Vecchia: sfide decisive per Allievi e Giovanissimi

di MATTEO CECCACCI

In casa Civitavecchia Calcio 1920 sembra che le cose stiano migliorando. Nell’ultimo fine settimana sono state ottenute due vittorie, due sconfitte e un solo segno ics, dovuto ai classe 2002 di Marco Mazza che hanno pareggiato la sfida in trasferta con la Polisportiva Oriolo. Ora l’obiettivo si concentra maggiormente sul mantenimento delle due categorie elite rimaste, ovvero gli Allievi di Rocchetti e i Giovanissimi di Oliviero che dovranno obbligatoriamente vincere rispettavamente con Ottavia e Rieti, per disputare poi a maggio i playout tra le mura amiche. Per l’ultima giornata della stagione gli Juniores Elite di Pino Brandolini non sono usciti affatto con il sorriso dal Fattori, in quanto hanno ceduto 3-0 con l’Atletico Vescovio, ma i nerazzurri con la salvezza già  acquisita e festeggiata da alcune settimane e con la testa già in vacanza sono scesi in campo con una nonchalance che li ha portati a giocare con molta superficialità. Il primo squillo del match è di Cerroni che, squalificato dall’eccellenza, al 22’ prova a centrare lo specchio della porta, ma la sua conclusione è fuori misura. Poco dopo gli ospiti si fanno avanti e siglano il vantaggio con Girardi, bravo a trafiggere Paniccia sul primo palo. Nella ripresa la Vecchia risulta non pervenuta e il Vescovio ne approfitta immediatamente, segnando il 2-0 al 74’ grazie al neoentrato Piccionetti e il tris finale all’88’ con Cori che a porta vuota non può che appoggiare il pallone in rete. Al triplice fischio di Ventrelli di Ciampino i biancorossi impazziscono di gioia ed esultano per il raggiungimento diretto della salvezza che costa il mantenimento della categoria per il prossimo anno; gioia immensa, dunque, per mister Centomani e Patron Cardella presente in tribuna che nello spogliatoio hanno festeggiato fine a tardo pomeriggio insieme all’intera rosa. Per il Civitavecchia nessun rammarico, ma tanti, tantissimi scambi di maglie, sorrisi e abbracci tra calciatori e dirigenti per una stagione giocata nel migliore dei modi. Un ottimo percorso dei ragazzi, disputato con il sudore sulla fronte in ogni partita; sudore che ogni talvolta colava sulla maglia nerazzurra aveva il significato di lottare sempre fino all’ultimo secondo, perché chi veste questa maglia sa bene cosa vuol dire. Un elogio, però, va fatto a quel tecnico di nome Pino Brandolini che ha valorizzato ogni singolo ragazzo facendoli crescere sotto ogni aspetto, dall’umiltà al rispetto per gli avversari; un grande nome per la società nerazzurra. Un encomio, invece, va al capocannoniere Edoardo Indorante e a capitan Pietranera che con le loro prestazioni, magie calcistiche, dedizione e amore per questo sport hanno dato alla squadra quel tocco in più per distinguersi dalle altre compagini. Infine, un plauso a tutti quei tifosi sempre presenti che, nonostante freddo e pioggia, hanno sempre sostenuto i classe 2000 aiutandoli a mantenere la categoria, che il prossimo anno andrà ai ragazzi di Rocchetti, con la speranza che sfruttino al meglio questa inestimabile eredità. (Agg. 24/4 ore 17.43 SEGUE)

