Salini Impregilo, la stretta su Astaldi: lavorano insieme per la Metro Blu

Verso una proposta non vincolante entro il 15 dicembre. I due colossi hanno in comune 5 progetti: Linea 4 di Milano, Alta velocità ferroviaria Verona-Padova, Strada statale 106 Jonica, Alta capacità ferroviaria Napoli-Foggia-Bari e Messina-Catania-Palermo

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cv Volley protagonista con le sue giovanili

I weekend del vivaio Civitavecchia Volley diventano sempre più impegnativi. 
Ad inaugurare il fine settimana giocando in casa sono state le cv volline di coach Gabriele Cesarini e Chiara Ventura  che hanno battuto 3-0 le coetanee del Vbc. 
Un giusto premio agli sforzi profusi è arrivato finalmente sabato primo dicembre per i ragazzi di coach Alessandro Marino, che hanno conquistato tre punti tondi contro il Fiumicino. 
Sabato è stata una giornata propizia anche per le ragazze della prima divisione che hanno vinto 3 a 0 contro il Monterosi grazie ad una buona prestazione collettiva. 
Meno favorevole purtroppo invece la mattina domenicale per i giovanissimi neofiti cv vollini Under 14 di coach Marianna Del Rosso che hanno perso contro l’Orte. 
Ben diverso invece il percorso delle ragazze di coach Giuseppe Ruggiero e Federica Brighenti che pur essendo sotto età nel campionato Under 14 proseguono collezionando un successo dopo l’altro. 
Dopo la vittoria nella categoria Under 14 ottenuta domenica mattina, le cv volline sono scese in campo anche il pomeriggio in casa dell’Asd Tarquinia portando a casa altri 3 punti anche nella categoria Under 13. 
Vittoriose anche le ragazze del Volley Sì di coach Jacopo Jacovacci ed Evelin Guanà che nel campionato under 14 eccellenza hanno battuto in un match molto importante il Terracina per 3-0. 
Buone le prestazioni della Seconda Divisione femminile che ha prevalso sul Nepi a risultato tondo. 
Momento più importante del fine settimana è stato però il concentramento Under13 3×3 maschile che ha visto sfidarsi in 7 gare diverse la Cv Volley Rossa e la Cv Volley Blu di Del Rosso, contro il Volley Academy e l’Asd Tarquinia, animando l’intera domenica pomeriggio di agonismo e divertimento.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ancora nessuna traccia di Mauro Maccarini

CIVITAVECCHIA – "Siamo seriamente preoccupati". Lo ha detto ieri sera, nel corso della trasmissione "Chi l'ha visto?", Stefania, la sorella di Mauro Maccarini, il medico 48enne scomparso domenica sera da Viterbo. Di lui, ancora, nessuna traccia. La donna è tornata a lanciare l'appello, anche agli ospedali di Roma. Perché magari potrebbe essere ricoverato lì, in stato confusionale. 

A quanto pare – e la segnalazione sarebbe stata verificata anche dai carabinieri – l'uomo sarebbe stato visto lunedì mattina a Civitavecchia. Un'altra ragazza lo avrebbe invece notato martedì mattina – ma questo aspetto è ancora da chiarire – lungo l'Aurelia, all'altezza dello svincolo autostradale Civitavecchia Sud: camminava in direzione Santa Marinella, attorno alle 9.30.

Dell'uomo, brillante psichiatra ma in un momento di difficoltà, non ci sono più notizie da domenica sera, quando si è allontanato dall'ospedale Belcolle di Viterbo dove era ricoverato. Dalle 19 anche il suo telefono cellulare risulta spento. Nè una chiamata, né una rassicurazione ai famigliari. Niente. Di lui si sono completamente perse le tracce. Al momento della scomparsa indossava una giacca blu ed un paio di jeans grigi. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pieno di solidarietà per il concerto “Aspettando… il Natale 2018” del Lions Club Tarquinia

TARQUINIA –  “Aspettando il Natale 2018” fa il pieno di solidarietà. Il concerto organizzato dal Lions Club Tarquinia riempie la sala consiliare del palazzo comunale di Tarquinia e conquista il pubblico presente, unendo la bellezza della musica a quella della solidarietà.

