Tidei punta pure sugli ‘‘ex Bacheca’’

SANTA MARINELLA – Sembra ottenere più consensi di quanto non se ne aspettava, il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra, che in questi giorni è impegnato in un fittissimo carnet di appuntamenti politici per giungere alla data per la presentazione delle liste con le carte in regola. Dopo le ultime vicissitudini che hanno riportato il sereno all’interno del gruppone che sostiene l’ex parlamentare Pietro Tidei, che con i buoni uffici di alcuni suoi fedelissimi è riuscito a far rientrare alcuni dissidenti che qualche mese fa e per diverse ragioni lo avevano abbandonato, ora l’avvocato è concentrato nel lavoro di diplomazia per rafforzare ancora di più la già consistente coalizione formata da sei liste e che potrebbe arricchirsi di altri personaggi che hanno una storia amministrativa in questa città. Ovviamente, questo lavoro, potrebbe creare dei problemi a chi, già da tempo a fianco dell’ex sindaco di Civitavecchia e Santa Marinella, non condivide la scelta di inserire nella lista dei candidati coloro che avevano sostenuto, fino al momento di essere sfiduciato, Roberto Bacheca. Questo lo hanno detto a chiare lettere praticamente tutti i leader delle liste civiche che compongono la coalizione di centro sinistra. Ora bisognerà vedere cosa farà il candidato sindaco. Sul fronte opposto regna ancora l’incertezza. Dopo una serie di incontri che sembravano aver prodotto l’effetto di un serio avvicinamento tra gli ex consiglieri Emanuele Minghella, Marco Maggi e l’esponente locale della Lega Alfredo De Antoniis, senza però i fedelissimi dell’ex sindaco Bacheca, si presupponeva che fosse stato sancito un accordo che prevedeva quale candidato sindaco Roberto Marongiu. In queste ultime ore, invece, qualcuno da quel gruppo dovrebbe aver mollato i compagni di cordata, per puntare ad altri lidi. Ci sono sempre le liste che fanno capo a Massimiliano Fronti, rappresentante del movimento Progetto Centro, e a Stefano Lucantoni leader della lista Santa Marinella 4.0 che ancora non hanno deciso con chi apparentarsi. Continua invece a lavorare in sordina la lista che vede come candidato sindaco Carlo Pisacane, sostenuto dai due ex consiglieri Stefano Toppi e Dario Vergati, che in vista della prossima scadenza per la presentazione dei candidati, si sta muovendo su più tavoli.   
Gi.Ba.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

CoserAniene: con Asia Ricci futuro da podio

Un’esperienza indubbiamente positiva quella di Asia Ricci ai campionati italiani Assoluti Primaverili nella vasca lunga di Riccione, dove l’atleta della CoserAniene ha preso parte nella categoria Junior; oltre ai buoni risultati raggiunti anche da Damiano Lestingi e dal giovane Valerio Coleine. (Agg. 18/4 ore 17.47 SEGUE)

I RISULTATI DEGLI ATLETI DELLA COSERANIENE – Gli atleti diretti da coach Fabio De Santis (nella foto insieme ad Asia Ricci), infatti, hanno centrato ottimi risultati: con Asia Ricci che sale per tre volte sul podio della categoria Junior nelle finali dei ‘‘piccoli’’ con un terzo e un secondo posto, rispettivamente  nei 50 e nei 200 dorso; con Damiano Lestingi che conquista il bronzo nella staffetta 4×200 stile con la squadra della CoserAniene chiudendo la propria frazione in 1’49’’36, oltre ad aggiudicarsi la vittoria della Coppa Brema con la squadra dell’Aniene; e con Valerio Coleine che centra la qualificazione ai campionati estivi. (Agg. 18/4 ore 18.13 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DI ASIA RICCI – «Senza dubbio – spiega la nuotatrice della CoserAniene Asia Ricci – è stata una bella esperienza, nella quale sono riuscita a migliorare tutti i miei migliori personali e a concedermi quindi delle belle soddisfazione che mi fanno guardare al futuro con ottimismo. So che la strada da fare è ancora tanta e che bisognerà lavorare molto per centrare l’obiettivo che ci siamo prefissati con coach Fabio De Santis, ma vogliamo riuscire a centrare la qualificazione alle finali nelle distanze del dorso il prossimo anno e per questo siamo pronti a dare il massimo per raggiungere questo traguardo». (Agg. 18/4 ore 18.44)

