Tidei a Calvo: “Se il dissesto non esiste non esistono nemmeno i debiti”

SANTA MARINELLA – “Il Consigliere Calvo ha espresso una sua pur colorita opinione – dice il Sindaco Pietro Tidei – e per questo deve essere rispettato. Dire però che la dichiarazione di dissesto sia stata una scelta dell’amministrazione non è una manifestazione di onestà intellettuale. Sarebbe come ammettere che i 30 milioni di euro di debiti che ci siamo ritrovati sul tavolo non esistano. Allora vada lui stesso, che ha partecipato attivamente alla precedente amministrazione, a dire al fornitore farmaceutico che i suoi 600 mila euro di crediti per merce consegnata e non pagata non esistono, sono una bugia. E visto che calvo è così’ bravo convincere le persone lo faccia anche con l’Enel per il milione di euro che deve introitare dal Comune e così, visto che ci ha preso la mano, lo faccia con tutti i creditori che si stanno mettendo in fila per incassare qualcosa di quanto è loro dovuto per spese autorizzate non nella mia gestione ma in quella di Calvo. Problema risolto?Anche questo probabilmente non basterebbe a risollevare una Città abbandonata per dieci lunghissimi anni. Stamattina sono andato a Roma, avevo un appuntamento con l’assessore regionale ai lavori pubblici per perorare le nostre necessità in merito alla scuola Vignacce ed alle barriere soffolte. A metà del tragitto l’auto del Comune ha avuto un guasto dovuto all’usura e non poteva essere sostituita con nessun’altro mezzo. Ecco, questi sono i segni evidenti della buona amministrazione che mi ha preceduto. Questi sono i fatti, non le chiacchiere. E a proposito di chiacchiere voglio raccontare a Calvo quella che sta girando in Città in questi giorni e che vede lui ed altri partecipanti alla precedente amministrazione intenti a preparare un ricorso contro la delibera di dissesto, aiutati da un ex segretario comunale. La cosa sarà organizzata sicuramente per prevenire gli accertamenti della Corte dei Conti ma la vostra grande preoccupazione non dovrà riguardare solo la magistratura contabile. Piuttosto bisognerà rispondere in maniera appropriata e sensata alle domande che presto vi rivolgerà la Procura della Repubblica, delibera di dissesto o meno”

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Da Tarquinia il primo esempio di bigenitorialità

TARQUINIA – Sono la prima coppia che ha scelto l’affidamento condiviso per il bene del loro figlio e nel pieno rispetto della legge 54/06 a tutela della bigenitorialità alla quale ogni figlio avrebbe diritto. Sono Alessandro Mazzacane e Vania Idili di Tarquinia che hanno parlato della loro scelta davanti alle telecamere del Tg2 che li ha attesi davanti al tribunale di Civitavecchia. Genitori modello pronti a collaborare per garantire una crescita serena al loro bambino. “Vedo la felicità di mio figlio e quindi sono certa che è la cosa giusta – ha detto mamma Vania – Un figlio ha bisogno sia del padre sia della madre, quindi ritengo giusta questa decisione”. “Io purtroppo ho avuto già questa esperienza – racconta il papà Alessandro – i miei genitori si sono separati quando io avevo 5 anni. Potevo vedere il mio papà solo ogni 25 giorni e per me é stato un grande trauma – aggiunge Alessandro – La figura di mio padre mi è mancata molto in adolescenza. Quindi ritengo giusto l’affidamento condiviso a tutela dei figli”. La scelta di Alessandro e Vania è un vero esempio per molte altre coppie che pur sapendo di prendere strade separate con vite diverse resteranno comunque uniti nella crescita e nell’educazione dei figli.

