William Tosoni riceve formale encomio dal sindaco Pascucci

di TONI MORETTI

CERVETERI – Nel trovare le motivazioni per un encomio, bisogna fare un esercizio di sintesi e forse è solo per questo, che  la motivazione per l’encomio  fatto dal sindaco Pascucci durante l’assise comunale di giovedì scorso al membro della sua segreteria William Tosoni, è per l’ottimo lavoro fatto nella preparazione  della location per la registrazione dello speciale Telethon che vedrà Cerveteri come prima tappa della famosa maratona annuale di solidarietà. Non si poteva scrivere che è riuscito da solo in una impresa che generalmente impegna più persone. Che la sua impresa è riuscita grazie al suo spirito di abnegazione, di sacrificio, di attaccamento al lavoro che svolge con passione che si amplifica a dismisura quando si tratta della sua città. William, ragazzo dall’animo gentile ha la sua forza racchiusa nella sua spontaneità e condivide ormai da anni un percorso che lo vede a fianco di una persona importante che forse ritiene un fratello più che un amico. Ma come diciamo da queste parti, non “se la tira”.  E’ sempre disponibile, cordiale, premuroso con tutti. E’ l’icona di quel figlio che ognuno vorrebbe, e sua madre non lo molla. Lo vuole solo per se. 
William sorpreso così commenta su un post social: «Quei momenti belli, che ti rimangono dentro. Quando è iniziato il Consiglio… mai avrei immaginato!! Grazie Sindaco, grande compagno di viaggio!» 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Cestistica prende quota

La Cestistica rialza finalmente la testa e inanella il secondo successo consecutivo. 
Al PalaRiccucci, nel recupero della quinta giornata di serie C Gold la formazione di Civitavecchia supera 68-62 la Virtus Aprilia e sale al quarto posto in classifica a quota 8 punti, in compagnia di un nutrito gruppo di squadre ma ad appena quattro lunghezze dalla seconda piazza attualmente occupata da Grottaferrata. 
Parziali: 12-10, 13-11, 18-12, 25-29.
Cestistica Civitavecchia: Campogiani 9, Foulds 4, Bezzi 0, Bencini n.e, Bottone 8, Gianvincenzi 11, Manetti 10, Di Grisostomo 9, Spada 9, Gattesco 8. Coach: Cecchini.
Virtus Aprilia: Palandrani 2, Cavicchini 3, Gabanella 0, Belli 12, Cappelli 8, Wish Diaz 2, Stillitano 4, Di Giannuario n.e, Bruni 0, De Nadai 9, Tricarico 6, Sorge 16. Coach: Martiri.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc e Corneto provano ad accorciare sulla vetta