Gi. Mor.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, gli Juniores fanno un passo verso la salvezza

Nella 24esima giornata passa 2-0 all’inglese la Juniores Regionale della Cpc2005 in quel di Roma, a scapito dell’Accademia Sporting Roma diretta concorrente per la salvezza. (Agg. 17/4 ore 16.13 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA DEGLI JUNIORES DELLA CPC – Con un gol per tempo, ad opera di Castagnola su rigore e di Mastricardi in contropiede, la compagine diretta da Gallina regola un’Accademia Sporting Roma mai doma, mettendo un serio divario tra le due squadre in chiave salvezza. Prevale alla fine dei novanta minuti lo spirito combattivo di sedici ragazzi, che  seppur in piena emergenza hanno dato tutto per la causa. 
Un super Desini e un salvataggio di Lava sulla riga di porta sull’uno a zero mettono, oltre alle due marcature di cui una ad opera di un Allievo, danno un serio input alla conquista dei tre punti. 
A sei giornate dal termine la Cpc2005 staziona all’ottavo posto e con quattro punti dalla zona playout. Campionato sostanzialmente equilibrato visto che tra gli stessi portuali e il quarto posto, occupato dal Futbolclub, ci sono solo nove lunghezze. Crolla nella zona rossa la Pescatori, sconfitta in casa dal Futbolclub, mentre è da segnalare la vittoria dell’Astrea contro l’ Athletic Soccer, segno di una ripresa  di cui bisognerà tener conto. 
Sabato prossimo arriva al fattori l’Atletico Ladispoli, in un match che all’andata aveva regalato uno spettacolare cinque a cinque.
Partono bene i locali che al 3’ sono vicini alla segnatura con Cacchioni, ma trova il giocatore un Desini in splendida forma che gli nega la gioia del gol. 
Cinque minuti dopo è Vitale ad andare ancora al tiro, ma la conclusione si spegne alta lasciando ancora le squadre in perfetta parità.
È un buon momento dei locali che all’11 vanno anche in gol con Carletti, ma Palmieri rivela una posizione di offside annullando la rete. La Cpc2005 prende fiato e controlla ma al 21’ rischia di capitolare, bordata da distanza allucinante di De Santis  che si spegne fortunatamente di un soffio alta sulla traversa. 
Alla prima vera incursione nell’area avversaria passa la Cpc2005, Mastropietro viene atterrato in area e Palmieri non ha dubbi assegnando il penalty, che Castagnola trasforma portando in vantaggio i suoi. 
La Cpc2005 galvanizzata va all’arrembaggio alla ricerca del raddoppio e al 34’ con Lanari lo sfiora, quando lanciato a rete si fa precedere  da Lazar in uscita. Un minuto dopo Carletti ha la palla del pareggio, ma dove non arriva Desini ci pensa Lava che sulla riga respinge la sfera destinata alla rete. 
La prima frazione finisce in pratica qui e nella ripresa per assistere alla prima occasione bisognerà aspettare il 25’, quando Matricardi solo davanti a Lazar invece di tirare la passa a Memmoli vanificando il tutto. I locali hanno un sussulto cinque minuti dopo con Carletti, abile a sfruttare un cross ma vanificando il tutto mandando la sfera alta. 
Al 33’ Matricardi mette il suo sigillo alla gara quando, servito da Memmoli, insacca alle spalle di Lazar. Un 2001 in una categoria basata sui 99’ fa vedere quel bicchiere delle giovanili sempre pieno, complimenti a lui. L’Accademia cerca con tutte le forze di segnare ma Desini magistralmente al 35’ respinge la conclusione di Carletti. 
De Carli dopo una splendida azione ha la palla del tre a zero, ma la conclusione che arriva al 39’ si spegne sul palo interno uscendo subito dopo.
Finisce qui la gara con tre punti frutto si di un rigore ma anche di  una rete siglata da un Allievo. La Cpc2005 cresce e riparte anche da questi piccoli particolari. 
Cpc2005: Desini, Mastropietro, Lava, Nocchia, Capretti, He, De Carli, De Luca, Castagnola, Lanari, Palmieri. A disposizione: Totu, Matricardi, Gloria, Stefanini, Memmoli. Allenatore: Gallina. (Agg. 17/4 ore 16.42 SEGUE)