I RISULTATI DEI TEAM DEGLI ALLIEVI DEL CIVITAVECCHIA CALCIO 1920 – Goleada della Vigor Perconti sugli Allievi Elite di Andrea Rocchetti che escono battuti 5-0 tra le mura amiche del Tamagnini. Non era questa la partita da vincere, ma la Vecchia nonostante questo ha messo in campo tutte le possibili energie fino allo scadere. I blaugrana, già vincitori della regalur season da ben tre settimane, dell’ex tecnico Luigi Miccio hanno espresso grande gioco dimostrando al pubblico una grande lezione di calcio degna del nome della categoria elite. I nerazzurri, senza Mercuri da oltre tre settimane, che sembrerebbe non far più parte della rosa a causa di comportamenti ritenuti del tutto inadeguati dalla società, sono scesi in campo con una formazione più mista che mai: ben tre i classe 2002; Marini, Di Domenico e Luciani. Ma la nota di merito, questa volta, va al portiere di Pasquale Oliviero, ovvero Alessandro Conti: l’ex Aurelio Fiamme Azzurre, pupillo di Marinelli, è stato autore di una sensazionale prestazione che l’ha portato a realizzare ottime parate. «Un grande ragazzo – spiegano dalla società – sia dentro che fuori dal campo. La bravura di questo portiere va messa in risalto, in quanto può essere una promessa per il nostro futuro». I cinque gol della Vigor sono maturati nel primo tempo grazie ai sigilli di Santamaria al 35’ e Finucci al 39’ mentre nella ripresa a chiudere la cinquina ci hanno pensato Giovannone, De Bellis e Rossi. Al termine della gara i nerazzurri non si scoraggiono e alla sconfitta non ci pensano più di tanto, la consapevolezza che questo match avrebbe avuto poco valore già lo si sapeva in settimana. Il vero scontro diretto ci sarà domenica 29 in casa dell’Ottavia (-1) per l’ultima partita della stagione che promette una grande tensione. Sarà di fondamentale importanza vincere a Roma, perché se i classe 2001 vorranno disputare i playout in casa, dovranno mettere in atto tutte le loro forze e i sacrifici di un’intera stagione per gli ultimi 90’ che valgono la categoria, sperando in un passo falso della Totti S.S. con l’Urbe. «Non bisogna – spiega il centrocampista Sansolini – mai mollare un colpo. Siamo un gruppo unito e lotteremo fino alla fine, abbiamo abbastanza carica per domenica e andremo a Roma per fare la nostra partita. Io ci credo, d’altronde come tutti i miei compagni». Un punto per gli Allievi Regionali Fascia B di Marco Mazza che inspiegabilmente non riescono più a vincere una partita. Il segno ics con la Polisportiva Oriolo è il culmine di una serie di gare che non sta rispecchiando affatto i classe 2002. Forse il troppo caldo primaverile sta facendo effetto ai ragazzi che, dal 25 marzo scorso non ottengono più punti, e se l’obiettivo fino a qualche settimana fa era agguantare i primi posti della classifica, ora impensabilmente è cercare di difendere il sesto posto. Il match, che nei primi 40’ ha visto grande equilibrio per entrambe le squadre, ad aprire le danze sono i viterbesi con Aramini che non riesce a beffare Formisano tra i pali. I civitavecchiesi reagiscono, ma la conclusione di Di Domenico viene parata dall’estremo difensore. Ultimo tentativo di tempo è di Luciani che, approfittando di un cross dalla sinistra, non riesce a tirare bene nella direzione della porta. Nella ripresa partono forti i locali che vanno in vantaggio alla prima azione dopo 1’ grazie a Bartoli. I nerazzurri accusano e il colpo e devastano ogni due per tre la porta difesa da Gentili, ma le belle parate e un po’ di sfortuna negano il pareggio agli ospiti. L’1-1 avviene a 10’ dal termine grazie a Pippo Prestigiacomo, bravo a beffare Loru. Al termine della gara Mazza con Castellini non possono che spartirsi un punto a testa e a cinque giornate dal termine non resta che cercare di accumulare più punti possibili per raggiungere una salvezza matematica. Oggi i nerazzurri giocheranno con la quarta della classe Monterosi mentre l’Oriolo farà visita alla capolista Montefiascone. (Agg. 24/4 ore 18.09 SEGUE)