Nell’undicesima giornata del campionato di Promozione, la Cpc2005 fa visita al Canale Monterano. Dopo la vittoria interna a spese del Montefiascone, in cui si sono ritrovati gol e determinazione, c’è la trasferta in terra viterbese per gli uomini di Caputo. Se da una parte vincere è l’obiettivo primario, dall’altra l’occhio va alle sfide delle dirette concorrenti di questa rincorsa al primato. La capolista Monti Cimini in casa affronterà il Pian due Torri, la seconda in graduatoria, la Vigor, a un punto di distanza, sarà impegnata invece sul campo del Montefiascone, mentre la Corneto, a pari punti coi portuali e con tre punti di distanza dalla vetta, affronterà il Bomarzo al Bonelli. Per la trasferta dei portuali, il Canale viene dall’importante vittoria ottenuta in casa dell’ostico Pian due Torri, in una classifica che li vede ora in un confortante ottavo posto. Da un campionato anomalo dove il divario tra le prime della classe e il resto del gruppo è più che evidente, perdere terreno nelle sfide sulla carta più soft potrebbe diventare pericoloso. La Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti, sfida il fanalino di coda Aurelio Roma, con soli due punti all’attivo. Alle 11, i rossoblù del tecnico Daniele Fracassa, saranno impegnati nella Capitale per cercare di espugnare l’ostico campo e tornare a vincere in trasferta. I leoni, infatti, non fanno bottino pieno fuori dal “Gagliardini” da ben cinque partite di fila tra campionato e Coppa Italia. Giovedì scorso la Csl ha giocato anche un’amichevole con il Montalto di Salipante, compagine che milita in Eccellenza. Il tecnico civitavecchiese schiererà il 3-5-2, saranno assenti Gaeta e Siani per problemi fisici, mentre Luca Bresciani è in dubbio. Una sfida, dunque, tutta da vivere per una Csl che vuole avvicinarsi il più possibile alla vetta. «Francamente ci stiamo provando – dice il ds D’Aponte – nulla accade per caso ci tengo a sottolinearlo, il parco giocatori è di livello, l’ambiente ha le sue diatribe come tutte le famiglie calcistiche e non, ma nel complesso è coeso, le motivazioni a spingerci oltre un limite, aumentano ogni giorno, dobbiamo lavorare con umiltà però, verranno momenti meno belli e li dovremmo essere lucidi». Oggi pomeriggio alle 14.30 al Tamagnini, saranno di scena in un derby che si preannuncia molto bello, il Santa Marinella e il Tolfa. I tirrenici dovranno fare i conti con gli infortunati perché, a quanto sembra, sia Iacobucci (capocannoniere dei rossoblù con sei gol realizzati) per un ginocchio gonfio che Rosati, sofferente di una distorsione, dovranno saltare questa gara. «Il Tolfa e un’ottima squadra – dice mister Morelli – difficile da affrontare, forte agonisticamente e se vuoi batterla devi giocartela con la concentrazione giusta. Noi, se non diamo il 101 per cento delle nostre possibilità, non facciamo nulla. Purtroppo la rosa è ancora corta e abbiamo delle assenze, quindi serviranno due centrocampisti un attaccante alla riapertura del mercato dicembrino. Finalmente ho visto uno spogliatoio coeso e questo produce molto ottimismo». Sull’altra sponda mister Sperduti sarà privo di Cascianelli e Mecucci. «Troveremo una squadra diversa rispetto a quella affrontata in Coppa Italia – spiega il tecnico collinare – ora ha più fiducia di se stessa, dopo il successo di domenica scorsa con il Cerveteri. Dovremo far fronte ad un gruppo agguerrito che ci aspetta per confermare il loro buon momento. È una partita importante dove ci sono tre punti in palio, ma noi l’abbiamo preparata bene. Grande rispetto per loro, nonostante la differenza in classifica. Non abbiamo obiettivi particolari in questa stagione, ma con il Santa Marinella giocheremo per vincere». Gara tutta da giocare tra il Città di Cerveteri e l’Urbetevere. Questa mattina al “Galli”, mister Zeoli dovrà rinunciare ai soliti Bacchi, D’Amelio e Paris oltre a Giustini squalificato. Tre sconfitte nelle ultime quattro gare per i verdazzurri. «Ho visto una squadra moscia domenica con il Santa Marinella – dice il presidente Ranieri – bisogna partire sempre dal fatto che stiamo giocando tre gare a settimana con 12-13 giocatori in organico, dunque dobbiamo stare vicini alla squadra perchè siamo in un momento difficile. Dobbiamo andare avanti domenica per domenica e cercare di rimetterci in carreggiata. È vero che con il Santa Marinella non dovevamo perdere, ma bisogna capire che mister Zeoli deve sopportare delle grosse difficoltà di effettivi a disposizione. Questa rosa oggettivamente non è da quarto posto né prima con Silvestri e né ora con Zeoli. Basta guardare le rose delle squadre che occupano i primi sei sette posti della classifica per rendersene conto». Pronostico tutto a favore per il Corneto Tarquinia che questa mattina in casa, nella gara contro un Bomarzo privo di Daniele Ingiosi che nei giorni scorsi ha lasciato la comitiva. Del Canuto avrà tutta la rosa a disposizione, eccezion fatta di Vincenzi. L’Atletico Ladispoli, invece, viaggia alla volta della Capitale per affrontare il Duepigreco Roma.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Margutta spalanca il gas

Procede a vele spiegate il cammino della Margutta Asp nel campionato di serie C femminile. Nella terza giornata che si è giocata sabato sera al Palasport, le rossoblu hanno battuto per 3-0 la Roma Centro in quello che alla vigilia era considerato il primo test probante della stagione. Esame passato a pieni voti, anche se nel corso della partita le civitavecchiesi hanno avuto dei momenti di difficoltà. 
In particolare, dopo aver vinto agevolmente il primo set, Iengo e compagne hanno sofferto nel secondo parziale, nel corso del quale le romane avevano preso il largo. A quel punto il tecnico Alessio Pignatelli ha spedito sul terreno di gioco le giovanissime Elisa Regio e Giulia Baffetti, rispettivamente palleggiatrice del 2002 e centrale del 2003, entrambe prodotti del vivaio rossoblu, che hanno letteralmente cambiato l’inerzia del set. La Margutta Asp ha quindi messo in piedi una grande rimonta, che alla fine le ha portate a vincere per 25-23. Tutto facile nel terzo set, dominato dalle civitavecchiesi, con le ospiti che, viceversa, hanno tirato i remi in barca. 
«Nonostante il risultato di 3-0 – spiega il centrale Federica Brighenti – non è stata una gara semplice. La Roma Centro si è difesa bene e in alcuni momenti ci ha messo in difficoltà. Ma siamo state brave a continuare a giocare e a portare a casa l’intera posta in palio. Contenta anche per la prestazione delle nostre giovanissime, che possono sicuramente ritagliarsi un ruolo importante in questa stagione». 
Margutta che resta al primo posto a punteggio pieno, in coabitazione con la Virtus Latina, prossimo avversario delle civitavecchiesi. 
Parziali: 25-19, 25-23, 25-17. 
Margutta Asp: Anniballi, Belli, Brighenti, Baffetti, Sorrentino, Iengo, Monti, Monachesi, Scisciani, Cammilletti, Arena, regio, Lucente. Allenatore: Pignatelli.
Roma Centro: Barlacchi, Rinaldi, Trovarelli, Somma, Minnucci, Aloisio, Datti, Albanese, Guercini, Sabelli, Rotundo, Poliziani. Allenatore: Ariosto.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Margutta spalanca il gas

