Miss e Mister Civitavecchia: riflettori accesi alla Marina

CIVITAVECCHIA – Grande e ormai tradizionale appuntamento domani sera alle 21 in piazza della Vita alla Marina con la diciannovesima edizione di Miss Civitavecchia e nona edizione di Mister Civitavecchia a cura dell’associazione omonima presieduta da Carlo Giordano, Giulia Mazzoldi, Cristina Belletti, Patrizia Crespino, Corrado Tamalio, Franco Farina, Enrico Montanucci; collaborazione Alex Dessì e Eleonora Giordano; direttori artisti Giordano e Mazzoldi; responsabile marketing Maria Luisa Russo.

Miss&Mister Civitavecchia è una manifestazione che coniuga bellezza e talento e che valorizza e promuove i giovani, gli artigiani e gli artisti del territorio. L’evento, è collegato con i concorsi nazionali Fotomodella dell’anno, Mister Italia e Miss Grand Prix e si avvale del patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Civitavecchia. Più modelle potranno essere selezionate per partecipare alle finali di Fotomodella dell’anno, Mister Italia e Miss Grand Prix. Ieri mattina in aula Calamatta è stata presentata la manifestazione. La serata sarà presentata da Pamela Camassa e da Thomas Santu. Durante la manifestazione si esibiranno gli artisti locali Miccia, Federica Deiana, Manolito e Alberto e la partecipazione di Alisia Lucignani; la professoressa Laura Farina si esibirà in una coreografia. È prevista la sfilata di meravigliosi abiti de ‘’Le Spose di Matilda’’ indossati da ex Miss Civitavecchia. Immancabili le travolgenti coreografie della Talent Company di Cristina Belletti. Partner di questa manifestazione Federica Incalcaterra con la scuola di portamento My Fair Lady.

Di seguito i partecipanti: Syria Santaniello, Valentina Riccetti, Alessandra Valenza, Emilia Ghiurcanas, Arianna Galli, Alessia Antonini, Valentina Bisozzi, Esmeralda Popovici, Erika Iaria, Gessica Bettarelli, Monica Vitiello, Emanuela Marsili, Lorenzo Fiorentino, Giordano La Morgia, Rosario Zambrano, Leonardo Biscarini, Ivan Cherchi, Riccardo Costanzo, Edoardo Lanza, David Di Claudio, Gabriele Verde, Paolo Lanza, Alessandro Barletta, Simone Sabatini. Le fasce sono 4 sia per le ragazze che per i ragazzi: Miss Civitavecchia, Miss immagine, Miss stampa, Miss Palio Marinaro, Mister Civitavecchia, Mister immagine, Mister stampa, Mister Palio Marinaro.

Domenica la kermesse si sposterà nella cornice del parco acquatico Aquafelix per un'altra serata da non perdere.  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Playoff, S. Marinella chiude quarta

Sonora sconfitta per il Santa Marinella, che nella finale per il terzo e quarto posto valevole per i playoff di serie B femminile, perde contro l’Athena per 53 a 90 e chiude una stagione che, al di là di questo risultato, è da considerare positiva. C’è infatti da tener conto che le tirreniche, dopo un anno di stop, hanno deciso di ritornare sul parquet, partendo dalla categoria inferiore, puntando tutto su un gruppo di giovani del vivaio. Sulla finale per il terzo e quarto posto giocata con l’Athena, c’è poco da dire, considerata la differente consistenza tecnica dei due quintetti e con un Santa Marinella costretta a dover fare a meno di due giocatrici esperte come la Biscarini e la Zinno. 37 punti di scarto tra i due quintetti, non è un finale consueto per questa categoria. Da segnalare i 15 punti della giovanissima Baraldi, che sta diventando una delle baby su cui le tirreniche potranno contare per il futuro.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Santa Marinella saluta i playoff per un punto

Per un solo punto, il Santa Marinella Basket, non riesce a conquistare la bella nelle semifinali dei playoff del campionato di basket femminile di serie B. Nonostante una partita gagliarda, le tirreniche, sono uscite sconfitte in gara2 con Elite per 40 a 41. Se le locali avessero vinto, non ci sarebbe stato niente da eccepire, invece saranno le romane a giocare la finale con la vincente tra Athena e Viterbo (ora sull’1 a 1). (Agg. 26/04 ore 17.55 SEGUE)

