M5s: «La Lega chiarisca su Centemero e Salvini non minimizzi»

La nota dei capigruppo M5S di Camera e Senato: «Da sempre ci battiamo contro i finanziamenti illeciti ai partiti, perché in un Paese civile non devono esserci interessi esterni a influenzare l’attività delle forze politiche presenti in Parlamento»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Luminarie, Luciani: ''Quest’anno accendiamo #stocacchio''

CIVITAVECCHIA – “Questo spento Natale evidenzia la distanza tra i commercianti e l’amministrazione, che da una parte vuole rilanciare il commercio cittadino con uno sciagurato outlet, e dall’altra dimostra totale disinteresse per la categoria, per chi oggi vive in una realtà così trascurata”.

Duro il presidente della Confcommercio Civitavecchia Graziano Luciani che interviene sul caso “luminarie”. Dell’argomento ieri aveva parlato anche il consigliere comunale del Polo democratico Mirko Mecozzi e sui social non sono pochi i civitavecchiesi a lamentare l’assenza di addobbi in città, tranne per quelli – come candidamente ammesso dall’assessore Enzo D’Antò – messi proprio dai commercianti. Niente albero e niente luci, non prima del 14 dicembre almeno.

“Il Natale è ormai alle porte – prosegue Luciani – e in ogni città d’Italia la monotonia è rallegrata dalle luminarie per le festività. Ci sono addirittura città che con le luminarie hanno creato un indotto commerciale turistico, che offre diverse opportunità per tutto il settore. A Civitavecchia invece, andiamo controcorrente, quest’anno accendiamo #stocacchio”.

Un hashtag ironico e amaro al tempo stesso, perché se da un lato c’è l’assessore D’Antò che si complimenta con l’impegno delle associazioni che hanno aiutato l’amministrazione nel realizzare gli eventi natalizi e la casa di Babbo Natale dall’altro c’è una Civitavecchia in cui l’aria di festa non si respira poi molto.

“È veramente triste vedere una città così spenta – tuona il presidente della Confcommercio Civitavecchia –  lasciata senza una guida vera, quanto meno per il settore del commercio, dove tutto è delegato alla forza dei commercianti che, nonostante la crisi, continuano ad investire accendendo quelle lucine natalizie, che oggi più che mai sembrano lucine di speranza. Avevamo letto di un bando per i mercatini ambizioso, forse troppo, pieno di eventi, attività e anche opportunità – conclude duro Luciani – ma di tutto ciò ad oggi non ne abbiamo traccia. Ci siamo ricreduti, noi abbiamo #stocacchio”. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquinia, spettacolo Andos: “Sperimentando insieme non si è sole”

