Trasversale, Zingaretti accelera

CIVITAVECCHIA – Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti è intervenuto nel corso dell'assemblea di Unindustria a Roma, annunciando come prima della fine dell'anno verrà inaugurata la tratta Cinelli-Monte Romano della Orte-Civitavecchia. "E abbiamo il 100% dei finanziamenti per gli ultimi chilometri tra Monte Romano e l'autostrada Tirrenica. Quindi, dovremo correre. Noi stiamo costruendo uno schema per cui il porto di Civitavecchia, che ha l'entroterra che permette uno sviluppo della logistica – ha concluso – sia collegato alla grande arteria autostradale verso Orte, che lo renderà un quadrante produttivo non per l'Italia, ma per l'intera Europa oltre che per tutto il mezzogiorno". 

Un annuncio importante, come ha sottolineato il consigliere regionale del Pd Marietta Tidei, vicepresidente della commissione Sviluppo economico e Attività produttive perchè "attesta la volontà dell'amministrazione regionale di andare fino in fondo su una sfida imprescindibile per quanto riguarda la logistica e lo sviluppo del territorio. La Orte-Civitavecchia è un'infrastruttura strategica per il nostro territorio, lo stesso presidente Tortoriello, nella sua relazione ha ribadito la centralità di quest’opera. Collegare la zona del porto alla grande arteria autostradale verso Orte porterà benefici a tutti i livelli: è positivo che il presidente Zingaretti abbia inserito questa priorità tra quelle elencate nel corso del suo intervento a Unindustria. Importante poi è l'attenzione e il lavoro sulla Zona logistica semplificata di Civitavecchia: gli investimenti che saranno possibili grazie alle risorse fornite dalla Banca europea per gli investimenti – ha aggiunto – permetteranno di mettere in campo un avanzamento importante per il porto", aggiunge. "Chi, attraverso i ricorsi, sta ostacolando un'opera così strategica come la Orte-Civitavecchia, per la quale il governo precedente aveva investito 470 milioni di euro, sta facendo un danno alla collettività perché è solo attraverso gli investimenti che si genera lavoro". 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''La prevenzione è la forma primaria di cura dei tumori''

