiglio direttivo augura felici festività per una serena Santa Pasqua a tutti i soci e cittadini.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Viagra compie 20 anni: compleanno della pillola blu scoperta per caso

La pastiglia ideata contro ipertensione e angina pectoris che ha distrutto un tabù. Da Michael Caine a Pelé, chi l’ha usata. Gene Gnocchi: «I vantaggi superano gli svantaggi»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Meiji Kan colleziona medaglie

È stata una grande manifestazione, quella organizzata dalla Fik al Palasport di Montefiascone, di scena sabato e domenica scorsi, e valevoli come campionati interregionali. Oltre 800 atleti da 50 società, si sono incontrati sui tatami della bella città falasca dando vita a due giorni di sport, amicizia e dimostrando, ancora una volta con i numeri, la forza e la qualità della Federazione Italiana Karate. Impegnato in prima persona, anche  il vice presidente  nazionale  Stefano Pucci, inviato dalla Federazione, per coordinare questo evento che si è rivelato un’autentica maratona sportiva. Presenti tante società di Civitavecchia e del circondario che hanno dato un’ennesima prova del valore sportivo ma, soprattutto educativo, che sono alla base del corretto sviluppo di crescita dei nostri giovani. La Meiji Kan di via Martiri Fosse Ardeatine, ottimamente guidati dalla maestra Virginia Pucci, hanno partecipato in gran numero in tutte le categorie di età e nelle due  specialità del kumite (combattimenti) e del kata (forme) conquistando numerose medaglie. La gara era anche valevole per la qualificazione ai campionati italiani (per le cinture marroni e nere) che si terranno ad aprile a Montecatini Terme e per la Coppa Italia (dalla cintura gialla alla blu) che avrà luogo a Orvieto a maggio. (Agg. 26/03 ore 18.04 SEGUE)

IL COMMENTO DELLA MAESTRA VIRGINIA PUCCI – «Per noi – commenta la maestra Virginia Pucci – sono importanti i risultati sportivi, ma cerchiamo sempre di non esasperare i nostri ragazzi; privilegiando i valori del rispetto, dell’amicizia e della collaborazione. Questo perché siamo consapevoli che le medaglie passano, ma l’educazione, resta per tutta la vita». (Agg. 26/03 ore 18.29 SEGUE)

IL MEDAGLIERE DEGLI ATLETI DELLA MEIJI KAN – Hanno conquistato la medaglia d’oro, nelle varie categorie: Alessandro Barletta, Timoty Pomata, Giancarlo Buzdugan, Elisa Restante, Lorenzo Toniutti, Greta Marcorelli. Medaglie d’argento da: Giulia Marcorelli, Rachele Follieri, Lorenzo De Rosa, Luca Pierini, Giulia Scano, Paolo Migliori, Elisa Restante, Emanuele D’Apoli. Medaglie di bronzo con: Davide Secchi, Lara Valente, Manuel De Falco, Maria Teresa Marcelletti, Sofia Scano, Luca D’Angelo, Michela Cantagallo, Lorenzo Saitta, Giulia Simeoni, Claudia Corrao, Marco Fortunati, Elena Di Cicco. (Agg. 26/03 ore 19.01)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###