Da una parte la perfetta esibizione della Banda del Corpo della Gendarmeria Vaticana sottolineata più volte dagli applausi della platea. Dall’altra il racconto dei genitori di Marco e Francesco, i fratellini di Cerveteri affetti dalla rarissima malattia di Batten cui era dedicata la manifestazione con una raccolta fondi e in procinto di partire per gli Stati Uniti, in Texas, per un consulto e iniziare tra qualche mese delle cure sperimentali.

“Fare del bene è la missione del Lions Club. – afferma il presidente, l’avvocato Paolo Pirani – Farlo con un concerto che ha portato centinaia di persone al palazzo comunale e con la Banda del Corpo della Gendarmeria Vaticana è ancora più bello. Nel 2019 festeggeremo mezzo secolo di vita. 50 anni dedicati alla solidarietà. Nei prossimi mesi saremo impegnati in alcune importanti iniziative per sostenere l’ospedale di Tarquinia e progetti a favore delle donne e della fasce sociali più deboli”. Dal Nabucco e dalla Traviata di Giuseppe Verdi al Danubio Blu di Joahn Strauss, fino alla Norma di Vincenzo Bellini, la Banda del Corpo della Gendarmeria Vaticana ha confermato la fama che la precedeva.

“I componenti provengono dalle più prestigiose bande italiane. – afferma la presidente dell’Accademia Tarquinia Musica e direttrice artistica del concerto Roberta Ranucci – Una realtà che nasce nel 2007 e svolge un’intensa attività concertistica in tutta Italia. Abbiamo avuto onore di ospitarla e la città ha risposto molto bene. Forse è stata l’edizione migliore. E toccante è stato ascoltare la testimonianza del papà di Marco e Francesco. Le persone presenti hanno dimostrato tanta generosità”. Aspettando il Natale 2018 è stato patrocinato dal Comune di Tarquinia.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

"La Cittadinanza del Mare" conquista la Regione

di CAROLA MILANA

CIVITAVECCHIA – Durante quella che viene definita una giornata formativa, nella cornice del nuovissimo Terminal “Amerigo Vespucci”, il Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio e la Direzione Marittima del Lazio hanno firmato Protocollo di Intesa, dal quale dovranno nascere progetti volti prima di tutto all’informazione, alla salvaguardia ed alla “vita” di mare. Un progetto con fine l’11 Aprile 2019, giornata del Mare nelle scuole, in cui verrà poi decretato il vincitore del progetto.

Tutti gli ospiti presenti hanno sottolineato l’importanza di questa "fortuna blu", dichiarando fortemente di volere più informazione e formazione a riguardo, a partire dall’Ammiraglio Antonio Basile che ha ribadito con fervore quanto un’educazione marinara sia importante, non solo negli Istituti Nautici, ma in ogni scuola e di ogni livello per istruire in maniera ottimale i giovani cittadini del mare; al pari con l’educazione civica.

L’evento oscilla tra la formazione dei giovani e l’informazione di ogni altro spettatore riguardo l’attuale salute del Mediterraneo. Non sono mancati i dati accurati della quantità di plastica che esso contiene, grazie agli interventi di Donatella Bianchi, giornalista e Presidente del WWF Italia, che ha speso due parole per richiamare alla memoria di tutti l’assenza di una seconda possibilità di salvare questa terra e soprattutto il mare. Inoltre, grazie alla stipula del Patto Volontario le imprese navali si sono impegnate ad eliminare lo zolfo contenuto nel proprio combustibile, assicurando la riduzione delle emissioni, come ha ricordato il presidente dell’Adsp Francesco Maria di Majo, che condivide il percorso con l’Autorità Portuale di Venezia. L’Avv. Roberto Neglia, dell’Arena Rapporti Istituzionali UCINA, ha fatto riferimento all’Italia come leader mondiale nella produzione di prodotti nautici, sottolinea l’importanza del settore come proponente di più posti di lavoro come nessun’altro settore propone; inoltre il settore crocieristico porta a riva un turismo che incrementa l’economia di buona parte del Paese, circa il 25%, come sottolineato dal Direttore Generale Roma Cruise Terminal John Portelli.