TOLFA – Con ‘’Emozioni in rosa’’ sabato in collina si è fatto un pieno di emozioni e di messaggi positivi e formativi. Attraverso mille attività, convegni, spettacoli, canti, balli, lacrime e sorrisi le dottoresse del Gemelli – Terribile, Nardone e Linardos – hanno infuso in tutti i numerosi partecipanti l’importante messaggio della prevenzione come forma primaria di cura dei tumori al seno. 
L’infaticabile e insostituibile Elena Riversi (responsabile da ben 19 anni della Komen dei Monti della Tolfa e una delle organizzatrici di Emozioni in rosa) e il suo gruppo di fantastici volontari insieme a quelli delle associazioni Fidapa di Tolfa, Snoq di Allumiere e tante volontarie nei giorni precedenti hanno lavorato alacremente per rendere i due paesi totally pink. Motore del geande movimento Konen in collina è stato il professor Gianluca Feanceschini: lui e la Riversi da allora hanno realizzato eventi, incontri e convegni; hanno portato alla Race for the cure miriadi di persone vincendo ogni anno il premio come gruppo più numeroso. Emozioni in rosa per il quinto anno consecutivo è stato un successo grazie al mix di solidarietà, arte e cultura; il tutto ha preso il via sabato mattina nella piazza di Tolfa resa semplicemente meravigliosa grazie a allestimenti originali ed eleganti. 
Dopo l’esibizione della banda “Verdi” di Tolfa diretta dal maestro Stefania Bentivoglio si sono susseguiti i saluti istituzionali dei due sindaci Luigi Landi (Tolfa), Antonio Pasquini (Allumiere), del deputato Alessandro Battilocchio; per la Komen Italia e per la senologia del Gemelli i saluti e il messaggio del giorno sono stati lanciati dalla professoressa Daniela Terribile; per la Komen Monti della Tolfa ha parlato Elena Riversi; il saluto è arrivato anche dalla presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco, anche lei con lo stemma rosa della Komen sulla giacca. Dalla linea di partenza (a cura ass. Airone) Elena Riversi ha proceduto con il count down e poi ha dato lo start. Il folto gruppo in festa da Tolfa ha raggiunto la piazza di Allumiere: qui, attraversando via Roma riccamente allestita con cerchi e tutu, si è arrivato i  piazza della Repubblica. Festa a suon di flash mob a cura degli “Amici della musica” che hanno suonato, Alice Paba ha cantato e le allieve della Dance World hanno fatto ballare tutti. Poi i messaggi delle dottoresse Terribile, Nardone e Linardos, degli assessori Brunella Franceschini (Allumiere) e Cristiano Dionisi, dei sindaci e del maestro Rossano Cardinali. A seguire il rinfresco offerto dall’Adamo, l’estrazione della lotteria e il toccante momento del lancio dei palloncini. La mattinata si è conclusa col convegno con le dottoresse del Gemelli che hanno fatto da relatrici.  Momento goliardico e di fraternità sotto le vele nello stand gastronomico a cura delle Contrade di Allumiere. Nel pomeriggio un meraviglioso spettacolo presso il teatro Claudio (anche questo riccamente allestito in rosa) ha d’atto piangere, riflettere, emozionare e divertire. A coordinare tutto la bravissima dottoressa Marinella Linardos (psico-oncologa del Gemelli). I, tema di quest’anno è stato: ‘’La danza come forma di cura per dare voce alle proprie emozioni». Come presentatrice sul palco la dottoressa Marinella Linardos, psico-oncologa del “Gemelli” che ha chiamato per i saluti sia il sindaco ospite Luigi Landi sia l’assessore Brunella Franceschini, in rappresentanza del primo cittadino di Allumiere. Sul palco del Claudio si sono susseguite le meravigliose coreografie della Dance World di Allumiere (Gabriella Moroni e Dorella Leoni) e del Centro Artistico di Balletto (Marilena Ravaioli). 
Il momento più intenso è stata poi la neravigliosa performance di 12 donne in rosa con ‘’Un altro giro di giostra’’ che attraverso la danza, la musica, il canto e la recitazione hanno stregato tutto il numeroso pubblico che con loro ha pianto e riso. Queste donne sono le allieve del Laboratorio espressivo integrato – finanziato dalla Komen e a cura dell’associazione Amici della Musica diretta dal maestro Rossano Cardinali.  A chiusura della giornata il ricco aperitivo offerto dall’Adamo. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Al Galilei si parla  di Educazione  stradale

S. MARINELLA – Al Liceo Scientifico linguistico e musicale “Galileo Galilei” è partita la 3^ edizione del “Progetto Auriga”, in collaborazione tra l’Agenzia regionale per la Mobilità Regione Lazio e l’Aci Vallelunga, rivolto agli studenti delle medie superiori in ambito regionale e riguardante il delicato tema dell’educazione alla sicurezza stradale. Le attività prevedono una prima fase di presentazione nelle scuole, una seconda per gli studenti in possesso di patentino per ciclomotori o patente B, di prove pratiche ed un evento finale presso l’autodromo. «Il problema della sicurezza stradale – dichiara Andrea Passerini promotore dell’iniziativa – è molto sentito ed assume contorni preoccupanti quando, in particolare, sono coinvolti i giovani. La sfida al pericolo, l’incoscienza, l’immaturità, la ricerca di emozioni estreme, insieme ad una insufficiente formazione alla sicurezza sulla strada, sono fonti di incidenti seriali, anche mortali, che mettono in pericolo l’incolumità dei ragazzi e di chi si trova sul loro cammino. Con Auriga si è voluto affrontare il tema attraverso un’attività di sensibilizzazione, con modalità interattive e l’uso di strumenti tecnologici come il simulatore di guida. I ragazzi saranno informati sui fattori di rischio e potranno effettuare test pratici, verificando i loro riflessi e le loro competenze nelle prove di equilibrio e nelle frenate di emergenza e il loro punteggio nella corretta posizione di guida e negli inserimenti in curva. Un sentito ringraziamento per l’attenzione mostrata al progetto va ad Alessandro Battilocchio, alle presidi Maria Zeno ed Anna Maria Dema, ed alle professoresse Stefania Pierini e Daniela Braconcini».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Oltre cinquecento euro per Marco e Francesco