LA CRONACA DEL MATCH – Come immaginato alla vigilia, un’altra battaglia doveva essere e un’altra battaglia è stata. L’Elite viene di nuovo messa in difficoltà dalle predisposizioni tattiche di Precetti, che organizza un difesa molto dinamica e schemi d’attacco che cercano soprattutto ripartenze rapide. E questo, nonostante la presenza di diverse ragazze quindicenni del vivaio, per le ulteriori assenze odierne nel roster di Maggi e Biscarini, oltre a quelle ormai consolidatesi in questa stagione. Il primo quarto è subito intenso, con punteggio basso. Prima parte equilibrata, ma nella seconda metà fanno un pò meglio le ospiti soprattutto sotto il tabellone, chiudendo sul +5. Nel secondo quarto, invece, viene fuori con ancora maggior grinta il Santa Marinella che, spinto da Miranda Ramos e Baraldi, riesce a realizzare belle entrate al ferro e tiri dall’arco, sorprendendo Elite che non riesce a rispondere a modo. Solo un loro tiro sulla sirena riduce il parziale per le tirreniche a + 7, con un finale di tempo sul 23-21. Dopo l’intervallo lungo, si riparte ancora con tanta intensità e col dominio delle difese. Come all’andata, nei momenti difficili Elite si affida alla Grattarola, che fa punti pesanti da media e lunga distanza, mentre dall’altra parte riesce a rispondere soprattutto la Del Vecchio. Tornano sopra le romane, chiudendo a loro volta il quarto sul +2 (32-34). L’ultima frazione, al cardiopalma, vede di nuovo prevalere la squadra di casa. Pur sbagliando qualche palla che poteva essere giocata meglio, le tirreniche riescono a riportarsi in vantaggio con buone giocate della Sabatini, restandoci fin quasi alla fine. Sul + 3 a un minuto dal termine, le locali non riescono a sfruttare l’occasione dei falli sistematici. Due giocate della Prosperi da sotto canestro, consentono invece alle romane di superare le avversarie al suono della sirena. (Agg. 26/04 ore 18.34 SEGUE)

I COMMENTI DI COACH DANIELE PRECETTI E IL TABELLINO DELLA PARTITA – «Peccato – dice coach Daniele Precetti – perché gara 3 era meritata e sarebbe stata sicuramente uno spettacolo. Ma è andata così e recriminare non serve. Resta la forza di volontà, l’intelligenza e l’attaccamento alla maglia mostrato dalle giocatrici, che non possono e non devono rimproverarsi nulla». 
Santa Marinella: Miranda Ramos 18, Sabatini 8, Baraldi 7, Del Vecchio 5, Cardinali 2, Mancinelli, Casciani, Bettini, Celestini, Mercolini, Quaicoe, Salomone. Allenatore: Precetti. Elite: Grattarola 16, Prosperi 12, Di Stazio 5, Buscaglione 3, Magistri 3, Busso 2, Coluccio, Loi, De Bellis, Cianfanelli, Tennenini, Giambalvo. Allenatore: Prosperi. (Agg. 26/04 ore 19.06)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella stecca la prima