TARQUINIA – Venerdì 14 dicembre alle ore 21,30 al Cinema Etrusco di Tarquinia si svolgerà una serata di spettacolo e informazione realizzata dall'A.N.D.O.S. Comitato di Tarquinia ONLUS, con il patrocinio della Città di Tarquinia ed il contributo della Susan G. Komen Italia.
Lo spettacolo teatrale "Sperimentando insieme non si è sole" affronta il tema del tumore al seno e della prevenzione in modo insolito.
Protagoniste sono donne che hanno vissuto, direttamente o indirettamente, l'esperienza della malattia e che raccontano il loro percorso, fondendo leggerezza ed impegno e vincendo la difficile scommessa di rompere il tabù del tumore. Perchè dopo il cancro la vita può ripartire con slancio e può a volte riservare sorprese inaspettate, come quella di ritrovarsi attrici su un palco.
L'evento è il risultato di un progetto in cui due psicologhe, una musicoterapista e una regista hanno integrato scrittura terapeutica, laboratori sensoriali e teatroterapia al fine di offrire alle donne l'opportunità di elaborare e dare un nuovo senso al proprio vissuto di malattia, condividere il proprio cammino e non sentirsi sole.
Così ne esce una grande avventura multisensoriale che assapora ogni aspetto e ogni attimo della nostra esistenza. Non è un semplice spettacolo in rosa. Non tratta di famose attrici. Anche nel buio della notte si può incontrare un sorriso che illumini il nostro cammino, ed è ancora meglio se si ride insieme.
“A volte nella vita succedono cose che non possiamo controllare, – dichiara la regista – eventi che mettono a dura prova il nostro equilibrio e che non possiamo impedire che accadano. Sono momenti che lasciano un segno in noi e in chi sta intorno a noi. Il segreto è affrontarli con sguardo positivo al futuro. Senza mollare mai la presa. Senza arrendersi. Combattendo e nutrendoci dell'energia positiva di chi ci sta vicino. Perché in queste situazioni non si è mai sole.”
L’iniziativa inoltre vuole sensibilizzare le donne a svolgere un ruolo attivo nella tutela della propria salute – il tumore al seno è la patologia oncologica più diffusa tra le donne (1 su 8 si ammala), ma sempre più curabile se diagnosticata in tempo – utilizzando lo strumento della parola e la sua forza, per diffondere il messaggio di sottoporsi regolarmente ai controlli, perché la prima arma contro il tumore al seno è la prevenzione
A finanziare il progetto, la Susan G. Komen Italia, un’associazione di volontariato senza scopo di lucro che dal 2000 opera nella lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale. Gli obiettivi principali sono quelli di promuovere sia la prevenzione primaria, l’importanza di una corretta alimentazione, sia la secondaria, la necessità di uno screening costante e qualificato in quanto la diagnosi precoce resta lo strumento più importante per sconfiggere questo tipo di carcinoma.
La serata vuole essere tutta all’insegna della condivisione, della speranza, della gioia e sarà ad ingresso gratuito, ma si potrà fare una donazione, contribuendo così a finanziare progetti e attività a sostegno dell’ANDOS.
Tutti insieme contro il tumore del seno, per rendere questa malattia sempre più curabile.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Natale dell'Arciconfraternita del Gonfalone

CIVITAVECCHIA – "L’Arciconfraternita del Gonfalone si prepara al Natale mettendo a disposizione dei vivitavecchiesi le bellezze della Chiesa della Stella sia dal punto di vista culturale che spirituale, perché il Natale rappresenti soprattutto un momento interiore". Motivo per il quale l'Arciconfraternita, attraverso il priore David Trotti, invita ogni cittadino a godere di questo periodo visitando la chiesa dedicata a Maria e partecipando alle attività.

Dal 17 dicembre al 5 gennaio 2019, la chiesa sarà aperta dalle 8 alle 12 e dalle 17 alle 19 (dal lunedì al venerdì), il sabato dalle 8 alle 12 tutti i giorni con l’esclusione delle domeniche e del 24, 25, 26 dicembre 2018 e 1, 2 gennaio 2019. Sarà aperta e visitabile la Mostra dei Presepi. Uno di quelli in mostra realizzato in maniera magistrale dal confratello Maurizio Le Blanc offrirà una esperienza speciale quasi un immergersi in un mondo fatato e meraviglioso, sembrerà di essere protagonisti all’interno del presepe stesso.

Mercoledì 13, in occasione della festa di Santa Lucia, la Chiesa della Stella onorerà la Santa con una giornata di devozione e preghiera. Alle 9,30 ci sarà una Messa ed alle 17,00 la Santa Messa Solenne con il Bacio delle reliquie della Santa. Nei giorni del 10,11,12 triduo alle 17.

Domenica 16 alle 17.30 la chiesa della Stella ospiterà il Concerto di Natale diretto dal Maestro Claudio Gargiulli con il gruppo “Pastorella Manzi” che eseguirà brani tradizionali natalizi. Domenica 23 la Chiesa sarà aperta anche dalle 21 alle 24 per accogliere le Pastorelle Civitavecchiesi.

"Come si vede un programma denso e coinvolgente ha aggiunto Trotti – che è possibile realizzare solo grazie alla generosità dei civitavecchiesi che speriamo anche quest’anno vogliano aiutarci con le loro offerte". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Natale dell'Arciconfraternita del Gonfalone

CIVITAVECCHIA – "L’Arciconfraternita del Gonfalone si prepara al Natale mettendo a disposizione dei vivitavecchiesi le bellezze della Chiesa della Stella sia dal punto di vista culturale che spirituale, perché il Natale rappresenti soprattutto un momento interiore". Motivo per il quale l'Arciconfraternita, attraverso il priore David Trotti, invita ogni cittadino a godere di questo periodo visitando la chiesa dedicata a Maria e partecipando alle attività.