"Ma l’evento non è fine a se stesso – ha affermato il Direttore Generale dell’USR,  Gildo De Angelis – uno degli obbiettivi è uscire dai porti per internazionalizzare le scuole a questa educazione marittima, con gli Istituti Italiani portabandiera dell’iniziativa".

Non sono mancati cenni storici di come questo mare veniva utilizzato, di come chi lo possedeva, possedeva gran parte di una fortuna, una fortuna che cresce ogni giorno. Roberto Arciprete ha fatto notare la fortuna di un mestiere come la pesca, in Italia più che negli altri Paesi. Un’abilità antichissima e piena di conoscenze tramandate, che oggi hanno reso possibile dei miglioramenti in termini tecnologici, per un ottimizzazione e un’efficienza che porta non solo ulteriori incrementi economici ma anche prodotti di una certa qualità.

Non da meno le raccomandazioni dei due campioni di apnea e di vela, Simone Rigoni e Mauro Pelaschier, che fanno appello alla sicurezza in mare, anche se solo per una competizione.

Molti interventi e raccomandazioni per l’impegno che ogni giorno deve essere messo in pratica per mantenere questo bel mare. Per questo l’evento “La Cittadinanza del Mare” nasce per sensibilizzare intere Istituzioni che, lavorando insieme, possono fare la differenza. Un progetto questo supportato per primo dal Sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino, a sua volta sostenuto da tutte le Autorità, come la Guardia Costiera, l’USR, l’Assessorato al Turismo e alle Pari Opportunità della Regione Lazio e dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro-settentrionale. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

"Non ne sapevo niente": viaggio nella Serbia del '95

CIVITAVECCHIA – Calafat, periferia sudovest della Romania appena uscita dalla dittatura Ceausescu, ai confini con una Serbia in guerra. È il 1995. Un mondo lontano, ma non così tanto da dover rimanere sconosciuto. Ed oggi, a raccontarlo, è Ernesto Berretti, civitavecchiese d’adozione, che per sette mesi ha vissuto questa esperienza, da Basco Blu della Ueo Danube Mission; e lo fa attraverso il suo primo romanzo, ‘‘Non ne sapevo niente’’.

Una raccolta di emozioni e riflessioni, un viaggio a ritroso nel tempo fino a quel 1995, riscoperto tramite alcuni personaggi creati per spiegare al lettore cosa c’era e come procedeva la vita fuori la base. «Ho conosciuto casualmente Diego Zandel, esperto dell’area balcanica – ha spiegato Berretti – e da una chiacchierata è nata l’idea del romanzo che m i ha dato la possibilità di aprire un cassetto dei ricordi». Dalle fotografie riviste alla stesura del libro è passato poco: tre mesi ed era pronto, perché evidentemente quei ricordi erano pronti per essere trascritti. L’appuntamento è per domani pomeriggio, alle 18, presso il nuovo sala Gassman di largo Italo Stegher.  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Un'onda blu per sensibilizzare la cittadinanza

CIVITAVECCHIA – È tornato a colorarsi d’azzurro il Forte Michelangelo martedì sera. E così anche le coste ed i comuni laziali che hanno aderito all’iniziativa mensile della Direzione Marittima del Lazio, denominata  “Manteniamolo Blu”, mirata al rispetto e alla tutela del mare.
 L’onda blu, raggiungendo sempre più comuni ed articolazioni della Guardia Costiera laziale, dopo le città di Montalto di Castro, Gaeta, Terracina, Anzio, Fiumicino e Civitavecchia, ha visto anche l’adesione dei comuni di Fondi, Sabaudia, Tarquinia e Ponza.  
 La campagna propone, infatti, di attirare l’attenzione della Comunità regionale attraverso l’illuminazione notturna di porzioni di luoghi pubblici, con luce blu, proprio per rammentare la colorazione del nostro mare, negli ultimi anni oggetto delle più svariate forme di inquinamento e “aggressioni” di natura antropica.
«Il mare, quasi a voler rimarcare la sua presenza oltre la stagione estiva – hanno spiegato dalla Direzione Marittima – con tutto il suo impeto e severità, ci ha ricordato, in questi giorni di maltempo, che deve necessariamente essere mantenuto blu e quindi tutelato soprattutto per il bene delle future generazioni».
Basti vedere quello che il mare, in questi giorni, ha trasportato a riva alla Marina e al Pirgo, con rifiuti e detriti di ogni tipo, di forme, materiali e dimensioni diverse. 
«L’iniziativa proposta, ove condivisa, potrebbe costituire un primo piccolo passo di una “contaminazione blu” che, partendo dai comuni costieri – hanno concluso dalla Direzione Marittima –  possa pian piano coinvolgere e sensibilizzare tutti i cittadini, soprattutto i più giovani, appartenenti ai restanti 354 comuni dell’entroterra laziale».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Invernale Riva di Traiano:  boom di adesioni