Il Santa Marinella Basket esce sconfitto da gara1 delle semifinali di serie B femminile dal campo dell’Elite per 45 a 32 ed ora attende con impazienza la sfida di ritorno con le romane per puntare tutto sulla “bella”. Elite e Santa Marinella si affrontano senza risparmiarsi e la gara rimane intensa per tutti i 40 minuti. L’intensità è però inversamente proporzionale alle percentuali al tiro, molto basse e discontinue che però favoriscono Elite, più lucida in attacco e che trova in Grattarola il punto di riferimento nei momenti più difficili. Con il passare dei minuti la formazione di casa approfitta dell’imprecisione al tiro delle avversarie e crea un piccolo margine, grazie alla propria pivot, a metà frazione Elite conduce sul +6. Il Santa Marinella difende bene ma, nonostante la buona manovra offensiva, ha difficoltà a trovare punti. Grattarola colpisce dalla massima distanza ed Elite chiude la prima frazione avanti 11 a 2. Il Santa Marinella rallenta la circolazione di palla in attacco ed è costretta a tentare spesso soluzioni distanti dal canestro, dall’altro lato Elite, pur trovando buone conclusioni, sbaglia molto e la prima ad andare a referto è Coluccio, questo quando mancano due minuti e mezzo alla pausa. Sul finire del tempo Baraldi in penetrazione e Del Vecchio in contropiede accorciano, ancora Coluccio a rispondere prima della sirena e si va al riposo lungo sul punteggio di 19 a 8 per la squadra di casa. Miranda Ramos riapre le danze, Magistri, uno su due dalla lunetta, e De Bellis rispondono ma Del Vecchio tiene viva la squadra ospite con due triple, -8 quando siamo arrivati a metà frazione. Il Santa Marinella prende coraggio ma non riesce ad andare a canestro, Grattarola infila una bomba molto importante per il momento della gara ed è ancora più decisiva alcuni possessi successivi quando trova un’altra tripla, questa del +14. La squadra ospite cerca la reazione ma Elite sembra in totale controllo della situazione e chiude il periodo avanti 32 a 19. L’ultima frazione si apre con un’altra tripla di Grattarola che di fatto pone il sigillo. Nonostante questo la gara rimane pimpante ed intensa ma con il risultato che non viene mai rimesso in discussione, il Santa Marinella riduce infatti il gap sotto la doppia cifra e cioè 45 a 32. Sabato la replica a Santa Marinella.
Santa Marinella: Miranda Ramos 10, Mercolini, Baraldi 2, Biscarini 2, Del Vecchio 11, Sabatini 3, Maggi 2, Casciani, Bettini, Mancinelli, Cardinali 2, Celestini. Allenatore: Precetti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella vola in semifinale playoff

Splendida impresa delle valchirie di Daniele Precetti che vincono la bella con Aprilia con il risultato finale di 63 a 56 e accedono alla fase successiva. Le tirreniche, espugnano infatti il campo della Virtus Aprilia, ribaltando così l’inizio della serie e approdando quindi alla semifinale del campionato di B Femminile. (Agg. 16/03 ore 15.50 SEGUE)

ORA LA SFIDA ALL'ELITE – Il Santa Marinella Basket dunque raggiunge Elite e disputerà in trasferta gara1 domani pomeriggio a Roma alle 17.30, mentre il ritorno si giocherà il 24 al Palazzetto dello Sport. L’eventuale bella si terrà in casa di Elite. Nell’altro accoppiamento, Athena giocherà contro l’Ants Viterbo. Giovedì sera, dunque, le tirreniche hanno dimostrato di essere diventate una grande squadra, che merita di ritornare in serie A2 (anche se poi sarà difficile disputarla), e di giocarsela contro una delle più forti formazioni laziali. Le valchirie, ad Aprilia, prendono subito un buon margine di vantaggio e chiudono il primo quarto sul 18 a 12. Nella seconda frazione, le padrone di casa recuperano e vanno al riposo lungo sul 26 a 27. Dal terzo intertempo e fino al termine della gara, la Del Vecchio e compagne, giocano al massimo e non consentono alle pontine di rientrare in partita, aggiudicandosi la sfida per 63 a 56. «Una partita in cui siamo stati sempre avanti noi – dice il presidente Massimo Baraldi – sin dall’inizio abbiamo tenuto un buon margine di vantaggio che abbiamo ceduto solo al secondo quarto. Poi però la gara è stata tutta in discesa. Brave a tutte le ragazze, bene in particolare la Miranda Ramos e la Sabatini che hanno preso molti rimbalzi, così come la Del Vecchio e la Biscarini tornata ad alti livelli». Dunque, domani sera, le tirreniche giocheranno in gara1 delle semifinali in casa di Elite alle 17.30. Una sfida da affrontare con impegno. (Agg. 16/03 ore 16.34 SEGUE)