LADISPOLI – Oltre 500 euro per Marco e Francesco. E' questo quanto sono riusciti a guadagnare domenica gli oltre 60 espositori che hanno letteralmente invaso i giardini di via Ancona di ogni tipo di giocattolo. Tutti bambini dai 5 ai 15 anni che hanno deciso di sostenere la causa di due loro coetani, Marco e Francesco affetti dalla Malattia di Batten. I genitori dei due piccoli hanno trovato una clinica dove i due bambini potrebbero essere sottoposti a una cura sperimentale: a Dallas, in Texas. Ma il posto da raggiungere è lontano e per farlo servono molti soldi. E allora la comunità già da quando la storia è stata resa pubblica si sono rimboccati le maniche per dare a questi due genitori e ai loro figli, la possibilità di volare in America per sottoporsi alle cure. Tra le persone di buona volontà, ci sono anche loro: proprio i bambini. Il ricavato della prima vendita di domenica al mercatino, e in alcuni casi l'intero ricavato, sono stati devoluti alla famiglia di Marco e Francesco. Tra loro anche i volontari dell'associazione Animo che hanno messo in vendita alcuni dei giocattoli donati all'associazione da alcune famiglie. Il tetto da raggiungere era di circa 3mila euro. Poco male: a coprire la cifra mancante ci penseranno degli imprenditori locali che hanno già dato la loro disponibilità a partecipare alla causa. Soddisfatta e strafelice il presidente del Comitato Cittadinanza Dinamica Ladispoli, Romina Crifò: «Sono fiera di loro – ha detto – e tutta la città dovrebbe esserlo. Complimentiamoci tutti con gli uomini e le donne del domani, che hanno il coraggio di andare oltre, verso l'infinito e oltre. Grazie per averci fatto sentire degli adulti migliori». Il ringraziamento è esteso anche ai genitori dei piccoli espositori che per tutta la mattina di domenica sono stati al fianco dei loro figli, sostenendoli in questa attività. «Il ringraziamento non va a loro solo per le donazioni raccolte – ha aggiunto Crifò – ma per lo spirito di gruppo che si sta creando. Hanno voglia di fare altro, di contribuire, di essere positivi». Ed è proprio questo il fine ultimo per il quale l'iniziativa è nata: «Far crescere il senso civico nella generazione del futuro, avvicinarli alla realtà della società nella quale vivono, riunirli in un unico scopo». E i bambini hanno già comprenso la strada da intraprendere. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fiom – Cgil, Casafina confermato segretario generale

CIVITAVECCHIA – Il 2° Congresso della Fiom – Cgil Civitavecchia Roma nord Viterbo, che si è tenuto venerdì scorso, si è concluso con il rinnovamento del gruppo dirigente territoriale composto da delegati metalmeccanici e con la conferma di Giuseppe Casafina come segretario generale.

Hanno partecipato i delegati eletti nelle assemblee di base svolte sui posti di lavoro dell'Alto Lazio, Fabio Palmieri per la Fiom – Cgil nazionale, Francesca Megna per la Cgil Camera del lavoro territoriale, Ivano Tassarotti per il patronato Inca, Claudio Roggerone per l'Ufficio vertenze Cgil e Valerio Bruni per l'Anpi provinciale di Roma.