A pochi giorni dall’inizio dell’Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli, programmato per domenica 4 novembre 2018, le iscrizioni stanno per raggiungere quota 50, con tanti equipaggi che attendono con ansia l’ora della prima regata, alcuni anche regatando alla Middle Sea Race.  
Sono pronti a difendere il loro titolo i vincitori della scorsa stagione: Tevere Remo Mon Ile, First 40 di Gianrocco Catalano (Regata), Libertine, Comet 45 S di Marco Paolucci, (X2 ORC), Malandrina, First 36.7 di Roberto Padua (Crociera), First Wave, First 405 di Guido Mancini (Gran Crociera). Ad attenderli tanti sfidanti agguerriti, con una flotta di Grand Soleil numerosissima (Athyris&C, Canopo, Javal 2, Luduan 2.0, Rosmarine 2, Vag 2, Gygas in Regata e Nau Blu II e Reset in Crociera) seconda solo a quella degli agguerritissimi First, che annoverano tra le loro file in Regata il campione uscente Tevere Remo Mon Ile oltre a Lancillotto, Sayann, Tany & Tasky e Vulcano 2. In Crociera schierano Bonarda, Corvina, Malandrina (campione uscente) Vahiné e in Gran Crociera il campione uscente  First Wave. 
Nelle tre classi in equipaggio, quindi, i titoli sono tutti dei First e la sfida con gli altri cantieri è dichiarata. 
«C’è stato un cambiamento quasi strutturale nelle iscrizioni – spiega il presidente del CNRT Alessandro Farassino – con un ritorno forte della classe Regata che aveva perso un po’ di appeal in favore della vela in doppio. Ad oggi abbiamo 24 iscritti in questa categoria, con equipaggi di altissimo livello che tornano a regatare a Riva. Per questo raggruppamento abbiamo pensato ad una diversificazione, con altre due classifiche oltre alla consueta «overall», ovvero la divisione in due gruppi, “Regata 1” e “Regata 2”, in funzione del rating, con classifiche separate. Un po’ di pepe in più per tutte le barche in regata».
Confermata la possibilità delle due regate nella stessa giornata fino ad un massimo di dodici prove nel corso dell’intero campionato. E questo, insieme alla doppia classifica per la classe Regata, consentirà regate più brevi e, probabilmente, più cattive, con la possibilità per gli equipaggi di prendersi immediatamente le loro rivincite, anche nell’ambito della stessa giornata. 
Al sabato saranno posizionate delle boe per consentire sessioni di allenamento agli equipaggi iscritti. In presenza di particolari condizioni meteo, la Direzione di Corsa potrà optare per un percorso costiero.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

‘‘Buio di blu…I libri della notte’’: Pagine a colori festeggia la sua 13esima edizione

TARQUINIA – La città si prepara per la 13esima edizione di ‘‘Pagine a colori’’, la manifestazione promossa dal Comune e dalla biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, che quest’anno si svolge in partnership con Tarquinia Film Office, con il supporto di Enel e a cui si affiancano le partecipazioni di BCC Roma, Unicoop Tirreno, DG Cinema & Consulting, CBM e dell’IIS Vincenzo Cardarelli di Tarquinia.  Il 2018 è l’anno della tredicesima edizione. 
Pagine a colori nasce come una mostra di illustratori affermati, anche stranieri, molti dei quali a livello internazionale, di libri per bambini e ragazzi, per poi trasformarsi nel tempo in un ricco contenitore di eventi: incontri con autori, editori, personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, laboratori didattici con gli stessi illustratori, conferenze, spettacoli e altro ancora, finalizzati ad una esplorazione stimolante e avventurosa del fenomeno della letteratura illustrata e, più in generale, della dimensione comunicativa in cui vive e si evolve il libro per l’infanzia.