I TABELLINI DEL MATCH – Virtus Aprilia: Orazi 20, Bovenzi 6, Finotti, Di Clemente, Cucchi 11, Puleo 8, Proietti Ciolli 2, Sblano, Santulli, Motto Kotto, Barbieri 6, Salvioni. All. De Bernardis. Santa Marinella: Miranda Ramos 18, Mercolini, Baraldi 2, Biscarini 6, Del Vecchio 14, Sabatini 13, Maggi 2, Casciani, Bettini, Mancinelli, Cardinali 8. All. Precetti. (Agg. 16/03 ore 17)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Invernale: bis di Tevere Remo Mon Ile

Tanto vento, tanta onda e tutti gli imprevisti tipici di una regata tirata al massimo, con vele (anche nuovissime) scoppiate e outsider che hanno conosciuto la loro giornata di gloria. Finisce così l’Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli, con una giornata, quella di sabato, finalmente all’altezza della fama di questo campo di regata, dove vince chi ama il gioco duro. Innanzitutto onore ai vincitori assoluti, a cominciare dalla classe regina, quella dei Regata, dove, sia in IRC sia in ORC, ha trionfato Tevere Remo Mon Ile, First 40 di Gianrocco Catalano, che ha conquistato per la seconda volta consecutiva l’Invernale. In IRC ha preceduto Vulcano 2, First 34.7 di Giuseppe Morani e Vahiné 7, First 45 di Francesco Raponi; in ORC, Aeronautica Militare Duende, Vismara 46 di Raffaele Giannetti e Aphrodite, Swan 45 di Pierfranco Di Giuseppe. Tevere Remo Mon Ile si è anche aggiudicato il 1° Trofeo Challenge Roma d’Inverno, quale 1° classificato overall in IRC. Nei Per2, in IRC c’è stata una cavalcata trionfale di Lolifast, Sun Fast 3600 di Davide Paioletti, che ha lasciato il secondo posto a Don Pedro, Bavaria 34 di Francesco Pelaia, ed il terzo a Gygas, Grand Soleil 43.2 di Alberto Tamantini. In ORC la cavalcata di Libertine, Comet 45S condotto da Marco Paolucci e Lorenzo Zichichi, è stata ancor più travolgente, con Davide Paioletti e il suo Lolifast quasi sempre secondi. L’ultimo gradino del podio è andato a Jox-Avs Group, X41 di Pietro Paolo Placidi. Tra i Crociera, lo splendido campionato di Malandrina, che ha dovuto scartare un secondo posto quale peggior risultato, ha condotto sul gradino più alto del podio l’equipaggio del First 36.7 condotto da Roberto Padua, seguito dal sorprendente Sun Odyssey 49 Mylan di Anna Paolini, che si è avvalso al timone dell’esperienza dell’Ammiraglio Franco Lo Sardo, e Fata Ignorante, Dufour 34 di Stefano Sorgente. In Gran Crociera, vittoria di First Wave, First 405 di Guido Mancini, su Blues, Duck 31 di Dario Conte.
L’ultima regata sabato scorso. Si è iniziato con circa 15 nodi di vento e con tanta onda, ma poi le condizioni si sono fatte decisamente più cattive, con raffiche che hanno superato i 20 nodi. I Regata hanno faticato di più, sobbarcandosi ben 15 miglia, 10 i Crociera e 5 i Gran Crociera. I Per2, che godono di un percorso ad hoc, hanno regatato per circa 12 miglia, con un lungo lato di bolina. Alla fine la soddisfazione tra i regatanti era grande almeno quanto la stanchezza. Le condizioni, durissime, hanno provato il fisico dei velisti e la resistenza delle imbarcazioni.
C’è stato un soccorso in mare, per un malore verificatosi a bordo di Coda di Volpe, e una serie di incidenti, con tante rotture di vele, che hanno costretto al ritiro Soul Seeker, X362 Sport di Federico Galdi, Rosmarine 2, Grand Soleil 46B di Riccardo Acernese, e Vahiné 7, First 45 di Francesco Raponi, che è stato il più penalizzato, perché i punti persi lo hanno fatto uscire dal podio della Classifica Generale in ORC e perdere il secondo posto in IRC. In Regata IRC, Paolo Morville ha finalmente condotto alla vittoria il suo First 45S “Er Cavaliere Nero”, riscattando un campionato avaro di soddisfazioni, mentre in ORC Biscarini/Rocchi con il loro Mylius 15e25 Ars Una hanno imposto per la prima volta la loro legge sia in reale sia in compensato. Anche nei Per2 c’è stata un’importante “prima volta”: in IRC, infatti ha vinto Oscar Campagnola, che ha portato alla sua prima vittoria il Comfortina 42 Fair Lady Blue. Al contrario, nella Per2 ORC, c’è stata la conferma della schiacciante supremazia di Libertine, il Comet 45 S di Marco Paolucci e Lorenzo Zichichi che è riuscito a vincere ben 6 delle 8 regate disputate. In Crociera ennesima grande prova di Malandrina, che non ha avuto rivali in questo campionato, mentre in Gran Crociera la vittoria è andata a First Wave, che ha vinto 4 delle 5 prove disputate. (Agg. 13/03 ore 18.03 SEGUE)