“Nell'ultimo anno i metalmeccanici dell'Alto Lazio – spiegano dal sindacato – hanno subito licenziamenti e chiusure, dopo che le aziende non sono riuscite a realizzare i piani di sviluppo previsti, né a differenziare le attività, una strada che invece sarebbe necessaria anche per far fronte al drammatico problema dei continui ribassi negli appalti. Un grave problema quest'ultimo – proseguono dalla Fiom – Cgil Civitavecchia Roma nord Viterbo – che non deve essere lasciato in balìa delle dinamiche di concorrenza tra le imprese appaltatrici, perché con una piena responsabilità sociale della committenza principale verso il territorio avrebbe proporzioni diverse e meno gravi”.

Dal sindacato evidenziano come si sia registrato anche il caso di un provvedimento giudiziario “nei confronti di un'impresa, con accuse gravissime tra cui quella di caporalato e sfruttamento del lavoro, per cui la Fiom – Cgil è costituita parte civile in udienza. È questa – continuano – in estrema sintesi la fase di crisi che il settore attraversa, fase che dura da tempo e che investe anche i lavoratori attivi, perché le condizioni di lavoro peggiorano e i ricorsi alle casse integrazioni rimangono costanti”.

Per superare la crisi che investe l'occupazione locale, secondo la Fiom, è necessario il massimo impegno da parte di tutti “dalle istituzioni locali alle grandi realtà industriali e affini, in particolare di Enel – concludono duri dal sindacato – vista l'importanza e la connotazione produttiva di un'area che vede la presenza, tra le altre attività, di due centrali ciascuna delle quali necessita di lavorazioni costanti, di manutenzione e pulizie per l'una e di demolizione per l'altra. Rimangono, infine, l'atteso sviluppo del Porto di Civitavecchia e la necessità di un progetto sulle cosiddette aree interne, necessità per il viterbese in particolare”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Compostaggio: contributo di 400 mila euro

CERVETERI – Un contributo di 400 mila euro,  quanto si è aggiudicato il Comune di Cerveteri, derivante dalla partecipazione al bando emesso dalla Regione Lazio, Direzione Politiche Ambientali e Ciclo dei Rifiuti, per le misure a favore delle attività di compostaggio e autocompostaggio per la riduzione della frazione organica per i Comuni del Lazio e di Roma Capitale. Ciò grazie al lavoro dell’assessora alle Politiche ambientali Elena Gubetti, che ha  partecipato al bando.
«Il compostaggio domestico – ha spiegato l’assessora Gubetti – è una pratica davvero molto semplice che ci permette di recuperare le sostanze organiche presenti nei nostri rifiuti e trasformarle in concime organico molto ricco di sostante nutritive per i nostri orti e per i nostri giardini. In più, il compostaggio ci permette di risparmiare grandi quantità di rifiuti che sarebbero altrimenti portati nei centri di conferimento adatti con un grande costo in termini di trasporto e di conferimento visto che, ad oggi, è quasi impossibile conferire questa frazione all’interno della nostra Regione a causa di una emergenza divenuta ormai strutturale. Il risparmio sarà quindi anche economico, perché avrà un effetto diretto sul costo della TARI: riducendo il volume dei rifiuti portati in discarica, diminuendo quindi  anche la tassa pagata dagli utenti. Sono estremamente soddisfatta  –  continua l’assessora Gubetti – dell’esito del bando e dell’apprezzamento che la Regione Lazio ha mostrato nei nostri confronti. Un progetto in cui ho creduto sin dall’inizio. L’attività di compostaggio sul nostro territorio è già cominciata quando abbiamo distribuito le compostiere domestiche a tutte le famiglie residenti nelle zone rurali cosa che ha apportato immediatamente un risparmio per chi ha aderito a questo sistema per lo smaltimento dell’umido ottenendo una riduzione della tariffa Tari 2018 pari al 20%. Con questo progetto andremo ad ampliare questo sistema alternativo di smaltimento dell’organico e ci consentirà di premiare altri utenti»
Il contributo concesso dalla Regione, è pari al 78,81% del costo totale del progetto presentato dal Comune di Cerveteri, che ammonta ad oltre 500 mila euro.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Niente rimborsi per le auto danneggiate dal tornado