I RISULTATI DEGLI ALLIEVI E DEI GIOVANISSIMI DELLA ROJA – Una vittoria all’inglese e una sonora sconfitta è il bilancio delle due squadre giovanili.
Vincono i Giovanissimi Provinciali con il Primavalle per 2-0 al Fattori, escono invece sconfitti 3-1 gli Allievi Regionali in casa del Fiumicino1926. 
Negativa la prestazione dei ragazzi di Da Lozzo che capitolano per 3-1, bissando il parziale dell’andata.  Mai entrati in partita gli Allievi e col demerito di lasciare le operazioni di gioco agli avversari. Sotto già nel primo tempo e col gol segnato a due minuti dal termine, a causa di una disattenzione, sono poi capitolati nella ripresa subendo altre due reti. L’unico sussulto col parziale ancora fermo sull’uno a zero e’ stata la traversa colpita da Zacchei su punizione. Il gol portuale arriva a fine partita ed è stato siglato da Stefanini. 
Buona invece la gara dei Giovanissimi che davanti al quotato Primavalle sfoggiano una buona prestazione, concludendo il match sul due a zero. Realizzazioni che portano la firma di Bassanelli e Marzo e che coronano una gara giocata in prevalenza dai portuali, accorti in difesa è sempre pronti alla ripartenza. (Agg. 17/4 ore 17.11)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Occupazione, Bertolo (PD): ''Tavolo di crisi da istituire quanto prima''

CIVITAVECCHIA – “Auspico che il tavolo di crisi sia istituito quanto prima”. Lo dichiara Dario Bertolo dalla direzione del Pd locale. Il dem plaude alla richiesta di Onda popolare di una maggiore attenzione sui temi di occupazione e sviluppo.

Problematiche che, secondo Bertolo, “debbono infatti avere una attenzione primaria in un contesto quale quello cittadino e comprensoriale – spiega – che negli ultimi anni ha vissuto gravi situazioni di crisi e una colpevole assenza delle istituzioni locali. Bisognerà pur chiedersi le ragioni della mancata crescita dell’economia civitavecchiese che, nonostante sia inquadrata in un ambito potenzialmente favorevole a dinamiche di sviluppo legate prevalentemente agli insediamenti dell’Enel e del porto, non registra incrementi occupazionali né a lungo né e breve termine. Al contrario – incalza Bertolo – viviamo ancora un peggioramento complessivo, controtendenza rispetto alla lenta e sofferta ripresa a livello nazionale”.

Secondo Bertolo il fatto che alcune forze politiche e associazioni vogliano affrontare questi temi è uno stimolo che non deve essere lasciato cadere.

“Concordo – dichiara Bertolo – sul fatto che il cammino, necessariamente, dovrà coinvolgere quanti più soggetti possibili riferendomi in particolare ai sindacati, alle associazioni di categoria, alla Regione e in generale alle Istituzioni tutte, elementi imprescindibili di un progetto serio di rilancio cittadino”.

Bertolo guarda al futuro e anche ad eventuali “alleanze per costituire – conclude il dem – argine alle dinamiche populiste, pauperistiche e di destra che stanno negli ultimi tempi conquistando posizioni”. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Bertolo (PD): ''Tavolo di crisi da istituire quanto prima''

CIVITAVECCHIA – “Auspico che il tavolo di crisi sia istituito quanto prima”. Lo dichiara Dario Bertolo dalla direzione del Pd locale. Il dem plaude alla richiesta di Onda popolare di una maggiore attenzione sui temi di occupazione e sviluppo.

Problematiche che, secondo Bertolo, “debbono infatti avere una attenzione primaria in un contesto quale quello cittadino e comprensoriale – spiega – che negli ultimi anni ha vissuto gravi situazioni di crisi e una colpevole assenza delle istituzioni locali. Bisognerà pur chiedersi le ragioni della mancata crescita dell’economia civitavecchiese che, nonostante sia inquadrata in un ambito potenzialmente favorevole a dinamiche di sviluppo legate prevalentemente agli insediamenti dell’Enel e del porto, non registra incrementi occupazionali né a lungo né e breve termine. Al contrario – incalza Bertolo – viviamo ancora un peggioramento complessivo, controtendenza rispetto alla lenta e sofferta ripresa a livello nazionale”.