I COMMENTI DEL PRESIDENTE DEL CNRT ALESSANDRO FARASSINO – «È stata una giornata decisamente emozionante – ha commentato il Presidente del CNRT Alessandro Farassino – con tanto vento e tanti imprevisti occorsi non solo ai regatanti, ma anche alle barche dell’organizzazione. Il Tevere ci ha regalato il suo lato peggiore, visto che con lo Scirocco sul nostro specchio d’acqua è arrivato di tutto. Dobbiamo ringraziare la motovedetta della Polizia di Stato che ha tolto dalla linea di partenza una vera e propria isola galleggiante di rifiuti, ma niente ha potuto contro un’altra massa di rifiuti che ha investito il gommone dei posaboe, imprigionandone l’elica in una matassa inestricabile prima, che potesse posare la boa di disimpegno».
La motovedetta della Polizia di Stato ha inoltre supportato il gommone della Direzione di Corsa nel soccorso di un velista, svenuto per un malore nel corso della regata, scortando a riva l’imbarcazione coinvolta. I soccorsi sono stati tempestivi e il velista è stato sbarcato e affidato all’ambulanza accorsa prontamente in Torre di Controllo. (Agg. 13/03 ore 18.22 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DEL DIRETTORE DI CORSA FABIO BARRASSO – «Portare a compimento 8 regate sulle 9 programmate in una stagione invernale atipica come quella appena trascorsa – ha commentato il Direttore di Corsa Fabio Barrasso – è stata la giusta ricompensa a un grande lavoro svolto da tutto il team. Abbiamo vissuto le ultime due giornate di regata giocando sempre d’anticipo.  Il 25 febbraio sfruttando le prime avvisaglie di Burian e portando a termine due prove. Questo sabato cavalcando l’anticipo della perturbazione, che è poi arrivata nelle ore successive, e dando finalmente pieno sfogo alla voglia di regatare al massimo che sembra essere quasi nel dna dei regatanti di Riva di Traiano. Tirando le somme, è’ stato un campionato divertente, molto combattuto e molto tecnico». Nel corso dell premiazione c’è stato un esilarante fuori programma, con il solitario Oscar Campagnola che ha improvvisato un elogio del Comitato di Regata leggendo una lettera proveniente dalla Nuova Zelanda, dove sono stati avvertiti i ‘‘rumori di guerra’’ provenienti da Riva di Traiano. (Agg. 13/03 ore 18.54)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Santa Marinella va alla bella