VIDEO

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Snc intensifica il lavoro

di MARCO GRANDE

Serie ripetute di vasche per allenare fiato e resistenza fisica, con la fatica che si sente bracciata dopo bracciata, come è inevitabile che sia, essendo solo agli albori della preparazione.
Trascorrono in questo modo i primi giorni di raduno della Snc, che dal 17 settembre scende costantemente in acqua cinque volte a settimana, con l’obiettivo di preparare al meglio la nuova stagione agonistica. 
Concentrazione e impegno sono alla base di queste prime sedute, con i giocatori che cercano sin da subito di mettersi in mostra, senza trascurare nessun dettaglio. Lo spirito sembra essere quello di un gruppo che quest’anno vuole essere una delle rivelazioni del campionato, indipendentemente dalla conquista dei playoff o meno.
Il tecnico Pagliarini, intanto, ha spiegato l’importanza dell’aspetto aerobico in questa fase iniziale di allenamento. «Siamo solo alla seconda settimana di preparazione e i ragazzi sono stati fermi abbastanza – esordisce – quindi iniziamo il lavoro con tranquillità proprio per evitare degli infortuni». 
C’è tempo, dunque, per affinare la tecnica individuale, cosi come per gli esercizi in palestra, che probabilmente inizieranno nel corso della prossima settimana. In attesa che la federazione definisca il calendario della nuova stagione, con la compagine civitavecchiese che dopo anni si appresta a concorrere nel girone Nord, l’aria che si respira al Pala Enel Marco Galli è di ottimismo e ambizione. Gli uomini di Patron D’Ottavio, infatti, vogliono farsi trovare pronti per l’inizio del campionato, atteso per la fine di novembre. La squadra potrà contare anche sull’esperienza del classe 1990 Gianluca Muneroni, che ritorna al servizio della causa rossoceleste dopo l’esperienza in Serie B con la calotta del Tyrsenia. Proprio l’attaccante nato a Civitavecchia ne ha approfittato per fare il punto della situazione sulla sua squadra.
«La mia è una scelta di cuore – esordisce il mancino – in quanto sono nato in questa città e fin dallo scorso anno avevo pensato di tornare. Mi sono reso conto che ancora posso dire molto in serie A2 e sono contento di potermi esprimere in questo contesto».
Quanto agli scopi personali, un po’ come il suo compagno Simeoni, Gianluca vorrebbe far crescere i giovani e permettere loro di disputare un campionato dignitoso. Per quanto riguarda gli obiettivi di squadra, invece, si auspica l’approdo ai playoff.
Da parte sua non mancano neanche delle parole di stima nei confronti del suo allenatore Pagliarini, che definisce una figura importante a bordo vasca, nonchè persona con una grande esperienza professionale da mettere al servizio del gruppo.
Delle parole incoraggianti sono rivolte anche agli altri nuovi arrivati come Echenique, Simeoni e il giovane portiere Pinci.
«Daniele è una sicurezza, un giocatore di gran valore, mentre Mirko è un giovane di buona prospettiva che avrà l’opportunità di dimostrare il suo potenziale; Echenique invece sarà una scommessa».
Muneroni non ha dubbi sul campionato, a prescindere dall’esito con cui in primavera si concluderà,  ma è sicuro che i suoi compagni s’impegneranno per strapare intense emozioni al pubblico cittadino.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Attraversamenti pedonali: uffici comunali al lavoro per trovare le risorse

SANTA MARINELLA – Il delegato ai Rapporti istituzionali con gli enti militari e religiosi Pino Galletti ha ottenuto dagli uffici competenti una prima risposta operativa alla sua richiesta di porre in sicurezza gli attraversamenti pedonali davanti ai siti più importanti della città come le chiese, gli istituti religiosi, le scuole e le sedi comunali. 
«Avevo avanzato questa richiesta – commenta Galletti- poco dopo il mio insediamento in qualità di delegato. La risposta, inizialmente, non è stata del tutto positiva, vista la situazione di dissesto finanziario delle casse comunali. Un lavoro certosino però e stato avviato immediatamente, dietro la mia richiesta, da parte dei funzionari, ai quali avevo anche evidenziato la pericolosità che si era venuta a creare davanti la chiesa di San Giuseppe, quando una anziana donna stava per essere investita da un’auto. Mi giunge d’obbligo ringraziare doverosamente gli uffici che in questo particolare momento devono far fronte a numerose richieste di risanamento. Ringrazio inoltre la consigliera delegata alla Viabilità Patrizia Befani, la quale sta lavorando alacremente e con non poche difficolta, ad un piano in toto della segnaletica orizzontale stradale, che sicuramente tra non molto sarà operativo. Qualora ciò si dovesse fermare sempre a causa della situazione bilancio, sono convinto che la Befani, come mi ha confermato in un incontro, si farà portavoce verso la giunta, affinchè possano autotassarsi per la continuità dell’opera. Ne va dell’incolumità dei bambini che frequentano le scuole».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ripulite le zone di Poggio Bellavista e via delle Colonie