LE GARE DELLE SQUADRE DEI GIOVANISSIMI IN MAGLIA NERAZZURRA – Fenomenale vittoria dei Giovanissimi Elite di Pasquale Oliviero che hanno rifilato il tris all’ottava forza del girone Campus Eur grazie alla doppietta di bomber Corona e Sannino. Tre punti importanti che, nonostante la condanna ai playout già da due giornate, influiscono per la posizione della graduatoria. Al Tobia parte tutto col piede giusto, è l’ex aquilotto Corona a trafiggere dopo 60’’ Rossi. I locali rispondono con Velocci, ma la saracinesca Fioretti non concede. Nel finire dei primi 35’ arriva il 2-0 con Sannino che, approfittando di uno svarione difensivo con il portiere fuori dai pali, appoggia il pallone in rete. Nella ripresa partono forte nuovamente i nerazzurri che con Corona chiudono definitivamente i conti. Poco dopo, però, il match si accende quando Di Biase di Aprilia concede un netto rigore ai locali; dagli undici metri si presenta Ricasoli, ma il fenomeno Fioretti compie una parata a dir poco fantastica. La Vecchia insiste e cerca il poker, ma Fastella prima e Zagami dopo non centrano lo specchio della porta. Nel finire di tempo Liberati viene espulso ingenuamente e salterà con molto dispiacere per la società la sfida col Rieti. Nel recupero, per il gol della bandiera, ci pensa Bonifacio che trafigge un incolpevole Fioretti. Al termine della gara ai locali di mister Bernardini non resta che pensare all’ultima di campionato con l’Ottavia, mentre per i nerazzurri, che con questi tre punti d’oro si piazzano alla quartultima casella della lista, devono doverosamente vincere a tutti i costi, senza se e senza ma lo scontro direttissimo col Rieti, terzultima forza del girone, per decretare chi giocherà i playout in casa. Unico rammarico l’assenza del fuoriclasse Liberati, ma a compensare c’è l’intera formazione di talenti con un tecnico preparato come Oliviero.
Ottimo riscatto dei Giovanissimi Regionali Fascia B di Andrea Gualtieri che dopo l’inaspettato pareggio col Montefiascone annientano tra le mura amiche l’Ostiantica 4-1. I primi 35’ hanno visto una prima fase di stallo, per poi andare in vantaggio con Feula che, dopo aver sbagliato il rigore, approfitta della respinta del portiere per l’1-0. Trascorrono appena 5’ e dalla sinistra Palma fa partire un cross pennellato per Jacopino Mancini che di sinistro sfonda la porta dell’estremo difensore. Il 3-0 arriva al 28’ grazie al sigillo di Orlandi che ringrazia Luchetti per l’assist. Nella ripresa non cambiano le carte in tavola e i civitavecchiesi chiudono subito il match andando a segno con il talentuosissimo Dario Luchetti, senza dubbio il migliore il campo: il promettente esterno destro classe 2004, che possiede grandi doti e qualità, si sta maggiormente distinguendo in questa stagione per quanto dimostrato finora. «Dario – spiegano dalla società – è un centrocampista di classe. È uno dei nostri migliori talenti che vantiamo e vogliamo tenercelo stretto. Per quanto riguarda le chiamate arrivate da club professionistici siamo contenti, ma stiamo valutando. Per ora continuerà a crescere nella cantera nerazzurra, poi se un giorno meriterà, saremo i primi a spedirlo nei palcoscenici nazionali». Nel finire di tempo i pupilli di Gualtieri sbagliano diverse occasioni e al 5’ di recupero incassano il gol della bandiera da parte del lidense Forani che trafigge un incolpevole De Rosa. Al triplice fischio è 4-1 Vecchia che porta i tirrenici al terzo posto insieme al Campus Eur, agganciato a 46 punti grazie al pareggio maturato col Calcio Tuscia, a -4 dalla Leocon. «Sono contento – spiega il tecnico Gualtieri al termine della gara – della prestazione generale dei miei ragazzi. Peccato per quel pareggio col Montefiascone, avessimo vinto saremo stati sopra al Campus Eur, ma tornare indietro non si può. Tutto si giocherà sabato quando li affronteremo in casa dinanzi ai nostri tifosi. Bisogna continuare ad allenarci e credere al secondo posto finché la matematica non ci condanna. Voglio fare – conclude il mister – un encomio particolare a Bracchi e al portierino del 2005 De Rosa, che ogni volta che viene chiamato in causa risponde prontamente; complimenti ad entrambi». (Agg. 24/4 ore 18.41)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Crc torna da Firenze con una pesante sconfitta

Giornataccia per il Civitavecchia Rugby Centumcellæ, che a Firenze perde 45-0. La Florentia ha fatto la sua gara, dimostrando – nella quartultima giornata del girone 2 di serie B – più voglia di vincere dei biancorossi.
Questi ultimi hanno tenuto bene nel primo tempo, chiuso sul 14-0 interno, salvo cedere di schianto nella ripresa. Tre cartellini gialli mostrati ai civitavecchiesi segno evidente di un certo nervosismo strisciante che non può essere giustificato dalle assenze per quanto numerose. Evidentemente distratti i giocatori.
Distrazione che non è possibile concedersi domenica prossima, quando al Moretti arriverà la capolista Pesaro.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Crc a caccia del bis toscano

