Presunte esche avvelenate: ne sono state rinvenute 11

CIVITAVECCHIA – L’amministrazione comunale invita i cittadini a fare attenzione ai propri animali per la presenza di presunte esche avvelenate.

Da Palazzo del Pincioo spiegano che negli scorsi giorni sono state rinvenute dai Carabinieri 4 presunte esche avvelenate in via Achille Montanucci e in via della Quercia. Altre 7 esche sono state ritrovate fra via Montebello, incrocio con via degli Orti.

“In attesa della conclusione delle analisi della Asl – dichiarano dal Comune – per accertare il presunto contenuto tossico delle esche, l'amministrazione comunale avvisa la cittadinanza di prestare massima attenzione nelle zone suddette. Intanto la Polizia Locale, le guardie zoofile e gli ispettori ambientali di Csp sono stati incaricati di effettuare ulteriori controlli del territorio in questione”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sgm, lavoratori ancora senza stipendio

CIVITAVECCHIA – “Siamo ormai a fine settembre e i lavoratori non hanno ancora percepito lo stipendio di Agosto”. Lo comunica Fausto Quattrini, segretario della Filcams Cgil, che lancia l’ennesimo allarme per quanto riguarda la situazione dei dipendenti dell’associazione temporanea di imprese fra Sgm e Scala Enterprise, addetti alle pulizie, all’accoglienza e ai servizi tecnici e amministrativi presso numerosi uffici del comune di Civitavecchia.

“Il disagio ormai è costante – prosegue Quattrini – e addirittura si accresce in questo periodo in cui l’apertura delle scuole e le spese per libri e materiali didattici rappresentano per le famiglie un ulteriore problema. Nella giornata del 18 Settembre – avvisa il sindacalista – ho provveduto a mandare una segnalazione all’Anac, Prefettura di Roma, Commissione di garanzia all’attuazione dei servizi pubblici essenziali, a Sgm e Scala Enterprise e per conoscenza al comune di Civitavecchia. Non siamo più disposti a tollerare un atteggiamento del genere da parte dell’azienda – tuona Quattrini – i continui ritardi dei pagamenti degli emolumenti non vengono neanche più comunicati, come se si trattasse di normale procedura, e i tempi continuano ad allungarsi. Per questo nella nota, da me inviata, richiedo una nuova e urgente convocazione presso il prefetto che coinvolga tutte le parti interessate dalla problematica”.

Ma alle parole di Quattrini si aggiungono anche quelle del consigliere comunale Patrizio Scilipoti che punta il dito contro l’amministrazione comunale: “Ritengo che il silenzio del Sindaco e della maggioranza sulla vertenza – sostiene Scilipoti – non sia di aiuto, anzi, oggi più che mai, serve il lavoro sinergico tra istituzioni e parti sociali per ripristinare un disagio che stanno pagando solo i lavoratori. Questo dimostra che una politica di austerità, caricandone le conseguenze e i disagi ai cittadini con servizi scadenti e l’assenza di qualunque tutela, non funziona né per il lavoro né per i cittadini. Questa vertenza – continua Scilipoti – ha preso una brutta piega sin dall’inizio, con la riduzione del 19% del monte ore lavorative. Si traduce l’esigenza di razionalizzazione in una politica che ha gravato solo ed esclusivamente sulla fascia più debole, cioè i lavoratori”.

Scilipoti ricorda come a fronte del taglio il Comune avesse integrato le ore in appalto con una determina ma, ad oggi, non c’è stato ancora nessun cambiamento e chiede che fine abbiano fatto quelle ore.