Dal 17 dicembre al 5 gennaio 2019, la chiesa sarà aperta dalle 8 alle 12 e dalle 17 alle 19 (dal lunedì al venerdì), il sabato dalle 8 alle 12 tutti i giorni con l’esclusione delle domeniche e del 24, 25, 26 dicembre 2018 e 1, 2 gennaio 2019. Sarà aperta e visitabile la Mostra dei Presepi. Uno di quelli in mostra realizzato in maniera magistrale dal confratello Maurizio Le Blanc offrirà una esperienza speciale quasi un immergersi in un mondo fatato e meraviglioso, sembrerà di essere protagonisti all’interno del presepe stesso.

Mercoledì 13, in occasione della festa di Santa Lucia, la Chiesa della Stella onorerà la Santa con una giornata di devozione e preghiera. Alle 9,30 ci sarà una Messa ed alle 17,00 la Santa Messa Solenne con il Bacio delle reliquie della Santa. Nei giorni del 10,11,12 triduo alle 17.

Domenica 16 alle 17.30 la chiesa della Stella ospiterà il Concerto di Natale diretto dal Maestro Claudio Gargiulli con il gruppo “Pastorella Manzi” che eseguirà brani tradizionali natalizi. Domenica 23 la Chiesa sarà aperta anche dalle 21 alle 24 per accogliere le Pastorelle Civitavecchiesi.

"Come si vede un programma denso e coinvolgente ha aggiunto Trotti – che è possibile realizzare solo grazie alla generosità dei civitavecchiesi che speriamo anche quest’anno vogliano aiutarci con le loro offerte". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Jovanotti sposti i concerti a Torre Flavia e a Fermo''

LADISPOLI – Nonostante le rassicurazioni del sindaco Alessandro Grando in persona sulla tutela della Palude di Torre Flavia durante il concerto di Jovanotti, l'evento in programma per il 16 luglio desta comunque preoccupazione. Riflettori puntati sul fratino che da anni ormai nidifica proprio all'interno della Palude e che a causa di rumori troppo forti potrebbero essere spaventati e allontanati definitivamente dalla Palude. A chiedere di trovare un'altra location per il concerto è proprio la Lipu che ha deciso di scrivere proprio al cantautore Lorenzo Cherubini: «Caro Lorenzo – scrive il direttore generale della Lipu Danilo Selvaggi – ti scriviamo per parlarci di un amico di nome ''fratino''. Il fratino è un piccolo uccello che, tra i mesi di marzo e agosto, nidifica sulle spiagge sabbiose del nostro Paese. Negli ultimi an i la popolazione italiana di fratino è diminuita del 50%. Un vero e proprio crollo causato specialmente  dalla pulizia meccanica delle spiagge, che distrugge i nidi e uccide i piccoli nati, e dal disturbo arrecato in varie forme dalle attività umane svolte sugli arenili. Il fratino è lì, sulle nostre spiagge, da un tempo immemorabile. Fino a quando siamo arrivati noi.  Da allora, per lui sono cominciati i guai. Eppure una convivenza è possibile. Occorre nient’altro che un po’ di attenzione. Ad esempio, occorre che i nidi di fratino siano individuati e protetti, in modo che la nidificazione possa svolgersi al meglio, non essere disturbata e andare a buon fine. E’ quello che stanno facendo i giovani volontari del progetto Life Choose Nature della Lipu, che sono attivi su tante spiagge italiane dalla primavera di quest’anno. Abbiamo saputo del tuo tour estivo su tante spiagge delle region i italiane, tra cui la spiaggia di Fermo dove nidifica il fratino, e dell’importantissima causa che appoggia, assieme agli amici del Wwf della cara Donatella Bianchi: la difesa del mare dal problema dalla plastica. Un problema molto serio, al quale bisogna dare risposte efficaci e urgenti. Un  problema certamente più grande di quello del fratino. Eppure, i problemi più piccoli non sono necessariamente piccoli problemi. Sarebbe bello e importante se il tuo tour, che porterà in giro per l’Italia l’arte ma anche la cultura di Jovanotti, avesse un’attenzione speciale per questa specie. In particolar modo, se si facesse in modo di evitare l’impatto del tour sulla nidificazione di questo animale. Anche poche coppie, anche pochi nuovi nati sono importanti per la conservazione della specie nella sua popolazione italiana. Lorenzo Jovanotti è noto e amato dalla gente per la sua musica, che esalta la pace, l’amore, la bellezza del mondo. Siamo certi che nell’idea di mondo di Jovanotti possa esserci una stanzetta, uno spazio di sensibilità anche per il piccolo fratino. “Uscire dal metro quadro, dove ogni cosa sembra dovuta / guardare dentro alle cose / c’è una realtà sconosciuta / che chiede soltanto un modo / per venir fuori o veder le stelle”. Sembra scritta per il fratino. Che chiede giusto questo, di uscire fuori dal suo piccolo nido, “a veder le stelle”. A tua disposizione per ogni informazione tecnica dovesse occorrere, grati per turco quello che vorrai e  vorrete fare".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Outlet a Fiumaretta, le perplessit� del Pd