Seconda trasferta toscana consecutiva del Civitavecchia Rugby Centumcellae, che dopo aver espugnato Arezzo sale a Firenze per vedersela con la Florentia. Quartultima giornata di serie B girone 2, con i biancorossi impegnati domani dalle 15.30 al campo Marco Polo contro un XV che, dopo un inizio di campionato sofferto, ha saputo scalare posizioni in classifica riuscendo a vivere una stagione tranquilla. Stesso discorso per i civitavecchiesi, che continuano nell’operazione-giovani: anche domani saranno tanti i ragazzi i convocati per continuare a fare esperienza in categoria. Diverse le assenze: fuori gioco Fabio Gentili, Emanuele Di Gennaro, Daniele Fraticelli e Luca Solfanelli mentre Jacopo Manuelli, Claudio Cortellessa e Riccardo Rossi non sono in condizioni fisiche perfette. Tornato in squadra Giacomo Pampinella, spazio per Gabriele Urbani e Michele Nocchi. (Agg. 21/4 ore 18.08 SEGUE)

I COMMENTI DEI TECNICI ESPOSITO E MAMELI – «Il percorso nostro e quello dei viola sono stati molto simili – dicono gli allenatori Pippo Esposito e Alessandro Mameli – e serve continuare a fare punti per mantenere una posizione di classifica importante. Ci fa piacere sottolineare che in due stagioni sono passati 47 giocatori, 30 quali esordienti civitavecchiesi. Siamo orgogliosi di ciò». (Agg. 21/4 ore 18.37 SEGUE)

I CONVOCATI PER IL CRC – L’elenco dei convocati: Diego Carabella, Claudio Cortellessa, Alessandro Crinò, Emanuele Diottasi, Gabriele Gentile, Renato Giordano, Senad Kurtaj, Diego Lazzerini, Jacopo Manuelli, Simone Montana Lampo, Matteo Mellini Susca, Luca Nastasi, Fabrizio Natalucci, Michele Nocchi, Athos Onofri, Paolo Orabona, Gianmarco Orchi, Giacomo Pampinella, Riccardo Rossi, Antonio Simeone, Gabriele Urbani, Mongendjo Williams. (Agg. 21/4 ore 19.05)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa fa tappa a Forano affamato di punti salvezza

Partita di importanza capitale quella che si giocherà domani a Forano tra la squadra locale della Valle del Tevere e il Tolfa. In questa trentunesima giornata del campionato d’Eccellenza e con quattro partite ancora da giocare, per i collinari di mister Paolo Caputo si fa sempre più impellente il bisogno di mettere punti in carniere, visto che i biancorossi nella classifica del girone A sono penultimi a 27 punti. C’è da rilevare che la situazione è ingarbugliata anche perché nel giro di 5 punti ci sono ben sei squadre e addirittura tre di queste (tra cui il Tolfa) è a 27 punti. Intanto per i pupilli di patron Franchi quella con la Valle del Tevere è una partita di importanza capitale per i biancorossi che tenteranno di racimolare punti fondamentali per un accesso ai playout quanto mai complicato, contro una squadra che naviga in acque tranquille. La Valle del Tevere, infatti, è al nono posto a 38 punti; ma vorrà fare bottino pieno per chiudere definitivamente i giochi salvezza. (Agg. 21/4 ore 18.03 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DEI DIRIGENTI COLLINARI – «È stata – spiegano i dirigenti del Tolfa – una settimana sicuramente complicata quella della nostra squadra, dopo lo striminzito pareggio contro un diretta concorrente come il Real Monterotondo. A questo punto è un campionato in cui tutti vanno piano soprattutto in coda e siamo ancora qui a sperare nell’ennesimo miracolo. Contro la forte Valle del Tevere, dall’attacco importante, dovremo rinunciare a Cascianelli squalificato; ma recuperiamo Sgamma sulla fascia sinistra». (Agg. 21/4 ore 18.31 SEGUE)

I CONVOCATI DA MISTER PAOLO CAPUTO – Calcio d’inizio allo stadio di Forano alle 16.30 sperando in una domenica sorridente ai colori biancorossi. Per questa sfida mister Caputo ha convocato: D. Boriello, Sannino, Capoccia, F. Borriello, Cardini, Palmisani, Sgamma, Grifoni, Mecucci, Capolonghi, Perfetti, Molfesi, Chierico, Smacchia, Mojoli, Compagnucci, Rossi, Bonaventura, Spagnoli. (Agg. 21/4 ore 19)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Crc, ecco il primo successo esterno