Secondo Bertolo il fatto che alcune forze politiche e associazioni vogliano affrontare questi temi è uno stimolo che non deve essere lasciato cadere.

“Concordo – dichiara Bertolo – sul fatto che il cammino, necessariamente, dovrà coinvolgere quanti più soggetti possibili riferendomi in particolare ai sindacati, alle associazioni di categoria, alla Regione e in generale alle Istituzioni tutte, elementi imprescindibili di un progetto serio di rilancio cittadino”.

Bertolo guarda al futuro e anche ad eventuali “alleanze per costituire – conclude il dem – argine alle dinamiche populiste, pauperistiche e di destra che stanno negli ultimi tempi conquistando posizioni”. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Porto: security senza amministratore

CIVITAVECCHIA – È scaduto giovedì alle 12 l’avviso di selezione pubblica per titoli finalizzato alla nomina dell’amministratore unico della Port Authority Security. 
Si tratta di scegliere chi dovrà andare a occupare il posto di Umberto Saccone; al momento a ricoprire quel ruolo ci pensa il collegio dei revisori, in attesa della nomina del nuovo amministratore. 
Non si conoscono però i tempi, perché nessuna notizia è apparsa sui siti ufficiali di Pas o di Molo Vespucci. 
Sembrerebbe che siano state disposte delle integrazioni al bando e conseguentemente sia stata prorogata la scadenza per la presentazione delle domande; ma è tutto da confermare.
Quello che è certo è che però, anche a causa proprio dell’assenza di un amministratore unico, difficilmente la Pas potrà chiudere il proprio bilancio entro la data del 30 aprile. 
E questo vuole dire che anche l’Autorità di Sistema Portuale, socio unico della Port Authority Security, non potrà provvedere, nella seduta di fine aprile, ad approvare il proprio consuntivo 2017. 
Anzi, gli stessi vertici della Pas avrebbero chiesto una proroga di 120 giorni per l’approvazione del bilancio, per attendere la chiusura dell’audit da parte della società MMP ed associati a cui è stata richiesta la consulenza e dell’accertamento in corso da parte dell’Agenzia delle Entrate per l’anno 2015. 
Bisognerà capire se siano vere o meno le voci di una presunta perdita della società che porterebbe seri problemi anche alla stessa Autorità di Sistema portuale, già alle prese con alcune questioni spinose in termini economici.
 Nel caso in cui venissero confermati le perdite ed i conti in rosso per oltre 300 mila euro, Molo Vespucci non avrebbe la possibilità di risolvere il problema, attraverso una ricapitalizzazione. 
Ed il rischio sarebbe quello, per la Pas, di dover portare i libri in Tribunale. Una grana non di poco conto, con un effetto domino non indifferente. 
Ma bisognerà attendere la chiusura del bilancio per capire quali saranno i futuri scenari che si apriranno.
 Anche se, a quanto pare, dalla società tranquillizzano, parlando di conti in regola.
 E a maggior ragione, allora, risulterebbe difficile comprendere il perché di una richiesta di proroga così lunga – con l’audit che si sarebbe potuto anticipare – ed i motivi del clima di tensione che si respirerebbe a Molo Vespucci.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pyrgi a un match dalla salvezza

Per i playout di serie C Silver di basket maschile, il Pyrgi sarà impegnato domenica pomeriggio alle 18 sul parquet romano, contro il St. Charles, quintetto attestato al quarto posto in classifica e che dista di tirrenici (terzi) solo due punti. Dunque, una partita da dentro o fuori per i pupilli del presidente Pierosara. Se Antista e compagni dovessero fare loro il risultato, otterrebbero la salvezza matematica, qualora invece la spuntassero i capitolini, bisognerà vedere come si metteranno i risultati delle altre squadre per aprire uno spiraglio ai ragazzi di coach Ciprigno alla permanenza nella categoria. (Agg. 13/4 ore 17.42 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DI COACH ANDREA CIPRIGNO – «Una partita – dice coach Andrea Ciprigno – decisiva, anche se sapremo con certezza il nostro destino solo dopo che saranno concluse le altre partite. All’andata vincemmo con un solo punto di scarto, ma in quell’occasione disputammo una grande partita condizionata solo da un nostro calo fisico. Sarà dunque una sfida all’ultimo sangue e noi andremo là per fare risultato. Da settimane faccio presente ai miei giocatori dell’importanza di questa gara, dunque siamo padroni del nostro destino». (Agg. 13/4 ore 18.13 SEGUE)