“Infine – conclude Scilipoti – risulta siano state effettuate assunzioni non tenendo conto delle lavoratrici e lavoratori della Miorelli che sono stati scorporati dall’appalto e che oggi effettuano servizio presso il tribunale con una riduzione del 70% circa dell’orario di lavoro, in deroga ai parametri contrattuali previsti e che vede il livello salariale medio di 300 euro al mese”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Quartiere San Liborio, qualcosa si muove

CIVITAVECCHIA – «A breve dobbiamo approvare il progetto che sancisce quello che ancora va fatto per completare le opere di urbanizzazione». Lo spiega l’assessore ai Lavori pubblici Alessandro Ceccarelli, tramite i social. Una buona notizia per San Liborio, anche se i tempi sono piuttosto incerti. Nell’ultimo mese, infatti, a più riprese sono arrivate lamentele di alcuni cittadini che evidenziavano lo stato di degrado e di abbandono del popoloso quartiere periferico. Nello specifico si era parlato dell’illuminazione assente a via Nuova di San Liborio. Una situazione nota di cui si è detto molto ma nel pratico non è ancora stato fatto molto.

«Dobbiamo far partire quanto necessario – ha scritto l’assessore Ceccarelli – per attuare il piano regolatore per la via Nuova di San Liborio». Siamo ancora allo stato embrionale pare, ma almeno viene mostrata l’intenzione di cercare di riportare alla normalità una situazione che negli anni è peggiorata sempre più e ormai sfiora l’indecente tra assenza di illuminazione notturna, strada dissestata e incuria: con piante che impediscono persino la visuale all’incrocio con via San Liborio. Per quanto riguarda il progetto per il completamento delle opere di urbanizzazione Ceccarelli ha spiegato che sarà necessario poi sottoscriverlo con le ultime ditte realizzatrice e avvisa: «Prevedo difficoltà».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Questa sera la disinfestazione per le zanzare

CIVITAVECCHIA – Sarà effettuato questa notte, nel territorio cittadino, il prossimo intervento di disinfestazione contro la zanzara ed altri insetti tipici stagionali. I successivi saranno effettuati in base al calendario disponibile sul sito comunale. A comunicarlo il comune di Civitavecchia che avvisa: "Le date sono indicative e potranno essere suscettibili di variazione in base a condizioni climatiche avverse precisando che, in tal caso, il trattamento sarà rimandato ai giorni successivi, dandone ulteriore avviso. Gli interventi saranno effettuati nei giorni indicati e nella fascia oraria a partire dalle ore 23,30 e fino alle 06,00 del mattino successivo. Durante l’esecuzione degli interventi si raccomanda di: tenere le porte e le finestre chiuse; Non lasciare alimenti sui balconi, non lasciare panni stesi fuori e custodire all’interno gli animali domestici; Non circolare e/o fermarsi nelle aree trattate per tutto il periodo delle operazioni": 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Terme Taurine: soppressa la fermata

CIVITAVECCHIA – Gli autobus sono troppo lunghi per la fermata delle Terme Taurine: fermata soppressa. Dopo i disagi dei giorni scorsi con turisti a spasso su via Terme di Traiano è lo stesso assessore alla Mobilità Enzo D’Antò ad annunciare: «abbiamo soppresso temporaneamente la fermata per le Terme Taurine per sostituirla con una linea dedicata. La priorità – ha detto – va sicuramente ai civitavecchiesi che dopo tanti anni di pessimi servizi meritano un po’ più di attenzione. La nuova linea per le terme migliorerà, quando sarà implementata, anche il servizio ai turisti». A chiedere spiegazioni è stato il presidente della Pro Loco cittadina, Maria Cristina Ciaffi.