Espugnando Arezzo 29-18, il Civitavecchia Rugby Centumcellae ottiene il primo successo esterno della stagione. I biancorossi hanno giocato benino nel primo tempo crescendo nella ripresa riuscendo così a consolidare il settimo posto nel girone 2 di serie B: una posizione di prestigio, se si pensa che quest’anno sono stati impiegati qualcosa come 47 giocatori civitavecchiesi. (Agg. 16/4 ore 18.28 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA DEL CRC – Nella settima giornata di ritorno gli uomini di Pippo Esposito e Alessandro Mameli sono andati prima sotto con un calcio di punizione, pareggiato da capitan Gabriele Gentile, quindi meta di Alessandro Crinò, in gran spolvero, trasformata dallo stesso Gentile. Allo scadere del parziale altra punizione del Vasari per il 6-10 pre-riposo. Al rientro Gentile segna al largo (6-15) poi doppietta di Crinò con trasformazione (6-22). I civitavecchiesi si ritrovano in 13 uomini per i gialli a Riccardo Rossi e Fabrizio Natalucci. Quindi segnatura aretina trasformata (13-22) e soddisfazione personale per il giovane Luca Nastasi (13-29), su cambio fronte effettuato al piede. Alla fine, meta dell’Arezzo per il 18-29 conclusivo. Ottima la prestazione difensiva di Emanuele Diottasi, in stato di grazia Alessandro Crinò, super in attacco sebbene cambiato di ruolo a partita in corso. Domenica altra trasferta per il Crc: si torna a Firenze per vedersela con i viola della Florentia. (Agg. 16/4 ore 19.04 SEGUE)

IL COMMENTO DEGLI ALLENATORI BIANCOROSSI – «Uscire corsari da Arezzo non era affatto facile – spiegano gli allenatori – tanto va migliorato, specie sull’aspetto mentale. Però non si può dire che si sia giocato male, anzi. La mischia ha fatto il suo e i tre quarti sono stati brillanti. Ci aspetta un finale di stagione interessante, la partecipazione del gruppo è intensa e questo significa poter guardare al futuro con ottimismo». (Agg. 16/4 ore 19.30)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Crc fa visita all'ultima della classe

Sebbene il Vasari sia l’ultimo della classe, il Civitavecchia Rugby Centumcellae non può salire ad Arezzo per una passeggiata. Si gioca la settima di ritorno del girone 2 di serie B con i biancorossi reduci dal successo tutto cuore ai danni del Parma (società alla quale i vertici civitavecchiesi hanno fatto  i complimenti per aver bloccato un ladro in autogrill che aveva scippato una persona disabile) che ha regalato un bel salto in classifica. Squadre in campo alle 15.30. (Agg. 14/4 ore 18.42 SEGUE)

IL MOMENTO DEL CRC – Adesso è tempo di dare spazio ai giovani e a coloro che hanno avuto meno spazio sinora. In questo senso va vista la prima convocazione di Gabriele Urbani, oltre che di Michele Nocchi, Luca Nastasi e Flavio Caprio. Assente per squalifica Athos Onofri, mancheranno anche Emanuele Di Gennaro, Luca Solfanelli, Mongendjo Williams e Giuseppe Peris. Al contrario rientra il pilone Paolo Orabona. (Agg. 14/4 ore 19.13 SEGUE)

I CONVOCATI PER LA PROSSIMA SFIDA – L’elenco dei convocati: Flavio Caprio, Diego Carabella, Claudio Cortellessa, Alessandro Crinò, Emanuele Diottasi, Daniele Fraticelli, Gabriele Gentile, Fabio Gentili, Renato Giordano, Senad Kurtaj, Diego Lazzerini, Jacopo Manuelli, Matteo Mellini Susca, Luca Nastasi, Fabrizio Natalucci, Michele Nocchi, Paolo Orabona, Gianmarco Orchi, Riccardo Rossi, Antonio Simeone, Matteo Spada, Gabriele Urbani. (Agg. 14/4 ore 19.47)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Crc conquista partita, bonus e settima posizione