TEGOLA PER I BIANCONERI, GONZALES INFORTUNATO – Sarà assente Gonzales, vittima della rottura dei legamenti della clavicola. Una brutta perdita perché l’atleta è un giocatore chiave per i tirrenici. (Agg. 13/4 ore 18.48)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, sul rettangolo della capolista Ottavia in palio una fetta di stagione

Per la 29esima giornata del campionato di promozione la Compagnia Portuale Civitavecchia sarà ospite, stamane, dell’Ottavia, in una gara che per i tirrenici vale un campionato. A sei dal termine, infatti, per la Cpc2005 la sfida contro i romani,  diventa il crocevia di una intera stagione. All’andata, Catracchia e Ruggiero regalarono i tre punti alla compagine diretta da mister Blasi, che in una rincorsa partita della terza giornata, consolidata da questo big match, gli regalò poi il primato insieme ai romani prima di Natale. Qualcosa è cambiato da quell’incontro e diciamo in negativo, con il vertice lontano dodici punti e un terzo posto mantenuto a stento da confermare, perché in queste sei gare tutto è nelle mani dei portuali in quanto, uscire indenni da questo impianto, risultati delle contendenti permettendo, sarebbe già un notevole passo in avanti. Bomarzo e la gara casalinga con il Ronciglione nel giro di quindici giorni, daranno l’esatto quadro delle ambizioni della roja. Tante le defezioni a partire da Poggi e Loiseaux, all’apice dei lungo degenti di una stagione forse con troppi infortuni, con Luciani, Paolini e Paolucci che saranno valutati solo nel riscaldamento pre gara. Formazione quasi obbligata per Blasi che dovrebbe rispecchiare quella delle ultime uscite, con tanti under provenienti dalle giovanili a comporre il restante. Arbitrerà Andrea Giordani della sezione di Aprilia, coadiuvato da Matteo Manni di Frosinone e Alessandro De Lorenzo di Latina. Il Santa Marinella/Santa Severa, invece, viaggia alla volta di Cerveteri. Il gruppo di mister Zeoli sarà chiamato ad una sfida difficile in quanto, i giovani del tecnico Cotroneo, sono in un ottimo momento di forma e soprattutto in casa sono molto pericolosi. Per quanto riguarda i giocatori a disposizione, Zoli dovrà fare a meno dell’esterno Del Monte e del difensore Castelletti. «Abbiamo l’occasione per migliorare la nostra classifica – spiega Zeoli – ora però bisognerà sapere quanto i giocatori sono motivati in questa gara. Abbiamo avuto delle difficoltà nel fare gli allenamenti (visto che il Comune ha deciso di togliere la corrente al campo di calcio di Santa Severa – ndr), ma per questo non significa che non dobbiamo impegnarci al massimo per raggiungere la posizione migliore in questo campionato». «Giocando in casa abbiamo il dovere di puntare al risultato pieno – dice Cotroneo – sappiamo che ci troveremo di fronte un’ottima squadra, ma noi siamo riusciti a vincere a Santa Severa ed ora ci riproviamo». Per quel che riguarda l’Atletico Ladispoli, la compagine di mister Morelli sarà di scena stamani sul campo amico contro il Bomarzo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Interporto: settima asta per la piattaforma logistica