LADISPOLI – Soldi in arrivo sono stati annunciati per chi ha subito danni due anni dopo il passaggio del tornado che devastò la città il 6 novembre 2016. L’elenco dei danni subiti dai privati è lunghissimo. Le abitazioni lesionate furono circa mille, di cui la metà nelle vie centrali e l’altra metà nei quartieri Cerreto e Campo Sportivo. In più di 500 invece avevano presentato richiesta di risarcimento per auto e moto. Sei le attività commerciali compromesse e in più i box dei pescatori di Porto pidocchio rasi al suolo. Nell’elenco anche due stabilimenti balneari una trentina di barche in un rimessaggio. Il Governo aveva previsto una spesa di circa 1 milione di euro per i cittadini. E i cittadini ora dovranno presentare la domanda entro il prossimo 22 ottobre utilizzando i moduli messi a disposizione dal municipio e allegando una perizia. “Oltre a Ladispoli riceveranno fondi anche Campagnano, Anguillara, Castelnuovo di Porto, Cerveteri, Fiumicino, Morlupo, Sacrofano e Roma”, è stato specificato. Ma come verranno utilizzati i fondi non si sa. “Chi ha subito danni per le auto non rientra in questo elenco”, ha chiarito al Messaggero l’assessore al Bilancio, Claudio Aronica. Perciò a testa ogni cittadino potrebbe ricevere davvero una miseria ma andando a scandagliare bene il modulo soltanto se riuscirà a presentare una perizia dei danni entro i prossimi giorni, scenario molto difficile.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Equitazione Performance, applausi per i ragazzi del centro diurno I Girasoli di Tolfa

TOLFA – L scorso 7 ottobre, presso il centro ippico gestito dalla Asd Natura e Cavallo di Tolfa (RM), affiliato alla Fitetrec-Ante, si è svolto il secondo Special Event di Performance, disciplina di eccellenza dell'equitazione western. La giornata è iniziata di buon ora con la preparazione dei cavalli e a seguire con la visione del campo di gara e del percorso da parte dei cavalieri.

 

A dare il fischio di inizio sono stati i ragazzi del Centro diurno I Girasoli di Tolfa, gestito dalla Cooperativa Sociale Alicenova, che si sono cimentati nella prova di Horsemanship. La disciplina prevede la conduzione del cavallo attraverso un percorso e quindi davanti al giudice per ispezione e per presentare il proprio cavallo; questo richiede attenzione e buona destrezza da parte del cavaliere che conduce. La prova è stata superata alla grande tra applausi ed emozione dei partecipanti, sostenuti dagli operatori e dagli istruttori con cui lavorano durante l'anno, Massimo Morra e Carla Perrone Capano.

 

Il Centro diurno I Girasoli è dedicato alle persone con disabilità residenti nei Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa e Allumiere. Gli iscritti che frequentano il centro di Tolfa portano avanti da maggio un'attività legata al cavallo, all’equitazione sportiva e a tutto ciò che ad essi attiene. L'attività si pone come stimolo per lo sviluppo motorio, psicologico e sociale degli allievi che ne prendono parte.

 

"L’equitazione, rispetto ad altre discipline sportive – spiega la coordinatrice Alessandra Vincenti – risulta più completa, in quanto, oltre a fornire all'allievo l’acquisizione e l'accettazione di regole e la relazione con il gruppo, integra lo sviluppo psicomotorio, favorisce l’autostima e pone il soggetto in condizione di relazionarsi con un essere vivente. In particolare, oltre a promuovere una più integrata coscienza corporea, dello spazio e del tempo, ed a favorire un miglioramento delle funzioni di equilibrio e del tono muscolare, giornate come questa sostengono maggiormente la socializzazione, l'integrazione sociale e la sensibilizzazione del contesto di vita delle persone a cui il centro si rivolge, un elemento centrale e imprescindibile".

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Equitazione Performance, applausi per i ragazzi del centro diurno I Giradoli di Tolfa

TOLFA – L scorso 7 ottobre, presso il centro ippico gestito dalla Asd Natura e Cavallo di Tolfa (RM), affiliato alla Fitetrec-Ante, si è svolto il secondo Special Event di Performance, disciplina di eccellenza dell'equitazione western. La giornata è iniziata di buon ora con la preparazione dei cavalli e a seguire con la visione del campo di gara e del percorso da parte dei cavalieri.