Un Civitavecchia Rugby Centumcellae in un colpo solo si prende partita, bonus e settima posizione. Importantissimo il successo del Moretti sul Parma 1931 per 24-21, con i punti segnati tutti nel tempo e frutto di quattro mete con due trasformazioni di capitan Gabriele Gentile. Sugli scudi Alessandro Crinò (nella foto di Rebecca Bertolini): schierato da mediano di mischia, ha superato tre volte la linea bianca, mentre la quarta marcatura è stata opera di Emanuele Diottasi. (Agg. 9/4 ore 18.48 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA DEL CRC – Nella sesta giornata di ritorno del girone 2 di serie B l’approccio alla sfida dei biancorossi è perfetto: mischia soverchiante e avanzamento costante. Al punto che si potrebbe segnare subito se non si peccasse di fretta eccessiva, che permette ai parmensi di tirare un sospiro di sollievo. Però vicino al raggruppamento gli ospiti sono distratti e ne approfitta Crinò al 9’ arrivando fino in fondo. Gentile porta i punti della trasformazione. Azione quasi identica dopo cinque minuti e punteggio di 14-0. Poi però Athos Onofri viene punito con 10’ di stop forzato per una scorrettezza e il Parma prova a farsi sotto. Il Crc rintuzza questi attacchi e, dopo una serie di ripartenze sotto i pali, Crinò fra tripletta. I civitavecchiesi giocano bene ma calano di concentrazione nel finale, quando Giovanni Caselli segna per i gialloblù e Davide Righi Riva trasforma. Nella ripresa, la partita cambia totalmente. Il vento soffia alle spalle degli ospiti, che ne approfittano, giocando costantemente nella metà campo di casa. Solo che dall’11’ l’inezia potrebbe cambiare definitivamente: Onofri prende il secondo giallo che lo manda definitivamente fuori, con la conseguenza che Civitavecchia è costretta a cambiare piano di gioco. Il Parma prende coraggio e segna: una volta con Luca Bondioli al 13’, poi bissa capitan Caselli al 22’ e in entrambe le occasioni Righi Riva trasforma per il 24-21 che non cambierà fino alla fine. Sebbene alle corde e con il caldo che si va sentire, i biancorossi sanno reagire provando ad attaccare. La difesa regge e alla fine arriva un successo voluto e ottenuto con la grinta necessaria. (Agg. 9/4 ore 19.23 SEGUE)

I COMMENTI DEI TECNICI PIPPO ESPOSITO E ALESSANDRO MAMELI – «Bella vittoria, nonostante qualche errore – dicono gli allenatori Pippo Esposito e Alessandro Mameli – che ci proietta in una posizione di classifica lusinghiera. A cinque giornate dalla fine del campionato, possiamo guardare avanti, sebbene l’Amatori Parma sia sei lunghezze avanti a noi. Intanto ci siamo messi dietro Rieti, Florentia e lo stesso Parma. È stata una bella affermazione».
Domenica trasferta ad Arezzo con il Vasari ultimo della classe. È l’occasione giusta per ottenere la prima vittoria esterna della stagione. (Agg. 9/4 ore 19.54)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Crc prova ad archiviare il discorso salvezza

Anticipo alle 12.30 nella sesta giornata di ritorno del girone 2 di serie B. Il Civitavecchia Rugby Centumcellae ospita il Parma 1931 per un incontro che può sancire la salvezza anche aritmetica dei civitavecchiesi, oltre regalare un allungo sugli stessi emiliani in caso di successo. Per ora solo una lunghezza separa i due XV (31 punti i biancorossi contro i 30 dei parmensi) ma la partita è anche contro la tradizione; la piazza di Parma da sempre è sinonimo di rugby e la tradizione è un fattore appannaggio degli ospiti. Però il Crc può contare sul fattore-campo e su un minimo di stabilità negli uomini, aspetto questo importantissimo nella fase finale della stagione. A questo proposito, va segnalata l’assenza del pilone Paolo Orabona, di Luca Solfanelli mentre torna sulla linea arretrata Giuseppe Peris. «Si tratta di uno scontro diretto da vincere – dice il co-allenatore Alessandro Mameli – siamo tutte lì per la salvezza e il risultato peserà sulla classifica. Da evitare le oscillazioni, possono essere pericolose. Senza pensare all’alta classifica, è importante continuare con questo campionato dignitoso e basta punti lasciati per strada. Pure il Parma è a caccia di riscatto, senza dimenticare il loro terzo posto dell’anno scorso. Possiamo farcela giocando da squadra, rispettando il piano gioco senza l’egoismo palesato a Firenze. È una gara prestigiosa che potrà divertire il pubblico. Il Crc? Abbiamo lavorato soprattutto da metà campo in su e con Pippo Esposito si è scelto di concedere spazio a tutti affinché crescano. È stato premiato chi si allena e sarà un’esperienza importante in un campionato vero soprattutto in vista della prossima stagione. Spero che ci confermino nel girone 2, dove c’è competizione vera, valori alti che non si riscontrano nel gruppo 4» la conclusione di Alessandro Mameli. Nel recupero, il Bologna ha perso di misura in casa, contro la capolista Pesaro 20-21. 
L’elenco dei convocati: Flavio Caprio, Diego Carabella, Claudio Cortellessa, Alessandro Crinò, Emanuele Di Gennaro, Emanuele Diottasi, Daniele Fraticelli, Gabriele Gentile, Fabio Gentili, Renato Giordano, Senad Kurtaj, Diego Lazzerini, Jacopo Manuelli, Matteo Mellini Susca, Luca Nastasi, Fabrizio Natalucci, Michele Nocchi, Athos Onofri, Gianmarco Orchi, Giuseppe Peris, Riccardo Rossi, Lorenzo Scenna, Antonio Simeone, Mongendjo Williams.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa recupera in casa del Cynthia