CIVITAVECCHIA – Settima asta per l’interporto di Civitavecchia. Ennesimo tentativo da parte del giudice fallimentare e del curatore Angelo Novellino per tentare di vendere il “ramo d’azienda dell’interporto di Roma, piattaforma logistica Civitavecchia srl”. E questa volta si scende ad un’offerta minima di 4 milioni di euro, con il rialzo minimo fissato in 50mila euro. La volta scorsa sembrava essere quella buona; alla sesta asta, infatti, si era presentata una società che però poi non aveva versato la cauzione prevista, facendo naufragare anche quel tentativo. Bisognerà quindi attendere poco più di un mese e mezzo per cercare di capire se ci sarà o meno un esito differente e positivo per la piattaforma logistica della zona industriale. 
Le offerte dovranno essere presentate entro le ore 16 del prossimo 21 maggio e il giorno seguente, alle 15, dovrebbe tenersi la vendita. Il prezzo base d’asta è sceso nuovamente per una struttura mai effettivamente decollata, nonostante avesse tutte le potenzialità per diventare un punto di riferimento strategico per il settore. Da un lato bisognerà capire se la stessa società della volta scorsa deciderà di ripresentarsi o meno all’asta o se ci saranno anche altri soggetti interessati. Dall’altro, in caso di esito negativo e di settima asta a vuoto, bisognerà capire che tipo di strada deciderà intraprendere il curatore fallimentare e quale sarà quindi il futuro dell’area e soprattutto dei lavoratori.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc: è sfida alla prima

di MATTEO CECCACCI

Un solo obiettivo per la Snc Enel Civitavecchia che, nel match valevole per la quarta giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di serie A2, dovrà a tutti i costi battere i rivali capitolini della Roma Nuoto; diventati primi della classe dopo aver battuto 12-10 il Salerno il 24 marzo scorso. A partire dalle 15 di domani il PalaGalli sarà una vera e propria bolgia: si stimano, infatti, circa 200 supporters provenienti dalla capitale; oltre ai tantissimi civitavecchiesi che faranno come sempre da splendida cornice. Non ci saranno alibi o attenuanti in un’eventuale sconfitta dei rossocelesti che tornano allo Stadio del Nuoto dopo due sconfitte consecutive, Latina prima (8-6) e Vis Nova dopo (8-7).

Il ritorno in vasca dopo le vacanze pasquali, che ha visto anche la quarta competizione del Calcaterra Challenge vinto dalla Roma Vis Nova, ha tenuto comunque impegnati i civitavecchiesi, che stavolta più che mai dovranno mettere in atto le loro migliori qualità e doti, perché il match con i giallorossi sarà l’ultimo scontro diretto che decreterà con molta probabilità i team che avranno accesso ai playoff di fine stagione. Un netto distacco quello che divide la Snc dal Pescara quinto in graduatoria, sono ben 8 le lunghezze che separano le due compagini, mentre sono solomente 4 i punti che racchiudono le prime squadre del girone: Roma Nuoto 32, Latina e Salerno 31 e Snc 28; una vera e propria corsa al primato che fino all’ultimo secondo dell’ultima giornata si daranno battaglia. I tirrenici, dunque, dovranno spezzare senza se e senza ma il trend negativo che li ha penalizzati negli ultimi due match prima delle festività pasquali. I lupacchiotti invece, di coach Roberto Gatto, con in rosa l’ex di turno Enrico Calcaterra, arriveranno più carichi che mai con un alto tasso di autostima, perché nel girone di ritorno hanno sempre vinto, vantando oltretutto sette vittorie consecutive. (Agg. 06/04 ore 18.08 SEGUE)

IL COMMENTO DEL MANCINO ROSSOCELESTE ANDREA CASTELLO – «Siamo consapevoli – dichiara il forte mancino Andrea Castello – del loro potenziale, ma noi daremo il massimo per prendere i tre punti. Inutile negare la forza dei giallorossi, anzi, la loro bravura ci dà più carica ed energie per affrontarla. Bisognerà giocare come il Latina, però senza commettere errori sotto porta; la sconfitta coi latinensi mi sta molto stretta, è stato un risultato beffardo con decisioni arbitrali molte dubbie, mentre quella col Vis Nova ci può stare. Punteremo – conclude il classe ‘91 – al terzo posto come minimo, ma non perché se arriviamo quarti bisognerà affrontare il Quinto, ma perché le nostre forze rispecchiano i primi posti della classifica». (Agg. 06/04 ore 18.35 SEGUE)

IL GIOVANE ATTACCANTE DELLA SNC DANIELE MIDIO SUONA LA CARICA – A dire la sua anche il giovane attaccante 2000 Daniele Midio: «Servirà agonismo e tanto gioco di squadra». (Agg. 06/04 ore 19.02)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###