CIVITAVECCHIA – Come già ampiamente espresso dalla Confcommercio, anche il Pd torna ad avanzare alcune perplessità sull'outlet a Fiumaretta. E lo fa attraverso il segretario Germano Ferri che parla di "un'idea scellerata utile esclusivamente agli interessi di bilancio comunali e di chi, con tale struttura, ne trarrà profitto". Tutto questo a danno del commercio cittadino. 

"Un complesso voluto e progettato non tenendo minimamente in considerazione le obiezioni dei commercianti civitavecchiesi – ha infatti sottolineato – questo edificio infatti, con gli oltre 70 negozi previsti al suo interno, andrà di fatto ad ostacolare le attività lavorative dei nostri concittadini grazie alle quali sostengono le loro famiglie. Tra le tante perplessità relative alla struttura, mi chiedo come mai l'uscita dal porto dei croceristi sia di volta in volta stata spostata sempre più verso l'esterno della città, arrivando addirittura ad ideare ora un "Welcome centre" che catalizzerà la totalità del traffico turistico locale sempre più in espansione, costringendo quindi i turisti a prendere navette e pullman, private e comunali, per recarsi anche solo alla stazione locale, annullando qualsiasi possibilità che questi si fermino nei negozi di strada lungo un eventuale loro tragitto a piedi. È noto infatti che quando i turisti uscivano dal porto da Varco Fortezza, il commercio locale viveva un periodo più che positivo. Inoltre lo scalo portuale di Civitavecchia è stato eletto uno dei più belli in Italia, soprattutto per la presenza di importanti monumenti storici, tra cui il Forte Michelangelo. Mi chiedo quindi – ha concluso Ferri – il perché si voglia realizzare una struttura di ricezione turistica esterna alla città quando si potrebbe sfruttare e valorizzare quanto la città ha da offrire, mediante un progetto armonico che valorizzi Civitavecchia, aiutando quindi il commercio locale. Spero il Sindaco Cozzolino possa dare risposta a queste mie riflessioni, frutto di una sintesi delle obiezioni cittadine relative al progetto in previsione per Fiumaretta".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

A Civitavecchia il Natale è in riva al mare

di CAROLA MILANA

CIVITAVECCHIA – Tutto pronto per ‘‘Natale in riva al mare’’ che vestirà la città a festa fino al 6 gennaio. Un cartellone ricco di iniziative che sarà caratterizzato da spettacoli itineranti nella suggestiva cornice del centro di Civitavecchia. Si parte questa sera con il concerto degli allievi dell’Unione musicale alla Cittadella della Musica alle 20,30. Domani ci si sposta a piazza Calamatta con uno spettacolo degli artisti di strada e l’apertura della Casa di Babbo natale dalle 16 alle 20.

Un’iniziativa resa possibile dalle associazioni Canto d’amore e Arcangeli di Natale che hanno collaborato per la creazione e la progettazione. Nella casa Babbo Natale sarà affiancato dagli elfi e dall’associazione Le Radici e Le Ali. Per i bambini sono state preparate molte attività come ad esempio disegno, artigianato, scultura o lettura di fiabe. Il clou della celebrazione sarà il 23 dicembre, quando i bambini che visiteranno la dimora di Babbo Natale potranno partecipare alla creazione di opere che verranno poi  esposte; ai bambini verrà poi dato un attestato di partecipazione e potranno portare a casa la loro opera d’arte. Dal 30 dicembre la Casa di Babbo Natale si trasformerà nella Casa della Befana, che arriverà da Porta Livorno.