Procede a vele spiegate il cammino della Margutta Asp nel campionato di serie C femminile. Nella terza giornata che si è giocata sabato sera al Palasport, le rossoblu hanno battuto per 3-0 la Roma Centro in quello che alla vigilia era considerato il primo test probante della stagione. Esame passato a pieni voti, anche se nel corso della partita le civitavecchiesi hanno avuto dei momenti di difficoltà. 
In particolare, dopo aver vinto agevolmente il primo set, Iengo e compagne hanno sofferto nel secondo parziale, nel corso del quale le romane avevano preso il largo. A quel punto il tecnico Alessio Pignatelli ha spedito sul terreno di gioco le giovanissime Elisa Regio e Giulia Baffetti, rispettivamente palleggiatrice del 2002 e centrale del 2003, entrambe prodotti del vivaio rossoblu, che hanno letteralmente cambiato l’inerzia del set. La Margutta Asp ha quindi messo in piedi una grande rimonta, che alla fine le ha portate a vincere per 25-23. Tutto facile nel terzo set, dominato dalle civitavecchiesi, con le ospiti che, viceversa, hanno tirato i remi in barca. 
«Nonostante il risultato di 3-0 – spiega il centrale Federica Brighenti – non è stata una gara semplice. La Roma Centro si è difesa bene e in alcuni momenti ci ha messo in difficoltà. Ma siamo state brave a continuare a giocare e a portare a casa l’intera posta in palio. Contenta anche per la prestazione delle nostre giovanissime, che possono sicuramente ritagliarsi un ruolo importante in questa stagione». 
Margutta che resta al primo posto a punteggio pieno, in coabitazione con la Virtus Latina, prossimo avversario delle civitavecchiesi. 
Parziali: 25-19, 25-23, 25-17. 
Margutta Asp: Anniballi, Belli, Brighenti, Baffetti, Sorrentino, Iengo, Monti, Monachesi, Scisciani, Cammilletti, Arena, regio, Lucente. Allenatore: Pignatelli.
Roma Centro: Barlacchi, Rinaldi, Trovarelli, Somma, Minnucci, Aloisio, Datti, Albanese, Guercini, Sabelli, Rotundo, Poliziani. Allenatore: Ariosto.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Margutta Asp, tutto troppo facile

Tutto troppo semplice per la Margutta Asp in C femminile. Così come avvenuto nel primo turno contro il Frascati, Iengo e compagne si sono sbarazzate delle avversarie di giornata in tre set. A farne le spese domenica pomeriggio è stata l’Onda Volley, battuta ad Anzio dalle marguttine. 
Decisivo il primo set, il più combattuto dei tre e vinto dal sestetto di Alessio Pignatelli per 25-21. Avanti per 1-0, le civitavecchiesi hanno cambiato passo negli altri due parziali, dimostrando ancora una volta grande solidità. 
Al momento la Margutta Asp è prima in classifica a punteggio pieno, in coabitazione con il Virtus Latina a quota 6 punti.
Parziali: 21-25, 16-25, 17-25.
Onda Volley: Boschi, Congiu, D’Ambra, Di Natali, Fasciani, Ferullo, Fiorini, Garofolo, Greco, Mannironi, Melchionda, Mennella, Noro, Polizzi. Allenatore: Garzi.
Margutta Asp: Annibali, Arena, Baffetti, Belli, Brighenti, Cammilletti, Iengo Lucente, Monachesi, Monti, Regio, Scisciani. Allenatore: Pignatelli.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Margutta travolge Frascati