S. MARINELLA – Continua il progetto fortemente voluto dall’amministrazione Tidei, e cioè quello di procedere alla pulizia delle zone più a rischio della città, asportando rifiuti di ogni genere abbandonati nelle colline. Ieri, alcuni consiglieri comunali insieme al vice sindaco Andrea Bianchi, hanno imbracciato rastrelli, zappe e sacchi, ed hanno ripulito Poggio Bellavista e Via delle Colonie. “Ai volontari che hanno aderito – dicono i promotori dell’iniziativa – non possiamo che ringraziarli davvero di cuore. Un ringraziamento doveroso alla Protezione Civile, ai ragazzi della Multiservizi, e anche al proprietario del Bar dei Pini, che ha offerto acqua per tutti. Stanchissimi ma alla fine molto soddisfatti”. Dunque, non è la prima volta che i consiglieri comunali di maggioranza intraprendono queste iniziative. Qualche settimana fa, lo stesso vice sindaco si era fatto promotore di un blitz in località Parco Kennedy, per asportare tutti gli ingombranti che qualche vandalo aveva deposto ai bordi della strada. Sul posto, l’assessore e i suoi accompagnatori, avevano trovato giochi per bambini, mobili, elettrodomestici, plastica, cassette in legno e rifiuti indifferenziati. Tanto lavoro per caricare il tutto sul furgone, e poi via all’isola ecologica a depositare ciò che è stato trovato. “Avevo seguito la vicenda attraverso facebook – dice Andrea Bianchi – così non ho aspettato ulteriormente per prendere ciò che serviva per raccogliere il materiale ed insieme ad altri colleghi di maggioranza e dei volontari della Prociv abbiamo portato via i rifiuti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ripulite le zone di Poggio Bellavista e via delle Colonie

S. MARINELLA – Continua il progetto fortemente voluto dall’amministrazione Tidei, e cioè quello di procedere alla pulizia delle zone più a rischio della città, asportando rifiuti di ogni genere abbandonati nelle colline. Ieri, alcuni consiglieri comunali insieme al vice sindaco Andrea Bianchi, hanno imbracciato rastrelli, zappe e sacchi, ed hanno ripulito Poggio Bellavista e Via delle Colonie. “Ai volontari che hanno aderito – dicono i promotori dell’iniziativa – non possiamo che ringraziarli davvero di cuore. Un ringraziamento doveroso alla Protezione Civile, ai ragazzi della Multiservizi, e anche al proprietario del Bar dei Pini, che ha offerto acqua per tutti. Stanchissimi ma alla fine molto soddisfatti”. Dunque, non è la prima volta che i consiglieri comunali di maggioranza intraprendono queste iniziative. Qualche settimana fa, lo stesso vice sindaco si era fatto promotore di un blitz in località Parco Kennedy, per asportare tutti gli ingombranti che qualche vandalo aveva deposto ai bordi della strada. Sul posto, l’assessore e i suoi accompagnatori, avevano trovato giochi per bambini, mobili, elettrodomestici, plastica, cassette in legno e rifiuti indifferenziati. Tanto lavoro per caricare il tutto sul furgone, e poi via all’isola ecologica a depositare ciò che è stato trovato. “Avevo seguito la vicenda attraverso facebook – dice Andrea Bianchi – così non ho aspettato ulteriormente per prendere ciò che serviva per raccogliere il materiale ed insieme ad altri colleghi di maggioranza e dei volontari della Prociv abbiamo portato via i rifiuti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Applausi, fiori e commozione: l’IIS Cardarelli accoglie la sua Chiara