Pagine a colori oggi è un Festival della Letteratura e delle Arti visive che ha una significativa risonanza ben oltre il territorio laziale e contribuisce in maniera rilevante alla promozione alla lettura e alla conoscenza del linguaggio dell’illustrazione come riconosciuta forma d’arte. ‘‘Buio di blu… I libri nella Notte’’ è il tema della XIII edizione: Pagine a colori esplora quest’anno il buio e la notte, dimensione necessaria per costruire la consapevolezza dei nostri punti ciechi, di ciò che sappiamo di non sapere, di ciò che c’è, ma non è visibile o di ciò che non c’è, ma è immaginabile.

L’esperienza del buio esaltata dal fascino della notte, diventa così qualcosa che implica un’attività molto concreta e un’abilità creativa particolare della nostra mente che equivale a vedere, immaginare, sognare, costruire, evocare ciò che il buio stesso ci impedisce di percepire con i nostri occhi.  Attraverso il buio, prendiamo così coscienza di quali sono le lenti con le quali osserviamo il mondo, di quali sono i presupposti che organizzano il nostro sguardo e le informazioni che si traggono dalla vita quotidiana.

E’ grazie a queste informazioni che il nostro immaginario si rigenera incessantemente, alimentando la curiosità di esplorare territori sconosciuti, di avventurarsi nell’ignoto, sicuri di non sapere e di poter far emergere una realtà, il più possibile coerente con ciò che si desidera.  Ulteriori elementi di riflessione sono offerti dalle tematiche ambientali riguardanti l’energia (luce come energia), l’educazione al consumo dell’energia (l’equilibrio ecologico esaminato in rapporto al degrado ambientale, alle pratiche del consumo e al problema degli sprechi).  Il tema del buio guiderà il pubblico dei piccoli e dei grandi attraverso generi narrativi, libri illustrati, punti di vista, esperienze, personaggi, esperti, autori e illustratori che in vario modo confluiscono in un luogo, la notte, dove si compiono azioni coraggiose, si rompono le convenzioni, si abbandona il già pensato e il già visto, si riflette su quanto e su come si organizzano i dati che ci vengono offerti dalla vita diurna e dalla nostra coscienza e ci si abbandona alle suggestioni emotive più profonde.  

Il tema, quanto mai universale, trova peraltro un collegamento coerente a quelli esplorati nelle precedenti due edizioni che si sono distinte per la ricchezza dei valori sociali a cui si sono ispirate tante iniziative con coinvolgimento del Centro Diurno Anziani, dell’IISS Cardarelli e del Cinema Etrusco e che, in tal modo, hanno consentito di realizzare esperienze significative di inclusione, integrazione e interazione tra tutte le fasce d’età: bambini, giovani, adulti, anziani.

Significativa a tale proposito è la collaborazione che si realizzerà con CBM Italia, la più grande organizzazione umanitaria internazionale impegnata nella prevenzione e cura della cecità e della disabilità nei Paesi del Sud del mondo, attraverso le cui attività il nostro pubblico di piccoli e grandi sarà sensibilizzato ai valori dell’inclusione e della solidarietà.

Quanto mai provvidenziale il supporto di Enel, ad illuminare le meravigliose illustrazioni della Mostra.

Gli illustratori Mostra 2018 BUIO DI BLU

Giulia Pintus, Valeria Valenza, Antongionata Ferrari, Lucia Scuderi, Gabriel Alborozo, Mattias De Leeuw, Miriana Ruiz Johnson , Roger Olmos, Giorgia Atzeni, Paola Formica, Mara Cerri, The Fan Brothers, Dale Blankenaar

Ospiti di PAGINEaCOLORI 2018

RuotaLibera Teatro, Carla Chiuppi, Roger Olmos, Ernesto Valerio, Laura Tosi, Vanja Passerini, Eros Miari, Paola Formica, Fabio Stassi, Valeria Valenza, Laura Salerno e Valentina Simioli per CBM.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###