Tutto troppo semplice per la Margutta Asp, al debutto stagionale in serie C femminile. Sabato sera, di fronte ad una bella cornice di pubblico che ha affollato le gradinate del Palasport, le rossoblu hanno travolto il Frascati per 3-0. 
Troppo il divario tra le due compagini a vantaggio delle civitavecchiesi, sia a livello fisico ma anche di esperienza, come confermano i pesanti parziali di 25-13, 25-13 e 25-14. 
Iengo e compagni non hanno avuto problemi a prevalere sulle avversarie, grazie ad una prova corale che ha visto tutte le ragazze dare il proprio contributo. Bene anche la giovane Scisciani, che ha sostituito egregiamente Tania Correra nel ruolo di opposto. 
«Non ci sono stati aspetti che non mi sono piaciuti – afferma il tecnico Alessio Pignatelli – perché la squadra ha dimostrato grande solidità per l’intera sfida. Le ragazze sono state brave a far capire subito alle avversarie che non ce ne sarebbe stato per nessuno. Sono pienamente soddisfatto».
Parziali: 25-13, 25-13 e 25-14.
Margutta Asp: Annibali, Belli, Brighenti, Baffetti, Sorrentino, Iengo (K), Monti, Monachesi, Scisciani, Arena, Cammilletti, Regio e Lucente. Allenatore: Pignatelli.
Frascati: Giombetti, Tabacchi, Boccuccia, Cardillo, Ferretti, Coveccia, La Rosa (K), Nuzzo, Colonnelli, Cicola, Cioni, Morelli, D’Alessandro. Allenatore: Liberatoscioli.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Flavioni non può sbagliare: servono i due punti

di MATTEO CECCACCI

‘‘La città di Brescia consente di vedere senza essere visti e di essere visti senza vedere’’. Così lo storico critico cinematografico Serge Daney descriveva uno dei capoluoghi più belli della Lombardia e la Flavioni Handball Civitavecchia dovrà fare in questo modo nel match valevole per la 3^ giornata del campionato di pallamano femminile di serie A1: vincere senza farsi notare da nessuno e tornare in città con i due punti ottenuti. Le gialloblu di coach Patrizio Pacifico sfidano alle 18 al centro sportivo San Filippo il Leonessa Brescia del tecnico Gaspare Scalia, reduce dal pirotecnico pareggio di 31-31 di sabato 22 settembre in Emilia Romagna contro l’Ariosto Ferrara, dopo la sconfitta all’esordio casalingo per 18-20 contro le venete del Mechanic System Oderzo. Le civitavecchiesi, invece, vengono da due sconfitte consecutive, Cassano Magnago prima e Jomi Salerno dopo, ma la rosa è in formissima, pronta e carica per vincere e ottenere i primi due punti stagionali per la felicità dei numerosi tifosi e dell’intera dirigenza. Il club bresciano, quindi, vanta un solo punto in classifica come l’Ariosto Ferrara e le tirreniche stazionano a zero punti insieme al Leno. Una gara, dunque, alla portata per la Flavioni che dovrà cercare di battere la compagine che in estate cercò il terzino Chiara Bonamano. Intanto ha preso parte agli allenamenti Ravasz, da poco diventata mamma. «È una gara difficile – spiega il centrale Francesconi – ma siamo cariche. Il campo dirà la sua».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Flavioni non può sbagliare: servono i due punti

di MATTEO CECCACCI

‘‘La città di Brescia consente di vedere senza essere visti e di essere visti senza vedere’’. Così lo storico critico cinematografico Serge Daney descriveva uno dei capoluoghi più belli della Lombardia e la Flavioni Handball Civitavecchia dovrà fare in questo modo nel match valevole per la 3^ giornata del campionato di pallamano femminile di serie A1: vincere senza farsi notare da nessuno e tornare in città con i due punti ottenuti. Le gialloblu di coach Patrizio Pacifico sfidano alle 18 al centro sportivo San Filippo il Leonessa Brescia del tecnico Gaspare Scalia, reduce dal pirotecnico pareggio di 31-31 di sabato 22 settembre in Emilia Romagna contro l’Ariosto Ferrara, dopo la sconfitta all’esordio casalingo per 18-20 contro le venete del Mechanic System Oderzo. Le civitavecchiesi, invece, vengono da due sconfitte consecutive, Cassano Magnago prima e Jomi Salerno dopo, ma la rosa è in formissima, pronta e carica per vincere e ottenere i primi due punti stagionali per la felicità dei numerosi tifosi e dell’intera dirigenza. Il club bresciano, quindi, vanta un solo punto in classifica come l’Ariosto Ferrara e le tirreniche stazionano a zero punti insieme al Leno. Una gara, dunque, alla portata per la Flavioni che dovrà cercare di battere la compagine che in estate cercò il terzino Chiara Bonamano. Intanto ha preso parte agli allenamenti Ravasz, da poco diventata mamma. «È una gara difficile – spiega il centrale Francesconi – ma siamo cariche. Il campo dirà la sua».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###