Di nuovo in campo nell’ultimo recupero da scontare per il Tolfa che, domani alle 16 sul rettangolo del Cynthia, disputerà il match valevole per la 27^ giornata del campionato di Eccellenza laziale girone A. I collinari di mister Paolo Caputo, che non vincono dal lontano 15 febbraio, affronteranno a domicilio l’ottava della classe che viaggia a quota 40 punti all’attivo. I biancorossi, a causa della penuria di punti nell’ultimo periodo, sono scivolati sulla terzultima casella della graduatoria e, con le 25 lunghezze ad ora accumulate, dista solo due punti dalle ultime della classe Pol. Monti Cimini e Real Monterotondo Scalo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa ancora nelle sabbie mobili

Nel recupero della 26esima giornata di Eccellenza laziale, girone A, il Tolfa esce dal rettangolo amico dello Scoponi con una sconfitta per 3-1: ad imporre lo stop ai collinari l’Unipomezia. Una battuta d’arresto che lascia la formazione di mister Paolo Caputo a quota 25, in terzultima posizione e ovviamente in piena zona playout. (Agg. 29/03 ore 18.52 SEGUE)

LA CRONCA DELLA GARA DELLO SCOPONI – I biancorossi iniziano il match col piede sbagliato e al 16’ vanno sotto subendo la rete di Ceccarelli, prima del duplice fischio arriva puntuale il raddoppio degli ospiti, che con Spaziani siglano il 2-0. Nella ripresa il Tolfa ci prova ma non riesce a bucare la porta dell’Unipomezia, all’80’ poi i collinari rimangono in dieci per l’espulsione di Cascianelli, ma nonostante ciò al minuto 86 accorciano le distanze con Rossi e riaprono la gara. Nel finale, però, arriva la doccia fredda griffata Morelli, che sancisce il definitivo 3-1 per l’attuale quarta forza del campionato e regala al Tolfa la 14esima sconfitta stagionale. (Agg. 29/03 ore 19.21 SEGUE)

IL COMMENTO DEL PORTIERE COLLINARE DANILO BORIELLO E I PROSSIMI IMPEGNI DEL TOLFA – Della partita ha parlato l’estremo difensore Danilo Boriello: «Abbiamo affrontato una grande squadra. Noi ce l’abbiamo messa tutta, provandoci in tutti i modi, ma purtroppo non siamo riusciti a prendere punti. Loro hanno sbloccato il match con due situazioni frutto di un grande gioco di gruppo. Dopo il primo gol abbiamo provato ad ingranare la marcia e farci sotto, ma c’è stato un loro eurogol che ci ha spiazzati. A testa bassa abbiamo ricominciato a macinare gioco, ma la differenza di valori si è fatta sentire. Il 3-1 è poi giunto su un’azione di contropiede. Se l’Unipomezia avesse affrontato l’Atletico Vescovio con la stessa intensità che ha messo in campo contro di noi, probabilmente avrebbe battuto anche loro». Ora la pausa di Pasqua e poi di nuovo subito in campo mercoledì 4 aprile per il recupero in casa del Cynthia; una missione difficile tra le mura dell’ottava forza del girone A. Domenica 8, invece, si torna alla regolare amministrazione con il 29esimo turno, con il Tolfa di scena sul rettangolo del Città di Ciampino. (Agg. 29/03 ore 19.49)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###