TARQUINIA –  Il 20 settembre mattina all’IIS Cardarelli Chiara  Bordi è stata accolta da un caloroso applauso dagli studenti del Liceo Classico, tra stupore e commozione ha accolto con il suo solito bel sorriso gli omaggi floreali della scuola e dell’amministrazione comunale ed una targa che la Dirigente Scolastica Laura Piroli le ha voluto donare, per il suo coraggio, la determinazione a dimostrazione che nulla è impossibile se ci si crede fermamente. Presenti in aula magna per il comune il Vicesindaco Martina Tosoni, che ha portato i saluti della delegata alla pubblica istruzione Federica Guiducci ed il consigliere Stefano Zacchini. Dopo la proiezione del video, rapido excursus dell’avventura di Miss Italia, dove Chiara ha conquistato il terzo posto, è intervenuta la Dirigente Scolastica dell’IIS Cardarelli: “Non potevamo non festeggiare il ritorno a scuola di Chiara, come lo facciamo per ogni nostro studente che si distingue, che si fa portatore di un messaggio positivo ed edificante per la scuola e per la città. Qualche mese fa abbiamo festeggiato l’atleta Mirko Barreca, oggi siamo qui a dire grazie a Chiara, per la sua determinazione, per aver veicolato un messaggio importante dando lustro non soltanto alla scuola e a Tarquinia o al Lazio, ma veramente a tutta l’Italia e oltre. E’ stata infatti capace di trasmettere stimoli di riflessione non solo in occasione di Miss Italia, ma in tutte le interviste che ha rilasciato, lasciando trasparire quello che è una ragazza semplice e diretta, che trasmette armonia. Abbiamo tutti apprezzato il suo voler essere se stessa senza avere la fobia di creare per forza un personaggio. In Tv ho visto la Chiara di sempre, con lo stesso tono con cui veniva, quale rappresentante di Istituto, a portare le sue proposte. Chiara ha dimostrato che niente è impossibile, che la vita è preziosa e che con la determinazione si può tutto, bisogna solo crederci. Ti sei prefissata degli obiettivi, hai lottato per raggiungerli: siamo orgogliosi di te”. Il Vicesindaco Martina Tosoni: “Accetta da parte dell’amministrazione comunale le nostre congratulazioni. Ti abbiamo seguito con emozione in questa avventura. Siamo orgogliosi di te sia per Tarquinia sia per il messaggio che hai lanciato in tutto il mondo: la bellezza del coraggio e non solo del fisico, che è comunque straordinariamente bello. Ti faccio le mie congratulazioni come donna e come amministratrice. Grazie!”. Chiara visibilmente emozionata, vestita con semplicità, come al solito: “Ringrazio tutti, veramente tutti. Non mi aspettavo un sostegno generale della mia Tarquinia. Spesso avevo sentito dire che i tarquiniesi non sostengono, invece ho avuto la riprova che non è così. Io ho avuto il sostegno di tutti e a tutti i tarquiniesi dico grazie, sentire la vostra vicinanza mi ha dato tanto coraggio, anche nei momenti di sconforto. Miss Italia è stata un’esperienza bella e stancante. Spero sia arrivato da me il messaggio giusto. Io sono la stessa di prima. Non mi piacciono – ha riferito ironizzando su se stessa sorridendo – quelli che non hanno i ‘piedi per terra’ ossia ‘il piede per terra’. Sono tornata a scuola con piacere e ringrazio tutti, Tarquinia e i tarquiniesi grazie”.           

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Applausi, fiori e commozione l’IIS Cardarelli accoglie la sua Chiara di ritorno in classe, dopo l’esperienza di Miss Italia