«Mi sono preoccupata quando alcuni turisti non sono venuti – ha spiegato – e mi è stato spiegato che la linea sarebbe stata soppressa per motivi logistici, non c’è possibilità di fare manovra con i nuovi bus perché sono troppo lunghi». Perché va ricordato che era la linea B a servire la fermata delle Terme Taurine e che proprio su quella tratta, come annunciato dallo stesso D’Antò, sono stati messi in servizio i nuovi mezzi a metano. «Finalmente – ha detto l’assessore – i nuovi autobus anche a San Liborio, abbiamo istallato gli specchi parabolici necessari al transito in sicurezza». È vero, si parla di una soppressione temporanea in attesa dell’affidamento delle Terme, ma Ciaffi si chiede: «Intanto cosa diciamo noi ai turisti? La situazione della Pro Loco è conosciuta da tutti – ha continuato il presidente – è fragile e non ci possiamo permettere di acquistare una navetta, l’alternativa qual è? Che i turisti paghino il trasporto di tasca propria? Molti potrebbero rinunciare. Sicuramente – ha evidenziato – è necessaria una soluzione temporanea in attesa dell’affidamento e non lo dico per la Pro Loco ma per le Terme Taurine e per l’immagine che la città dà ai turisti». Fa sorgere qualche dubbio anche la soluzione che pare sia stata proposta dalla Civitavecchia servizi pubblici.

«Mi hanno detto – ha continuato Ciaffi – che si sta pensando di sistemare la rotonda, in modo che poi i turisti dovrebbero fare pochi metri a piedi ma i tempi di attuazione sarebbero lunghi, intanto che immagine vogliamo offrire della città? Sicuramente dispiace perché nonostante i bastoni tra le ruote e le scarse risorse a disposizione facciamo veramente di tutto – ha concluso –  la mia è un’azione di promozione, in tanti mi scrivono e io non so cosa rispondere ora». L’assessore D’Antò, intanto, spiana la strada al nuovo bando : «Le Terme Taurine meritano di essere valorizzate e diventare riferimento per l’intero comprensorio. Ci sono progetti – conclude – già in corso che porteranno quell’area a diventare un’eccellenza sia dal punto di vista archeologico sia turistico termale». Si parla di progetti, di idee e di futuro ma allo stato attuale delle cose i turisti non hanno un collegamento con le Terme Taurine e, come più volte denunciato dal consigliere comunale e capogruppo de La Svolta Massimiliano Grasso, i nuovi pullman sono troppo lunghi e si rivelano inadeguati. Il taglia e cuci sui percorsi viene dimostrato anche dalla soppressione temporanea di alcune fermate della linea E lungo la strada di Torre Valdaliga (località Cerreta), a causa del manto stradale dissestato e si avvisa gentilmente l’utenza che potrà «utilizzare le fermate ubicate lungo la Strada Bagni di S. Agostino, percorrendo circa 1chilometro dalle attuali fermate». In piena estate. Il paradosso: autobus troppo ‘‘nuovi’’ e troppo lunghi per le strade di Civitavecchia.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Aumentano le posizioni debitorie del Comune di Santa Marinella

SANTA MARINELLA – L’amministrazione comunale di Santa Marinella ha ricevuto atti giudiziari a pioggia, a riprova della pessima gestione amministrativa eseguita negli anni precedenti dalla Giunta Bacheca. Tra questi c’è la richiesta di 31.000 euro da parte della Società New Energy System per assistenza al responsabile del procedimento relativamente all’ipotesi di riscatto degli impianti di pubblica illuminazione ed alla loro riqualificazione, riscatto e riqualificazione naturalmente mai avvenuti.

L’Agenzia delle Entrate – Riscossione ha pignorato il conto corrente bancario del Comune di Santa Marinella per 35.126 euro per cartelle esattoriali notificate nel periodo 2009 – 2018 e diventate esecutive senza né pagamento né impugnazione.

Ben più grave è l’avviso trasmesso da Enel Energia che riguarda la somministrazione di energia elettrica agli impianti comunali, compresa la pubblica illuminazione. Si tratta delle fatture non pagate per il periodo che va da aprile 2015 a giugno 2018 per un totale di euro 292.000. Il messaggio avvisa che qualora le fatture non vengano saldate immediatamente la Società erogatrice “potrà avanzare richiesta di sospensione” della fornitura. 