Il Santa Marinella Basket supera la Virtus Aprilia 56-46 e pareggia la serie dei playoff. Un bel match di Del Vecchio e compagne, giocato con testa e cuore, che le ha viste partire con decisione sin dalle prime battute e rimanere in vantaggio fino alla fine dell’incontro. Nel primo quarto, infatti, le ragazze di coach Precetti si portano subito sul 6-0, pressando forte in difesa e sfruttando le penetrazioni della Sabatini. Le ospiti recuperano qualche punto, ma sulla metà del quarto, spinte da Miranda Ramos, le locali effettuano un altro allungo, arrivando anche al +13, poi in parte recuperato dalla Virtus sul finire della frazione. Nel 2° quarto, le locali faticano un pò a ritrovare i ritmi, mentre le ospiti si fanno sotto, annullando lo svantaggio. Le tirreniche si sbloccano con un alcuni tiri dall’arco della Cardinali, che rimettono a distanza le pontine. Si va sull’intervallo lungo sul +5 per la squadra di casa. La frazione seguente è più equilibrata. Il Santa Marinella dosa il vantaggio e tiene a distanza le ospiti, con tiri da media e lunga distanza, alternati a giocate e battaglie sotto al tabellone, dove lottano anche Biscarini e Maggi. Nell’ultimo quarto, l’Aprilia, prova ancora a riavvicinarsi alle locali, tentando di superare la difesa santamarinellese soprattutto con penetrazioni al ferro, ma le giocatrici di Precetti si difendono con ordine e rispondono sempre a momento giusto. Rimangono lucide anche nei ultimi minuti, trasformando buona parte dei falli sistematici fatti dalla Virtus per tornare in possesso di palla. Si chiude sul + 10 per il S. Marinella. Ed ora gara 3, sul parquet della Virtus. Sarà difficile, perché il fattore campo è forte per le pontine. 
Santa Marinella: Cardinali 14, Sabatini 14, Miranda Ramos 12, Del Vecchio 8, Baraldi 4, Biscarini 2, Maggi 2, Mancinelli, Iavarone, Casciani, Bettini, Celestini. 
Aprilia: Barbieri 11, Orazi 9, Cucchi 8, Santulli 7, Proietti Ciolli 6, Puleo 3, Di Clemente 2, Motto Kotto, Bovenzi, Salvioni, Sblano.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella: parte l'avventura playoff

Prenderanno il via il domani, i playoff per il Santa Marinella, valevoli per il campionato di basket femminile di serie B. Il quintetto di coach Precetti, infatti, dopo aver raggiunto questo obiettivo, ora punta decisamente a ottenere il massimo, ovviamente non trascurando l’obiettivo che si era dato in fase precampionato e cioè portare alla ribalta le giovani cestiste locali. Alle 18.45 al Pallone Tensostatico di via Respighi, le valchirie se la vedranno con la Virtus Basket Aprilia, in una gara che si preannuncia altamente interessante perché, qualora dovesse imporsi il quintetto tirrenico, avrebbe la strada spianata alla terza fase. (Agg. 02/03 ore 17.52 SEGUE)

LE GIOCATRICI A DISPOSIZIONE DEL TECNICO DANIELE PRECETTI – Per la gara odierna, il coach, potrà disporre di tutte le giocatrici nel roster, avendo avuto infatti una settimana in più per recuperare tutte le atlete soggette a infortuni. Oltre alle solite Biscarini, Del Vecchio, Miranda Ramos e Sabatini, il tecnico Daniele Precetti porterà ad Aprilia le giovanissime Cardinali, Maggi, Baraldi, Mancinelli, Iavarone, Casciani, Bettini e Celestini.  Per quanto riguarda i playoff, le otto squadre qualificate, disputeranno la gara di andata dei quarti di finale. (Agg. 02/03 ore 18.21 SEGUE)

IL PUNTO SULLE PARTECIPANTI AI PLAYOFF – A scendere in campo saranno oltre ad Aprilia-Santa Marinella, anche Athena-Frascati, Tuscia Viterbo-Smit Roma Centro ed Elite Basket Roma-Stella Azzurra. Quattro confronti ad altissimo livello che si ripeteranno una settimana dopo, quando è in programma la gara di ritorno. In caso di parità di vittorie, ci sarà la bella. Le tirreniche, dunque, dovranno vedersela con l’Aprilia. I confronti tra i due quintetti è in perfetta parità. All’andata le tirreniche s’imposero per 48 a 34 mentre nella sfida di ritorno vinse l’Aprilia per 52 a 40. (Agg. 02/03 ore 18.53)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Santa Marinella prepara la prima sfida playoff