TARQUINIA –  Il 20 settembre mattina all’IIS Cardarelli Chiara  Bordi è stata accolta da un caloroso applauso dagli studenti del Liceo Classico, tra stupore e commozione ha accolto con il suo solito bel sorriso gli omaggi floreali della scuola e dell’amministrazione comunale ed una targa che la Dirigente Scolastica Laura Piroli le ha voluto donare, per il suo coraggio, la determinazione a dimostrazione che nulla è impossibile se ci si crede fermamente. Presenti in aula magna per il comune il Vicesindaco Martina Tosoni, che ha portato i saluti della delegata alla pubblica istruzione Federica Guiducci ed il consigliere Stefano Zacchini. Dopo la proiezione del video, rapido excursus dell’avventura di Miss Italia, dove Chiara ha conquistato il terzo posto, è intervenuta la Dirigente Scolastica dell’IIS Cardarelli: “Non potevamo non festeggiare il ritorno a scuola di Chiara, come lo facciamo per ogni nostro studente che si distingue, che si fa portatore di un messaggio positivo ed edificante per la scuola e per la città. Qualche mese fa abbiamo festeggiato l’atleta Mirko Barreca, oggi siamo qui a dire grazie a Chiara, per la sua determinazione, per aver veicolato un messaggio importante dando lustro non soltanto alla scuola e a Tarquinia o al Lazio, ma veramente a tutta l’Italia e oltre. E’ stata infatti capace di trasmettere stimoli di riflessione non solo in occasione di Miss Italia, ma in tutte le interviste che ha rilasciato, lasciando trasparire quello che è una ragazza semplice e diretta, che trasmette armonia. Abbiamo tutti apprezzato il suo voler essere se stessa senza avere la fobia di creare per forza un personaggio. In Tv ho visto la Chiara di sempre, con lo stesso tono con cui veniva, quale rappresentante di Istituto, a portare le sue proposte. Chiara ha dimostrato che niente è impossibile, che la vita è preziosa e che con la determinazione si può tutto, bisogna solo crederci. Ti sei prefissata degli obiettivi, hai lottato per raggiungerli: siamo orgogliosi di te”. Il Vicesindaco Martina Tosoni: “Accetta da parte dell’amministrazione comunale le nostre congratulazioni. Ti abbiamo seguito con emozione in questa avventura. Siamo orgogliosi di te sia per Tarquinia sia per il messaggio che hai lanciato in tutto il mondo: la bellezza del coraggio e non solo del fisico, che è comunque straordinariamente bello. Ti faccio le mie congratulazioni come donna e come amministratrice. Grazie!”. Chiara visibilmente emozionata, vestita con semplicità, come al solito: “Ringrazio tutti, veramente tutti. Non mi aspettavo un sostegno generale della mia Tarquinia. Spesso avevo sentito dire che i tarquiniesi non sostengono, invece ho avuto la riprova che non è così. Io ho avuto il sostegno di tutti e a tutti i tarquiniesi dico grazie, sentire la vostra vicinanza mi ha dato tanto coraggio, anche nei momenti di sconforto. Miss Italia è stata un’esperienza bella e stancante. Spero sia arrivato da me il messaggio giusto. Io sono la stessa di prima. Non mi piacciono – ha riferito ironizzando su se stessa sorridendo – quelli che non hanno i ‘piedi per terra’ ossia ‘il piede per terra’. Sono tornata a scuola con piacere e ringrazio tutti, Tarquinia e i tarquiniesi grazie”.           

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Emiliano e Carlotta: «Ho sposato Miss Italia (e volevo che vincesse)»

Lui, imprenditore: «L’avevo notata quando aveva 17 anni, ma era troppo giovane». Lei: «Saprà aspettarmi perché è un uomo, ma io credo nei valori della famiglia»

Leggi articolo completo

@code_here@

Fondazione Cariciv, 60mila euro per i progetti del territorio

CIVITAVECCHIA – La Fondazione Cariciv ha destinato 60mila euro per i progetti del territorio con il bando 2018. L’obiettivo è quello di destinare un contributo a progetti di terzi da realizzare nel territorio dei comuni di Civitavecchia, Allumiere, Cerveteri, Ladispoli, Manziana, Montalto di Castro, Santa Marinella, Tarquinia e Tolfa.

I settori in cui dovranno rientrare i progetti sono ‘‘Educazione, istruzione e formazione’’, ‘‘Arte, attività e beni culturali’’, ‘‘Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa’’, ‘‘Volontariato, filantropia e beneficenza’’, ‘‘Ricerca scientifica e tecnologica, Assistenza agli anziani’’. Per ciascun progetto potrà essere erogato un importo massimo di 1,500 euro. La presentazione delle richieste dovrà avvenire tramite la compilazione di una scheda che i soggetti interessati troveranno presso la segreteria della Fondazione Cariciv aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 o consultando il sito internet ‘‘www.fondazionecariciv.it’’. Il bando scadrà l’8 ottobre per tutti i settori. Le richieste potranno essere inviate tramite pec all’indirizzo fondazione pec.fondazionecariciv.it o raccomandata postale con avviso di ricevimento a ‘‘Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia via Risorgimento, 8-10-12 – 00053 Civitavecchia (Roma). Bando 2018 – con indicazione del settore di appartenenza del progetto’’. Per chiarimenti è possibile chiamare lo 076634297 o 076625172.

«Sono soddisfatta – ha spiegato il presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco – perché fino a poco tempo fa non avevo la certezza di poter riuscire ad emanare il bando. Non saranno tempi lunghi, ora sarà nominata una commissione per esaminare ogni progetto nella più totale trasparenza».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###