“Una situazione ogni giorno più drammatica _ dice il Sindaco Pietro Tidei – che da la misura della sciatteria con la quale la precedente amministrazione ha gestito il Comune di Santa Marinella e disegna una tragedia senza fine della quale conosciamo soltanto a sprazzi la realtà vera. Questo ci induce sempre più ad impegnarci mettendo da parte la rivalità politica ed avendo come unico scopo il benessere e la rinascita della Città. Naturalmente sarà nostro dovere trovare i responsabili di questo sfascio e farli perseguire dalla Magistratura, anche contabile” 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

San Giorgio, Olmi: ''Prima gli avvisi poi le sanzioni''

TARQUINIA – Dura vita per chi non rispetta le regole civili. Il consigliere comunale Silvano Olmi, incaricato all’Ambiente, pronto ad adottare la  linea dell’intolleranza. Il consigliere lancia infatti un appello per il rispetto della spiaggia e della pineta in località San Giorgio e avvisa che saranno elevate sanzioni a carico dei trasgressori. «Da anni San Giorgio è presa d’assalto dai bagnanti – dice Olmi – molti si comportano bene, alcuni purtroppo non rispettano la legge e si assiste a uno spettacolo di degrado. Forse lo fanno per ignoranza delle leggi in vigore. Alcuni parcheggiano le autovetture dentro la pineta o accendono fuochi, con grave pericolo d’incendio per l’importante polmone verde. Altri giungono con le automobili fin sulla spiaggia, con rischi per i bagnanti che si trovano sull’arenile. Altri ancora installano tende dentro la pineta, mentre sull’intero territorio comunale vige il divieto di campeggio fuori dagli spazi autorizzati. Chiedo la collaborazione di tutti i cittadini che si recano sulla spiaggia di San Giorgio – conclude Silvano Olmi – affinché sia rispettata la spiaggia e la pineta. L’amministrazione comunale vuole salvaguardare l’intero litorale, in particolare San Giorgio. Chi rispetta le regole è ben accetto, chi le viola subirà presto delle sanzioni molto pesanti».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ballottaggio Santa Marinella, la scelta finale

SANTA MARINELLA – I cittadini di Santa Marinella tornano a votare nella giornata di oggi per scegliere chi guiderà la città per i prossimi cinque anni, tra il candidato sindaco del centrodestra Bruno Ricci e il candidato sindaco del centrosinistra Pietro Tidei. 
Per il ballottaggio valgono le stesse indicazioni emesse dal Commissario prefettizio in occasione del primo turno delle comunali. Sono oltre 15mila gli aventi diritto al voto. Tra le notizie emanate dall’ufficio elettorale, c’è quella che avvisa che la sezione numero 15 a Santa Severa è istituita presso la sede della Croce Rossa, comitato locale di Santa Severa. Le sezioni di voto saranno così distribuite, presso la Scuola Pirgus dalla sezione 1 alla sezione 5, alla Scuola Centro dalla sezione 6 alla sezione 14, alla delegazione comunale di Santa Severa presso il Comitato locale della Croce Rossa la sezione 15. Il plesso Vignacce non sarà disponibile e quindi tutti gli elettori delle sezioni dalla 10 alla 14 avranno la propria sede di voto presso le scuole Centro. Per quanto riguarda la sezione 15, la stessa è allestita presso la sede della delegazione comunale in zona 167, con ingresso da via Panfilo di Gregorio. Gli elettori con disabilità, che vorranno usufruire del trasporto comunale, dovranno inoltrare la domanda all’ufficio elettorale, scaricando il modello di richiesta pubblicato sul sito online del Comune e disponibile presso l’ufficio elettorale in Lungomare Marconi 101. Considerato l’accentramento delle sezioni dalla 6 alla 14 presso la scuola Centro, il Comune ha predisposto l’installazione di gazebi per ripararsi dal sole, oltre all’assistenza da parte della Protezione civile. Gli elettori non deambulanti, iscritti in sezioni elettorali ubicate in edifici non accessibili mediante sedia a rotelle, possono votare in qualsiasi altra sezione elettorale del Comune allestita in un edificio privo di barriere architettoniche. Tali elettori, per poter votare, oltre alla tessera elettorale, devono presentare una documentazione dalla quale risulti l’impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione. L’elettore che sia degente in un ospedale o casa di cura è ammesso a votare nel luogo di ricovero nelle cui liste elettorali è iscritto, se la struttura sanitaria è ubicata nel territorio del Comune. Le operazioni di voto si svolgeranno per l’intera giornata di oggi dalle 7 alle 23 con successivo scrutinio non appena chiusi i seggi. La tessera elettorale, per chi ne fosse sprovvisto, si rinnova presso l’ufficio elettorale del Comune, tale ufficio resterà aperto dalle ore 7 alle ore 23 di oggi. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, la scelta finale