Prenderanno il via il domenica 4 marzo i playoff per il Santa Marinella Basket femminile. Il quintetto di coach Daniele Precetti, infatti, dopo aver raggiunto questo obiettivo, grazie al successo esterno conquistato nell’ultima giornata del campionato di serie B contro la Pallacanestro Roma, ora punta decisamente a ottenere il massimo possibile, ovviamente non trascurando l’obiettivo che si era dato in fase precampionato e cioè portare alla ribalta le giovani cestiste locali. 
Nella prima fase, infatti, oltre alle solite Biscarini, Del Vecchio, Miranda Ramos e Sabatini, il roster contava anche sulle giovanissime Cardinali, Maggi, Baraldi, Mancinelli, Iavarone, Casciani, Bettini e Celestini. Quattro giocatrici esperte e ben otto provenienti dal vivaio biancorosso che, quest’anno, stanno sfruttando la grande occasione di poter essere impegnate in un campionato importante come quello di serie B. (Agg. 23/02 ore 17.55 SEGUE)

LA FORMULA – Il 4 marzo, dunque, prenderanno il via i playoff. Le otto squadre qualificate disputeranno la gara di andata dei quarti di finale. 
A scendere in campo saranno Aprilia-Santa Marinella, Athena-Frascati, Tuscia Viterbo-Smit Roma Centro e Elite Basket Roma-Stella azzurra. Quattro confronti ad altissimo livello. 
Una settimana dopo ci sarà la gara di ritorno, in caso di parità di vittorie, ci sarà la bella. Le tirreniche, dunque, alla partita di andata, dovranno vedersela fuori casa con l’Aprilia. (Agg. 23/02 ore 18.20 SEGUE)

I CONFRONTI STAGIONALI – I confronti tra i due quintetti è in perfetta parità. All’andata le tirreniche si imposero per 48 a 34 mentre nella sfida di ritorno vinse l’Aprilia per 52 a 40. (Agg. 23/02 ore 18.26)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Santa Marinella supera la Pallacanestro Roma

Il Santa Marinella passa sul campo di una tenace Pallacanestro Roma, chiudendo positivamente la fase di qualificazione del campionato. Una vittoria (51-41) non scontata, contro una squadra che non aveva nulla da perdere ed ha affrontato l’incontro a viso aperto. Il match si apre con le santamarinellesi che iniziano col piglio giusto. Pur se non molto precise, allungano decisamente sulle locali, arrivando al 2-9 e poi sul 4-12 a poco più di 2’ dalla sirena, con importanti giocate nel pitturato della Biscarini. Poi la squadra di casa accelera con decisione sulle penetrazioni, mentre le tirreniche hanno un calo di attenzione, col risultato che si fanno rimontare e vengono raggiunte sul finire del 1° quarto con una tripla della capitana avversaria, 12 pari. Anche l’inizio della frazione successiva vede un po’ più toniche le romane, che si portano anche sul +1. Le ragazze di coach Precetti, però, ritrovano un buon ritmo e punti al momento giusto, tornando in vantaggio senza farsi più superare. Riescono anche ad effettuare un buon allungo, soprattutto con canestri di Del Vecchio e Cardinali la quale piazza due bei tiri dall’arco. Si va all’intervallo lungo sul +7 per le ospiti. I cambi effettuati da Precetti mantengono l’intensità del gioco ed anche il 3° quarto è nettamente delle rossoblù. Rimane un po’ di imprecisione nelle conclusioni, ma riescono a realizzare punti importanti soprattutto con Biscarini e Miranda Ramos, arrivando anche a distacchi ben più ampi del +11 con cui si chiude la frazione. Nell’ultimo quarto, più spazio alle ragazze del vivaio, che sono brave a contenere la pressione della Pallacanestro e a controllare la gara fino al termine, portando a casa i due punti. «Una vittoria del collettivo – dice coach Precetti – fatta di concretezza e basata su una valida fase difensiva. Importanti, in questo aspetto, i 17 rimbalzi della Sabatini. Adesso, ci si preparerà ai playoff, dove ci attende lo scontro con la Virtus Aprilia».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###