 

A dare il fischio di inizio sono stati i ragazzi del Centro diurno I Girasoli di Tolfa, gestito dalla Cooperativa Sociale Alicenova, che si sono cimentati nella prova di Horsemanship. La disciplina prevede la conduzione del cavallo attraverso un percorso e quindi davanti al giudice per ispezione e per presentare il proprio cavallo; questo richiede attenzione e buona destrezza da parte del cavaliere che conduce. La prova è stata superata alla grande tra applausi ed emozione dei partecipanti, sostenuti dagli operatori e dagli istruttori con cui lavorano durante l'anno, Massimo Morra e Carla Perrone Capano.

 

Il Centro diurno I Girasoli è dedicato alle persone con disabilità residenti nei Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa e Allumiere. Gli iscritti che frequentano il centro di Tolfa portano avanti da maggio un'attività legata al cavallo, all’equitazione sportiva e a tutto ciò che ad essi attiene. L'attività si pone come stimolo per lo sviluppo motorio, psicologico e sociale degli allievi che ne prendono parte.

 

"L’equitazione, rispetto ad altre discipline sportive – spiega la coordinatrice Alessandra Vincenti – risulta più completa, in quanto, oltre a fornire all'allievo l’acquisizione e l'accettazione di regole e la relazione con il gruppo, integra lo sviluppo psicomotorio, favorisce l’autostima e pone il soggetto in condizione di relazionarsi con un essere vivente. In particolare, oltre a promuovere una più integrata coscienza corporea, dello spazio e del tempo, ed a favorire un miglioramento delle funzioni di equilibrio e del tono muscolare, giornate come questa sostengono maggiormente la socializzazione, l'integrazione sociale e la sensibilizzazione del contesto di vita delle persone a cui il centro si rivolge, un elemento centrale e imprescindibile".

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tidei: ''Due settimane di lavoro intenso''

S. MARINELLA – Il sindaco Pietro Tidei approfitta dell’opportunità che gli offrono i social network, per informare la cittadinanza sulla sua attività amministrativa riferita alle ultime due settimane di lavoro che reputa intenso e produttivo. «Abbiamo avuto diversi incontri con Enel – dice il primo cittadino – per ottenere la riduzione  del costo delle bollette a seguito dello stato di insolvenza del Comune per debiti passati e non pagati. Sul problema dell’illuminazione pubblica, abbiamo aggiunto 300 nuovi punti luce, per fornire le zone periferiche attualmente al buio. Sugli stessi pali verrà collocata una rete Wi Fi da mettere a disposizione dei cittadini con intera copertura della città e della frazione di Santa Severa. Si farà inoltre la copertura di tutti i plessi scolastici e degli edifici pubblici, con pannelli solari per la produzione di energia elettrica, questo grazie all’anticipazione a favore del Comune della somma di 450 mila euro dovuti come previsto da convenzione a copertura delle annualità 2018, 2019 e 2020 da parte di Enel. Abbiamo richiesto un finanziamento di alcune infrastrutture importanti quali parchi e giardini, mentre intendiamo coinvolgere Enel con un finanziamento della mensa della solidarietà». Il sindaco annuncia anche che sono stati fatti e che continueranno alcuni incontri con gli assessori e i consiglieri regionali per dei finanziamenti per le scuole, le fogne, le barriere soffolte, l’assegnazione di aree pubbliche da Arsial e dalla Regione a favore del Comune. La risoluzione, dopo 30 anni, del problema urbanistico della Quartaccia e della Perazzeta, gli impianti sportivi e gli investimenti sul sociale. “Mentre – continua Tidei – stiamo incontrando i dirigenti di Acea per le fogne di Belvedere, Colfiorito, Perazzeta e Toscana, il potenziamento dei depuratori e gli investimenti per nuovi allacci». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###