SANTA MARINELLA – I cittadini di Santa Marinella tornano a votare nella giornata di oggi per scegliere chi guiderà la città per i prossimi cinque anni, tra il candidato sindaco del centrodestra Bruno Ricci e il candidato sindaco del centrosinistra Pietro Tidei. 
Per il ballottaggio valgono le stesse indicazioni emesse dal Commissario prefettizio in occasione del primo turno delle comunali. Sono oltre 15mila gli aventi diritto al voto. Tra le notizie emanate dall’ufficio elettorale, c’è quella che avvisa che la sezione numero 15 a Santa Severa è istituita presso la sede della Croce Rossa, comitato locale di Santa Severa. Le sezioni di voto saranno così distribuite, presso la Scuola Pirgus dalla sezione 1 alla sezione 5, alla Scuola Centro dalla sezione 6 alla sezione 14, alla delegazione comunale di Santa Severa presso il Comitato locale della Croce Rossa la sezione 15. Il plesso Vignacce non sarà disponibile e quindi tutti gli elettori delle sezioni dalla 10 alla 14 avranno la propria sede di voto presso le scuole Centro. Per quanto riguarda la sezione 15, la stessa è allestita presso la sede della delegazione comunale in zona 167, con ingresso da via Panfilo di Gregorio. Gli elettori con disabilità, che vorranno usufruire del trasporto comunale, dovranno inoltrare la domanda all’ufficio elettorale, scaricando il modello di richiesta pubblicato sul sito online del Comune e disponibile presso l’ufficio elettorale in Lungomare Marconi 101. Considerato l’accentramento delle sezioni dalla 6 alla 14 presso la scuola Centro, il Comune ha predisposto l’installazione di gazebi per ripararsi dal sole, oltre all’assistenza da parte della Protezione civile. Gli elettori non deambulanti, iscritti in sezioni elettorali ubicate in edifici non accessibili mediante sedia a rotelle, possono votare in qualsiasi altra sezione elettorale del Comune allestita in un edificio privo di barriere architettoniche. Tali elettori, per poter votare, oltre alla tessera elettorale, devono presentare una documentazione dalla quale risulti l’impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione. L’elettore che sia degente in un ospedale o casa di cura è ammesso a votare nel luogo di ricovero nelle cui liste elettorali è iscritto, se la struttura sanitaria è ubicata nel territorio del Comune. Le operazioni di voto si svolgeranno per l’intera giornata di oggi dalle 7 alle 23 con successivo scrutinio non appena chiusi i seggi. La tessera elettorale, per chi ne fosse sprovvisto, si rinnova presso l’ufficio elettorale del Comune, tale ufficio resterà aperto dalle ore 7 alle ore 23 di oggi. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Amministrative Santa Marinella, la parola ai cittadini