Il 20 Dicembre invece tutti i visitatori potranno ammirare il Presepe vivente. Gli artisti di strada saranno sempre presenti, alternando compagnie internazionali come Los Filonautas, Amorua, Catapulta e Circus Follies e locali, tra i quali Brillo, Mago Lapone, Giò di Fuoco. Verranno presentati spettacoli di ogni genere, con mangiafuoco, giocolieri, trampolieri, acrobati ed equilibristi. La compagnia Catapulta si occuperà dell’istallazione di un laboratorio circense per bambini, dove potranno essere circensi per un giorno. In caso di pioggia gli spettacoli verranno effettuati all’interno della Cittadella della Musica, sempre dalle 16 alle 18. Ci sarà anche il mercatino artigianale dell’associazione Impara l’arte a largo Plebiscito. Inoltre grazie all’Umc alla Cittadella saranno protagonisti concerti di ogni genere e con partecipanti di tutte le età. Il pubblico potrà scegliere se divertirsi con concerti di musica pop, sentire il calore dei canti Gospel e rilassarsi con concerti dedicati ai grandi della musica classica. Saranno presenti la scuola di canto Lorena Scaccia, la banda Ponchielli,  che il 23 dicembre suonerà per le vie della città, l’8 Dicembre si potranno ascoltare i ragazzi della scuola media Manzi che si esibiranno nei canti della pastorella. In concerto anche il coro della Unitre, tutto over 70, che si cimenterà anche in riflessioni e poesie nate nel periodo del primo conflitto mondiale, in occasione del centenario. 
Spazio all’arte con la mostra pittorica nella ex chiesetta Santa Maria di Dio e la mostra fotografica su Civitavecchia nel foyer del teatro Traiano dal 26 Dicembre fino alla fine dell’evento. Forte è anche la partecipazione di Telethon, che presenterà lo spettacolo “Fra le nuvole con Claudia”.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Consulta giovanile, Lecis: ''Aperte le iscrizioni''

CIVITAVECCHIA – “Sono aperte le iscrizioni alla Consulta Giovanile”. Lo dichiara l’assessore all’Istruzione Alessandra Lecis che spiega che “il primo incontro si terrà venerdì 18 gennaio presso L’aula consiliare Pucci e sarà la prima riunione di tutti i giovani interessati a partecipare alle attività della Consulta – continua – con la finalità di approfondire insieme i progetti che potranno essere realizzati”.

Durante l’incontro sarà attivo un tavolo per effettuare l’iscrizione sul momento. La Consulta dei giovani, organismo permanente istituito dal comune di Civitavecchia, avrà  le seguenti finalità: esprimere pareri consultivi e non vincolanti sugli atti dell'Amministrazione Comunale che riguardano le tematiche giovanili; elaborare documenti e proposte da sottoporre agli organi competenti dell'amministrazione comunale inerenti le Politiche giovanili, tramite i quali concorrere alla definizione delle stesse; promuovere progetti, ricerche, incontri, dibattiti e altre iniziative inerenti le tematiche giovanili; favorire il raccordo tra i gruppi giovanili e le istituzioni locali; promuovere rapporti permanenti con altre Consulte giovanili presenti nel territorio provinciale e regionale, con le Consulte presenti nelle altre regioni e si raccorda con il livello nazionale ed internazionale; elaborare annualmente progetti di intervento per i giovani da sottoporre all'amministrazione comunale e favorire scambi culturali dei Giovani nei paesi europei e promuove la ricerca e lo studio dei bandi europei per l’accesso ai finanziamenti comunitari e contribuisce all’eventuale studio di proposte progettuali.

“A tal proposito – conclude Lecis – si invitano tutti i giovani interessati ad aderire alla Consulta giovanile per avviarne il funzionamento e le relative attività, compilando il modulo di iscrizione (disponibile on line sul sito del Comune) in ogni parte e sottoscritti a cura dello studente”. I moduli potranno essere restituiti presso l’ufficio Politiche giovanili dell’ex caserma Stegher.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###