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – E’ giunto il giorno in cui i cittadini della Perla del Tirreno decideranno chi sarà il nuovo sindaco di Santa Marinella.
I candidati sindaco. Otto gli aspiranti. Per il centrosinistra, in corsa per la poltrona da primo cittadino c’è Pietro Tidei sostenuto da sei liste: Lista Tidei, Uniti per cambiare, Pd, Santa Marinella c’è, Amici dello Sport e Sinistra democratica Bene comune; per il centrodestra si candida a sindaco Bruno Ricci sostenuto da quattro liste: FI, Lega, L’Ancora e Bruno Ricci sindaco. Dell’area di centrodestra anche il candidato sindaco Alfredo De Antoniis, sostenuto da due liste: Cuori santamarinellesi e Fratelli d’Italia. Due liste civiche a sostegno del candidato sindaco Roberto Marongiu: Passione civica e Politica etica. Il Movimento Cinque stelle mette in campo Francesco Settanni. In campo per la poltrona più alta di via Rucellai anche Carlo Piasacane con la lista Santa Marinella città del Sole. Lorenzo Casella si candida con il sostegno della lista Il paese che vorrei; infine Giampiero Rossanese è della partita con la lista No slogan.
Primo turno e ballottaggio. Chiaramente bisognerà vedere se la scelta degli elettori sarà  sufficiente con il primo turno o se sarà necessario ricorrere al ballottaggio, che è previsto, in tal caso,  per il 24 giugno, nel caso in cui nessuno dei candidati sindaco raggiunga il 50% più uno delle preferenze. 
Elettori e sezioni di voto. Sono oltre 15mila gli aventi diritto al voto. Tra le notizie emanate dall’ufficio elettorale, c’è quella che avvisa che la sezione numero 15 a Santa Severa è istituita presso la sede della Croce Rossa, comitato locale di Santa Severa. Le sezioni di voto saranno così distribuite, presso la Scuola Pirgus dalla sezione 1 alla sezione 5, alla Scuola Centro dalla sezione 6 alla sezione 14, alla delegazione comunale di Santa Severa presso Comitato locale della Croce Rossa la sezione 15. Il plesso Vignacce non sarà disponibile e quindi tutti gli elettori delle sezioni dalla 10 alla 14 avranno la propria sede di voto presso le scuole Centro. Per quanto riguarda la sezione 15, la stessa è allestita presso la sede della delegazione comunale in zona 167, con ingresso da via Panfilo di Gregorio. Gli elettori con disabilità, che vorranno usufruire del trasporto comunale, dovranno inoltrare la domanda all’ufficio elettorale, scaricando il modello di richiesta pubblicato sul sito on line del Comune e disponibile presso l’ufficio elettorale in Lungomare Marconi 101. Considerato l’accentramento delle sezioni dalla 6 alla 14 presso la scuola Centro, il Comune ha predisposto l’installazione di gazebi per ripararsi dal sole, oltre all’assistenza da parte della Protezione civile. Gli elettori non deambulanti, iscritti in sezioni elettorali ubicate in edifici non accessibili mediante sedia a rotelle, possono votare in qualsiasi altra sezione elettorale del Comune allestita in un edificio privo di barriere architettoniche.  Tali elettori, per poter votare, oltre alla tessera elettorale, devono presentare una documentazione dalla quale risulti l’impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione. L’elettore che sia degente in un ospedale o casa di cura è ammesso a votare nel luogo di ricovero nelle cui liste elettorali è iscritto, se la struttura sanitaria è ubicata nel territorio del Comune.
Si vota in un solo giorno. Le operazioni di voto si svolgeranno dalle 7 alle 23 con successivo scrutinio non appena sono chiusi i seggi. Così come segnalato dalle circolari prefettizie, «al fine di evitare gli assembramenti, si consiglia di recarsi alle urne dalle prime ore della mattina, onde evitare lunghe code nell’approssimarsi della chiusura della votazione, che possano comportare disguidi o ritardi nelle operazioni dei seggi». 
Tessera elettorale. La tessera elettorale, per chi ne fosse sprovvisto, si rinnova presso l’ufficio elettorale del Comune, tale ufficio resterà aperto dalle ore 7 alle ore 23 di oggi.  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###